logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Clyky

 0
Clyky

Episodi visti: 26/26 --- Voto 8
Inizialmente, l'anime non mi ha preso granché. Non so se la colpa fosse mia, essendomi poco concentrato sull'anime, ma fatto sta che non mi prendeva. Mi sembrava una trama banale, con i soliti "mostri supercattivi che odiano gli umani". Tuttavia, presto mi sono ricreduto, tant'è che le restanti diciannove puntate le ho divorate tutte di fila.
La base della storia è l'alchimia: chi ha già visto "Fullmetal Alchemist" sa già dove si andrà a parare (anche se ci sono alcune differenze tra i due anime), mentre, per chi non l'ha visto, per farla breve, si parla di esseri che hanno ottenuto l'immortalità (homunculus) e di un'organizzazione che deve farli fuori, in quanto ritenuti pericolosi poiché si nutrono di esseri umani per sopravvivere.
Ovviamente, non manca il solito ragazzo sfigato che si trova casualmente coinvolto in tutta la faccenda. Insomma, la base è la solita di tutti i classici shounen: il protagonista deve far fuori i cattivoni.
Tuttavia, la trama è curata molto bene secondo me, soprattutto perché, appena è iniziato il fattore "Ma dai, l'episodio è finito proprio ora, sul colpo di scena!", personalmente non sono riuscito a smettere di guardarlo. Combattimenti lunghi il giusto, in cui non si riesce a dire "Lui è cattivo, lui è buono" perché entrambi i combattenti "hanno ragione" dal loro punto di vista, e combattimenti simili (anche se un po' scontati, nell'anime) a me piacciono un sacco.
Il tutto poi è farcito un quel pizzico di ironia, che rende tutto molto gradevole, ed alcuni episodi con parti "di svago", dove i combattimenti mancano per un po' e si dà più importanza alle relazioni tra i personaggi.
Di punti deboli ne ho trovati due, di cui solo uno però mi sento di aggiudicarlo all'anime: i personaggi secondari non sono stati molto approfonditi.
L'altro, invece, è il solito fattore di "anime scontato", ma penso che qui sia più il genere: è uno shounen, e si sa come funzionano, ma anche se sono scontati non significa che non siano belli, a mio parere.


 0
koji_77

Episodi visti: 24/26 --- Voto 8
Introduzione.
Per caso mi sono imbattuto in questo anime e devo dire che mi è proprio piaciuto. Indubbiamente troviamo un eroe un pò stereotipato che con la coprotagonista anche come coppia non è proprio una novità però credo che meriti una chance.

Trama.
"La lega definitiva, generata fondendo l'essenza dell'alchimia porta il nome di: Kakugane!
Si attiva grazie agli istinti combattivi del suo possessore, mostrando il potenziale del proprietario in forma tangibile, tramite un'arma senza eguali Busou Renkin, l'arma alchemica." Come si evince da questa frase si parla di alchimia, scienza nata per poter tramutare il metallo in oro e destinata alla creazione della pietra filosofale che dona la vita eterna. Ogni guerriero alchemico, previo addestramento, avrà un suo kakugane che gli permetterà appunto di manifestare il suo istinto combattivo tramutandolo in un'arma o potere che dir si voglia, ognuno con le sue peculiarità e forza combattiva, questa firza si differenzia proprio a seconda del possessore del kakugane stesso.
Il nostro protagonista come spesso accade si troverà in mezzo ad una situazione quasi per caso così come quasi per caso si ritroverà a fronteggiare gli Homunculus, esseri non più umani che si sono fusi con un kakugane grazie all'alchimia. Andando avanti con la trama si scopriranno tutti gli scenari e come ognuno si collega all'altro, come e da dove nascono i kakugane e come l'alchimia possa essere una scienza spietata con chi ne fa uso senza rispettarne le regole.

Caratteristiche Tecniche.
La caratterizzazione dei personaggi, quindi non solo del protagonista come spesso succede, è molto ben fatta e per un anime di 26 episodi credo che il lavoro svolto sia ottimo. La sceneggiatura dei primi episodi può dare l'impressione che sia un anime "minore" ma continuandone la visione ci si accorge che non è così.
La colonna sonora mi è piaciuta così come le animazioni, scorrevoli non particolarmente d'impatto ma ben realizzate ed al passo con i tempi. Un design modesto, nella media degli anime contemporanei ed un finale che ho apprezzato abbastanza.

Le sigle mi sono piaciute abbastanza, in particolare la opening ha dato modo di essere apprezzata dal mio gusto personale.


 1
pein_perversus

Episodi visti: 26/26 --- Voto 7
<b>Attenzione! Contiene spoiler!</b>

Trama & Commento: 7,5 - secoli fa venne teorizzata la scienza dell'alchimia, grazie a essa gli uomini, tentando di creare la pietra filosofale, diedero forma agli esseri alchemici, misto tra macchina e organico, detti homunculus, e ai Kakugane, armi alchemiche in grado di ferire gli homunculus. Ma quest'antica scienza è andata perduta nei secoli a venire, continuando però a vivere nell'ombra e lontano dalle fonti ufficiali; segretamente da secoli un'organizzazione si occupa di mantenere e conservare i kakugane e di distruggere gli homunculus che rappresentano una vera minaccia poiché ghiotti di esseri umani.

Tra i membri dell'associazione il grado più basso è "guerriero" e la storia inizia proprio con una di questi in azione; una ragazza, di nome Tokiko, con il compito di eliminare un focolaio di homunculus in una città giapponese. A sua insaputa viene seguita dal giovane studente Kazuki, che viene ucciso durante lo scontro tra la guerriere e il mostro alchemico. Per fortuna Tokiko ha con se un kakugane recuperato nella precedente missione; decide quindi di fare tornare in vita kazuki impiantandoglielo al posto del cuore. Ben presto Kazuki si ritroverà invischiato nel mondo dell'alchimia, infatti sembra che qualcosa di malvagio si muova proprio nella scuola di Kazuki.

La trama parte più o meno così; la ricostruzione del mondo alchemico nascosto affiora lentamente e le carte di 'Busou renikin' vengono giocate un po' alla volta, ma tenendo un ritmo, dopo le prime puntate, veloce quantomeno. Distinguiamo brevemente la trama in tre parti in base agli antagonisti da fronteggiare.
Nella prima parte si ha a che fare con Chouno, uno dei personaggi simbolo dell'anime, che altri non è che un ragazzo malato fin dalla nascita al quale nessun medico ha dato speranze. Fallendo la medicina ufficiale, egli decide di provare a curarsi con l'alchimia; sfruttando alcuni studi del nonno riesce a scoprire il modo per ottenere l'immortalità: diventare un homunculus. Così, dopo vari esperimenti (gli homunculus che continuano ad apparire in città), egli è pronto per diventare un homunculus, ma il tempo stringe e i due guerrieri alchemici lo braccano, così è costretto, per salvarsi, a diventare un homunculus umano incompleto nonostante poi venga comunque fatto a pezzi dai due eroi.

Nella seconda parte, a mio avviso la più interessante, iniziano i colpi di scena. Se da un lato inizia a essere più chiara la dinamica dell'associazione degli alchimisti con l'entrata in campo di Captain Bravo, un comandante, dall'altra una nuova organizzazione di homunculus inizia a muoversi. Loro scopo ultimo è quello di risvegliare un'entità superiore sopita da anni in una cella di rigenerazione. I colpi di scena sono molteplici, si aggiungono nuovi personaggi, come i fratelli gemelli Shusui e Ouka, e c'è il ritorno di Chouno che lega le due parti tra loro dando una continuità alla storia.

Ultima parte è quella dove l'essere superiore, detto Victor, si risveglia dopo che ormai quasi tutti i membri dell'organizzazione di homuculus sono deceduti. E' un guerriero fortissimo che conserva un forte rancore verso il mondo dell'alchimia in generale e vuole distruggerne qualsiasi elemento. Anche in quest'ultima parte ci sono diversi colpi di scena e la trama s'intreccia tra la cattura di Victor e guerre interne all'organizzazione degli alchimisti, della quale vengono svelati tutti i componenti. Inoltre tutte e tre le parti sono infarcite di scene di vita scolastica di Kazuki, Tokiko e tutti i loro amici.
Purtroppo, nonostante una trama ben arrangiata e con molti punti di sviluppo, qualche cosa nel finale un po' scricchiola. Probabilmente si è cercato un lieto fine a tutti i costi anche dove non sarebbe servito. L'eroe che si sacrifica per salvare tutti non è venuto questa volta, infatti il tutto finisce con l'accordo, da entrambe le parti, di lasciarsi stare e di vivere contenti senza nessuna morte nonostante gli intenti ci fossero.

Personaggi: 8 - I personaggi protagonisti sono Tokiko, guerriera spietata, e Kazuki, normale ragazzo protagonista di molti anime con la fissa per gli allenamenti. Tra loro si instaurerà lentamente un feeling che è tutto sommato interessante seguire. Inoltre entrambi risultano, caratterialmente, veri senza cadere nei luoghi comuni ma senza nemmeno elevarsi troppo. Invece di tutt'altro tenore sono i personaggi secondari, apparentemente piuttosto stilizzati, ma che in realtà nascondono una grande personalità; un esempio è Captain Bravo, che, oltre a essere simpatico ed esuberante, si dimostra capace di una crescita interiore notevole. Quando si troverà, nella terza parte, a dovere affrontare ed eliminare Kazuki stesso non esiterà a farlo; ma, poi, quello stesso combattimento gli farà capire che è sbagliato eseguire gli ordini senza pensare e allora ammetterà il proprio errore; pronto anche a sacrificarsi per il bene della persona in cui crede espiando così il male che ha fatto. Non è forse più degno di rispetto chi pur sbagliando ammette il proprio errore ed è pronto a pagarlo caro, che chi non sbaglia mai?

Altro personaggio simbolo dell'anime è Chouno, o meglio Papillon, come vuole farsi chiamare lui, che, oltre a essere egocentrico e con un carattere piuttosto unico, ha anche un'evoluzione che da malvagio lo porterà a credere in altri valori pur mantenendo il suo stile: in pratica un personaggio che si forma ma che rimane anche sempre se stesso. Notevole.
Infine poche parole anche sui due gemelli Shusui e Ouka. Il rapporto tra loro è distorto e, a mio avviso, quasi incestuoso, tuttavia essi cambieranno dopo avere incontrato Kazuki e molti nuovi amici, passando da un mondo dove solo loro due esistevano uno in funzione dell'altro - per via della loro storia personale - a uno dove invece possono avere amici e amori sani. Questo elemento, che è comunque poco più di una sfumatura, l'ho trovato molto ben realizzato.

Grafica: 7 - Gli sfondi sono sottotono, poco particolareggiati e piatti. Invece per quanto riguarda il design dei personaggi questi sono da dividere in due parti: umani e non umani. Gli umani (Kazuki e in generale gli alchimisti e gli amici di scuola) sono tipicamente personaggi da anime senza nulla di troppo particolare se non l'assenza di carattere per quanto riguarda gli occhi, che in taluni personaggi sono particolareggiati con ombre, riflessi, mentre in altri sono semplicemente di un colore solo. I non umani, quindi homunculus principalmente, invece non sono troppo particolareggiati e risultano, talvolta, soprattutto i primi, carte di 'Yu-gi-oh'. Molto bene invece per i vestiti, i particolari e le armi dei personaggi che risultano non scontati e funzionano bene.
Un paio di note per quanto riguarda il sangue che, essendo 'Busou Renkin' un anime di combattimento, dovrebbe scorrere, mentre invece è rappresentato in modo quasi auto-censurato; infatti dopo una ferita c'è lo schizzo di sangue, ma diventa subito molto chiara la scena non mostrandoci il rosso; si poteva evitare questa scelta alzando, probabilmente, un po' il target. L'altra nota è dedicata agli sguardi malvagi dei personaggi che sono rappresentati con le pupille che diventano tre cerchietti vuoti all'interno, uno attaccato all'altro, che non rendeno molto l'idea.

Musiche: 7,5 - La opening è di buon livello, peccato che per 26 episodi gli autori ce ne abbiano messo una sola. Le ending sono due, di cui una dedicata a Pappillon. La colonna sonora è un po' sopra la media perché talvolta risulta molto azzeccata con le scene.

Animazione: 6,5 -In 'Busou renkin' accade qualche cosa di strano; è chiaramente un anime di azione/superpoteri nel quale ci sono combattimenti; però, mentre quelli che dovrebbero essere quelli finali e quindi epici vengono rimandati e quando arrivano un po' deludono, ce ne sono altri completamente a caso come se si volessero inserire per forza scene di azione in ogni episodio. La bellezza dei combattimenti e quindi anche la loro durata è data dal fatto che l'animazione è altalenante in quanto talvolta in scene come "capelli al vento" essa è ottima, quasi ti stupisci, mentre poi nei combattimenti perdi fluidità e non si capisce bene il perché. Comunque ci si salva certamente dal disastro di un'animazione impacciata poiché, usando questa strategia del rimandare e facendo combattimenti brevi o non mostrandone pezzi, si nasconde quello che probabilmente è un un deficit della serie nonostante sia del 2006.
Totale: 7,4 - Consiglio 'Busou Renkin' a tutti gli amanti del genere azione e anche a quelli cui piacciono le farfalle.


 0
__Nergal__

Episodi visti: 26/26 --- Voto 8
Muto Kazuki è il classico ragazzo liceale quando, all'improvviso, viene coinvolto in una battaglia tra guerrieri alchemici e homunculus.
Com'è facile intuire, 'Busou Renkin' non punta a creare nuovi standard per gli shounen o a innalzarsi a capolavoro del genere, ma il suo sporco lavoro lo fa, e anche bene.
La trama è piuttosto semplice ma ben costruita e anche ben narrata. Non ci sono puntate filler, la storia procede liscia dal primo all'ultimo episodio con un crescendo di intensità e azione nei combattimenti tra le due fazioni.

I guerrieri alchemici, utilizzando dei Kakugane, possono evocare delle armi alchemiche per poter sconfiggere gli homunculus, dei mostri creati dall'alchimia. Inizialmente vedremo solamente la lancia di Kazuku (piuttosto brutta, esteticamente parlando) e la "Valkirie Skirt" di Tokiko, che sinceramente non mi piaceva per niente, troppo strana e particolare, però apprezzo l'idea.
Andando avanti con la storia compariranno nuovi guerrieri alchemici sempre più forti e anche le loro armi si faranno decisamente più interessanti.

Stesso discorso vale per gli Homunculus, inizialmente dei deboli mostri, diventano sempre più forti e dotati di poteri molto interessanti. I nemici più riusciti sono sicuramente due: Papillon, la cui presenza occuperà la "prima fase" della serie - divisa idealmente in 3, in base ai nemici che i protagonisti devono affrontare - e che ci accompagnerà per tutte le puntate con il suo immancabile "fascino" e con le gag risultanti dal suo strano abbigliamento; e Victori, nell'aspetto molto simile a Broly di 'Dragon Ball', fisico scultoreo e capelli biondi stile super sayan.
I "buoni" invece sono un po' meno affascinanti, Kazuki è il solito liceale, uguale in tutti gli shounen, e Tokiko non offre molti spunti interessanti. Discorso diverso per Captain Bravo, che sa mixare perfettamente la sua vena ironica e ridicola con la serietà che più si confà a un comandante.

E' interessante notare come, arrivato a un certo punto, pensavo che la serie non avesse più spunti e invece sono stato smentito con un nuovo colpo di scena che ha reso il tutto più interessante.
Le scene d'azione, molto importanti in una serie come questa, sono ben costruite, mai così lunghe da risultare noiose ma a volte troppo brevi e frettolose nel liquidare il nemico di turno. Fortunatamente, andando avanti i nemici si fanno più tosti e così anche le battaglie.
Le animazioni, specie nei duelli, non sono delle migliori e le fasi più concitate risultano un po' confuse e non molto pulite.

Esteticamente il charachter design dei personaggi è piuttosto banale, ricalca completamente gli stereotipi del genere, a iniziare da Kazuki e dai suoi amici, per finire con tutti gli altri. Gli amici di Kazuki, sebbene ai fini della storia siano inutili, creano divertenti siparietti che riescono a stemperare l'atmosfera suscitando anche qualche risata.

Parlando del comparto sonoro non si può non citare la bellissima opening, perfettamente in tono con le caratteristiche della serie così come il resto della colonna sonora, molto ben realizzata e coinvolgente.
'Busou Renkin' non è un capolavoro, è vero, ma è comunque un'ottima serie che merita di essere vista, perlomeno da tutti gli appassionati di shounen. Il finale è piuttosto scontato e un po' banale ma nel complesso un 8 se lo merita pienamente.


 0
Luna-chan

Episodi visti: 26/26 --- Voto 8
Busou Renkin per me è un anime fantastico e pieno di azione. Secondo me non lo si può descrivere diversamente.
La storia inizia con il nostro protagonista che per salvare una ragazza sconosciuta finisce con il perdere la vita. La morte per lui però sarà solo l'inizio. La ragazza salvata è infatti un guerriero alchemico che, impressionata dal gesto eroico del ragazzo, decide di donargli un Kakugane inserendoglielo al posto del cuore.
Da qui inizia l'avventura che porterà Kazuki a diventare anch'egli un guerriero alchemico, deciso a sconfiggere gli Homunculus e a difendere il genere umano.

Devo dire che questa serie, seppur breve, mi ha veramente colpito. Riesce a passare da momenti comici, che rasentano il demenziale, ad attimi di suspance per finire con momenti più che commoventi.
L'amicizia che s'instaura tra Kazuki e il suo più acerrimo nemico, a mio parere, è veramente stupenda. Tra i personaggi migliori però bisogna assolutamente nominare Capitan Bravo e Papillon, che riescono a dare quel tocco di demenziale che altrimenti, fosse mancato, avrebbe reso l'anime anonimo e insignificante.
Busou Renkin è un anime assolutamente da consigliare quindi a chiunque abbia voglia di un po' d'azione condita con tante risate.


 1
Manuel

Episodi visti: 26/26 --- Voto 5
Brevemente, è il solito anime d'incontri "spammosi" che non mostrano nulla, con dialoghi inutili, sentimentalismo inesistente, intelligenza manco a parlarne, che inizia e finisce in modo ampiamente prevedibile.
Andando nel dettaglio inizio con il dire che il disegno è piacevole ma si nota davvero che all'inizio è molto più curato (primissime puntate), anche per la qualità dei "mostri", e poi invece va scemando di brutto con dei cali davvero pietosi. I combattimenti a livello artistico non offrono nulla, all'inizio prometteva bene (speravo in uno Scryed) ma poi si risolve tutto, e dico TUTTO, con il protagonista che urla sempre più forte per battere il nemico. E gli altri personaggi, soprattutto gli amici di Kazuki (di scuola) scompaiono immediatamente.

Zero caratterizzazione, impossibilità d'identificarsi con uno qualsiasi dei suoi elementi elementi, l'anime è inoltre ricco di puntate davvero inutili, con parecchie ripetizioni d'immagini, e di un sentimentalismo che non è adatto nemmeno per i bambini perché davvero banale e scontato.
Le musiche non mi hanno ispirato nemmeno un pochino, le voci sono sempre all'altezza ma è tutto il resto a mancare ed è un vero peccato perché il cattivo di turno (eterno rivale del protagonista) poteva essere qualcosa di davvero decente, e la storia aveva spunti dignitosi attorno ai quali svolgersi; ma viene perso tutto concentrandosi unicamente sul nuovo nemico che compare e deve essere eliminato.
Non è affatto splatter e non ci sono scene cruente (ok forse quella quasi finale, ma è anche censurata); gli autori volevano creare del sentimentalismo vero tra il protagonista e la ragazza che incontra a inizio anime, ma non ci riescono minimamente (e anche qui, poteva essere una bellissima storia d'amore).

Insomma, non solo sa di già visto, ma è anche realizzato con i piedi, non vado sotto il 5 come voto perché in fondo ci sono elementi che, lavorati in maniera diversa, avrebbero dato un risultato davvero eccellente. Se decidete di guardarlo sarà dura seguirlo fino all'ultima puntata.
Ultima nota dolente, anche se l'anime è incentrato su una storia inverosimile (poteri alchemici conferiti da alcune pietre apposite) gli autori si sentono autorizzati a creare scene ancora più surreali e banali (scontri che durano mesi, interi dialoghi mentre si sferra UN fendente, arrivare sulla luna in un attimo... e tante altre cose): cose che potevano e dovevano risparmiarsi; se si fossero concentrati molto di più sui traumi di alcuni personaggi sarebbe stato un prodotto migliore.
Sconsigliato.


 0
Papiyon Obsession

Episodi visti: 26/26 --- Voto 10
Un anime praticamente perfetto. Il più bello che ho visto fino ad ora.
Trovo che sia giustissima la psicologia dei personaggi, motivata dalle rispettive esperienze, fantastica la caratterizzazione.
Perfino i protagonisti non sono scontati. Mi è rimasto molto impresso l'atteggiamento di Kazuki nei confronti di Papillon, cosa che non succede in nessuno degli altri manga che ho letto. Anche l'atteggiamento dell'ultimo è incomprensibile all'inizio, ma secondo me la scelta di "trasformarlo" ha dato ottimi risultati.
Lo stile è essenziale, tuttavia non privo di particolari e non sempre semplice da applicare.
La trama è articolata, eccellente. In 26 episodi Watsuki è riuscito a creare parecchie situazioni complesse, e soprattutto a risolverle.
Le armi mi piacciono molto, soprattutto perchè rispecchiano i pensieri dei rispettivi personaggi, trovata interessante.
Direi che anche il lato inusuale che ha preso l'"alchimia" mi è piaciuto molto. Dà di misterioso, di tecnologico, non di magia come ho visto in altri anime.
I personaggi sono interessanti, soprattutto per il loro passato. Watsuki non ha commesso errori nell'assegnarlo. Ad esempio, Kazuki (buono) è un ragazzo normale, come tutti gli altri; Papillon ha una storia alle spalle, decisamente struggente, e le sue azioni e il suo pensiero sono dovuti, per l'appunto, alla sua storia. Giustissimo. E anche questo è un particolare che non è evidenziato spesso.
Insomma, è un anime che fa crescere di pensiero, fa cambiare varie opinioni, fa riflettere.
Lo consiglio vivamente a tutti.


 0
Great_Fabri

Episodi visti: 26/26 --- Voto 8
La storia inizia quando Kazuki Muto cerca di salvare una ragazza. Vedendola in difficoltà para il colpo di un Homunculus, metà serpente e metà uomo, usando il suo stesso corpo come scudo e facendosi trafiggere il cuore. La ragazza "Tokiko", per pura bontà d'animo concede un kakugane (requisito in una missione precedente) a rimpiazzo del cuore di Kazuki,che riesce a tornare in vita pensando che sia stato solo un brutto sogno. L'incontro con Con il presunto professore,che si scopre l'homuncolus della sera precedente gli fa tornare tutto in mente, realizzando che con la sua nuova vita donatagli da Tokiko,ora deve proteggere la sua scuola e la sua città. In seguito si scoprirà l'esistenza di due organizzazioni in perenne lotta fra esse (L.E.X. e il Reggimento) ma quando quella malvagia viene sconfitta appare un essere supremo (Victor I, un ex guerriero alchemico ferito mortalmente in un duello e rianimato con un kukagane nero "pietra filosofale sperimentale" che dopo 100 anni di "convalescenza" torna a seminare terrore e distruzione. Questa situazione causerà un conflitto ideologico in Kazuki che lo farà schierare anche contro il Reggimento,che cerca di ucciderlo,temendo che alla fine Kazuki possa diventare come Victor I dunque Victor II (visto il numero seriale del kukagane nero nel petto di Kazuki). Alla fine si cela un finale veramente inaspettato con dei risvolti (che personalmente sono sembrati un po' troppo smielati) esaurienti. In sole 26 puntate la storia è stata egregiamente gestita e qualitativamente la grafica è ottima. E' un anime che sento di consigliare come fu consigliato a me. Spero questa breve recensione della trama vi aiuti a farvi un'idea della serie.

P. S.
Piccole curiosità:
Nell'episodio 8 Tokiko viene curata dalla sorella di Kazuki Muto e fasciata in modo da assomigliare a Makoto Shishio di Rurouni Kenshin.
Mentre nell'episodio 10 c'è un altro riferimento a Kenshin. Infatti l'arma di Shuusui, un seguace degli Homunculus, si chiama Sword Samurai X e Samurai X è il titolo con cui è conosciuto Kenshin Samurai vagabondo negli Stati Uniti d'America.

robybard

 0
robybard

Episodi visti: 26/26 --- Voto 10
Grandioso! Fantastico! Stavo quasi per lasciarmi convincere da qualche brutta recensione, invece meno male che ho deciso di vederlo! Davvero bellissimo! Strutturato con intelligenza in modo da sfruttare tutti i personaggi: l'ambiguità di Chouno è divertentissima, la timidezza di Tokiko dolcissima, la spigliatezza di Mahiro strappa sempre un sorriso, la schiettezza di un "certo" maledetto pupazzo volante è disarmante XD! Gli amici sono uno spasso! Il tema è decisamente intrigante e spesso crudo, soprattutto la scena finale di "qualcuno" che mangia un pezzo di essere umano, ma il tutto è fatto in maniera davvero adulta ma non splatterosa XD
Ragazzi, questo anime è stato un fulmine a ciel sereno e mi ha coinvolto tantissimo, soprattutto per la colonna sonora molto toccante. Oltretutto il finale giusto, che tutti vorrebbero vedere più spesso...ma non svelo nulla altrimenti rovinerei tutto!! Solo un consiglio: per gli amanti del genere, da vedere assolutamente in lingua originale! I doppiatori giapponesi sono stati maestosi a mio parere, all'altezza delle scene e dell'intensità delle emozioni del momento. Non so se sia disponibile in italiano o altre lingue, ma il mio consiglio è vedetelo in jappo!

Nagisa

 0
Nagisa

Episodi visti: 2/26 --- Voto 9
Busou renkin è un solido anime con ottimi personaggi (specialmente Kazuki il protagonista principale che è davvero simpatico), un animazione dettagliata, e una trama interessante,anche le musiche non sono da meno,basti ascoltare l'opening theme. Basato su un fumetto di Nobuhiro Watsuki (quello di Kenshin samurai vagabondo) che presto verrà pubblicato anche in Italia, l'anime pur non essendo un capolavoro, è un piccolo gioiello nel suo genere capace di appassionare fin dal primo episodio rispecchiando tutti quei classici elementi presenti in un tipico shonen.

danteale83

 1
danteale83

Episodi visti: 26/26 --- Voto 4
Scarso...davvero scarso. Già l'inizio di questo anime non prometteva affatto bene e i pochi momenti degni di nota tentano invano di far salire la qualità di un prodotto che puzza di già visto da un chilometro di distanza. Basta, davvero, BASTA con questi anime in cui i "cattivi" si tramutano improvvisamente in dei completi idioti rivelando all'avversario i propri punti deboli, come se ad esempio uno dicesse "ha ha ha! sono immune ai tuoi attacchi, perché la mia arma può fare questo questo e quest'altro!!!"...cosicché l'avversario può cambiare strategia e vincere. Che tristezza!!!
La storia è piuttosto patetica, ma riesce spesso ad illudere lo spettatore che possa essere qualcosa di originale.
Appena sufficienti le animazioni, inutili le musiche, pessimi i personaggi (Papillon su tutti...peccato...davvero ottimo come caratterizzazione, ma per il resto è...inquietante), fra i quali si salva in corner solo Victor, il "cattivo", mentre gli altri sono quasi tutti i soliti stereotipi degli anime per ragazzi o più semplicemente non servono a nulla. Il protagonista è il solito bonaccione che vuole bene a tutti e protegge tutti, ma che per fortuna non è "sentimentalmente idiota" come tanti protagonisti di anime (chi ha detto Ichigo? Come scusa? Ranma?).
Insomma, la solita minestra riscaldata. Un anime per ragazzi come tanti altri, nel quale i pochissimi bei momenti (e lo sono davvero) vengono sommersi dalla pateticità dell'intero contesto.
Peccato.


 0
Daromamaro

Episodi visti: 26/26 --- Voto 8
Questo anime non posso dire che sia al livello di altri, però ha la capacità (secondo me) di trasmettere le emozioni dei personaggi allo spettatore. C'è anche da dire che questo anime coinvolge molto con il tema del giusto e dello sbagliato, che fa riflettere su molti aspetti che si dovrebbero prendere più spesso in considerazione. I personaggi hanno caratteristiche tutte loro e, parlando della trama, penso che non sia affatto banale come potrebbe sembrare a prima vista: viene utilizzata molto l'espediente dell'inaspettato verso lo spettatore, che crede di conoscere la situazione quando invece viene tutto frainteso, proprio come vuole l'autore. Tutto verrà poi chiarito sempre più avanti nella storia, con situazioni che solo alla fine dell'anime permetteranno di capire la situazione di ogni personaggio e ciò che lo ha portato a fare determinate scelte.


 0
masmau

Episodi visti: 26/26 --- Voto 7
Quest'anime è molto carino. Lo avevo annoverato inizialmente tra i miei preferiti, ma, dopo un inizio spettacolare, l'anime nella fase di mezzo è calante dal punto di vista della trama, per poi riprendersi più che bene nella parte finale! Un anime bello, specialmente per quelli come me che nutrono interesse per qualunque cosa parli di alchimia, ma la storia poteva essere strutturata e curata in modo migliore. Divertenti le poche gag e anche lo strampalato amico/nemico Chono, spettacolare la caratterizzazione di Tokiko e il conflitto interno del protagonista Kazuki! Beh, da vedere e aggiungere alla propria lista di anime.

Mumba

 0
Mumba

Episodi visti: 26/26 --- Voto 9
La trama è già stata anticipata dagli altri recensori, quindi mi limito ad un commento veloce. Storia nella media, combattimenti coinvolgenti, personaggi principali interessanti (Tokiko <3), realizzazione tecnica più che buona. I pregi maggiori di questa serie sono la scorrevolezza, il livello qualitativo costante e la capacità di spingere lo spettatore a proseguire nella visione. Quest'ultimo fattore è decisivo nel determinare il mio voto (che è nove solo perché l'anime perfetto non esiste).

In definitiva: anime decisamente consigliato.

Koji_77

 0
Koji_77

Episodi visti: 26/26 --- Voto 8
"La lega definitiva, generata fondendo l'essenza dell'alchimia porta il nome di: Kakugane!
Si attiva grazie agli istinti combattivi, mostrando il potenziale del proprietario in forma tangibile, tramite un'arma senza eguali: Busou Renkin, l'arma alchiemica."

Questa frase iniziale del 3° episodio mi è piaciuta molto pertanto l'ho riportata.
La recensione di Tokiko la condivido molto specialmente per i punti riguardanti la diversità di questo anime rispetto a degli shonen o altro di simile.

La sue peculiarità sta sicuramente nella sua narrazione, sempre crescente così da farlo sembrare quasi banale all'inizio ma alla fine non riesci più a staccarti dallo schermo perché ne vieni rapito. Gli scontri seppur ben realizzati (a parte i finali contro Victor che mi sono sembrati un po' esagerati tipo dragon ball con Cell) non sono di certo il fulcro di questo anime e soprattutto non si scontrano per decine e decine di episodi, noiosi questo tipo di anime per il mio gusto personale.

Tornando a noi l'anime vanta una buona regia ed un buona sceneggiatura nonostante la non originalità legata al genere in se, direi che la parte centrale dell'anime sarebbe un 10 però l'inizio e poco prima della fine un 6 la media fa 8 e questo credo che sia un buon voto.
Un anime godibile un po' per tutti i gusti anche a chi piacciono le serie sentimentali, se superate i primi episodi vi assicuro che non ne resterete delusi, poi per carità i gusti son gusti ;)
Dimenticavo anche il finale non è del tutto scontato e non mi è dispiaciuto a parte alcune cosine che non posso dire altrimenti vi rovinerei la visione ;)
Alla prossima
Koji_77

Tokiko

 0
Tokiko

Episodi visti: 26/26 --- Voto 10
La prima impressione che ho avuto dalle immagini è stata quella del solito shonen d'azione (che io solitamente apprezzo) che non offriva nessuna novità e guardando il primo episodio quel che pensavo è stato ampiamente confermato: armi personalizzate per ogni personaggio e neanche tanto belle, mostri che si nutrono di esseri umani; ho avuto proprio quella sensazione di già visto e rivisto. Neanche si poteva dire che, prendendo parecchio spunto da altri anime, fosse migliore per combattimenti o armi dai particolari poteri perchè non è questo il caso.
Con questi presupposti del primo episodio tutto mi faceva pensare di lasciar perdere questo anime tranne una frase di un recensore. Così ho continuato a seguirlo e più andavo avanti più desideravo continuare a vedere sempre più episodi fino a guardare gli ultimi 10 in un solo giorno.
Ma voglio mettere bene in chiaro le cose: se desiderate vedere scontri mozzafiato che si susseguono di continuo forse non è il caso che lo vediate perchè qui non ci sono.
Quello che mi ha fatto apprezzare così tanto questo anime è come è stato strutturato, il rapporto tra i due protagonisti e l'ilarità che mi hanno trasmesso le situazioni che facevano da intermezzo con quelle di azione e drammaticità.
Parlando della struttura voglio specificare cosa intendo: spesso negli shonen d'azione viene dato molto risalto ai combattimenti che possono durare anche parecchi episodi ma che, anche se aumentano la suspance, a me personalmente capita di perdere interesse volendo una conclusione più rapida; qui invece gli scontri non durano mai più di uno o due episodi poichè più importante della battaglia sono le implicazioni dietro essa.
Altra cosa positiva è che i protagonisti sono solo in 2 invece dei gruppi numerosi di combattenti presenti in altri anime che implicano, si una più facile identificazione con almeno un personaggio, ma anche un maggior numero di scontri molti dei quali io spesso preferirei saltare. Questo perchè difficilmente riesco ad affezionarmi ai personaggi meno importanti.
In conclusione per quanto possa essere banale la trama di Busou Renkin, le situazioni che sono riusciti a creare in questi 26 episodi (secondo me perfetti come numero) hanno reso quest'anime uno dei più belli che io abbia mai visto.
Trama=6.5/10
Caratterizzazione=20/10

Sigfriedo

 0
Sigfriedo

Episodi visti: 26/26 --- Voto 10
Bellissimo anime, strutturato in un crescendo di azione/emozione, devo dire che gli intervalli comici degli amici di Kazuki sono davvero esilaranti, gli scontri sono bellissimi anche se in genere sotto il profilo prettamente estetico non è ad altissimi livelli.
I rapporti tra i personaggi vengono via via sviluppati in modo eccellente.
Bellissima la seconda parte dell'anime ( dalla 16 in poi) che cambia completamente il soggetto iniziale senza nulla togliere all'anime.
Le ultime tre puntate sono qualcosa di eccezionale, veramente bellissime.
Lo consiglio a tutti coloro che hanno amato la prima stagione di Bleach, e che apprezzano i personaggi ben descritti e con molteplici sfaccettature ( Papillon su tutti).
Un bel 10/10

Karasu

 0
Karasu

Episodi visti: 26/26 --- Voto 9
Una vera sorpresa, Busou Renkin è un ottimo anime, in sole 26 puntate riesce a sfruttare un po' tutte quelle cose che tanto fanno apprezzare al pubblico prodotti come Naruto e Bleach.
La stori all'inizio è un classico, si presentano i mostri di turno (homuncoli), arriva l'organizzazione segreta che li combatte, e il tipico studente normale si ritrova preso nel mezzo... però, man mano che le puntate vanno avanti le cose cominciano a cambiare, a farla da padrone non sono più scontri pirotecnici contro mosti senza cuore (per carità sempre presenti) ma piuttosto i conflitti interiori dei vari personaggi, come nelle MIGLIORI puntate di Naruto se mi capite.
Tecnicamente non ci si può lamentare lo stile di disegno non è nulla di innovativo, ma le animazioni di buona qualità abbondano e non solo nei combattimenti.
In conclusione, nel suo genere Busou Renkin eccelle e si merita onestamente un 9 pieno, consiglio a tutti, specialmente a chi di solito non apprezza questo tipo di anime, di dargli una possibilità, 26 puntate scivoleranno via come nulla!

the last wizard of the century

 0
the last wizard of the century

Episodi visti: 26/26 --- Voto 9
Un anime sorprendente ^_^. Sia chiaro: non ha praticamente niente a che fare con l'alchimia, tranne qualche nome, ma niente più. Apparte questo, ha una trama che prende sempre di più, anche se dalle prime puntate non sembrerebbe: i protagonisti sono "alchimisti guerrieri" e in particolare Mutou Kazuki e Tokiko. La storia iniziale (due alchimisti che hanno la missione di proteggere la città da un malvagio creatore di homunculi) viene arricchita con particolari che rendono la storia sempre più interessante (tanto che ad un certo punto cambia proprio la centralità della storia, cioè l'obiettivo centrale), non mancano inoltre delle simpatiche gag tra compagni di scuola. Per quanto mi riguarda, ho trovato molto simpatico Captain Bravo, anche se ce ne sono diversi, compreso il protagonista. Ho aspettato di vedere la fine prima di recensire perchè il finale di questo anime poteva dargli un voto in più o in meno. Devo dire la verità, c'erano tutti i presupposti per una grande battaglia finale che non c'è stata, però comunque il finale è comunque molto buono.

Ho un'ultima cosa da dire: il manga è stato scritto dalla stessa persona che ha inventato Kenshin, e questo dovrebbe bastare a far venire a molti un pò di curiosità, perciò penso che dovreste dargli un'occhiata, e non fermarvi alle prime puntate.

Brutal

 0
Brutal

Episodi visti: 8/26 --- Voto 9
Aaah finalmente l'alchimia! Pensate, giurerei persino di aver visto un personaggio di full metal alchemist nella sigla di apertura, forse un'allucinazione?

Sto seguendo le puntate su youtube, e devo dire che l'anime non è niente male. Dato che nessuno ha ancora inserito la trama accennerò io qualcosa.

Un giorno, (l'ennemiso) ragazzo di scuola superiore giapponese, cerca di salvare una ragazza da un raccapricciante mostro, ma viene ucciso da questi in malo modo. La ragazza però è in realtà un'alchemist warrior (o una cosa del genere), e dopo aver ucciso il mostro, presa da compassione (e forse anche intuendo che salvare il protagonista permetterà all'anime di proseguire) decide di ridargli la vita infondendo nel suo corpo uno strano artefatto che prende il posto del suo cuore. Da quel momento quel ragazzo sarà a sua volta un guerriero e la aiuterà a combattere questi mostri fatti con l'alchimia che solo di alchimia possono morire (del resto, si sa, chi di alchemia ferisce...).

La seria ha una certa dose di demenzialità, che la rende abbastanza godibile e strappa più di un sorriso e devo dire che mi ha appassionato facilmente.
La consiglio a tutti!