logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Eversor

Volumi letti: 2/7 --- Voto 6
"Tsuki Tsuki!" è nato inizialmente come light novel nel 2010. Solamente un anno dopo, nel 2011, è arrivato questo manga che, di fatto, ne riprende le gesta. Una storia piuttosto simpatica, che tenta di unire il piacere della commedia ecchi/harem e il fascino del soprannaturale. Un mix già visto più e più volte (soprattutto nelle light novel) e che corre il forte rischio di ripetitività.
Succederà lo stesso anche per "Tsuki Tsuki!"? Personalmente non ho trovato quest'opera poco accattivante, anzi, i disegni ben realizzati e la trama simpatica rendono l'effetto finale assolutamente positivo. Tuttavia non posso esimermi dall'elencare tutta una serie di fattori che, in un modo o nell'altro, rendono questa storia assai simile a molte altre già incontrate in passato. E non solo la trama di fondo non si distingue dalla massa, ma neanche i personaggi paiono riuscire effettivamente a risaltare.

Il protagonista è Shinobu, che, come comanda la legge dei manga, si ritrova ovviamente una bella fanciulla, poco vestita, nel letto. Un risveglio da favola, insomma, che tutti sognerebbero, tranne ovviamente per lui. Questo, infatti, sembra più che altro spaventato dalla ragazza dai biondi capelli.
Chi sarà mai? Mille domande irrompono nella testa del nostro protagonista, ma ancora non sa che la nuova arrivata gli scombussolerà la vita in un modo che mai avrebbe previsto. Le sue giornate verranno irrimediabilmente scombinate da un uragano di magia, sentimentalismo e demoni. Una tormenta da cui sarà difficile uscir fuori.

Come già detto in precedenza, a una storia tutto sommato gradevole troviamo invece dei personaggi piuttosto irrilevanti. O, più che altro, protagonisti incapaci di andare al di là dei classici (e semplici) cliché che imperversano in questo settore. Troppo spesso di questi tempi si sceglie la via del "commerciale": facili vendite, fanciulle graziose che catturano subito il lettore con grande impatto emotivo e colpi di scena di qualità. Basta. A mio parere ci vuole qualcosa di più per superare la mera sufficienza. "Tsuki Tsuki!" tenta di ovviare a questa sua incapacità, ma, alla fine, sembra quasi arrendersi di fronte a un muro insormontabile.
E dire che i disegni erano anche interessanti. Tratti precisi e nitidi, sfondi ben curati e una costruzione delle vignette che spinge il lettore a divorarsi sempre più pagine. I personaggi mostrano un design scontato, ma comunque soddisfacente. In fin dei conti tale opera non si proponeva certo di diventare un baluardo del genere seinen psicologico. L'obiettivo era quello di divertire e appassionare il lettore, e per certi versi ce l'ha fatta.

La storia continua e chissà come andranno a finire le cose. Sempre più fanciulle irromperanno nella vita di Shinobu, e questo non sembra ancora essersi deciso su chi puntare. Anche la co-protagonista, che di solito è un passo avanti a tutte per quanto riguarda le questioni sentimentali, perde progressivamente la sua centralità. Meglio, da un certo punto di vista, poiché permette alle altre di insorgere e richiedere uno spazio che, solitamente, non avrebbero.

Voto finale: 6… più.