www.AnimeClick.it
Quotidiano di informazione su anime, manga e fansub italiano

CSS Drop Down Menu by PureCSSMenu.com

Kuroko no Basket
Locandina Kuroko no Basket



Titolo Originale: Kuroko no Basuke
Titolo Inglese: Kuroko's Basketball
Formato: Serie TV
Anno: 2012
Episodi: 25
Disponibilità: Fansub
Valutazione: 7,818 (media 8,000, basata su 18 recensioni)
Opinioni episodi: 780 Episodi promossi 34 Episodi rimandati 8 Episodi bocciati
Genere: Commedia, Scolastico, Sport
Siti Consigliati: Anidb
Nazionalità: Giappone
Lista Anime: Per utilizzare la lista anime devi registrati.
Nelle liste come: 74 in visione, 429 completato, 8 in pausa, 19 sospeso, 4 da rivedere, 111 da vedere.
Tags: Kuroko no Basuke
Riconoscimenti: 3° Miglior Character Design (2012)
Immagini: 41 (Gallery) (by Melany)

Questa scheda ha errori? Aiutaci a correggerli.

Kuroko è un membro del leggendario team di basket delle scuole medie conosciuto come "The Generation of Miracles" (la generazione dei miracoli) e, nonostante sembri che nessuno lo conosca davvero, i principali 5 giocatori della squadra scolastica delle superiori lo considerano il miglior giocatore di basket. Quando questi si unisce alla squadra, tutti restano sorpresi nel constatare che il ragazzo è piccolo, esile e debole... qual'è il segreto che lo ha reso così famoso, e grazie a quale abilità riuscirà ad aiutare il suo team?

Per favore spendete 5 minuti per darci una mano, se siete registrati potrete anche guadagnare dai 3 ai 10 punti utente. Le recensioni sono moderate, leggete il vademecum del recensore per non rischiare di vedervela disattivata. Mi raccomando, leggetelo ;-)

Utente:     Episodi Visti:     Voto:

Recensione (almeno 500 caratteri):

E-Mail (facoltativo):
L'E-Mail non sarà pubblicato, serve solo per contattarvi.

Inserisci il testo nell'immagine:
Kuroko no Basket 7,818 out of 10 based on 18 ratings. 18 user reviews.

Leggi il nostro speciale dedicato a:
Riepilogo NekoAwards 2013
Riepilogo NekoAwards 2013

Screenshot 1 di Kuroko no Basket
Screenshot 2 di Kuroko no Basket
Screenshot 3 di Kuroko no Basket
Screenshot 4 di Kuroko no Basket
Screenshot 5 di Kuroko no Basket
Screenshot 6 di Kuroko no Basket
Screenshot 7 di Kuroko no Basket
Screenshot 8 di Kuroko no Basket
Screenshot 9 di Kuroko no Basket
Screenshot 10 di Kuroko no Basket
Screenshot 11 di Kuroko no Basket
Screenshot 12 di Kuroko no Basket
Screenshot 13 di Kuroko no Basket
Screenshot 14 di Kuroko no Basket
Screenshot 15 di Kuroko no Basket
Screenshot 16 di Kuroko no Basket
Screenshot 17 di Kuroko no Basket
Screenshot 18 di Kuroko no Basket
Screenshot 19 di Kuroko no Basket
Screenshot 20 di Kuroko no Basket
Screenshot 21 di Kuroko no Basket
Screenshot 22 di Kuroko no Basket
Screenshot 23 di Kuroko no Basket
Screenshot 24 di Kuroko no Basket
Screenshot 25 di Kuroko no Basket
Screenshot 26 di Kuroko no Basket
Screenshot 27 di Kuroko no Basket
Screenshot 28 di Kuroko no Basket
Screenshot 29 di Kuroko no Basket
Screenshot 30 di Kuroko no Basket
Screenshot 31 di Kuroko no Basket
Screenshot 32 di Kuroko no Basket
Screenshot 33 di Kuroko no Basket
Screenshot 34 di Kuroko no Basket
Screenshot 35 di Kuroko no Basket
Screenshot 36 di Kuroko no Basket
Screenshot 37 di Kuroko no Basket
Screenshot 38 di Kuroko no Basket
Screenshot 39 di Kuroko no Basket
Screenshot 40 di Kuroko no Basket
Screenshot 41 di Kuroko no Basket

Mak15
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 8

Ci sono alcuni anime che semplicemente non si possono superare, non si possono imitare, si può solo tenerli lì, prenderli come esempio, come pietra fondante e da essi costruire qualcosa di nuovo, qualcosa di diverso. In questo caso l'anime irraggiungibile del genere è "Slam Dunk" e il nuovo e promettente è "Kuroko no Basket". Ma quest'ultimo è in grado di raggiungere vette talmente alte da ricordare il più blasonato predecessore, tanto da poter accostarsi alle sue pesanti orme. Tuttavia, il paragone tra i due anime si esaurisce qui, in quanto, "Kuroko no Basket" ha una propria distinta, quanto evidente, identità.
La prima cosa che si nota è il grado di "fantascienza" che c'è in questa serie. Pur essendo a tutti gli effetti un anime sportivo centrato sul basket, cerca in tutti i modi di trovare la propria originalità nell'estrosità e nell'incredibile, o meglio, nell'impossibile. Già, perché i cinque membri della famigerata Generazione dei Miracoli (anche se in questa serie ne compaiono solo 3) sembrano avere tutti dei poteri "sovrannaturali" legati al basket. Chi è in grado di segnare infallibilmente da ogni zona del campo, chi può copiare le mosse degli avversari dopo averle viste anche per una sola volta e chi sembra semplicemente inarrestabile, capace di segnare in ogni modo e maniera. Poi ci sono Kuroko e Kagami, i due protagonisti dell'anime, la coppia che cerca di integrare le proprie capacità eccezionali con l'obiettivo di battere, insieme, tutti i membri della Generazione dei Miracoli, di cui Kuroko, tra l'altro, faceva parte come sesto uomo. La sua abilità eccezionale (per non ripetere "fantascientifica") è quella di effettuare passaggi impossibili, precisi e infallibili. Kagami, invece, è il classico giocatore fisicato e irruento, che salta come un marziano e schiaccia come nessuno mai. Grandi capacità e grandi margini di miglioramento, determinazione incrollabile e voglia di giocare a basket che prevale su tutto.
E' un anime che non mi ha preso subito dalla prima puntata, che non mi ha strabiliato o lasciato senza fiato, ma è un anime solido, che sa quello che sta offrendo, che mantiene nella forza dei propri personaggi tanto del suo appeal. Che racconta di basket e, seppur con qualche effetto speciale, non ne stravolge le regole, i colori, i suoni e le emozioni che solo questo sport è in grado di dare. E come ogni anime sportivo che desideri andare oltre al semplice gioco, narra anche di emozioni e di sentimenti, di storie e di vita vera.
Gli manca ancora qualcosa per essere eccellente, per essere al livello dei migliori. Però ho notato un progressivo miglioramento con lo scorrere delle puntate, non dovuto solamente ad un mio maggiore coinvolgimento con la storia, ma ad un'effettiva ed esponenziale capacità di stupire. Quei personaggi e quelle storie che inizialmente sembravano un po' avulse e forzate, si sono mischiate, si sono miscelate e sono state in grado di tirare fuori molto di più di quello che mi sarei aspettato. Davvero un bellissimo anime, di quelli che non riesci ad aspettare. E poiché finisce sul più bello, credo che proseguirò con il manga, dato che lo ritengo altrettanto meritevole.
Buona visione a tutti. La palla arancione a spicchi non delude mai, e se per caso anche tu ami il basket, guardarlo ti farà solo venire una gran voglia di giocarci!




Filtra con voto 1Filtra con voto 2
Filtra con voto 3Filtra con voto 4
Filtra con voto 5Filtra con voto 6
Filtra con voto 7Filtra con voto 8
Filtra con voto 9Filtra con voto 10


yellowketchup
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 13 su 25 --- Voto: 7

"Il basket di Kuroko"; titolo azzecchato in quanto nessun altro sarebbe in grado di giocarlo! Allontanerei pertanto immediatamente da quest'anime chiunque sia appassionato dello sport in questione a tal punto da non riuscire a sopportare la "fantascientifica" versione che qui ne viene data.
La vicenda infatti si incentra su un ragazzo, Kuroko appunto, che ha l'abilità di cancellare la propria presenza impedendo così agli avversari di percepirlo sul campo da gioco, così da consentirgli di fare magici passaggi e incredibili intercettazioni. E quando dico 'cancellare la propria presenza', intendo dire che risulta davvero invisibile.
E Kuroko non è certo l'unico ad avere abilità fuori dal comune; vi è chi salta incredibilmente, chi segna con una precisione del 100% da ogni luogo del campo, chi ha una visione perfetta del gioco come se avesse un terzo occhio in cielo e chi più ne ha più ne metta.
La trama presenta come antefatto una scuola media, la cui squadra era talmente forte da aver vinto il campionato per tre anni di fila senza trovare avversari degni di nota. Al momento del passaggio al liceo tutti i componenti della "generazione dei miracoli" finiscono con l'iscriversi a scuole differenti e così anche Kuroko, che pur non compare, proprio per la sua abilità tra l'altro, tra i nomi dei titolari, finisce per separarsi dai suoi vecchi compagni di squadra. Nella nuova scuola si iscriverà al club di basket, dove oltre a conoscere quello che diviene il coprotagonista della vicenda, Kagami, un portento tornato in Giappone dagli USA, tenterà di battere ogni membro della generazione dei miracoli grazie ai nuovi compagni, e a un ritrovato amore per il basket che aveva perduto durante le scuole medie a causa della mentalità della vecchia squadra incentrata unicamente sulla vittoria.

Punti di forza: graficamente la serie risulta piacevole, non ci sono praticamente ripetizioni di sequenze già viste, cosa abbastanza comune nel genere sportivo. I personaggi, pur restando un minimo stereotipati, appaiono vari e divertenti. Altro punto di forza, ma mi rendo conto che questo sia molto soggettivo, risiede nel fatto che non si sia ricorsi alle solite figure dei bulli scontrosi, molto utilizzati in quest'ambito, ad esempio tanto per citare alcuni dei più famosi, "Slam Dunk" e "Rookies".
Infine, se si riesce a sorvolare su quanto inverosimile sia il basket presentato in quest'anime, gli espedienti trovati per risolvere le partite ed entusiasmare lo spettatore risultano abbastanza ingegnosi.

Punti deboli: come già ripetuto più e più volte, il vero punto debole di quest'anime sta proprio nella ricerca di un'eccessiva spettacolarizzazione, che potrebbe, agli occhi dei più fedeli, risultare incredibilmente assurda. Con la traduzione poi si perde qualche risata a causa dei giochi di parole composti da un personaggio, che risultano intraducibili, ma nulla per cui perdere il sonno.

In conclusione, "Kuroko no Basket" è un anime divertente che di sicuro potrà piacere a coloro che non siano eccessivamente pignoli e amino il genere sportivo. Forse un 7 potrebbe risultare un po' troppo alto come voto, ma voglio ugualmente favorire quest'anime tenendo conto di come sia da un lato molto difficile creare un intreccio interessante avendo come tema a cui attenersi uno sport, dall'altro anche di come sia complicato creare a maggior ragione qualcosa di apprezzabile su una materia nella quale si sono visti anime che hanno avuto un incredibile successo, come il sopracitato "Slum Dunk". Ci tengo a precisare che non sarebbe mia abitudine recensire un anime non ancora terminato, ma superata la metà dubito seriamente che lo stile possa cambiare sensibilmente così come la caratterizzazione dei personaggi.
Buona visione!





MarcoR
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 9

"Kuroko no Basket" è un anime dedicato alla pallacanestro uscito nel 2012, anno molto fortunato per gli anime sportivi di diversi generi. A mio avviso comunque la fortuna della serie non è data tanto dalle tendenze in corso, quanto dai contenuti dell'opera, veramente ottimi.

Quando si parla di un anime 'baskettaro', è impossibile che la mente non vada immediatamente al capolavoro che era "Slam Dunk" ed è difficile non guardare ogni suo successore senza fare involontari paragoni. Dimenticatevi "Slam Dunk", in quanto quest'anime ha come unica somiglianza uno dei due protagonisti, Kagami Taiga, alto potente e con i capelli vagamente rossi. Per il resto esso è completamente diverso e vediamo il perché tralasciando i paragoni.

L'anime non ha un protagonista assoluto, ma tendenzialmente la figura di riferimento è Kuroko, che dà anche il nome all'opera. Kuroko è un ragazzo piccolo ed evanescente, che a prima vista dà l'impressione di non essere portato per il basket. È matricola nella scuola Seirin, dove conosce il suo compagno di squadra Kagami, ragazzo alto e prestante e molto estroverso e casinista. Insomma, l'esatto opposto. I due creano un bel legame sin dalle prime puntate e formano un duo formidabile. L'uno completa l'altro anche nel modo di giocare.

Ecco ciò che rende "Kuroko no Basket" unico: i personaggi principali hanno tutti abilità esagerate, spiccate e sorprendenti. Kuroko, data la sua natura, è spesso invisibile agli avversari e grazie a questo riesce a effettuare passaggi precisissimi prima ancora che gli avversari si accorgano che lui è li e che ha la palla. Kagami invece ha un'elevazione incredibile e resistenza fisica. Nel corso dell'anime il Seirin incontra una serie di avversari ognuno con abilità diverse: tiro infallibile da ogni parte del campo, visione di gioco assoluta, un giocatore che copia lo stile di gioco, ecc.

La trama riesce ad avere uno sviluppo ben preciso e non annoia, sebbene i momenti più interessanti sono indubbiamente le partite. Kuroko proviene da una squadra delle scuole medie in cui giocavano 5 ragazzi dal talento straordinario, detti "La generazione dei miracoli" e lui era il sesto uomo, prima riserva. Nel corso dell'anime vengono presentati solo tre dei cinque "miracolati" e vengono incontrati uno a uno, non tutti insieme, e la coppia Kuroko-Kagami deve trovare i modi, anche grazie all'allenamento, per contrarstare il loro gioco e batterli.

Nonostante le partite siano emozionanti e durino molte puntate, anche la parte di vita fuori dal campo non viene trascurata, anzi è una componente importante in quanto illustra il carattere dei personaggi, che sono tanti, e il loro allenamento, per niente da sottovalutare. Il miglioramento di tutti viene evidenziato, sia dal punto di vista sportivo sia da quello umano.

Come detto in precedenza, è difficile delineare un protagonista assoluto della serie, in quanto vengono sviluppati e approfonditi tutti i personaggi, lasciando lo stesso Kuroko da parte per più di una puntata. Si finisce per affezionarsi a tutti e fare il tifo per il nostro giocatore preferito.
Una particolarità che mi è piaciuta molto è il fatto che tutti i giocatori più forti e più importanti avessero un colore diverso tra loro: Kuroko ha i capelli azzurri, Kagami rossi e i tre della generazione dei miracoli che si incontrano li hanno biondi, verdi e neri. Anche gli altri due, che si vedono nel manga, avranno colori differenti. Immagino sia stata una scelta volta a far saltare subito all'occhio i diversi personaggi principali, in maniera che fossero facilmente identificabili.

Il disegno è ottimo e le azioni non sono mai ripetitive, ci si sente in campo durante la partita e si sente la fatica dei giocatori. Guardare quest'anime dà emozioni, grazie anche ai continui colpi di scena nel mezzo delle partite.
Sperando in una seconda stagione, lo consiglio a tutti gli appassionati di anime sportivi, non ve ne pentirete.





Athena
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 10

Della squadra di basket della scuola media Teikou facevano parte cinque ragazzi che, per le loro incredibili abilità e le loro numerose vittorie, sono divenuti noti con il nome di "Generazione dei Miracoli". Terminate le scuole medie, questi fenomenali giocatori si sono separati e ognuno di loro è entrato nella squadra di basket di un differente istituto superiore. Della generazione dei miracoli faceva parte anche un sesto giocatore di cui nessuno si ricorda ma dal grande talento, questo giocatore è Kuroko. Kuroko ha deciso di entrare nella squadra di basket di un istituto superiore di recente formazione, il Seirin, ed è qui che incontrerà Kagami Taiga, un gigante appena tornato dall'America e la cui grinta, determinazione e profondo amore per il basket colpiscono Kuroko. Nascerà così una particolarissima coppia luce/ombra il cui obiettivo sarà nientemeno che… sconfiggere la Generazione dei Miracoli e diventare i più forti del Giappone.

Per quanto mi riguarda quest'anime è stato una sorpresa assoluta e si è rivelato nettamente superiore alle mie aspettative, a partire dai personaggi. Il protagonista Kuroko è decisamente particolare: semplice, discreto, che non spicca per nulla, praticamente un'ombra. In campo però questa sua capacità di celare la sua presenza fa sì che riesca a eseguire degli incredibili passaggi imprendibili per gli avversari. La cosa bella di questo suo personaggio è che nonostante all'apparenza possa sembrare debole, in realtà è incredibilmente forte, soprattutto nella sua convinzione di dimostrare che il basket non è fatto di individualismo, bensì di gioco di squadra. Un'ombra come Kuroko però per esistere necessita di una luce e questa luce è Kagami. Alto, forte e deciso a diventare il migliore nello sport che ama, egli affronta ogni sfida con un'incredibile grinta che lo porta a non arrendersi mai, soprattutto quando i suoi avversari sono forti, magari anche più forti di lui. Oltre a loro nel corso dell'anime si fa la conoscenza dell'intera squadra di basket dell'istituto Seirin: Hyuga, Izuki, Mitobe… Ognuno di loro ha delle particolari capacità che verranno alla luce nel corso degli episodi. Infine come dimenticarsi del mitico coach del Seirin: Riko, le cui "doti" culinarie saranno spunto per divertenti siparietti comici. Nonostante siano personaggi secondari essi sono estremamente interessanti e ben caratterizzati e nel corso dell'anime acquistano un'importanza tutt'altro che secondaria.

Naturalmente in ogni anime sportivo che si rispetti servono degli avversari, in questo caso i membri della Generazione dei Miracoli. In questi 25 episodi si fa la conoscenza di tre di essi: Kise, il giocatore capace di copiare ogni tecnica, Midorima, infallibile nei tiri da lunga distanza e Aomine, vero e proprio fenomeno. Il carattere di ognuno di loro è ben pensato e approfondito durante la serie.
Per quanto riguarda la parte tecnica di quest'anime, cioè le giocate durante le partite di basket, devo ammettere che alcune sono inverosimili, ma nonostante ciò non sono fastidiose e le partite mantengono un buon realismo.
Gli episodi dedicati alle partite vengono intervallati da episodi dedicati agli allenamenti e allo sviluppo dei personaggi; inoltre sono spesso presenti gag comiche: ciò rende la visione piacevole, scorrevole e appassionante. Terminato un episodio non si vede l'ora di scoprire cosa succederà in seguito. Qui giunge l'unico dispiacere legato a quest'anime. Essendo la trasposizione di un manga ancora in corso, non si ha una reale fine, perciò quando si giunge all'ultimo episodio non resta che sperare in una seconda serie… Nonostante ciò l'episodio finale mi è piaciuto molto, l'ho trovato esaltante.
Da non tralasciare le sigle di apertura e chiusura, specialmente le prime trasmettono la grande grinta di quest'anime.
Come accennato prima, non mi sarei mai aspettata che un anime su uno sport che non conoscevo bene mi appassionasse a tal punto, perciò non posso far altro che consigliarne la visione a chiunque.





Nyx
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 8

Prima ancora di approcciarsi a vedere un'opera quale Kuroko no Basket risulta pressoché impossibile non azzardare un paragone con Slam Dunk, anime a sfondo sportivo, dello stesso genere, con tanti annetti sulle spalle e tutt'ora il non plus ultra della sua categoria per quanto concerne la pallacanestro e, personalmente, pensando a questo confronto, partivo con una punta di giustificabile diffidenza. Andiamo subito al punto focale della questione, come ne esce Kuroko no Basket da questo raffronto? La risposta è "bene"! Ne esce a testa alta forte di una ricetta per certi versi innegabilmente ispirata proprio a Slam Dunk, i punti di incontro, gli spunti, saranno molteplici, forse persino troppi eppure (o forse proprio per questa ragione) quest'anime è stato capace di catturare il mio entusiasmo come ben poche opere son riuscite a fare in tempi recenti. Si parla di 25 episodi che son volati via velocissimi, quasi senza neanche rendermene conto. Toccando questo tasto tuttavia si è costretti ad evidenziare forse l'unica vera nota dolente di questo anime, e non si tratta di cosa di poco conto, parliamo del finale. Come spesso accade queste opere vengono realizzate quando la serie cartacea è ancora in corso, risulta quindi impossibile creare un finale e si resta così, sospesi a mezz'aria in attesa (si spera) dell'arrivo di un seguito che dia degna conclusione al tutto. Aspettarsi una seconda serie da Kuroko no basket significa aspettarsi che l'anime venga completato, né più né meno, dato che, allo stato attuale dei fatti, sarebbe un anime incompleto e completamente inconcludente.

L'opera, nel suo insieme, è realizzata davvero bene, i personaggi sono carismatici ed entrano nel vivo quasi da subito, caratterizzati in modo molto interessante e molto azzeccato, la grafica è piacevole, le azioni di gioco, non sempre realistiche, sono a dir poco appassionanti, al suo interno troviamo una marea di gag divertentissime (non ridevo così tanto da parecchio tempo) la soundtrack è di ottimo livello, ad esclusione della seconda opening, troppo casinista.
E allora cose si potrebbe desiderare di più da un anime?
Una degna conclusione, solo questo!
Senza un finale degno di tale nome anche assegnare un voto risulta essere alquanto complicato. Prendendolo come anime fatto e "concluso" il voto sarebbe bassissimo, avremmo a che fare con un'opera incompleta e inconcludente, prendendolo come parte di un progetto ancora da completare bisognerebbe attendere di vedere la seconda serie. Vi basti pensare che ci sono antagonisti di tutto rispetto che ancora devono entrare in ballo, li si è visti di sfuggita e per di più siamo nel bel mezzo di un importante torneo.
Situazione identica ad un anime di stampo calcistico che risponde al nome di Giant Killing, anche in quel caso lasciarono tutto a metà nell'attesa che il manga proseguisse il suo corso (ma attendere che l'opera sia compiuta no eh?).
L'unica cosa da fare, a questo punto, è aspettare che un doveroso seguito regali una degna conclusione a queste splendide opere che, altrimenti, nonostante le ottime premesse, resterebbero semplicemente incomplete e inconcludenti.





ladynera
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 9

Incipit di ogni inizio episodio: «Il club di basket della scuola media Teiko conta più di cento iscritti e la sua fortissima squadra vanta tre vittorie consecutive al campionato nazionale delle scuole medie. Nel corso della sua brillante storia e grazie ad i risultati ottenuti, si è distinta una generazione in particolare, considerata la più forte e rimasta tuttora imbattuta chiamata la "generazione dei miracoli". In essa si erano trovati cinque talenti come se ne vedono uno ogni dieci anni.»

Kuroko's Basket (Kuroko no Basuke) tratto dall'omonimo manga scritto e disegnato da Tadatoshi Fujimaki, pubblicato dal dicembre 2008 sulla rivista Weekly Shōnen Jump; alla regia
Shunsuke Tada (Il Principe del Tennis, Tsubasa Chronicle: Tokyo Revelations), alla sceneggiatura Noboru Takagi (Durarara!!, Baccano!); cura il character design Yoko Kikuchi (Tsubasa Chronicle: Tokyo Revelations, Noir). Prodotto dallo studio Production I.G.

"La generazione dei Miracoli" una squadra formata da cinque giocatori, ognuno con le proprie caratteristiche, ciascuno dotato di un talento eccezionale; il sesto uomo, colui che viene rispettato dai cinque campioni, l'uomo invisibile che pochi ricordano e pochi hanno visto. Tutto ciò accadeva alla medie Teikou. Ora ognuno ha scelto una scuola superiore diversa. Kuroko decide di iscriversi in una scuola aperta da poco, il Liceo Seirin, e nel relativo club di basket. Seguiremo le sue avventure e quelle del ribelle e aggressivo Kagami.

Non farò paragoni tra questo e Slam Dunk, fino a poco tempo fa l'unico anime sul basket che avessi visto e per ovvi motivi il migliore del genere e tutt'ora uno dei miei preferiti. Inutile dire che avendo visto solo questo e il sopracitato, non posso che trovare interessante e unica l'opera, quindi bando alle ciance…
Un anime basato sullo sport, sull'amicizia, sul rispetto reciproco e la crescita interiore ed esteriore come giocatori e persone.
Non aspettatevi il solito basket, qui si parla del "basket di Kuroko", della "Generazione dei Miracoli", con simili premesse ci si può attendere solo il "fantabasket". Un basket che nessuno può giocare, un basket che nella realtà non esiste, fantasmagorico, qualcosa che nemmeno nel NBA puoi vedere, e qua parliamo di sedicenni. Poteri soprannaturali, salti e azioni fantascientifiche, il tutto condito dall'arroganza dei protagonisti.
Il ritmo è il punto forte di quest'opera! Forsennato, non darà spazio a niente che non sia sudore (tanto eh!), lacrime (soprattutto da parte del mio preferito), rabbia, dolore, frustrazione, umiliazione, fatica. Nel contempo saremo partecipi dell'amore genuino verso uno sport, della voglia di vincere e non arrendersi malgrado le difficoltà e le beffarde prese in giro; della collaborazione e dell'affiatamento che solo in uno sport di gruppo si può evincere. Dell'emozione data, sia essa dolce per una vittoria o amara per una sconfitta. Quando non è solo talento, ma costanza e dedizione.

La grafica è sicuramente distinta, i momenti d'azione sono animati magnificamente. Il chara mi piace molto. C'è poco "kawai" e tanta sostanza, in fin dei conti è un anime sul basket.
Altro punto forte: soundtrack dalla cadenza fortemente ritmata, mixate in modo da dare il giusto risalto ad ogni situazione. Sono presenti due opening e due ending, molto belle e orecchiabili. La prima e la seconda opening sono cantate dai Granrodeo rispettivamente: "Can Do dei" e "RIMFIRE". La prima ending "Start it right away" è cantata da Hyadain mentre la seconda Catal Rhythm dai OLDCODEX.

Il finale è ovviamente apertissimo, considerata la seconda stagione annunciata per Ottobre 2013, sicuramente in grado di emozionare e tenere incollati fino alla fine.
Per concludere, non sono solita dedicarmi agli anime sportivi, ma questo è stato sicuramente una gran bella scoperta; l'ho visto tutto d'un fiato e anche grazie a questo sono riuscita ad apprezzarlo a pieno. Il ritmo come accennato poc'anzi è quello che mi ha spinta a continuarlo, ogni puntata, come le ciliegie, tira l'altra! Piene d'azione e colpi di scena, le ultime tre poi sono qualcosa di eccezionale, da togliere il fiato.
Invito chi, amante o meno di questo sport, ha voglia di godersi un anime che come un vortice cattura l'attenzione senza accennare a scemare. Non posso che promuoverlo con un bel 9!

Piccole chicche: per chi non lo sapesse, oltre agli special in allegato con i bd, davvero molto divertenti e carinissimi, che riprendono alcune scene dell'anime e le rendono comiche con le papere dei protagonisti, vi sono anche dei duetti (cantati) tra i personaggi… Sentire Kuroko, Kagami o il mio adorato Kise cantando fa un certo effetto, per non parlare di Aomine! Ovviamente ci sono i vari cd, drama ecc. ecc.





npepataecozz
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 7

Era parecchio tempo che non mi dedicavo ad un anime sportivo. In fondo mi son sempre piaciuti ma, da "Holly e Benji" in poi, il loro andamento era più o meno sempre lo stesso: ritmo frenetico, giocate che fanno a pugni con le leggi della fisica, partite decise all'ultimo secondo, la squadra del protagonista che le vince tutte (almeno quelle decisive). Insomma da tifoso e da spettatore sarebbe il tipo di spettacolo che piacerebbe vedere sempre su un campo di calcio, di basket e così via. Questo anime, poi, sin da subito non faceva immaginare niente di diverso. Già nell'introduzione, infatti, veniva raccontata la storia della "squadra dei miracoli", una compagine di ragazzini delle medie formata da cinque straordinari campioni di basket capaci di "asfaltare" qualunque altra squadra di pari età si fosse frapposta al loro cammino verso la vittoria. La narrazione, però, si svolge nel periodo immediatamente successivo al suo scioglimento: ognuno dei cinque fuoriclasse, infatti, aveva scelto una scuola diversa trasformandosi da compagni in avversari.
Chi s'intende di pallacanestro si sarà, probabilmente, già posto una domanda: una squadra è composta da sei membri e non da cinque; chi era il sesto giocatore di quella squadra così formidabile? Era un fenomeno anche lui o rappresentava un'eccezione rispetto ai suoi compagni? Il suo nome è Kuroko e, come si capisce dal titolo, può essere considerato come il protagonista principale della serie. Il "no basket", se interpretato col significato italico, potrebbe essere scelto per spiegare l'apparenza di questo giocatore: a prima vista, infatti, sembra essere la rappresentazione di ciò che non dovrebbe essere un cestista. Per niente alto, fisico non adeguato, assoluta incapacità sotto canestro, nessuna abilità in fase difensiva. Com'è possibile che un tipo simile fosse riuscito a diventare un titolare nella squadra dei miracoli? E' la stessa domanda che si pone anche il co-protagonista di questa serie, Kagami suo nuovo compagno di squadra appena rientrato in patria dall'America e dotato invece di grande talento e di grande ambizione. Ben presto, però si accorgerà che Kuroko e tutt'altro che una schiappa ma un vero e proprio mago dei passaggi, particolarmente efficaci anche perché quest'ultimo, grazie alla sua insignificanza fisica, riesce praticamente a scomparire dal campo e passare inosservato (ecco perché nessuno si ricordava di lui ai tempi delle medie).
Per il resto la storia è quella classica degli anime sportivi e in questo Kuroko no basket pecca decisamente in originalità; tuttavia può essere notato qualche leggera deviazione rispetto alla norma: il Seirin (la squadra di Kuroko e Kagami) non solo non vince tutte le partite che gioca ma deve subire (udite udite) anche l'onta dell'eliminazione. Siamo comunque tutti convinti che avranno la possibilità di rifarsi in futuro.
Il mio giudizio complessivo su questo anime è buono: i personaggi sono carismatici, le partite appassionanti. Insomma è un anime che si lascia seguire senza stancare. Anche la grafica è di buon livello. Finché, però, non si abbandoneranno tutte le esagerazioni proprie degli anime sportivi il voto complessivo non potrà essere superiore a quello da me assegnato in questa sede. Buona visione a tutti.





Izaya_Orihara
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 7

Come già riferisce il titolo "Kuroko no Basket", o precisamente "Kuroko No Basuke" in giapponese, questo anime parla proprio del Basket. Anime che possiamo definire nuovo anche se è uscito ad Aprile, ti trasmette tutte le passioni e le emozioni di questo sport. Sinceramente questo è il mio primo anime riguardante lo sport quindi potrei anche non capirne molto ma a me è piaciuto parecchio. Nella scuola media Teiko esisteva una squadra definita "La generazione dei miracoli" in cui ci giocavano cinque giocatori fortissimi più un sesto giocatore definito il giocatore fantasma, ma lo stesso rispettato e ritenuto forte tanto quanto loro. Poi col finire delle scuole medie questi sei giocatori si separano e la storia va a concentrarsi su questo giocatore fantasma chiamato Kuroko che si trasferisce in un Liceo di nome Seirin, dove la squadra di Basket era stata formata soltanto l'anno prima in cui la storia ha inizio. Infatti questa scuola era molto scarsa e a rispetto degli ex compagni di Kuroko che hanno scelto la via "del vincere" in altre scuole famose Kuroko ha scelto la via del divertirsi per lo sport e del fidarsi dei compagni: elemento fondamentale dell'anime. Kuroko incontra poi Kagami Taiga, un ragazzo venuto dall'America che si iscrive subito al club e questo Kagami sarà proprio il co-protagonista: colui che non si arrende mai, colui che vuole proprio superare questa generazione dei miracoli. Quindi aderiscono al torneo interscolastico ma vengono eliminati nei gironi. Ritengo questa scelta giustissima: mi è piaciuta perché nelle storie non sempre "i buoni" devono vincere, secondo il mio pensiero, ogni tanto qualche sconfitta ci sta! Dopo questa sconfitta però la squadra si rialza perché si sa che devono disputare il torneo invernale con l'arrivo del fondatore della squadra Kiyoshi Teppei, le cui caratteristiche sono ancora sconosciute. Penalizzo questo anime per non aver descritto gli ultimi due della Generazione dei Miracoli e mai fatti vedere, tranne alla fine (25 ep.), e per non aver fatto vedere il torneo invernale, infatti la fine di questo anime è una fine "non fine". L'episodio 25 (l'ultimo) è lo scontro dei quarti tra Kaijo, squadra di Kise, e l'accademia Toutou, squadra dell'imbattuto Aomine, in cui i due ex compagni si sfidano e i protagonisti del Seirin assistono alla partita sugli spalti: uno scontro molto emozionante, di cui adesso non sto a raccontare tutto anche se avrei fatto vincere il Kaijo per far capire che nemmeno Aomine è imbattibile nel basket. Invece ci ha dato molta soddisfazione questa partita perché questo è il punto in cui ti fanno capire che Kise si fida dei compagni e i compagni di lui. Dopo aver perso contro il Seirin non tutti seguono il gioco dell'Accademia Toutou e di Aomine, che giocano solo per vincere e per se stessi, infatti questo porta Kise a sbagliare alla fine fidandosi del compagno, ma lui è contento cosi! Quindi per il momento il mio voto è 7, per le cose sospese, poi se continuerà, io non so, se continuerà cambierò il voto, se no rimarrà 7.





YamaTheShepherd
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 19 su 25 --- Voto: 7

Cinque giocatori della scuola media Teikou ottennero il nome di "Generazione dei Miracoli" grazie alle loro strabilianti capacità nel basket. Ma in pochi sanno dell'esistenza di un sesto membro, il giocatore fantasma.
Ormai fuori dalla scuola media i cinque giocatori si sono iscritti in altrettanti licei con squadre di basket ad alti livelli. Il sesto, il cui scopo non era più solamente vincere, decise di andare in un liceo in attività da soli due anni, con una squadra abbastanza forte per essere così giovane.
Ci troviamo nel liceo Seirin e Kagami Taiga, un ragazzo decisamente alto e arrogante, decide di iscriversi al club di basket, sport che ama e che ha praticato quanto viveva in America. Anche Kuroko Tetsuya ama il basket. E' un ragazzo che non fatica a passare inossevato e infatti nessuno lo vede mentre lascia il modulo d'iscrizione compilato proprio sul bancone del club. Nessuno si accorge di lui, ma tutti fanno caso al fatto che viene dalla scuola media Teikou.
Infatti è lui il sesto giocatore ed a prima vista potrebbe non sembrare un ragazzo molto portato in questo sport, ma il suo talento è quello di essere un'ombra sul campo, mentre il suo obiettivo è far risplendere la luce della squadra (in questo caso Kagami). Grazie a queste due nuove matricole il Seirin è pronto per i campionati scolastici e per sconfiggere il resto dei membri della "Generazione dei Miracoli".

Kuroko no Basket è uno dei manga/anime che, noto, sta spopolando di più in questo periodo.
Ho letto spesso cose come "è il degno erede di Slam Dunk", bé sfortunatamente non posso dire la mia a riguardo perché, con rammarico, devo ammettere di non aver né letto né visto l'opera, quindi la mia opinione si baserà semplicemente sulle impressioni che mi ha fatto questo anime.
La prima cosa di cui parlerei è la grafica.
Pur essendo la trasposizione animata di un manga, graficamente è buono. Ovviamente ci sono cose che non tornano, come braccia che vorticano come se non esistessero le spalle e i gomiti, o che si allungano quando vanno a canestro (ricordate Michael Jordan in Space Jam?), oppure l'estrema sintesi dei tratti nelle figure in lontananza. Ma diciamo che sono dei difetti che si notano spesso negli anime (anche in quelli da cui ci si aspetterebbe di più) e, per quanto riguarda i primi esempi che ho descritto, potremmo giustificarli come elementi che servono ad accentuare la dinamicità. Quindi che anche se spesso risultano eccessivi ci si può passare sopra, a meno che non si è pignoli, non danno troppo fastidio.

La storia non è nulla di particolarmente entusiasmante, ma è simpatica e ben proposta. Nel senso che, il fatto che i giocatori della Generazione dei Miracoli vengano introdotti un po' per volta, spiegando bene quali sono le loro particolarità e mostrandole quasi immediatamente in partita, dà lo stimolo a continuare la serie per scoprire cosa si cela dietro ogniuno di loro, il loro rapporto con Kuroko e con i nuovi, e vecchi, compagni di squadra. Da questo punto di vista Kuroko no Basket è veramente ben fatto, c'è sempre quel qualcosa (ad esmpio un colpo di scena) che ti spinge ad attendere con impazienza l'epidosio (o il capitolo, dipende) successivo e non lascia quasi mai insoddisfatti.
I personaggi, poi, sono ben caratterizzati. Non solo i giocatori della Generazione dei Miracoli, ma anche personaggi meno importanti, peccato però che non ci vengano ben introdotti tutti i giocatori delle squadre avversarie, contanto persiono che alcuni membri del Seirin stesso tendano un po' ad essere dimenticati.

Per quanto riguarda il basket inutile dire che non vedremo il vero e proprio sport. Quindi ci troveremo davanti a ragazzi con abilità più o meno assurde, partite tra liceali ai livelli di leghe professionistiche, spesso ignorando regole basilari come il fallo per passi ecc. Cose che inizialmente potrebbero dare un po' fastidio, ma abituandocisi iniziano quasi ad essere normali.
Tra le altre cose sembrano non esistere sono i falli (esclusi quelli di sfondamento). Non ne fanno neanche per errore. E' bello il gioco "pulito", ma non è realistico. Visto il carattere di alcuni personaggi spesso ci si aspetta qualche fallo, che ovviamente non avverrà mai.

Quindi il mio voto è 7 in base a tutto quello di cui ho parlato finora. A parer mio è una buona opera (l'anime sicuramente meno del manga), ma ha qualche difetto che potrebbe dare fastidio.
E' comunque ricco di elementi che danno carica, e fa venir voglia di prendere il primo pallone che capita ed andarsi a buttare nel campetto da basket più vicino. Stimoli che ogni spokon manga dovrebbe dare.





denzi
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 8

"Kuroko no Basket" è l'anime sportivo della stagione. Come la maggior parte degli anime sportivi, le capacità dei giocatori vanno oltre la normalità stupendoci con tiri da una parte all'altra del campo, abilità speciali e quant'altro. Questo tuttavia rende forse le sue partite più interessanti e avvincenti di quanto sarebbe altrimenti una normale partita di basket, ovviamente finché non si esagera (come è successo in qualche puntata).

L'anime è incentrato su Kuroko e Kagami e sul loro "rapporto". Incontrando nelle partite i vari membri della "generazione dei miracoli", la mitica squadra che alle medie non aveva rivali e di cui faceva parte anche Kuroko; essi si scontreranno con sfide sempre più difficili che li metteranno alla prova. I due protagonisti sono molto diversi tra loro, ma è bello vedere come il loro modo di giocare a basket si intrecci e come proprio questa diversità li porti a diventare sempre più forti. Gli episodi lasciano molto spazio alla crescita dei personaggi, tra cui anche il resto della squadra (per quanto ovviamente siano trattati in modo più marginale) e i membri della generazione dei miracoli sfidati, in particolare Midorima e Kise, visto che Aomine per ora non dà segni di cambiamento. Kise in particolare viene ampiamente preso in considerazione: lo vediamo nella prima partita della seirin quasi come uno sbruffone e poi puntata dopo puntata assistiamo al suo miglioramento come persona e nelle ultime come giocatore.

La morale è sempre quella: non puoi vincere da solo, devi fare affidamento anche sulla tua squadra. Aomine invece è l'esempio contrario a questo principio, ma lui è il "cattivo", no? Lo stesso Midorima, così incentrato solo su se stesso e sulla vittoria da ottenere con il tiro che vale di più, quello da tre punti, anche se in modo non completamente esplicito contribuisce al miglioramento di Kagami. A Midorima si affianca il suo compagno di squadra Takao, che personalmente ho apprezzato moltissimo. Riconosce la bravura di Midorima e nonostante il suo atteggiamento burbero lo segue sempre e ne diventa quasi la parte "take it easy" che altrimenti Midorima non dimostrerebbe. Credo che in tutta la serie sia uno dei personaggi più positivi, quello che mi ha impressionata di più.
I personaggi, per quanto quindi presentino alcuni stereotipi, sono ben caratterizzati e hanno un'evoluzione che spero continui in una seconda serie.

L'anime è nel complesso piacevole e veramente avvincente, nonostante si possa spesso intuire il risultato del match. Non è infatti tanto quello che conta, quanto i singoli episodi che avvengono durante la partita.
Un anime insomma che consiglio a tutti, anche a chi non conosce benissimo questo sport. A me ha regalato moltissime emozioni, a partire dalle sigle di apertura fino a quelle di chiusura, tutte molto cariche.





Nae
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 7

Devo premettere che io sono in partenza prevenuta sugli anime sportivi perché tendono ad accanirsi sulla "deviazione" dello sport preso in esame, con esagerazioni che si susseguono incessanti nelle varie partite fino allo scontato finale. Arrivando poi dalla generazione traumatizzata da "Holly e Benji" e dai campi chilometrici con le partite da 10 episodi l'una capite che un momento di preconcetto ce l'ho, tuttavia, per il tratto del disegno e per il fatto che i protagonisti non siano solo bellocci che cazzeggiano a fare i fighi ma hanno anche una caratterizzazione, mi sono approcciata a quest'anime.

Il mio 7 è dato con speranza, lo confesso, perché hanno una personalità, questi personaggi, c'è un pochetto di altro oltre l'ossessione compulsiva da 'devo vincere, devo essere il migliore', ecc., che gli anime sportivi proprio non riescono a levarsi - e pure questo non esula.
"Kuroko no Basket" segue le vicende di Tetsu Kuroko un membro di una squadra incredibile di giocatori di basket delle scuole medie che nel momento della scelta della scuola superiore si separa, dando vita a svariate squadre con un ace fuori dai canoni nato da questa "Generazione dei Miracoli", nome dato ai membri della squadra di basket eccezionale formata da questi fuoriclasse. La trama nella sua apparente banalità riesce a dare qualche spunto innovativo: il fatto che Kuroko fosse la schiappa della squadra, per via del suo stile di gioco che poggiava solo sui passaggi in campo resi eccellenti dalla sua poca "presenza percepibile" (ricordate che siamo sempre nel fantasioso mondo degli anime sportivi), dà una piega variegata all'analisi dei personaggi. Di fatto noi scopriamo i cinque fuoriclasse non solo perché li si incontra piano piano nel torneo interscolastico, ma perché ad ogni incontro vi sono i ricordi di Kuroko, i dissapori passati e l'analisi psicologica di questo sui vecchi amici e compagni di squadra. Kuroko è molto riservato, elargisce informazioni limitate senza raccontare il suo dramma con questi ex compagni di squadra, creando quindi una curiosità velata che sa trascinare lo spettatore per tutte e 25 le puntate.

I personaggi sono caratterizzati, il che è un passone per gli anime sportivi, ma non solo quel tanto che basta per intrigare un attimo: essi hanno una personalità, fanno cavolate, hanno reazioni umane (non parlo delle follie in campo) a eventi emotivamente forti come uno scontro di idee violento e via dicendo, hanno debolezze e punti di forza, insomma, anche se non in modo estesissimo, hanno una caratterizzazione che dice: ma sì, vediamo che fanno oltre a giocare a basket, vediamo che cosa hanno da dire queste "persone" non solo giocatori. Questo mi è molto piaciuto in quest'anime, sebbene ci siano secchi momenti di caduta, dovuti al dannato "torneo" da seguire fino alla fine. Di fatto però Kuroko e connessi sono persone e sanno anche intrigare.
Notevole che si è rotto lo stereotipo: la squadra si assembra, fa schifo, migliora, fa meno schifo, migliora ancora, diventa fortina, ultima stoccata dalle ombre del passato, diventa fortissima. No, questo non c'è, la squadra di Kuroko è buona, non buonissima, ha problemi, manca di un fuoriclasse, quando lo trova nel duo Kuroko-Kagami inizia a pensare a un confronto con le altre squadre, ma non bastano cinque mesi per diventare fighissimi e quindi l'esito non è un'improbabile vittoria solo perché loro ci credono con tutti loro stessi.

Le musiche e il comparto tecnico sono di buon livello. "Kuroko no Basket" è un anime 2012, quindi deve essere bello da vedere, essendo un anime sportivo le animazioni meritano e sono fin troppo fuori scala, ma se si accetta questo fatto di base si può soprassedere. Opening ed ending sono orecchiabili e nel complesso piacevoli.
Ci sarà sicuramente una seconda serie, presumo, visto anche che di fatto l'anime segue abbastanza bene il manga. Per ora non mi sbilancio oltre il 7, ma magari nella prossima ci saranno miglioramenti.





Superuto
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 23 su 25 --- Voto: 9

Come non dare a quest'anime un bellissimo 9? A mio avviso esso ha un'ottima storia, scorre molto veloce ed è reso sempre più interessante dall'apparizione pian piano di tutti i vari membri della generazione dei miracoli. Le partite sono sempre appassionanti e a dir poco spettacolari, decise spesso agli ultimi secondi, sia nelle vittorie sia nelle sconfitte della squadra dei protagonisti; il divertimento è assicurato. L'umorismo non manca, come in ogni anime che si rispetti, ma la cosa che rende il manga accattivante è tutta l'atmosfera che crea l'autore, dove anche un semplice passaggio riesce a diventare qualcosa di davvero unico. Nonostante "Kuroko no Basket" sia un anime sul basket riesce a distaccarsi moltissimo dal leggendario "Slam Dunk", infatti non ci sono intrighi amorosi, il tipo di gioco visto è molto diverso e i personaggi non hanno quasi mai tristi storie alle spalle o un'adolescenza difficile.
Unica pecca è forse il livello di gioco che esprimono i giocatori, troppo elevato fin dall'inizio e anche un po' troppo fantasioso in certi casi. In complesso però esso è un anime da vedere assolutamente.



Elam
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 17 su 25 --- Voto: 7

Amici del fantabasket e amanti degli anime sportivi scolastici, quest'anime fa per voi. Di meglio sul basket potete trovare solo Gigi la trottola con la casacca a paracadute, ma almeno quello non si prendeva sul serio; qui invece sono tutti dannatamente seri e impegnati a vincere il campionato. I protagonisti sono i giocatori del Seirin e in particolare Kuroko, giocatore ombra della generazione dei miracoli (vedere scheda presentazione dell'anime), non particolarmente alto, non particolarmente muscoloso, con poca resistenza, ma con una caratteristica particolarissima: occulta la sua presenza come un ninja e compie passaggi incredibili, gli ultimi dei quali sono dei colpi con il palmo della mano, al volo, potentissimi e velocissimi,che lo rendono simile a un tamburo di una pistola. A causa dei suoi difetti, Kuroko può vincere solo facendo gioco di squadra, che è appunto uno dei messaggi subliminali che trasmette l'anime. A contrapporsi infatti sono due filosofie di gioco: il gioco di squadra del Seirin contro l'individualismo e il talento assoluto dei suoi avversari.
Tra gli avversari visti finora abbiamo Kise, il giocatore che ha studiato alla divina scuola di Hokuto e copia le tecniche dell'avversario, quindi occhio che certe mosse funzionano solo una volta. Midorima, il cecchino del canestro, è capace di fare canestro da ogni punto del terreno di gioco, con il suo talento potrebbe già giocare in America, ma è confinato in un liceo giapponese - non si capisce come mai 'sti fenomeni non emigrino. Il talentuoso Aomine, il flash dei campi di basket, utilizza tecniche da basket da strada e segna da dietro il canestro, avete capito bene, da dietro il canestro. E' talmente bravo che non si allena perché è troppo forte, ma non è cattivo. Non allenandosi spera di trovare qualcuno che lo sconfigga - certe pippe mentali mi mancavano. Mi manca di vedere il prossimo fenomeno, però già questi bastano per descrivere le partite tipiche. I talentuosi avversari sono quasi sempre sbruffoni, si salva un po' Kise, il più debole di tutti. Dopo varie sbruffonate (se la tirano tutti) e vantaggi abissali, il Seirin riesce a farcela grazie a Kuroko e al suo compagno Kagami, un vero prodigio nel salto in continua crescita. Non so ancora come andrà a finire, ma salvo colpi di scena, il Seirin vincerà sconfiggendo anche l'ultimo giocatore della generazione dei miracoli che come minimo avrà tutte le qualità viste finora assieme!
Se le cose finora descritte non vi hanno dato fastidio allora lasciatevi trasportare dalla narrazione, l'anime rimane comunque leggero e godibile, animato bene; i protagonisti sono un po' delle macchiette e finora a parte Kuroko e Kagami, non ho visto molto approfondimento psicologico. Il tutto ruota attorno alle partite, alle abilità incredibili degli avversari e a come fare per sconfiggerli. Buona visione.





saemon
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 13 su 25 --- Voto: 8

Certo "Kuroko no Basket" non è "Slam Dunk", è meno realistico e meno divertente, però prende.
Il personaggio di Kuroko è formidabile e la storia è talmente intrigante che aspetto sempre con impazienza il prossimo episodio. Non sarà un capolavoro, ma a me piace, e chi ha amato "Slam Dunk" non potrà che apprezzarlo.
Particolare da non sottovalutare è il nome del liceo. Seirin, vi dice niente? Chi conosce GTO, l'anime, mi capisce.
La cosa che meno mi piace purtroppo è la prevedibilità della storia. Bella nel presente, ma prevedibile nel finale, con la speranza che si concluda con qualche colpo di scena.





SweetBeast
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 8

Questa serie anime ha avuto un effetto drogante su di me. Un episodio ne chiamava un altro e visionati tutti e 25, alla fine, ne ho sentito davvero la mancanza.
Si tratta di un anime sul basket, permeato dai classici messaggi sportivi di fondo: lo spirito di squadra, la determinazione a non arrendersi, l'impegno costante contrapposto al talento e la voglia di migliorarsi. Nulla di nuovo, eppure il modo in cui è raccontato mi è piaciuto moltissimo, forse grazie anche ai personaggi che sono qualcosa che mi ha colpito profondamente. Sarà l'agevolazione di avere una squadra di soli cinque elementi, ma le personalità sono davvero ben delineate. Le partite sono davvero entusiasmanti e mi sono spesso ritrovata a fare il tifo fino all'ultimo secondo. Ovviamente, ci sono le tipiche esagerazioni sportive da shonen, ma nulla di traumatico sostanzialmente, anzi, è stato spesso divertente e piacevole scoprire cosa avrebbero combinato Kuroko, Kagamine e gli altri fenomeni. Questo collegamento attraverso la Generazione dei Miracoli diventa davvero un pretesto intelligente per seguire le vicende di ciascuno ed affezionarcisi. Incredibile come gli avversari del Seirin non si percepiscano davvero tali: si respira una forte competizione, ma alla fine prevale il rispetto e il grande amore per il basket. Persino con Aomine si crea una sorta di empatia, grazie ai flash passati, e si è così ancor più speranzosi in una sua sconfitta. Peccato davvero la storia si arresti senza l'entrata in campo degli ultimi due della Generazione, soprattutto del misterioso Akashi. Te li fanno assaporare senza darteli in pasto!
Lo consiglio davvero a tutti coloro che amano gli anime sportivi.





falcus92
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 8

Difficilmente comincio a vedere uno spokon, non sono il tipo che si appassiona facilmente a questo genere. Devo dire che, spinto dalla curiosità, ho per caso trovato il primo episodio di "Kuroko no basket" e dopo averlo visto ho pensato di doverlo vedere tutto in un giorno per quanto mi avesse colpito. E' un anime che permette il continuo rilascio di adrenalina nel corpo. Ovviamente, mi sembra anche inutile dirlo, è una serie non realistica. Ma in fondo stiamo sempre parlando di uno spokon, non possiamo pretendere per forza realismo. Anche perché se avessi voluto vedere semplici partite di basket mi bastava fare un po' di zapping tra i canali stranieri per riuscire a trovare qualche partita del NBA. A quanto pare per qualcuno risulta difficile apprezzare il lato fantasy della serie, proprio per questo mi sento in dovere di spezzare una lancia a suo favore.

Kuroko è un ragazzo snello, piccolo e che non viene notato facilmente. Queste sue caratteristiche sono davvero incredibili perché, a differenza di quanto uno si possa aspettare, è un giocatore di basket. Lui fa parte della famosa "Generazione dei miracoli". Nelle scuole medie che lui frequentava infatti esisteva una squadra fortissima composta da cinque elementi più il nostro protagonista: il giocatore fantasma. A quanto pare sono in pochi a conoscerlo visto la sua capacità di non essere notato ma i componenti della "Generazione dei miracoli" lo considerano tra i migliori elementi del team delle medie. Arrivato al liceo, Kuroko lascia la nuova squadra allibita. Infatti oltre ad essere debole fisicamente è anche debole tecnicamente. Pian piano che si svilupperà la storia andremo scoprendo le vere caratteristiche di Kuroko e dei suoi nuovi compagni che si preparano a vincere tutte le partite affinché possano arrivare alle nazionali.

La storia è abbastanza semplice e tipica del genere. Quello che risulta interessante è la caratterizzazione dei personaggi. Tutti sono molto eccentrici e ciò è dovuto alle varie capacità di ognuno. Soprattutto Kuroko spicca perché è un personaggio freddo ma allo stesso tempo semplice. Se dovessimo usare un parametro lo definiremmo un kuudere! Nonostante ciò è appassionante capire i suoi pensieri ed i suoi atteggiamenti che non sono mai cristallini. Inoltre lui ha la funzione di essere sia il protagonista che quello capace di mettere in risalto gli altri personaggi, soprattutto Kagami. Questa caratteristica è dovuta alla sua abilità che sfrutta maggiormente il gioco di Squadra. In "Kuroko no Basket" non incontreremo più i personaggi individuali tipici di "Capitan Tsubasa", o per lo meno i protagonisti, bensì ogni personaggio, soprattutto della squadra di Kuroko, avrà caratteristiche tali da poter ottenere risultati importanti. E' il caso del capitano della squadra del Seirin e di tutte le due o tre spalle che hanno gli altri giocatori della "Generazione dei Miracoli". Questa scelta è, probabilmente, scaturita dal fatto che in campo i giocatori sono solo cinque e non undici come in "Capitan Tsubasa". Ovviamente ciò mi ha molto colpito.

La punta di diamante di questo anime è la regia. Uno spokon con una regia scadente vale zero. Soprattutto quando occorre capire cosa i personaggi stanno facendo o come sfruttano le loro potenzialità servono dei tagli perfetti. "Kuroko no basket" non sbaglia mai un colpo mandando sempre in canestro la palla denominata regia! Inoltre presenta un ottimo disegno, molto caratterizzato ed interessante. L'unico difetto sono gli occhiali che se visti di profilo sembrano fluttuare in quanto mancano pezzi di sbarre (scelta dovuta per non oscurare gli occhi, ma per niente gradita!). Le OST non sono molte anzi spesso si riutilizzano le opening per sottofondo, è il caso di uno degli allenamenti effettuati dai giocatori prima dell'inizio del torneo e dopo la prima amichevole. Anche per questo sono rimasto un po' deluso. Quello che comunque ho apprezzato sono i colori dei capelli. Sembra che per ogni colore corrisponda una caratteristica diversa. Generalmente sono contro queste scelte, eppure non mi ha dato per niente fastidio anzi i personaggi sono stati calati meglio nella loro eccentricità.

In conclusione. Il mio voto è 8 perché comunque si attende la già annunciata seconda stagione, però posso dire che è una serie consigliata perché tutto quello che succede non è aspettato, anzi spesso e volentieri ci lascerà a bocca aperta spezzando quei canoni tipici degli Spokon!





sidvicious
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 8

Come riferisce giá chiaramente il titolo, "Kuroko no Basket" é un anime il cui tema centrale é la pallacanestro.
Come la quasi totalitá degli anime sportivi, i personaggi hanno capacitá straordinarie che lo rendono spettacolare, ma per chi si appiglia troppo al realismo, è invece poco credibile. Il carattere della spettacolaritá rende sicuramente piú avvincente e piú intrigante ogni partita che altrimenti potrebbe annoiare.

Ci troviamo all'interno del club di basket del liceo Seirin di Tokyo e qui ci vengono presentati i due protagonisti principali: Kuroko e Kagami. Kuroko é un ex componente della squadra delle medie soprannominata la 'Generazione dei miracoli', team imbattibile che grazie alle capacitá individuali dei propri componenti vinceva qualsiasi torneo.
Kagami, invece é un ragazzo che arriva dagli Usa per imporsi nel basket nipponico. Il suo sogno, dopo esserne venuto a conoscenza, é quello di battere la 'Generazione dei miracoli'. Si instaurerá un ottimo rapporto tra i due che si impegneranno a cambiare la pallacanestro. Il titolo, infatti, non é solo indicativo, ma vuole modificare la concezione del basket ed in generale degli altri sport: i risultati non si ottengono individualmente, sopprimendo gli altri, ma cooperando con gli altri che fanno parte integrante della squadra. E' questo l'obiettivo di Kuroko che riuscirá a cambiare anche gli altri campioni, Kise in primis.

Un elemento che mi ha colpito particolarmente é stata l'evoluzione dei personaggi, non solo dal punto di vista psicologico, ma anche tecnico, poiché con l'allenamento chiunque puó riuscire a diventare un buon giocatore. I personaggi sono caratterizzati bene e non soltanto quelli principali, anche quelli con una rilevanza minima riescono ad avere un loro caratteristico comportamento e qualcosa che li differenzia dagli altri. Purtoppo, come quasi tutti gli anime che trattano di sport, ha dei difetti riscontrabili nell'eccessivo, a volte, uso di magiche tecniche sportive da parte dei personaggi, come ad esempio l'infallibilitá di Midorima quando tira per i 3 punti o l'assenza quasi totale di regole, come quella dei passi o i falli quasi mai fischiati. Per chi é abituato a questo genere non é neanche ravvisabile perché ormai ci si é fatti il callo con certe situazioni che, per dare spettacolo, vengo ripetute spesso, ma che non pregiudicano l'anime.

Una cosa che mi ha sorpreso é la non-invicibilitá del team dei protagonisti, evento che non si è mai verificato. Per quanto riguarda gli elementi tecnici dell'anime, penso che rientrano benissimo negli standard, visto che ci troviamo nel 2012. La grafica per me é ottima, con sfondi non monotoni e allegri. Ma l'elemento che piú mi é piaciuto é quello sonoro, specialmente durante lo svolgimento delle vicende piú importanti, conferendogli quella tensione che lo rende avvincente.

Tirando le somme, é un buon anime ricco di elementi che ti caricano durante la visione, facendoti venire la voglia di essere Kobe Bryant o LeBron James. Lo consiglio a tutti e non posso che dargli un 8 nella speranza che la seconda serie sia ancora piú spettacolare





LullabyMylla
Per l'anime Kuroko no Basket
Serie TV di genere Commedia / Scolastico / Sport
Episodi Visti: 25 su 25 --- Voto: 9

Coinvolgente. È probabilmente questo l'aggettivo migliore per descrivere questo anime appassionante.
La storia, in sintesi, narra di una squadra di basket di un liceo che al nuovo anno si ritrova un membro della Generazione dei Miracoli come iscritto al club, proprio il Kuroko del titolo.
Durante le venticinque puntate che compongono la storia, questa squadra si ritroverà ad affrontare altri tre membri della Generazione dei Miracoli (sono cinque in totale, più il sesto uomo, ovvero Kuroko). La trama è avvincente e mai noiosa, l'anime scorre in maniera eccellente e non vi sono punti morti o troppo veloci. Le gag comiche sono ben riuscite e i momenti di tensione palpabili.
I personaggi sono ben caratterizzati dal primo all'ultimo, anche quelli che si vedono meno.
Una particolarità da notare è che all'autore, molto probabilmente, piacciono i colori abbinati in quanto Kuroko ha sia gli occhi che i capelli azzurri, Kagami sia occhi che capelli rossi, Midorima sia occhi che capelli verdi eccetera: secondo la mia opinione è un punto a favore perché è una cosa che solitamente è presente in pochi anime, tra cui quelli per bambini. Invece qui è molto interessante notarlo.
L'animazione è ottima, un particolare da notare è il movimento della rete del canestro, molto singolare.
Le partite, come ho già scritto, sono avvincenti e tengono con il fiato sospeso fino all'ultimo secondo. I pensieri e i comportamenti dei personaggi sono studiati benissimo e non si può di certo dire che sia il solito anime sullo sport.
Il voto non è 10, sebbene da quello che ho detto potrebbe anche sembrare che sia così, perché c'è una cosa che mi fa veramente arrabbiare. Come già successo in molti anime (tra cui posso citare "Air Gear"), l'animazione si ferma mentre il manga da cui è stato tratto continua. In questo modo la storia risulta infatti incompleta, in effetti la squadra dei protagonisti non si scontra con tutti i membri della Generazione dei Miracoli. Questa è l'unica pecca, risolvibile leggendo il manga, ovviamente, però non è la stessa cosa: le musiche che accompagnano l'anime sono perfette e le due opening (che a me non entusiasmano particolarmente) possono piacere.
In conclusione è un anime che ti fa venire voglia di giocare a basket, consigliato a chiunque.




Se ti piace questo anime ti consigliamo di guardare
17 sugg: Slam Dunk
6 sugg: Free!
5 sugg: Area no Kishi
3 sugg: Mila e Shiro
2 sugg: Eyeshield 21
2 sugg: Gigi la Trottola - Dash! Kappei
2 sugg: Che campioni Holly e Benji!!!
2 sugg: Holly e Benji Forever
2 sugg: Holly e Benji - Due Fuoriclasse
1 sugg: Yowamushi Pedal
1 sugg: Il Principe del Tennis
1 sugg: Holly e Benji - Corri per il Domani!
1 sugg: Giant Killing
1 sugg: Tiger & Bunny
1 sugg: Inazuma Eleven
1 sugg: Air Gear
1 sugg: Ookiku furikabutte
1 sugg: Inferno e Paradiso
1 sugg: Chihayafuru
1 sugg: One Outs: Nobody Wins, but I!
1 sugg: Ginga e Kickoff!!
1 sugg: Hungry Heart - Wild Striker
1 sugg: Alè Alè Alè Oh Oh
1 sugg: Tutti in campo con Lotti

Anime collegati: Kuroko no Basuke
Serie TV: Kuroko no Basket
Serie TV: Kuroko no Basket 2
Serie OAV: Kuroko no Basket Tip Off (OAV)
Serie OAV: Kuroko no Basket OAD

Manga collegati: Kuroko no Basuke
in corso: Kuroko's Basket

Se hai dei suggerimenti e vuoi esprimerli, ti chiediamo di registrarti e utilizzare la tua Lista Anime.
Grazie :-)

Leggi il nostro speciale dedicato a:
Riepilogo NekoAwards 2013
Riepilogo NekoAwards 2013
Elenco degli episodi
Ep 01:
Io sono Kuroko
24"
Visualizza episodi fansubbati
62 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 02:
Sono serio
24"
Visualizza episodi fansubbati
39 Episodio promosso 2 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 03:
E' fantastico se non riesco a batterti
24"
Visualizza episodi fansubbati
37 Episodio promosso 3 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 04:
Occupatevi del contropiede!
24"
Visualizza episodi fansubbati
35 Episodio promosso 2 Episodio rimandato 1 Episodio bocciato
Ep 05:
La tua pallacanestro
24"
Visualizza episodi fansubbati
36 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 06:
Lascia che ti dica un paio di cose
24"
Visualizza episodi fansubbati
34 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 07:
Vedrete qualcosa d'incredibile
24"
Visualizza episodi fansubbati
28 Episodio promosso 2 Episodio rimandato 1 Episodio bocciato
Ep 08:
Adesso che ci penso
24"
Visualizza episodi fansubbati
26 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 09:
Per vincere
24"
Visualizza episodi fansubbati
24 Episodio promosso 2 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 10:
Non riesco a crederci
24"
Visualizza episodi fansubbati
28 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 11:
Non è così
24"
Visualizza episodi fansubbati
24 Episodio promosso 3 Episodio rimandato 2 Episodio bocciato
Ep 12:
Che cos'è la "vittoria"
24"
Visualizza episodi fansubbati
22 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 2 Episodio bocciato
Ep 13:
Ho creduto in te
24"
Visualizza episodi fansubbati
29 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 14:
Siete identici
24"
Visualizza episodi fansubbati
29 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 15:
Non farmi ridere
24"
Visualizza episodi fansubbati
27 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 16:
Andiamo
24"
Visualizza episodi fansubbati
22 Episodio promosso 3 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 17:
Siete tutti quanti ridicoli
24"
Visualizza episodi fansubbati
21 Episodio promosso 3 Episodio rimandato 1 Episodio bocciato
Ep 18:
No!
24"
Visualizza episodi fansubbati
27 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 19:
Una nuova sfida ha inizio
24"
Visualizza episodi fansubbati
24 Episodio promosso 3 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 20:
Non è quello che voglio essere
24"
Visualizza episodi fansubbati
21 Episodio promosso 4 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 21:
Iniziamo
24"
Visualizza episodi fansubbati
28 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 22:
Vincerò a qualsiasi costo
24"
Visualizza episodi fansubbati
27 Episodio promosso 1 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 23:
Non sono ancora pronto!
24"
Visualizza episodi fansubbati
26 Episodio promosso 2 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Ep 24:
Non farti un'idea sbagliata
24"
Visualizza episodi fansubbati
27 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 1 Episodio bocciato
Ep 25:
Il nostro basket
24"
Visualizza episodi fansubbati
34 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Promo 00:
Promo 00
Visualizza episodi fansubbati
6 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Special 01:
Special 01
Visualizza episodi fansubbati
5 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Special 02:
Special 02
Visualizza episodi fansubbati
5 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Special 03:
Special 03
Visualizza episodi fansubbati
5 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Special 04:
Special 04
Visualizza episodi fansubbati
5 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Special 05:
Special 05
Visualizza episodi fansubbati
5 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Special 06:
Special 06
Visualizza episodi fansubbati
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Special 07:
Special 07
Visualizza episodi fansubbati
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Special 08:
Special 08
Visualizza episodi fansubbati
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato
Special 09:
Special 09
Visualizza episodi fansubbati
3 Episodio promosso 0 Episodio rimandato 0 Episodio bocciato

Manca un episodio?
Aggiorna il numero di episodi correggendo questa scheda,
poi verificheremo e lo aggiungeremo quanto prima possibile.
Notizie collegate a questo anime
15/04/14:
Kuroko no Basket, sviluppi processuali per il caso di minacce
02/04/14:
Classifica BD anime venduti in Giappone (24/03/2014 - 30/03/2014)
14/03/14:
Top 20 settimanale manga dal Giappone (9/3/2014)
26/02/14:
Classifica BD anime venduti in Giappone (17/02/2014 - 23/02/2014)
05/02/14:
Classifica BD anime venduti in Giappone (27/01/2014 - 02/02/2014)
21/01/14:
Kuroko's Basket 41.5 Q, nuovo OAV sullo shonen di Tadatoshi Fujimaki
29/12/13:
Le Light Novel più vendute in Giappone nel 2013 - Volumi
23/12/13:
Caso Kuroko no Basuke: arrestato il colpevole? confessa: "ero geloso"
19/12/13:
Le serie Light Novel più vendute in Giappone nel 2013
17/12/13:
J-Stars Victory Vs - La grande battaglia si avvicina
16/12/13:
Le serie che hanno ispirato più Doujinshi all'ultimo Comiket
13/12/13:
Top 20 settimanale manga dal Giappone (8/12/2013)
12/12/13:
I volumetti manga più venduti in Giappone nel corso del 2013 - Top 100
08/12/13:
Le serie manga più vendute in Giappone nell'anno fiscale 2013
07/11/13:
Gli anime dell'autunno 2013 più Tweetati - Classifica
26/10/13:
Kuroko no Basket: non si ferma la spirale di minacce
21/10/13:
Kuroko's Basket da record: quasi 20 milioni di copie vendute!
19/10/13:
La vostra impressione su Kuroko no Basket 2
11/10/13:
Top 20 settimanale manga dal Giappone (6/10/2013)
28/09/13:
Giappone: gli Anime della prossima stagione - Autunno 2013
21/09/13:
Kuroko no Basket 2 nuovi video con l'opening in sottofondo
20/08/13:
Kuroko no Basuke 2: Promo per i cestisti di ritorno in autunno
16/08/13:
Top 20 settimanale manga dal Giappone (11/8/2013)
10/08/13:
Top 20 settimanale manga dal Giappone (4/8/2013)
08/07/13:
Kuroko no Basket 2, ad ottobre, video con tanto di tifo delle fan
08/06/13:
I manga più venduti in Giappone nel 1° semestre del 2013
24/05/13:
I manga/anime (s)consigliati dall'utenza di AnimeClick.it (24/5/2013)
12/05/13:
Kuroko's Basket, nuove minacce in occasione di eventi doujinshi
10/05/13:
Top 20 settimanale manga dal Giappone (5/5/2013)
16/04/13:
Kuroko's Basket Creativity Contest: I vincitori
09/04/13:
Kuroko's Basket Creativity Contest: La votazione
27/03/13:
Classifica BD anime venduti in Giappone (18/03/2013 - 24/03/2013)
21/03/13:
AnimeClick.it presenta: Kuroko's Basket Creativity Contest
20/03/13:
...arriva la generazione dei miracoli
07/03/13:
La vostra opinione sul primo numero di Kuroko's Basket
27/02/13:
Classifica BD anime venduti in Giappone (18/02/2013 - 24/02/2013)
15/02/13:
Top 20 settimanale manga dal Giappone (10/2/2013)
06/02/13:
Classifica BD anime venduti in Giappone (28/01/2013 - 03/02/2013)
31/01/13:
Star Comics: preview online di Kuroko's Basket
08/01/13:
Kuroko no Basket, minacce all'autore innescano una spirale di timori
26/12/12:
Classifica BD anime venduti in Giappone (17/12/2012 - 23/12/2012)
05/12/12:
Classifica BD anime venduti in Giappone (26/11/2012 - 02/12/2012)
28/11/12:
Classifica BD anime venduti in Giappone (19/11/2012 - 25/11/2012)
07/11/12:
Classifica BD anime venduti in Giappone (29/10/2012 - 04/11/2012)
31/10/12:
Classifica BD anime venduti in Giappone (22/10/2012 - 28/10/2012)
04/10/12:
"Tip off", OVA per Kuroko no basuke
03/10/12:
Classifica BD anime venduti in Giappone (24/09/2012 - 30/09/2012)
26/09/12:
Classifica BD anime venduti in Giappone (17/09/2012 - 23/09/2012)
25/09/12:
Classifica BD anime venduti in Giappone (10/09/2012 - 16/09/2012)
04/09/12:
Classifica BD anime venduti in Giappone (20/08/2012 - 26/08/2012)
01/06/12:
I manga più venduti in Giappone nel 1° semestre del 2012
11/05/12:
La vostra impressione sui primi episodi di Kuroko no Basket
29/09/11:
Kuroko no Basuke: il basket da Shonen Jump ad anime per Production I.G
11/09/10:
Special in OAV per Kuroko no Basuke (in prova)
Staff
Animazioni: Production I.G
Character Design: Yōko Kikuchi
Musiche: Ryōsuke Nakanishi
Regia: Shunsuke Tada
Soggetto originale: Tadatoshi Fujimaki
Personaggi
Tetsuya Kuroko
Tetsuya Kuroko
Kenshō Ono
(Doppiatore originale)
Taiga Kagami
Taiga Kagami
Yūki Ono
(Doppiatore originale)
Shintaro Midorima
Shintaro Midorima
Daisuke Ono
(Doppiatore originale)
Daiki Aomine
Daiki Aomine
Jun`ichi Suwabe
(Doppiatore originale)
Ryota Kise
Ryota Kise
Ryōhei Kimura
(Doppiatore originale)
Yukio Kasamatsu
Yukio Kasamatsu
Sōichirō Hoshi
(Doppiatore originale)
Teppei Kiyoshi
Teppei Kiyoshi
Kenji Hamada
(Doppiatore originale)
Riko Aida
Riko Aida
Chiwa Saitō
(Doppiatore originale)
Shinji Koganei
Shinji Koganei
Takuya Eguchi
(Doppiatore originale)
Satsuki Momoi
Satsuki Momoi
Fumiko Orikasa
(Doppiatore originale)
Rinnosuke Mitobe
Rinnosuke Mitobe
Fumihiro Okabayashi
(Doppiatore originale)
Shun Izuki
Shun Izuki
Hirofumi Nojima
(Doppiatore originale)
Junpei Hyuga
Junpei Hyuga
Yoshimasa Hosoya
(Doppiatore originale)
Titolo ExtraPrezzoCasa editrice
Motore di ricerca interno al sito.
Cerca nel sito:
 
Non riusciamo a capire chi sei!
Inserisci i tuoi dati di accesso:



Non sei registrato?

Registrati!








Ricordati di me