logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
rum42coach

Episodi visti: 1/1 --- Voto 9
Altro OAV con protagonista Detective Conan e la sua combriccola. In questo fantasioso episodio extra il piccolo detective indagherà su un trasferimento spazio-temporale di ben 10 anni in avanti che lo riguarda direttamente, avvenuto subito dopo aver ingerito l'antidoto del veleno che lo trasformato in bambino. Tanti colpi di scena e numerose sorprese colorano questi 24 minuti, immedesimando lo spettatore nell'inquietudine di Conan, poiché non capisce il perché di tutti questi cambiamenti improvvisi e farà fatica a comprenderne il motivo.

Compaiono tutti i principali personaggi oltre a Conan: Sonoko cambiata in meglio rispetto al look da teenager, Kogoro identico a 10 anni fa, i piccoli Ayumi, Genta e Mitsuiko che sono liceali ora e, naturalmente, Ran che sarà la sorpresa finale, regalando loro due una delle scene, a mio parere, più commoventi e sensazionali dell'intera serie fino ad ora. Davvero perfetta ed emozionante quella scena, resa in maniera superba, grazie anche all'aiuto delle splendide soundtrack che accompagnano da anni la serie principale. <b>INIZIO SPOILER</b> La scena cardine dell'OAV, tanto decantata dal sottoscritto, è quella in cui Conan rivela ad una Ran triste e sconsolata la sua vera identità, salvo non essere creduto per via della sua somiglianza eccessiva con il detective liceale. <b>FINE SPOILER </b>

Non c'è molto altro da scrivere questo OAV, tranne che lo consiglio a tutti i fan della serie e in particolari agli ammiratori della coppia Ran-Conan(e controparte adulta) perché regala forti emozioni che trascinando lo spettatore all'interno della storia, rendendo tutti protagonisti di gioia e drammaticità al tempo stesso. Quando mi emozione di fronte ad un anime non posso che assegnare un voto alto, molto alto, ragion per cui un bel 9 a questo OAV!</b>


 0
GianniGreed

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
"Detective Conan - Jūnen go no i hōjin" è il nono OAV basato sul manga e anime "Detective Conan".
Nel corso di questo episodio Conan rimane a casa con la febbre, ma Ai gli telefona dicendo di avere creato una versione sperimentale dell'antidoto per la APTX 4869. Conan vuole subito provarla nonostante il grande rischio di effetti collaterali dovuti alla malattia. Conan prende l'antidoto e diventa di nuovo grande, e pensa di tornare a scuola a salutare i suoi compagni, invece incontra Genta, Mitsuhiko, Ayumi e la stessa Haibara, cresciuti e in seconda liceo. Conan è di nuovo grande, ma non è Shinichi, è ancora Conan e scopre che sono passati 10 anni.
Molte cose sono cambiate, e Ran? Come sarà tra 10 anni, e soprattutto starà ancora aspettando il ritorno di Shinichi?

A livello tecnico, non c'è nessuna differenza con quello che è lo standard della serie tv, stesso character design, stesse animazioni, ecc. Anche la colonna sonora è la stessa della serie, da segnalare solo la canzone finale "Doing All Right" che accompagna i crediti, con delle belle immagini che mostrano tutti i casi in cui Ran e Shinichi sono stati coinvolti dal primo, fin da quando erano bambini, come la caccia al tesoro organizzata dal padre di Shinichi, l'omicidio in aereo, quello a New York, il primo incontro con Heiji Hattori, e via dicendo (che nel manga vengono mostrati come Flashback) fino all'evento più importante, ovvero l'appuntamento al Luna Park che dà inizio a tutta la storia.

Per il resto, si tratta di un OAV molto breve, appena 22 minuti, come un normalissimo episodio. Però l'idea di base è molto interessante, e una maggiore durata avrebbe permesso di approfondire di più vari aspetti. L'idea dei personaggi cresciuti mi è piaciuta molto, anche perché sfrutta un pensiero che tutti i lettori del manga hanno avuto almeno una volta, ovvero "E se Conan non riuscisse a tornare a essere Shinichi? Continuerà a vivere come Conan Edogawa?".

Chiaro che non credo ovviamente che il manga prosegua su questa linea, ma è da tenere in conto, seppur ipoteticamente. Questo special più o meno fornisce una risposta in tal senso.
Nel complesso risulta un bell'episodio, imperdibile per i fan del piccolo detective.


 0
shinichi kudo 98

Episodi visti: 1/1 --- Voto 9
"The Stranger in 10 Years" è il nono special della serie di Detective Conan. Diciamo che è lo trovo fantastico, io sono rimasto davvero sorpreso e soddisfatto vedendo questo OAV di Detective Conan.
Anche i disegni per me sono impeccabili e i personaggi li trovo semplicemente fantastici, soprattutto nei lineamenti, che sono molto precisi e gradevoli da vedere.

Quando è uscito questo special, sono stato contentissimo e impaziente di vederlo. La trama a mio avviso è fantastica e non è mai noiosa, scontata o banale.
Devo dire che è stato davvero molto divertente vedere come tutti i personaggi siano cambiati nel corso di dieci anni.
Devo dire che questo il più bello special dedicato a questa serie, ma anche gli altri a mio avviso sono bellissimi.
Complimenti davvero a Gosho Aoyama per quest'anime e per questo OAV. Naturalmente lo consiglio a tutti gli ammiratori delle avventure del nostro piccolo detective Conan e a tutti coloro a cui interessa questo genere di animazione. Davvero complimenti.
Il mio voto è 9 e per me se lo merita davvero.


 2
Nikki

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
"Detective Conan: The Stranger in 10 Years" è il nono special di Detective Conan che narra gli eventi dei dieci anni successivi a quelli attuali della serie.

<b>Attenzione! Se non volete avere spoiler saltare il paragrafo seguente, please.</b>
Haibari rivela a Conan di essere riuscita a trovare un antidoto per l'APTX 4869, e Conan immediatamente ingerisce una pillola e ritorna a essere Shinici, apparentemente.
Scopre però che molte cose attorno a lui sono cambiate e, non ritrovando Haibara al suo risveglio, decide di tornare a scuola, ma si rende conto di non conoscere nessuno e, più importante ancora, incontra i Detective Boys cresciuti, divenuti adolescenti. Non capendo la situazione interroga Ai, che gli spiega che il suo corpo ha prodotto anticorpi tali da farlo addormentare per un lungo periodo e nessun antidoto durante gli anni ha avuto effetto.
Shinichi realizza che c'è qualcosa di sbagliato, qualcosa che non va con i suoi ricordi, però rimane il fatto che ora è tornato sì con il suo vecchio corpo, ma con l'identità di Conan Edogawa.
<b>Fine spoiler</b>

Quando ho saputo dell'uscita di questo special mi ha subito preso l'emozione e la curiosità di vederlo; non è ancora disponibile in italiano, ma vi sono sub in qualunque lingua.
Inizialmente pensavo a uno spin-off diverso, uno svolgimento che comprendesse più personaggi e che mostrasse <i>tutto</i> (sì, proprio tutto) ciò che era cambiato, ma in effetti venti minuti sono pochini per articolare una trama più complessa.

Il disegno non subisce stravolgimenti, è classico e leggermente spigoloso, mentre la colorazione è molto gradevole (ricordo le prime serie di Detective Conan con un colore tra il piatto e il vintage).
Nonostante siano passati dieci anni il carattere, o "spirito", se vogliamo, dei personaggi non è cambiato: commovente la scena tra Ran ventisettenne e il cresciuto Conan, a dimostrazione che l'amore a volte è per sempre. Non svelo nulla, consiglio solo la visione.

Sigla finale all'insegna del romanticismo, con immagini di Shinichi e Ran che ci fanno rivivere alcuni momenti passati: finisce così questo special.
Le aspettative mie erano tante e purtroppo non sono state del tutto appagate; cioè è dalle medie che seguo Conan e ora, dopo otto anni, un "voglio sapere che c'è dopo" consentitemelo.
Ma ripeto che venti minuti sono pochi e tutto sommato vengono ben sfruttati e un bel sette "Detective Conan: The Stranger in 10 Years" se lo merita tutto.