logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 3
garalla

Volumi letti: 10/36 --- Voto 7
Molte recensioni non le ho capite.
C'era chi si aspettava che Gosho Aoyama scrivesse le storie e altri le disegnassero. Non è così.
Il nome di Gosho Aoyama in copertina serve solo a vendere.
In realtà a disegnare e scrivere le storie sono gli assistenti di Gosho Aoyama, e lo fanno a modo loro.
Certo lo stile (sia di disegno, che di trama) è diverso da quello di Aoyama, ma è divertente vedere certe reinterpretazioni da parte di altri autori.
E' chiaramente un manga rivolto agli amanti di Detective Conan in tutti i suoi aspetti. Lo consiglio solo se questi amanti hanno dei soldi da parte e vogliono leggere avventure simili, ma alternative di DC, per scoprire e vedere come altri sceneggiatori userebbero i personaggi di Aoyama.


 0
PerfectLugia

Volumi letti: 8/36 --- Voto 6
Droppato.
Io sono un amante di quel grande capolavoro chiamato Detective Conan ma sinceramente non mi aspettavo così tanto da questo Spin Off... ma nemmeno così poco!
I casi sono noiosi e di conseguenza di poco gusto e questo è il male maggiore. Mi sono trovato sempre più a dover leggere a forza questi volumi che mi trovavo sotto mano, veramente niente a che vedere con il Manga originale.
Un altra pecca sono, ovviamente, i disegni che ti rendono ancora più pesante la lettura da quanto sono brutti.
Gosho Aoyama... ma perché hai fatto realizzare trama, in parte, e disegni ai tuoi assistenti? Non potevi sfruttare meglio questi casi e magari proporli nella tua opera principale?
Ovviamente essendo uno Spin Off che "segue" lo stile dei casi riempitivi non mi sento di dargli l'insufficienza ma più di 6 non può prendere!


 2
Zerato

Volumi letti: 6/36 --- Voto 8
Solo per i fan di "Detective Conan"! In questa serie, disunita visto l numero di autori che si susseguono nei vari volumi, il nostro Conan si trova a risolvere casi meno complessi di quelli della serie originale, ma non per questo privi di originalità.
Lo stile dei disegni ricorda un po' il vecchio stile di Aoyama (ricordiamoci che il primo Special Case è stato pubblicato in Giappone tra i volumi tredici e quattordici della serie originale), la mano non è la stessa, ma si fanno piacere.

Questi casi, a mio giudizio non hanno poi molto da invidiare alla serie originale, ma hanno una gravissima pecca: la mancanza di contestualizzazione. All'inizio di ogni caso, un paio di didascalie spiegano brevemente dove si trova Conan e si parte subito con l'inserire i personaggi. Se solo gli autori si sforzassero di dedicare magari un mezzo capitolo a un'introduzione come quelle che abitualmente leggiamo nella serie originale. Poi ogni autore interpreta "Detective Conan" a modo suo; ad esempio in questi sei volumi io ho sviluppato una particolare simpatia verso un autore, Yamagishi, autore del primo, secondo, sesto e futuro undicesimo volume (seppur abbia preso due cantonate pazzesche a livello di trama nel secondo volume), che pur non rivelando ogni dettaglio subito, fa si che il lettore proceda di pari passo con Conan nelle sue deduzioni, cosa che sarebbe piacevole trovare anche negli altri Special.
In conclusione: serie per pochi affezionati che si sforzino a capire lo spirito di quest'opera che non può avere trama, ma si presenta a noi solo come una leggera lettura non impegnata.


 0
GianniGreed

Volumi letti: 6/36 --- Voto 4
Di solito non scrivo recensioni su manga che non ho finito di leggere, penso che per esprimere un giudizio completo bisogna arrivare alla fine, ma con questo manga è diverso. Ogni volume è a se stante, e potrei fermarmi quando voglio senza aver bisogno di leggere il successivo (è comunque mia intenzione proseguire nel leggere tutta la serie).

Avendo letto già sei volumi, credo di aver visto abbastanza, e posso parlarne con cognizione di causa.
Questa serie spin-off di Detective "Conan" dopo sei volumi si è rivelata non essere per niente all'altezza dell'opera originale.
I casi filler presenti nei volumi sono davvero inutili ai fini della storia, ovviamente, ma è il minimo.
Il problema è che il manga presenta dei casi fin troppo semplici e banali, che durano appena un capitolo (tranne poche eccezioni), che si risolvono troppo velocemente senza un minimo d'indagine, e dei personaggi piatti, privi di una qualsiasi caratterizzazione psicologica, soprattutto dal punto di vista "umano". I colpevoli sono sempre personaggi squallidi senza alcun rispetto per la vita, capaci di uccidere solo per uno sguardo di traverso.
I casi di omicidio presentati nella serie sono anche abbastanza cruenti (più di quelli del manga originale), ma a Conan bastano due pagine per capire tutto. Non cerca le prove, non riflette, nulla.
Gli basta guardare un tipo in faccia per la prima volta e affermare "E' lui il colpevole!", senza ovviamente sbagliare.

Ai disegni si alternano vari disegnatori, assistenti di Aoyama, che propongono lavori di qualità altalenante. Alcuni più che buoni, molto simili a quelli del maestro, ma altri avrebbero davvero bisogno di fare pratica. Tutto sommato è comunque più che sufficiente il risultato finale.

Tempo fa avrei consigliato il primo volume di questo manga a chi non legge "Detective Conan" come un buon punto d'inizio, magari si sarebbe appassionato e sarebbe passato alla serie principale.
Adesso mi rendo conto invece che probabilmente otterrei l'effetto contrario: un nuovo lettore penserebbe che "Detective Conan" sia un manga banale e scontato, quando invece è il contrario.
Per questo il manga è consigliato solo ed esclusivamente ai fan di "Detective Conan" più sfegatati, che devono essere disposti a ignorare l'ampissimo dislivello qualitativo tra l'opera principale e questo spin-off, magari da leggere nell'attesa del nuovo volume del vero "Detective Conan".


 3
Butteracts

Volumi letti: 4/36 --- Voto 5
Che peccato. Ok, non mi aspettavo un granché dai disegni, elaborati appunto dai collaboratori del Sommo Maestro Aoyama, ma quello che mi ha deluso di più sono state le storie. Detective Conan non è nato come un manga da Signora In Giallo versione giapponese, ma come un capolavoro impareggiabile della storia del meitantei. Qui si disintegra un mito che mi porto dietro da anni, prima con l'anime, poi col fumetto. Tralasciando i disegni che ci possono pure stare, anche se viene a mancare quella drammaticità che Gosho fa trapelare dalle tavole e si cerca in qualche modo di imitare lo stile sempliciotto dei primi albi, un 8 glielo do. Ma i casi, sono degni di chiamarsi così? Un omicidio su un vagone dove siedono solo due persone - la vittima e il colpevole - può essere considerato un giallo? A me sembra un bianco sporco e pure brutto. Poi la qualità dell'edizione non merita i 3,90€. Carta fastidiosa al tatto, inchiostro che, seppur meno pesante rispetto a quello della saga principale, macchia troppo. Dopo aver finito di leggere due o tre file sembra di aver lavorato in miniera. 4 non riesco a darglielo, ma 5 purtroppo sì.


 1
Assassin

Volumi letti: 2/36 --- Voto 7
Detective Conan Special è una serie che si inserisce nel filone di quella principale ed è curata da uno degli assistenti di Aoyama.
I disegni sono buoni, nello stille della serie, ma non sono curati dall'autore principale, quindi differiscono un po'.
I casi sono capitoli autoconclusivi e il ritmo rimane sostenuto fino alla fine, a volte la soluzione è intuibile anche a metà capitolo, ma si rimane sempre con il fiato sospeso.
Consigliato a chi ama Detective Conan e i gialli in generale.
L'edizione è quella classica da € 3,90.


 8
ι†αchι ʍ&#

Volumi letti: 3/36 --- Voto 2
Questa serie di Detective Conan è una vera e propria delusione. Io sono un grande fan di Detective Conan e come tale non ho potuto fare a meno di prendere questa nuova serie.
Visto che ho letto che i disegni non erano di Aoayama ho pensato: "Che bello, ora che non deve disegnare può concentrarsi di più sulla trama e ci saranno casi ancora più belli". E invece è stata una delusione terribile. Una schifezza. Non solo i disegni fanno veramente schifo (ma questa cosa si ci si potrebbe passare sopra dato che in questo manga l'importante sono i casi), ma anche i casi sono orribili.

Sono capitoli autoconclusivi orribili. I casi sono bruttissimi e semplicissimi, anche uno stupido potrebbe arrivare alla soluzione. Non sono casi come quelli bellissimi di 3-4 capitoli dove per arrivare alla soluzione bisogna scervellarsi, sono buttati giù in maniera orribile.
Veramente pessima questa serie di Detective Conan, se vi piace questo titolo seguite la serie regolare, non questa porcheria che di Detective Conan porta solo il nome.


 1
claudinho

Volumi letti: 2/36 --- Voto 7
Per gli appassionati del celebre mini-detective è l'ideale per passare un po' di tempo a risolvere casi. Il manga non aggiunge niente alla trama principale, infatti è un insieme di capitoli autoconclusivi che vedono Conan a risolvere vari casi, alcuni di questi fanno parte dell'anime. Questi capitoli vengono disegnati da alcuni collaboratori di Gosho Aoyama. La cosa che però manca in questi capitoli è che la soluzione del delitto viene scoperta subito (forse è l'abitudine di leggere il manga principale) e quindi tutto viene svolto in fretta.


 2
Tantei-Lawyer

Volumi letti: 1/36 --- Voto 7
Detective Conan Special Cases è una raccolta di casi realizzati dagli assistenti di Gosho Aoyama. Già solo dalla copertina si vede che i disegni non sono di Aoyama, ma comunque io li trovo molto simili a quelli dei primissimi volumi della serie originale. Di questi volumi, stando a quanto detto dalla Star ne saranno pubblicati solo 6 per ora, ma in Giappone sono più di 30.
I casi sono più corti e semplici rispetto a quelli della serie originale, ma io li ho trovati comunque molto piacevoli. Dimenticavo di dire che questi volumi si potrebbero paragonare ai filler dell'anime, non portano avanti la trama.


 1
shinichi kudo 98

Volumi letti: 1/36 --- Voto 7
Questa serie non è altro che una raccolta di casi filler della saga di detective Conan creati dai collaboratori di Aoyama. Naturalmente, visto che io sono un grande appassionato di questa bellissima serie, questi volumetti non potevano mancare nella mia collezione.
Diciamo che i disegni sono un po' di qualità inferiore rispetto ai disegni dei volumi precedenti, comunque sono sempre bellissimi. Devo dire che le storie non sono proprio il massimo, ma sono comunque un approfondimento alla storia di detective Conan e non dispiaceranno ai fan.
Consiglio questo volumetto a tutti gli appassionati delle avventure del piccolo detective Conan.