logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 1
Marco Senpai

Volumi letti: 2/2 --- Voto 8
"Braunian Motion of Love and Hate" è un manga spin off canonico della serie di "Steins;Gate". Finalmente un manga in cui abbiamo come protagonista il misterioso Mister Braun, uno dei personaggi meno esplorati della saga, soprattutto per quanto riguarda la trasposizione animata. Quindi requisito fondamentale prima di procedere nella lettura è aver visto almeno l'anime.

La storia è ambientata nell'attrattore alfa, ovviamente ad Akihabara. Braun, in seguito ad un'animata discussione con Okabe riguardo alle sue inutili cianfrusaglie, da lui definiti "gadget futuristici", incontra la figlia Nae e affioriscono in lui i ricordi della moglie. Allora il nostro personaggio principale porta la figlia nel luogo in cui si trova la tomba di una sua cara amica e della moglie.

Manga dalle grandi aspettative, che si presuppone di analizzare il personaggio di Braun, ma soprattutto di sviscerare una sottotrama che nemmeno nel romanzo visivo originale è stata minimamente trattata.

Sebbene le premesse ma anche lo svolgimento sono così intriganti da calamitare anche lettori non appassionati alla serie, potrebbe apparire traumatico il cambio dello stile di disegno tra il primo e il secondo volume. Tuttavia entrambi i due volumi presentano dei disegni curati e ci si abitua velocemente al cambio stilistico, seppur inizialmente con difficoltà.

Nonostante i difetti elencati, soprattutto per quanto concerne lo stile di disegno, gli appassionati con quest'opera avranno la possibiltà di riesplorare il personaggio di Mister Braun, ancora avvolto da un alone di mistero.


 1
alex di gemini

Volumi letti: 2/2 --- Voto 8
In questa breve saga il protagonista sarà un personaggio secondario di Steins Gate, ovvero Mr Brown. Ne conosceremo meglio la storia, solo accennata nell'anime, dal suo ingresso nel Sern al suo arrivo ad Akibahara, l'incontro con Suzu e con la moglie ... fino alla conclusione finale, ma non spoileriamo. Eppure é anche la storia della Suzu del futuro, trapiantatasi ad Akibahara e di come abbia organizzato le cose per aiutare Okabe e diventare una sorta di seconda fondatrice del laboratorio. Ciò dà al tutto una marcia in più, la rende un vero dittico con "Rebellion" la miniserie in tre volumi in cui la protagonista era la giovane Suzu.

Il disegno non é il massimo perché un leggermente approssimativo, pur nell'evidente tentativo di restare fedele a quello dell'anime, mentre la regia é molto curata. Descrivere a fondo questo manga senza spoilerare è difficile, ma non si può negare che il risultato finale sia positivo. La scommessa di puntare su argomenti meno interessanti come Mr Brown e l'anziana Suzu viene vinta alla grande e aggiunge molto al fascino di Steins gate. Anche scoprire la reale malattia che porterà Suzu alla morte sarà aghiacciante. Ma non ci si ferma qui perché, pur non essendo tenero con i manga, non posso negare di esserne rimasto profondamente colpito ed emozionato, di aver letto una storia piena di sentimento e pathos, dall'ottimo finale che spiega il significato de titolo, perché sia stato inserito il termine moto browniano. Decisamente imperdibile per i fan di Steins gate, ma anche molto interessante per i novizi, che potrebbero trovarvi un ottimo trampolino di lancio per esplorare questo affascinante mondo

Voto 8 meritatissimo