logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
hymeko

Episodi visti: 5/13 --- Voto 1
Mi sono sempre ripromessa di guardare una serie animata per intero, prima di giudicarla. Però ci sono delle eccezioni che davvero non sono andate giù. E Gin'yuu Mokushiroku Meine Liebe Wieder, o più semplicemente Meine Liebe Wieder, è una di queste. L'ho droppata dopo pochissime puntate, perché davvero non ne potevo più.
Ma andiamo con ordine: l'immagine di presentazione non l'ho trovata affatto male (leggasi: un gran bel gruppo di bishounen, e questo è sempre un bene).
La serie ci presenta un simil-principe biondo vestito d'azzurro, e altri bei ragazzi uno più affascinante dell'altro, in un'atmosfera fiabesca (nomi tedescheggianti come nelle migliori fiabe della tradizione, anche se li hanno fatti scandalosamente complicati) e leggermente ambigua, a leggere le presentazioni. Il tutto è condito da un'ambientazione posta in un'accademia maschile, e da un po' di sana competizione fra i giovincelli per ottenere future cariche di rilievo. Fin qui tutto bene, la trama rispondeva perfettamente ai miei gusti.
I problemi sono arrivati guardando le puntate. Perché quest'anime è noia allo stato più puro. E' talmente noioso che nemmeno impostare la velocità al 150% è servito a farmelo sopportare. Tutto è monotono, fastidioso, pesante.

La storia arranca, la trama non va, e i personaggi neppure. Non c'è uno sprizzo di vitalità, una scintilla di vita, il tutto è di una piattezza che rattrista. E dopo davvero poco si diventa insofferenti di fronte a un'opera che irrita lo spettatore con la sua vuotezza fastidiosa. E uno dei personaggi aiuta più degli altri in quanto purtroppo anche qui c'è lo stereotipo del tipo deboluccio frignone minuto ecc. ecc..
Per correttezza devo aggiungere di avere cominciato questa serie, che è un sequel, senza aver visto la prima, dato che su vari siti si diceva chiaramente come non fosse necessario aver visto la prima serie per comprendere la trama di questa seconda. Ora, non so se avendo visto la prima le cose sarebbero cambiate, perché comunque la noia non sarebbe sparita. Forse avrei retto un po' di più, ma quest'anime mi è piaciuto così poco da non farmi nutrire molta fiducia. Voto: 1.


 0
Nae

Episodi visti: 13/13 --- Voto 6
Delusissima dal manga, ho pensato bene di tentare l'anime: mi piacevano i tratti come del resto sono graziosi nel manga e vedere gli Strahl a colori mi ha ispirato.
La mia gioia più grande devo dire di averla provata quando ho constatato che Erika, la protagonista di Meine Liebe, qui non viene nemmeno calcolata o accennata di striscio e questa cosa mi ha sollevato visto che detesto quel personaggio dal profondo.
Che dire? La storia è un pochino piatta, ma trovo sia migliore di Meine Liebe e la delirante caccia al fratello che annoia per tutto il manga. In questa serie animata si vedono i rapporti interpersonali degli Strahl, gli studenti migliori dell'accademia Rosenstolz, si vive una vera e propria vicenda di investigazione politica mentre si notano i punti di vista dei vari protagonisti davanti agli eventi più o meno complessi (e con dietro le quinte più o meno pesanti) che si pongono loro.
Le musiche non sono male, l'evento investigativo ha diciamo un capo e una coda e i tratti dei personaggi sono gradevoli. Do un sei perchè ho visto di parecchio peggio (e ho avuto l'ardire di leggere Meine Liebe il manga che uccide le speranze) quindi queste tredici puntate possono senza dubbio risultare gradevoli, se non ci si aspetta molto.