Advertisement

www.AnimeClick.it
Informazione su anime, manga e fansub
Facebook YouTube Twitter Instagram Tumblr RSS Notizie RSS Fansub Translate in English
CSS Drop Down Menu by PureCSSMenu.com

Sailor Moon e il cristallo del cuore
Locandina Sailor Moon e il cristallo del cuore



Titolo Originale: Bishoujo senshi Sailor Moon S
Titolo Inglese: Sailor Moon S
Formato: Serie TV
Anno: 1994
Episodi: 38
Disponibilità: Dynit (compralo su Amazon.it, su Feltrinelli)
Valutazione: 8,562 (media 9,083, basata su 12 recensioni)
Opinioni episodi: 118 Episodi promossi 7 Episodi rimandati 3 Episodi bocciati
Genere: Majokko, Demoni, Sentimentale, Soprannaturale, Scolastico
Siti Consigliati: Anidb
Nazionalità: Giappone
Lista Anime: Per utilizzare la lista anime devi registrati.
Nelle liste come: 4 in visione, 503 completato, 1 in pausa, 4 sospeso, 12 da rivedere, 26 da vedere.
Tags: Sailor Moon
Immagini: 58 (Gallery) (by Catulla)

Questa scheda ha errori? Aiutaci a correggerli.

Per favore spendete 5 minuti per darci una mano, se siete registrati potrete anche guadagnare dai 3 ai 10 punti utente. Le recensioni sono moderate, leggete il vademecum del recensore per non rischiare di vedervela disattivata. Mi raccomando, leggetelo ;-)

Utente:     Episodi Visti:     Voto:

Recensione (almeno 500 caratteri):

E-Mail (facoltativo):
L'E-Mail non sarà pubblicato, serve solo per contattarvi.

Inserisci il testo nell'immagine:
Sailor Moon e il cristallo del cuore 8,562 out of 10 based on 12 ratings. 12 user reviews.

Leggi il nostro speciale dedicato a:
Sailor Moon: In nome della luna
Sailor Moon: In nome della luna

Leggi il nostro speciale dedicato a:
Sailor Moon, fra favola e cultura
Sailor Moon, fra favola e cultura

Screenshot 1 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 2 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 3 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 4 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 5 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 6 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 7 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 8 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 9 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 10 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 11 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 12 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 13 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 14 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 15 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 16 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 17 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 18 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 19 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 20 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 21 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 22 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 23 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 24 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 25 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 26 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 27 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 28 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 29 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 30 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 31 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 32 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 33 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 34 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 35 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 36 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 37 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 38 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 39 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 40 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 41 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 42 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 43 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 44 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 45 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 46 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 47 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 48 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 49 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 50 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 51 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 52 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 53 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 54 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 55 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 56 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 57 di Sailor Moon e il cristallo del cuore
Screenshot 58 di Sailor Moon e il cristallo del cuore

Kotaro
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 9

[ATTENZIONE! CONTIENE SPOILER!]

Nonostante l'enorme successo commerciale, la seconda serie animata Sailor Moon R aveva lasciato un pò l'amaro in bocca ai suoi spettatori, per via della trama fin troppo lineare e del personaggio di Chibiusa, costruito in maniera fin troppo realistica, al punto da renderlo antipatico a chi guardava.
La saga delle guerriere con la seeraa-fuku aveva bisogno di rinnovamento, e questo rinnovamento arrivò, puntualissimo, nel 1994, grazie alla terza serie animata, basata sulla terza parte dell'opera cartacea di Naoko Takeuchi, chiamata Sailor Moon S, laddove la S sta per "Super", parola quantomai adatta a descrivere la serie.

I colpi di scena telefonati e la storia tutto sommato lineare di Sailor Moon R sono ormai un lontano ricordo. Sailor Moon S ci fa intuire la sua grandezza sin dai primissimi istanti del primo episodio, che ci mostrano i segni di un'apocalisse incombente, di morte e distruzione, dell'annientamento della vita, un'immagine forte e angosciosa, che di certo nessuno di noi si aspettava da una serie apparentemente dedicata alle ragazzine come Sailor Moon.
E' difficile a credersi per chi conosce Sailor Moon solo sommariamente, ma sono proprio la morte e la distruzione i temi portanti di questa serie, visti però come parte integrante della vita, come rottura degli schemi preesistenti che pone le basi per la rinascita e il rinnovamento dell'esistenza.
E, in effetti, il rinnovamento si nota anche a livello concettuale nell'impronta della serie. E' vero che la struttura degli episodi nella maggior parte di questi segue l'ormai classica struttura "vita quotidiana - attacco del mostro - combattimento - lancio della rosa - colpo finale - vita quotidiana", ma questo in un certo senso era inevitabile, se si voleva prolungare la breve serie cartacea il tempo necessario perchè lo spettatore si affezionasse a storia e personaggi (e si interessasse al merchandising!) e la cosa non pesa più di tanto, dato che la struttura della serie è leggermente cambiata rispetto a prima.
Niente più mostri che vogliono succhiare l'energia degli esseri umani: stavolta l'obbiettivo sono i cuori puri delle persone, e i demoni inviati per rubarli saranno tutti ben caratterizzati, l'uno diverso dall'altro (prenderanno spunto da un oggetto particolarmente caro o consono alla vittima) e inaspettatamente divertenti, così da riuscire ad intrattenere ed interessare lo spettatore anche durante gli episodi riempitivi, che comunque sono sempre utilissimi per veicolare in maniera ampia i sentimenti dei personaggi, oltre che strapieni di divertentissime gags.

Quel che differenzia la serie S dalla precedente R è però una solidissima storia di base, che si dipana in maniera lenta centellinando gli indizi per la risoluzione dei suoi moltissimi misteri e convogliandoli in episodi clou di straordinaria intensità.
Nuovi membri entreranno a far parte del cast, come le misteriose, spocchiose ed affascinanti Sailor Uranus e Neptune, un duo di personaggi maturi e complessi che hanno fatto furore all'epoca per la loro coraggiosissima relazione omosessuale, descritta in maniera naturale e profonda dall'autrice ma purtroppo totalmente omessa in Italia a causa delle censure. Lontane mille miglia dall'infantile adolescenza e dal carattere buono e semplice delle cinque protagoniste, Uranus e Neptune sono spietate e controverse, capaci di farsi odiare dagli spettatori ma di affascinarli come non mai.
Anche i nemici saranno tra i migliori che si siano mai visti nella serie, perchè ritratti in maniera molto umana, non lesinando gags anche per loro, lasciando intravedere i loro sentimenti più intimi e meno "demoniaci", come l'amore, la gelosia, l'ambizione.
I cattivi di questa serie sono alla ricerca dei tre cuori più puri al mondo, perchè essi contengono tre mistici talismani capaci, con la loro presenza simultanea, di evocare il mitico artefatto chiamato Sacro Graal, un oggetto dai poteri illimitati che i malvagi bramano per estinguere il mondo sfruttando le sue potenzialità.
Questa ricerca si intreccerà con quella del Messiah, un'entità dai poteri straordinari la cui identità è avvolta nel mistero, e di cui non si conosce bene l'allineamento, ma viene ricercata dai nemici che vogliono sfruttarla per distruggere il mondo e dalle Sailor, che sperano lo salvi.

Quali sono i cuori più puri al mondo, quelli che contengono i talismani? Ma, prima di tutto, cos'è che rende un cuore puro, e perchè dovrebbero esistere dei cuori più puri di altri?
Chi è il misterioso Messiah? E, anche ammesso che esista, sarà un'entità benevola o un demone distruttore?
Chi sono in realtà Uranus e Neptune? Cosa cercano? Cosa le spinge a comportarsi in maniera così fredda e scostante? Quali trascorsi passati hanno fatto sì che si reincarnassero nel 20° secolo con una missione così triste e differente da quella delle altre guerriere?
E chi è l'ultima guerriera Sailor che ancora non si è risvegliata, la guardiana del pianeta della distruzione che si dice calerà la sua falce foriera di morte sul mondo provocandone l'estinzione, Sailor Saturn?
Tutte queste domande ci verranno poste mano a mano che proseguiremo nella visione della serie, facendo salire di episodio in episodio la curiosità, l'interesse e l'eccitazione dello spettatore, che, desideroso di trovarvi le risposte, non si staccherà dallo schermo guardando con entusiasmo persino gli episodi filler.
Sailor Moon S ci incanta con una trama affascinante, angosciosa, matura e ricca di colpi di scena e di momenti topici davvero coinvolgenti, nonché di riferimenti coltissimi che mai avremmo pensato di trovare in una serie che ha il suo target primario nelle ragazzine delle scuole medie: il Daimon socratico, la morte e la rinascita, l'avvento e la passione di Cristo, riferimenti artistico/mitologici alle divinità della mitologia greca, all'astrologia e alla filosofia confuciana degli elementi, i miti che parlano del Sacro Graal, tradizioni buddiste come l'uso delle bambole Daruma o shintoiste come la storia delle tre insegne imperiali - la spada, lo specchio e il gioiello - simbolo della stirpe regnante del Giappone sin dai tempi della creazione. Tematiche adulte che non mancheranno di farsi notare e apprezzare da uno spettatore più adulto, coinvolgendolo maggiormente nella visione.

Tutto questo accompagnato da una realizzazione tecnica davvero ineccepibile. La grafica è viva e colorata, e rende davvero spettacolari le trasformazioni e gli attacchi delle guerriere. (e dato che in questa serie sono davvero tanti, non possiamo che goderne!), i disegni della nuova character designer Ikuko Itoh non fanno rimpiangere Kazuko Tadano, che lasciò la serie per dedicarsi a Wedding Peach, e il tutto si rivela essere una vera e propria gioia per gli occhi.
A livello musicale, Sailor Moon S vanta alcune tra le musiche di accompagnamento più belle delle cinque serie che compongono l'opera: è il caso dei pezzi, eseguiti al violino in maniera magistrale, che accompagnano le trasformazioni, gli attacchi e le scene che riguardano Uranus e Neptune, che ancor oggi si fanno ricordare con entusiasmo dai fans.
La sigla di testa è affidata all'ormai irrinunciabile Moonlight Densetsu, eseguita però da un gruppo differente rispetto alle prime due serie, e la sigla di chiusura è la dolcissima Tuxedo Mirage, una delle meglio riuscite dell'opera tutta, mentre non mancheranno come al solito molte belle canzoni piazzate in punti strategici della storia per coinvolgere maggiormente lo spettatore.

C'è un'immagine particolare, che la maggior parte dei fans ricollega a Sailor Moon S. E' l'immagine di Sailor Moon che, con occhi vitrei e lacrimanti, si erge dalle macerie del luogo dove si è appena disputata la battaglia finale tenendo una bambina in braccio, accompagnata dall'ormai mitica versione carillon di Moonlight Densetsu (l'ultima immagine delle foto che accompagnano la recensione, per intenderci).
Questa scena, importantissima a livello di trama e ahimè fattaci vedere già dalla prima puntata perchè presente nell'orribile collage di immagini spoilerose della sigla italiana, ha un notevolissimo impatto visivo, che ci fa ben comprendere i notevoli traguardi ottenuti in campo tecnico nella realizzazione di Sailor Moon S e si fa in qualche modo simbolo dei valori e dei temi che la serie vuole veicolare, di quel senso di morte, rinascita e rinnovamento che ci viene fatto intendere dal primo all'ultimo fotogramma.
E' una scena che è rimasta impressa come un marchio a fuoco nella memoria dei fans che videro "Sailor Moon e il cristallo del cuore" (così si chiamava in Italia) in quella lontana primavera del 1996 e che ben simboleggia l'aria di rinascita e di rinnovamento ottenuta, a questo punto, dalla serie stessa, sia in Giappone, dove la serie S segnò una svolta nella trama introducendo alcuni tra i personaggi più amati, sia in Italia, dove venne trasmessa in un programma preserale appositamente creato che ottenne uno strepitoso successo e fece conoscere, apprezzare (e in alcuni casi anche criticare) le avventure della guerriera della luna ad un pubblico ancora più vasto.

Questo è il punto più alto mai raggiunto da Sailor Moon, una serie di una bellezza e di una maturità davvero grandi, che mai saranno raggiunte dalle avventure successive.
E' una serie che tendenzialmente piace a tutti, e a ragione, e che quindi consiglio di vedere a tutti i fans del genere e a tutti i detrattori di Sailor Moon, prima che questi critichino l'opera solo perchè è uno shojo o simili.
Ovviamente la visione andrà fatta nella splendida versione originale, e non nella scandalosa versione italiana, vessata dai tagli e spuria sì della componente omosessuale, ma anche di parte della colonna sonora e di tutti i riferimenti culturali che hanno fatto la fortuna di Sailor Moon S.




Filtra con voto 1Filtra con voto 2
Filtra con voto 3Filtra con voto 4
Filtra con voto 5Filtra con voto 6
Filtra con voto 7Filtra con voto 8
Filtra con voto 9Filtra con voto 10


Himy86
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 10

Concordo con la maggior parte dei miei colleghi recensori e affermo che la terza serie di Sailor Moon, ovvero "Il Cristallo del Cuore", sia la migliore tra le cinque, nonché quella che personalmente preferisco tra tutte. Dico questo perché, rispetto alle serie precedenti, la trama e i personaggi stessi dimostrano una maggiore maturità e anche una maggiore coscienza nei confronti delle proprie responsabilità, dei propri doveri e del loro destino. Inoltre, negli episodi di questa serie conosceremo le nuove guerriere Sailor, quelle del Sistema Solare Esterno: Sailor Uranus, Sailor Neptuno e Sailor Pluto. Come si intuisce già dai primi episodi, queste nuove guerriere vestite alla marinara sono molto diverse da quelle "classiche", poiché sembrano avere dei poteri molto più forti e sembrano essere anche molto più grandi di età rispetto alle nostre eroine (che durante questa serie non hanno più di quindici anni, mentre le Outer Senshi dimostrano più di vent’anni). Cosa ancora più interessante, sembrano non voler avere niente a che fare con nessuno, affermando durante le puntate di dover portare a termine un'importantissima missione per il bene dell'intero pianeta Terra e di non volere intralci al loro lavoro, dichiarando sin da subito di non essere per nulla disposte a collaborare con Sailor Moon e le sue compagne. Un enorme alone di mistero avvolge la figura di queste nuove guerriere sailor, che come tutte le altre si sono reincarnate nel ventesimo secolo per combattere contro le forze del male che affliggono l'intera umanità e il bene del mondo stesso, ma che più di ogni altra cosa intendono trovare e, infine, uccidere l'incarnazione della guerriera della distruzione, colei che non si è ancora risvegliata e che, quando lo farà, distruggerà tutto il pianeta e i suoi abitanti, essendo questo il suo destino sin dall'alba dei tempi, colei che porta il nome di Sailor Saturn (la mia guerriera preferita).

Il nemico di Sailor Moon questa volta è "L'esercito del Silenzio", capitanato dal dottor Tomoe che, posseduto da un demone extraterrestre chiamato Pharaone 90, è divenuto uno scienziato pazzo alla ricerca del "Santo Graal", cioè la Coppa Lunare. Questa coppa dona un potere straordinario a chi la possiede e l'obiettivo dei nemici è quello di ottenerla per donarla alla "Creatura del silenzio", che con il suo potere potrà risvegliarsi e permettere l'ascesa del loro signore, il Pharaone 90, sulla Terra, e inghiottire nell'oscurità e nella desolazione l'intero sistema solare. I poteri che possiede tale Coppa cambiano in base alla natura di colui che riuscirà ad utilizzarlo: in mano ad un individuo malvagio e spietato, infatti, la Coppa diventerà un oggetto di pura distruzione, mentre in mano a una persona dal cuore puro, buona e disposta a sacrificarsi per il bene del mondo e di coloro che ama, la Coppa donerà il potere di trasformarsi in un guerriero fortissimo pronto a sconfiggere il male con la forza della luce e dell'amore. L'artefatto, però, è occultato e può essere portato alla luce solo quando si hanno in mano i Tre Talismani, custoditi nel cuore puro di tre persone diverse, ignare di possederlo e di essere state scelte come custodi di cotanto gioiello prezioso.
Il dottor Tomoe, che al di fuori della sua casa finge di essere un normale professore di medicina, ha una figlia, Ottavia (Hotaku nella versione originale), una ragazzina cagionevole di salute, sempre triste e sola, senza un amico né la possibilità di vivere una vita normale come tutte le altre della sua età, a causa della stranezza che incombe sulla sua situazione e che aleggia intorno alla sua casa e a suo padre. Sarà Chibiusa, tornata dal futuro per l'addestramento che le servirà per diventare una futura guerriera sailor, a divenire una sua grande amica e a svelare, a poco a poco, il segreto che si cela dietro la timida ma dolcissima Ottavia, vittima ignara della crudele volontà del folle genitore.
Non svelo altro, guardate tutte le puntate e appassionatevi anche voi, come succede a me tutte le volte che le guardo.

Credo che siano molti i meriti di questa serie, che gode del privilegio di aver affermato maggiormente la fama e il successo mondiale di Sailor Moon, dato che sono molti coloro che la considerano la parte più bella, più appassionante, più eccitante ed emozionante di tutto il mondo delle sailor.
Troppe sono le censure apportate a questa serie, in particolar modo sono state operate riguardo alcune immagini e/o dialoghi che hanno come protagoniste le due nuove guerriere, Uranus e Neptuno, alias Heles e Milena (nella versione originale i nomi sono Haruka e Michiru): mentre nel manga le due ragazze vivono apertamente, senza nessuna vergogna né alcun pregiudizio da parte degli altri, la loro relazione omosessuale, nell'anime invece il tutto è stato completamente oscurato, modificando completamente il senso dei dialoghi che quindi appaiono privi di senso e molto confusionari, inadatti.
Un'altra censura che caratterizza l'anime, e che si protrarrà da queste serie fino alla quinta e ultima, riguarda il potere custodito nelle spille di Sailor Moon: il cristallo del cuore (così come sarà per il super potere supremo nella quarta serie e l'eternal per la quinta serie) non è altro che la trasformazione del cristallo d'argento usato dalla nostra protagonista durante le prime due serie. Grazie al manga, sappiamo che il cristallo d'argento ha un potere infinito, capace di donare l'immortalità a chi lo possiede e, in più, poteri straordinari. Proprio per evitare di affrontare il tema della morte e della vita eterna, tematiche troppo serie e impegnative per un pubblico giovanile, sono state apportate modifiche, e così sono nate le cinque spille di Sailor Moon con relativi scettri magici.

Nonostante le molte differenze, posso affermare senza ombra di dubbio che l'anime è straordinario, unico nel suo genere, addirittura più bello del manga stesso, che ho trovato troppo breve e poco appassionante paragonato agli episodi della terza serie animata. Adoro la nuova trasformazione di Sailor Moon e di tutte le altre guerriere, in particolar modo adoro il sottofondo musicale che accompagna la trasformazione delle Outer Senshi, trovo che sia una composizione musicale eccezionale, ho i brividi ogni volta che l'ascolto. La sigla italiana, ovviamente cantata dall'intramontabile Cristina D'avena, è la più bella di tutte e ancora oggi, alla mia veneranda età, la ricordo tutta e la canto a memoria se mi capita di ascoltarla in TV o su Youtube.
Oggi come oggi, se qualcuno mi chiede qual è la mia serie preferita, rispondo: "questa!" senza neanche pensarci due volte. L'unico mio rimpianto è non essere riuscita a recuperare tutti i gadget prodotti dalla Bandai durante la messa in onda dell'anime, nel lontano 1996, e mi riferisco soprattutto alla Spilla del Cristallo del Cuore, allo Scettro e alla Coppa Lunare, riprodotti in maniera perfetta e ormai introvabili.
Detto questo, non mi resta altro che attribuire un meritatissimo 10 a questa colonna portante degli anime anni '90, un vero e proprio capolavoro impossibile da eguagliare e, soprattutto, impossibile da non amare e dimenticare.





hallymay
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 9

Sono del parere che se la prima serie di Sailor Moon ha avuto il merito di avere lanciato questo nuovo ed interessantissimo personaggio, la terza, appunto Sailor Moon e il Cristallo del Cuore, sia stata determinante a farlo diventare un mito dell'animazione giapponese.
Infatti, dopo una seconda serie abbastanza loffia e incapace di rilanciare l'interesse per le nuove avventure della guerriera che veste alla marinaretta, la terza serie spariglia le carte, rimette in moto la macchina andata in folle e ci consegna quella che è per me la serie più bella di tutte le cinque.

In Sailor Moon S (questo il titolo originale) la nuova minaccia è rappresentata dal Dottor Tomoe, il quale assieme ai suoi scagnozzi vuole risvegliare la Creatura del Silenzio, l'essere che porterà al risveglio del Faraone 90 e alla distruzione della Terra. Per farlo necessita della Coppa Lunare, la quale per essere ricostituita ha bisogno dei tre talismani racchiusi solo nei cuori di alcune persone prescelte.

In effetti, la trama di Sailor Moon in sé non permette di fare chissà quali variazioni sul tema; alla fine è la storia di cinque adolescenti giapponesi che devono di puntata in puntata distruggere il mostro di turno fino ad arrivare allo scontro finale con il cattivone della serie. Difatti, la seconda serie, Sailor Moon La Luna Splende, mostrava già la corda da questo punto di vista. Sailor Moon S invece riprende tutti gli elementi che hanno garantito il successo planetario dell'anime, aggiungendo però delle novità che hanno permesso alla serie di diventare la più interessante di tutte.
Il plot di questo anime, come già si è potuto in parte notare notare, si è fatto più complesso e maturo, i misteri che si celano dietro di esso sono molti di più e l'interesse dello spettatore è ben suscitato a proseguire fin dalla prima puntata, senza cali di tensione.
Tuttavia, il cambiamento più importante intanto è la comparsa di due nuove guerriere sailor: Sailor Neptune e Sailor Uranus, ovvero Michiru e Haruka. Le due guerriere, a cui poi si unirà la rediviva Sailor Pluto/Setsuna, sono estremamente diverse rispetto al quintetto che noi già conosciamo. Innanzitutto loro non combattono a fianco di Sailor Moon e delle sue amiche, anzi, per buona parte degli episodi gli obbiettivi delle due sono oscuri, cosa che inchioda lo spettatore a vedere il prosieguo della trama. Anche la loro caratterizzazione è un punto di rottura rispetto al passato. Sailor Neptune e Sailor Uranus infatti si fanno molti meno scrupoli delle altre cinque guerriere e pur di scampare alla minaccia che incombe sulla Terra, sono disposte a compiere azioni che la romantica Usagi non permetterebbe mai, come uccidere.
Per non parlare poi della loro controparte in borghese. Haruka e Michiru infatti appaiono all'improvviso nella serie e la loro vicenda appare fin da subito avvolta nel mistero. Inoltre la loro caratterizzazione è molto diversa rispetto a quelle delle altre guerriere. Sono più grandi e di conseguenza più mature e disincantate, cosa che quindi spezza il menage un po' troppo consolidato dei siparietti formati dai personaggi classici e al tempo stesso svecchia d'incanto la saga di Sailor Moon, dando così nuovi spunti per la creazione di puntate e sotto trame di assoluto fascino.
E infine, come dimenticare il fatto che è stata questa serie a far diventare Sailor Moon un'autentica icona dei diritti dei gay? Naoko Takeuchi, la creatrice di Usagi & Co., ha usato Sailor Moon S per dire la sua in materia, tramite la relazione sentimentale di Haruka e Michiru. Relazione che è stata introdotta nella trama per uno scopo puramente educativo a detta dell'autrice: mostrare ai bambini che l'amore può esistere anche tra due persone dello stesso sesso e che non c'è niente di male in tutto ciò. Magari nel 2011, mi auguro per la quasi totalità dei lettori di questa recensione, può essere una verità lapalissiana, visto che ormai tutta l'Europa e tanti altri paesi hanno dato credito a questa affermazione legalizzando le unioni tra omosessuali; ma nel 1994, per giunta in un cartone animato, era pura rivoluzione.
Haruka e Michiru infatti vivono il loro amore esattamente come Mamoru e Usagi: non ci sono drammi, arrovellamenti interiori, momenti pruriginosi, sotto testi ambigui o lirismi fin troppo idealizzati. Sono in tutto e per tutto due persone normali, e per personale esperienza posso dire che questa ostentata tranquillità ha aiutato tanti bambini a capirsi e a diventare da adulti dei gay sereni. Questo perché per la prima volta non vedevano dei gay infelici o soli, o peggio ancora ritratti come delle macchiette esilaranti, e potevano sentirsi liberi di rispecchiarsi in loro due e soprattutto sentirsi come loro: per l'appunto, normali (nonostante il penoso tentativo dell'edizione italiana di spacciarle per amiche e basta, era comunque chiaro come il sole da che sponda del fiume salutavano Haruka e Michiru).

Tecnicamente, Sailor Moon S mostra un gradito balzo di qualità. Sfondi e caratteri molto più curati, animazioni eccellenti, una tavolozza di colori molto più varia rispetto alle serie precedenti.
Infine una piccola curiosità: la sigla italiana (per me la più bella di tutte) si dice sia copiata da La Isla Bonita di Madonna (niente, c'è poco da fare, è proprio gay questa terza serie).

Per concludere: il punto più alto toccato dalla saga delle guerriere che vestono alla marinaretta.





Catulla
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 9

La serie di Sailor Moon che raggiunge il picco della bellezza per svariati aspetti è questa. Se Sailor Moon aveva ancora qualche fan da conquistare, con la trasmissione di questa serie nella maggior parte dei paesi del mondo lo ha fatto di sicuro.
La perfezione è sfiorata in tutto: nella trama, nell'animazione, nel design, nelle bellissime colonne sonore, nelle sceneggiature, nella caratterizzazione profonda di personaggi che ci affascinano col passare degli episodi per la tempra che ci sanno dimostrare con le loro azioni e i loro sentimenti. Il fascino e il carisma è la caratteristica sia delle nuove guerriere sailor che dei nemici che combattono contro le guerriere.
A differenza delle serie precedenti infatti la caratterizzazione dei nemici, già molto spiccata, viene approfondita ancora di più, regalandoci emozioni che crescono sempre più col passare degli episodi.
La ripetitività della trama, molto più evidente nelle serie precedenti, viene stornata dal contorno delle tristi vicende delle due misteriose guerriere comparse, dallo scoprire pian piano le forti motivazioni che le guidano contro il nemico, alla ricerca disperata di tre Talismani che soli potranno salvare il mondo da una minaccia sconosciuta, ma imminente e certa.
Le premonizioni, i presentimenti, il motivo delle possessioni, ci fanno apparire più che mai in Sailor Moon S l'inesorabilità di un destino di sventura capace di abbattere un'intera famiglia e cambiare i sentimenti di affetto e profondo amore in cupidigia e disprezzo per le vite umane. Solo un miraggio, una misteriosa entità di cui nessuno sa nulla potrà cambiare gli eventi....

La regia è condotta egregiamente, i colpi di scena sono moltissimi e veramente ben realizzati. La grafica è molto bella e le colonne sonore regalano ai fan momenti di indimenticabili emozioni legate soprattutto alle due guerriere del sistema solare esterno, di cui l'adattamento italiano ci ha tolto molto: la profondità del legame che unisce queste due ragazze è stato pesantemente ed ingiustamente censurato rispetto all'originale, privandolo di gran parte della bellezza dei dialoghi e di aspetti del carattere delle due eroine Sailor Uranus e Sailor Neptune.

E Sailor Moon, la ragazza dalla "testolina buffa" impacciata e piagnucolona, mostra ai suoi fan la sua evoluzione e maturazione più piena, la sofferenza generatale dal dolore del mondo e delle amiche che ha trovato nel corso di questi eventi le danno la forza per compiere in questa serie più che mai azioni impensabili e piene di coraggio...troviamo qui la massima realizzazione della paladina della giustizia che combatte in nome della Luna...pronta a sfidare con tenacia un destino irreversibile per cambiarlo.

Essendo appunto la più bella serie in assoluto, la più riuscita su tutti i fronti non si toccheranno più vette tanto alte. E' inevitabile vederla per chi ama le guerriere che vestono alla marinara.





Bonney
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 10

Di 10 ne darò ben pochi, ma quando ci vuole ci vuole.
Sailor Moon, una delle serie più conosciute nel genere shojo raggiunge l'apice in questa serie che possiamo definire la terza, Sailor Moon S.
Per tutti i nostalgici o discredenti, consiglio la visione di questo anime in versione originale, perché riesce a catturare al meglio non solo come trama, ma anche come trasposizione animata.

(Userò i nomi italiani dell'edizione Mediaset per non confondere la maggior parte dei lettori)

In questa serie il personaggio di Bunny raggiungerà il massimo della bontà, quasi definibile persino ingenuo, ma si faranno strada personaggi e vicissitudini che catturerebbero chiunque.
La figura di Chibiusa viene messa in primo piano, quando incontra una misteriosa ragazzina un po' più grande di lei di nome Ottavia. Nonostante non sia mai stata una grande estimatrice della figlia della luna, ho apprezzato il carisma che ha mostrato per l'intera serie, tra siparietti dai cuori rosa inefficaci, e grandi dimostrazioni d'affetto.
Ma i personaggi sicuramente più attesi e apprezzati sono le Outer Senshi, ovvero le guerriere provenienti dai sistemi solari esterni: Plutone, Uranio, Mercurio ed il misterioso Saturno (anche se era ovvio chi fosse Sailor Saturn, è stato un emozione vederlo).
I caratteri troppo maturi delle tre ragazze si scontreranno spesso con quelli più innocui e gentili delle guerriere del sistema solare, che ovviamente non andranno mai pienamente d'accordo.
Il tutto darà un andamento diverso alla serie, che, nonostante proceda sempre con lo schema pericolo=mostro=attacco=milord=vai sailor moon!, si tingerà di quell'interesse misterioso per Helles, Milena e Sidia (spero di aver ricordato correttamente i nomi).
La storia proseguirà fino a svelare con lentezza tutti i misteri, e lasciando un susseguirsi di colpi di scena che sicuramente qualcuno non riuscirà a captare per intero.

Ripeto, la troppa bontà e purezza di Sailor Moon farà disperare in molti, ma forse è questo il bello. La serie dove chi inizia finisce e rinasce, la serie migliore di questo anime (o manga, come volete) che purtroppo dopo andrà solo in veloce declino.

Consigliato davvero a tutti, nonostante i 17 anni d'età, le musiche ed i disegni sono a pari passo con altri anime più recenti.
Un 10 meritato per il perfetto utilizzo dei personaggi che esprimono tutto.





Luna-chan
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 10

Un anime decisamente bellissimo!
In questa serie di Sailor Moon ritroviamo la nostra Bunny alle prese con un nuovo nemico, più agguerrito dei precedenti, e alle prese con dei nuovi poteri. Questa volta però a fianco della nostra combattente che veste alla marinare non ci saranno solo le sue fidate compagne, milord e la piccola Chibiusa, ma anche due nuove combattenti.
La storia nasce infatti dall'arrivo di un nuovo nemico, interessato a rubare i cristalli del cuore che risiedono in ogni uomo dal cuore puro. In tre di questi cristalli risiedono infatti i tre talismani del cuore capaci di richiamare la coppa lunare, fonte di straordinari poteri.
Alla ricerca di questi talismani però non c'è solo il nemico, ma anche due nuove sailor: Sailor Uranus e Sailor Neptuno.
Le due Sailor, infatti, sembrano inizialmente poco interessate a collaborare con Sailor Moon, preferendo lavorare in coppia. Non rinunceranno comunque a combattere al fianco della nostra Bunny nei momenti più difficili.
[Attenzione, spoiler!]
In questa serie tornerà anche una Sailor già vista nelle scorse stagioni. Una delle detentrici dei talismani è infatti Sailor Pluto.
Una volta scoperto che i due talismani rimanenti risiedono proprio nei cuori delle due nuove Sailor, Sailor Moon sarà costretta a lottare per la coppa lunare che alla fine entrerà in suo possesso, riuscendo a subire una seconda trasformazione più potente delle precedenti.
Lo scopo del nemico però non è stato ancora scoperto. Il nemico è infatti il padre di una bambina malata, destinata a diventare la sailor della distruzione, Sailor Saturn.
La scena finale, quando Sailor Moon estrae a forza il suo cristallo del cuore e salva Ottavia (Sailor Saturn) portandola tra le sue braccia una volta rinata come neonata, è una delle scene più belle che abbia mai visto.
In questa serie Chibiusa comincia ad ottenere un ruolo più importante, seppur ancora marginale e non paragonabile a quello della scorsa stagione. Sarà comunque lei a sviluppare una fortissima amicizia con Ottavia, che durerà anche per le stagioni future.
La scena in cui Sailor Neptuno ed Uranus estraggono i talismani è inoltre una scena molto toccante.
[Fine spoiler.]

Devo dire che rispetto le altre serie, questa assume toni molto più drammatici, arrivando a portare veramente alle lacrime in più di una occasione.
Davvero da consigliare a chiunque abbia già visto le scorse stagioni, ma non solo. Questo anime merita infatti di essere visto da chiunque apprezzi gli anime pieni di buoni sentimenti, amicizia, amore e spirito di sacrificio.





The Narutimate Hero
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 9

Sailor Moon S è la terza serie dedicata alle combattenti che vestono alla marinara, nate dalla mente e dalla matita di Naoko Takeuchi. In questa terza serie il nemico sarà rappresentato dal misterioso Dottor Tomoe e dai suoi Death Busters, intenzionati a portare il silenzio nel mondo annientando tutte le forme di vita. Ma non saranno i soli nuovi personaggi, entreranno in scena anche due misteriose guerriere impegnate a trovare un fantomatico "Messia".
La trama di questa terza stagione è decisamente più appassionante di quella della precedente "Sailor Moon R", vuoi per il fatto che tutta la stagione si concentra su una sola vicenda, al contrario delle due saghe della R, vuoi perché, semplicemente, una volta giunti alla fine sarà successo letteralmente di tutto.
Tradimenti, cambi di fronte, rivelazioni, scontri interni e trasformazioni clamorose, insomma, il pathos non manca proprio in questa serie, anzi, è forse il punto più alto raggiunto finora in questo senso.

L'autrice ci regala poi una serie enorme di simbolismi che non posso elencare solo perché farei spoiler, oltre che nuove entrate nel cast fisso dal fascino indubbio e dalla caratterizzazione praticamente perfetta.
A livello tecnico parliamo di una serie creata nella prima metà degli anni '90, ma nonostante ciò, la scelta dei colori, della regia e le animazioni si rivelano sempre su livelli medio-alti. Insomma graficamente parlando siamo sempre messi più che bene.
La colonna sonora si rivela un'altra volta azzeccatissima e ricca di canzoni vere e proprie, perse però nella versione italiana. Ed è proprio sulla versione italiana che, ahimè, viene come sempre la parte dolorosa. Questo perché in questa serie ci sono molte più cose "censurabili" che in quelle passate (due personaggi fondamentali per la trama dello stesso sesso danno l'idea di stare insieme, per esempio, e uno dei due è anche ambiguo nell'aspetto, tanto da venire scambiato sovente per appartenente al sesso opposto) e i nostri censori non hanno perso purtroppo l'occasione.

Per chiudere, Sailor Moon S risulta incredibilmente appassionante e ricca di colpi di scena, rendendosi migliore della comunque ottima Sailor Moon R. Nonostante ciò credo ancora che la prima serie le sia superiore, vuoi perché il rapporto tra Usagi e Mamoru viene qui messo un po' da parte, vuoi per il gran numero di rivoluzioni che la prima stagione subiva (anche se in questo senso la serie S non scherza), vuoi forse perché essendo stata la mia prima esperienza "seria" con le Sailor è anche stata una folgorazione, mentre qui mi sono dovuto abituare allo spettacolo.
Voto 9 dunque, perché il livello d'eccellenza è stato comunque raggiunto.





roooo83
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 10

Sailor Moon e il Cristallo del Cuore è la serie che amo di più di tutta la saga delle Sailor Senshi. Ci sono due particolari motivi, per cui questa stagione mi ha preso più delle altre. Il primo è l'entrata in scena delle altre due guerriere del sistema solare esterno: la forte e determinata Helens, Sailor Uranus e la bella e dolce Milena, Sailor Neptune. Il secondo motivo è alquanto bizzarro, perchè solitamente non sono il tipo che si affeziona ai “cattivi” degli anime, anzi, non sono mai stata propensa a farlo, tranne per uno: il mitico e inimitabile Dottor Tomoe!!! E' semplicemente un concentrato di pazzia e ilarità e durante la serie è proprio il suo personaggio a scatenare le più grosse risate, perchè in realtà la possiede, lui, in prima persona una risata pazzesca. La sua faccia sempre tenuta al buio, con gli occhiali che brillano come due fari, e la bocca perennemente spalancata in quel sorriso beffardo e allo stesso tempo divertente, fanno di lui un personaggio davvero unico in questa serie. La trama si svolge pressochè come le stagioni precedenti, ma, con l'aggiunta dei nuovi personaggi, le cose sono molto più interessanti. C'è da segnalare anche la presenza importantissima di Ottavia, alias Sailor Saturn, guerriera della distruzione. In questa serie, vedremo come Chibiusa svilupperà la sua prima importante amicizia con la più grande Ottavia. Attorno al loro rapporto ruoteranno tutti gli eventi della serie. Le due nuove guerriere, invece, Uranus e Neptune, saranno inizialmente ostili verso Sailor Moon, perchè convinte di avere un obiettivo e un credo diverso dalle altre guerriere Sailor. Il loro rapporto, seppur non viene mai detto esplicitamente, non è altro che una relazione amorosa, e proprio questo amore ha scatenato diverse ingiuste critiche in giro per il mondo. Trovo invece, che il tutto è stato descritto in modo molto delicato, e che gli episodi più belli di questa terza serie siano proprio quelli in cui viene raccontato il meraviglioso legame tra Helens e Milena. Da segnalare anche che ci sono diversi episodi davvero spassosi, come segno che gli autori, questa volta, hanno dato proprio il meglio di loro per rendere Sailor Moon interessante, sia sotto il profilo della trama e sia sotto il profilo dell'intrattenimento a livello comico. Non posso perciò, non dare un 10 a questo capolavoro, perchè resta nel mio cuore come la miglior opera di Sailor Moon. Mitica e intramontabile, e nessuna nuova combattente mai sarà in grado di superarla... questo è poco, ma sicuro!!!





Swordman
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 9

Dopo aver debellato la minaccia della Luna Nera tutto sembra tornare alla normalità per le nostre eroine. Tuttavia Rei (Sailor Mars) fa un inquietante sogno che le mostra l'imminente distruzione del mondo. Quasi contemporaneamente compaiono dei nuovi nemici (che si fanno chiamare Death Busters) che cercano e aggrediscono esseri umani in possesso di un cuore puro. Pare infatti che in tre di tali cuori siano nascosti dei “talismani” riuniti i quali sarà possibile recuperare il Sacro Graal, un mistico oggetto che darà al suo possessore, sia esso buono o malvagio, un potere sconfinato.
Assieme al nuovo nemico si svelano anche due nuove guerriere, Sailor Uranus e Sailor Neptune. Le due, oltre a essere decisamente forti, appaiono da subito in contrasto con il gruppo di Sailor Moon (detto anche le Inner Senshi), quasi a far concorrenza ai nemici per il possesso dei talismani.
Anche Chibiusa ritornerà poi dal futuro per compiere l'apprendistato da guerriera Sailor.
In più si profilerà presto all'orizzonte il possibile risveglio di Sailor Saturn, leggendaria guerriera della Rovina, che con la sua apparizione segnerà la fine del mondo...

La serie S, rispetto alle due precedenti, costituisce un punto di svolta per la saga di Sailor Moon: un taglio più maturo alla storia, il cambio del character design che diviene un po' più spigoloso, grande attenzione alle musiche e una regia più attenta nelle sequenze d'azione si inseriscono bene ed nella già solida architettura di base.
L'introduzione dei due nuovi personaggi, Haruka Tenou/Sailor Uranus e Michiru Kaiou/Sailor Neptune è forse il maggior punto di forza della serie. Le due, oltre ad essere state una tra le prime vere coppie “yuri”, sono caratterizzate benissimo, appaiono mature e complementari l'una all'altra. Anche per l'opposizione alle Inner Senshi, lo spettatore sviluppa un rapporto di amore/odio verso di loro che difficilmente si risolverà in una via di mezzo.
La storia si sviluppa con i tempi giusti svelando poco a poco i misteri della trama. La doppia minaccia incombente dei Death Busters e di Sailor Saturn mantiene poi il giusto mix di mistero e incertezza che non si scioglierà se non negli ultimissimi episodi.
Accanto a più cupe atmosfere non mancano comunque episodi prettamente comici, nonché altri dedicati a ciascuna delle “vecchie” compagne di Usagi (per la gioia di ogni fan).

Tecnicamente la serie è su ottimi livelli. La grafica è ottima e nei disegni principali non sfigura certo accanto a produzioni moderne anche in HD (per gli sfondi però l'età si sente...).
Curatissimo anche il comparto musicale. L'opening è sempre “Moonlight Densetsu” ma si presenta in un diverso arrangiamento ed è accompagnata da animazioni finalmente all'altezza dopo le non esaltanti prove delle prime due serie. L'ending è nel complesso buona; la canzone “Tuxedo Mirage” è cantata dalle doppiatrici originali delle Inner Senshi anche se la versione TV perde un po' rispetto a quella completa.
Nella colonna sonora ritroviamo le arie delle prime due serie a cui se ne aggiungono altre di ottime, tra tutte il tema della trasformazione di Haruka e Michiru.
Sono poi presenti momenti prettamente musicali e tra questi spicca la corsa in macchina verso la Tokyo Tower nell'episodio 13 sulle note della splendida “Ai no senshi”.

In Italia la serie non ha avuto una vita felice. La mannaia della censura si è abbattuta pesantemente su di essa eliminando del tutto ogni accenno al rapporto fra Haruka e Michiru nonché ogni riferimento a elementi di cultura nipponica o di implicazioni religiose. I doppiatori nostrani si impegnano ma con certi testi non possono fare miracoli.

Difetti? Pochi. Forse solo la ripetizione del classico schema in ogni episodio filler. Se poi si vuole essere pignoli si può dire che il Supremo Boss dei Death Buster lascia un po interdetti e che il colpo “World Shaking” di Uranus copia (male) il “Power Wave” di Terry Bogard...
Insomma Sailor Moon S è un ottima serie animata, la migliore dell'intera saga, che nella versione originale entra di diritto tra i titoli di eccellenza dell'animazione giapponese (non per niente la S sta per Super). Da vedere senza riserve.





Fma35
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 9

Attenzione: la recensione contiene spoiler, non leggere se non si è visto l'anime. Ma a questo punto, cosa ci fate qui? Andate a vedere subito questa serie, cribbio!

Perché a distanza di vent'anni "Sailor Moon" è ancora considerata il massimo esponente dei maho-shoujo sentai? "Dragon Ball", benché il mito sia tuttora vivo, ha comunque avversari di tutto rispetto ("One Piece", "Hunter x Hunter", etc.), manga che spesso e volentieri vengono visti dai lettori come opere superiori alla leggenda. Perché invece ancora nessuna serie animata ha scalzato "Sailor Moon" dal primo posto del podio delle ragazze combattenti? I motivi sono molteplici, il più grande tra questi ha un solo nome: Sailor Moon. Super, di nome e di fatto.

Alla regia dell'anime sin dalla prima serie era presente un certo Kunihiko "Utena" Ikuhara, che proprio da questa stagione avrà più spazio creativo (seppur con limiti; difatti ciò lo porterà ad abbandonare "Sailor Moon" dopo la quarta, spesso ingiustamente bistrattata, stagione). Già solo questo nome dovrebbe giustificare il voto d'eccellenza che ho dato e mettere tutti concordi. Ma, visto che non tutte le persone hanno nella propria casa un loculo adibito alla santificazione di San Kunihiko da Komatsushima, spenderò qualche parola in più.

Dopo la fine della seconda serie avevamo lasciato le nostre guerriere in un presente libero da interferenze future e con la gioia degli spettatori senza la presenza di Chibiusa, la cui antipatia era direttamente proporzionale all'importanza nella serie. Dalla prima stagione comunque vi è stato un crescendo d'apprezzamento verso le avventure delle guerriere vestite alla marinaretta, ma come fare a mantenerlo? Dopo due serie il setting cominciava già a puzzare di vecchio (stiamo tutti bene, arriva il cattivo del giorno, lo sconfiggiamo fino ad arrivare al mid-boss, altri cattivi random e alla fine nemico finale), setting che tra l'altro verrà riciclato all'infinito per vent'anni. Cosa fa questa serie invece? Ben prima di "Madoka Magica" questa stagione rivoluziona le regole stabilite dalla propria serie madre. Invece del solito e collaudato contesto abbiamo diversi plot-twist che creano dinamismo in una categoria di anime che per sua natura intrinseca (il sentai di combattimento) è statico e prevedibile.
A rendere ancora più dinamica la situazione ecco arrivare tre nuove guerriere (a cui poi si aggiungerà una vecchia conoscenza). A differenza di Chibiusa, le new entry Uranus, Neptune e Saturn hanno mandato in visibilio gli spettatori, e non è difficile capire il perché. Partendo dalle prime, abbiamo un duo di guerriere più mature rispetto alle cinque note (sia a causa dell'età, sia per la missione che portano sulle spalle). Questa maturità è portata all'estremo, creando un'idealizzazione di queste ragazze, che sono belle, colte, ricche, talentuose, atletiche, gaie. Idealizzazione voluta, abbiamo infatti due chiari esempi di onee-sama, due ragazze più grandi che verranno viste dalle inner come esempi da seguire, e per questo ammirate. Saranno numerosi gli episodi dedicati a una singola inner che si confronta con loro (ad esempio Ami con Michiru, Makoto con Haruka, e così via). Grazie a loro le ragazze subiscono una maturazione personale, maturazione che cade anche in concomitanza con gli esami per l'ingresso alle superiori (a indicare ancora di più come le ragazze stiano crescendo). Se nelle serie precedenti la crescita avveniva attraverso la consapevolezza del ruolo di guerriera, in questa maturano anche come comuni ragazze (aspetto che verrà ripreso nella serie "Stars").

Analizzato il lato "civile" delle nuove arrivate, come si presentano queste in vesti di guerriere? Anche qui è il loro carisma a farla da padrone, rubando letteralmente la scena alle inner (cosa che si attenuerà nella seconda parte della serie). Se il quintetto è comico, ingenuo e idealista, loro sono sempre posate, consapevoli del peso derivato dalla loro missione e ciniche. A differenza delle versioni civili, la contrapposizione tra i due gruppi in versione combattenti non sarà idilliaca, ma, anzi, porterà a un conflitto aperto. Questa divergenza si farà carico inoltre di uno dei temi portanti della serie. Se nelle prime due in primo piano vi era semplicemente la storia d'amore tra Usagi e Mamoru, in questa si è deciso di immettere nel plot (nemico proveniente da un altro universo che vuole conquistare la Terra) diversi aspetti.

Il sacrificio, reso iconografico dalla figura del Messia tanto ricercato dalle Sailor, l'accettazione del dovere, il destino che opprime gli uomini, la ragione della vita, rappresentata dalla continua ricerca di cuori puri. Cosa sono questi cuori puri? Non sono altro che l'artifizio che sostituisce "l'energia vitale" bramata dai nemici della prima serie. Un mezzo per far apparire il nemico del giorno. Conoscendo però Ikuhara, ovviamente la faccenda non si poteva chiudere così semplicemente: difatti vi è un discorso celato dietro ai cuori puri. Cosa rappresentano? Nient'altro che le ambizioni, gli obbiettivi che ogni persona ha nella sua vita. E come si misura la purezza di un cuore? Ovviamente con quanta abnegazione ci si dedichi al proprio scopo. Solo i cuori più puri possono contenere i talismani in grado di donare al Messia la forza di salvare (rivoluzionare) il mondo. Attraverso questa ricerca dei talismani verranno messe a confronto le motivazioni di outer e inner, e la forza con cui le due fazioni perseguono nel loro credo.

Quale tra i due gruppi ha ragione?
Per tutta la serie ci saranno vari indizi su quale sia la verità. Esempio lampante di ciò è l'episodio incentrato sul cuore puro di Usagi, che, benché possieda uno splendore fuori dal normale, non è abbastanza affinché possa contenere un talismano. Ciò indica che il credo di Usagi è debole? Affatto, è la sua determinazione a non essere ancora sufficiente. Saranno infatti i cuori puri delle due outer ad essere i contenitori dei talismani che verranno finalmente estratti nell'episodio più toccante della serie. Era dunque la motivazione delle outer ad essere vincente? No, ed è presto detto. Oltre al dualismo tra outer e inner, ve ne è uno interno tra le stesse guerriere del sistema solare esterno. Se Uranus è disposta a sacrificare chiunque per salvare tutti, lo stesso non si può dire di Neptune, disposta a sacrificare tutti per salvare un'unica persona (qui l'anime ci mostra tra l'altro per la prima volta una combattente che si muove per fini egoistici). E' dunque la forte abnegazione e spirito di sacrificio che ha fatto sì che i talismani risiedessero nelle due guerriere. Chicca finale, il terzo e ultimo talismano è nelle mani di una Sailor relegata dietro alle porte del tempo, Pluto (chi più di lei sa cosa vuol dire sacrificarsi per una missione?), la quale farà un gradito e inaspettato ritorno. La risposta all'annosa questione sta dunque nel mezzo: qualunque intenzione, seppur con tutti i buoni propositi del mondo, non porterà mai a niente senza un'assoluta dedizione. Una volta che, sul finire della serie, anche le inner avranno la medesima consapevolezza e determinazione delle outer, saranno in grado di sprigionare insieme alle altre guerriere una forza in grado di permettere a Sailor Moon di aiutare il Messia. Esatto, a dispetto di quanto chiunque avrebbe immaginato a inizio serie, non è Sailor Moon ad essere la salvatrice designata, ma la new entry, colei che ha in sé più possessioni demoniache della bambina dell'esorcista, Hotaru Tomoe, alias Sailor Saturn.

Se la prima parte della serie si concentra maggiormente sulle due nuove Sailor, la seconda parte porta in scena questo nuovo personaggio. Sin dalla sua prima venuta verrà percepita dalle restanti outer come il nemico da eliminare, mentre una bambina da salvare dalle altre. Ed ecco allora un altro motivo per farsi la guerra tra Sailor, in cui partecipa tra l'altro Chibiusa, tornata alla ribalta dopo un inizio serie a fare la spalla comica di Sailor Moon. Così come le altre ragazze, anche lei maturerà, abbandonando l'atteggiamento di bambina rompiscatole, divenendo un personaggio di tutto rispetto, disposto a sacrificare la propria vita per salvare un'amica (quando precedentemente era mossa unicamente da un egoismo puramente infantile che la rendeva cieca di fronte ai problemi altrui).
Come si è capito, questa è la serie dei dualismi, e Hotaru ne è un ulteriore esempio, in quanto la bambina ha in sé sia lo spirito di Sailor Saturn (il Messia), sia Mistress 9, nunzio del nemico principale della serie (Pharaoh 90). La cosa finisce qui? Ma certo che no, è presente infatti un'altra contrapposizione che risiede nella sola figura di Sailor Saturn, guerriera sia della morte che della rinascita, portando con sé altri quesiti. La morte è il male o una sana portatrice di cambiamento? La si deve accettare o ci si può opporre?

Parlando invece del lato puramente tecnico, non si può che rimanere incantati dall'evoluzione subita dalla soundtrack. Il tema personale delle outer è leggenda, così come la loro canzone d'introduzione, accompagnata come sempre da petali di rosa. Menzione di nota anche per il tema dei Daimon, adrenalinico ed epico quanto basta per essere sia riconoscibile all'orecchio sia stimolante. Bellissima l'introduzione di "Toccata e Fuga in Re minore" durante l'episodio in cui compaiono i due talismani: dopo la "Tempesta" di Verdi nella prima serie un altro componimento d'autore che si sposa alla perfezione col tema dell'episodio. Sempre nello stesso episodio, gradita la replica della Sagrada Familia, che fa da palcoscenico alla tragedia imminente.

Nota dolente invece per quanto riguarda il comparto grafico, con menzione particolare per i vestiti delle Sailor. Erano gli anni '90. Gli anni '90 in Giappone. Fate voi. Da quando è uscito questo anime sono passati vent'anni, e si vede, inoltre è palese la mancanza di budget che ha portato ad alcuni episodi decisamente insufficienti sul comparto grafico. Per non parlare poi della discrepanza grafica tra un episodio e l'altro (Sailor Neptune sarà quella che pagherà di più questo scotto, avendo praticamente acconciatura e colore di capelli diversi da un episodio all'altro). Fortunatamente, dalla quarta serie in poi, il budget per "Sailor Moon" sarà aumentato, ma questa, così come le precedenti, paga lo scotto di essere stata fatta alla bell'e meglio.

Concludendo, che voto si merita questa serie? Ha dei difetti palesi, dunque il 10 non lo può certo prendere, ma guardando alle qualità, all'innovazione che ha portato nel panorama degli anime ("Utena", decostruzione dello shoujo, non è altro che la figlia della terza serie di "Sailor Moon"), al fatto che dopo vent'anni è ancora la migliore sulla piazza, il 9 se lo prende tutto.





Marco23111988
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 7

[Attenzione, possibili spoiler.]

Questo terzo capitolo della saga di Sailor Moon (in Italia conosciuta come "Sailor Moon e il cristallo del cuore", e in Giappone come, "Sailor Moon S") è sicuramente la parte che ho preferito.

Vorrei far notare che da questa stagione si dà sempre meno spazio alla coppia Bunny/Marzio, che nella seconda era presentata in modo molto romantico, qui diventa più comica e a volta addirittura stupidotta, si punta troppo sul lato infantile e geloso di Bunny e sul lato da "uomo perfetto" di Marzio, mai una volta che si scomponga, che metta Sailor Moon al suo posto, quando esagera.

Nonostante ciò vorrei far notare l'arrivo di 4 grandissimi personaggi
Sailor Neptune e Sailor Uranus, che dimostrano di essere donne decisamente più mature e forti di Bunny e co., sono anche una coppia gay, purtroppo terribilmente censurata in Italia, dove appaiono come amiche, anche se secondo me uno se le osserva capisce che non sono solo amiche.
Poi c'è Ottavia, alias Sailor Saturn, che diventa grande amica di Chibiusa (la quale è tornata dal futuro per imparare a diventare una guerriera Sailor), si rivelerà essere una bambina molto intrigante.
Poi c'è il cattivo di turno, che per gran parte della stagione si vede nell'ombra con indosso dei grossi occhiali.

Si tratta insomma di una serie molto intrigante, con personaggi ben pensati e, aggiungo, anche altri episodi, magari non indispensabili per la trama centrale, ma sempre divertenti, che fanno per l'ennesima volta di Sailor Moon un prodotto con ironia, intrigo, magia e amore tutti ben miscelati.
I colpi di scena poi sono tra i più esaltanti dell'intera serie.

Peccato che di molti episodi se ne poteva fare a meno, perché in molti di questi succedono più o meno le stesse cose, prima una visione generale della vita quotidiana delle guerriere quando ecco che arriva il mostro di turno che attacca uno per vedere se ha uno dei cristalli, per poi rimanere deluso.
Con alti e bassi quindi questa è la migliore, che se non un 8, si meriterebbe almeno un 7+.





demone dell'oscurità
Per l'anime Sailor Moon e il cristallo del cuore
Serie TV di genere Majokko / Demoni / Sentimentale / Soprannaturale / Scolastico
Episodi Visti: 38 su 38 --- Voto: 8

Di questa terza serie sono state apportate delle modifiche che si sono rivelate molto utili nella miglioria della trama. A livello di combattimenti, di tecniche di sentimento dei protagonisti e quant'altro ci sono parecchie storie coinvolgenti, tutte unite dagli stessi intenti visti nelle altre due serie, a cui poco si può aggiungere, se non la bellezza e l'attenzione data nei minimi particolari alle protagoniste, con delle sottili vene ironiche nei vari ammiccamenti, diciamo che l'evoluzione ha comportato delle "crescite" davvero niente male, che comunque aumentano sicuramente l'interesse in questa terza saga, consigliata più della seconda!




Elenco degli episodi
Ep 01:
Episodio 01
6 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 02:
Episodio 02
4 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 03:
Episodio 03
4 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 04:
Episodio 04
4 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 05:
Episodio 05
4 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 06:
Episodio 06
4 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 07:
Episodio 07
4 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 08:
Episodio 08
4 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 09:
Episodio 09
4 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 10:
Episodio 10
4 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 11:
Episodio 11
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 12:
Episodio 12
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 13:
Episodio 13
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 14:
Episodio 14
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 15:
Episodio 15
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 16:
Episodio 16
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 17:
Episodio 17
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 18:
Episodio 18
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 19:
Episodio 19
2 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 20:
Episodio 20
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 21:
Episodio 21
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 22:
Episodio 22
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 23:
Episodio 23
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 24:
Episodio 24
2 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 25:
Episodio 25
1 Episodio promosso 2 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 26:
Episodio 26
2 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 1 Episodio bocciato
Ep 27:
Episodio 27
2 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 1 Episodio bocciato
Ep 28:
Episodio 28
1 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 1 Episodio bocciato
Ep 29:
Episodio 29
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 30:
Episodio 30
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 31:
Episodio 31
2 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 32:
Episodio 32
2 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 33:
Episodio 33
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 34:
Episodio 34
4 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 35:
Episodio 35
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 36:
Episodio 36
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 37:
Episodio 37
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 38:
Episodio 38
4 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato

Manca un episodio?
Aggiorna il numero di episodi correggendo questa scheda,
poi verificheremo e lo aggiungeremo quanto prima possibile.
Notizie collegate a questo anime
22/07/14:
La vostra impressione su Sailor Moon Crystal
09/07/14:
Sailor Moon Crystal: record di visualizzazioni per il primo episodio
01/07/14:
Pretty Guardian Sailor Moon Crystal: anteprima e cast completo
28/06/14:
Giappone: gli Anime della prossima stagione - Estate 2014
06/06/14:
Pretty Guardian Sailor Moon Crystal: primo trailer online
05/06/14:
Sailor Moon Musical Returns After 8 Years With New Cast (fatta)
30/05/14:
Uno sguardo alla Terza Edizione del Niconico Chokaigi
04/05/14:
Sailor Moon Crystal: la nuova serie sarà di 26 episodi
27/04/14:
Sailor Moon Crystal: cast, artwork e data di trasmissione
15/03/14:
Sailor Moon Crystal, novità sullo staff e key visual aspettando luglio
08/03/14:
Girls Power! Gli anime con le ragazze combattenti più amate
17/01/14:
La nuova serie slitta a luglio, ma è sempre più Sailor Moon Mania!
10/01/14:
Sailor Moon: la nuova serie a Luglio 2014
23/12/13:
Giappone: gli Anime della prossima stagione - Inverno 2014
27/11/13:
A gennaio un tribute album per il ventennale di Sailor Moon
14/10/13:
Sailor Moon: aggiornamenti sulla nuova serie, ristampa e artbook
25/09/13:
AnimeClick.it Top 10 Manga: I consigli di Kotaro
04/08/13:
Sailor Moon: la nuova serie sarà trasmessa in streaming questo inverno
27/07/13:
AnimeClick.it: I manga più letti (e conclusi) dagli utenti
06/07/13:
Sailor Moon: La Reconquista - Ritorna a teatro dopo anni il musical
30/05/13:
C'è una Sailor Moon nel mio caffè!
05/05/13:
Nuovissimi gadget in arrivo per Steins; Gate e Sailor Moon!
28/04/13:
Sailor Moon: il ritorno in un Anime rimandato al 2014?
29/01/13:
AnimeClick.it: Le notizie più lette nel corso del 2012
06/01/13:
I migliori shoujo anni '90 secondo l'utenza di AnimeClick.it
19/12/12:
Dynit annuncia la prosecuzione dei DVD di Sailor Moon
08/07/12:
Novità Sailor Moon: nuove edizioni manga, anime e merchandising
06/07/12:
Nuova serie anime di Sailor Moon nel 2013
04/07/12:
Un nuovo misterioso progetto in arrivo per Sailor Moon
18/03/12:
La vostra opinione su Sailor Moon - Short Stories 1
22/02/12:
2011: Un anno di manga
19/02/12:
Paladine della giustizia: gli anime e le proteste civili
28/01/12:
Codename Sailor V di Naoko Takeuchi: Recensione
27/01/12:
I manga/anime (s)consigliati dall'utenza di Animeclick.it (27/1/2012)
01/01/12:
La vostra opinione sul primo numero di Codename: Sailor V
13/12/11:
Cinderelife: Tuxedo Kamen e altri "principi azzurri" arrivano sul 3DS
06/12/11:
Sailor Moon, fra favola e cultura
20/10/11:
Sailor Moon spopola anche negli USA
30/09/11:
Sailor Moon: dal 3 Ottobre, in replica su Boing
29/05/11:
Sailor Moon Creativity Contest: I vincitori
24/05/11:
Sailor Moon Creativity Contest: La votazione
08/05/11:
AnimeClick.it presenta: Sailor Moon Creativity Contest
06/05/11:
Nel nome della Luna!
27/04/11:
Dynit: Sailor Moon R, tutti i film cinematografici e gli special
18/04/11:
Italia 1: via dal pomeriggio Naruto Shippuden e Sailor Moon
07/04/11:
Ikuhara (Utena, Sailor Moon) al lavoro su Mawaru PenguinDrum Work
05/04/11:
Messaggio della Takeuchi sullo Tsunami, nel ventennale di Sailor Moon
26/03/11:
Mantova Comics: Sailor Moon Cosplay Party (photo-update)
17/03/11:
Mantova Comics: Sailor Moon Cosplay Party, il reportage
19/02/11:
GP Publishing: Pretty Guardian Sailor Moon dossier 2 e 3
30/01/11:
Mantova 2011: Sailor Moon Cosplay Party
11/01/11:
Sailor Moon R: la luna splende in un nuovo gioco per Nintendo DS
21/12/10:
Dynit: Focus on Sailor Moon Collector's Box
19/12/10:
Showa Monogatari: anime per anziani nella Tokyo olimpica Update
30/11/10:
Dynit presenta: Sailor Moon DVD trailer e data d'uscita
17/11/10:
GP Publishing: Sailor Moon 1, il dossier
09/11/10:
Pretty Guardian Sailor Moon di N. Takeuchi: Prime impressioni
03/11/10:
GP Publishing: Ritardi nella distribuzione di P. Guardian Sailor Moon
01/11/10:
Le Guerriere Sailor 40enni con famiglia, agghiacciante spot cinese
31/10/10:
Dynit a Lucca 2010: Sailor Moon, FMA, Soul Eater, e non solo
26/10/10:
Lucca 2010: Novità GP Publishing in anteprima
22/10/10:
Più di 10 anni dopo, un nuovo videogioco per Sailor Moon
20/10/10:
Milord/Tuxedo Kamen ritorna in un gioco per il 3DS dei Level-5 - Lib
07/10/10:
Arrivano i nuovi episodi di One Piece su Italia 1
05/10/10:
Dynit: nessun ridoppiaggio per Sailor Moon
07/09/10:
Rivoluzione nel palinsesto di Italia 1
23/08/10:
Sailor Moon: da oggi l'atteso ritorno su Italia 1
09/08/10:
Sailor Moon è di GP Publishing e uscirà in due versioni
28/07/10:
AnimeClick.it presenta: Dossier su Sailor Moon
21/07/10:
Intervista alla Star Comics: Sailor Moon non è nostra
18/07/10:
Sbloccati i diritti sul manga di Sailor Moon
29/06/10:
Dynit: da Akira ai Blu-Ray, ecco così ci aspetta
16/06/10:
FMA: Brotherhood, Sailor Moon e Chi's Sweet Home a Dynit
02/06/10:
Hiro - The Next Level: tutte le novità di giugno 2010
10/05/10:
Sailor Moon: repliche su Hiro, sondaggio e nuovo merchandise in arrivo
02/02/10:
Sailor Moon come Dragon Ball: le aspettative sulla licenza
29/01/10:
Sailor Moon e One Piece tornano senza censure video su Hiro
25/01/10:
Torna Sailor Moon! Comunicato stampa Backstage/ Toei Animation
02/01/10:
Hiro - The Next Level: tutte le novità di gennaio 2010
19/12/09:
Sailor Moon: le aspettative sul ritorno della serie animata
28/07/09:
Bomba: Torna in Italia Sailor Moon
24/01/09:
Taro Aso cita Sailor Moon nel discorso ai giovani coreani
18/06/08:
Sailormoon e Nodame Cantabile in Italia: due righe da Baricordi
27/03/08:
Sailor Moon: diritti sbloccati?
05/06/07:
Sailor Moon, le video sigle giapponesi e italiane a confronto!
Staff
Aiuto supervisione artistica: Ken`ichi Tajiri
Art Design: Takamura Mukuo
Chief Animation Direction: Ikuko Itō
Direttore del doppiaggio: Federico Danti
Direttore del suono: Kunihiko Ikuhara (3, 14, 21, 28)
Direttore del suono: Hiroki Shibata (4, 11, 16, 22)
Direttore del suono: Harume Kosaka (6, 10, 19, 25, 30, 34, 38)
Direttore del suono: Noriyo Sasaki (5, 13, 23, 29)
Direttore del suono: Yūji Endō (2, 9, 12, 18, 27, 33, 37)
Direttore del suono: Jun`ichi Satō (1, 8, 15, 20)
Direttore del suono: Takuya Igarashi (17, 26, 32, 35)
Direttore del suono: Kōnosuke Uda (7, 24, 31, 36)
Distributore: DENEB Film (7, 24, 31, 36)
Distributore: Backstage (7, 24, 31, 36)
Doppiaggio: DENEB Film (7, 24, 31, 36)
Effetti sonori: Yasuyuki Konno (1-38)
Emittente TV: Italia 1 (1-38)
Emittente TV: Rete 4 (1-38)
Montaggio: Yasuhiro Yoshikawa (1-38)
Musiche: Takanori Arisawa (1-38)
Production Manager: Munehisa Higuchi (1-38)
Produttore: Kenji Ōta (1-38)
Produttore: Iriya Azuma (1-38)
Regia: Kunihiko Ikuhara (1-38)
Sceneggiatura: Tullia Piredda (1-38)
Sceneggiatura: Annalisa Costantino (1-38)
Selezione musiche: Sayaka Mizuno (15-38)
Selezione musiche: Makiko Kayahara (1-14)
Soggetto originale: Naoko Takeuchi (1-14)
Supervisione artistica: Tadao Kubota (1-14)
Work: TV Asahi (1-14)
Work: Agency Toei (1-14)
Work: Toei (1-14)
Personaggi
Tsukino Usagi
Tsukino Usagi
Elisabetta Spinelli
(Doppiatore italiano)
Kotono Mitsuishi
(Doppiatore originale)
Sailor Moon
Sailor Moon
Elisabetta Spinelli
(Doppiatore italiano)
Kotono Mitsuishi
(Doppiatore originale)
Ami Mizuno
Ami Mizuno
Debora Magnaghi
(Doppiatore italiano)
Aya Hisakawa
(Doppiatore originale)
Sailor Mercury
Sailor Mercury
Debora Magnaghi
(Doppiatore italiano)
Aya Hisakawa
(Doppiatore originale)
Michiru Kaiou
Michiru Kaiou
Alessandra Karpoff
(Doppiatore italiano)
Masako Katsuki
(Doppiatore originale)
Sailor Neptune
Sailor Neptune
Alessandra Karpoff
(doppiatore italiano)
Masako Katsuki
(Doppiatore originale)
Rei Hino
Rei Hino
Giusy Di Martino
(Doppiatore italiano)
Michie Tomizawa
(Doppiatore originale)
Sailor Mars
Sailor Mars
Giusy Di Martino
(Doppiatore italiano)
Michie Tomizawa
(Doppiatore originale)
Haruka Ten`ou
Haruka Ten`ou
Maddalena Vadacca
(Doppiatore italiano)
Megumi Ogata
(Doppiatore originale)
Sailor Uranus
Sailor Uranus
Maddalena Vadacca
(Doppiatore italiano)
Megumi Ogata
(Doppiatore originale)
Setsuna Meiou
Setsuna Meiou
Daniela Fava
(Doppiatore italiano)
Chiyoko Kawashima
(Doppiatore originale)
Sailor Pluto
Sailor Pluto
Daniela Fava
(Doppiatore italiano)
Chiyoko Kawashima
(Doppiatore originale)
Minako Aino
Minako Aino
Roberta Gallina Laurenti
(Doppiatore italiano)
Rika Fukami
(Doppiatore originale)
Sailor Venus
Sailor Venus
Roberta Gallina Laurenti
(Doppiatore italiano)
Rika Fukami
(Doppiatore originale)
Makoto Kino
Makoto Kino
Donatella Fanfani
(Doppiatore italiano)
Emi Shinohara
(Doppiatore originale)
Sailor Jupiter
Sailor Jupiter
Donatella Fanfani
(Doppiatore italiano)
Emi Shinohara
(Doppiatore originale)
Chiba Mamoru
Chiba Mamoru
Marco Balzarotti
(Doppiatore italiano)
Tōru Furuya
(Doppiatore originale)
Tuxedo Kamen
Tuxedo Kamen
Marco Balzarotti
(Doppiatore italiano)
Tōru Furuya
(Doppiatore originale)
Chibiusa
Chibiusa
Debora Morese
(Doppiatore italiano)
Kae Araki
(Doppiatore originale)
Sailor Chibi Moon
Sailor Chibi Moon
Debora Morese
(Doppiatore italiano)
Kae Araki
(Doppiatore originale)
Titolo ExtraPrezzoCasa editrice
DVDSailor Moon S - BoxVisualizza dettagli  € 39.99Dynit
DVDSailor Moon S - BoxVisualizza dettagli Ultimo€ 39.99Dynit
Motore di ricerca interno al sito.
Cerca nel sito:
 
Non riusciamo a capire chi sei!
Inserisci i tuoi dati di accesso:



Non sei registrato?

Registrati!








Ricordati di me


Le schede Anime e Manga di AnimeClick.it.
Visita le seguenti schede Anime e Manga:

Forum Lista Anime Flash News

Sito Partners