Advertisement

www.AnimeClick.it
Informazione su anime, manga e fansub
Facebook YouTube Twitter Instagram Tumblr RSS Notizie RSS Fansub Translate in English
CSS Drop Down Menu by PureCSSMenu.com

Notizia del 01/02/2010 OKNOtizie
I Porno Simpsons colpiscono ancora

pornoSimpsonsRiportiamo di seguito un articolo pubblicato su Punto Informatico che parla di un tema da noi trattato in diverse occasioni, la sottile linea che divide ciò che è lecito da ciò che non lo è in ambito di pornografia disegnata.

"Roma - Un uomo in Australia, il ventottenne Kurt James Milner, è stato arrestato perché aveva sul proprio hard disk materiale pornografico con i Simpsons, le Superchicche e gli Incredibili disegnati in attività troppo pruriginose. Essendo poi alcuni di quei personaggi minorenni, per le autorità si configurerebbe un vero e proprio reato di pedopornografia.

La polizia è arrivata al computer dell'uomo nel 2008, in base ad una soffiata anonima sul materiale illegale: Milner oltretutto era già stato condannato nel 2003 a due anni di libertà vigilata per possesso di 59 foto di minorenni.

Si tratta, tuttavia, del secondo arresto in Australia con le medesime motivazioni: già nel 2008 tale Alan John McEwen era stato arrestato per la detenzione di alcune puntate di una versione molto particolare della famiglia gialla, in cui anche Bart e Lisa erano coinvolti in performance erotiche.
Tanto è bastato anche stavolta alla Corte Suprema australiana per condannare l'imputato per possesso di materiale raffigurante abusi sui minori: a Milner è toccato un anno di prigione e la registrazione come sex offender. Sentenza dura ma giustificata dal precedente.

La normativa australiana in materia di pedopornografia apparente è chiara: secondo il Codice Nazionale di Classificazione (che sancisce cosa costituisce o meno materiale proibito) afferma che tutto ciò che descrive o raffigura una persona che è, o sembra essere, un bambino sotto i 18 (che la persona sia impegnata in attività sessuale o meno) in un modo che possa offendere un adulto ragionevole, debba essere proibito.

Claudio Tamburrino
"


Autore: Tacchan  






Nostra è la furia
Kuro Ookami NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Kuro Ookami 
151) Messaggio di Kuro Ookami (06/02/2010, ore 20:54)
Massi cadenti: o direi che le leggi vanno rispettate e alla fine qui nessuno è australiano. Magari c'è un motivo ben preciso per cui esiste questa legge. E per la cronaca che diritto ai tu di dire che una legge sia sbagliata. A mio avviso un certo tipo di prodotto viene aquistato da un certo genere di acquirente. Questo implica che se il porno con minori in versione manga è acquistato da pedofili, perché non credo che persone sane di mente leggano porno con protagonisti bambini e si facciano le pugnette, beh probabilmente tale legge è fatta per bloccare il mercato della PORNOGRAFIA con Protagonisti dei minori. Perché ora siamo chiari, un film di animazione a sfondo sessuale è comunque un film porno. Secondo me questa legge è fatta apposta per questo motivo, impedire la pornografia di questo tipo.

Cosa giusta. E poi mio caro io mi vergognerei di più a leggere fumetti erotici con protagonisti dei minori.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

L'illusione della democrazia è un insulto all'intelligenza umana
Ilidor è stato attivo negli ultimi 10 giorni Invia un Messaggio Privato a Ilidor 
152) Messaggio di Ilidor (06/02/2010, ore 21:41)
Trovo ingiustificabile il fatto di proibire una qualsiasi opera (immaginaria) e di incarcerare un uomo senza che questo abbia fatto nulla. Ma insomma di cosa lo si può accusare? "Di spippamento plurimo?" Come siamo caduti in basso...
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

non sai mai quanto sei forte, finché essere forte è l’unica scelta che hai
Ghibli92 è stato attivo negli ultimi 10 giorni Invia un Messaggio Privato a Ghibli92 
153) Messaggio di Ghibli92 (07/02/2010, ore 09:15)
Ilidor guarda che io non metterei mai in galera uno solo perché ha dei disegni. Anch'io penso che i disegni non debbano essere messi sullo stesso piano delle foto, in quanto le foto raffigurano una persona reale, che è stata USATA. I disegni come già detto sono stati creati (nella maggioranza dei casi) dalla mente dell'autore e "di per sè" non fanno male a nessuno.

Però quello che si prova di fronte ad essi non cambia. Se finite in mani sbagliate potrebbero diventare pericolosi e incitare a fare del male. Come detto prima però questo può succedere con molte altre cose, solo che rispetto a queste altre cose i soggetti in questione influenzano molto di più determinate persone.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.


Maffin_Muffin NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Maffin_Muffin 
154) Messaggio di Maffin_Muffin (07/02/2010, ore 12:53)
Non capisco come possa essere un vero e proprio reato avere dei DISEGNI su personaggi INVENTATI che non rispecchiano assolutamente la realtà. Capirei se fossero foto(come quelle che hanno tra l'altro ritrovato) ma dei semplici disegnini..dai. Tra l'altro BartELisa non sembrano neanche bambini contando che hanno delle forme indefinite. Sarà anche da depravati farsi fantasie del genere(:S) Ma sempre meglio di metterle in atto con gente vera, con Carne, invece che con carta.
Beh, contiamo comunque che parliamo dell'Australia, non certo dell'Italia. Sicuramente avranno leggi mooolto più rigide a riguardo.
A mio parere resta comunque un qualcosa di paradossale.....
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.


Anancuras NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Anancuras 
155) Messaggio di Anancuras (07/02/2010, ore 14:15)
Kuro Ookami, da quel che scrivi sembra che se un ragazzo qualunque veda quelle immagini, le immagini gli fanno venire voglia di loli ed in futuro diventa pedofilo, quindi il problema andrebbe risolto alla radice eliminando queste immagini. Beh il processo è inverso, come la nostra pulsione sessuale nasce spontaneamente senza che i nostri genitori ci diano le riviste porno, ma siamo noi ad andarcele a cercare ad una certa età, per il pedofilo è uguale, non sono nati con l'avvento di internet o con la società moderna, son sempre esistiti e a quanto pare conosci bene la storia e quindi lo sai.
Riguardo a Bersek, mi ripeto, al pedofilo della trama non importerà nulla o del contesto storico, cerca l'immagine giustificata o meno, se interrogassi i fruitori di film porno, non so quanti mi saprebbero riassumere la trama del film (per quanto complessa possa essere XD). Approvare una legge del genere, significa che Bersek dovrei bruciarlo perchè la polizia potrebbe prendermi per pedofilo.
Tutto il ragionamento è basato sul " chi guarda loli un giorno violenterà un bambino" ma la medesima cosa è applicabile a "chi guarda un film porno violento diventerà uno stupratore", "chi guarda fast and furius truccherà l'auto e farà gare", "chi guarda Hitman diventerà un assassino", anch'io quando leggo alcuni shonen, penso che mi piacerebbe essere il protagonista, nella mia fantasia lo divento ma nella realtà so bene che è impossibile e non penso di buttarmi dal terrazzo per provare a volare o mi metto a fare a botte con i miei amici, sarebbe divertente ma non lo faccio, come quelli che giocano a gta e passano la giornata a sparare e investire persone. Poi di persone dalla mentalità deviata che provano veramente a fare queste cose ci sono, ma non per questo questi prodotti vengono eliminati dal mercato. Come hai scritto sopra, la mia libertà si estende finché non lede quell'altrui, fortunatamente la fantasia è ancora una zona di propria libertà, ovvero tu puoi anche pensare di ammazzarmi ma non per questo ti faccio arrestare, perché finché non lo farai o tenterai di farlo non hai commesso nessun reato, tra il dire (e il pensare) c'è in mezzo il mare, in tutti i casi.

Concludo dicendo, che i fruitori di questo materiale andrebbero messi in analisi, questo non lo discuto, ma visto che trovarli è pressoché impossibile, se questi trovano altre maniere oltre alla realtà per trastullarsi facciano pure, poichè penso che sia più probabile che un pedofilo in carenza di materiale sbotti sul figlionipotechierichetto che sia, senza che questo abbia mai il coraggio di denunciarlo, come spesso accade. La differenza tra il mio e il tuo pensiero, è che io non considero il loli un punto di passaggio per arrivare alla violenza, bensi li considero un'alternativa, perciò li lascio fare, finché non ledono nessuno, possono anche invocare il diavolo in cantina per quel che mi interessa.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Nostra è la furia
Kuro Ookami NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Kuro Ookami 
156) Messaggio di Kuro Ookami (08/02/2010, ore 11:49)
Il discorso è che io con materiale pornografico ritengo tutto ciò che è fatto per quel determinato scopo.

Berserk per me non è accusabile per il semplice fatto che non è un fumetto pornografico.

Non so se riesco a spiegarmi.

Il problema però resta anche questo però: Io sono libero di disegnare quel che voglio visto che come dite voi ognuno è libero di raffigurare quel che vuole. Ma se io sono libero di vendere fumetti erotici con protagonisti dei ragazzini facciamo un età compreasa dai 3 ai 15 anni, sono anche libero di vendere anime con queste cose, e quindi si liberalizza in parte il mercato della pornografia infantile. E questo a mio avviso è sbagliato. Per questo questo genere di prodotti andrebbero proibiti fin da subito, per non creare precedenti.

Tornando al tizio australiano questo era in libertà vigilata e ha infranto una legge australiana per questo motivo ora finisce in carcere. Non per i simpson in se, ma perché recidivo.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Pubblicità intelligente: la licenza è una tru... no non ci tengo a farmi cancellare da animeclick ergo non posso completarla :D
Massi cadenti NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Massi cadenti 
157) Messaggio di Massi cadenti (08/02/2010, ore 19:48)
"Magari c'è un motivo ben preciso per cui esiste questa legge"
Sì c'è: la sessuofobia e l'incapacità di riuscire a fare qualcosa contro gli stupratori veri.

"E per la cronaca che diritto ai tu di dire che una legge sia sbagliata"
"Hai" va con l'acca... comunque ho lo stesso che hai tu di dire che è giusta. O vuoi tenerti questo diritto senza concederlo a chi la pensa diversamente da te?

"A mio avviso un certo tipo di prodotto viene aquistato da un certo genere di acquirente"
Ti sbagli e profondamente: gli shotacon sono fatti prevalentemente da donne per altre donne (se non sei d'accordo vallo a dire, non a me, ma alle gestrici di pucciland.com / ysal.net) e le cose sono molto più complesse di come vuoi semplificarle tu. Tanto per farti capire, l'unico maschio che disegna shotacon è Po-Ju, tutte le altre sono autrici donne... Le CLAMP in primis, che hanno disegnate loro per prime doujinshi erotiche dei personaggi (meno che adolescenti) dei propri manga. Le CLAMP sono pedofile?

"Questo implica che se il porno con minori in versione manga è acquistato da pedofili, perché non credo che persone sane di mente leggano porno con protagonisti bambini e si facciano le pugnette"
La tua ingenuità e semplificazione mi fa ridere, la sfera sessuale è molto complessa, tanti uomini etero guardano film porno dove ci sono soltanto donne e non ci sono uomini ma non vuol dire che gli sta bene che le donne lo facciano solo e soltanto tra di loro. Così come tanti uomini etero guardano film in cui ci sono uomini e donne che lo fanno e vedono genitali maschili in erezione ma non vuol dire che siano omosessuali. In ogni caso, se anche fosse come dici e non è così, sarebbe sempre meglio rispetto alle foto o ai film, visto che non viene violato alcun minore durante la loro produzione. Cosa che, peraltro, è condivisa dall'Europa e dall'Italia (ti invito a verificare sul sito della Polizia di Stato).

"beh probabilmente tale legge è fatta per bloccare il mercato della PORNOGRAFIA con Protagonisti dei minori"
La pornografia infantile è illegale (giustamente) perché la sua circolazione lede la dignità del minore in essa presente. I disegni non sono illegali in Italia, e non dovrebbero esserlo in nessuna parte del mondo, per tanti motivi.
Primo: di nessun minore è stato lesa la dignità. I personaggi disegnati NON ESISTONO, mancando una vittima, manca il reato. Citi Berserk, bene è come pretendere di accusare di omicidio Berserk perché fa fuori un sacco di gente. Mica sono vite umane.
Secondo: il tempo, e quindi l'età, nei disegni ha un concetto completamente diverso da quello reale. I Simpson sono 20 anni che vengono disegnati sempre uguale, com'è che Bart e Lisa vanno ancora alle elementari da 20 anni e Maggie porta sempre ciuccio e pannolini e non sono mai cresciuti? Ammazza che asini!!! Com'è che nonno Abraham o il signor Burns non sono morti nonostante l'età? Com'è che Homer, Marge e tutti gli altri non invecchiano?
Terzo: tu non puoi sapere l'età di un personaggio disegnato, a maggior ragione se non sei chi ha disegnato quella specifica storia. Questo perché, visto che parliamo di storie di fantasia, nessuno può dirti se quei personaggi sono stati messi in condizione di invecchiare senza cambiare fisicamente, sono alieni (e visto che i Simpson sono tutti gialli...) venuti da un altro pianeta dove si campa molto più a lungo, oppure elfi che vivono 1700 anni e dove l'infanzia dura minimo 150 anni, quindi potrebbero avere ben più dei canonici 18 anni. NON PUOI SAPERLO perché NON PUOI APPLICARE LE REGOLE DEL MONDO REALE TERRESTRE (e per di più di una singola nazione) AD UN MONDO IMMAGINARIO che esiste nella mente di chi l'ha creato e di chi ha ancora un briciolo di intelligenza (vedi Chiko, il mio avatar) tale da capire la differenza tra un disegno e la realtà.
Quarto: un disegnatore è libero, e se non lo è dovrebbe esserlo, di disegnare quello che gli pare, che a te piaccia o meno. Tu sei libero di non comprarlo e di non dargli i tuoi soldi. Pretendere di imporre una censura su una cosa che non ha coinvolto nessun altro che fogli e matite significa essere veramente alla frutta e cercare dappertutto un capro espiatorio... PERCHE' NON SI E' IN GRADO DI FARE QUALCOSA DI CONCRETO PER EVITARE IL MALE ALTRUI E SI CERCA DI AUTOGIUSTIFICARSI IN QUESTO MODO.

"Perché ora siamo chiari, un film di animazione a sfondo sessuale è comunque un film porno"
Se tu non sai distinguere tra realtà e finzione dovresti cominciare a preoccuparti seriamente. Se addirittura per te un hentai e un porno sono la stessa cosa, immagino allora che un film con attori in carne e ossa sia per te la realtà assoluta in modo non diverso da un servizio di un telegiornale. Allora adesso ti svelo una notizia che ti cambierà il mondo: Babbo Natale non esiste.

"Secondo me questa legge è fatta apposta per questo motivo, impedire la pornografia di questo tipo"
E che male compie la "pornografia di questo tipo"? Lo sai che il Giappone, dove esiste la massima espressione e gli ANIME (oltre che i manga e le doujinshi) lolicon e shotacon sono una realtà, è il Paese a più basso indice di violenze sessuali sia su maggiorenni sia su minorenni? Ti sei mai chiesto perché a Tokyo i bambini di 5 anni possono prendere la metropolitana da soli? Ti sei mai chiesto perché il Giappone ha uno dei più bassi consumi di pedopornografia tra i Paesi civilizzati? Ti sei mai chiesto perché?
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Nostra è la furia
Kuro Ookami NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Kuro Ookami 
158) Messaggio di Kuro Ookami (08/02/2010, ore 20:16)
In Giappone attualmente stanno cercando di diminuire i lolicon se non erro.

Detto questo Un Hentai è e rimane un prodotto pornografico.

Non conta la realtà o la finzione, sempre pornografia rimane.

La questione del ledere beh potrebbe estendersi al concetto di bambino. Un fumetto pornografico può ledere la figura del bambino in se. A parte questo però consentire la vendita ti materiale pornografico disegnato con protagonisti bambini potrebbe far si che si incentivi questo genere di mercato. Se tu giustifichi la vendita di materiale pornografico infantile disegnato, normalizzi la cosa, fai si che diventi normale vedere bambini in atteggiamenti sessuali con adulti. Non conta se una cosa è finta o meno.

Per l'età dei personaggi posso dirti che nei simpson tu sai l'età esatta dei personaggi. Ci sono puntate con compleanni. il tempo passa eccome. Solo che molto più lentamente. Questo lo puoi vedere anche dai fumetti americani come x-men, li il tempo passa solo che un numero[che esce mensilmente] corrisponde a circa 2 o 3 giorni di tempo nel mondo del fumetto. Quindi se nella realtà passano anni e anni da quando sono iniziate le storie nel mondo di quel determinato fumetto sono passati alcuni anni.

Berserk non incita l'omicidio. Ma racconta una storia ambientata in un medioevo, fantastico si ma che fa riferimento a quello reale. Inoltre la violenza fatta su Gatsu non è mai stata giustificata, ma mostrata come cosa negativa, e come tale punita.

Ha dimenticavo: nei porno un uomo quando vede uno farsi una, si immagina di essere lui a farsela. L'uomo presente nel porno incarna lo spettatore, cosi come la donna se il porno viene visto da una donna. I film porno con sole donne vengono visti da lesbiche e da uomini, ma se è un uomo a vederlo è perché lui vorrebbe farsi le due donne e perché è una fantasia erotica maschile vedere due ragazze che fanno sesso e magari poi unirsi a loro.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Pubblicità intelligente: la licenza è una tru... no non ci tengo a farmi cancellare da animeclick ergo non posso completarla :D
Massi cadenti NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Massi cadenti 
160) Messaggio di Massi cadenti (08/02/2010, ore 20:56)
"Se tu giustifichi la vendita di materiale pornografico infantile disegnato, normalizzi la cosa, fai si che diventi normale vedere bambini in atteggiamenti sessuali con adulti"
Io per gli shotacon giustifico perché colleziono, incentivo gli autori perché li pago, acquisto quando posso e scarico quando non posso acquistare, ho un blog sugli shotacon, ne ho comprati diversi, sia anime sia manga sia doujinshi, sia in Italia sia in Giappone. E infine ne sono editore, essendo in trattativa con un disegnatore per pubblicare italiano e vendere varie doujinshi shotacon. Ma quelli non sono bambini, a differenza tua io non confondo un foglio di carta disegnato con un essere umano.
Uno con occhi grandi quanto metà faccia (per di più a palla spacciato per giapponese), o con le orecchie a punta tipo elfo, o con la pelle gialla (e non intendo "gialla" come gli orientali, ma gialla proprio), o con un membro al cui confronto quello di Rocco Siffredi è paragonabile al membro di un topo contro quello di un elefante, sicuramente non è un essere umano.
Così come Topolino non è un vero topo e così come Paperino non è un vero papero. E il fatto che nel loro mondo siano chiamati come tali, non vuol dire che lo siano. Un papero ha il becco più stretto, non vive lontano dall'acqua, non guida una macchina scassata, non accumula ricchezze come Paperone né debiti come Paperino.
Allo stesso modo il mondo dei Simpson non è quello reale, sebbene alcuni personaggi somiglianti a quelli reali (ma "simpsonizzati") vi abbiano fatto visita qualche volta. Un addetto alla sicurezza di una centrale nucleare che fosse dedito all'alcool, completamente ignorante del suo lavoro e poco presentabile, negli Stati Uniti d'America, quelli veri, verrebbe ampiamente licenziato (visto che lì non serve neanche il "fondato motivo" come da noi).
Per la cronaca, i "compleanni" festeggiati sono stati ben pochi e soprattutto le classi frequentate sono sempre le stesse. Potrebbe essere comprensibile per Bart che venga bocciato ma nel caso di Lisa non sarebbe possibile. Inoltre dei Simpson ci sono tanti episodi, il tempo passa ma anche se ci sono stati effettivamente personaggi secondari morti "per sempre" come Gengive Sanguinanti Murphy o la moglie di Flanders, la maggioranza dei personaggi principali non muoiono, non crescono, non invecchiano, nonostante il passare dei giorni (dei mesi e degli anni, anche in ambito simpsoniano) e delle puntate. Il che fa pensare, come del resto è ovvio, che i Simpson vivano in un mondo in cui il tempo scorre in modo molto diverso dal nostro. Potrebbero stare su un pianeta simile visivamente alla terra ma il cui tempo di rivoluzione siderale è molto più lungo dei nostri circa 365,25 giorni, quindi un anno simpsoniano potrebbe durare 1000 o 2000 giorni terrestri (e i personaggi invecchierebbero secondo questo tempo) il che ridimostrerebbe ancora una volta come il tempo sia del tutto relativo. Ma la realtà è molto semplice: i personaggi dei cartoni o dei fumetti non hanno una età, come non hanno un codice fiscale. E neanche le età definite dai personaggi stessi (e neppure dall'autore) sono valide, perché sono solo una convenzione. Ognuno è libero di credere ciò che vuole.
Poi ci sono "stranezze" nei Simpson che non li rendono umani al di là del discorso temporale:
- la pelle gialla (e ripeto, giallo Simpson, non giallo come i cinesi, i cinesi sono umani come lo siamo noi e come lo sono tutti gli altri, africani, americani europei russi o artici)
- i capelli blu naturali di Marge: quante donne umane hanno i capelli di quel colore, senza esserseli tinti appositamente?
- il lavoro di Homer, come già detto sopra
- il fatto che Lisa sia nella stessa scuola di Bart nonostante siano agli antipodi come impegno negli studi

Tra l'altro, gli stessi Simpson criticano e sbeffeggiano allegramente gli australiani e le loro leggi, vedi episodio "Bart contro l'Australia"
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Nostra è la furia
Kuro Ookami NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Kuro Ookami 
161) Messaggio di Kuro Ookami (08/02/2010, ore 21:15)
Se per questo i simpson criticano anche l'america e quant'altro. E comunque considera che una stagione è composta circa da 20 episodi che rappresentano circa un giorno di tempo nel loro mondo. indi per cui è normale che il tempo scorra in maniera più lenta, come già spiegato.

Il fatto che siano gialli o quant'altro beh te lo do per buono ma resta comunque il fatto che Bart e Lisa rappresentino comunque degli stereotipi di Bambini americani, una tipologia. E quindi chi si eccitano con un bambino simpson si eccita di certo con un bambino reale.

Ora parliamo in generale e non di questo caso specifico. Io quando leggo un libro o un fumetto mi immedesimo nel personaggio in questione, in un certo qual senso voglio essere lui. Ovviamente questo a seconda della storia. Se c'è più di un personaggio si cerca ovviamente il preferito. Poi ogni storia ha una sua morale un suo ragion d'essere.

Un fumetto erotico ha sfumatura diverse da un fumetto pornografico ad esempio.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Pubblicità intelligente: la licenza è una tru... no non ci tengo a farmi cancellare da animeclick ergo non posso completarla :D
Massi cadenti NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Massi cadenti 
162) Messaggio di Massi cadenti (08/02/2010, ore 21:15)
PS In Giappone a voler diminuire shotacon e lolicon sono solo associazioni occidentali e qualche sparuto politico. La produzione fortunatamente è ancora florida, l'anno scorso è uscito il terzo OVA della serie Pico. Sul fronte lolicon c'è stato qualche problema nella trasmissione di Kodomo no Jikan ma la serie è stata prodotta in DVD ed ha venduto bene.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Pubblicità intelligente: la licenza è una tru... no non ci tengo a farmi cancellare da animeclick ergo non posso completarla :D
Massi cadenti NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Massi cadenti 
163) Messaggio di Massi cadenti (08/02/2010, ore 21:25)
Aridaje... nei fumetti e nei cartoni il tempo non è che scorre in modo più lento per i motivi che hai detto, semplicemente non scorre nel modo da noi conosciuto. Quante storie ha avuto Topolino? Possibile che sia ancora vivo? Anche considerando che ogni storia fosse un giorno, e non è affatto così, possibile che un topo campi così a lungo? Perché se Homer Bart Lisa Marge e Maggie sono umani, allora Topolino è un topo...
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.


Anancuras NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Anancuras 
166) Messaggio di Anancuras (08/02/2010, ore 22:38)
XD Ma non c'è bisogno di star qui a discutere come scorre il tempo nei cartoni animati, che non siano umani è abbastanza ovvio, pelle gialla e quattro dita bastano e avanzano. Tra l'altro i Simpons sono alla 21° stagione ed in media sono 22 puntate a serie, a casa mia sono 462 puntate ovver più di un anno, inoltre nelle puntate normalmente scorrono un paio di giorni e alcune volti mesi o settimane, dipende dalla puntata, il rapporto con la realtà non regge proprio XD Lisa dovrebbe essere già stata promossa, Bart idem (dubito che abbiano bocciato l'intera classe compreso il leccapiedi), l'auto di Homer si rompe mediamente 3 o 4 volte a serie, idem la casa e cosi via....

Kuro Ookami sembri saltare di pari passo l'argomento che ti propongo ogni volta e sarà la terza o quarta volta che mi ripeto. Nei film per adulti, abbiamo donne che vengono legate, violentate, abusate in qualsiasi modo e queste azioni non vengono indicate come negative a fine film (se poi l'utente ci arriva a fine film....). Perchè questo? Perchè non ne necessita, al fruitore della trama non importa un fico secco, importa l'immagine e la situazione, poi che lo strupratore a fine film venga arrestato è indifferente. Quindi ti rifaccio la domanda, perchè nei film e negli hentai, le donne possono essere abusate, si lede la loro immagine in mille modi, mentre l'immagine bambino dev'essere iperprottetta (cosa che tra l'altro avviene nel privato, mica in pubblico o in tv)? Vale forse meno la donna? Non mi pare. Il film con minori ovviamente è illegale, dicesi pedopornografia, il bambino non è pronto ne fisicamete ne mentalmente per queste cose, ma in un disegno non si lede nessuno, ergo, perchè si possono fare un hentai sulle donne mentre sui bimbi non possono fare?
Massi Cadenti qui ha centrato il punto.

Riguardo a Bersek, se mi colpevolizzi l'immagine e qui la legge è chiara (per modo di dire XD) "tutto ciò che descrive o raffigura una persona che è, o sembra essere, un bambino sotto i 18 (che la persona sia impegnata in attività sessuale o meno) in un modo che possa offendere un adulto ragionevole, debba essere proibito". Quindi Bersek con Gatsu che viene abusato dal mercenario ci cade a fagliolo, dubito fortemente che l'adulto medio preso a caso giudichi la cosa inerente alla trama e la giustifichi come faccia tu, ti ricordo Dragon Ball preso per Hentai?
Inoltre, mettiamo che tu riesca a vietare anche il loli e allora il pedofilo si fa una collezione di queste opere da te permesse, ovvero dove avviene un abuso su minore ma che è contestualizzato nella trama (poichè come tutti i fruitori di materiale pornografico, non cercano nessun simbolismo o significato, a loro interessa solamente l'atto sessuale fine a se stesso), dopo andrai a cancellare anche queste opere? Il passo è breve, perchè visto che non riescirai mai a fermali alla radice cerchi di tappargli tutti i buchi, ma loro se ne troveranno sempre degli altri in un ciclio infinito. Se blocchi il loli, il pedofilo non si mette l'anima in pace, casomai va in thailandia o paesi simili a farsi una vacanza sussuale, oppure abuserà del primo bimbo che gli capita sotto mano. Non sta scritto da nessuna parte che bloccando le sue fantasie (che con o senza materiale erotico, avrà comunque, come anche tu quando vedi una bella ragazza per strada, noi hai bisogno della sua foto nuda per provare attrazione) questo cambi idea e si dedichi ad attività sessuali più caste, come non sta scritto da nessuna parte ( non ho mai sentito nessun psicologo muoversi in tal senso) che il fruitore di tale materiale passi all'azione alla prima occasione disponibile (come d'altronde non fa neanche l'uomo X che si vede il porno violento).

Kuro, il mercato in tal senso, ovvero loli è gia libero, se provi a fare un viaggio in giappone ti spaventi.

Concludo dicendo che esistono anche opere prive di morale e per questo non vengono messe al rogo, anche perchè la morale è estremamente soggettiva, quel che per me è giusto, per te può essere follemente sbagliato, finché non invadiamo le nostre liberta, ognuno dev'essere libero, di guardare, pensare, fare quello che vuole.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Nostra è la furia
Kuro Ookami NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Kuro Ookami 
167) Messaggio di Kuro Ookami (09/02/2010, ore 12:39)
Stando alla legge australiana si Berserk andrebbe bloccato e ti dirò non mi farei nemmeno sege mentali se venisse bloccato nel senso che se questa è la legge allora va rispettata e punto. Poi bisognerebbe vivere in Australia o parlare con un australiano per sapere meglio come funziona la cosa da loro.

Dragon ball attuccato di pedofilia è un altro discorso visto che non ha nulla che possa essere inteso come tale. Se è per il genio e le mutandine beh bulma era grandicella e poi è una cosa tra virgolette casta. E poi in un paese con Pierino e soci non credo ci si possa lamentare per una vignetta simile dove si allude e non si vede.

Ora torniamo al sesso violento su donne, beh semplice le donne sono adulti. In linea di massima sono in grado di reagire. I bambini invece no.

Comunque sia se mi proibissero lolli o fumetti hentai con minori in un paese o l'altro non farei mai una crociata contro questo. Siamo diretti a mio avviso uno che si eccita con una raffigurazione di un BAMBINO, sia disegno o foto a seri problemi mentali e va curato.

Detto questo noi non sappiamo come mai c'è questa legge in Australia. magari hanno avuto un gran numero di abusi sui minori e quindi questa legge ha un suo senso.

Io non capisco proprio questa ostinazione nel voler difendere sempre qualche idiota che viene pescato con immagini di infanti in atti sessuali. Se c'è una legge va rispettata se tu sei idiota ne accetti le conseguenze.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Pubblicità intelligente: la licenza è una tru... no non ci tengo a farmi cancellare da animeclick ergo non posso completarla :D
Massi cadenti NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Massi cadenti 
169) Messaggio di Massi cadenti (09/02/2010, ore 16:34)
"Stando alla legge australiana si Berserk andrebbe bloccato e ti dirò non mi farei nemmeno sege mentali se venisse bloccato nel senso che se questa è la legge allora va rispettata e punto"
Quindi secondo te le leggi antisemite nella Germania nazista erano giuste perché "quelle erano le leggi", le leggi che impediscono la libertà di espressione in Cina sono giuste perché "quelle sono le leggi", la HADOPI in Francia è giusta perché "quella è la legge"?

"Dragon ball attuccato di pedofilia è un altro discorso visto che non ha nulla che possa essere inteso come tale. Se è per il genio e le mutandine beh bulma era grandicella e poi è una cosa tra virgolette casta"
Bulma viene data per SEDICENNE all'inizio della storia, e le leggi parlano di minori di DICIOTTO anni, cos'è adesso poiché la scena ti è piaciuta e ti ha fatto ridere come ha fatto ridere tutti noi non è più sbagliata, turpe o semplicemente giusta che venga censurata perché tanto "quella è la legge"? O vogliamo parlare delle tante volte in cui si vede Goku bambino col pistolino da fuori che fa la pipì? (sia nel manga sia nell'anime)

"Ora torniamo al sesso violento su donne, beh semplice le donne sono adulti. In linea di massima sono in grado di reagire. I bambini invece no"
In entrambi i casi, se parliamo di persone, si tratta di un reato. Se invece parliamo di disegni, allora non stiamo parlando di persone esistenti o esistite sul pianeta Terra, quindi non stiamo parlando né di donne né tantomeno di bambini (e quindi neanche di reati).

"Comunque sia se mi proibissero lolli o fumetti hentai con minori in un paese o l'altro non farei mai una crociata contro questo."
Io sì, e sai perché? Perché credo nell'intelligenza umana nel saper discernere tra la realtà e la finzione. O meglio, credo che una buona parte degli esseri umani sappiano distinguere. E se ci sono POCHI ***MALATI*** come chi definisce "bambino" un foglio di carta, beh, non penso possano pretendere di decidere per tutti.

"Siamo diretti a mio avviso uno che si eccita con una raffigurazione di un BAMBINO, sia disegno o foto a seri problemi mentali e va curato."
Credo che l'incapacità di distinguere tra realtà e finzione sia molto più grave, come malattia mentale, di chi dovesse eventualmente eccitarsi con un foglio di carta imbrattato con matite e pastelli (o simili).
E credevo che la Santa Inquisizione, che metteva le pezze sui pistolini dei putti che sono in tutte le chiese, fosse finita un bel po' di anni fa.

"Detto questo noi non sappiamo come mai c'è questa legge in Australia. magari hanno avuto un gran numero di abusi sui minori e quindi questa legge ha un suo senso."
Nessuna scusa può essere valida per giustificare un abominio del genere.
Se avessero avuto un gran numero di abusi sui minori cosa c'entrano i disegni?
A che serve togliere una potenziale valvola di sfogo?
E perché i disegni shotacon o lolicon e non anche i libri?
"Lolita" di Nabokov, che la signora (non voglio neanche chiamarla "onorevole", visto che non lo è per niente) Mussolini ha definito "il libro di un pedofilo", perché non lo mandiamo a bruciare al rogo?
La canzone "Il pettirosso" di Gino Paoli?
E "Quando i bambini fanno oh" di Povia, che una mente malata potrebbe interpretare come piena di doppi sensi sulla pedofilia?
Perché non mandiamo sul patibolo chiunque frequenti una spiaggia, visto che è inevitabile (a meno che non sia cieco) che vedrà suo malgrado dei bambini seminudi con solo il costume, se non proprio nudi? Non sia mai che potrebbe farci dei brutti pensieri sopra...
Perché non riapriamo il Tribunale dell'Inquisizione? D'altra parte secondo il tuo ragionamento è giusto fare processi alle intenzioni... Per carità di Dio, non sia mai che uno guardando Boku no Pico o Pico to Chico (di cui mi ONORO di avere ACQUISTATO il DVD box ***ORIGINALE*** premiando con i miei soldi chi ha avuto il coraggio di creare e pubblicare un'OPERA D'ARTE di cotale alto spessore narrativo e grafico, e NONOSTANTE LA CENSURA che anche lì imperversa).

"Io non capisco proprio questa ostinazione nel voler difendere sempre qualche idiota che viene pescato con immagini di infanti in atti sessuali."
Nessuno qui giustifica le 59 foto. Ma per quelle c'era già stata una condanna e l'aveva scontata. Quello che si contesta è la presenza di una legge che condanna cose la cui produzione non ha fatto male a nessuno.

"Se c'è una legge va rispettata se tu sei idiota ne accetti le conseguenze."

Non ti piacciono shotacon e lolicon? Nessuno di noi, me per primo, ti ha mai obbligato a guardarli. Ma lascia la libertà di scelta agli altri, senza pretendere di imporre la TUA MORALE PERSONALISSIMA (e molto discutibile) su chi non la pensa come te.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Nostra è la furia
Kuro Ookami NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Kuro Ookami 
170) Messaggio di Kuro Ookami (09/02/2010, ore 19:08)
Allora ripeto se la legge è quella tu la rispetti non conta giusto o ingiusto. Se c'è una legge va rispettata. Se poi è ingiusta tale legge verrà cambiata o contestata in modo da non infrangere nessuna legge. Questo è quanto.

Lolità non l'ho mai letto e quindi non saprei. Potrei dirti che ad esempio l'autore di Alice era una pedofilo e il romanzo se non erro era ispirato alla sua BAMBINA. Ma questo non centra.

Allora io posso capire il tuo punto di vista in un certo qual senso. Tu dici che è un immagine e quindi non è reale. Ok. Ma tu sei una persona sana di mente. Un pedofilo a mio avviso non lo è. E se tu legalizzi un prodotto disegnato con minori in atti sessuali. Rischi di giustificare la cosa e quindi un pedofilo potrebbe trovare giustificata la cosa. E' questo credo il motivo di questa legge se ad esempio in Australia ci sono molti casi.

Per dragon ball io non mi riferivo all'australia in generale ma a qui in italia. Poi in teoria si fa riferimento ad atti sessuali nella legge se non ho capito male io, e quindi in tale caso la vignetta non è comunque incriminabile visto che non c'è nessun atto sessuale o riferimento ad esso.

Inoltre una persona beccata con foto di bambini reali e poi beccata con immagini di cartoni animati con minori beh a mio avviso resta recidivo e potenzialmente pericoloso quindi lo arresto. Come si suol dire prevenire è meglio che curare.

Pps: Ora dimmi una cosa pura curiosità: Per quale motivo leggere o vedere un prodotto con disegnati bambini in atti sessuali. Perché anche se non sono reali hanno comunque quelle fattezze.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Pubblicità intelligente: la licenza è una tru... no non ci tengo a farmi cancellare da animeclick ergo non posso completarla :D
Massi cadenti NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Massi cadenti 
175) Messaggio di Massi cadenti (09/02/2010, ore 20:05)
"Se poi è ingiusta tale legge verrà cambiata o contestata"
Questo in una vera democrazia, non nel mondo reale. Nel mondo reale, chiunque su questo argomento si azzardi a criticare o a proporre una legge con più buonsenso verrebbe additato al pubblico ludibrio.
Oppure vengono fatte leggi apposta per impedire anche solo di provare a dire che è sbagliata, come quella in discussione alla Camera (in ITALIA!!) sull'apologia di reato. Come fai a convincere la gente a firmare una proposta per modificare una legge che consideri ingiusta se non puoi spiegare perché è ingiusta?

"Allora io posso capire il tuo punto di vista in un certo qual senso. Tu dici che è un immagine e quindi non è reale. Ok. Ma tu sei una persona sana di mente. Un pedofilo a mio avviso non lo è. E se tu legalizzi un prodotto disegnato con minori in atti sessuali. Rischi di giustificare la cosa e quindi un pedofilo potrebbe trovare giustificata la cosa. E' questo credo il motivo di questa legge se ad esempio in Australia ci sono molti casi."
Con il tuo stesso identico ragionamento, un serial killer (quindi una persona non sana di mente, né più né meno del pedofilo a cui alludi) può trovare giustificato l'omicidio dopo aver visto un film horror. Allora che facciamo, vietiamo i film horror perché qualcuno potrebbe essere incitato da questi a commettere degli omicidi? Certo che no. Il fatto che qualche psicopatico possa venire incitato a commettere dei reati non pregiudica la totale liceità di ciò che viene creato senza arrecare danno ad alcuno. E un disegno è indubbiamente creato in questo modo, a meno che non dimostri (ma devi dimostrarlo!!) che sia stato utilizzato un modello (minorenne) in carne ed ossa (cosa che ovviamente non avviene).
E, per inciso, solo se lo psicopatico effettivamente proverà a commettere dei reati allora dovrà essere fermato e condannato, ma neanche un attimo prima, a meno che non vuoi fare il processo alle intenzioni.
Io verso certi personaggi politici ho istinti omicidi, ma questo non fa certo di me un assassino, perché io SO che uccidere è sbagliato e non lo farei mai neanche se ne avessi l'opportunità. Se, come faccio, mi limito a lanciargli anatemi e sperare che facciano una fine rapida ma dolorosa, peraltro facendolo a distanza e nel mio privato, non possono farmi nulla. Perché non possono accusare il mio PENSIERO di ucciderli come se li avessi uccisi o ci avessi anche solo provato.

"Per dragon ball io non mi riferivo all'australia in generale ma a qui in italia."
Infatti è qui in Italia che la Star Comics ha censurato la scena, mica in Australia...

"Poi in teoria si fa riferimento ad atti sessuali nella legge se non ho capito male io, e quindi in tale caso la vignetta non è comunque incriminabile visto che non c'è nessun atto sessuale o riferimento ad esso. "
Il maestro Muten vuol vedere le mutandine di Bulma (che poi la vede nuda perché Goku gliele ha tolte), nel mondo reale sarebbe molestia... Ah, e per la cronaca, il fatto che Goku le abbia tolto le mutandine, sempre nel mondo reale, incriminerebbe Bulma per rapporto sessuale con minore e/o adescamento: il fatto che sia stato Goku a togliergliele di sua iniziativa mentre Bulma dormiva, la legge (perlomeno quella italiana) lo considera del tutto ininfluente.

"Inoltre una persona beccata con foto di bambini reali e poi beccata con immagini di cartoni animati con minori beh a mio avviso resta recidivo e potenzialmente pericoloso quindi lo arresto."
Quindi applicando lo stesso ragionamento, uno spacciatore di eroina che ha scontato la pena, dopo anni vanno a fargli un controllo e lo arrestano perché a casa propria ha una bottiglia di vino...

"Come si suol dire prevenire è meglio che curare."
Nelle menti malate del legislatore o del giuice sarà pure così, ma cosa mi dici del "sembra" (ci sarebbe da ridere se la storia non fosse vera) della legge in questione? Neanche l'Italia ha leggi così aleatorie e squallide. La certezza del diritto dove finisce? "SEMBRA"??



"Ora dimmi una cosa pura curiosità: Per quale motivo leggere o vedere un prodotto con disegnati bambini in atti sessuali. Perché anche se non sono reali hanno comunque quelle fattezze."
L'ho scritto abbondantemente più di 4 anni fa su un forum... [CUT]
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Nostra è la furia
Kuro Ookami NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Kuro Ookami 
176) Messaggio di Kuro Ookami (09/02/2010, ore 20:31)
Ma dato che io non so su che forum l'hai scritto. Quindi.

Comunque ognuno la vede come vuole.

Io non paragonerei immagini disegnate di minori al vino ma se vuoi fare un paragone sensato alla Cannabis. Quindi se prima spacciava eroina ora lo beccano a spacciare maria. Mi pare un ottimo paragone visto che questa droga la si cerca di legalizzare e giustificare.

Allora Dragon ball in italia è stato censurato si, su pressione delle associazioni genitori. Io in quella scena non ci ho visto nulla che incitasse la cosa ma una semplice ironia e comicità che si coglie persino dal contesto. Goku non aveva mia visto in vita sua una donna. Il genio poi incarnava una gag ironica che si riscontra anche nei film trash italiani. E soprattutto è pieno di ironia e ilarità.
Ogni cosa va esaminata secondo il contesto. Un fumetto erotico con minori che contesto ha? può incentivare o giustificare una cosa sbagliata?
Io infatti non mi lamento di certo se in un fumetto, magari uno shojo in cui è presente un forte sentimento come l'amore possa succedere che una 16enne vada a letto con uno. Anche perché di solito è messo in tinte non volgari e romantiche. Stesso dicasi per i romanzi di quell'idiota di Moccia che a me fan cagare ma che comunque prevedono situazioni simili.

Per la questione serial killer è vero potrebbe succedere ma di norma un prodotto violento o con forti contenuti viene sempre indicata la fascia di età a cui è adatto e si suppone che chi vada al cinema o veda il prodotto sia una persona sana di mente e contestualizzi il film e l'accaduto come le motivazioni. Ma come lo contestuallizi un Lolli o il porno delle super kikke?
Io che vedo un film come V for Vendetta non diventerò mai un rivoluzionario perché contestualizzo il film ne capisco le tematiche e le motivazione. Se però ho turbe mentali e vedo il film potrei esserne influenzato. Ma un animazione pornografica con minori come la contestualizzi? come la giustifichi? perché la vedi?
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Pubblicità intelligente: la licenza è una tru... no non ci tengo a farmi cancellare da animeclick ergo non posso completarla :D
Massi cadenti NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Massi cadenti 
177) Messaggio di Massi cadenti (10/02/2010, ore 07:27)
E' stato censurato il link, sinceramente mi chiedo se l'abbiano letto, comunque ti copincollo il contenuto. In grassetto le parti scritte da me, in corsivo quelle scritte da altri.

PRIMA PARTE
Thread lunghissimo, andrò con ordine. Il post è vecchissimo, lo so. Per ora ho letto le prime 3 pagine del thread e sono sicuro prima o poi farò altri reply per rispondere alle altre argomentazioni che si saranno certamente via via susseguite.

Questo messaggio l'ho scritto "a pezzi" e non so se si sono incastrati bene, nel caso mi scuso in anticipo ma non ho trovato collocazione dei singoli pezzi migliore di questa. Le risposte dirette le mando in un post a parte.

Premetto subito, per non essere tacciato di voler fare il giudice super partes, che a me gli shota piacciono moltissimo (i motivi li spiegherò più sotto) e quindi la mia NON sarà, probabilmente, un'analisi obiettiva, ma cercherò comunque di essere il più obiettivo possibile.
Non voglio comunque offendere nessuno con questo post, tantomeno chi ha iniziato la polemica (che ho visto pian piano spegnersi) e tantomeno (ci mancherebbe!) chi gli shota non li apprezza: de gustibus non disputandum est.

La questione shota è complessa e spinosa, perché come dice giustamente violet, la mentalità occidentale è tremendamente indietro.
Liquidarli dicendo "sono roba per pedofili" significa non solo insultare MILIONI (e sottolineo MILIONI) di fan in tutto il mondo, ma insultare un lavoro di tantissime persone che con la pedofilia non c'entrano un tubo, e che vivono in un Paese (il Giappone) che sta ai pedofili come l'Afghanistan Talebano sta al Papa. Non sto dicendo che non ci siano dei pedofili in Giappone, purtroppo sono ovunque, ma non vi è nessuna statistica che in Giappone siano più che nel resto del mondo, mentre invece è probabile (o quantomeno possibile) che siano di meno (in percentuale rispetto alla popolazione è ovvio).

Cosa rende allora il Giappone diverso dal mondo occidentale? Nel nostro caso specifico (e cioè gli shota) principalmente due motivi:
1) La capacità di scindere COMPLETAMENTE situazioni fantasiose dalla realtà
2) La capacità di non considerare le cose erotiche, specie se disegnate, come qualcosa di "malato" o "perverso" ma come un normale passatempo, anche nelle sue forme più estreme.

C'è un'altra cosa che nessuno ha considerato: la censura.
In Giappone sui manga e sulle doujinshi vige la censura che, detto in breve, implica che qualsiasi rapporto sessuale disegnato deve avere la "spixellatura", o il "bollino". Perché gli shota fanno eccezione? Perché la legge si riferisce ai genitali di disegni di persone adulte, e non dice nulla sui disegni che raffigurano ragazzini.
Da qui sono nate le lolikon e gli shotakon (che sono ai due estremi opposti, come yaoi e yuri insomma). La situazione è così da 30 anni almeno, tanto da essere diventata ormai una parte radicata nella cultura nipponica. In Giappone vengono pubblicati in un anno MIGLIAIA di shotakon, centinaia di riviste e diverse decine di giochi con questo tema. Non parliamo poi delle lolikon che sono ancora di più.

Riguardo al fatto che negli shota ci sia "sempre" la disparità bambino/adulto posso assolutamente smentire. Avendone visti a centinaia, posso affermare con largo margine di certezza che nella STRAGRANDE MAGGIORANZA (oserei dire almeno tre quarti) delle storie shota che ho avuto modo di vedere (e apprezzare, visto che a me non piacciono granché le storie shota con adulti in mezzo, li vedo fuori luogo ma è un mio parere personale e non pretendo sia condiviso) le tavole mostrano ESCLUSIVAMENTE soggetti infantili o quando la differenza d'età c'era i soggetti più grandi comunque erano adolescenti e non adulti. Le tavole con la presenza di adulti ci sono ma o sono ridotti a ruoli marginali o come detto sono una decisa minoranza. Certo se per giudicare ci si basa su una storia dove non c'è nessuna scoperta tenera del sesso tra coetanei ma c'è una violenza vera e propria... si finisce per fare la stessa figura di Costanzo quando parlò di manga definendoci "malati" o peggio (vedere sul sito dell'ADAM per una lettura più approfondita della storia su Costanzo).

Promuovere gli shota in Italia è proibitivo? Forse. Ma i due più grandi venditori di shota al di fuori del Giappone sono proprio italiani, e questo è un dato di fatto che lascia quantomeno ben sperare per il futuro.

Inoltre alcuni editori italiani (Kappa su tutti) hanno cominciato a prendere, almeno alla lontana, il fenomeno, per "sondare il terreno". Coi tempi però non ci siamo ancora: circa 4 o 5 anni fa una rivista hentai (mi pare fosse PlayX) fu ritirata dal mercato perché recensiva un videogioco lolikon. Non era shota, ma siamo lì.

Di reale c'è niente negli shota: senza scendere nei particolari più scabrosi, la sola capacità di procreare, in un maschio, non arriva praticamente MAI prima della pubertà. E questa generalmente si manifesta intorno ai 12-13 anni. Un disegno che rappresenta un ragazzino molto più giovane che eiacula ha la stessa quantità di realtà dell'Enterprise o per restare in ambito manga del Galaxy Express 999. Il giorno che vedrò nella realtà un treno prendere il volo e andare da un pianeta all'altro viaggiando per mete inesplorate, con i finestrini aperti e con l'aria (ammesso che ci sia) che non esce, nessuno che indossa caschi o simili e senza l'apparente assenza di gravità neanche fuori dal treno, senza contare la forza centrifuga, allora comincerò a ricredermi.

Allora perché a me e a tante altre persone piacciono gli shota? Perché io stesso ne ho fatto addirittura un sito e un forum dedicati?

A proposito, sfatiamo un altro mito: i maschietti che apprezzano gli shota ci sono. Saremo pochi, ma esistiamo. Questo è uno dei pregiudizi più duri a morire, e ahimé, vedo che anche qui sopra non è caduto (perlomeno non dalla maggioranza). Perché noi maschietti che apprezziamo gli shota dovremmo essere dei pervertiti o peggio? Che c'è di male? Perché dovremmo essere considerati diversamente da voi femminucce?
Io nelle storie shota vedo disegni fatti bene, occhioni dolci stile shojo, personaggi caratterizzati benissimo, con gli uke che hanno un mix di finta innocenza, malizia e voglia di iniziativa che a volte neppure il peggiore seme possiede. Vedo capovolgimento di ruoli. Vedo STRAVOLGIMENTO della realtà. Non vedo per niente la realtà. Parafrasandola potrei dire che vedo la realtà esattamente CAPOVOLTA, o per meglio dire il suo esatto contrario. Questo quantomeno nelle storie shota che apprezzo maggiormente. Se volete ancora un motivo, a parte tutti quelli che ho detto, invito a guardare Tin Tin Town (la mia doujinshi preferita in assoluto) scritta e disegnata dal circolo Houkago Paradise, che parla di un rapporto tra Takuya e Tomoki di Digimon Frontier, e rendervi conto da sole/i.

E' proprio così: sono palesemente FINTI, e sono belli proprio perché sono finti. Così come adoro l'Enterprise e adoro Galaxy Express 999, anche sapendo che non sono veri. Ma chi se ne frega? Le storie shotakon non sempre sono incentrate sul sesso a tutto spiano, anzi io quelle senza un minimo di trama dietro neanche le guardo (ho la fortuna di capire un minimo di giapponese).
Aggiungo un'altra cosa che non c'entra ma fa forse cogliere cosa intendo: a me piace molto giocare di ruolo. I vari gdr che ho giocato (tra cui uno autoprodotto a cui sto contribuendo) mi hanno permesso di muovermi, andare in giro in mondi popolati da creature fantastiche e anche a volte terribili; ho anche rubato e ucciso, diverse volte, con le più svariate modalità. Ma questo fa di me un ladro o un assassino? NO. Sarei un assassino se NELLA VITA REALE avessi ucciso qualcuno (e mi farei schifo perché ho sempre considerato la violenza una cosa inutile e dannosa per tutti, e non solo per chi la subisce). Mi fanno schifo i miei personaggi che vanno in giro a uccidere i mostri? Per niente. Perché quello è il loro compito, e anzi molti mi fanno i complimenti per quanto riesco ad interpretarli bene. Ultimamente sto persino interpretando PG femminili, e badate che pur essendo bisex mi considero maschio al 100%. Proprio perché voglio qualcosa che sia il più diverso possibile da me e dal mondo che io conosco.
Sarei molto più preoccupato di qualcuno che non sfoga i suoi istinti primordiali subliminandoli in gioco di ruolo o altra attività non dannosa. Tutti, in quanto esseri umani e quindi animali a nostra volta, abbiamo i nostri istinti primordiali: negarne l'esistenza è il primo modo per perderne il controllo. Invece dobbiamo imparare a dominarli e sfruttarli a vantaggio nostro e della comunità di cui facciamo parte.

Cosa c'entrano gli shota? C'entrano e come. Collegare tutto e qualsiasi cosa alla realtà vuol dire essere incapaci di usare la fantasia. Io mi auguro davvero che questa cosa non sia presente tra i partecipanti di questo forum, anche e soprattutto mi auguro che non sia presente tra chi ha criticato gli shota. Perché vorrebbe dire perdere l'unico modo non dannoso per nessuno di estraniarci per un po' dalla realtà. Realtà molto dura, a volte drammatica. Un fumetto può piacere o non piacere, ma nessuno, e dico NESSUNO, si può permettere di pensare male di chi lo legge. Io leggo fumetti di tutti i generi, da Rave a Capitan Tsubasa a 20th Century Boys a tutti i manga della Yoshizumi a Kodocha agli hentai agli yaoi agli shota, leggo anche fumetti italiani e qualche comic americano. Ho cofanate di anime e cartoni animati. Forse questo fa di me un appassionato, ma di sicuro non fa di me un maniaco (intendendo qui "maniaco" nel senso peggiore del termine e non nel senso scherzoso).

Mi piacciono gli shota, e allora? Se non vi piacciono, non leggeteli. Ma non criticate chi fa una scelta diversa da voi. Magari a voi piacciono i libri di King o Follett, io preferisco Tolkien o John Le Carré o Hornby. Non dico per questo che chi legge King o Follett è malato, e mi darebbe parecchio fastidio se lo dicessero di chi legge Tolkien o Hornby o Le Carré...

P.S. Stasera continuo a leggere il thread, è interessantissimo ma è ENORMEEEEEEE ops: :mrgreen:





------------------------
SECONDA PARTE
[quote="Rikku19"]i personaggi sono in un certo senso veri. certo che se poi si legge un fumetto senza volerci leggere una morale o uno spunto su cui riflettere è tutta un'altra questione)

Non è che tutte le opere letterarie debbano per forza avere una morale, sai... Visto che stiamo parlando di fumetti erotici (in alcuni casi, HO DETTO ALCUNI, proprio pornografici), allora l'erotismo e soprattutto la pornografia non è che devono avere una morale, a volte non hanno nemmeno una trama. Voler cercare una morale a tutti i costi dove non c'è (e nella maggioranza degli yaoi e soprattutto degli shota, ti assicuro, non c'è) può portare a commettere degli errori.

[quote="Rikku19"]non tanto per lo yaoi, piuttosto per i manga in generale. se un manga del genere dovrebbe capitare tra le mani di un sedicente psicologo che lavora per la tv, probabilmente tutti i lettori di yaoi saranno etichettati a vita come pedofili.

Arrivi tardi, è già successo, anche più di una volta, e non certo solo per gli yaoi che finora la stampa mainstream non ha ancora scoperto, ma per TUTTI i manga. L'importante è che sappiamo che si sbagliano. Come diceva quel detto? "Non ti curar di loro ma guarda e passa"...

[quote="lusi-chan"]noialtre passiamo l'intera giornata a parlare di puccini e relazioni omo...ma quante di noi rimangono indifferenti al fascino di uomini ben più normali, magari anche con un filo di pancetta e tanti peli sul petto?

Che per caso hai visto una mia foto prima di scrivere il post?

[quote="angie"]tra l'altro sarà un caso che uno dei paesi meno violenti, con meno stupri ecc sia proprio il giappone che questi manga per pervertiti, violenti e psicopatici li produce?
sarà forse che lo sfogo di fantasie nel mondo della fantasia rende meno represse le persone che si fanno meno turbe nella realtà e si comportano più civilmente?

E' una teoria che ho già sentito altre volte. Se fosse vera, sarebbe quantomeno una soluzione parziale. Ma non credo, sinceramente, che sia questa la causa, quanto piuttosto il concetto di rispetto (mediante la struttura gerarchica) che pervade persino il linguaggio e che viene impartito fin dalla scuola, e allo stesso tempo la condanna pesante della violenza fine a sé stessa. I sistemi che usano per impartire questi concetti non sono proprio (per noi poveri occidentali) ortodossi, ma pare che lì funzionino come repressione della violenza, che al di fuori della yakuza è praticamente inesistente, mentre qui al di fuori della mafia/camorra/eccetera abbiamo purtroppo un'ENORME sommerso di microcriminalità.

[quote="violet"][quote="iaia"]1) cosa ci trovate di bello di affascinante di coinvolgente in queste storie?
ci trovo esattamente le stesse cose che trovo negli shounen-ai: ovvero una storia bella, un rapporo tra seme ed uke che mi stuzzica (e può essere un rapporto d'amore, come di maliziosa complicità, come di sfruttamento a me non piacciono solo le storie romantiche mi piaccioon anche quelle divertenti e a volte anche quelle crudeli di sopraffazione), in più a me piacciono molto i disegni pucciosi, le faccine pucci e gli occhioni sgranati, e nello shota trovo tutto questo, così come lo trovo in 1000 altri manga shounen-ai.
nello shota ci sono gli stessi esatti sentimenti che animano gli shounen-ai, ci sono storie romanticissime, storie divertenti, storie più tristi, storie brutte e storie belle. non è che per lo shota ho dei metri di giudizio diversi da quelli che uso per gli altri manga che leggo, yaoi e non che siano.

e per quanto tu ripeta che shota e shounen-ai non siano la stessa cosa TI SBAGLI DI GROSSO.
lo shota è un sotto genere degli shounen-ai così come gli shounen-ai sono un sottogenere degli shoujo. e se permetti, essendo questo anche il mio lavoro, so benissimo di cosa sto parlando.
tu puoi ostinarti nel credere che gli yaoi siano solo delle storie romantiche ma non è affatto così. se a te piace quel tipo di storia va benissimo, ma gli shounen-ai sono fatti anche di altro, non puoi far finta di niente o giudicare IMMORALI gli altri tipi di storie.
negli yaoi ci sono storie di tutti i tipi NON SOLO quelle romantiche e pucci che tu credi essere la trasposizione cartacea della realtà, cosa che le giaponesi non si sognano minimamente. tanto è vero che alle autrici e alle lettrici giapponesi di yaoi non frega un bel niente degli omosessuali, anzi sicuramente tra loro ce ne saranno aclune che condannano l'omosessualità REALE. e la cosa non mi stupisce.
tornando ai manga shota, così come mi piace vedere negli yaoi due colleghi di lavoro o due liceali che si innamorano o che semplicemente si piacciono o che scopano come ricci, allo stesso modo mi piace veder due ragazzini (o un ragazzino e un ragazzo + grande o un ragazzino ed un adulto) delle medie e anche delle elementari, perché comunque nella mia testa non penso che due colleghi di lavoro nella realtà invece di lavorare scopino a destra e a manca per l'ufficio.
SONO PERSONAGGI NON PERSONE.

Posso dirlo? QUOTO TUTTO




------------------------
TERZA PARTE
Questo è l'ultimo mega-rispostone, giuro anche perché ho finito i post a cui volevo rispondere... sperando che ne verranno altri (ma tranquille, non posterò messaggi così lunghi in quel caso )

[quote="lusi-chan"]qui tutti negano di eccitarsi con gli shota.....
allora io sono una dei pochissimi per cui invece lo shota non è solo pucci :tonqe:

Io non lo nego, lo trovo normale e troverei strano il contrario.
Lo scopo di un disegno erotico (o pornografico, a seconda dei casi) è provocare eccitazione in chi lo guarda.
Ma non sono i puccini in sé a eccitarmi, quanto le situazioni che creano.
Ma né più né meno di altre doujinshi di altri generi (yaoi, hentai e yuri compresi).
Quello che conta è cosa fanno: chi lo fa passa in secondo piano. E l'età men che meno.


[quote="ayame"]Preciso inoltre che la mia avversione per lo shota riguarda soprattutto le relazioni adulto-moccioso, che mi sono venute terribilmente a noia, le trovo insulse e non tanto per il fattore perversione, ma perchè non mi sembrano avere ne capo ne coda
Questo del "né capo né coda" è comune a molti generi, comunque. Gli shota dove ci sono adulti, al di là della comprensibile difficoltà per chi non riesce a considerarli per quello che sono (disegni), sono semplicemente le storie più lontane dalla realtà di tutte le altre. Comprese quelle in cui ci sono due (o più...) pucchosi tra loro.
La tua avversione è comprensibile. Io per le dj shota con adulti presenti non provo avversione o repulsione, ma continuo a vedere gli adulti fuori luogo in una storia shota. Con questo NON dico che chi preferisce le dj shota con adulti sia anormale o sbagliato o perverso... lungi da me anche solo pensarlo. Io stesso non ci sputo sopra, ripeto. E' questione di gusti personali, e su quelli si può discutere all'infinito...


[quote="ayame"]Mentre invece guardo ancora con tenerezza le storie d'amore scolastico tra ragazzini (coetanei o cmq con poca differenza d'età) in cui l'amicizia e la scoperta dell'amore si intrecciano e si confondono *-* sempre purchè i protagonisti non siano troppo piccoli... a proposito di questo *invoco l'aiuto di qualcuno più informato* fino a quando si può parlare di shota? ^^;; Voglio dire, il complesso di shotaro non dovrebbe riguardare specificamente puccini preadolescenti e/o prepubescenti? ^^;; Una storia tra un 13enne e il suo prof si può considerare shota?
Il complesso di Shotaro (contrapposto al complesso di Lolita) dovrebbe riguardare, come giustamente hai detto, storie in cui ci siano puccini preadolescenti e/o prepubescenti (e quel "pre" può essere anche molto prima, non vi è limite verso il basso ma solo verso l'alto). Ma non è scritto da nessuna parte il termine "esclusivamente".
Ossia perché una storia sia considerabile shota (o eventualmente *anche* shota nei casi più complessi di rapporti a 3, a 4, eccetera) è sufficiente che ci sia un puccino preadolescente e/o prepubescente. 13 anni è al limite della prima fase della pubertà (che ha già completato lo sviluppo genitale e si appresta a completare lo sviluppo secondario, è il periodo dello sviluppo delle ossa e del cambiamento di voce). Ma come in tutte le cose, il passaggio da una fase all'altra della vita è sfumato, e cambia da individuo a individuo. Quindi se il puccioso tredicenne è disegnato puccioso, IMHO la storia si può considerare shota a tutti gli effetti.
Se fosse disegnato in modo tale che altezza a parte potrebbe essere un 15enne o un 16enne si parlerebbe di yaoi al limite dello shota.
A dire il vero il tema è controverso anche tra gli stessi fan di shota, perché se davvero Shotaro complex è contrapposto a Lolita complex, allora bisogna considerare Lolita (il libro di Nabokov, lasciate perdere i film) e lì l'adulto c'è. Ma io ritengo che tanto le lolikon quanto le shotakon (e mi riferisco alle doujin stavolta) l'adulto/a ce l'abbiano sempre e comunque, FUORI DALLE LORO PAGINE. Ossia il lettore o la lettrice. E questo mio ragionamento sarebbe avallato anche dal fatto che la stragrande maggioranza delle storie shotakon, come già detto, NON coinvolge adulti (sulle lolikon la percentuale di storie senza adulti è parecchio più bassa).
Ma il problema non sussiste: generalmente il disegno nei manga (in QUALSIASI genere di manga) tende (con qualche rara eccezione) ad abbassare l'età dei soggetti piuttosto che alzarla (un'eccezione sono i CdZ).


[quote="angie"]ma visto che ormai in giappone è solo questione di grafica sono considerati shota tutti i manga dove i pucci vengono graficamente rappresentati come puccini tutti puru puru, piccoli ed efebici, con tratti infantili indipendentemente dall'età, tant'è che okane ganai è uno shota pure se i due protagonisti hanno uno 18 anni e l'altro 25 (o erano 28... ma l'haltzeimer galoppante)
Insomma c'è la "puccizzazione" dei personaggi delle doujinshi... mi dispiace per chi non ama il genere, ma sono enormemente felice della notizia.
Il che potrebbe anche con buona pace dei "moralizzatori" là fuori aprire qualche altro spiraglio in Italia (stile disclaimer sui manga Star Comics
Ciò non toglie comunque che il "complesso di shotaro" per convenzione dovrebbe coinvolgere al più tardi un 14enne, difficilmente oltre, e molto più facilmente prima.
Poi ovviamente per convenzione ora gli shota classificano qualunque cosa somigli a un cucciolo puccioso, ma non è necessariamente un male, tutt'altro.


[quote="violet"]no no ci sono anch'io tra questi, non sei l'unica ^_- o meglio c'ero anch'io perché in genreale questo effetto di eccitazione è un po' di tempo che l'ho perso proprio nei confronti delle storie yaoi, ora le mie fantasie sono tornate + sul versante etero ^O^
Tutte le cose vanno prese a piccole dosi, oppure se a grandi dosi bisogna variare ogni tanto, se no ci si abitua troppo Per esempio io alcune dj shota le so a memoria... TROPPO A MEMORIA, anche per eccitarmi A me l'assuefazione al genere non viene, ma alla singola storia sì... Ma penso sia normale...

[quote="violet"]dopo le 5 pagine di discussioni shota-si VS shota-no mi piacerebbe parlare con le altre appassionate per sapere quali sono i loro gusti (ovvero quali manga e quali mangaka preferiscono) e come si sono avvicinate a questo sottogenere del boy's love.
Rigirando la domanda al maschile (:P) ti dico, partendo dal fondo: come mi sono avvicinato a questo sottogenere? Molto semplice, due anni fa un allora amico (poi molto di più, poi molto di meno) aveva un FServ su un canale di Azzurra che aveva diverse doujinshi shotakon e yaoi. Visto che aveva una connessione lenta e io avevo ancora la 640/128 di $contrario_di_occupato, e che si trattava di una decina di gigabyte di file, gli chiesi di postarle su usenet e cominciai a darci un'occhiata (la mega connessione a 10 Megabit in fibra ottica di $provider_sborone l'ho messa solo a fine 2003).
Penso le prime immagini di questo genere siano quelle della serie HT (famosissima e bellissima, ma sono immagini singole e non storie) mentre la prima doujin che abbia mai visto (e che ancora adesso, come detto, è la mia preferita in assoluto) sia Tin Tin Town di Houkago Paradise su Takuya+Tomoki di Digimon Frontier. Poi compro la VHS di "Il Poema del Vento e degli Alberi" (dopo averlo visto in divx sottotitolato), e mi procuro direttamente dal Giappone, tramite un'amica giapponese che rientrava in patria per qualche settimana a cui ho chiesto il favore, il gioco Lasting Snow. Dopo poco apro il blog sugli shota (link in firma) e il relativo forum, comincio a partecipare a questo forum, poi da lì è un escalation, culminato lo scorso Lucca Comics (purtroppo quest'anno non ci potrò andare) dove ho conosciuto alcune ragazze di questo forum nel minuscolo ma pienissimo stand che avevano...;) Poi ho avuto qualche problemino di carattere personale e tecnico ed ora rieccomi qua.
Per i mangaka sugli shota a parte Keiko Takemiya, e tra i circoli Houkago Paradise, non ne conosco, o meglio li conoscerò sicuramente ma i nomi non li ricordo. Quali gusti, che intendi? A parte gli shota?


[quote="Jamy"]Le facce uke degli uke e quelle seme dei seme... non so, con poche autrici mi succede di vedere una differenza così netta (^^)
Non amo poi tanto questa così netta separazione dei ruoli... nei manga come nella vita. E poi nei manga shota non è meglio quando l'uketto che è taaaaaaaaaanto dolce carino si trasforma in seme verso l'amichetto?
(Tin tin town docet)

PS Lo so che non è più disponibile, ma per Tin Tin Town di Houkago Paradise pagherei anche tanto... e dire che tanto che ne sono appassionato che visto che non l'ho trovata me la sono stampata e rilegata... quante di voi l'hanno fatto per una doujinshi, eh?
Pucciland se me la procurate cartacea vi faccio una statua d'oro... beh, non a grandezza naturale, ma promesso che ve la faccio


[quote="violet"]*eheheh* anche a me piacciono le storie shota con gli uke che *blushano* di continuo ops: ma mi piacciono anche quelle in cui è il seme a *blushare* per le continue insistenze del puccino uke :tonqe:
Quoto soprattutto (ma non solo) la seconda parte

[quote="violet"]guarda flora mirc è il male! è un mondo orribile dove vienie bacchettata se osi sbagliare anche una minima cosa, io per fortuna sono riuscita a disintossicarmi^^;
Non esageriamo, dipende dal canale e da che errore si fa Parola di uno che aveva un bot su un canale di $mio_gruppo_di_fansub che kickava chi scriveva !list senza salutare... ma era scritto nel topic

[quote="violet"]cmq per elle to takara dovrebbero esserci anche i torrents.
se non hai il programma del bit torrent in quest pagine dal sito dell'obsession trovi i link necessari (spiegano anche che cos'è)

[link rimosso nel copincolla, se no mi cassano anche sto post, uff - Massi]

invec qui ci sono i veri e propri torrents, senza bisogno di ricorrere a mirc:
[come sopra - Massi]
cmq se vuoi anche altri titoli shota da scaricare basta che chiedi ^O^
BitTorrent ce l'ho, conoscevo anche i link... ma nessuno dei link sopra funziona più. Sai se hanno chiuso o si sono solo spostati altrove? Il canale IRC funziona ancora [link rimosso come sopra - Massi]?

[quote="Flora"]
Però mi sembra lentino 'sto Torrent..


Credo dipenda dal tipo di connessione...

Io coi miei miseri 56k c'ho messo un'ora e passa...

Dipende anche dalla raggiungibilità del PC: se si ha il PC dietro NAT (ad esempio su rete di $noto_provider_a_banda_larga oppure dietro un altro PC che ha la condivisione internet attiva) si andrà piano comunque. Ma soprattutto dipende da quante persone hanno in condivisione quel file in quel momento.

[quote="Aurora"]Cmq, per me (e l'ho già ripetuto svariate volte) i due massimi esponenti della melassa sarebbero due:
a-uno dei due è molto più grande dell'altro, e nonostante i pressanti impulsi (sessuali) che prova decide di sopprimerli e aspettare, o magari tentare di eliminarli del tutto, perchè crede l'altro non sia ancora pronto (ancora più accentuata questa idea se il più piccolo ha all'incirca una decina d'anni o giù di lì...^^)
b-entrambi i componenti della coppia sono molto piccoli o quasi adolescenti, e decidono di farlo per sfogare le nuove emozioni che provano...un po' alla "scopriamo insieme un nuovo mondo"

E' ESATTAMENTE quello che hai detto. Inutile dire quale preferisco dei due, vero? ^^

[quote="Akumu_Black"]storielle incestuose?!? Dove?! dove?! perchè non esistono siti dedicati? T.T (si ok sono malata lo ammetto) esistono solo storie singole o ci sono volumi (tipo E&T)?
Tin Tin Town è incestuoso perché Takuya e Tomoki, per quanto mi ricordo (conosco Digimon solo dalle Dj, lo ammetto ), sono fratelli... E Tomoki adora il suo fratellone alla follia, tanto che... tanto che... non spoilerizzo, scaricatela da voi, si trova sul mulo... oppure c'è un link da qualche parte, non dico dove

[quote="Unmei"]Ma un bello shota in tanti volumi esiste? :drool:
C'è il capostipite degli shota, Kaze to Ki no Uta (Il Poema del Vento e degli Alberi), della sensei Keiko Takemiya, è vecchiotto però, ed è difficile trovarlo in giro. Io spero sempre che qualcuno in Italia lo pubblichi, lo so è quasi impossibile, ma non toglietemi l'ultima speranza.
Ne hanno fatto anche un OAV, che Yamato ha pubblicato in italiano (solo in VHS però).


[quote="Akumu_Black"]capisco.... ma se ad esempio li disegnassero in modo da dimostrare la loro età... cioè, la mia domanda era per capire se è considerata shota la storia tra, ad esempio, due puccini piccoli, senza l'intervento di un bel 30enne ( *ç*)
Assolutamente sì, ci mancherebbe altro!

[quote="Unmei"]Penso che sia shota anche quello....una volta avevo trovato un manga con protagonisti tre piccolo puccini che ehm, esploravano nuovi orizzonti ^^ senza intervente di adulti. Però io preferisco lo shota dove c'è un bel seme grande ed esperto ^///^
A ognuno il suo

[quote="violet"]è come dice unmei, è shota anche se ci sono solo dei puccini, anzi devo dire che ce ne sono tantissime di storie così con protagonisti dei puccini che esplorano nuovi orizzonti^^
Sono infatti la maggioranza (per mia fortuna e per sfortuna di Unmei...;) Ma forse è solo perché IO ho trovato principalmente quelle, forse perché sono quelle che cerco? Eppure ne ho viste tante da poter dire che sono comunque molte di più...)

[quote="Erychan"]Qualcuno di voi conosce siti dedicati in particolare allo shota?io non ne trovo!>_<
Posso autocensurarmi? Farmi l'ennesima pubblicità (gratuita peraltro) ad una domanda del genere è troppo scontato, no? Sembra quasi spam

[quote="Kyra"]Pensa che l'altro giorno ho fatto un test e sono risultata TOTAL SHOTA-CON T.T
Quale test? Sarà per caso [link rimosso nel copincolla - Massi] questo? Se sì, anch'io ho avuto lo stesso risultato... Se no, linka
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Pubblicità intelligente: la licenza è una tru... no non ci tengo a farmi cancellare da animeclick ergo non posso completarla :D
Massi cadenti NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Massi cadenti 
178) Messaggio di Massi cadenti (10/02/2010, ore 08:06)
Ora passo al rispondere al tuo di post.

"Io non paragonerei immagini disegnate di minori al vino ma se vuoi fare un paragone sensato alla Cannabis. Quindi se prima spacciava eroina ora lo beccano a spacciare maria. Mi pare un ottimo paragone visto che questa droga la si cerca di legalizzare e giustificare."
No, il paragone non va bene. Shotacon e lolicon sono legali in Italia, mentre non sappiamo se la cannabis è legale in Australia. Inoltre, stavamo parlando della detenzione e non dello "spaccio". Ho detto prima il tipo spacciava eroina per far capire che ha fatto qualcosa di considerato sbagliato dai più (se avessi detto deteneva eroina per uso esclusivamente personale non avrebbe avuto lo stesso effetto).
Vogliamo fare un altro paragone? Uno che ha ammazzato la moglie a coltellate (e ha scontato la pena per questo) lo arrestano di nuovo perché in casa deteneva un coltello da cucina e stava a letto con una nuova donna. Insomma lo arrestano perché POTENZIALMENTE potrebbe tornare a delinquere, anche se nessuno (e tantomeno tu) potrà mai dimostrare che era intenzionato a farlo.
Ripeto, stiamo criticando l'esistenza di una legge assurda (appunto come quella che permetterebbe l'arresto di uno che detiene un coltello da cucina, FOSSE PURE STATO IN PASSATO UN ASSASSINO CHE HA UCCISO CON UN COLTELLO). Sul fatto che sia stato arrestato perché esiste questa legge, non ci piove. Ma non toglie che sia una legge assurda, e di conseguenza un arresto ingiusto. Né più né meno delle leggi repressive contro la libertà di espressione, o della pena di morte (qualunque sia il reato commesso, nessuno Stato ha il diritto di disporre della vita di un essere umano).

"Allora Dragon ball in italia è stato censurato si, su pressione delle associazioni genitori. Io in quella scena non ci ho visto nulla che incitasse la cosa ma una semplice ironia e comicità che si coglie persino dal contesto. Goku non aveva mia visto in vita sua una donna. Il genio poi incarnava una gag ironica che si riscontra anche nei film trash italiani. E soprattutto è pieno di ironia e ilarità."
Se leggessi le recensioni di Boku no Pico (non metto il link se no mi cassano anche questo) vedresti come gli shota vengono presi con altrettanta ilarità. D'altra parte, come altrimenti giudicare il disegno di un "bambino" (tra virgolette se no ricominci a credere che lo sia davvero) con un membro più grande della mano di un adulto e soprattutto in grado di eiaculare? Per non parlare di Chiko (il mio avatar) che nel secondo episodio, pur essendo ancora più giovane, ce l'ha ancora più grande...
Tu trovi realistico tutto ciò? Io no.

"Ogni cosa va esaminata secondo il contesto. Un fumetto erotico con minori che contesto ha?"
Può essere visto in tanti modi diversi, il tuo è il modo di chi ha pregiudizi su uno stile e su una produzione florida e che, a differenza della pedopornografia (ci tengo a ribadirlo), non fanno male a nessuno.
Il mio può essere quello a seconda dei casi dell'ilarità o dell'eccitazione pura e semplice, visto che io mi identifico nel "bambino" (non nell'"adulto"). Stessa cosa avviene per molte delle shotafan che hai letto sopra (violet su tutte).

"può incentivare o giustificare una cosa sbagliata?"
Solo negli occhi e nella mente di chi vuole vedere cose che non ci sono. Come dice la mia amica violet-chan, SONO PERSONAGGI NON PERSONE.

"Io infatti non mi lamento di certo se in un fumetto, magari uno shojo in cui è presente un forte sentimento come l'amore possa succedere che una 16enne vada a letto con uno. Anche perché di solito è messo in tinte non volgari e romantiche. Stesso dicasi per i romanzi di quell'idiota di Moccia che a me fan cagare ma che comunque prevedono situazioni simili."
Se vai a vedere quei romanzetti rosa che andavano di moda non più di 15 anni fa, ci stavano scritte le stesse cose. Moccia non ha quindi inventato nessun genere, ha solo avuto la fortuna di pubblicare, a differenza dei suoi predecessori, per un grande editore e quindi avere la pubblicità che ha avuto.

"Per la questione serial killer è vero potrebbe succedere ma di norma un prodotto violento o con forti contenuti viene sempre indicata la fascia di età a cui è adatto e si suppone che chi vada al cinema o veda il prodotto sia una persona sana di mente e contestualizzi il film e l'accaduto come le motivazioni."
Gli hentai, e shotacon e lolicon a maggior ragione, in Giappone sono venduti esclusivamente a maggiorenni. Se ora stai per dire che in rete si possono trovare facilmente anche senza essere maggiorenni, ti rispondo che lo stesso vale per qualunque altra cosa, personalmente vieterei l'uso indiscriminato di Internet a chiunque non abbia compiuto i 18 anni ma visto che non è possibile l'unico modo per evitarlo seriamente (visto che qualunque altro sistema ha miseramente fallito) è incentivare il controllo dei minorenni in rete.
Se ti riferisci agli stand nelle fiere o ai negozi fisici, mai mi è capitato di vedere minorenni acquistare questo genere di cose (e di solito in questi luoghi ci passo mezza giornata, quindi me ne sarei accorto).
Visto che la stragrande maggioranza di chi è interessato a lolicon e shotacon è sano di mente, per quale motivo in nome di un pericolo del tutto aleatorio (non c'è nessuno studio che dimostra la percentuale di pedofili passati a commettere reati dopo aver guardato shotacon o lolicon) ti permetti di limitare la mia libertà (e quella dei miei amici e delle mie amiche) di guardare quello che voglio? Ti piacerebbe se la stessa cosa, usando come in questo caso scuse puerili e motivazioni mai dimostrate, venisse fatto con quello che piace a te (qualunque cosa fosse)?
Poniamo che non sei cattolico, ti piacerebbe che una legge ti vietasse di mangiare carne i venerdì di quaresima? E se vieni beccato a farlo finisci in galera? O preferiresti viceversa che ognuno rimanesse libero di scegliere se seguire i dettati di una religione oppure no? Se anche fossi cattolico, troveresti giusto che una legge del genere venisse applicata indiscriminatamente a tutti, atei musulmani buddisti ebrei eccetera? Eppure siamo un Paese a maggioranza cattolica...

"Ma come lo contestuallizi un Lolli o il porno delle super kikke?"
Sinceramente il porno dell superkikke con una sana risata. Il male c'è solo negli occhi di chi vuole vederlo. Il lolicon dipende, può piacermi come no. "Kodomo no Jikan" mi diverte. "Lolicon Angel" mi eccita (alcune parti almeno). Quelle robe coi tentacoli no. Ma non è che se mi capitano sotto gli occhi mi permetto di chiederne la censura per tutti, semplicemente chiudo la finestra e passo oltre.

"Io che vedo un film come V for Vendetta non diventerò mai un rivoluzionario perché contestualizzo il film ne capisco le tematiche e le motivazione. Se però ho turbe mentali e vedo il film potrei esserne influenzato."
«Matrix è un sistema, e quel sistema è nostro nemico. Ma quando ci sei dentro, ti guardi intorno, cosa vedi? Uomini d'affari, insegnanti, avvocati, falegnami: le proiezioni mentali delle persone che vogliamo salvare. Ma finché non le avremo salvate, queste persone faranno parte di quel sistema, e questo le rende nostre nemiche. Devi capire, Neo, che la maggior parte di loro non è pronta per essere scollegata. Tanti di loro sono così assuefatti, così disperatamente dipendenti dal sistema, che combatterebbero per difenderlo.»
Come quelle persone, tu credi nel sistema e combatteresti per difenderlo. E' un tuo punto di vista, sicuramente legittimo, ma che, personalmente, non condivido. Io vedo al contrario di te una grande corruzione, persone disoneste al potere, tutte le parti del sistema (esecutivo, politico, giudiziario) enormemente corrotte.
Anzi, ti dico che se mai ci sarà una rivoluzione, io sarò in prima fila. E se dovesse capitare di scontrarmi con chi "combatterebbe per difendere il sistema", beh, non vorrei essere nei suoi panni. La mia generazione ha avuto docenti e genitori che hanno fatto il '68 e sanno bene cosa sia la rivoluzione. E loro a loro volta hano avuto docenti e genitori che hanno fatto la Resistenza. Ma che te ne parlo a fare, per te la Resistenza non è stata positiva... certo è che se non ci fosse stata oggi staremmo peggio del Congo.

"Ma un animazione pornografica con minori come la contestualizzi? come la giustifichi? perché la vedi?"
Credo di averti risposto abbondantemente con il lungo post sopra di questo, sperando che ora che i link non ci sono i moderatori non lo cassino, visto che ho fatto una fatica non da poco a renderlo presentabile per la formattazione su questo spazio.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.


Rimdo NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Rimdo 
179) Messaggio di Rimdo (15/02/2010, ore 19:13)
per il fatto che possedeva 59 foto di minorenni fa schifo, ma arrestato perchè aveva le foto dei simpson... cioè io penso che la polizia abbia di meglio da arrestare!
mi fanno più pena loro, che lo arrestano per una cavolata così, di lui che le possiede...
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

Pubblicità intelligente: la licenza è una tru... no non ci tengo a farmi cancellare da animeclick ergo non posso completarla :D
Massi cadenti NON è stato attivo negli ultimi 30 giorni Invia un Messaggio Privato a Massi cadenti 
180) Messaggio di Massi cadenti (16/02/2010, ore 01:59)
Rimdo per le 59 foto era stato già condannato nel 2003 e aveva anche scontato 2 anni di libertà vigilata, leggi bene... oggi lo hanno arrestato nuovamente SOLTANTO per i disegni
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.

"Un uomo può fare ciò che vuole, ma non può volere ciò che vuole."A meno che non sia un Alicorno,col suo cazzutissimo corno e le sue strafottute ali!
Sephirothmn è stato attivo negli ultimi 10 giorni Invia un Messaggio Privato a Sephirothmn 
181) Messaggio di Sephirothmn (12/05/2010, ore 20:41)
Assurdo è dire poco !!! Posso capire per le 59 foto reali ma stupidaggini, permettetemi du usare questo termine, come questa sono inutili e causano solo una perdita di tempo.
Anche se questo mi fa capire perchè su alcuni manga c'è scritto: "Tutti i personaggi sono maggiorenni" anche se vedi dei bambinetti che dicono pure loro di essere alle medie.
0 0 Per usare i pollici versi devi avere 50 punti e non essere ammonito.






------------------------------

Inserisci un tuo commento:
Nickname:  (Login)    

Vi preghiamo, prima di postare, di leggere il regolamento e le norme per i commenti.
Se avete osservazioni da fare, vi preghiamo di farle via e-mail.
I messaggi anonimi saranno pubblicati soltanto una volta moderati.



Inserisci il testo nell'immagine:



Per questioni di sicurezza sarà registrato il vostro indirizzo IP.

Staff di moderazione

Contattare i moderatori all'indirizzo: redazione.animeclick@gmail.com.
Non si risponderà tramite chat, commenti, messaggi privati o pubblici.
Prima, leggete il regolamento

Tacchan
Tacchan

Becar
Becar

Hachiko94
Hachiko94

Horus
Horus

shinichi kudo
shinichi kudo

The Narutimat
The Narutimat

Banner Applicazione Andoird

Motore di ricerca interno al sito.
Cerca nel sito:
 
Non riusciamo a capire chi sei!
Inserisci i tuoi dati di accesso:



Non sei registrato?

Registrati!








Ricordati di me


Le schede Anime e Manga di AnimeClick.it.
Visita le seguenti schede Anime e Manga:

Forum Lista Anime Flash News

Sito Partners