logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Randagio

Episodi visti: 52/52 --- Voto 6,5
Attenzione: presenza di lievi spoiler

Sinceramente non comprendo tutta la gloria data a "Fushigi Yugi" su questo sito. L'opera tratta dal manga di Yu Watse ("Ayashi no Ceres") ha sicuramente alcuni punti a suo favore, ma è anche ricca di difetti. Partendo dalla trama, essa si presenta come un misto tra shoujo e battle shonen, essendo composta da una marea di cliché sia dell'uno che dell'altro genere. Ad esempio:
- ma è possibile che in ogni anime fantasy il cattivo deve dire:" Ahahahaha ho vinto, tu sei più debole di me e bla, bla, bla, bla" oppure:" potrei ucciderti in un istante ma se lo facessi non ci sarebbe gusto, ahahahahahaha"
- ovviamente come in tutti i battle che si rispettino i cattivi sono 2000 volte più potenti dei buoni, ma poi vengono malamente battuti perché affrontano i protagonisti uno per volta e si perdono in discorsi inutili. È veramente possibile che in un anime fantasy il QI medio dei cattivi è -10?
- la protagonista mangia come 50 elefanti obesi, ma ovviamente ha una linea perfetta
- attorno alla protagonista si forma il solito reverse harem di maschi che non sembrano per nulla maschi
- i cattivi perdono perché non comprendono il magico potere dell'amicizia/amore
Aww...

Ce ne sono altri 200 di cliché ma mi sembra brutto parlare solo di quelli. La trama nonostante sia stereotipata ed abbia molte forzature riesce comunque a coinvolgere grazie all'introduzione di alcune tematiche molto più mature rispetto ai canoni. Ad esempio, senza fare spoiler, ad un certo punto nella serie si parla di stupro e dell'importanza della sessualità. Quando vedi lo stupro ai danni un personaggio in particolare resti scandalizzato per la brutalità della scena (anche se, giustamente e ovviamente, non viene mostrata nessuna scena troppo spinta).

Sebbene il tema più importante della serie sia l'amore, ne ho trovato uno molto più particolare e interessante: il rapporto tra realtà e fantasia. Il mondo dentro il libro è finzione? Se sì allora una volta che Miaka è entrata nel romanzo, quel mondo è rimasto finzione o è diventato realtà? Al suo interno la vita che Miaka trascorreva è finta o reale? Tutti coloro che Miaka ha conosciuto durante la sua avventura erano solo personaggi di una storia? In questo senso la serie si astiene fino alla fine dal darci una risposta. Ma credo che la si possa individuare con una frase nel finale pronunciata da Nakago quando scopre di essere un personaggio di un libro: "Chi se ne importa. Anche se fosse vero, noi comunque esistiamo. Qual è la differenza tra noi e loro? Oltretutto, se qualcuno in questo mondo mi ha creato allora è il mio creatore. Il mio Dio. In tal caso quando diventerò io stesso un Dio potrò distruggere il mondo del mio creatore".

Mi sono dilungato "leggermente" sulla trama quindi cercherò di parlare più brevemente possibile dei personaggi. Tutti quanti sono, almeno in partenza degli stereotipi, analizzando solamente i 7 di Suzaku notiamo che:
- Tamahome è il classico tipo che pensa solo ai soldi, ma che in realtà vuole aiutare solo la sua famiglia. Il classico ragazzaccio dal cuore d'oro
- Nuriko è il classico gay degli anime
- Hotohori è l'imperatore gentile e narcisista
- Chichiri è il personaggio "super deformed"
- Tasuki è il classico eroe dei battle shonen
- Chiriko è il bambino prodigio
- Mitsukake è l'uomo vissuto

Quasi tutti i protagonisti però hanno uno sviluppo che arricchisce moltissimo la loro personalità, svelando alcuni dettagli fondamentali delle loro backstories, pur non approfondendole più di tanto. Unico neo dei protagonisti è il fatto che alcuni vengano lasciati per lo più da parte non dando loro lo spazio che meriterebbero (Chiriko e Mitsukake su tutti). Purtroppo però lo stesso approfondimento non è stato dato ai cattivi:
- Tomo ride e basta
- Soi viene solo friendzonata da Nakago
- Miboshi mi ricordo a fatica chi fosse
- Ashitare è un po' l'Hulk dei poveri
Fanno eccezione solo Nakago, Amiboshi e Suboshi che, pur non avendo lo stesso spazio dei protagonisti, si ritagliano un ruolo abbastanza importante e vengono almeno un po' approfonditi.
Ho tenuto il pezzo forte per la fine: Yui e Miaka. La prima inizialmente ci viene presentata come un genio, scaltro e furbo, con una leadership invidiabile. Ma dopo alcuni eventi la sua personalità cambia e vengono fuori alcuni lati sopiti del suo carattere. Inaspettatamente inizia ad essere invidiosa della relazione di Miaka con Tamahome e pensa che la sua amica l'abbia abbandonata. Assume un un atteggiamento molto freddo e cinico rispetto a tutto ciò che la circonda, confidandosi unicamente con Nakago.
Passiamo da un personaggio con i fiocchi ad uno scritto con qualcosa che non si può dire qui su Animeclick: Miaka. Ce la presentano come una ragazzina ingenua e diversamente intelligente. E dopo 40 episodi è... una ragazzina ingenua e diversamente intelligente. Tutta la prima metà della serie passata a cercare lei che scappava a destra e a sinistra consegnandosi direttamente ai cattivi e salvandosi solo per il QI sottodotato di questi ultimi. Ho perso il conto delle volte in cui lei partiva tutta convinta per salvare il mondo e poi 5 minuti dopo urlava:" Tamahome, dove sei?" Mentre il cattivo di turno rideva invece di, che ne so, seppellirla/nasconderla/ spedirla dall'altra parte del mondo (vi giuro, mentre Tomo rideva, veniva da ridere pure a me, per quanto fosse scontato ciò che sarebbe successo poi).

Continuiamo questo supplizio parlando della grafica. Anche qui cliché su cliché: siamo in uno shojo e una legge non scritta dice che:
- i maschi sbrilluccicano
- i maschi hanno addominali almeno da 8 pacchi
- ogni 2 episodi il protagonista maschile deve essere almeno una volta visto senza maglietta
- tutti hanno degli occhi che sembrano bocce per quanto sono grandi
- le protagoniste femminili vanno spogliate qualche volta per far contenti pure i maschietti (la serie non è ecchi tranquilli, le ragazze vengono spogliate raramente e non si vede mai nulla)
- i maschi non sembrano maschi
- i maschi hanno tutti i capelli lunghi, le femmine li portano come gira all'autore
- le femmine devono apparire rigorosamente sciatte a confronto dei maschi con i brillantini
- fisicamente i maschi sono tutti uguali, si riconoscono solo per volto, capelli e vestiti.

Tutto sommato le animazioni sono comunque godibili (vista la data di uscita della serie) e il mondo de "l'Universo dei quattro dei" è disegnato davvero bene ed è ispirato all'antica Cina, riportandola abbastanza fedelmente( fidatevi ci sono stato millenni fa)

Due parole sul sonoro: trovo ost e opening più o meno orecchiabili anche se la opening è comunque molto simile a quelle dei classici shojo fantasy. Le ost inizialmente quasi non si notano, nel finale però danno quel tocco in più alla serie.

In conclusione "Fushigi Yuugi" è un classico fantasy, con alcuni spunti interessanti e una storia tutto sommato intrigante, nonostante la massiccia presenza di cliché che rovinano il tutto e rendono la trama a volte troppo prevedibile. Il vasto cast di personaggi non riceve un adeguato approfondimento omogeneo per tutti i membri, alcuni risultano molto ben caratterizzati, altri invece sono dimenticabili (specialmente gli antagonisti). Miaka è veramente insopportabile.Graficamente nel complesso è sufficiente mentre il sonoro è spesso impercettibile

NB: l'episodio 28 è una grande pecca dell'anime, poiché è un episodio riassuntivo assolutamente inutile che spezza un po' il climax della serie. Pur essendo comprensibili le motivazioni, esso è fondamentalmente un filler riassuntivo, quindi si può saltare tranquillamente.

Voti
Trama: 5.5
Personaggi: 6
Tematiche: 8
Grafica: 6
Sonoro: 5.5

Voto complessivo: 6.5
(avrei tantissime altre cose da dire su questa serie, ma credo che quasi 8000 caratteri siano abbastanza per far capire la mia opinione su "Fushigi Yuugi").

Passo e chiudo.


 2
elysa

Episodi visti: 52/52 --- Voto 10
Fushigi Yuugi è considerato il più grande capolavoro di Yuu Watase, e non è un caso dunque che proprio negli ultimi tempi la mangaka abbia ripreso tra le mani questa storia. Mi ha colpito profondamente per la grafica e per la storia, così intricata e affascinante. In questo manga fa da traino la storia d'amore tra Miaka e Tamahome, uno dei personaggi del libro, sentimento che viene sempre contrastato fin dall'inizio ma ogni personaggio, anche quello meno importante, svolge un ruolo "fondamentale" per l'evoluzione della storia. E'proprio tutto il contesto a renderlo speciale ma mai scontato e banale, anzi, spesso divertente, ironico e strappa lacrime.
La trama è ricca di magia, mistero, amore, amicizia, rivalità, così entusiasmante e coinvolgente da costringerti spesso a guardare più e più episodi consecutivamente.
Anche le musiche sono perfette, le ho adorate dal primo istante. Mi sento davvero di consigliarlo a tutti in quanto posso senza alcun dubbio affermare che questo anime è davvero degno della sua fama!


 2
MiakaTama

Episodi visti: 52/52 --- Voto 10
Dopo aver iniziato e terminato quest'anime in tre giorni, posso finalmente affermare che sia il migliore che io abbia mai visto.
Innanzitutto partiamo dalla storia; come certamente noterete, il tema dell'opera è abbastanza ricorrente negli anime: una comune ragazza che vive la sua vita da normale studentessa che, misteriosamente, finisce in un altro mondo dove conoscerà numerosi personaggi che l'aiuteranno nella sua avventura. Tuttavia, a mio avviso, in quest'opera la trama è sviluppata diversamente rispetto agli altri anime del genere. Vi è, infatti, una sorta di sviluppo in ogni personaggio. La protagonista, Miaka, che all'inizio era una completa imbranata capace di combinare solo guai (o quasi), nel corso della storia si dimostra sempre più forte e coraggiosa, tanto che sembra essere nata apposta per svolgere il ruolo che le è stato assegnato. Anche lo stesso Tamahome subisce una vera e propria evoluzione. Prima di conoscere Miaka, infatti, egli pensava solo a guadagnare soldi in tutti i modi possibili, non curandosi minimamente del resto. Tuttavia egli si renderà presto conto che ci sono cose più importanti del denaro.
La storia di ogni personaggio e i sentimenti più reconditi di ciascuno di loro penso siano le cose che mi hanno affascinato di più di quest'anime. Il modo in cui ognuno di loro affronta ciascuna delle situazioni, piacevoli o spiacevoli che siano, è sempre diverso da quello che lo spettatore può immaginare. La loro psicologia è curata nei minimi dettagli e colui che vede l'opera non può fare a meno di immedesimarsi in ciascuno di loro.
La colonna sonora, inoltre, è straordinaria, e ciò non è sempre riscontrabile negli anime.
Per concludere, io considero questa storia adatta ad ogni tipo di pubblico, poiché insegna a credere in sé stessi e in coloro che ci sono accanto, ad amare e, soprattutto, ci fa notare come a volte basti non perdere la fiducia e avere sempre un po' di speranza per affrontare le più grandi difficoltà.


 4
AlyDragneel

Episodi visti: 52/52 --- Voto 9
"Fushigi Yuugi" a mio avviso è semplicemente meraviglioso. La storia è svolta in maniera impeccabile, i disegni sono ottimi e rispettano molto bene quelli del manga, i principi come l'amicizia e l'amore vengono sviluppati magnificamente. Cioè, quest'anime è così capace di coinvolgere lo spettatore tanto da spingerlo a guardare molti episodi al giorno per cercare di concluderlo il prima possibile e per sapere come finisce; e il finale è assolutamente bello.

La trama in pratica tratta di due amiche che riescono a entrare in un libro, e siccome non voglio dirvi nulla, perché è un anime che merita troppo per rovinarlo con degli spooiler, vi dico solo che le due amiche si separeranno, schierandosi per paesi diversi (in guerra).
"Fushigi Yuugi" ha quel pizzico di romanticismo che, tra tutta la fantasia e l'avventura dell'anime, non guasta per niente, anzi fa immergere di più lo spettatore nella sua coinvolgente trama. Quindi, vi consiglio vivamente di guardarlo, è un anime per il quale vale la pena spendere il proprio tempo, perché a mio avviso non vi deluderà.


 4
Amaya

Episodi visti: 52/52 --- Voto 10
Semplicemente perfettamente stupendo. Non credo che per me esistano o esisteranno altri anime come Fushigi Yûgi. Un intreccio perfetto di sentimenti intensi e di varia natura, di mitologia, di sana comicità, di magia (ma senza esagerare), di azione e combattimenti.
La trama è piuttosto complessa e viene svelata puntata dopo puntata, con tanti imprevisti e tanta suspance fino agli ultimi secondi dell'ultimo episodio.

Miaka Yūki, studentessa quindicenne delle scuole medie, s'imbatte "casualmente", in compagnia della migliore amica Yui Hongo, in un libro noto come "L'universo delle Quattro Divinità" e viene da esso risucchiata, divenendo la protagonista della storia. Ma "la storia stessa è un incantesimo, e chi la legge per intero otterrà gli stessi poteri della protagonista, e potrà così realizzare i propri desideri." Non appena infatti le ragazze voltano la prima pagina il racconto comincia a diventare reale.
Ma le due amiche sono destinate a ruoli diversi: Miaka, protagonista del racconto, si trova a diventare la Sacerdotessa di Suzaku a capo di sette guerrieri scelti dal fato, mentre l'amica Yui viene orientata verso il triste percorso di Sacerdotessa di Seiryuu.

Il racconto è infatti basato su antiche leggende cinesi, che contemplano l'esistenza di quattro divinità del cielo, ognuna protettrice di una direzione del mondo tramite sette costellazioni: Suzaku, divinità del Sud dalle sembianza di una fenice rossa; Seiryuu, drago blu a capo della direzione Est; Byakko, tigre bianca, della direzione Ovest ed infine Genbu, divinità del Nord, dalle sembianze di tartaruga verde che copula con un serpente.
Il compito delle Sacerdotesse è radunare le sette stelle, rappresentanti le sette costellazioni, ed evocare la propria divinità protettrice, per potere esprimere tre desideri, tramite i quali potrà portare eterna prosperità al regno favorito dal proprio dio. Ma la pacifica terra di Konan favorita da Suzaku è minacciata di guerra dal regno militare di Kuto, favorita da Seiryuu. Pertanto le due amiche si ritroveranno in città differenti, con genti e costumi differenti e loro malgrado saranno in balìa del destino, ossia dell'intreccio del racconto, che le porterà a crescere, soffrire, amare e reagire in modi praticamente opposti. Ed è così che ha inizio l'eterna lotta tra il rosso battito del cuore ed il blu della tristezza.

Miaka, più di Yui, sentirà il peso delle sue azioni, sentirà l'angoscia e la disperazione della morte e diventerà più matura, impegnandosi con tutta se stessa nella ricerca dei suoi sette guerrieri, inizialmente per poterer realizzare desideri personali, poi per il bene dell'umanità e dei suoi cari.
Vivrà, contro tutte le regole, un amore intenso e coinvolgente con una delle sue sette stelle. Ma quando assolverà al suo compito, dovrà abbandonare per sempre il mondo del libro.
Anche se non sembra, questa è la trama ridotta fino all'osso!

Miaka è assolutamente unica nel suo genere, un vero spasso: dolce, spontanea oltre i limiti della razionalità, comica, testarda, vivace e divertentissima. Non è umanamente possibile non innamorarsi di lei e questo vale sia per un pubblico maschile, sia per uno femminile.
Tutti guerrieri coinvolti sono ampiamente caratterizzati (tranne un paio di Seiryuu) e sono tutti personaggi apprezzabilissimi, ognuno con una vena divertente e una personalità profonda. E occorre dirlo: ci si affeziona in modo impressionante ai guerrieri di Suzaku e ai loro cari e mal si trattengono le lacrime ad alcune tragiche perdite!
Le situazioni che si propongono sono le più varie: nessuna puntata manca di comicità, ma molte sono impregnate di sentimenti di un bello spessore, di amore, di forte dolore, di crudeltà vere e proprie - a mo' di genere seinen, oserei dire.
Le musiche sono tutte belle, emozionanti e aderenti perfettamente alla scena.

Insomma l'unico difetto di questo anime, tra l'altro molto molto aderente al manga d'origine, è che è un po' lungo. Ma davvero quando s'inizia a vedere la prima puntata, non è possibile staccarcisi!
Concludo coN il dire che non ho ancora trovato un anime che, come Fushigi Yûgi, rappresenti il miglior connubio tra shoujo e seinen.
Garantito e consigliatissimo a tutti. Voto: 10 e lode.

miakaxyz

 3
miakaxyz

Episodi visti: 52/52 --- Voto 10
Avendo visto tutta la serie tv, e conoscendo anche tutto il materiale riguardante Fushigi yuugi, posso assicurarvi che è fatta benissimo. Rispetta completamente la storia del manga, e come questo, vi assicuro che vi farà ridere e commuovere. Inoltre vi colpiranno tantissimo le musiche che accompagnano la storia, perché a parer mio, sono veramente belle.

Trama: Due normali studentesse di nome Miaka Yuki e Yui Hongo si ritrovano in biblioteca e per caso trovano un libro chiamato "Shijintenchisho". Le ragazze lo aprono e iniziano a leggere. Dopo le prime frasi, il libro si illumina di una luce rossa e le trasporta in un mondo simile all'antica Cina. Qui vengono importunate da degli uomini, ma un giovane ragazzo di nome Tamahome, con un kanji sulla fronte, le salva. Yui viene ricatapultata nel loro mondo, mentre Miaka rimane nel libro e viene nominata la Sacerdotessa di Suzaku dall'imperatore del paese di Konan, e avrà il compito di ritrovare i sette guerrieri della costellazione per poter evocare Suzaku, che le consentirà di esprimere dei desideri. Le cose però si complicheranno, quando anche Yui rifinirà nel libro e verrà nominata Sarcedotessa di Seiryuu dal paese nemico.
Sito di riferimento: www.fushigiyuugi.it