logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Ryu88

Episodi visti: 25/25 --- Voto 7
Devo dire che questa è una serie abbastanza strana. Nonostante Tactics tratti di argomenti molto interessanti come mostri o folklore giapponese, gli episodi sono tutti uguali e il tutto sfocia nella monotonia e nel banale.
Solo negli ultimi 5 episodi si vede un cambiamento, per concludere la serie con l'episodio 25 che si scosta completamente dall'andamento di tutti gli altri sfociando nella drammaticità inaspettata e nella tristezza - elementi però caratteristici solo di 1 episodio su 25.
Per quanto riguarda il carattere psicologico dei personaggi vediamo che è ben realizzato e coinvolgente, soprattutto per quanto riguarda i due protagonisti Kantarou e Haruka.
Finale abbastanza "aperto", forse in previsione di una seconda serie.

Disegni nella media e buona fluidità nei movimenti. Ambientazioni non proprio particolareggiate ma gradevoli e rilassanti alla vista.
Musiche molto ben fatte, soprattutto quelle che richiamano alle antiche musiche giapponesi che fanno da contorno all'atmosfera di antichità che sprigiona l'anime. Doppiaggio nella media.
Purtroppo non ho potuto dare più di 7 come voto a causa della monotona ripetitività degli episodi che, dopo un po', stancano lo spettatore e gli fanno seguire a fatica il resto della serie.


 0
Nae

Episodi visti: 25/25 --- Voto 5
Mi aspettavo molto di più da questa serie che intriga parecchio per il tratto e l'uso dei colori. Con lo sfondo di un Giappone di transizione (probabilmente siamo tra la rivoluzione meiji o poco dopo) e una trama che accattiva ho davvero sperato in qualcosa di meglio.
La storia segue le vicende di uno pseudo monaco, ricercatore e cultore del folklore del Giappone tradizionale, dotato di poteri paranormali, che si occupa di esorcizzare mostri e creature che si insinuano nella vita creando eventi misteriosi.
Purtroppo gli episodi di riempimento sono troppi. Sembra un mix tra un Conan esoterico e una Mikami al maschile. La storia principale viene relegata veramente in si e no a cinque, sei episodi e la psicologia dello stesso protagonista non viene eviscerata per nulla. Il suo rapporto con Haruka, il Tengu da lui liberato e legato a sé tramite il nome, il suo passato e i suoi sogni, tutto è accennato e nulla viene trattato degnamente.
Il tratto come già detto non lo è male nemmeno l'uso dei colori che aiuta a percepire meglio la contrapposizione tra vecchio e nuovo di questo Giappone in transizione, ma per il resto è veramente un delusione. Ciò è un vero peccato perché le carte per essere qualcosa di meglio le aveva tutte.

kappei78

 0
kappei78

Episodi visti: 12/25 --- Voto 5
Per quanto visto nei 12 episodi che mi sono imposto a forza di vedere (dopo il terzo la tentazione di abbandonarne la visione ha cominciato a crescere esponenzialmente), si tratta di una serie ad episodi autoconclusivi nella quale il protagonista, sorta di monaco-esorcista, coadiuvato da una ragazza volpe e da un super demone da lui risvegliato, di volta in volta risolve il mistero soprannaturale che si trova ad affrontare.
Tecnicamente questo anime è caratterizzato da un disegno kawai molto colorato, animazioni nella media e musiche irrilevanti.
Sinceramente mi sentirei di consigliarne la visione solo ai più piccoli, in quanto penso sia questo il target a cui si rivolge questa produzione, e ciò per via di una eccessiva schematicità nello svolgimento dei vari episodi unitamente ad una trama troppo semplicistica.

ale88

 0
ale88

Episodi visti: 25/25 --- Voto 7
Tactics è una serie tv di 25 episodi , per la regia di Watanabe Hiroshi , prodotto dallo studio di animazione Studio Deen..
L’ambientazione che fa da sfondo alla storia è quella del Giappone di qualche centinaio di anni fa, in transizione fra l’antico ed il moderno.
Kantarou Ichinomiya è un giovane ragazzo che fin da piccolo ha sempre avuto l’abilità di vedere demoni e fantasmi e anche di fare amicizia con loro..
Kantarou scrive storie su avvenimenti misteriosi e folcloristici , e allo stesso tempo si occupa di risolvere problemi e misteri creati dai demoni ..in poche parole è un giornalista per una casa editrice e anche quello che si può definire un vero e proprio esorcista.
Kantarou vive insieme a Youko , una demone volpe che lo aiuta ad occuparsi della casa ( a quanto pare ,come si dice nell’anime ,se a un demone viene dato un nome esso deve obbedire a colui che gli e la dato )
Kantarou fin da piccolo ha sempre avuto un sogno , incontrare il leggendario Tengu Mangia-Oni..

I Tengu , per la tradizione giapponese , sono creature fantastiche (mostri –demoni-spiriti) che possono assumere varie forme, ma che generalmente sono rappresentati con caratteristiche aviarie ,ossia per metà uomini e per metà uccelli e portano con se dei bastoni con un anello in cima detto Shakujo, che serve per combattere o per difendersi dalla magia oscura.

Gli Oni ,sempre per la tradizione giapponese ,sono creature mitologiche simili ai demoni e agli orchi occidentali. Essi di solito vengono ritratti come creature giganti e mostruose, con artigli taglienti, capelli selvaggi e due lunghe corna che crescono dalla loro testa.( nell’anime invece non sono cosi mostruosi, ce ne sono pure di carini xD )

Gli Oni sono considerati come creature portatori o agenti di calamità. e per questo vanno evitati e tenuti a bada .

Kantarou, scoperto il luogo dove il leggendario Tengu fu sigillato ,decide di liberarlo e, una volta rotto il sigillo , gli da il nome di Haruka ,creando cosi un “contratto “con lui ( “haruka” in giapponese significa forte;infatti Kantarou vuole conoscere il Tengu non solo per far si che lo aiuti nella lotta contro i demoni ma anche per diventare più forte)
Una volta però risvegliato ,Haruka non ricorda niente del suo passato ne tanto meno chi fu la persona che lo sigillò..
Ogni puntata è incentrata sui vari casi che Kantarou e Haruka dovranno svolgere…
A mescolarsi alle vicende ci saranno altri personaggi , come:
Suzu-chan , una ragazzina che si innamora di Haruka;
Rozali,una bambina orfana che possiede l’abilità di vedere i fantasmi e ha anche la “sfortuna” che quest’ultimi si impossessano molto spesso di lei ;
Sugino, un dio della montagna(molto bizzarro direi xD ) che è sposato con Moo-chan , un esserino verde che sa solo dire “Muu” e che ha la capacità di “mangiare” gli spiriti .

A complicare l’esistenza a Kantorou e compagnia, saranno dei misteriosi personaggi che hanno tutte le intenzioni di far ritornare la memoria ad Haruka ,in modo che il suo “vero io” si risvegli..

Il character design è molto carino come anche i colori e i paesaggi curati nei dettagli…
La cosa che mi ha spinto a dare un’occhiata a quest’anime è il tema che tratta, ossia gli Oni.
La prima volta che avevo sentito parlare di queste creature fu in una puntata di Tsubasa Chronicle, e subito ne rimasi affascinata…
Quando iniziai a guardare la serie però non mi convinse molto.. andando avanti con le puntate invece è risultata molto piacevole…
Il finale l’ho trovato molto carino e soprattutto ho apprezzato, nell’ultima puntata, il personaggio di Suzu-chan ,che per tutta la serie non ero riuscita a digerire :)

fra kimi

 0
fra kimi

Episodi visti: 6/25 --- Voto 8
Tactics è un anime molto ben realizzato dal punto di vista grafico e di grande atmosfera.. Ottima la scelta dei colori che a tratti danno un senso un pò retrò. La storia al momento, per quello che ho visto, è costituita di episodi a sè, senza una trama continuativa. Kentaro è uno studioso di folclore per lavoro, ed esorcista (per hobby?). Fin dall'infanzia è ossessionato dalla ricerca dell'Oni-Kuri (Mangia Oni)
Tengu, che ha affettuosamente battezzato "Haruka". La storia inizia proprio dalla fine di questa ricerca. Quando infatti Ken trova Haruka, questi si lega a lui con una specie di patto e ne diventa il "servitore". Insieme cominciano quindi una lotta agli oni, condita da momenti ironici, spruzzata di horror (ma proprio appena) e con qualche sfumatura shonen...
Da vedere.