logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 1
ryo79

Episodi visti: 3/3 --- Voto 10
Storie di specchi, chimere e mammoni
E' una notte buia e tempestosa. In uno spettrale castello si trova il laboratorio segreto di un pericoloso alchimista. E' quasi scoccata la mezzanotte e lo stregone dallo sguardo folle sta per rivelare il suo progetto più pericoloso. Un progetto che, se portato a compimento, porterebbe sventura e distruzione sull'intera regione. Quello che sta per essere realizzato è un essere mostruoso, con le ali di un drago, il collo di un serpente marino, il corpo di un demone... e la testa di Lina?! Qui c'è qualcosa che non quadra... «Dove sarebbe questa chimera invincibile? Quello stregone si è fumato il cervello!» E proprio mentre la diretta interessata esprime tutto il suo disappunto, una terrificante risata riecheggia tra le mura, lasciando presagire niente di buono... eh sì... non ci sono dubbi, Lina e Naga sono tornate a far danni!

Questa è la prima trilogia di OAV dedicata alle avventure di Lina e Naga (ne seguirà un'altra). Le tre storie che la compongono sono tratte da alcuni capitoli dell'omonima serie di romanzi, "Slayers Special" per l'appunto, scritti da Hajime Kanzaka. I racconti contenuti in questa serie di libri sono particolarmente adatti ad essere trasposti in versione animata, dato che sono autoconclusivi, con storie semplici ma molto divertenti, che esaltano maggiormente il lato comico della serie. Nel primo episodio vediamo Lina alle prese con uno stregone fuori di testa che la vuole usare per creare una super-chimera (e che chimera!). Il pazzoide, per cercare di catturare Lina che si rifiuta categoricamente di prestarsi a questo esperimento (e datele torto!), ha pensato bene di creare dieci copie di Naga, e questo è stato probabilmente il suo più grosso errore...

Nel secondo una strana signora chiede a Lina e Naga di far diventare suo figlio un uomo. «Ma... signora Josephina... guardi che nonostante l'abbigliamento di Naga noi non facciamo quello che pensa... ah... ho frainteso? Vorrebbe che facessimo di suo figlio un cavaliere?! Ma non mi sembra che abbia il fisco adatto! Va bene! Va bene! Se ce lo chiede con quella mazza in mano, non possiamo che accettare.» E così le nostre due maghe si mettono al seguito dell'aspirante cavaliere alla caccia di un gruppo di banditi. Peccato che quelli finti ingaggiati dalla signora Josephina siano incappati in un gruppo di banditi veri e che Jeffry non si renda minimamente conto di non essere all'altezza della situazione. Ma chi sarà mai quel donnone mascherato che stende a mazzate chiunque parli male di Jeffry? Dopo un paio di martellate Naga ha capito l'antifona... ma chissà quei poveri banditi!

Nell'ultimo episodio viene narrata la leggenda di uno specchio magico in grado di materializzare una copia della persona che ci si specchia, con l'unica differenza che il carattere della copia è opposto a quello dell'originale. Un mago di nome Ragan sta cercando di impadronirsi di questo antico artefatto, con lo scopo di sfruttare il suo potere per conquistare il mondo. Pregustando la grossa taglia messa sulla testa del mago rinnegato, Lina e Naga si lanciano al suo inseguimento. Le due ragazze però arrivano troppo tardi, finendo vittime del potere dello specchio, che genera delle copie con i loro stessi poteri. Peccato che la copia di Lina sia una ragazza talmente dolce da non voler far del male a una mosca, mentre quella di Naga è così imbarazzata dal suo abbigliamento che corre a nascondersi... Riusciranno le nostre eroine a uscire da questa imbarazzante situazione?

E con queste tre brevi ma divertentissime storie tornano alla carica Lina e Naga con la loro prorompente personalità (beh, non è solo la personalità di Naga ad essere prorompente!). Tecnicamente questi tre OAV sono davvero ben realizzati e riescono a mantenere (o poco ci manca) la qualità dei lungometraggi. Infatti lo staff che si è occupato di questi OAV è lo stesso che ha realizzato i primi tre film di animazione ("Slayers - The Motion Picture", "Slayers Return" e "Slayers Great"). Le musiche sono sempre ad opera di Takayuki Hattori, mentre la sigla è cantata da Megumi Hayashibara. Anche qui il doppiaggio italiano è fatto un po' alla Mediaset. Questi tre OAV sono davvero divertenti e valgono assolutamente tutta l'ora e mezza di visione. In fondo devo dire che, rispetto alle altre produzioni di "Slayers", le strampalate avventure di Lina e Naga sono quelle che preferisco.