logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
ryo79

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
"Riding Bean" è un OAV creato da Kenichi Sonoda e diretto da Yasuo Hasegawa. La pellicola segue le avventure del "driver" Bean Bandit e della sua assistente Rally Vincent. Questo progetto era nato come una serie televisiva a cui sarebbe dovuto seguire anche un manga, ma, a causa di problemi con la produzione, il progetto fu abbandonato e Sonoda sfruttò alcune idee (e qualche personaggio) per realizzare "Gunsmith Cats", il manga che l'ha reso famoso.

Sparatorie, auto truccate e fughe rocambolesche

"Riding Bean" è un poliziesco frenetico e divertente, che prende spunto dagli action movie americani degli anni '80, sfornando un breve film a base di sparatorie, auto truccate e fughe rocambolesche. Questa è la prima storia originale creata da Kenichi Sonoda, fino ad allora conosciuto soprattutto come character designer in serie come "Gall Force" e "Bubblegum Crisis". Il progetto iniziale prevedeva la realizzazione di una serie televisiva basata sul personaggio di Bean, di cui Sonoda avrebbe dovuto curare la storia, il character design e anche un manga. Purtroppo, dopo il primo OAV, la produzione cancellò la serie causando l'allontanamento di Sonoda. Non avendo più i diritti sul personaggio di Bean, l'autore decise di utilizzare alcune idee di questo progetto e di rielaborare il personaggio di Rally, creando così il manga "Gunsmith Cats". Solo in seguito riuscì a riacquistare i diritti sul personaggio di Bean, che venne inserito come personaggio secondario nel fumetto. Ma torniamo a noi... come protagonisti di questa vicenda abbiamo il "driver" Bean Bandit, soprannominato Road Buster, e la sua assistente Rally Vincent.

Bean è un bestione con una forza sovrumana, una vistosa cicatrice sulla fronte, un appetito invidiabile, il sonno pesante (tanto che non si sveglia manco con le scosse elettriche) e un abbigliamento decisamente a prova di proiettile. Il suo personaggio è il classico antieroe... non è una cattiva persona, ma non è sicuramente uno stinco di santo, infatti lavora come autista per chiunque abbia i soldi per pagarlo, che siano criminali o meno. La sua partner Rally non è una semplice assistente, anche se gli fa da mangiare, ma è soprattutto un'esperta di armi da fuoco e una tiratrice impareggiabile. Sfrutta le sue capacità per aiutare Bean durante gli incarichi più pericolosi. A fare da controparte a Bean c'è lo squinternato e alquanto irascibile detective Percy, disposto a tutto pur di fermare il famigerato Road Buster; mentre come antagonista abbiamo la spietata Semar, che vuole sfruttare l'inconsapevole Bean per sviare l'attenzione della polizia dalle sue vere intenzioni e portare così a compimento il suo piano criminale.

In un anime con protagonista un "driver" è d'obbligo parlare anche delle automobili. Bean utilizza un'auto completamente personalizzata soprannominata Buff the Roadbuster. L'auto è basata sullo chassis di una Porsche con il blocco motore di una Corvette Stingray, ma il motore è stato pesantemente modificato da Bean. L'auto è dotata di carrozzeria e vetri antiproiettile, un sistema che gli permette di ruotare i pneumatici di novanta gradi, consentendo alla macchina di spostarsi lateralmente, e dei cerchioni dotati di lame retrattili, che possono forare l'asfalto diminuendo il tempo di frenata in caso di emergenza. La macchina utilizzata dal detective Percy invece è una Mustang Shelby Cobra GT500 del 1967, con un motore Big-block V8 FE, roll-bar, spoiler e prese d'aria posteriori su entrambi i lati. Questo è lo stesso modello di auto che verrà usato da Rally in "Gunsmith Cats".

La realizzazione tecnica è abbastanza buona, considerando che si tratta di un titolo con vent'anni sulle spalle. Bei disegni, buone animazioni e un gradevolissimo character design nello stile classico di Sonoda. Il tutto è supportato da una regia molto dinamica che fa dell'azione il suo punto di forza e riesce a catturare l'attenzione dello spettatore con il suo ritmo travolgente. In mezzo a tutti questi inseguimenti e sparatorie spunta anche una trama, ma non è molto approfondita e serve principalmente come pretesto per le scene d'azione. La colonna sonora è piuttosto accattivante ed è composta prevalentemente da pezzi rock dallo stile tipicamente americano (in fondo sono cantati e scritti da americani), che ben si adattano all'atmosfera dell'anime. Tra i brani spiccano particolarmente le canzoni "Road Buster" e "Bad Girl", interpretate rispettivamente da Phil Perry e Andrea Robinson. "Riding Bean" è un anime d'azione ben realizzato e molto piacevole da guardare.


 1
GianniGreed

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
"Riding Bean" è un oav del 1989, della durata di 45 minuti circa, pieno d'azione e inseguimenti.
Protagonista dell'anime è Bean Bandit, un corriere, il migliore in circolazione, capace di consegnare qualunque tipo di merce, sempre e dovunque. I suoi clienti sono perlopiù criminali, ma se pagano, Bean non si fa problemi. Nel caso preso in esame in quest'oav, Bean si ritrova coinvolto nel rapimento di una bambina di ricca famiglia, e dovrà vedersela sia con i criminali, che con la polizia, convinta che sia lui l'artefice del rapimento.
L'oav è pieno di scene in cui Bean scorrazza per la città di Chicago inseguendo i criminali, e venendo inseguito dalla polizia, provocando incidenti a catena, c'è anche qualche pistolettata ogni tanto. L'azione è molta, e sembra di guardare un film made in USA.
La qualità delle scene in auto è davvero ottima, considerato che l'anime è vecchio, ad oggi può competere tranquillamente con le produzioni moderne. Anche il chara design dei personaggi è davvero molto buono, certamente figlio del suo tempo, specialmente per il volto caricaturale di Bean.
Una menzione particolare la merita la colonna sonora, composta da artisti americani, completamente cantata in inglese, che nel corso dell'episodio accompagna le varie scene.
So che i personaggi sono collegati a quelli di Gun Smith Cats, ma non conosco l'opera in questione e non ho approfondito, ma mi pare che quest'oav sia precedente, e quindi potrebbe essere considerato una sorta di prototipo.


 1
starbucky

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
Il massiccio Bean Bandit, alias Road Buster, è uno dei driver più in gamba di Chicago. La sua leggendaria abilità al volante gli frutta lavoretti con pericolosi malavitosi che lo ingaggiano per seminare la polizia. Con l'inseparabile sexy segretaria Rally, sarà implicato in un caso di rapimento e portare a casa la pelle si rivelerà un'impresa.

Riding bean è un interessante O.A.V. ispirato ai polizieschi americani degli anni 80. Tratto dal manga di Kenichi Sonoda, sarebbe dovuto essere il primo capitoli di una serie, ma contrasti tra l'autore e la casa editrice ha causato la cancellazione del progetto dopo un solo episodio. Riding Bean è un concentrato di azione e sparatorie che scorre a tutta velocità proprio come il bolide guidato dal protagonista. Violento al punto giusto e scandito da un ritmo incalzante. È caratterizzato da un design un po’ datato, ma che regge benissimo il confronto con le produzioni attuali, mostrandosi ancora estremamente apprezzabile. Unico vero neo la durata di 46 minuti, che risultano un po’ pochi, e anche se la trama appassiona, a tratti risulta un po’ approssimativa, sbrigativa e semplificata. Altra particolarità, è stato editato in Italia in lingua originale giapponese con solo i sottotitoli italiani.
Consigliato a chi ama un concentrato di azione, con spettacolari corse in automobile, incredibile la qualità quasi foto realistica dei disegni delle automobili.

MCMXC

 1
MCMXC

Episodi visti: 1/1 --- Voto 6
Una cosa non chiara a molti e' che questo e' stato il progetto originario...

Mi spiego: in origine, doveva nascere una serie su Bean. Una serie piuttosto "dura", di quelle che mostrano il lato peggiore dell'America(Prostituzione, droga, violenza, pornografia e chi piu' ne ha piu' ne metta). Bean doveva essere il "meno peggio" della situazione: un corriere a cui non riguardano le attivita' del cliente, ma che spesso mostrava un minimo di buon senso.

Kenichi Sonoda avrebbe dovuto curare il disegno dei personaggi, la storia ed il manga.

Ma il gruppo che produsse la storia fece solo il primo OAV: per ragioni non chiare i produttori decisero di dedicarsi ad altro e gli episodi successivi furono cancellati.

Sonoda non volle starci e si allontano' deciso a mettersi in proprio. Pero' non aveva i diritti sul personaggio di Bean.

Cosi', rielaboro' gli altri personaggi e creo' GunSmith Cats, e solo in seguito pote' riprendersi il personaggio di Bean e lo inseri' nel fumetto.

Quindi, questo e' rimasto un episodio isolato che mostra le idee originali sui personaggi...percio', la domanda e': vi piace di piu' il progetto originale oppure il successivo GunSmith Cats?

Io propendo per queste ultime...

Lord Armageddon

 1
Lord Armageddon

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
Un OAV sul mitico Bean di Gunsmit Cats, simpatico, ma niente di eccezionale. Inoltre sono presenti alcune variazioni rispetto all'originale, Rally è una bionda, e manca la ragazzina bombarola. Un vero peccato che non si sia realizzata una serie TV, così com'è questo OAV vi farà passare un'oretta senza annoiarvi, ma nulla di più.