Il connubio Star Comics e Boys' Love è stato per molto tempo inesistente; anche quando i vari editori italiani si sono lanciati nel mondo dello yaoi, la Stella sembrava non interessarsene, lasciando totalmente nelle mani degli altri una fetta di mercato che, a quanto si dice, può essere parecchio proficua. Con il passare del tempo sono addirittura nate delle leggende in proposito, alcune delle quali dicevano che Star non pubblicasse BL per questioni religiose. Sinceramente ci avevamo perso le speranze, tanto da arrivare davvero a credere che l'editore perugino fosse fedele al suo credo religioso in maniera quasi ammirevole.

Ma la scorsa primavera, durante il periodo di lockdown, qualcosa si è smosso, e dopo qualche accenno sibillino, Star Comics ha finalmente annunciato la pubblicazione del suo primo manga yaoi, proponendolo addirittura all'interno di una collana dedicata. Insomma, è stata la dimostrazione che anche dai periodi di crisi possono nascere nuove opportunità.
Star inizia tra l'altro con un titolo molto famoso, apprezzato tanto in patria quanto fuori, che ha goduto persino di una serie anime, cosa piuttosto rara per i BL, seppur le cose stiano leggermente cambiando negli ultimi tempi: parliamo di Hitorijime my Hero, opera di Memeco Arii attualmente giunta in Giappone al decimo volume.
 
hitorijime-cover.jpg

Non sappiamo ancora con precisione che linea editoriale seguirà la testata Queer, anche perché si fa carico di un nome abbastanza importante, quel che possiamo dire adesso è che l'editore ha scelto di cominciare con una serie lunga (cosa non scontata nel mondo del BL vista l'abbondanza di volumi unici e serie brevissime) che strizza l'occhio alla commedia romantica nei suoi toni più dolci, teneri e divertenti.
Star Comics propone il manga al costo di 6,50 euro, formato 13x18, sovraccoperta e pagina iniziale a colori. L'albo è morbido e flessibile, così come da tradizione dell'editore negli ultimi tempi, mentre la lettura scorre fluida. La traduzione è a cura di Alice Settembrini, di cui stiamo già apprezzando l'ottimo lavoro su Tokimeki Tonight.
Il primo volume ha goduto anche di una cover variant in edizione limitata disegnata da Mirka Andolfo.

Avete mai creduto negli eroi? Avete mai pensato che uno di essi, nel vostro momento più buio, sarebbe venuto a salvarvi? Masahiro Setagawa è un bambino che non crede negli eroi, pensa che per quanti guai possano capitargli, nessuno verrà mai a salvarlo. Passano gli anni e un incontro fortuito fa sì che la prospettiva del ragazzo cambi, perché oltre a trovare un amico, il giovane trova anche un eroe, una persona da ammirare, rispettare e servire con tutto se stesso. L'eroe in questione è Kosuke Oshiba, oggi professore di matematica ma all'epoca "giustiziere" dei teppisti soprannominato "ammazzaorsi", un uomo forte e giusto che vive seguendo il suo credo senza mai esitare. Insicuro, debole e impacciato, Masahiro rimane affascinato dal modo in cui Kosuke vive, e seguendo forse l'influenza del suo passato di galoppino di un gruppo di teppistelli, ne diventa il sottoposto.
Oggi Masahiro è un liceale che non smette di ammirare il suo eroe in una maniera tanto intensa da sfociare nell'amore.
 

Nato come spin off del volume unico Hitorijime Boyfriend, il manga racconta quindi la storia d'amore del tenerissimo Masahiro con il bel prof Kosuke Oshiba, tra l'altro fratello maggiore di Kensuke, suo migliore amico. Il primo volume potrebbe destare qualche momento di confusione, poiché troviamo una coppia già formata e dinamiche già stabilizzate tra Masahiro e altri personaggi protagonisti e non. Sicuramente la lettura in ordine cronologico avrebbe reso tutto più chiaro nell'immediato, ma questo primo volume è comunque comprensibilissimo anche a chi non conosce l'opera "madre", che tra l'altro, verrà pubblicata da Star Comics a dicembre. Se avete quindi qualche dubbio su ciò che avete letto, o se pensate che non abbia senso leggere un sequel senza la sua opera precedente, potete stare tranquilli; a parte il fatto che la serie è godibilissima a sé, la lacuna verrà presto colmata.

Quella che Memeco Arii ci propone potrebbe sembrare una classicissima storia tra insegnante e studente, che si porta appresso tutti i cliché tipici di una relazione del genere, ma se è vero che argomenti come la differenza d'età, i ruoli nella società e la difficoltà di mostrare al mondo una relazione di questo tipo vengono ovviamente affrontati, il manga non intende soffermarsi tanto su questi aspetti quanto su un protagonista piuttosto sopra le righe rispetto al classico personaggio da manga BL. Masahiro è un ragazzo dolcissimo ma pieno di insicurezze e con una bassissima autostima; paradossalmente il suo problema non è tanto quello di essersi innamorato di un uomo, per di più di dodici anni più grande, ciò che lo tormenta è infatti la paura di non essere abbastanza, di non meritarsi l'amore di un uomo tanto meraviglioso ai suoi occhi, di non essere mai degno di tanto amore e felicità. Dal canto suo il prof Oshiba è un po' diavolo tentatore, un po' "cattivo" maestro nei confronti di Masahiro, ma ogni suo gesto, anche quello più contorto, è volto a far sì che il ragazzo esprima se stesso, le sue sensazioni, le insicurezze e le paure che tiene dentro fino a scoppiare. Ed è dopo un giro piuttosto lungo, che nel caldo abbraccio tra i due si suggella l'inizio di un amore destinato a cambiare le loro vite, tra quelle lacrime che non vedevano l'ora di sgorgare e quel petto che non vedeva l'ora di accoglierle.

Hitorijime my Hero è un manga tenerissimo, divertente e un po' casinista, corale, pieno di calore e di sentimento. Il primo numero è un assaggio di quello che sarà questa dolcissima storia, che è sì una storia d'amore ma che al contempo ci parla di un ragazzo desideroso di crescere ed essere alla pari del suo partner, e quest'ultimo è pronto ad accogliere ogni parte di Masahiro, anche e soprattutto quella più debole e insicura, cercando di accompagnarlo nella sua crescita come persona ma al contempo crogiolandosi con compiacenza nel suo ruolo di "eroe". Sono presenti molti personaggi che troveranno il giusto spazio, a partire dalla coppietta Kensuke/Hasekura, passando ai vari compagni di classe o agli amici adulti di Kosuke, così da dare alla storia un respiro piuttosto ampio che non si limita solo alle vicissitudini amorose della coppia protagonista.
 

Come evidente da questo primo volume, i disegni della mangaka non sono particolarmente precisi né dettagliati, ma lo stile migliorerà con il tempo continuando però a conservare quella vena buffa e tenera che vediamo soprattutto nelle parti comiche. Le cover sono invece sempre molto curate e godremo quindi di deliziose illustrazioni in ogni volume. Ci troviamo davanti a un manga che non trova il suo punto di forza nelle scene di sesso, davvero poco esplicite o appena accennate, ma nella sensazione di calore, protezione e dolcezza che emerge da ogni sua pagina.

Hitorijime my Hero è una commedia fresca, divertente e dolcissima, il genere di BL che fa bene al cuore e che a ogni numero farà sussultare di tenerezza i suoi lettori. Un manga adatto a tutti, anche a chi non è solito seguire il genere, proprio in virtù della sua semplicità che non scade nel banale né nel romantico melenso. Potremmo definirla una storia di formazione, un invito a uscire dal guscio, ad amare se stessi, a trovare la forza di risolvere i problemi e al contempo non vergognarsi mai di chiedere aiuto o di farsi salvare, senza mai dimenticare che a volte anche i forti, i coraggiosi e gli eroi hanno bisogno di essere salvati, forse proprio da quegli stessi deboli di cui si son presi cura.
Dove ci porterà Star Comics con il suo percorso Boys' Love non è ancora dato sapere, siamo curiosi di scoprirlo ma quel che è certo in questo momento è che la prima scelta è stata decisamente azzeccata.
Autore: Arashi84
 
 
Quando pensiamo ai teppisti, è di norma la figura di un gradasso quella che la nostra mente richiama: qualcuno che si diverte a comportarsi da sbruffone nei confronti degli altri, compiere atti che di civile hanno ben poco, venire alle mani spesso e volentieri, specie con chi difendersi non può.
Masahiro Setagawa, invece, fa parte di un gruppo di teppisti perché nella vita non ha altro. Né un luogo sereno in cui tornare, né qualcosa o qualcuno per cui spendere la propria vita, certo che "non importa in quanti guai possa trovarmi, non arriverà mai un eroe a salvarmi", e che dunque comprare le merendine e obbedire ai delinquenti alla stregua di un cane fedele sia meglio di niente.
Poi, invece, è un micino affamato e abbandonato a comparirgli innanzi, e i grandi occhioni dell'ex compagno di scuola Kensuke Oshiba lo fanno giungere fino alla casa di quest'ultimo. E' l'inizio della fine, di quando cioè Setagawa passa dall'essere il galoppino di teppisti al sottoposto del temibilissimo professor Kosuke Oshiba, uno che è meglio non contraddire né deludere, e tanto meno osare ribattergli, pena l'essere fatti in tanti piccoli pezzettini e sbattuti dentro una pentola di nabe (senza ironia).
Parrebbe che nella vita nulla cambi mai, allora, una vita spesa all'umile servizio di qualcuno. 
E invece il mondo di Masahiro si rovescia del tutto: capelli biondi tinti, una catena come pendente e anelli e bracciali ai polsi, per l'introverso e riservato Setagawa la vita assume d'un tratto profumi e colori del tutto diversi. Con sua massima sorpresa, il ragazzo continua a frequentare casa Oshiba perché paradossalmente proprio lì vi trova un caldo ambiente domestico, fatto sì delle immancabili punzecchiature del professore, ma anche dell'amicizia di Kensuke e di un intero stuolo di esuberanti compagni di classe, da viziare preparando loro stuzzicanti manicaretti. E poi, quel professore dalla testa di uno sconfortato Masahiro non riesce ad andarsene proprio mai... 
 

Hitorijime my Hero si fa quindi leggere innanzitutto come una divertentissima commedia, dal piglio vivace e scanzonato almeno quanto le briose copertina e retro-copertina del bel volume, ricche di dettagli che troveranno un proprio significato nella storia. Tra uno schiamazzo tra liceali e una battutina e l'altra, si fa poi strada il batticuore del tenerissimo e insicuro Setagawa, che a quanto pare il proprio eroe lo ha infine trovato nella persona più inaspettata, ma... come percorrere la strada verso di lui senza sentirsi fin troppo inadeguato?

Il cliché della relazione tra studente e professore trova qui piena manifestazione, ma anche per chi come la sottoscritta lo reputa una tematica di scarso appeal, va precisato che in Hitorijime è ben altro a catturare l'attenzione del lettore, giocata più sulla tenerezza, sul ritmo vivace e sulle situazioni esilaranti, anziché sui drammi di un amore che deve (dovrà?) fare i conti con la differenza d'età e di ruolo; per il momento quindi la lettura è ben più che promossa, grazie soprattutto a dei personaggi dalle strutture semplici ma particolarmente efficaci, cui ci si affeziona fin da subito, e un tratto grafico che svolge egregiamente il suo compito, vagamente ruvido per certi versi, ma anche dolce e pulito quanto basta. E poi ci sono i pulcini col paracadute che quasi da soli valgono il volume ♥

Buona l'edizione di Star Comics che al prezzo di 6,50 euro propone un volume di formato più ampio rispetto allo standard, leggerissimo nella carta e piacevolmente flessibile alla lettura, dotato di sovraccopertina e arricchito da una tavola illustrata alle prime pagine. Da sfogliare, insomma, con diletto.
AutorezettaiLara
 
 
 


Hitorijime My Hero  1

Setagawa, studente e teppista buono a nulla, è il “sottoposto” del temibile professor Kosuke. Nonostante il ragazzo lo consideri un idolo, l’insegnante lo sconvolge senza pietà con le sue parole e i suoi atteggiamenti. Setagawa cerca in tutti i modi di controllare i suoi sentimenti, ma senza rendersene conto… più cerca di resistere al suo eroe e più il desiderio nei suoi confronti si infiamma! Cosa sarà mai questa sensazione?! Risate, schiamazzi e giusto qualche lacrima: un’appassionante storia d’amore tra professore e studente in perfetto stile “boys love” che inaugura la nuova collana di manga a tema LGBTQ di Star Comics.

Opera:  Hitorijime My Hero
Editore: Star Comics
Nazionalità: Italia
Data pubblicazione: 30/09/2020
Prezzo: 6,50 €

Totale voti:   6  0  0


zettaiLara

Tra pulcini col paracadute e piatti di cucina giapponese, ho trovato una divertente commedia dai toni scanzonatissimi, malgrado i vari elementi teppistoidi. Ai tanti personaggi ci si affeziona subito (Ken♥), il volume scorre in fretta, piacevolissimo~

 03/10/2020

Arashi84

Chi non conosce Boyfriend forse rimarrà un po' confuso ma credo che si riescano a capire, quanto basta, alcune dinamiche. Adoro questo manga e leggerlo in italiano è stata più che mai un'esplosione di tenerezza e amore. Setagawa è adorabile, il prof è <3

 03/10/2020

Hachiko94

Inizio un pochino confusionario, ma ingrana pian piano fino ad arrivare alla bellissima scena di Settie che mette in chiaro i propri sentimenti <3 Aah Settie, sei una perfetta moglie illegittima per Kosuke~

 02/10/2020

haruka&hinata

Il manga parte in quarta però è molto scorrevole e divertente! Sono curiosissima di leggere i prox volumi, contando che l'anime copre solo i primi 2/3 credo. Chissà cosa accadrà!🥺 Kosuke e Masahiro ormai mi hanno rubato il cuore, Settie è un cucciolino💕

 02/10/2020


Altri Voti



Titolo Prezzo Casa editrice
Hitorijime My Hero  1 € 6.50 Star Comics
Hitorijime My Hero  2 € 6.50 Star Comics
Hitorijime My Hero Variant Cover Edition  1 € 6.50 Star Comics