I''s CoverDevo ammettere di aver cominciato a leggere I''s senza aspettarmi molto, anzi, diciamo pure che ero convinto di avere tra le mani una prevedibile rimescolata di alcuni temi principali di Video Girl Ai.
E in effetti da subito si notano i tipici tratti distintivi del genere: ovviamente c'è il solito protagonista sfigatello (Seto), innamorato perso di una sua compagna di classe (Iori) che, però, lui vede irraggiungibile, ed alla quale non ha il coraggio di dichiararsi a causa di un trauma amoroso vissuto da bambino. Presto comincia a delinearsi il triangolo amoroso, con il ritorno dall'America di una vecchia amica d’infanzia di Seto (Itsuki), un'autentica peste dai modi spicci e risoluti.
Fin qui nulla di nuovo quindi: una lettura decisamente spassosa piena di gag, equivoci ed ovviamente i culetti che tanto son cari a Katsura. Insomma un tipico harem ecchi per, e con, maschietti arrapatelli (ma romantici eh!).
Ovviamente qua si parla di amore visto più da un punto di vista maschile, non propriamente platonico quindi.
Abbondano perciò situazioni piccanti al limite del surreale, in cui la morale e la coscienza del protagonista gli impongono di non cedere alle tentazioni. Parlare poi di triangolo amoroso sarebbe riduttivo, visto che col procedere della storia appariranno nuove dolci pulzelle che, in maniera diversa, andranno a relazionarsi col miracolato e, allo stesso tempo, tormentato protagonista.

Inizialmente il manga ha un andazzo che potrebbe quindi farlo apparire meno profondo di Video Girl Ai, vuoi anche per la quasi totale assenza del fattore drammatico che tanto invece permeava l'altra celeberrima opera di Masakazu Katsura.
Uno dei difetti più grossi di questa fase della storia è il modo di agire del protagonista, che davvero potrebbe sfinire i lettori meno pazienti viste le sue indecisioni, la sua mancanza di risolutezza, il suo subire passivamente ogni evento, le sue elucubrazioni (Yota Moteuchi docet). Infatti, la cosa più evidente di questo manga è che sono molte più le nuvolette dedicate ai pensieri dei personaggi, che quelle dedicate ai discorsi veri e propri.
Quando però ci si è quasi arresi ad una trama fatta principalmente di malizie e facezie, Katsura ci stupisce: di solito in manga come questi il tutto termina, più o meno romanticamente, quando il protagonista, dopo tante peripezie e occasioni mancate, corona il suo sogno d'amore scegliendo e dichiarandosi alla sua amata.
La cosa più interessante di I''s è come invece la narrazione proceda oltre, mostrando i problemi di un rapporto che deve fare i conti con dubbi viscerali, i primi imbarazzi e le poche conferme. Timori covati ad oltranza, frasi pensate ma non dette, le angosce per un legame da tempo desiderato ma che paradossalmente stenta a solidificarsi nonostante ci siano tutte le migliori premesse.
È qui (da oltre metà serie) che il manga diventa ancora più appassionante, (purtroppo devo restare sul vago per non spoilerare) quando tra l'altro vengono essenzialmente messi da parte gli elementi più scanzonati e tutto si fa più serio, drammatico, tenero e romantico.

I''s triangolo amoroso

I disegni di Katsura sono, come sempre, eccellenti: puliti ed estremamente espressivi soprattutto nelle fasi più toccanti e coinvolgenti dell’opera. Particolari le cover che ritraggono alcuni personaggi femminili con uno stile molto accurato e realistico, tanto da stonare quasi col resto del manga. Proprio riguardo il chara design, i fan d'annata di Katsura potranno riconoscere immediatamente i cari personaggi-tipo che solitamente l'autore riutilizza, quasi come attori, nelle sue opere.

L'edizione Star Comics poteva ritenersi discreta all'epoca della pubblicazione, certo col solito problema delle pagine abbastanza trasparenti e gli occasionali aloni di inchiostro ed una rilegatura non proprio solidissima. Certo non guasterebbe oggi una bella riedizione con qualche extra (ma il sottoscritto ci spera poco in realtà).

I''s Seto e IoriIn conclusione, pur avendo i suoi difetti, I''s si dimostra un'opera decisamente più matura rispetto alle precedenti di Masakazu Katsura, sotto molti aspetti.
L'autore questa volta si dimostra bravissimo ad espandere il lavoro di approfondimento caratteriale ad una ampia rosa di personaggi secondari. Ad esempio Teratani (lo spassoso amico di Seto), pur assolvendo apparentemente al ruolo di macchietta, si rivela poi essere una vera e propria colonna portante del racconto.
Molta importanza poi assume anche il tema dell'amicizia, coi membri della comitiva scolastica che si dimostreranno coralmente fondamentali nelle battute finali della storia. Fino ad arrivare agli ultimi volumi in cui la narrazione assume ritmi da cardiopalma, con un colpo di scena dietro l'altro, una breve ma coinvolgente parentesi action ed un finale caldo e tenero, assolutamente perfetto, che lascia tanta sana nostalgia nel lettore.
Se siete lettori impazienti e mal sopportate occasionali forzature o la mancanza di originalità, allora rivolgetevi pure altrove... con I''s non arrivereste a metà serie. Se invece siete disposti a sorvolare su tali lievi difetti, potreste ritrovarvi a leggere un autentico gioiellino, quella che il sottoscritto ritiene l'opera migliore di Katsura.

Piccola curiosità: originariamente il finale di I''s terminava in maniera sbrigativa con bel 17 tavole in meno rispetto all'edizione in monografico, pur essendo sostanzialmente lo stesso. La versione “allungata” (che è quella pubblicata da Star Comics) è decisamente più appagante.

Titolo Prezzo Casa editrice
[Novel] I''s € 9.30 Kappa Edizioni
I''s  1 € 3.90 Star Comics
I''s  2 € 3.90 Star Comics
I''s  3 € 3.90 Star Comics
I''s  4 € 3.90 Star Comics
I''s  5 € 3.90 Star Comics
I''s  6 € 3.90 Star Comics
I''s  7 € 3.90 Star Comics
I''s  8 € 3.90 Star Comics
I''s  9 € 3.90 Star Comics
I''s  10 € 3.90 Star Comics
I''s  11 € 3.90 Star Comics
I''s  12 € 3.90 Star Comics
I''s  13 € 3.90 Star Comics
I''s  14 € 3.90 Star Comics
I''s  15 € 3.90 Star Comics