logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Gakuto25

Episodi visti: 1/1 --- Voto 5
A dirla tutta è un po' difficile trattare questo film come Dragonball (quello vero e che conosciamo tutti). Questo è un film americano, quindi di conseguenza hanno l'abitudine di cambiare qualcosa nel film e in questo caso hanno cambiato tutto. Se fosse un anime, questo film sarebbe un OAV di poco successo perchè ha una storia a parte. Nel film ci sono ovviamente gli effetti speciali, i momenti comici che vive Goku e i momenti di combattimenti.
Dell'opera originale in questo "live action" rimane ben poco perchè tutto quello che si sapeva, qui viene totalmente azzerata. I personaggi sono rielaborati tranne il protagonista Goku e suo nonno che sono rimasti piú o meno uguali e in questo caso, Piccolo purtroppo è uscito male perchè sembra una brutta copia di "The Mask". Quindi non contando il titolo sarebbe un film da sei ma vedendo tutti gli elementi all'interno purtroppo il voto si abbassa.


 1
SmartGuy89

Episodi visti: 1/1 --- Voto 5
Per alcuni, 5 come voto al primo "cinemanga" di Hollywood potrà sembrare esagerato, ma per me no!
Il problema di "Dragonball Evolution" per me è quello della trama, dello svolgimento della storia: è una vicenda che si sviluppa in modo troppo rapido per essere goduta e che finisce col non dare il giusto spazio ai vari personaggi, specie all’antagonista, non tanto le modifiche alla mitologia di "Dragonball", perché (ahimè) quelle erano da fare. Quattordici anni di visione di cinecomic mi hanno infatti insegnato che una certa dose d’infedeltà è necessaria, se vuoi dare a un film tratto da un fumetto una bella storia per il grande schermo.
Nel caso di "Dragonball Evolution" questa cosa era aggravata dalla distanza culturale fra il media di origine e il Paese di produzione del film: tali occidentalizzazioni erano necessarie, se si voleva fare un film all'altezza dei cinecomic Marvel, altrimenti sarebbe risultato ancora più trash!
Con "modifiche che erano da fare" intendo: la scelta di Piccolo come antagonista (un Pilaf o un governatore Red sarebbero stati poco credibili: il primo perché è troppo comico, il secondo perché è un cattivo che vuole solo diventare più alto per essere più credibile come leader del mondo... si commentava solo); un Genio della Tartaruga meno fissato con i corpi femminili, che si limita a leggere l'edizione per collezionisti di "Bikini Magazine", perché anche un maestro Muten troppo feticista avrebbe influito negativamente (personaggi del genere stanno bene in film come "American Pie", vedi Steve Stifler per esempio); il carattere di Goku, perché (tralasciando l'età, dato che nel film del 1990 Goku è molto più grande che nel fumetto) un Goku troppo bambinesco e irresponsabile (com’è il Goku che tutti amiamo, quello a cui Chichi deve mettere i piedi in testa ogni volta) non avrebbe retto il confronto con il Peter Parker di Tobey McGuire (ricordiamo che all’epoca si parlava di "SpiderMan 4", un rivale non da poco per il nostro Saiyan), perché sarebbe risultato troppo stupido e ridicolo!

Personalmente, spero ancora in una versione director’s cut di questo primo "cinemanga" hollywoodiano. E, se non fosse possibile, spero che future trasposizioni (pur occidentalizzate e rese più serie dove serve) del franchising possano offrirci storie magari non fedeli all’opera di Toriyama come svolgimento, ma belle e ricche di azione, all’altezza dei film degli "Avengers".


 0
Clickarot26

Episodi visti: 1/1 --- Voto 2
Ho visto questo film molto tempo fa e finalmente riesco a farci una recensione.
Io, da fan di "Dragon Ball", dopo questo live action mi sono sentito preso in giro; la prima cosa che ho detto è: "Questo non è Dragon Ball". Personaggi poco somiglianti, ma che dico poco, per nulla somiglianti ai personaggi del manga: Goku addirittura in questo film è un liceale, mentre sappiamo tutti che è un "bambino" con la coda che viveva con il nonno. Oltre a questo ci sono altre incongruenze, ad esempio Pual non esiste, il Maestro Muten non vive su un'isola, e soprattutto non ha la barba e non è calvo, Bulma è una parente alla lontana di Lara Croft, la famosissima Kamehameha dire che è fatta male è riduttivo, il nonno di Goku viene ucciso da Piccolo... e queste sono solo alcune delle cose che non vanno in questo live action.
Il creatore di questo pattume non ha neanche visto un episodio o letto un volume di "Dragon Ball", ma ha solo sfruttato il nome di uno degli anime più famosi per guadagnarci, e faccio fatica a credere che Toriyama abbia dato il consenso a una cosa del genere.
Sconsiglio la visione ai fan della serie che, come me, hanno amato le avventure di Goku e i suoi amici.

Voto: 2, solo perché gli effetti speciali non sono tutti da buttare


 3
Ransie Carter

Episodi visti: 1/1 --- Voto 5
Giusto per curiosità, prima di recensire ho voluto dare un'occhiata alla media dei voti. Chissà perché non mi sorprende il fatto che la media sia così bassa. È davvero necessario dunque pubblicare un'ennesima recensione su quello che è stato uno dei peggiori abbagli della storia?
Bah, forse il mio parere porterà una o due considerazioni in più. L'unico modo per non scaraventare la televisione fuori dal balcone, o preparare una spedizione punitiva verso i geni che hanno prodotto questa cosa... è non essere un fan accanito di Dragon Ball. E se non si è proprio fan è anche meglio. Non che Dragon Ball sia poi questo gran capolavoro. Parlo sia della storia (Viaggio in occidente è una delle opere che è stata più sfruttata per gli adattamenti anime), che dei disegni (Avete mai notato le orecchie? Dumbo, fatti più in là: abbiamo Dragon Ball!).
Scusate la cattiveria, ma veramente, ci sono alcuni tratti che proprio mal sopporto. E le orecchie a sventola ed esageratamente grandi, mi scombussolano non poco.

Abbiamo un certo Goku, abbiamo le sfere del drago e abbiamo un tale di nome Piccolo. Ci sono altri tizi con nomi già noti, ma basta. Attacco alieno, sfida contro il tempo... la solita roba.
Per recensire DragonBall Evolution non hai bisogno di troppe parole. Meno se ne parla e meglio è.
Come film, come effetti speciali e reparto musicale, non è completamente da buttare. Non è un capolavoro, non è un lavoro eccelso. Ma riesci a guardarlo. Riesci a guardarlo se non pensi al fatto che è un adattamento hollywoodiano di una delle saghe più conosciute al mondo. Che poi tutta questa bellezza Dragon Ball non è, almeno per la sottoscritta.
Come tutti l'ho guardato da bambina, non mi son persa una puntata, ma a distanza di anni mi chiedo perché mi piacesse tanto. Ah già, non c'era niente di meglio!
La trama è parecchio confusa, e non parliamo dell'onda energetica, mi rifiuto di chiamarla kamehameha... lo sviluppo è quello che è, i buchi ci sono.
Il Goku liceale mi ha strappato qualche risata.
Hanno preso la base dei classici teen drama, e ci hanno aggiunto lo scimmiotto alieno che tutti noi conosciamo.
Con questo direi che ho concluso. Tutto sommato, direi che un 5 glielo posso attribuire.
Film da vedere senza pretese, e senza l'assurda idea di trovare Dragon Ball. Per quello esiste il manga, le serie animate e i noiosissimi lungometraggi.


 1
SinA1991

Episodi visti: 1/1 --- Voto 3
Dragonball Evolution, pellicola live action del 2009 prodotta dalla 20th century fox, è un tentativo di trasporre la celebre opera di Akira Tiriyama, Dragonball, in un film con attori in carne ed ossa.

Considerando il paragone diretto fra questo film e la controparte originale, cartacea od animata che sia, si dovrebbe semplicemente annoverare Dragonball Evolution nell'olimpo degli "epici fallimenti", da condannare all'oblio, senza attenuanti. Ma poichè è sbagliato valutare un'opera procedendo per paragoni, è possibile provare una analisi più oggettiva.

La trama è liberamente presa (e sottolineo liberamente) dall'originale Dragonball; risulta abbastanza scorrevole, priva di effettivi colpi di scena (tranne uno, sulle reali origini del protagonista, ma è così lasciato intuire che non genera il benchè minimo stupore) e complessivamente lineare. Il problema è che vi sono alcuni "buchi narrativi" che, seppur non vistosi, rendono lo svolgiment delle vicende parzialmente forzato. L'uso copioso di deus ex machina, ovvero di accadimenti provvidenziali per far proseguire la trama, lascia poi una sgradevole sensazione di "binari già predisposti". Il risultato complessivo è abbastanza scialbo.

Gli attori danno una prova recitativa sufficiente, e tutto sommato accettabile. Pur rimanendo su livelli "da B-movie", caratterizzano abbastanza bene i personaggi, con un discreto pathos ed una empatia altalenante, ma presente (almeno nelle scene più importanti).
Gli effetti speciali risultano invece insufficenti. Il film è una produzione ad alto Budget, è un film di Holliwood, e l'anno di produzione è il 2009; ma esistono produzioni, addirittura semiamatoriali, che sono riuscite ad ottenere risultati migliori, e questo non è accettabile.
Nota positiva per il parlato italiano, che riconferma la bravura della scuola di doppiaggio nostrana. Non risolleverà le sorti della valutazione, ma vale la pena sottolinearlo.
Le musiche sono funzionali, senza infamia nè lode; tutto sommato, non ci sono vere critiche da fare, su questo versante.

La valutazione finale, che stigmatizza in un numero tutto quello che si potrebbe dire, in casi di questo genere risulta molto complicata. E' un'opera insufficiente, ed il fatto che le pecche si distribuiscano su tutti i fronti, con un accanimento particolare in trama ed effetti speciali, rende l'insufficienza grave: una storia di combattienti, dove le carenze sono nella storia e nei combattimenti, non può prendere grosse valutazioni.
Il voto più oggettivo sarebbe un 4, ma ho deciso di attribuirgli un 3 a scopo polemico e vessatorio. In altri termini, il film è da quattro, ma merita un tre perchè ha l'ardire di definirsi una trasposizione di Dragonball; è una arroganza che doveva pesare, in qualche modo.

P.S.: applausi scroscianti per la realizzazione di quello che, nella mente del regista, dovrebbe essere una fusione fra Al Satan e Piccolo. E' così trash, che strappa più di una risata!


 2
Julaaar

Episodi visti: 1/1 --- Voto 1
Penso che tutti conoscano "Dragon Ball", che nel bene o nel male ha costituito una delle basi dell'infanzia per la maggior parte di noi. Ebbene, qui ci troviamo di fronte a "Dragon Ball Evolution", un live-action americano ispirato dall'opera di Toriyama, che non so per quale assurdo motivo ha dato il permesso di stuprare in un modo così orribile.

Questo film è il classico esempio di "facciamo una por**ta colossale, tanto basta solo il nome a tirare avanti il film", e quindi non ci si è impegnati nemmeno un poco nel creare questo prodotto imbarazzante.
Chiariamoci subito, il film praticamente non segue quasi per nulla la storia a cui si è ispirato, tranne per il nome dei personaggi principali e la presenza delle sfere del drago. Tutto il resto è una violenza mentale per ogni fan di "Dragon Ball", anzi direi per ogni persona visto che anche se il film si intitolava "Jack alla ricerca delle magiche sfere" il contenuto è così scarno e inguardabile come pochi film ci riescono.

Se parliamo dei personaggi e delle ambientazioni viene da piangere. La storia sembra ambientata in America e ci troviamo di fronte a un Goku che va al liceo, trasformando già il titolo in un film adolescenziale medio. I personaggi sono fra i più brutti e snaturati mai visti sia dal punto di vista fisico sia da quello caratteriale. Sono così orribili da non sapere nemmeno da dove iniziare, quindi per non sprecare l'intera giornata farò l'esempio che mi ha lasciato più di stucco fra i personaggi: il maestro Muten. Questo personaggio dovrebbe avere almeno l'età del nonno di Goku, invece qui ci ritroviamo con uno così giovane che fra poco rischia di essere coetaneo del nostro protagonista.
Se volessi l'elenco sarebbe praticamente infinito, da Goku che è uno studente teenager al posto di essere un bambino senza istruzione alla scelta di come rappresentare Bulma, Yamcha e Piccolo.
Con "grande sorpresa" il film è stato un gigantesco flop, quindi probabilmente il mondo è salvo da possibili sequel di questo prodotto inguardabile.

Mi tocca quindi dargli un uno immeritato, nel senso che dovrebbe ricevere molto meno. Film sconsigliato non solo ai fan, ma a qualsiasi persona che ha voglia di vedere qualcosa di decente. Può essere consigliato solo a un genere di persone: gli amanti del trash.


 6
Sonoko

Episodi visti: 1/1 --- Voto 4
Come altre opere giapponesi (v. per esempio "Ju-On", di genere horror, ma anche diverse altre) anche "Dragon Ball" ha avuto infine il suo remake americano. Solo che mentre in altri casi ci sono stati buoni risultati, v. "Hachiko", con Richard Gere, o anche accettabili, v. il remake di "Ju-On", che comunque è riuscito meno convincente dell'originale, per "Dragon Ball" più che di evolution si dovrebbe parlare di una regression, oserei dire una caduta a picco fino a toccare il fondo.
In una trama che mescola un po' i personaggi di DB e DBZ (Piccolo, appunto), il simpatico e candido Goku si ritrova magicamente trasformato nel classico adolescente americano pieno di ormoni - un inquietante incrocio fra Dylan di "Beverly Hills 90210", per via del capello ribelle, ed Edward di "Twilight" per i super poteri, che per corteggiare la bella della scuola lascia solo il nonno il giorno del compleanno. Muten ha perso tutta la sua vena di comicità che lo ha reso mitico e si ritrova con una folta chioma, il povero Yamcha è stato ridotto a una specie di tamarro dai capelli ossigenati e anche Bulma e Kiki non sono più le stesse. Ah, una chicca per il pubblico femminile: fra i personaggi secondari appare un attore che fa parte del cast di "Beautiful", magari qualcuna l'ha riconosciuto!

Mi viene spontaneo chiedermi se chi ha realizzato questo film ha letto davvero il manga originale, in ogni caso le scene di combattimenti ci sono, dunque la definizione di "fantasy con arti marziali" va bene lo stesso, anche se di Toriyama qui c'è poco e niente. Perciò, per non cambiare subito canale per il disgusto avete due possibilità: o lo considerate una cosa a parte, giusto per rilassarsi con qualcosa di non impegnativo con qualche effetto speciale, o semplicemente lo considerate come una parodia americana di DB, e guardandolo così vi divertirà anche di più. E' in quest'ultimo modo che l'ho considerato io, perciò sono stata così larga di voti. In fondo DB Evolution merita rispetto, lo sapete che è stata la primissima trasmissione della nuova rete digitale Mediaset in chiaro Italia2 (ed io l'ho visto proprio in quell'occasione, per fortuna non ho sprecato soldi andando al cinema)? Anche se sinceramente continuo a pensare che avrebbero potuto inaugurare la rete con qualcosa di meglio.


 2
vale-chan!

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
Pur non essendo una grande fan di "Dragonball", sono riuscita a guardare invece "Dragonball Evolution", per pura curiosità. Inizio a dire che lo consiglio prettamente a chi non è interessato molto a questa grande serie che ha spopolato in questi anni ed è definita 'capolavoro'.

La trama la conosciamo tutti, parla della storia di Goku che deve cercare le sette sfere del drago per fermare Piccolo. Quest'ultima però non è né banale né originale, intanto, nel susseguirsi degli avvenimenti fondamentali del film, credo che non rispetti fedelmente l'originale "Dragonball". Vi sono alcune gag molto simpatiche, qualche risata ci voleva proprio, altrimenti avrei rimborsato il biglietto. Secondo me sono bastate due ore per narrare le vicende e, in fin dei conti, non mi è dispiaciuto, quasi quasi lo rivedrei volentieri, ma anche no! Mi sembra in certi punti confuso e mescolato a qualche altro genere di film che non c'entra nulla con quest'ultimo.

Il personaggio su cui si basa la storia è, sicuramente, Goku, interpretato da Justin Chatwin, e mi è piaciuto molto in versione adolescenziale, anche se in alcuni tratti è stato differente dal manga, non mi importa. Tutti i personaggi secondari come il Maestro Muten, il nonno di Goku, etc., vengono trattati molto meno rispetto al protagonista, al quale viene dato molto risalto. La maggior parte mi sembrano senza un carattere definito per bene.

Passando alle sceneggiature e agli effetti speciali, mi hanno colpito molto i combattimenti, anche se certi momenti li avrei comunque saltati. Forse, l'uso dei "troppo effetti speciali" l'ha reso banale e scontato, ne ho visti di film migliori. Non so se l'ambiente nel manga cambia ogni santa volta, certe volte non ho capito dove si trovano i personaggi. I pregi e difetti principali di questo film sono: A) carino lo stile grafico ma penosi i personaggi; B) trama molto confusa e mescolata ad altri fatti che non c'entrano per niente con il manga e/o anime; C) quale sarebbe il principio fondamentale su cui si basa "Dragonball Evolution"?
In definitiva, il mio voto complessivo è un 7 regalato, mi è dispiaciuto vedere tutte le recensioni con un 1 o 4. Meglio perdere un po' di tempo vendendo film migliori come "The Avengers".


 6
shinichi kudo 98

Episodi visti: 1/1 --- Voto 1
"Dragon Ball Evolution" è un live action ideato nel 2009, che ci riporta alla fantastica serie di "Dragon Ball", o almeno quella era l'intenzione.
Molti si chiederanno come sia possibile rovinare, con una sola realizzazione, una leggenda che ha appassionato generazioni di persone; bene, per la risposta a questa domanda, basta visionare "Dragon Ball Evolution".
"Dragon Ball", come tutti sappiamo è una serie in cui non mancano effetti speciali, esplosioni o quant'altro, quindi non mi sarei mai aspettato molto da questo live action e sapevo ancora prima di visionare "Dragon Ball Evolution" che non mi avrebbe soddisfatto; però, nonostante tutto, devo dire che avevo torto, le mie aspettative erano sbagliate, infatti questo live action mi è piaciuto molto ma molto meno di quanto mi sarei aspettato.

Mi è bastato assistere ai primi cinque minuti, e già avevo dato un voto globale di quest'opera, ma ho deciso di farmi del male e continuare la visione fino alla fine; ma perché dico che avevo già dato un esito a "Dragon Ball Evolution" solo dopo pochi minuti dall'inizio? Semplice, quando mai un fan della serie regolare di "Dragon Ball" si sarebbe aspettato di vedere Goku in un liceo?
Ora non starò qui a elencare tutti i difetti che ho riscontrato nella visione, e se dovrei elencare tutte le cose completamente diverse e che non c'entrano niente con la serie ideata da Akira Toriyama, non mi basterebbe una giornata. Gli attori che hanno interpretato la parte dei protagonisti, secondo me, non c'entrano nulla; questo mio riferimento va in specifico al maestro Muten, che sembra addirittura più giovane di Goku, ricordando naturalmente che quando Goku era un bambino, il maestro Muten era già vecchio.

Come detto anche in precedenza, non sarebbero potuti mancare effetti speciali o esplosioni, difatti ci sono stati, ma, almeno secondo il mio parere, era meglio che non ci fossero stati, sopratutto quelli nella parte finale, in cui Goku dove sconfiggere Piccolo in uno "scontro" all'ultimo sangue.
Beh, come voto globale dell'opera, do il voto più basso che io abbia mai assegnato ad una recensione, ovvero un meritato uno. Quindi per concludere, consiglio la visione di questo live action solo a coloro che avrebbero l'intenzione di rovinarsi il ricordo della mitica serie di "Dragon Ball" ideata dal maestro Akira Toriyama; mentre lo sconsiglio a tutti gli altri.

Marco23111988

Episodi visti: 1/1 --- Voto 4
Innanzitutto vorrei dire che ho visto "Dragon Ball Evolution" tre anni dopo la sua uscita al cinema e l'ho visto solo incuriosito dalle tante critiche negative.
Io sapevo benissimo che sarebbe venuto fuori una schifezza, perché "Dragon Ball" è semplicemente troppo fantasioso perché potesse venire fuori qualcosa di buono da un eventuale live action. Mi vengono in mente un mucchio di anime e manga decisamente più realistici che sarebbero potuti essere fatti dal vivo senza particolari problemi.

Fatta questa premessa, il bello del film è che, per quanto fosse impossibile riprodurre il mondo di "Dragon ball" dal vivo, i creatori non ci hanno nemmeno provato. E non mi riferisco alle buffe capigliature o agli animali parlanti ma proprio allo spirito, anche quello che poteva rimanere fedele è stato stravolto senza motivo: che senso ha stravolgere del tutto la figura dello scimmione in cui si trasforma Goku? Perché cambiare del tutto lo scopo di un'onda energetica? Ma sopratutto perché togliere del tutto la caratterizzazione originale dei protagonisti?

Gokù era simpaticissimo nell'originale perché non capiva nulla di ragazze e perché non era mai andato a scuola e qui invece è stato trasformato nel classico adolescente liceale, che senso ha questo?
Hanno praticamente fatto diventare "Dragon Ball" da fumetto fantasy a classico film adolescenziale. Insomma si può benissimo togliere la dicitura "Dragon Ball" i nomi degli attori e le sfere del drago e diventa un qualsiasi film adolescenziale.
A parte questo, gli effetti speciali elementari, la recitazione è mediocre e tutta la trama è semplicemente insensata.

GianniGreed

Episodi visti: 1/1 --- Voto 1
Riuscire a scrivere qualcosa su "Dragon Ball Evolution" senza sfociare in insulti verso chi ha autorizzato e prodotto questo abominio è difficile, ma ci provo.

"Dragon Ball Evolution" è un film americano del 2009, prodotto dalla 20th Century Fox, basato molto alla lontana su uno dei manga più famosi (se non forse il più famoso) del mondo: "Dragon Ball" di Akira Toriyama.
Chi conosce il manga o anche l'anime sa bene di cosa si parla. Farne un film con attori in carne e ossa è impossibile. "Dragon Ball" non si presta per nulla a diventare un film, per questo l'idea doveva essere scartata a priori. Così non è stato purtroppo. I produttori avranno pensato "Va bene, allora non facciamo Dragon Ball, facciamo un'altra cosa, ma lasciamogli il nome. Faremo comunque soldi a palate! (Inserire risata malvagia qui)".
Fortuna che invece il film è stato un flop, ed è stata così scongiurata la minaccia di eventuali sequel. Però rimane questo, che ormai è stato fatto.

Il film vede per protagonista Goku, un liceale sfigatello, vessato dai bulli, e innamorato di Chichi, la ragazza più gnocca (gusti discutibili) della scuola. In un mondo che è simile in tutto e per tutto al nostro, non si capisce bene perché ma arriva l'alieno Lord Piccolo con l'intento di distruggere il pianeta, grazie al potere delle sfere del drago.
Senza una motivazione chiara, e quasi all'improvviso, Goku finirà per affrontare Piccolo nella battaglia finale, in un combattimento brutto e mal sceneggiato pieno di effetti speciali di seconda categoria.

La fedeltà al manga non è stata tenuta in considerazione. Non sto ad elencare le differenze con il manga, ci vorrebbe troppo visto che si tratta praticamente di tutto. Di "Dragon Ball" il film porta solo il nome, e i nomi dei personaggi.
Il film sembra ambientato in America, con tanto di liceo e tutto il resto. Sul fatto che per interpretare Goku non sia stato scelto un attore giapponese o asiatico nulla da dire, effettivamente Goku nel manga non è giapponese, è un Saiyan, dunque va bene. Ma gli altri? Perché solo Chichi, il nonno di Goku, Muten e Yamcha sono gli unici asiatici? Tutti gli altri non lo sono.
Poi il cambio di carattere… Goku che frequenta il liceo come un sedicenne qualunque è improponibile. Bulma con un make up da prostituta, il maestro Muten non ne parliamo, di Piccolo l'unica cosa che hanno azzeccato è stato il colore (più o meno).

Ho provato a guardare il film cercando di dimenticare che si chiamasse "Dragon Ball", che il protagonista fosse Goku, ma il risultato non cambia. Rimane un film pessimo nonostante tutto, mal scritto, mal recitato, con una trama che fa acqua da tutte le parti, attori per nulla bravi - che forse si saranno bruciati la carriera con questi ruoli -, eccezion fatta per Chow Yun-Fat, e con effetti speciali che fanno ridere. Non riesco a trovare nulla di positivo. Da dimenticare.

Si tratta di un film realizzato con la precisa idea di fare soldi sfruttando la popolarità del marchio, Toriyama ha sbagliato a dare la sua autorizzazione. Se siete fan di "Dragon Ball" è un film da evitare, non va visto. Ma se siete fan di "Dragon Ball" lo guarderete comunque. Ve ne pentirete però.