logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 2
Haruhi Suzumiya Gold Edition

Episodi visti: 1/1 --- Voto 10
<b>Attenzione: la recensione contiene spoiler"</b>

Sedicesimo classico firmato Walt Disney, "La bella addormentata nel bosco" si basa sulla fiaba "La bella addormentata" di Charles Perrault.

Coi disegni stilizzati del pittore Eyvind Earle, viene narrata la storia di Aurora, figlia tanto attesa dal re Stefano e dalla consorte Leah, che decidono di dare una grande festa aperta a tutti gli abitanti del regno nel giorno del battesimo della piccola (nonché fidanzamento con il principe Filippo, figlio del re Uberto e grande amico di Stefano, i quali desideravano vedere uniti i loro regni). Tra le invitate, vi sono anche le tre buone fate Fauna, che le farà il dono di renderla bellissima, Flora, che le farà il dono del canto, e la fata Serena. Ma nel momento in cui l'ultima fata è prossima a fare il suo dono (probabilmente la felicità), si materializza la sinistra ed elegante strega Malefica, la quale, offesa nello scoprire di essere stata l'unica persona di tutto il regno a non aver ricevuto un invito per la cerimonia, scaglia una maledizione sulla piccola, la quale crescerà sì in grazia e bellezza, ma al compimento del suo sedicesimo compleanno si pungerà con l'ago di un arcolaio e morrà. Serena, che non aveva ancora donato niente alla principessa, ma troppo debole per sconfiggere i poteri di Malefica, tramuta la maledizione di morte che ricade sulla bambina in quello di un sonno eterno simile alla morte, dal quale solo un bacio del vero amore potrà destarla. Re Stefano ordina che tutti gli arcolai del regno vengano bruciati, ma, conscio del fatto che ciò non può bastare a fermare Malefica, affida le cure della sua bambina alle tre buone fate, che la nasconderanno in una casa nel bosco e la cresceranno come fosse loro figlia, senza però ricorrere alla magia per evitare di venire scoperte.
Proprio il giorno del sedicesimo compleanno di Aurora, però, il corvo Diablo, fedele compagno di Malefica, scoprirà l'ubicazione della sua dimora, dando alla strega la possibilità di vincere. Quel giorno è però speciale anche per l'ignara principessa, la quale, recatasi nel bosco per cogliere bacche, incontrerà e si innamorerà del principe Filippo, anch'egli ignaro di avere davanti ai suoi occhi la fidanzata di una vita e scambiandola per una contadinella. Al suo ritorno, le fate le racconteranno tutta la verità sulle sue reali origini e sulla maledizione che grava su di lei, riportandola, col cuore spezzato, al castello.
Ma la magia di Malefica è davvero potente e, ingannandola con un incantesimo, riuscirà a far sì che Aurora si punga con l'ago dell'arcolaio, cadendo nel sonno eterno. Straziate da questo evento, le fate decidono di far cadere addormentati anche tutti gli abitanti del regno. Solo il principe Filippo si salva, il quale, lontano dal regno e alla ricerca della sua innamorata, si imbatte invece in Malefica che lo imprigiona e lo deride, promettendo di liberarlo quando sarà ormai troppo vecchio per coronare il suo sogno d'amore. L'intervento delle buone fate sarà ancora tempestivo e, donando al principe la magica Spada della Verità e lo Scudo della Virtù, consentiranno a Filippo di uccidere Malefica, trasformatasi in drago.
Il principe spezzerà dunque l'incantesimo con un bacio, risvegliando Aurora, e, ora entrambi consapevoli di essere principe e principessa già promessi sposi, potranno coronare il loro sogno d'amore e vivere, come sempre, felici e contenti, vedendo uniti i regni dei loro genitori.

Tra i tanti classici Disney, credo che "La bella addormentata nel bosco" sia tra i più particolari.
Ad esempio, la scelta della protagonista. Aurora appare nel film solo per diciotto minuti, tant'è che Malefica e le fate buone si giocano il vero ruolo di protagoniste. Malefica, la strega malvagia, nasce grazie alle ricerche dell'animatore Marc Davis che, non volendo creare una megera simile alle matrigne di Biancaneve e Cenerentola, trae la sua ispirazione da un dipinto medievale che ritrae una donna elegantemente vestita, e la eleva ad uno dei personaggi malvagi più affascinanti tra i cattivi della Disney (ispirando poi il celebre "Maleficent", che vede come protagonista una particolarissima Malefica interpretata da Angelina Jolie). Anche la canzone cantata da Aurora, "So chi sei" ("Once Upon a Time") è stata poi ripresa da Lana del Rey riscuotendo un certo successo. Solo una scena sa di "già visto", ovvero il sonno di Aurora; del resto era interesse di Disney realizzare una storia con una protagonista intrappolata in un sonno, come Biancaneve.
Opera di lenta realizzazione e curata nei minimi dettagli, come tanti classici Disney, purtroppo "La bella addormentata nel bosco" inizialmente non ebbe successo e non venne mai rieditato nelle sale nel corso della vita di Walt Disney. Fu, piuttosto, il film Disney più costoso fino ad allora e venne accolto dalla critica con pareri contrastanti, che ne fece notare spesso il ritmo lento e i personaggi poco sviluppati. Fortunatamente l'opera ha mantenuto un forte seguito e viene oggi considerato uno dei migliori film d'animazione mai realizzati.

Io personalmente lo consiglio caldamente a tutti. A tratti sinistro, popolato da personaggi davvero particolari e indimenticabili, e con un'ottima colonna sonora, "La bella addormentata nel bosco" si presenta come un classico Disney a tutti gli effetti, ma veramente particolare nel suo genere.