www.AnimeClick.it
Informazione su anime, manga e fansub
Facebook YouTube Twitter Instagram Tumblr RSS Notizie RSS Fansub Translate in English
CSS Drop Down Menu by PureCSSMenu.com

La regina dei mille anni
Locandina La regina dei mille anni



Titolo Originale: Shin Taketori Monogatari: 1000-nen Joou
Titolo Inglese: Queen Millennia (TV)
Formato: Serie TV
Anno: 1981
Episodi: 42
Disponibilità:
Valutazione: 8,545 (media 9,429, basata su 7 recensioni)
Opinioni episodi: 39 Episodi promossi 3 Episodi rimandati 0 Episodi bocciati
Genere: Fantascienza, Avventura, Azione
Siti Consigliati: Anidb
Nazionalità: Giappone
Lista Anime: Per utilizzare la lista anime devi registrati.
Nelle liste come: 1 in visione, 42 completato, 3 sospeso, 2 da rivedere, 16 da vedere.
Tags:
Immagini: 19 (Gallery) (by Maurizio)

Questa scheda ha errori? Aiutaci a correggerli.

Per favore spendete 5 minuti per darci una mano, se siete registrati potrete anche guadagnare dai 3 ai 10 punti utente. Le recensioni sono moderate, leggete il vademecum del recensore per non rischiare di vedervela disattivata. Mi raccomando, leggetelo ;-)

Utente:     Episodi Visti:     Voto:

Recensione (almeno 500 caratteri):

E-Mail (facoltativo):
L'E-Mail non sarà pubblicato, serve solo per contattarvi.

Inserisci il testo nell'immagine:
La regina dei mille anni 8,545 out of 10 based on 7 ratings. 7 user reviews.

Screenshot 1 di La regina dei mille anni
Screenshot 2 di La regina dei mille anni
Screenshot 3 di La regina dei mille anni
Screenshot 4 di La regina dei mille anni
Screenshot 5 di La regina dei mille anni
Screenshot 6 di La regina dei mille anni
Screenshot 7 di La regina dei mille anni
Screenshot 8 di La regina dei mille anni
Screenshot 9 di La regina dei mille anni
Screenshot 10 di La regina dei mille anni
Screenshot 11 di La regina dei mille anni
Screenshot 12 di La regina dei mille anni
Screenshot 13 di La regina dei mille anni
Screenshot 14 di La regina dei mille anni
Screenshot 15 di La regina dei mille anni
Screenshot 16 di La regina dei mille anni
Screenshot 17 di La regina dei mille anni
Screenshot 18 di La regina dei mille anni
Screenshot 19 di La regina dei mille anni

Catulla
Per l'anime La regina dei mille anni
Serie TV di genere Fantascienza / Avventura / Azione
Episodi Visti: 42 su 42 --- Voto: 7

Le premesse per un nuovo Galaxy Express all'apparenza ci sono tutte: una bionda dal corpo sinuoso e un omuncolo deforme e corto, con le stesse fattezze di Tetsuro. Questi elementi possono scoraggiare, ma in fondo la sapienza popolare spesso non sbaglia quando dice che l'abito non fa il monaco.
Queen Millennia è un'opera di Matsumoto più evoluta e matura, e ciò è evidente fin nel suo esordio. L'ambientazione non è più lo spazio, né vi si trovano fantomatici treni intergalattici. Ci si sposta nel passato, sulla Terra del 1999, in un'epoca nemmeno tanto distante da noi rispetto alle ere degli altri universi matsumotiani. Nel leijiverse La Regina dei Mille Anni è la stella focale della cronologia, che di logico ha poco, ma un inizio sì: questa serie è il punto da cui si origina tutto.
La trama è ciò che contrappone per antonomasia Queen Millennia a Galaxy Express. Quest'anime contiene dei filler, come tutte le altre produzioni animate relative all'universo suddetto, ma qui essi sono tutti funzionali al disegno del soggetto, a tracciarne con ineluttabilità le linee di contorno. L'architettura degli episodi si articola nella logica della successione, cosicché misteri e colpi di scena a essi collegati si snoderanno per tutta la durata della serie, anche se con un vistoso calo narrativo nella parte finale.

E finalmente la bionda, Kira Tesawa, non è più un alone, né una comparsa con la falsa promessa di un fascino legato all'ambiguità. Il carisma c'è davvero, e c'è davvero una storia sotto: piccoli e disordinati elementi concorreranno a svelare il ritratto in tutte le sue tonalità. Kira è la concrezione dei significati legati al buon governo, sorta di allegoria della temperanza e della giustizia in versione utopica, con tutte le contraddizioni di chi si dibatte tra il volere e il potere.
Per ciò che concerne l'omuncolo brutto, finalmente si assume consapevolezza del fatto che, se Tetsuro fosse stato come Tori, Galaxy Express 999 sarebbe stato un prodotto quantomeno accettabile. Anche Tori piange spesso, ammettiamolo, ma di certo non diventa il lagnoso per eccellenza. Pure Tori ha i suoi assurdi colpi di testa, non privi di una certa vanagloria, che lo riavvicinano al carattere di Tetsuro. Ma qui questi momenti di follia sono catartici per il protagonista, in quanto lo mettono di fronte all'impossibilità di evolversi in uno stereotipo di eroe fanfarone e tronfio. Anzi, essi hanno la finalità di toglierlo per un po' dalle luci della ribalta per salvare infine gli episodi in calcio d'angolo. E lo spazio lasciato da Tori è consistente.

L'osservatorio Amamori e il QDI costituiscono uno degli sfondi più belli della serie, e articolano un vasto ordito di vicende atte a impedire che la Terra venga colpita da un pianeta dall'orbita irregolare: Lamethal. Ma la tensione di tali intrighi, che raggiunge anche livelli non trascurabili d'audacia, purtroppo si allenta fino a scomparire dopo la prima metà della serie. Peccato che i brevissimi e interessanti baleni di battaglie spaziali lascino il posto a stupidi e infantili siparietti sui compagni di scuola di Tori o sui genitori di Kira. La loro funzione di riempitivo è malcelata, suscitando immediatamente un forte tedio nello spettatore. L'ironia di cui sono forieri questi stratagemmi stride vistosamente con la complessità e la serietà dei fatti narrati. La serie non disdegna il patetismo, tanto caro alle produzioni animate legate a Matsumoto, ma come sempre si tratta di una nota stonata e goffa, che sottrae altri punti.

Tutto sommato però il taglio registico di alcune scene fa dimenticare questi difetti, accompagnato anche dalla sobrietà e dal carattere pittoresco di alcuni sfondi. A ciò si aggiunga la straordinaria costanza a livello qualitativo dei settori legati al chara design e alle animazioni.
Nonostante il continuo loop dei temi musicali, il comparto sonoro mostra una certa raffinatezza, contenendo melodie concise, taglienti, efficaci. Ma la musica in sé non è scevra di ossimori, così anche qui troviamo temi delicati, dolci e intrisi di pathos, dosati con la sapiente autorevolezza che ne evita il decadimento in motivi gonfi di vuota maestosità e di retorica, fenomeno pressoché diffuso in prodotti contemporanei.

Si poteva fare di meglio, molto meglio, questo è vero. Non si può certo dimenticare la goffa involuzione della Regina Madre di Lamethal, consegnata al finale dell'opera spoglia - senza una motivazione incisiva - dell'aura di fredda impassibilità che l'aveva fino ad allora velata.
I limiti del plot narrativo non possono garantire al titolo un posto tra gli indimenticabili, come è stato per Capitan Harlock. Nonostante ciò arriva il comparto tecnico molto elegante a salvare Queen Millennia dall'aborto. La serie non tiene il filo narrativo fino alla fine, smaglia purtroppo la rete dell'intreccio proprio nel punto in cui questo doveva essere tirato con polso fermo. Ciò le pregiudica una valutazione più alta. A ogni buon conto lo spettatore e il fan di Matsumoto ricorderanno lo spazio di Queen Millennia come un universo più riuscito rispetto a quello di Galaxy Express 999.




Filtra con voto 1Filtra con voto 2
Filtra con voto 3Filtra con voto 4
Filtra con voto 5Filtra con voto 6
Filtra con voto 7Filtra con voto 8
Filtra con voto 9Filtra con voto 10


kaio1982
Per l'anime La regina dei mille anni
Serie TV di genere Fantascienza / Avventura / Azione
Episodi Visti: 42 su 42 --- Voto: 10

Matsumoto con questo capolavoro ha chiuso definitivamente, nel 1982, il suo primo ciclo di anime futuristici caratterizzati da trame leggendarie, uno stile inconfondibile ed atmosfere dal sapore veramente magico e sognante. Dal 1974 Matsumoto ha prodotto capolavori senza tempo quali: Capitan Harlock, Yamato e Galaxy Express 999, che insieme a Quuen Millenia, ci hanno portato verso mondi e galassie lontane, tecnologie dallo stile unico, delle protagoniste femminili meravigliose ed eteree, ed un modo di vedere la fantascienza che per sempre rimarrà scolpito nei nostri cuori.
Quuen Millenia è l'ultimo capolavoro di quel magico periodo, anche se Matsumoto fino ad oggi ha continuato a produrre numerose serie di richiamo al suo stile, con un buon numero di ottimi anime, ma senza mai recuperare e riproporre quel suo stile elegante, maestoso e malinconico che lo affermò come uno degli artisti anime migliori di sempre.
Quuen Millenia è un anime iniziato nel 1981 e terminato nel 1982 e importato qua in Italia col nome de La Regina Dei 1000 Anni. Si tratta di un anime davvero diverso rispetto ai suoi precedenti capolavori, caratterizzato da uno stile sempre serio, cupo ed estremamente malinconico, che si concentra in maniera magistrale su di una trama di qualità elevatissima.
Siamo in un 1999 più avanzato e proiettato verso lo spazio ed il futuro, molto più di quello banale che il mondo ha vissuto realmente. Tori Amamori è un ragazzino di 14 anni che sogna di viaggiare un giorno nello spazio (adesso si è smesso di sognare) per visitare le meraviglie del cosmo, suo zio è astronomo, suo padre è un facoltoso scienziato talentuoso e sua madre una seria ed affettuosa donna a cui Tori vuole molto bene.
Per caso Tori incontra una splendida ragazza di circa 18 anni, (in apparenza) si tratta di Kira Tesawa (Yukino Yayoi) che naturalmente è la protagonista assoluta dell'intera serie, dal momento che è la regina dei 1000 anni, troppo evidente per non menzionarlo subito.
La trama è incredibilmente seria, cupa ed adulta, dannatamente ben scritta e sempre sorretta da una sceneggiatura che regge il passo e supera anche quelle odierne. Impossibile trovare episodi stupidi, inutili o filler, perché in tutto l'anime, non ci sarà un solo attimo di tranquillità, tra infiniti colpi di scena, intrighi, tradimenti, catastrofi e scene leggendarie ed emozionanti.
I personaggi sono caratterizzati in maniera maniacale, Tori Amamori, su zio, il capo dei pirati dei 1000 anni, (incredibile cosa è riuscito a pensare Matsumoto su questo personaggio) quel verme immondo di Sakura e naturalmente Yukino Yayoi, che con la sua regale presenza, comportamento e carattere, risulta senza dubbio il personaggio femminile più carismatico di Matsumoto, superiore anche a Maetel.
Altra cosa davvero ben riuscita di quest'anime, è che nonostante venga subito scoperta l'identità di Kira Tesawa, lei continua per quasi tutta la serie a comportarsi anche come una dolce ragazza normale, senza mascherare la sua identità a Tori e al professor Amamori, rendendo estremamente credibile e coerente tutta la sceneggiatura.
Dal punto di vista tecnico, bisogna segnalare, un netto miglioramento della grafica di quest'anime rispetto ai lavori precedenti di Matsumoto. La colorazione generale è fin da subito la cosa che si nota maggiormente, con colori davvero ottimi per il 1981. I fondali, i mezzi e le astronavi sono decisamente dettagliati e sembrano realizzati quasi 10 anni dopo quelli di Capitan Harlock. Il character design, come da tradizione, prevede personaggi bassi e deformati per quanto riguarda alcuni uomini, (non tutti) e uno stile etereo ed estremamente ricercato per tutte le fanciulle protagoniste, con un picco maggiore su Yukino Yayoi naturalmente. Le animazioni sono buone (ottime quelle dell'episodio 33) e fanno il loro dovere, mentre le musiche, tranne le sigle originali, risultano spesso poco ispirate, noiose e poche volte importanti.
Per chi è appassionato di Matsumoto, non deve lasciarsi sfuggire questo quarto ed ultimo capolavoro, per chi non è interessato si perde un vero anime serio e maturo, che consiglio ad un pubblico maturo, non per scene violente o fanservice, ma per la struttura cupa e piacevolmente lenta della trama, dove non c'è spazio per le sciocchezze.





AkiraSakura
Per l'anime La regina dei mille anni
Serie TV di genere Fantascienza / Avventura / Azione
Episodi Visti: 42 su 42 --- Voto: 9

"La regina dei mille anni" è l'ultimo capolavoro di Leiji Matsumoto dopo "Capitan Harlock", "Star Blazers" e "Galaxy Express 999". E' interessante notare che questa serie, a differenza delle altre, riesce a combinare la tipica fantascienza "alla Matsumoto" con una buona dose di colpi di scena e un certo miscuglio di generi, tra cui noir e apocalittico. Data la narrazione veloce e serrata che caratterizza "Queen Millennia", è molto facile cadere involontariamente nello spoiler, quindi non mi soffermerò molto sulla storia.

Kira Tesawa è una misteriosa ragazza che lavora all'osservatorio di Tokyo, in cui si scopre che un pianeta è in rotta di collisione con la terra. Dopo tale infausta notizia, per caso (?), Kira conosce Tori Amamori, ragazzo di dodici anni che ricorda molto il Tetsuro di "Galaxy Express 999". Il padre di questo ragazzo sembra in qualche modo collegato agli strani eventi che coinvolgono lo schianto del corpo celeste contro la terra, così come un misterioso gruppo di individui incappucciati che si spacciano per pirati e la stessa Kira.

Lo sviluppo della trama, che parte abbastanza lentamente, prenderà pieghe notevoli nel corso della serie. Verrano affrontati temi di spessore come il valore della vita umana, l'inettitudine dei governi di fronte all'inevitabilità della catastrofe e la difficoltà di riconciliare persone diverse e razze diverse, anche in presenza dell'inevitabile apocalisse.
La regia è ottima, tuttavia la colonna sonora non mi ha esaltato come quella dei lavori precedenti di Matsumoto. Questa serie è meno "romantica" ma più dinamica delle altre e inoltre i personaggi mi sono sembrati più realistici e caratterizzati rispetto agli standard dell'autore.

Tutti gli appassionati di fantascienza e dell'animazione giapponese in generale non dovrebbero quindi perdersi questa perla, in quanto i lavori successivi di Leiji Matsumoto non raggiungeranno mai più il suo livello. Questo autore infatti negli anni '80 e '90 continuerà a riproporre le stesse idee del suo periodo d'oro in infinite salse diverse, con risultati di qualità abbastanza altalenante.





demone dell'oscurità
Per l'anime La regina dei mille anni
Serie TV di genere Fantascienza / Avventura / Azione
Episodi Visti: 42 su 42 --- Voto: 10

Alla regia di quest'opera c'è Nobutaka Nishizawa, che ha curato puntate importanti della serie I cavalieri dello zodiaco. E' uno che ci sa fare alla grande, ed in quest'opera così piena di dettagli ed eventi, dove solitamente la narrazione di un anime si fa dal ritmo serrato e coinvolgente, c'è bisogno di questo grande regista, che cura nei minimi dettagli gli episodi di questo cartone.

C'è da ricordare che un grande autore come Matsumoto ha sempre lavorato con grandi artisti, e molte volte è capitato che molti del suo staff avessero preso parte anche ai progetti, passati e futuri, di Masami Kurumada.

E qui rientriamo in questo discorso artistico, visto che assistiamo ad un'opera che certo non ha bisogno di presentazioni, senza contare che è stata preceduta da altre opere importanti dell'autore, quindi poteva contare su un successo praticamente annunciato.

L'unico problema è dettato dalla somiglianza dei disegni tra una serie e l'altra, però sapete anche voi che il più delle volte un segno distinguibile rende subito l'opera riconoscibilissima, e ciò accade in questa serie.

I temi principali su cui si fonda la serie parlano di altruismo, ma anche di eccesso di altruismo, in cui i protagonisti sono disposti a sacrificarsi pur di ridare gioia e speranza alle genti accomunate da un orribile destino, la sparizione del pianeta per mano di una collisione con un altro che avverrà entro una specifica data, da cui si trae parzialmente, a mio avviso, anche il titolo dell'opera.

L'anime vanta della partecipazione di grandi doppiatori italiani, tra questi Riccardo Garrone qui nella parte del "cattivo " di turno, attore presente sulla scena da decine di anni e con trascorsi, come questo da grande "prestatore di voce", quello che tutti conoscete come il "San Pietro del caffè", per via di un noto spot con Bonolis e Laurenti!

A parte quest'ultimo particolare poco importante, è un'opera che vi consiglio assolutamente di vedere!





Maurizio
Per l'anime La regina dei mille anni
Serie TV di genere Fantascienza / Avventura / Azione
Episodi Visti: 41 su 42 --- Voto: 10

La storia si svolge nel periodo fra il marzo e il settembre del 1999. Nascosta al grande pubblico, una grande sciagura si sta per abbattere sul pianeta Terra e sta per sconvolgere la tranquilla, spensierata vita di un adolescente di Tokio, viziato dai genitori, tanto pigro a scuola quanto onesto e puro nei sentimenti; odio e rancore gli sbarreranno la strada e lo condurranno in zone oscure, dove la comprensione di che cosa stia succedendo, di quale sia la cosa giusta da fare e a chi rivolgersi gli risulterà essere una cosa sempre più complessa e difficile, fino a divenire invalicabile, se non fosse affrontata per quel salto di fede che la fiducia nel prossimo e l'amore per gli altri danno, riuscendo così a risolvere qualsiasi dubbio e pregiudizio.

Decisamente non è un anime d'azione: è una storia che narra di smarrimenti, di introspezione, di speranza e di fiducia; una storia che abolisce e distrugge ogni certezza materiale per basarsi unicamente sull'unica cosa di assoluto riferimento, ovvero il sentimento d'amore nelle sue forme più spirituali ed eteree.
Nulla è bianco, nulla è nero. Così come nessuno sbaglia, nessuno fa la cosa giusta. Nessuno tradisce le proprie idee in cui crede, né chi rappresenta, ma allo stesso tempo nessuno conosce chi gli sta accanto così bene da potersi completamente fidare. Nessuno conosce la risposta ai problemi che si susseguono ma nessuno smette di porsi domande e cercarne le risposte. Nella fase finale della serie dove persone con obbiettivi contrapposti dalle due parti del fronte lottano per gli stessi identici valori, seppur ognuno per conto suo e l'uno contro l'altro, la risposta al problema, la soluzione e il ritorno alla vita, viene portata da chi con l'estremo sacrificio, sceglie di amare gli uni e gli altri incondizionatamente, anteponendo al proprio i loro destini.
E' una storia di un sentimento struggente che si fa strada fra i limiti umani, superandoli.


Trama dei primi episodi [ATTENZIONE! POSSIBILI SPOILER!]

Un pianeta, successivamente identificato come Lahmetal, si trova in rotta di collisione con la Terra: nulla a portata degli esseri umani ne può sovvertire il nefasto esito. Da un po' di tempo inoltre i più importanti scienziati del pianeta vengono rapiti da un gruppo misterioso guidato dalla ancor più misteriosa Regina dei Mille Anni mentre la popolazione, ignara del proprio destino, continua la vita di tutti i giorni.

Tori Amamori, un adolescente di Tokio, sveglio, allegro ed innamorato dell'astronomia, è figlio di un ingegnere e nipote del direttore del vicino osservatorio astronomico (zio). Una sera, durante una delle sue osservazioni notturne della volta celeste con il telescopio costruito dal padre, la sua attenzione viene catturata da una strana persona che indossa un impermeabile e un cappello appostata sotto la luce di un lampione stradale, in una strada adiacente alla sua abitazione. Per quanto provi anche nei giorni successivi, Tori non riesce a fermare e a identificare la persona: gli rimane solo un sospetto, via via sempre più pressante, che qualcosa di grave possa stare per accadere.

Di ritorno a casa da scuola, nell'entrare nel capannone dove il padre ha il suo laboratorio, Tori viene raggiunto dalle grida di quest'ultimo che lo esorta a fuggire: qualcosa, nell'esperimento del padre sta sfuggendo a ogni controllo. Tori però non ha nemmeno il tempo di reagire che tutto, attorno a lui, esplode.

Trovatosi orfano ed affidato per necessità alle cure dello zio, Tori va ad abitare all'osservatorio astronomico dove fa conoscenza della bella assistente del direttore, la bionda Kira (Yayoi) che in circostanze diverse aveva comunque già incontrato. A lei Tori confessa di provare odio per chi ha ucciso suo padre e, in una delle loro chiacchierate, Kira porta a conoscenza Tori dell'esistenza di un gruppo segreto chiamato i Pirati dei Mille Anni, ai quali, in cuor suo, Tori ascrive la colpa della morte dei suoi genitori. Nel frattempo però anche il destino dell'umanità non volge per il meglio; anche dopo ulteriori e più precise analisi sulla traiettoria del pianeta misterioso, la data della collisione con la Terra, le ore 9:09:09 del 9 settembre 1999 ed il suo destino di distruzione pressoché completa, vengono irrimediabilmente confermati.

Assediato da una situazione claustrofobica, senza via di uscita Tori si affida alle parole di Kira, la quale gli confida di aver commissionato al padre il progetto di un potentissimo motore di un'astronave, l'unico in grado di portare in salvo con efficienza almeno una piccola parte dell'umanità. Tori non ne sa nulla e tutto quello che suo padre avrebbe potuto lasciargli è stato ridotto in briciole dall'esplosione. [...]



micheles
Per l'anime La regina dei mille anni
Serie TV di genere Fantascienza / Avventura / Azione
Episodi Visti: 42 su 42 --- Voto: 10

Sono affettivamente legato a "La Regina dei Mille Anni" perché è stato il primo classico di Matsumoto che ho avuto modo di apprezzare. A dire la verità, prima de "La Regina dei Mille Anni" avevo già visto "Capitan Harlock", ma all'epoca ero troppo giovane per capirlo: alle elementari infatti preferivo di gran lunga i robottoni all'estetica raffinata. Poi sono cresciuto. Ai tempi de "La Regina dei Mille Anni" ero abbastanza grandicello da apprezzare le donnine eteree di Matsumoto e da allora non me ne sono ancora stancato, tanto è vero che seguo ancora oggi tutte le opere del Maestro soltanto per il character design; però, a differenza delle opere moderne, La Regina dei Mille Anni si fa ricordare non solo per il chara. La serie si dipana come un giallo ricco di colpi di scena, di sorprese e di misteri, che vengono svelati via via lungo il corso delle puntate. Per i tempi questo era un meccanismo innovatore e sofisticato, perché all'epoca quasi tutte le serie si strutturavano secondo la logica degli episodi autoconclusivi. Al contrario invece ne La Regina dei Mille Anni la storia principale si sviluppa, entrano in gioco nuovi personaggi, cambiano le ambientazioni e succedono molte cose.
Il finale all'epoca mi colpì moltissimo e mi rimase impresso profondamente. Ho rivisto la serie di recente sempre con piacere, anche se ormai sapendo come andava a finire ho perso il fattore sorpresa. È una serie che raccomando caldamente a chi vuole scoprire i classici di Matsumoto, perché assieme alle serie Capitan Harlock e Galaxy Express forma la triade che sta al centro del Lejiverse.
P.S. Il giorno 9 settembre 1999, alle ore 9, 9 minuti e 9 secondi io ero uno quelli che contava alla rovescia aspettando che il pianeta Lamethal si schiantasse sulla Terra ...





tetsuro90
Per l'anime La regina dei mille anni
Serie TV di genere Fantascienza / Avventura / Azione
Episodi Visti: 42 su 42 --- Voto: 10

L'ultimo capolavoro di Matsumoto dopo Yamato, Harlock e GE999, "La regina dei mille anni" è una storia complessa, veloce, ricca di colpi di scena e tematiche di rispetto, quali la catastrofe imminente e la lotta per la sopravvivenza. Ottima sono anche l'animazione e la colonna sonora, nonché i risvolti psicologici dell'affascinante regina dei mille anni, Kira Tesawa, indiscussa protagonista che finirà per avere tra le sue mani il destino dell'intera umanità.Anche se è passato un po' in sordina rispetto agli altri tre citati anime, "La regina dei mille anni" è comunque alla loro altezza; la storia non annoia mai e insegna cosa voglia dire veramente amore e sacrificio, e quanto nella vita l'uno sia legato all'altro e viceversa.
La colonna sonora e le sigle originali giapponesi sono grandiose, e ve le ricorderete tutta la vita.
Non faccio cenni riguardanti la trama, ma consiglio a tutti gli appassionati di anime e non di andarselo a vedere. Ne varrà veramente la pena.


Se ti piace questo anime ti consigliamo di guardare
1 sugg: Blue Noah
1 sugg: Capitan Harlock
1 sugg: Galaxy Express 999
1 sugg: Space Battleship Yamato - Star Blazers
1 sugg: Capitan Futuro

Se hai dei suggerimenti e vuoi esprimerli, ti chiediamo di registrarti e utilizzare la tua Lista Anime.
Grazie :-)
Elenco degli episodi
Ep 01:
Incontro meraviglioso
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 02:
Tori resta solo
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 03:
Nove meteoriti
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 04:
Il furto dei meteoriti
0 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 05:
Una frase misteriosa
0 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 06:
Città sotterranea
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 07:
Passaggio segreto
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 08:
Conversione di energia
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 09:
Il segreto della caverna
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 10:
Il cimitero sacro
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 11:
Pianeta Lamethal
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 12:
Il messaggio del telescopio
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 13:
Sospetto di tradimento
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 14:
L'identità della regina
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 15:
La verità si fa strada
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 16:
Kira in pericolo
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 17:
Un'improvvisa esplosione
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 18:
Terremoto
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 19:
L'astronave nemica
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 20:
La crisi globale incombe
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 21:
Il messaggero della regina
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 22:
Attacco al Q.D.I.
0 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 23:
Duello regale
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 24:
Ciondolo misterioso
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 25:
Due nemici a confronto
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 26:
Rivelazione
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 27:
La Terra è salva!
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 28:
Duello alla città nera
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 29:
Kira è salva?
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 30:
Missili contro il pianeta maledetto
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 31:
Fallimento del progetto Fenice
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 32:
Attacco da Lamethal alla terra
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 33:
Kira svela i suoi poteri
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 34:
Hanno eliminato il presidente!
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 35:
Esodo alla città sotterranea
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 36:
Vulcani negli abissi
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 37:
Scambio mortale
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 38:
Disperato tentativo di Selene
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 39:
Occupazione del cimitero sacro
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 40:
Due regine a confronto
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 41:
Ultime ore
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 42:
...Era messaggera di pace e d'amore!
1 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato

Manca un episodio?
Aggiorna il numero di episodi correggendo questa scheda,
poi verificheremo e lo aggiungeremo quanto prima possibile.
Staff
Emittente TV: Italia Teen Television
Emittente TV: Canale 5
Emittente TV: Rete 4
Emittente TV: Italia 7
Esecuzione tema musicale: Cristina D'Avena
Unknown Relation: Dōga Toei
Personaggi
Amamori HajimeKeiko Toda
(Doppiatore originale)
Amamori KyoujuIchirō Nagai
(Doppiatore originale)
La Andromeda Promethium IIKeiko Han
(Doppiatore originale)
Yukino YayoiKeiko Han
(Doppiatore originale)
Titolo ExtraPrezzoCasa editrice
Motore di ricerca interno al sito.
Cerca nel sito:
 
Non riusciamo a capire chi sei!
Inserisci i tuoi dati di accesso:



Non sei registrato?

Registrati!








Ricordati di me


Le schede Anime e Manga di AnimeClick.it.
Visita le seguenti schede Anime e Manga:

Forum Lista Anime Flash News

Sito Partners