logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Eversor

Volumi letti: 3/3 --- Voto 6
Prima di incominciare a scrivere la recensione di questo manga, ho voluto togliermi uno sfizio personale, andando a vedere quando è incominciata la light novel di "Dakara Boku wa, H ga Dekinai" (da cui trae spunto il manga) e quando invece ha esordito quella di "High School DxD". Perché tutta questa fatica? Ebbene, per il semplice fatto che le due opere appaiono molto simili tra loro, non solo in quanto a personaggi, ma anche per la trama in generale.
I risultati sono stati alquanto promettenti, almeno per quanto mi riguarda, confermando i miei precedenti sospetti, cioè il fatto che "Dakara" (non fatemi ripetermi ogni volta il nome intero) è incominciato all'incirca due anni dopo "High School DxD", costituendo così un caso emblematico di "ispirazione artistica".
Con ciò infatti non voglio accusare nessuno, anzi, "Dakara" mi ha colpito in maniera molto positiva, tuttavia bisogna prendere in esame ogni dettaglio e, a malincuore, affermare questa somiglianza alquanto sospetta.

Il protagonista della nostra storia è il classico studente pervertito che, nonostante la sua passione sfrenata per il gentil sesso, è completamente incapace di scambiare un discorso sensato con qualsivoglia fanciulla.
Ryousuke Kaga, questo è il suo nome, sta tornando a casa sotto la pioggia, quando scorge davanti il proprio ingresso una bellissima ragazza dai lunghi capelli color vermiglio. Rias Gremory? No, no, si tratta di Lisara Restall: anche lei figlia di un qualche sorta di sovrano demone (lo si scoprirà solo in seguito).
Ma torniamo alla nostra storia, perché, da vero gentiluomo, Ryousuke inviterà la dolce fanciulla in casa, così da proteggerla dalla pioggia ed evitare così che prendesse qualche malanno. I due sono da soli e l'emozione per il giovane studente è fortissima, anzi, enorme, visto anche l'intraprendenza che mostra Lisara, avvicinandosi al padrone di casa con fare sensuale.
L'atmosfera è calda e il fanservice sembra assicurato, quando, improvvisamente la ragazza estrae una spada e lo infilza al cuore. Lasciando da parte il fatto che assomiglia tantissimo al triste destino di Issei (protagonista del già citato "High School DxD"), in questo caso Ryousuke non muore, ma stringe una sorta di legame con Lisara, concedendole l'energia che gli serve per continuare la sua esistenza sulla Terra.

È così che incomincia tutto e, tralasciando le varie ispirazione, non è male come esordio, anche perché colpisce e stupisce. Lisara è un personaggio molto interessante, perché sembra nascondere oscuri segreti dietro quegli occhi così sensuali. Qualcuno potrebbe affermare che il fanservice sia alquanto esasperato e, sebbene io stesso abbia riscontrato un notevole utilizzo dell'"ecchi" durante i vari combattimenti (tentacoli e mostri vari), sono dell'idea che non debba per forza costituire un elemento di debolezza. Si tratta di una commedia harem/ecchi e, in quanto tale, il lato erotico non può venir meno. È il genere dell'opera e, criticabile o meno, va rispettato, proprio come qualsiasi dramma o commedia psicologica.

I disegni sono molto carini, abbastanza curati e di una qualità notevole. Insomma, tenendo ben presente che si tratta dell'adattamento a manga di una light novel precedente, possiamo giudicarlo in maniera positiva…almeno dal punto di vista tecnico.
Per quanto riguarda la storia, avrei molto da criticare, non soltanto per la banalità di alcuni discorsi o scene, ma anche per l'evidente prevedibilità di alcuni sviluppi. Personalmente, vedendo l'inizio, mi sarei immaginato un prosieguo ben diverso, migliore sotto alcuni punti di vista. Forse si è cercato di colpire maggiormente con la bellezza delle figure femminili, senza però curarsi fino in fondo di approfondire una storia che, all'apparenza, sembrava molto promettente.
Voglio concludere così, con questo rammarico. Perché il manga, sebbene sufficiente, non riesce a compiacere fino in fondo le forti aspettative che avevo nei suoi confronti.

Voto finale: 6…meno!