logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Marco23111988

Episodi visti: 1/1 --- Voto 8
"Il segreto del diamante Penombra" è l'ottavo film TV di Lupin III.
Stavolta Lupin deve dirigersi in Marocco per trovare il pezzo mancante di un diamante che gli è stato donato da un suo vecchio avversario ormai vicino alla morte. Questo diamante apparteneva a una tribù molto antica, i Ghelti, che fù sterminata dall'esercito Inglese alleato con la tribù Igo.
Lupin si troverà ad aiutare una ragazza di nome Lala, appartenete alla tribù degli Ghelti, infatti secondo una leggenda, se le due parti del diamante si riuniscono, si accederà all'antico tesoro dei Ghelti e cosi la tribù sarà salva.
Naturalmente Lupin all'inizio è solo interessato al tesoro, ma in realtà dopo non avrà importanza se lui lo porterà via, salverà a ogni modo il popolo Ghelti.

Questo film di Lupin III è stato fatto veramente bene, nulla da ridire; a parte le bellissime ambientazioni tipicamente marocchine, anche i personaggi sono veramente ben disegnati.
Inoltre, in questo film non viene trascurato nessun personaggio di Lupin III, tutti hanno un loro perchè, nessuno è messo in secondo piano, come invece purtroppo accade spesso nei film del ladro gentiluomo.
A dire il vero, forse, Goemon è quello meno indispensabile per la trama, ma gli autori sono riusciti a dargli un ruolo interessante, quello del samurai implacabile che si vuole vendicare di Sadachiyo. Peccato che non sia approfondito il perchè, semplicemente Goemon dice che appartenevano alla stessa scuola di arti marziali e che lei aveva tradito il loro giuramento.
Zenigata, qui è presentato come il Zenigata che adoro, quello sì ironico ma abile e determinato.
Jigen, non direi che abbia un ruolo marginale, lui è semplicemente l'amico inseparabile che che lavora a stretto contatto con Lupin.
La Fujiko di questo film è una delle più sensuali che si siano mai viste.
Lupin, be', è sempre lui, l'abile ladro dongiovanni, a ogni modo è meglio qui che in altri film dove è messo troppo in risalto il lato comico del protagonista.

Senza contare che amo la battaglia finale, il colpo di scena, quando si scopre chi è in realtà il capo della tribu degli Igo, è veramente grande.
Peccato che il doppiaggio visto in TV, che è poi lo stesso della versione VHS e DVD, abbia subito parecchie censure nei dialoghi, Sadachiyo in realtà è un gay, un uomo non una donna.
A ogni modo, a parte quella censura, nel DVD il resto del film è integrale e grantisco che è uno dei film più piccanti sul ladro gentiluomo.
Sopratutto la colonna sonora è qualcosa di meraviglioso, romantica e anche sensuale, sopratutto per la presenza di Lala, che durante i titoli di testa è raffigurata seminuda che balla in perfetto stile arabo.


 0
M3talD3v!lG3ar

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
Ennesima movimentata avventura per il famosissimo personaggio nato dalla mente di Monkey Punch, in questo ottavo speciale televisivo del 1996: "Towairaito Jemini no Himitsu" (in Italia "Il Segreto del Diamante Penombra" ma anche "Una Cascata di Diamanti") vede in nostro Lupin spingersi in località sempre più esotiche, alla ricerca di inestimabili fortune.
Secondo antiche leggende, infatti, un meraviglioso diamante sarebbe la chiave per raggiungere un prezioso tesoro, custodito da una remota etnia stanziata in Marocco. Ovviamente Lupin III è interessato ad impossessarsene, e intraprende un rocambolesco viaggio in Nord Africa, alle prese con tribù in lotta, assassini mascherati e misteriose sette segrete. Il tesoro fa gola anche a Fujiko, seducente come non mai, mentre Zenigata vuole solo mettere le manette a più delinquenti possibili, come suo solito.
Ma il peggio deve ancora venire, poichè alle calcagna del lestofante in giacca rossa vi è anche un commando, formato da ninja superequipaggiati e capitanati dalla temibilissima Sadachiyo, un'assassina professionista.
Il nostro Lupin rimane però affascinato da una ragazza in particolare, la bella Lala, appartenente all'oppressa tribù dei Ghelti, che il protagonista cercherà di proteggere e infine liberare, anche a costo della vita.
Siamo dinanzi a un classico lungometraggio della serie: il connubio tra divertimento e azione non manca affatto, anche se la trama diventa interessante soltanto dopo un po'.
Le animazioni non entusiasmano, in rapporto al periodo del rilascio; il character design di alcuni personaggi nemmeno, ma si tratta di elementi che possono passare inosservati; in compenso, abbastanza gradevole è la soundtrack, in tema con gli ambienti.
Titolo nella media.

Lupin

 0
Lupin

Episodi visti: 1/1 --- Voto 8
Questo è senza ombra di dubbio una degli special più belli che ho potuto vedere di Lupin. Una storia che ha saputo sapientemente miscelare una classica avventura di Lupin, immersa nella bellezza del deserto, un'avvenente Fujiko (mai così nuda altrove), i fedeli Jigen e Goemon (quest'ultimo alla ricerca di un regolamento di conti) e un inarrestabile Zenigata.
Partiamo con ordine, perché ho parlato di una classica avventura di Lupin? Perché come al solito Lupin si mette alla ricerca di un tesoro, questa volta in Marocco, ci sono i cattivi che danno noia ai buoni (una piccola etnia che cerca di mantenere viva la memoria storica di se) e fra i buoni c'è, come sempre, la bella da salvare, l'affascinante LALA. Perché allora avrebbe dovuto piacermi così tanto? Perché le peripezie che caratterizzano quest'avventura dove Lupin deve trovare il possessore della metà del diamante gli manca per impossessarsi del tesoro dei Ghelti che combattono contro la sopraffazione degli Igo è interessante vista la presenza di una rottura interna del popolo dei Ghelti, dovuta al ritorno di Gal il capo del popolo che ha tradito. In questo sfondo troviamo anche la bellissima Fujiko bionda e nuda come poche altre volte. Riuscirà Lupin a liberare i Ghelti? A liberare Fujiko? Goemon potrà lavare l'onta che ha macchiato l'onore della sua scuola dopo il tradimento di un discepolo? Ma non solo, questo special (l'ottavo) risalente al 1996, mostra un Lupin vicino come non mai alla morte e pieno di spirito di sacrificio.