logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Bucho

Episodi visti: 47/47 --- Voto 9
"Mizuiro Jidai" secondo me è una bellissima serie shoujo adatta sia alle ragazze quanto ai ragazzi, troppo sottovalutata e finita nel dimenticatoio troppo presto. In Italia subì una censura spaventosa con lo scopo di renderla più adatta ai bambini (chi curò l'adattamento dei dialoghi in fase di doppiaggio stravolse la maggior parte degli episodi alterandone il significato: un esempio è l'episodio 5 incentrato sulle prime difficoltà di Yuko alle prese con il ciclo mestruale, oppure l'episodio 35 sul tema del sesso, per non parlare delle numerose scene particolarmente maliziose tagliate, come addirittura gli episodi interi 39 e 45).
Nessuna critica invece per quanto riguarda la scelta delle voci, Davide Garbolino, Lara Parmiani, Marcella Silvestri, Debora Magnaghi ecc., semplicemente fantastici come sempre!
Tuttavia, nonostante la censura, la serie è assolutamente godibile, perché pregna di spensieratezza e tenerezza; a tratti i dialoghi sono proprio infantili e a volte sdolcinati, questo può dar fastidio, ma la storia resta comunque molto bella: essendo ambientata perlopiù in un contesto scolastico, è facile immedesimarsi in qualche personaggio... chi di noi non ha vissuto ciò che è stato raccontato in questa serie?
Ricordo che la prima volta che andò in onda non mi fece molto effetto, ma rivedendola oggi mi piace ancor di più, forse perché fa venire un po' di nostalgia, e poi è una serie che ha tutto il fascino degli anni '90, quindi nessun riferimento ai cellulari, smartphone e varie mode cretine del nuovo millennio.
Naturalmente consiglio di vederla anche in lingua originale con sottotitoli, magari in inglese; io l'ho fatto e ho capito che in effetti è una serie per adolescenti e non per bambini, speriamo che prima o poi venga pubblicata la versione integrale anche in Italia.


 2
Sonoko

Episodi visti: 47/47 --- Voto 7
"Mizuiro jidai", ovvero "L'età color acquamarina", è l'anime tratto dall'omonimo manga di Yu Yabuuchi, uno shoujo scolastico incentrato su un'adolescente, Yuko, alle prese con le esperienze tipiche della sua età e i relativi problemi: la crescita, la scuola, i rapporti con gli amici e ovviamente il primo amore.
In Italia l'anime è giunto con un titolo alla moda per la Mediaset di quel periodo, "Temi d'amore tra i banchi di scuola" - allora andavano di moda lunghi e con almeno una parola che fosse "amore" o "cuore".

La trama è banale, tipica di ogni classico shoujo scolastico, ma è anche quel genere di trama sempre apprezzata dalla maggior parte dei lettori/telespettatori appassionati del genere. Per quanto mi riguarda, l'ho trovato una visione rilassante e gradevole, pur senza troppe pretese. In realtà avrei potuto apprezzarla un po' di più, dato che trovo che nel contesto di quella trama banale vi siano stati alcuni elementi di originalità, come il protagonista maschile un po' diverso dal solito bel tenebroso e soprattutto l'idea di mostrare come gli adolescenti vivano certe situazioni per loro inevitabili e cruciali nella loro crescita e nel loro sviluppo, non solo psicologico ma anche fisico; ma, ahinoi, quella non era soltanto l'epoca dei lunghi titoloni con amore/cuore, ma anche quella della censura selvaggia. E fu così che delle normalissime mestruazioni furono trasformate nella capacità di fare sogni premonitori!

E ovviamente Mediaset non ha resistito alla tentazione di cambiare qualche nome, anche se al posto dei soliti nomi italiani (fossero normali, li pescano quanto più strani possibile dal calendario!) stavolta si è optato per la scelta di cambiare un nome giapponese per un altro - Yuko diventa Yumi, Takako Rika: a che pro?
I personaggi sono abbastanza stereotipati, così abbiamo: la protagonista, come ogni eroina classica da shoujo scolastica piagnucolona, lagnosa, imbranata, passiva e piena di paranoie mentali, ingigantite fra l'altro dal doppiaggio italiano, che tende sempre ad aggiungere molti pensieri ai più brevi discorsi originali; il protagonista che non è tenebroso ma è il classico bravo ragazzo studioso e bravo negli sport. Nel manga scopriamo che alle elementari Hiroshi era soprannominato dai compagni "gufo saggio"; l'amica apparentemente antipatica ma in realtà generosa; la pettegola occhialuta e irritante; la sportiva con i capelli corti, eccetera... Anche i genitori e i prof. non sono diversi da quelli di tanti altri shoujo scolastici, anche se c'è da dire che Yuko è la prima protagonista shoujo che io abbia mai visto con una sorella che è proprio racchia! Ciascuno però svolge bene il proprio ruolo stereotipato e le storie si lasciano seguire, anche se non si è invogliati tanto a una seconda visione.

Il character design è grazioso, anch'esso tipico, con le ragazze con occhioni grandi; l'animazione è abbastanza buona.
La colonna sonora non mi è rimasta impressa; del doppiaggio non posso lamentarmi - la protagonista è petulante di suo!
La sigla, cantata da Cristina D'Avena, è carina; non è certo una delle migliori, ma c'è anche di peggio.
Voto globale: 7.

simona

 1
simona

Episodi visti: 47/47 --- Voto 4
<b>[ATTENZIONE! CONTIENE SPOILER]</b>
Anime noioso con la solita storia sdolcinata. Più o meno la storia è uguale sia per l'anime che per il manga, inoltre ci sono dei personaggi che nell'anime non appaiono e molti temi sono affrontati con maggiore senso di futilità. Abbiamo la classica protagonista sdolcinata che è solita fare le tipiche domande:"Ma ti piaccio davvero?". Lui invece è il "maturo" della situazione che non si vede, ma quando c'è se ne esce con le sue pillole di saggezza. Altra particolarità che ho potuto notare è che i due protagonisti nell'anime si separano, mentre nel manga si ritrovano. Comunque il voto è 4.


 1
VanyRevy

Episodi visti: 46/47 --- Voto 5
Ho visto tutti e quarantasei gli episodi a stento... Sinceramente mi aspettavo di più da quest'anime. E' tutto così ovvio... Il primo amore, i rivali, i soliti problemi adolescenziali e per finire le monotone lezioni morali che annoiano. Come mi aspettavo ci sono le censure che, secondo me si potevano evitare. La grafica è semplice e non per questo orribile; posso dire che la trama in generale è simile o quasi identica a Piccoli problemi di cuore, elementare e scontata. Personalmente lo consiglio ad un pubblico molto giovane.


 1
HoneyChan

Episodi visti: 47/47 --- Voto 7
Assegno un 7 a quest'anime, per puro e semplice attaccamento emotivo. Era uno dei miei preferiti quando frequentavo le medie, e mi piace pensare che, dato l'impatto che ha avuto su di me e sulle mie amiche dell'epoca, sia un prodotto studiato per una determinata fascia d'età, quindi può non far più colpo ora che ho superato l'adolescenza già da qualche anno. Ho rivalutato di recente questo anime per andare a ricercare le censure apportatevi da mediaset; censure abbastanza rilevanti, con un intero episodio soppresso (non sia mai che si parli sulle reti nazionali di quelle sconcissime cose chiamate mestruazioni) e i soliti ritocchi gratuiti qua e là.
Ho riscoperto un prodotto tranquillo, dolce, rassicurante, nel più classico e stereotipato genere shojo, con la solita ragazzina molto emotiva, ma dal cuore d'oro, la migliore amica eccentrica e il bellissimo ragazzo dei suoi sogni. Da parte mia apprezzo le descrizioni della vita quotidiana, ma sono consapevole del fatto che molti trovano proprio questo tipo di scene estremamente noiose.
Bella la sigla italiana, abbastanza piatto e tradizionale il character design, animazione nella norma; in quanto a qualità non è il massimo, ma ho visto di peggio.

Fomalhaut

 1
Fomalhaut

Episodi visti: 30/47 --- Voto 2
Non saprei quanti episodi ho visto, metto 30...

Non ho avuto il cuore di dargli un 1, ma questo è proprio il tipo di anime che detesto. D'accordo, é uno shojo, primo amore eccetera, anche gli anime così servono, e possono essere belli e intriganti. Questo é tutto fuorché quello. La protagonista é sensibile e stupidina in modo incredibile, se qualcuno le dice che una coppia che magari neanche conosceva ha rotto, lei subito cade in agonia passando l'intero episodio a preoccuparsi e persino a convincersi che anche il suo ragazzo vuole lasciarla. Poi, scusate, cos'è questa mania che in tutta la scuola (e anche fuori!) tutte, ma proprio tutte le ragazze stravedono per Hiroshi? Poi, tutte quelle lezioni morali che hanno voluto insegnarci rendono tutto terribilmente noioso. E per finire, il character design é orribile. A parte Rika, che é la sola ragione per la quale non diminuisco il voto a 1, tutte le persone sono identiche al cento per cento.

A mio avviso, meglio non vederlo. É uno shojo dei peggiori.

Oceanic

 2
Oceanic

Episodi visti: 25/47 --- Voto 10
Il discorso e' sempre lo stesso: come per Marmalade boy,questo voto piacera' a tutti,ed e' giusto che sia cosi'.Gli anime adolescenziali,con la scuola come sfondo e gli inevitabili intrecci amorosi su cui si appogia tutta storia,sono solo alcune delle situazione che molti hanno passato e quindi chi si rivede nei personaggi sara' portato a dare un voto alto e viceversa a meno che,come in G.T.O.,il voto non e' condizionato da niente.
Questo anime dimostra,una volta ancora,che seguire le vicende di studenti ai loro primi amori,crea contrasti nei vosi propio per il loro realismo.
Qualcuno l'ha definito troppo smielato ma il punto di vista delle ragazze innamorate e' quello che si vede in Temi d'amore fra i banchi di scuola.
Guardatelo e giudicate voi e' comunque sempre costruttivo seguire una storia d'amore.

SailverMoon

 1
SailverMoon

Episodi visti: 47/47 --- Voto 6
Quest'anime non mi è piaciuto molto, diciamo che forse è un po troppo sempliciotto. Il tema è ovvio: i primi disagi e lo scoprirsi, ma è tutto troppo ovattato. Posso capire che è un'anime destinato a una certa fascia d'età, ma si sarebbe potuto fare di meglio. Per il manga idem...un punto a favore per l'anime: buona la grafica, migliore di tanti anime di successo del periodo...

sara

 2
sara

Episodi visti: 24/47 --- Voto 10
Io penso che questo cartone animato sia non magnifico ma di più perchè comunque tratta cose reali che succedono agli adolescenti nella vita di tutti i giorni!!!
Certo il cartone l'hanno abbastanza rovinato, ma i manga sono stupendi e spero di trovare presto i dvd....

Naco

 1
Naco

Episodi visti: 47/47 --- Voto 7
Ho odiato la protagonista come poche volte mi capita; ok gli shoujo scolastici, ma all'ottusità c'è un limite! Non che gli altri eprsoanggi siano emssi meglio...
L'unica cosa che mi fa scegliere di dare qualcosa di più della sufficienza è la consapevolezza che la mediaset l'ha ridotto davvero male: forse i protagonsiti risulterebbero un po' più inteligente econ uno spessore maggiore in originale. Boh, non saprei, anche se non è che abbia tutta questa voglia di scoprire la verità.

Testu

 1
Testu

Episodi visti: 15/47 --- Voto 5
Forse mi dovrei preoccupare per averlo anche solo guardato.... è una serie per una fascia di età molto giovane, almeno per come l'hanno presentata sulle nostre reti, dato che ogni riferimento alla crescita adolescenziale è stato pesantemente tagliato ed adattato malamente. Il manga per quanto integro è ancora peggio, tratto scarso e ripetitivo.

meiko_88

 1
meiko_88

Episodi visti: 30/47 --- Voto 7
Tutto sommato è un bel cartone!! é uno dei cartoni della mia prima adolescenza quindi ha un posto particolare nel mio cuore; ho trovato la sigla su internet e ascoltandola ho fatto un tuffo nel passato. Purtroppo però noi in italia abbiamo apportato delle modifiche all' origginale giapponese, come sempre, e il messaggio del autrice sicuramente ne ha risentito.

bishoujoglenda

 2
bishoujoglenda

Episodi visti: 0/47 --- Voto 8
Per otakujap: dove li hai comprati i dvd? Immagino non in italia... io non ho visto il cartone ma sto leggendo il manga, sbaglia chi lo considera infantile perchè nonostante l'ambientazione e l'età dei personaggi i temi sono trattati con molta serietà e delicatezza. E' un manga davvero speciale, pulito e tenero! Mi piacerebbe vedere l'anime senza le odiose censure di Mediaset.