logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 3
kaio1982

Episodi visti: 65/65 --- Voto 9
Gigi (Kappei in giappone) è un ragazzino del liceo con una caratteristica fisica particolare; è bassissimo oltre ogni limite. Aldilà della sua statura, Gigi è un vero e proprio fenomeno in ogni sport e durante l'anime si assiste ad un'infinità di discipline sportive differenti, in cui il nanerottolo riesce sempre a primeggiare nei modi più assurdi. L'anime inizia con l'incontro tra Gigi ed Anna, della quale s'innamora a prima vista; Gigi proviene da un'altra città, si è appena trasferito e non ha una casa sua dove vivere. Anna, essendo una ragazza molto dolce, decide di portare Gigi a vivere con se e lui accetta di buon grado. In casa oltre ai genitori di Anna, Gigi dovrà confrontarsi col cane più folle, astuto ed intelligente mai visto, Salomone; così fuori dagli schemi che può addirittura parlare con Gigi e gli confessa subito di essere innamorato della sua padrona! L'intero anime e pieno zeppo di scene esilaranti a cui è impossibile resistere: smorfie, ingrandimenti di Gigi che fa il figo vissuto, la forza che lui trae dalla visione delle mutantine bianche, (demenzialità inarrivabile anche oggi) le parodie dei film del periodo, i diverbi con il cane, le infinite tecniche che Gigi si inventa in ogni sport, rendono quest'anime degno di essere visto anche oggi. La grafica è altalenante, se il character design risulta piuttosto datato, non si può dire la stessa cosa per le animazioni, che sono davvero ottime e anni luce avanti, rispetto alla media del 1981, i colori sono buoni e i fondali sono discreti. Le musiche invece sono ottime, riuscendo, grazie ai primissimi sequencer, a ricreare un'atmosfera musicale decisamente più moderna rispetto all'anno di produzione. Questo è un anime che, nonostante sia molto datato, riesce a risultare divertente e assolutamente insuperabile nella demenzialità che esprime. Superiore come divertimento puro a qualunque produzione attuale. Consigliato a chiunque abbia voglia di vedere uno scolastico davvero fuori da ogni schema e divertentissimo.

odracir78

 1
odracir78

Episodi visti: 35/65 --- Voto 6
La qualità di questo titolo non ha niente a che vedere con il fatto che rimane pur sempre un classico in Italia. E' molto adatto a un pubblico adolescenziale, oppure ai nostalgici fra noi - chi se lo può dimenticare un personaggio demenziale come Gigi (Kappei nella versione originale). Non vado a perdere tempo nello spiegare la trama, ché tanto la conosceranno tutti, sennò basta vedere le altre recensioni.
"Gigi la Trottola" è un bel cartone da ricordare che, specialmente nei primissimi episodi, era molto forte. Nell'aspetto tecnico presenta la solita qualità alla quale i giapponesi ci hanno abituato, e anche il chara design è molto carino, per non dimenticare la colonna sonora e i backgrounds. L'anime è discreto ma non eccelso.

simona

 2
simona

Episodi visti: 65/65 --- Voto 9
Anime strepitosamente divertente, ancora oggi dopo quasi trent'anni! Come dimenticarsi i fantastici momenti in cui il protagonista s'immagina alto e bello di fronte a una ragazza, oltre agli scontri esilaranti con il cane Salomone! Gigi è un buffo e simpatico ragazzo con due particolarità: un talento innato per qualsiasi tipo di sport e la sua altezza che non arriva al metro. E' il massimo della demenzialità, in quanto si ride per tutta la durata di un episodio. Purtroppo però ci sono anche dei momenti dove Gigi è in difficoltà, traendo la sua forza dalle mutandine bianche femminili, che per lui sono il simbolo di purezza assoluta. Mitico!

Fra X

 2
Fra X

Episodi visti: 65/65 --- Voto 9
Una delle serie più folli, demenziali e pazzesche dove il limite della boiata pazzesca viene superato più di una volta!
Che sia basket, hockey, ginnastica artistica, golf, judo, ping pong scherma o atletica, il mitico Gigi riesce a cavarsela sempre in qualche modo. ^^
La gag sono troppo forti e la fila di personaggi "assurdi" è bella lunga! ^^
La serie però non si limita all'ambito sportivo, ma spazio da quello avventuroso a quello parodistico mantenendosi sempre ad alti livelli!
Non mancano neanche citazioni di altre serie animate altrettanto toste e belle!
Menzione a parte merita la puntata dove, durante il ritiro di scherma, Gigi se la dovrà vedere con un'Anna diversa dal solito.
Insomma, un'esperienza da provare. Ad alcuni magari risulterà irritante, ad altri farà venire di sbadigliare, ma, a me che l'ho visto prima negli anni 90 su Italia 7 e rivisto poco tempo fa su Cooltoon, ha fatto e continua a far ridere! ^^ Gigi sei tutti noi! :lol:


 3
demone dell'oscurità

Episodi visti: 65/65 --- Voto 10
Un cartone sicuramente demenziale in quasi tutto il suo essere, ma che nasconde diverse chiavi di lettura.

L'amore stradichiarato di Gigi nei confronti di Anna, che verrà a lui corrisposto solo in un secondo momento, ma solo per essersi resa conto assai tardi dell'infinito valore del ragazzo.

Gigi non ha nemmeno una dote fisica degna di nota, in pratica è tutto ciò che fisicamente un ragazzo non dovrebbe essere, ma ha dei valori che non tutti i ragazzi possiedono o si rifiutano di avere, perchè innati nell'essere umano.

La sua spontaneità, la sua generosità, la sua forza d'animo, uno spirito mai domo nei momenti difficili, il suo saper fare con le mosse giuste nei momenti più difficili, l'imparare da esperienze negative, la sua sportività, la sua infinita grandezza in un piccolissimo corpo è quello che meglio rappresenta il protagonista.

Purtroppo da contraltare ci sono svariate demenzialità e porcate a non finire, le mutandine che danno forza, il diventare alto e bello nei momenti in cui incontra una sconosciuta abbastanza bella, oppure nei momenti in cui sembra cedere, e finge di essere un navigato attore drammatico e tante altre ancora.

Ma i momenti divertenti, lasciatemelo dire, non sono quelli che possono pensare i più che conoscono questo cartone, ovvero la saga del basket, ma quella del ping pong, succedono delle cose così assurde che neanche accadono con le macchine infernali dei Predatori del Tempo, su tutti, il tiro tremante che da cadere la pallina solo sullo spigolo scoperto dell'avversario, ma Gigi è tremante per i colpi violentissimi ricevuti dal suo avversario che hanno gonfiato le sue mani come dei guantoni da baseball!

Ma a parte tutto questo, c'è la vita di Gigi, un uomo che è cresciuto grazie alla sua famiglia semplice, e gente di campagna, abituati a non mollare mai, valori trasmessi al ragazzo e tramandati in generazioni, ma anche nel conservare dei valori della famiglia Salivan come l'umiltà e l'impegno in tutte le cose per vivere.

La vera forza di Gigi quindi non sono le spavalderie coi suoi avversari, né le mutandine, né qualsiasi altra idiozia, ma il far capire allo spettatore che il valore dello sport si può apprezzare solo se al di fuori dell'atleta c'è un uomo pieno di valori pronti a farli emergere, non importa come, visto che per espletare tali valori usa modi alquanto bizzarri.

Un pò ricorda il modo in cui festeggia le vittorie Valentino Rossi quando vince, non è tanto diverso dalla realtà che vediamo in questo campione, se si può azzardare un paragone, ma a mio avviso è così.

Un catone che insegna alti valori della vita quali appunto l'umiltà delle cose, l'amore verso il prossimo e il rispetto sportivo dell'avversario attraverso un modo divertente quali le migliaia di gag pensatissime e riuscitissime che fanno di questo anime uno dei migliori anime demenziali realizzati in terra nipponica e che in Italia hanno trovato successo sia il cartone, sia la sigla del medesimo, ben azzeccata.

Da ricordare per sempre, così come il gesto delle tre dita, nonché spiegazioni degli sport citati da parte di un cane, elemento che verrà ripreso molti anni dopo, ma con un essere umano, in Slam Dunk!


 1
Broken Mirror

Episodi visti: 65/65 --- Voto 8
Verso gli anni '70, Noboru Rokuda, mangaka giapponese, ha rivoluzionato il mondo degli anime e dei manga creando il personaggio mitico di "Dash Kappei", il grande "Gigi Sullivan" (in Italia).
Questo manga è diventato anime negli anni '80, grazie alla Tatsunoko pro, raggiungendo la maggior parte della gente. Da quel momento il nome di Gigi, o Kappei, ha sempre rappresentato il grande (ma piccolo) personaggio giapponese. Piccolo, poiché il protagonista è proprio piccolo e basso, nel vero senso della parola. Infatti, il protagonista è un giovane liceale di modestissime dimensioni, rispetto a quelle dei suoi coetanei normali. Ma pur essendo basso di statura, non lo è di mente.
Gigi Sullivan (così nominato in Italia) è un ragazzo intelligente e furbo con l'immensa passione, nata dalle sue grandi doti, per gli sport. Appena arrivato in città, Kappei, o Gigi, s'aggrega nella squadra ufficiale di Basket del suo istituto e dal quel momento inizia la sua ascesa verso il mondo sportivo e quello della vita. Entrando nel club di pallavolo, egli conosce Anna (Akane Kai) di cui si innamora follemente e dalla quale si reca a vivere. Innamorandosi di lei, si fa, oltre che vari amici, come i componenti del team di basket e Dick, ragazzo sfortunato ma molto generoso, tanti nemici, come Tomato, figlio del preside della scuola, Alan, il suo ex-ragazzo ed altri antagonisti.
Moltissimi personaggi, sia buoni che cattivi, s'apprestano, nel corso della serie di 65 puntate, ad aiutarlo e a stuzzicarlo in sfide e gare sportive dementi e simpatiche come il nostro piccolo ma grande eroe della Tv.


 1
daniel

Episodi visti: 18/65 --- Voto 6
Conobbi Gigi la trottola tanti anni fa, sul canale regionale Italia 7, e mi affezionai praticamente subito ai vari personaggi, in modo particolare al cane, che si premurava costantemente a mettere i bastoni alle ruote a Gigi, oltre l'allenatrice della squadra di pallacanestro, sempre perennemente isterica!
Nonostante gli ormai datati disegni, consiglio la visione di quest'opera a tutti, soprattutto alle nuove generazioni.
Ottimo per chi vuole farsi due ghignate!

kappei78

 2
kappei78

Episodi visti: 65/65 --- Voto 10
Anime demenziale di 65 episodi ideato da Noburo Rokuda e realizzato nel 1981 dalla nota Tatsunoko Production, “Dash! Kappei”, (da noi “Gigi la Trottola”), vede come protagonista delle vicende un ragazzino che nonostante la bassa statura dimostrerà di essere in grado di misurarsi e grazie alla sua innata indole competitiva, ai suoi trucchetti e soprattutto alle mutandine bianche, di vincere in tutti gli sport praticati dai diversi club dell’istituto scolastico che frequenta; ma non è finita: in effetti accanto al lato che si potrebbe definire “sportivo”, e se avete visto l’anime avrete capito il perché del virgolettato, non poteva mancare uno spassosissimo lato romantico che vede il nostro eroe intento a duellare a suon di colpi proibiti contro i diversi spasimanti che vengono via via proposti, per la conquista del cuore della bella Akane (Annina).
Riassumendo, quindi, trama demenziale, chara discreto considerando il periodo e tonnellate su tonnellate di mutandine bianche (!).
Consigliata la visione a chiunque, sebbene dubito ci sia qualcuno che se lo sia fatto sfuggire.
”Oh che vita sopraffina, quando c'è in giro una bianca mutandina!!”
Voto : 10++

torakiki

 2
torakiki

Episodi visti: 65/65 --- Voto 8
Nostalgia canaglia!
GIGI (o KAPPEI in originale) e` uno dei protagonisti piu` stupidi mai apparsi in una serie televisiva (neppure la strabordante EXCEL riesce a toccare i picchi di demenza che il nanerottolo invece raggiunge a ogni episodio), leggendarie le sue partite di basket (anche se e` grande come la palla) o qualsiasi altra attivita` sportiva faccia (delirante quando si da al ping pong) riuscendo a dissacrare tutto e tutti,
La sua fissa per le mutandine bianche ha ispirato molti personaggi di anime apparsi dopo di lui.
I personaggi che lo circondano vengono influenzati da lui nel peggiore dei modi (cosa che in un episodio viene sottolineato).
Nota personale: credo che la serie televisiva sia stata fatta dalla (MITICA) Taksunoko (quella di Yattaman)! Perche`?
In quasi tutti gli episodi ci sono citazioni di loro opere (Gigi vestito da Ken l'aquila, lui e Salomone, ditemi se non e` folle avere come rivale in amore un cane? Che si trasformano in Kyasshian e nel suo cane, lui e Anna che recitano le stesse battute di un episodio di Muteking trasmesso sul televisore alle loro spalle, e mmooollllte altre).

E ora tutti assieme:
"OH CHE VITA SOPRAFFINA, QUANDO C'E` IN GIRO QUALCHE BIANCA MUTANDINA!"

SilverMoon

 1
SilverMoon

Episodi visti: 65/65 --- Voto 7
Gigi la Trottola! Eh già è proprio così... è una trottola, non sta fermo un'attimo ed ha la stessa altezza di una trottola... ehehe innamoratissimo da sempre di Anna e con la passione per le mutandine mette tanta passione e genialità per conseguire la vittoria... la vittoria. Poi pensate solo delle partite di basket? Ma no... lo si trova in tutti gli angoletti e prova mille strategie per guardare sotto le gonne delle ragazze... una vera macchietta... ce combatte per la conquista della sua Anna contro il suo rivale; il cane! Ehehe davvero carino anche se non ha sfondato...

Zooropa

 2
Zooropa

Episodi visti: 30/65 --- Voto 8
Dopo tanti anni questo rimane uno degli anime più demenziali che io ricordi! Le situazioni che si creano sono tanto esilaranti quanto imbecilli. Serie popolarissima in Italia che non conosce pause nelle repliche nelle varie TV private. Non so esattamente quanti episodi io abbia visto ma credo che qualcuno me ne manchi. Quello che so è che ogni volta che lo incrocio mentre faccio zapping mi fermo a guardarlo almeno per un po'...(e ogni volta 4 sane ghignate non me le leva nessuno!).