logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 1
shinichi kudo 98

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
Takai Yutaka è un ragazzo quindicenne, inventore. Ha una ragazza di nome Abe, di due anni più grande di lui. Un giorno Takai mostra a tutti la sua ultimissima invenzione, ovvero una macchina capace di farlo fluttuare. In seguito il giovane rivela alla sua ragazza che in realtà è una macchina del tempo, che vorrebbe utilizzare per tornare in dietro nel tempo di due anni, per avere la stessa età di Abe, e in questo modo non sentirsi più piccolo nei suoi confronti.

Wait for Me è la prima storiella ideata dal celebre Gosho Aoyama, ben più noto per la sua serie più famosa, ovvero Detective Conan. La trama è davvero molto carina ed originale, anche se dura solo una ventina di minuti.
I disegni sono quelli inconfondibili di Gosho Aoyama, semplici ma a parere mio molto belli. Non mi resta che consigliare questa breve Short Story a tutti gli ammiratori delle storie di Gosho Aoyama.


 1
yuki*

Episodi visti: 1/1 --- Voto 6
Un breve episodio che parla di Takai Yutaka, un quindicenne genio, e della sua ragazza Mamiko Abe, più grande di lui di due anni.
Un giorno il piccolo genio collauda davanti a tutti, compagni di scuola, professori e televisione, la sua ultima invenzione: una macchina che lo fa "levitare". Ma successivamente Yutaka rivela a Mamiko che la sua invenzione in realtà è una macchina del tempo creata da lui per viaggiare di due anni nel passato cosi da non essere più considerato un ragazzino che esce con una ragazza più grande di due anni. Prima di attivare la macchina però, Mamiko, vedendo distratto Yutaka prende la macchina e viaggia nel futuro.

Questa è la trama della prima delle sette storie realizzate dallo stesso creatore di Detective Conan, come si capirà subito dati gli inconfondibili disegni. Ho trovato questo episodio molto divertente e dolce. A parer mio la storia è molto bella e anche interessante, ma dato che è stata "raccontata" in poco più di 20 minuti alcune cose risultano troppo veloci e un po' confuse. Nonostante questo però sento di consigliarne la visione e do un 6 pieno.