logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 3
Pannero

Volumi letti: 1/14 --- Voto 8
Fumi è una studentessa delle superiori costretta a lasciare casa sua per i debiti del padre. Armata di buona volontá, la ragazza trova lavoro come donna delle pulizie presso uno scrittore molto giovane, alquanto strano e problematico, ma sotto i suoi modi bruschi si nasconde qualcosa di tenero (?)...

Come si intuisce "Tsubaki chou lonely planet" della Yamamori, autrice di "Una stella cadente in pieno giorno", pubblicato in Italia dalla Flashbook, parte da premesse semplici e poco impegnative.
Aspettatevi tutto quello che state pensando non appena avete letto la trama: i momenti alla "Bella e la Bestia", almeno per ora, non mancano. Ma forse è la semplicitá al tempo stesso ad essere il punto di forza del manga: l'autrice non si perde in inutili presentazioni o tribolazioni, sprecando i primi capitoli come spesso avviene in questo tipo di opere, andando invece dritta al punto come per dire "Le premesse giá le sapete, andiamo al dunque e vediamo di far succedere qualcosa che possa interessarvi".
Insomma, un soggetto all'insegna della semplicitá (com'era in "Una stella cadente in pieno giorno) e che peró funziona bene, infatti dopo aver letto un capitolo non potrete fare a meno di leggere il successivo.
Le basi per uno shoujo piacevole ci sono. Bisogna vedere cosa fará l'autrice con i suoi personaggi, se sará in grado di conferirgli un background degno di questo nome o se continuerá sulla strada della leggerezza senza troppi patemi e dubbi, che è quello a cui ci ha abituati.

I disegni come al solito sono il punto di forza del manga: diretti, puliti, semplici e d'impatto. La Yamanori ha fatto dei passi in avanti rispetto a "Una stella cadente in pieno giorno", che mostrava un tratto ancora in evoluzione nel corso dei suoi 12 volumi. Stavolta ha una sua concretezza e un' organicitá che lo rendono facile e scorrevole da leggere. Tavole dalle vignette ampie e rapide, come accadeva nelle sue opere precedenti, i capitoli si sviluppano molto velocemente.

Insomma, un giudizio positivo, con la speranza che non inizino a presentarsi tutti i soliti cliché da shoujo manga ma che l'autrice riesca a dare una sua connotazione a un soggetto semplice e troppo spesso abusato, perché dal punto di vista dei disegni e della narrazione è pressoché impeccabile. Spero che venga pubblicato anche in Italia.