logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Lanpy12

Volumi letti: 3/3 --- Voto 6
"Bustu Zone" tratta un argomento quasi mai preso in considerazione nei manga fino alla sua pubblicazione, una delle religioni più antiche e diffuse al mondo, il Buddhismo, ma in stile battle shonen.

L'autore, l'ormai noto Hiroyuki Takei, pubblicando questa storia cerca di trasmettere dei messaggi abbastanza semplici da cogliere e si dispiace, come riporta al fondo dei tre volumi pubblicati da Star Comics, di non aver potuto finire l'opera come avrebbe voluto a causa del taglio imposto da Shonen Jump.

L'opera non mi è dispiaciuta, molto avvincente ed interessante dal punto di vista religioso. Farà la sua seconda comparsa anche Anna Kyoyama che successivamente l'autore inserirà come uno dei personaggi principali di "Shaman King". Ultimi punti di forza di questi volumi sono gli inserti speciali alla fine di ogni volume, oro per i fan più accaniti delle opere di Hiroyuki. Infatti potrete leggere anche i suoi primi one-shot: "Death Zero" e "Anna l'Itako".

Arriviamo ai lati negativi che impattano molto sul voto della mia recensione. La storia era un punto di forza se solo non fosse stata tagliata chiudendo il manga con un finale che non definirei tale, non rispondendo a tutti i buchi lasciati addietro che mi avevano incuriosito fin da subito. I disegni posso dire di averli apprezzati abbastanza solo in rari momenti in cui vi era uno scontro, per il resto della storia non gli ho apprezzati.

Consiglio la lettura di questo manga e dei contenuti extra solo ai fan che idolatrano Hiroyuki Takeri o chiunque, dopo aver letto "Shaman King", sia incuriosito da come l'autore è arrivato a crearlo.


 0
Spirit Eater

Volumi letti: 3/3 --- Voto 5
Butsu Zone è un manga che non riesce a reggersi in piedi da solo, è conosciuto solo grazie alla fama del suo autore.

I disegni di questa serie sono ancora molto acerbi, terribilmente statici e nella maggior parte delle tavole addirittura inguardabili. Il tratto è piuttosto pesante, i visi non sono ben curati e gli sfondi quasi sempre sono trascurati. Bisogna però dire che qualche personaggio è disegnato in modo accettabile.
Forse le scene di combattimento si salvano perché la loro semplicità è compensata dal fatto che disegnare le molte braccia che il protagonista adopera deve essere davvero difficile.

La trama è parecchio semplice: Senju Kannon, un dio, cercherà di aiutare Sachi (la reincarnazione del Miroku Bosatsu) a raggiungere l'illuminazione. Ovviamente il dio sarà aiutato e ostacolato da varie divinità. Il protagonista verrà affiancato da varie divinità conosciutissime come Jizo, e ovviamente il suo nemico principale sarà Ashura.
La trama insomma è molto scarna e l'arco narrativo tende a velocizzare la parte riguardante il viaggio e ad allungare le battaglie, che non sono nulla di così avvincente. Forse però questi problemi nella trama sono dovuti al fatto che evidentemente il manga è stato concluso per vicissitudini editoriali. Infatti alla fine il manga non viene veramente concluso ma si ha una prolessi su come alla fine gli eventi si concluderanno.

Il manga ha davvero parecchie lacune e secondo me deve al successo dell'autore la sua comparsa in Italia. Comunque questa opera ha alcuni, sebbene minimi, punti di forza. Il tema del buddismo viene ben trattato e i personaggi sono abbastanza ben caratterizzati per un'opera di 3 volumi.
Devo dire che questo manga si salva dal 4 per un pelo: quando ero bambino ho cercato molto il terzo numero di questo fumetto, e forse anche per questo lo considero uno dei responsabili della mia entrata nel mondo dei manga.


 3
GianniGreed

Volumi letti: 3/3 --- Voto 5
Butsu Zone è un manga di tre volumi scritto e disegnato da Hiroyuki Takei, autore di Shaman King. Butsu Zone è stato creato prima di quest’ultimo, ed è il manga da cui Shaman King ha probabilmente avuto origine.

Il manga racconta la storia di una ragazza Sachi, reincarnazione del Buddha, che deve raggiungere l’India per poter arrivare al Nirvana. Nel viaggio è accompagnata da due divinità, Senju Kannon e Jizo Bosatsu che sono tornate in vita attraverso due statue che li rappresentavano, proprio per difendere la ragazza dai demoni che vogliono impedire il ritorno del Buddha.

Il manga è molto “giapponese” infatti, tutta la storia è basata sulla religione del paese, e le sue usanze, che pure vengono spiegate nel manga.
Alcune idee sono state riprese nell’opera più famosa del mangaka, Shaman King.
La storia purtroppo in tre volumi rimane incompleta, il manga non ha finale, peccato, perché comunque era interessante.
I personaggi sono ben definiti, anche se vista la brevità del manga, non esprimono appieno il loro potenziale.

I disegni sono più grezzi, ma lo stile di Takei è già evidente, e si notano nel corso del fumetto i prototipi di alcuni personaggi di Shaman King, soprattutto Anna, che è uguale a Sachi.

La lettura è consigliata ai fan di Shaman King, per leggere un manga simile, da cui sono derivate le idee principali.


 1
Romiz

Volumi letti: 3/3 --- Voto 6
Butsu Zone e un manga particolare, parla di una ragazza che deve raggiungere il nirvana per poter salvare l'umanità. Per farlo deve andare in India ed e accompagnata da una divinità, la divinità della misericordia. E buffo perché gli dei, per poter venire sulla terra, prendono vita tramite una statua che gli rappresenta. Lo stile di disegno e identico a quello di Shaman King e si possono pure riconoscere alcuni personaggi. E carino ma secondo me è da poco più di sei.