logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Anthony2772

Episodi visti: 13/13+3 --- Voto 6
La trasposizione animata di "Arifureta Shokugyou de Sekai Saikyou" è composta da 13 episodi a cui si aggiungono 2 brevi OVA riempitivi. Il mio voto è 6 e ne illustrerò i motivi.

Questo isekai in partenza si uniforma molto alla concorrenza per poi prendere una strada decisamente particolare. I difetti sono numerosi, rispetto all'opera originale sono presenti dei tagli riscontrabili facilmente durante la visione.
Sicuramente mi sento in obbligo di sconsigliare la visione agli amanti delle animazioni pulite ed elaborate, questo titolo non fa per voi. L'uso della CGI è massiccio tanto quanto maldestro. L'aspetto tecnico è trascurato, forse a causa del budget. I combattimenti sono accettabili solo nei primi episodi, poi tutto diventa caotico e francamente deludente. Per quanto riguarda le musiche, opening interessante mentre OST ed ending anonime.

Il punto di forza dell'anime è sicuramente la caratterizzazione del protagonista e la sua interazione con la controparte femminile (sentimentale e comedy), senza la quale avrei fatto fatica a terminare la visione. La trama principale c'è ed è spiegata, ma francamente è abbastanza irrilevante in questa prima stagione. La componente harem dell'opera è molto forte. Molti dei personaggi principali danno l'impressione del già visto, sembrano presi a manciate da altre opere. Tuttavia si mescolano bene fra loro adattandosi alle vicende narrate.

Il protagonista è Hajime Nagumo, un giovane giapponese di 17 anni catapultato in mondo fantasy. La sua storia è intrigante. Possiede una personale evoluzione e rimarrà fedele alle decisioni prese. Generoso con le persone care e spietato con i nemici, che udite udite in questa serie vengono fatti fuori veramente. Inoltre è sveglio nei rapporti sentimentali e già nei primi episodi ci sono sviluppi. Se tollerate i difetti elencati in precedenza sarà una serie che vi accompagnerà piacevolmente per qualche ora, altrimenti la odierete. Non è un capolavoro ma per gli amanti del genere raggiunge la sufficienza, soprattutto per chi ha letto la Novel.


 0
ilBiotecnologo

Episodi visti: 13/13+3 --- Voto 3
Allora, proverò adesso a fare una recensione di questa "cosa", sempre che dopo essermela sparata tutta in una notte, qualche neurone mi sia sopravvissuto.

Partiamo dalla trama: un gruppo di ragazzi, appartenenti alla stessa classe, con tanto di prof, vengono evocati in un altro mondo; un mondo chiaramente fantasy dove si ritroveranno con i più disparati poteri. Il nostro protagonista ovviamente si becca il potere più scarso, motivo per cui viene snobbato da molti suoi compagni di classe, se non dalla gnocca palesemente infatuata di lui. Un bel giorno, durante una missione suicida nel dungeon vicino a casa, l'allegra combriccola si ritrova catapultata al 60esimo piano (o giù di lì), dove vengono attaccati da un ammasso informe di CG somigliante ad un toro. A questo punto i nostri eroi tenteranno il tutto per tutto per darsi alla fuga, se non fosse che un attacco magico, diretto misteriosamente (ma non troppo) verso il nostro protagonista, lo farà sprofondare ai piani sottostanti del dungeon. Qui inizierà l'avventura di sopravvivenza del ragazzo all'interno di questo mondo sotterraneo, che lo porterà dall'essere quasi morto, ad essere uno dei personaggi più sgravati del panorama anime giapponese, con tanto di sprazzi d'instabilità mentale (e te credo, in un posto dove anche un coniglio è più forte di te e per livellare devi mangiare cose dal sapore di cozze andate a male, questo è il minimo).

Personaggi: beh il protagonista onestamente è l'unico personaggio apprezzabile, tutti gli altri dovrebbero finire in una pressa idraulica talmente sono odiosi; si passa dalla maestra loli, alla loli vampira che sa solo succhiare; dal drago a cui piace essere sodomizzato alla compagna di classe gnocca da sempre innamorata del protagonista. Insomma, ce n'è per tutti i gusti, e il nostro Mc ovviamente sceglierà alla fine la più disgustosa (anche se questo è un parere personale).
L'unico personaggio con un minimo di sviluppo psicologico e approfondimento ovviamente è il sopracitato pseudo Ken Kaneki, che però non arriva ad avere neanche un minimo del carisma di quest'ultimo, riuscendo tuttavia a strapparti quel minimo di simpatia sufficiente a spararsi l'episodio successivo.

Il character design è estremamente semplice e ridotto ai minimi termini, tanto da far apparire molto spesso i volti piatti e poco espressivi; lo stesso vale per i disegni in generale, privi di qualsivoglia spessore. Ma veniamo ora alla nota dolente: la computer grafica. Non penso di aver mai visto nulla di tanto brutto, tra colori allucinanti ed animazioni che ti fanno implorare pietà, specialmente per quanto riguarda i mostri, che sembrano masse informi di pongo metallizzato.

Riassumendo quindi abbiamo: una trama che chiamarla banale è un complimento, personaggi che -salvo il protagonista- sono degni del teatro delle maschere, disegni e animazioni che non dicono nulla e CGI che è un pugno in un occhio... perché ho guardato quest'anime? Non lo so, giuro che non lo so. Voto 2, ma poiché il mio neurone in tutto ciò è rimasto danneggiato lo alzo a 3. Tra l'altro faranno una seconda stagione, quindi se siete fan del cringe mettetevi comodi.


 1
alex di gemini

Episodi visti: 15/13+3 --- Voto 8
È la storia di un'intera classe di liceali, professoressa compresa, teletrasportati in un mondo fantasy, ottenendo così i poteri tipici delle vari classi in stile D&D.

Naturalmente sono stati gli dei del mondo a richiamare lo strano party, per la salvezza del mondo, devastato dalla guerra. Manco a dirlo il primo fronte di battaglia sarà un dungeon, di cento piani e, nel terribile 63mo piano il nostro protagonista sceglierà di restare indietro per coprire la fuga dei compagni, attaccato da un’orda di mostri. Ma sarà tradito da un compagno che lo colpirà a tradimento, deciso a liberare la squadra da un elemento debole e inutile, dato che il suo unico potere consiste nell’analizzare gli oggetti.
Ma il nostro non si arrenderà, diventerà fortissimo vagando nel labirinto e ritrovando una giovane vampira, con cui farà squadra e inizierà una relazione.
Manco a dirlo diventerà fortissimo ma… no spoiler.

Originale, per quanto si possa dire o pensare, non si può non considerare quest’anime come originale. Già il fatto che un’intera classe sia stata catturata costituisce una piccola, grande novità, oltre al fatto che il nostro non pensi ad altro che a tornare indietro e non a godersi il mondo. Ma la vera svolta sarà data dalla sua aggressività, in quanto non uscirà come il classico protagonista buono e generoso che perdona tutto e tutti ma, al contrario, proverà un forte desiderio di rivincita, di vendetta verso colui che l’ha tradito e, più in generale, di disprezzo per i compagni che ritiene a sé inferiori e avrà modi spicci e violenti contro chiunque oserà ostacolarlo.
Anche il tema harem viene vissuto diversamente, dato che oltre a una giovane vampira biondina e piatta entreranno in scena anche una ragazza-coniglio di buon cuore e una raffinata ragazza-drago entrambe prosperose eppure… non ci sarà una vera rivalità tra di loro, dato che la vampira sa per certo di essere lei a ricevere il vero amore del protagonista e, se vi sono altre fanciulle a renderlo più felice, meglio così.

La caratterizzazione dei personaggi è valida, sia dei protagonisti che dei personaggi minori, il che non è poco dato il gran numero, ed è buona la scelta di inserire personaggi femminili decisamente maturi psicologicamente e prive sia dell’immaturità che dell’isteria adolescenziale che, diversamente, avrebbero certamente rovinato la storia. La grafica è molto buona, dai colori caldi, la regia ben curata e buone le sigle. Certo, siamo in presenza di un anime tratto da una light novel giunta per ora al decimo volume, per cui il finale rimane, come al solito in questi casi, aperto; ma direi, tutto sommato, che non sia male quello realizzato dagli sceneggiatori.

Ho sempre avuto un debole per gli anime tratti da light novel e per il tema harem e, ancor più, per le storie in cui il protagonista deve formarsi e crescere per cui... anche se con un po' di generosità e come premio all'originalità, un otto lo posso dare.


 1
Gabriel Omar Batistuta

Episodi visti: 13/13+3 --- Voto 8,5
Sebbene non sia un grandissimo fan degli harem e degli ecchi, ho particolarmente apprezzato quest'anime. Senza dilungarmi nella narrazione della trama, elencherò semplicemente gli elementi positivi e quelli negativi di questa trasposizione animata.

Pro:
- Trama che scorre bene, senza buchi particolarmente significativi (anche se in piccola parte si nota che è stata rivisitata per poter rientrare nello standard delle dodici-tredici puntate per stagione);
- Personaggi interessanti, soprattutto il protagonista che, dopo averne passate tante, diventa cinico e spietato;
- Belle musiche (così pure l'opening);
- Buoni anche i disegni.

Contro:
- C'è abbastanza fanservice, pure non così necessario in un anime che non ne ha bisogno per catturare lo spettatore;
- Si sente molto l'assenza di un altro maschio interessante (il che potrebbe giustificare l'evoluzione verso l'harem della storia) non solo nella cerchia dei protagonisti, pure in quella dei personaggi secondari o nei nemici.

Complessivamente il mio voto è più che positivo e, nella giungla degli isekai che si sta formando sempre più in questi ultimi anni, questo anime si erge con una trama interessante e un comparto tecnico e grafico di tutto rispetto.
Se siete fan degli isekai, non perdetevelo!

PS: il mio voto è leggermente superiore rispetto a quello che merita (7,5), ma devo senz'altro aumentare una media che non è assolutamente aderente alla realtà dei fatti.


 1
AngelBlack123

Episodi visti: 13/13+3 --- Voto 4,5
Dopo aver terminato di visionare la trasposizione animata di "Arifureta Shokugyou de Sekai Saikyou", mi sono preso una lunga pausa riflessiva prima di produrre questa recensione; tale periodo mi è servito allo scopo di poter digerire un'opera di una mediocrità aberrante che di sicuro non rende giustizia alla Light Novel, la quale, al contrario dell'anime, è una storia bella, avvincente, ben articolata, dove non vi sono buchi logici ne luoghi comuni e di sicuro regge il ritmo e il patos fino all'ultima pagina della storia.

Comprendo la necessita di condensare la trama per evitare di dilungarsi troppo nella produzione di episodi che avrebbero sicuramente fatto levitare i costi di realizzazione, ma non posso non scagliarmi contro lo studio White Fox che si è voluto cimentare nella trasposizione anime di una Light Novel talmente complessa con una trama così articolata che lascia trasparire l'evidenza del fatto che tale monumentale obbiettivo è fuori dalla sua portata e ciò si palesa nella mediocrità dei contenuti, nei buchi di sceneggiatura, per non parlare di vere e proprie aberrazioni nel carattere di alcuni, per non dire la maggior parte, dei personaggi che anno una profondità pari a quella di un foglio di carta.
Il character design Atsuo Tobe che ha curato quest'aspetto fondamentale del comparto grafico, come in altre sue opere, a mio parere, non ha mai brillato di originalità, preferendo una linea fortemente estetica ed volta più all'attrazione visiva dei vari soggetti che non ad una vera caratterizzazione dei personaggi in base alla peculiarità degli stessi. Ovviamente è una scelta stilistica che non apprezzo a pieno e che, pur essendo volto a gradire un characters design che mi faccia empatizzare di più con i soggetti, non mi sento comunque di criticare in maniera totalmente negativa tale determinazione.

Questa in sintesi è una mia valutazione generale dell'intero anime, nella quale ho esaminato solo gli aspetti peggiori che più risaltano nel complesso di quest'opera mal congeniata e molto superficiale. E' pur vero che vi sono degli episodi apprezzabili di quando in quando, ma di certo ciò non è sufficiente per poter dare una sufficienza ad un anime qualitativamente scadente.
Dato il finale aperto che lascia presupporre la possibilità di una seconda serie, vorrei sperare che almeno in parte vengano risolte tutte le questioni claudicanti migliorando la godibilità dell'opera sia per chi, come me, ha letto la Light Novel, che per chi non lo conosce e si cimenta per la prima volta con questa storia.


 3
chiamami"S"

Episodi visti: 13/13+3 --- Voto 1
Appena finito di vedere l'episodio 13 ed eccomi qui a scrivere questa recensione. Preciso subito che andrò in giro vantandomi di essere arrivato alla fine di anime. Non mi spiego come si sia arrivati a qualcosa di così vergognoso in questo adattamento, ma andiamo con ordine. Perché il voto é 1? Si meriterebbe un 5 e mezzo, ma tutte quelle incoerenze e un comparto grafico tremendo mi impediscono di dare a questo anime qualcosa anche di vicino alla sufficienza.

Parliamo degli aspetti positivi, perché si, ci sono e li ho sinceramente apprezzati. Non é un singolo ragazzino a finire in un altro mondo, ma un intera classe e questo permetterebbe di mostrare interessanti dinamiche, il protagonista vuole ritornare a casa, cosa rara in un isekai. Che poi non ho neanche scritto la trama, ma vabbé é il solitissimo isekai quindi é facile immaginarla. Tipo sfigato e mondo parallelo; tipo fortissimo e tante tette. Però c'è anche una sotto trama interessante; secoli fa ci fu una rivolta contro gli dei che sfociò in una guerra, alla fine i ribelli furono sconfitti e fuggirono nascondendosi in labirinti impenetrabili aspettando l'arrivo di un eroe pronto a continuare la loro opera. Interessante ma completamente inutile, visto che l'anime parla di tutt'altro. Hajimee la sua classe finiscono in un mondo fantasy etc etc, solite cose, ma Hajime a differenza dei sui compagni riceve un abilità debolissima; quella di modificare la materia creando qualsivoglia oggetto. Proprio inutile. Talmente inutile che riuscirà a tenere a bada un mostro fortissimo permettendo a suoi compagni di scappare e non morire! Usando questo potere Hajime creerà pistole, bombe, veicoli e tanti altre armi e solo alla fine qualcuno capirà che il suo potere é utile. So che alcune parti della novella sono state tagliate e ne sono grato, perché non so se sarei riuscito a sopportare qualcosa in più di 13 episodi! Poi la professoressa, che solo dopo che un suo alunno precipita in un abisso va dal re convincendolo a non mandare la sua classe in missioni pericolose e il re accetta perché sennò la prof non userà più la sua abilità di contadino... CONTADINO! E Hajime era sfigato! Ma deve esserlo sennò i ragazzini non si appassionano. Parliamo del sua harem: una loli vampiro con un eterna paresi facciale, che é non può essere uccisa come Wolverine, ma come lui soffre di continue amnesie e si dimentica di essere immortale; la coniglietta che incontra i nostri amici grazie ai sui poteri profetici, di cui poi tutti si dimenticheranno. Altro che forze oscure, in questo mondo c'è un'epidemia di Alzheimer. No, non devo essere così critico.

Parliamo del lato tecnico. CGI! CGI così brutta che sento il dovere di scusarmi per tutte le cose brutte che ho detto di "Berserk". Non che il resto sia animazione tremenda, Hajime non ha neanche dieci espressioni egli altri sono peggio. Misteriosamente tanta gente osanna questo anime. Alcuni dicono che sia colpa dell'adattamento, ma io dico che la cacca é cacca, magari una é più bella da guardare, ma sempre é cacca. Parole finali: con questo obbrobrio abbiamo toccato il fondo degli isekai, o forse no, potrebbe esserci una seconda stagione...


 1
ubnacci

Episodi visti: 13/13+3 --- Voto 8,5
Sono rimasto molto sorpreso dalla bellezza di questo anime, sia per quanto riguarda la sceneggiatura, sia per quanto riguarda il sonoro (doppiaggio giapponese pieno di enfasi, musiche di sottofondo perfette, colonna sonora gradevole).
Per quanto non ami il genere fantasy (eccezion fatta per il capolavoro "Sword Art Online") mi sono immerso in un'opera non eccessivamente pesante e ben organizzata. Purtuttavia si tratta di una serie che, sebbene non annoi, consiglierei ad un pubblico maschile, visto i toni ecchi e gli elementi harem non sempre apprezzati dalle ragazze. Per quanto il linguaggio e le allusioni possano non essere ben viste da tutti, ciò che spicca assieme alla storia è l'aspetto estetico delle animazioni. La "computer grafica" sta facendo passi da gigante tanto che gli ambienti riprodotti sono molto suggestivi e realistici (proprio per questa ragione vi consiglio assolutamente guardare quest'anime impostando la migliore risoluzione possibile). La scenografia non fa rimpiangere i vecchi anime anni 90: vi sentirete immersi in un atmosfera cinematografica elettrizzante. Le riprese dall'alto fanno davvero una grande presa sullo spettatore tanto da farlo sentire partecipe e ad emozionarlo non poco.

Per farla breve ecco il mio voto:

Scenografia: Voto 9
Sceneggiatura: Voto 9
Musiche: voto 8
Doppiaggio in lingua originale: voto 8,5

Voto totale 8,5

Sicuramente è prevista una seconda stagione e/o uno spin off (non vedo l'ora).