logo AnimeClick.it

7.0/10
-

Finalmente sono riuscito a vedere questo film, verso il quale avevo grandi aspettative, e il risultato è stato: bello, però...
Per capire questo Shin Godzilla bisogna avere i presupposti giusti: Anno (e in questo ha ripreso una caratteristica del film originale che in parte veniva ripresa anche dal film americano del 2014) non ha voluto realizzare un film su un mostro gigante, ma sugli umani che affrontano la minaccia di un mostro gigante. Bisogna partire da questo per non restare quanto meno disorientati dal fatto che Godzilla tutto sommato appare poco nel film.
Inoltre, il film del 2016 mostra anche una tematica umanitaria, presente pure nel film del 1954, ma declinata in modo diverso: negli anni cinquanta era un monito agli uomini contro l'utilizzo delle armi atomiche, mentre oggi Anno ha voluto inserire una critica al sistema politico giapponese (tutto blablabla e burocrazia) con frecciatine contro il cinismo delle altre nazioni (in particolare gli USA) e concludendo con un invito alla collaborazione tra le nazioni e al non lasciarsi abbattere dalle difficoltà (specie i giapponesi).
Se non si tiene conto di questo allora si rischia di considerare questo film troppo verboso, concentrato com'è a mostrarci più riunioni su riunioni di politici ed esperti vari che il mostrone.
Dunque, tenendo conto dei due presupposti, che considero delle iniziative piuttosto inusuali e pure coraggiose, visto il genere del film, ci troviamo davanti ad un titolo con una buona realizzazione e che riesce a farsi seguire, con effetti speciali che non ho trovato da oscar ma comunque accettabili, come pure gli interpreti.
Ma se le cose stanno così, allora perchè il mio giudizio aveva quel 'però...'?
Perchè Anno, secondo me, non riesce ad andare oltre una dignitosa sufficenza.
Come ho detto il film si lascia seguire, Anno, nonostante le tante sequenze parlate, ha saputo evitare la noia, ma non ho trovato momenti memorabili, che spaccano, tranne la prima volta in cui Godzilla utilizza il suo raggio (fantastico come il regista abbia saputo rinnovare la mossa più classica di Big G) e almeno in parte la battaglia finale.
Insomma, trovo che questo film appartenga alla categoria delle opere innocue, ossia quelle opere che la prima volta ti fanno venire la voglia di seguirle fino alla fine, ma una volta visto tutto difficilmente si vorrà rivederle per gustarsi dei momenti particolarmente riusciti (ma come già detto, nel film almeno due momenti di questo tipo ci sono).
Quindi come voto sarebbe più 6,5, ma metto 7 (insieme ad un +) perchè Anno è stato tutto sommato coraggioso e almeno uno o due momenti 'wow li ha saputi mettere.
Ah, occhio alle citazioni di Evangelion;)