logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Yellowmaster

Episodi visti: 12/12 --- Voto 5
Attenzione: la recensione contiene spoiler

"Yoku Wakaru Gendai Mahou" ossia storia di magia e di padelle! Non è la traduzione esatta ma è quello che resta alla fine di quest'anime non troppo riuscito.
La storia narra di un gruppo di ragazze che esercitano la magia utilizzando le moderne tecnologie come i pc e i telefonini, perché la magia è fatta di codici che possono essere recitati alla vecchia maniera ma anche precompilati al computer e fatti viaggiare come un virus premendo un semplice tasto di un cellulare o di un pc. Troviamo l'esperta Misa Anehara, la più esperta delle streghe moderne, la conturbante Yumiko Cristina Ichinose che esercita la magia "vecchio stile", il piccolo genio Kaho Sakazaki e la novellina combina-guai Koyomi Morishita, che riesce solo a evocare padelle che cadono in testa ai malcapitati di turno, una gag che dopo 5 minuti di visione ha già stancato.

La storia non coinvolge e non decolla, il passaggio dal presente al passato e poi di nuovo al presente non aiuta lo spettatore già abbastanza annoiato e confuso. I personaggi sono poco convincenti e manca lo spunto che permetta loro di imporsi all'attenzione di chi guarda e a questo si aggiunga anche un nemico con le crisi di coscienza e di identità che sfiora il ridicolo (perdonate il mini spoiler). I disegni sono belli e luminosi, di sicuro meritano la sufficienza, ma il doppiaggio non convince, le musiche sono scialbe e la trama abbastanza insulsa. Il fanservice è assente nonostante il materiale "umano" più che buono. Non mi sento di consigliare l'anime e la valutazione sarebbe 5,5, ma non potendo propendo per l'insufficienza.


 0
Swordman

Episodi visti: 12/12 --- Voto 7
Storie di magia ai giorni nostri. La magia classica produce gli incantesimi facendo scorrere l'energia spirituale nel corpo del mago. La magia moderna richiede solo l'attivazione, ci penserà poi un qualsivoglia processore a eseguire il programma o “codice” che forma l'incantesimo.
Due facce della stessa medaglia con cui Koyomi Morishita, studentessa delle superiori decisamente goffa e bassina tanto da essere scambiata per una che va alle medie, si troverà spesso ad avere a che fare. Attirata per caso alla “scuola di magia” della bella ma un po' strana Misa Anehara, Koyomi si rivelerà incredibilmente brava nell'evocare... tinozze da bagno!

Inizia strano, Gendai Maho. Inizia il primo episodio e subito vediamo Koyomi assieme a una bambina impegnate in uno scontro di magia con un losco figuro e quasi sul punto di soccombere. Da qui in poi la storia si svilupperà in modo decisamente non lineare tra magie, fantasmi e spiritelli che si insidiano nei circuiti elettronici.
A parte una storia che si svolge in modo po' contorto nelle prime fasi per questo anime possiamo segnalare buone cose: niente male il character design e la grafica in generale; i personaggi sono simpatici e ben resi e parlando di Misa e Yumiko anche sexy (perplessità invece sulla mono espressiva Kaho); gradevoli le musiche nell'insieme; di buon livello le sigle “Programming for non-fiction” (opening) e “Made in Wonder” (ending).
A chiudere ogni episodio c'è un piccolo teatrino in cui Koyomi e Misa in forma di marionette spiegano, senza approfondire molto però, qualche aspetto della magia oppure promuovono i media dell'anime come i DVD o i Blu-ray in uscita.

Il limite principale di Gendai Maho è però nella sua brevità. La storia propone diversi spunti interessanti che però non vengono sviluppati completamente così come i personaggi che non vengono approfonditi più di tanto. E' chiaro quindi che 12 episodi sono un po' pochi. Al termine della visione si ha la sensazione che c'erano ancora diverse cartucce da sparare.
Chissà che il finale parzialmente aperto non sia precursore a una seconda stagione che vada a completare maggiormente l'insieme.

Concludendo il giudizio è sostanzialmente buono. Da vedere se il vostro genere è quello degli anime di magia un po' “leggeri” magari con una spruzzatina di fan-service.


 1
Franc[e]sco

Episodi visti: 2/12 --- Voto 8
Oggi recensisco questo nuovo esilarante anime che ho cominciato a sottotitolare in italiano. L'anime, tratto dall'omonima light novel, si intitola Yoku Wakaru Gendai Mahou, ed è una commedia.

Trama:
La storia ruota attorno a Koyomi Morishita, una imbranata matricola delle superiori, che spesso viene scambiata per stupente delle medie a causa della sua statura. Koyomi diventa una studente di Misa Anehara, una laureata di 25 anni che è una delle maghe moderne più potenti. Sotto gli insegnamenti di Misa, studia la Magia Moderna, che si prepara programmandola dal pc.
La trama è molto interessante per essere una semplice commedia, mi piace il modo in cui accostano la magia alla tecnologia.

Grafica e animazioni:
Dal punto di vista grafico è molto ben curato, mi piacciono moltissimo i disegni fatti in questo modo, le animazioni sono fluide... insomma la grafica di quest'anime è perfetta, non ha pecche.
Che dire del character design, non c'è personaggio che non mi piaccia xD specialmente la mia Yumiko-chan *_* (eh lo so, sono fissato con le tsundere).
Sul doppiaggio non posso dare un giudizio perché non conosco abbastanza bene il giapponese, ma mi sembra ben fatto ;).

Conclusioni:
È davvero un anime che merita, non ho mai riso tanto dai tempi di school rumble, ve lo consiglio.

Voto finale: 8.5/10