logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Hatake Rufy

Episodi visti: 20/20 --- Voto 8
"Nisekoi" è uno di quegli anime che resta impresso nella memoria, capace di regalare emozioni e tanto divertimento.
La trama gira intorno ai due protagonisti Ichijou Raku e Chitoge Kirisaki, entrambi figli di due famiglie potenti, lui di yakuza, lei di gangster, al momento in guerra tra loro; per calmare gli animi ed evitare numerose perdite, i due leader decidono di far fidanzare i loro nipoti, per poi sposarsi, in modo da far andare le loro famiglie d'amore e d'accordo. Ovviamente fidanzarsi con una persona che non si conosce non è il massimo, infatti ci saranno subito delle sorprese.
L'anime viene proposto in ambiente scolastico, sotto forma di commedia, senza farsi mancare la buona dose di sentimentalismo che è sempre ben accetta.

A livello di trama è particolarmente interessante, per non parlare poi dello sviluppo della trama che progredisce sempre di più e degli intrecci narrativi che rendono il tutto più divertente e regalano molto intrattenimento. Ricca di misteri e suspense, scene emozionanti e molto buffe insomma, la trama, così come il suo sviluppo, è un pro di quest'anime.

Un altro pro sono i personaggi, che sono molto ben caratterizzati: ognuno di loro ha una parte molto importante nella storia, lo stesso vale per quelli in secondo piano, che a modo loro rendono la storia più interessante e ricca di emozioni. Il loro lato comico è sempre ben proposto e accetto, e sono capaci di modificare una scena seria in una divertente, o rendere pieno di suspense un momento ironico in un niente.

Il comparto tecnico è nella norma, con disegni molto puliti e bei lineamenti, il tutto seguito da una animazione fluida, con buon dosaggio di colori molto luminosi. Il comparto sonoro non mi ha colpito tanto, ma ho amato la voce di Nao Toyama, doppiatrice di Chitoge.
Consiglio in piena sicurezza la visione di quest'anime.


 0
fedelic88

Episodi visti: 12/20 --- Voto 8
Questa è la mia primissima recensione, ma voglio dare un contributo per potere aiutare persone esterne e utenti a scegliere cosa guardare.
La trama di per sé mi ha molto incuriosito (due ragazzi che non si conoscono che vengono costretti a stare insieme dai genitori per evitare una guerra tra yakuza e gangster, e che non si possono vedere) e le aspettative che mi ero fatto per ora sono state soddisfatte. Se volete guardare qualcosa che contenga amore misto a mille incomprensioni e gag esilaranti da parte dei protagonisti, ma anche dai personaggi secondari, e ricerca di ricordi perduti, allora questo anime fa al caso vostro (è presente il tipico harem, anche se a me non dispiace, perché alza molto il livello delle gag, come detto precedentemente).
I disegni sono fatti bene e i personaggi sono caratterizzati, nonostante alcuni siano stereotipati. Le musiche di apertura e chiusura sono molto orecchiabili, così come alcune OST.
Spero che la mia recensione sia utile: comunque, a chi volesse guardare qualcosa di leggero e divertente posso consigliare "Nisekoi".


 0
Laguna84

Episodi visti: 20/20 --- Voto 10
Trama
Una ragazza con una fetta di pane tra i denti che si affretta perché in ritardo nel suo primo giorno di scuola, un ragazzo completamente ignaro sulla sua strada; sembra il classico inizio di una storia d'amore romantica e tranquilla, ma se la ragazza in questione si scontra con le ginocchia sulla faccia del malcapitato? Sarà amore a prima vista? Proprio no.
Lui è Raku Ichijo, figlio di un boss della Yakuza, lei è Chitoge Kirisaki, figlia di un capo dei gangster. Per loro è odio a prima vista e le cose sembrano destinate a peggiorare nel momento in cui i loro padri li informano che dovranno fingersi fidanzati per evitare una guerra tra gangster e Yakuza. A complicare le cose vi è il fatto che Raku è follemente innamorato di Kosaki Onodera, sua compagna di classe, dai tempi delle medie.
Riusciranno i due ad andare d'accordo? E Raku riuscirà a dichiarare il suo amore alla dolce Kosaki?

"Nisekoi" è un anime tratto dall'omonimo manga di Naoshi Komi, dal quale prende i primi cinquanta capitoli della serie.
Amore, amicizia, rivalità, misteri e promesse sono gli ingredienti principali di questo harem, che strappa risate già dal primo episodio e che vi farà innamorare delle protagoniste, tenendovi con il fiato sospeso nello sviluppo di questa trama imprevedibile e ricca di colpi di scena.

Grafica e personaggi
L'anime è stato prodotto dallo studio Shaft, da cui provengono altri titoli come "Monogatari", "Mahoromantic" e "Denpa Onna to Seishun Otoko".
I disegni sono ben curati, i colori molto azzeccati; ogni personaggio possiede una gran varietà di espressioni e aspetti che cambiano in base all'atmosfera e all'umore: in particolare colpiscono il perenne imbarazzo di Kosaki e la costante irritazione di Chitoge.
I personaggi sono molto stereotipati, ma in alcuni casi anche particolari, specialmente la protagonista, che riunisce in sé vari tipi di carattere.

Sonoro
Ottimo il doppiaggio e la colonna sonora. Alcuni di voi riconosceranno la voce di Kana Hanazawa (Mikan in "To Love Ru") e di Kouki Uchiyama (Ichika in "Infinite Stratos").
Abbiamo una opening per i primi quattordici episodi e un'altra per i restanti sei, entrambe molto orecchiabili e piacevoli da ascoltare. Abbiamo invece una ending per ognuna delle protagoniste; in particolare apprezzo molto la prima, che ha come protagonista Chitoge.

Giudizio
Do un 10 a "Nisekoi", perché nell'insieme è stato talmente piacevole da spingermi a rivederlo più volte. Lo stile dei disegni è splendido, come per le musiche. L'anime riesce sia a divertire che a coinvolgere sul piano sentimentale. Personalmente ne consiglio la visione a tutti gli amanti del genere harem e delle love comedy.


 0
Kairte

Episodi visti: 20/20 --- Voto 8
Premetto che, in genere, non sono un amante degli anime eccessivamente sentimentali. Eppure "Nisekoi" me lo sono davvero gustato.
La trama narra della vita scolastica e sentimentale di Ichijou, erede di una famiglia di Yakuza. Lui ancora innamorato della ragazza conosciuta dieci anni prima, alla tenera età di sei anni, con cui si è ripromesso di sposarsi quando si fossero rivisti in futuro. Nonostante ciò Ichijou non ricorda nulla della bambina, né nome né aspetto, solo la promessa. La quotidianità del protagonista viene interrotta con l'arrivo della bionda Kirisaki. Questa fa parte di una famiglia di gangster, rivale della famiglia di Ichijou. Per evitare inutili scontri fra i membri delle due fazioni i genitori decidono di combinare un fidanzamento tra i due. Ovviamente sono uno l'opposto dell'altra, riusciranno a mantenere il segreto?

La base della trama è veramente originale, anche se con l'andare degli episodi si va un po' a perdere. Non l'ho trovato eccessivamente sdolcinato, ed è pieno di vicende comiche. Ovviamente il protagonista, come ti aspetti da un buon harem, è circondato da altre ragazze. Tuttavia appare molto più intraprendente e sembra essere pienamente conscio dei suoi sentimenti. La storia fila liscia, nulla di eclatante, ma piacevole. Purtroppo il finale è aperto; rimaniamo in speranza di una seconda serie. (Voto trama: 7)

I personaggi sono il punto forte della serie. I battibecchi tra i due "innamorati" sono a dir poco esilaranti, tanto da non poter non amare la coppia. Non si può non apprezzare anche la dolce Kosaki Onodera, follemente innamorata del protagonista. Anche lui sembra particolarmente ricambiare; questo darà vita a numerose scene imbarazzanti tra i due. Anche tutti gli altri personaggi sono ben caratterizzati e delineati. (Voto personaggi: 9)

Il comparto audio/video è veramente ben curato. La grafica è sgargiante e ricca di colori. Mette veramente allegria; i personaggi sono tutti ben disegnati. L'audio è ottimo, sia sottofondi che opening. Va dato particolare merito al doppiaggio, veramente ben fatto. (Voto audio/video: 8)

Se sei appassionato del genere, non puoi non guardare questa serie, che saprà catturarti ed emozionarti. Sono rimasto piacevolmente sorpreso dall'opera, tanto che probabilmente proverò a vedere qualche altro anime dello stesso genere.


 1
Alex Kijin

Episodi visti: 20/20 --- Voto 8
"Nisekoi", letteralmente "Falso Amore", è una commedia romantica. Ichijou e Kirisaki sono i protagonisti. Le loro famiglie, rispettivamente Yakuza (lui) e Gangster (lei), sono in guerra per il controllo del territorio. I due padri, essendo amici di vecchia data, decidono di far di loro una coppia, in modo da metter fine alle aspre battaglie. Anche se i due si odiano, dovranno imparare a coesistere per il bene comune.

Anche se scettico, ho deciso di vedere questa serie e, come spesso capita, ho divorato l'intera prima stagione in soli due giorni. La trama scorre con fluidità e senza troppe forzature. Spesso ci sono colpi di scena inaspettati che stravolgono il tutto e ti tengono incollato allo schermo come non credevi fosse possibile con un'opera del genere.

Spesso, ma forse sarà una mia impressione, ricorda "Toradora!". Con questo, ovviamente, non dico ci possa essere un plagio o una sorta di "visto e rivisto", ma la sensazione è quella.

Risate, carezze al cuore e un forte legame con i personaggi è ciò che accade guardando gli episodi. Se cercate un anime che segua un ritmo in ambiente scolastico e tipico di una commedia, "Nisekoi" è ciò che cercate.


 0
Cpt. Beefheart

Episodi visti: 20/20 --- Voto 6
L'anime si apre sulla sua nota più forte: l'intreccio affatto scontato dei personaggi, i cui rapporti reciproci sono costretti a un dinamismo inaspettato grazie alla premessa che impedisce a questi di prendere il percorso più breve per giungere alla realizzazione dei propri sentimenti. Un inizio del genere, che lascia sperare situazioni intriganti e inattese, finisce per esacerbare ancor di più lo spettatore, come ogni ottima premessa che venga gettata alle ortiche per un più tradizionale - e pigro - approccio allo story writing.

L'impegno durante tutta la serie per mantenere i personaggi quanto più piatti e statici possibile è palpabile, al punto che, qualsiasi situazione nuova si venga a creare e qualsiasi mutamento nei sentimenti di queste maschere impersonali possa avvenire, non si avrà nessuna svolta pratica degna di nota. Le stesse scenette comiche che già si ricalcano l'un l'altra saranno ripetute a oltranza per tutto l'episodio, quindi stese nuovamente lungo l'intero arco narrativo. Dovesse la trama suggerire un cambiamento di qualsiasi natura, questo sarà silenziosamente ignorato, cosicché i personaggi possano tornare il prima possibile ad esibirsi nelle loro solite gag, riproposte in ogni salsa da qualsiasi anime del genere da almeno una decina d'anni. L'aggiunta di nuovi personaggi non meno stereotipati dei primi non aiuta certo a sollevare quel velo di costante inconcludenza che ricopre l'intera serie senza riuscire a nasconderne il carattere vano.

In conclusione, la sufficienza viene strappata solo grazie alla premessa, che riesce in qualche modo a sedurre l'ingenuità di chi guarda, che, pur capendo di essere costantemente raggirato, spera, prima o poi, in uno sviluppo meno tedioso e fine a sé stesso.


 1
Delandur

Episodi visti: 20/20 --- Voto 10
Ed eccoci qui, dopo un po' dal giorno in cui ho iniziato scrivere recensioni in questo sito finalmente do il mio primo 10! E come mai ad un'operetta non così famosa o profonda, ma anzi ad una commedia scolastica come tante altre? La risposta è semplice, io adoro questo anime (ed il manga) in ogni sua caratteristica e soprattutto amo i personaggi.

Partiamo dalla trama. L'incipit non è particolarmente complicato o originale, per evitare uno scontro tra Yakuza e Gangsters, Raku, il protagonista figlio del capo della banda giapponese, è costretto a fingersi fidanzato con Chitoge, una sua compagna appena trasferita, figlia del capo dei Gangster, con la quale è stato odio a prima vista. Da qui partono le peripezie dei nostri protagonisti che sono costretti a recitare questa farsa, ma che con il passare del tempo iniziano ad affezionarsi l'uno all'altra. Inoltre a rendere tutto più difficile, Raku sin dalle medie ha una cotta terribile per una loro compagna di classe, Kosaki Onodera. A complicare ulteriormente la situazione c'è una promessa fatta dal protagonista 10 anni prima; da bambino infatti aveva intrecciato una relazione con una ragazzina con la quale aveva giurato (tramite due ciondoli, un lucchetto ed una chiave) che quando si sarebbero rincontrati si sarebbero sposati.

I personaggi sono molto ben riusciti a mio avviso, partiamo dal protagonista: Raku.
Non ha un carattere a noi sconosciuto (vedi Ryuuji di Toradora!), è un bravo ragazzo che però per motivi esterni non è riuscito a costruirsi molte relazioni di amicizia o amore, è anche un ottimo cuoco e possiede delle capacità fisiche scadenti. E' uno dei pochi personaggi maschili che non mi annoiano o trovo stupidi in questo genere di anime, infatti le situazioni imbarazzanti che gli succedono fanno davvero scompisciare e (più nel manga che nell'anime) i disegni delle sue espressioni mi fanno morire dal ridere; inoltre l'autore riesce a farlo sentire molto vicino allo spettatore, le cose che gli accadono si riflettono su di noi e ci fanno pensare: se fosse successo a me cosa o chi avrei scelto?
Un'altra protagonista è Chitoge, la figlia del gangster, e come potrete notare dalla mia immagine del profilo, è probabilmente il mio personaggio preferito di sempre in un'anime. Kirisaki Chitoge è una ragazza di sangue misto giapponese/americano, molto carina e di grande successo tra i ragazzi, ha una personalità forte ed estroversa, urla sempre ed ha un sacco di energie ed è una grandissima atleta. Personalmente penso che non si possa amare questo personaggio, la sua lunaticheria (esiste questa parola? Boh il "Treccani" dice di sì), la sua energia ed ancora una volta i disegni delle sue espressioni mi hanno sciolto il cuore numerose volte. L'autore ce la fa conoscere un passo alla volta, insieme al protagonista, scoprendo piccoli segreti, o i suoi sentimenti più profondi, facendocela apprezzare ogni scena più della precedente.
Ultima protagonista è Onodera, una compagna di Chitoge e Raku, da sempre ha una cotta per il figlio del capo Yakuza; diversamente da Kirisaki ha una carattere dolce e molto timido, personalmente nonostante tifi spudoratamente per Chitoge l'ho trovata un sacco simpatica e tenera.
Questo "triangolo" amoroso creerà numerosissime situazioni imbarazzanti ed ancora più numerosi equivoci, che saranno abilmente rappresentati dagli autori, in pratica, si ride male.
I restanti personaggi secondari sono molto divertenti ed anche se non vengono approfonditi non risultano mai stupidi o banali.

Il comparto tecnico è particolare: il disegno è meraviglioso, mi sono piaciuto un sacco i colori accesi ed i tratti dei personaggi; ma la cosa che ancora non avevo mai visto sono gli sfondi che spesso nei primi piani dei personaggi o nelle scene più importanti o divertenti, sono molto colorati e fantasiosi e subito richiamano l'attenzione.

Ovviamente lo consiglio tantissimo a tutti e chiedo scusa per aver fatto una recensione così poco oggettiva, ma questa opera mi è piaciuta troppo per non farmi trasportare dall'entusiasmo mentre la scrivevo. Peace!


 2
npepataecozz

Episodi visti: 20/20 --- Voto 7
Mentre guardo un anime e mi impegno nel commentarlo episodio dopo episodio, mi piace anche leggere i vari commenti dell'utenza, da un lato per confrontare le mie sensazioni con quelle degli altri, dall'altro per trovare utili spunti di discussione. Già più volte, poi, ho manifestato la mia "insana passione" per gli harem, un genere che, pur avendo fatto la storia dell'animazione giapponese, risulta spesso indigesto a molti. Ognuno, ovviamente, ha il diritto di avere i gusti che vuole, per cui il fatto che a molti non piacciano non mi turba affatto; ciò su cui invece ho diverse cose da ridire è che in tanti si lamentano su aspetti che, in virtù della loro natura, risultano assolutamente non criticabili, in quanto costituiscono le fondamenta su cui si basa un qualsiasi harem degno di questo nome. E' necessario, quindi, fare un po' di chiarezza, almeno su alcuni aspetti.

L'harem è la rappresentazione del sogno di quella persona "media" che, pur non eccellendo in niente, riesce con qualche parolina dolce o con qualche buona azione a conquistare il cuore di un discreto numero di ragazze. Altro elemento imprescindibile è l'indecisione e la goffaggine sentimentale del protagonista: spesso si dimentica che se così non fosse la sceneggiatura durerebbe un paio di episodi e che non sarebbe possibile creare quella lunga serie di equivoci che sono alla base della comicità propria di questo particolare genere. Infine, i personaggi femminili. Queste devono rappresentare i vari stereotipi di ragazza dell'immaginario giapponese: la sfrontata, la timida, la tsundere e così via. Non va loro richiesta un'eccessiva dose di orgoglio femminile: tutte, a modo loro, lottano per il cuore del sultano senza farsi mai seriamente domande del tipo: "Ma ne vale davvero la pena?"
Ora, a mio avviso, è possibilissimo rifiutare in toto l'intero genere; ma nel momento in cui questo non avviene, è scorretto criticare questo o quell'anime appellandosi a personaggi indecisi e con poco carattere. Gli harem sono così, nel bene e nel male; fare diversamente significherebbe snaturarli. Per cui trovo tutte le critiche di questo tipo assolutamente fuori luogo: non si può, ad esempio, criticare un film di guerra solo perché i soldati sparano.
Tutto questo discorso, ovviamente, va applicato anche nella valutazione di questo "Nisekoi" che è, chiaramente, un harem. Per giudicarlo correttamente bisognerà capire se, partendo dai presupposti descritti sopra, si è riusciti a creare una storia fresca e divertente oppure se non si è riusciti in questo intento.

Partiamo dalla trama: Ichijou e Kirisaki sono gli eredi di due potenti famiglie yakuza sull'orlo di una guerra tra bande. Al fine di evitarla i due capifamiglia decidono di imporre ai due ragazzi un finto fidanzamento: i due dovranno, cioè, fingere di essere una coppia per un periodo di circa tre anni. I due, però, non fanno mistero di detestarsi e, pur cercando di reggere il gioco, litigano continuamente. Se ciò non bastasse, Ichijou è già innamorato di una sua compagna di classe, Onodera; anche lei ricambia i suoi sentimenti, ma, a causa della loro indecisione sentimentale, nessuno dei due è in grado di confessare all'altro i propri sentimenti.
Composto da venti episodi, "Nisekoi" si è dimostrato un anime decisamente ben fatto: personalmente mi sono molto divertito a seguire le avventure di Ichijou e compagnia, e molte della gag proposte mi hanno decisamente indotto al riso. Non sono presenti grandi novità rispetto a un harem base, ma nonostante questo difficilmente ci si annoia: si rimane nei canoni della tradizione, dunque, ma lo si fa bene, esaltando tutti quegli elementi che hanno portato al successo questo genere.

Ciò che, però, pone "Nisekoi" un gradino più in basso nella scala delle mie preferenze è che, volutamente o no, il numero di titoli da cui quest'opera copia qualcosa sono decisamente troppe: "Love Hina" (la promessa da bambini), "To Love Ru" (il rapporto tra Ichijou e Onodera ricorda quello tra Yuuki e Sairenji), "Ranma ½" (l'episodio su Romeo e Giulietta) e così via. La perdita di originalità è un'inevitabile conseguenza di tutto ciò e non si può non tenerne conto.
Nonostante questo Nisekoi resta un prodotto decisamente godibile e che piacerà senz'altro agli amanti del genere; per la già rimarcata assenza di originalità non ritengo sia, però, giusto assegnargli un voto troppo alto.


 5
Eversor

Episodi visti: 20/20 --- Voto 9
Generalmente preferisco restare basso con i voti, ma poi mi son chiesto: perchè non dargli nove?
Nisekoi è una commedia dalle sfumature harem, uscita nel 2014 e costituita da 20 episodi...tutto normale fin qui. allora cos'è che mi ha spinto a concedergli una valutazione così alta?
Innanzi tutto la storia: semplice, chiara, ma allo stesso tempo divertente e ricca di colpi di scena. Le peripezie di Raku Ichijou, il protagonista, iniziano il giorno in cui gli viene comunicato che, al fine di evitare una guerra sanguinolenta con una banda di gangster (lui stesso è il figlio di un importante famiglia della yakuza giapponese), deve fingersi il fidanzato di Chitoge Kirisaki. Quest'ultima, appena giunta dall'America, è una ragazza bionda e dall'aspetto sensuale, ma con un carattere aggressivo, che non faciliterà di certo i rapporti con il tanto odiato Raku. Infatti i due ragazzi si detestano (così sembra), ma, costretti a stare insieme, impareranno a conoscersi a suon di litigi. Fin qui tutto "ordinario", se non fosse per Kosaki Onodera, compagna di classe di Raku.
Onodera è innamorata di Raku e lui ricambia, ma entrambi sono troppo timidi per dichiararsi e ciò porterà a una serie di avvenimenti imbarazzanti, contando anche la presenza di Chitoge, che, nel corso dell'anime, capirà che il suo "Falsamore", forse, è qualcosa di più che una semplice commedia.
Il tocco finale è dato dalla presenza di un ciondolo a forma di lucchetto, ricordo di una promessa fatta 10 anni prima tra Raku e una misteriosa ragazzina. Il volto nascosto tra i ricordi non permetterà di capirne l'identità, ma, come spesso succede, il passato torna a farsi sentire.

Questa è la storia! (molte cose le ho omesse per evitare eventuali spoiler)
In breve una commedia/harem che alternerà momenti di puro divertimento, situazioni imbarazzanti e attimi di romanticismo e commozione. Raku, classico topos, è un ragazzo delle superiori, impacciato nelle faccende di cuore, ma gentile e altruista. Solita tiritera? No, tutt'altro.
I personaggi che possono apparentemente cadere nei classici stereotipi del genere, in realtà sono studiati nel dettaglio in quanto a personalità e sentimenti. Senza contare l'analisi introspettiva e la crescita che avviene durante il corso dell'anime per quanto riguarda i legami stretti tra i vari protagonisti. (in particolare tra Chitoge e Raku).

Concludo con un piccolo riferimento alle qualità tecniche. La regia è buona e i disegni hanno uno stile nuovo e particolare. I colori sono freschi e vivaci, dando così all'anime un atmosfera di apparente serenità e allegria, rafforzata da una colonna sonora eccellente.
Un voto per la storia, per i disegni, per i personaggi, per le musica. Il tutto fuso in un'esplosione di colori, gioia, emozioni e sentimenti; il tutto fuso a creare Nisekoi.
Giudizio finale: 9… estremamente consigliato.


 0
Haru glory

Episodi visti: 20/20 --- Voto 8
Nisekoi è un ottimo esempio di come una trasposizione animata di Shaft, grazie ad una valida regia ed una buona realizzazione tecnica, riesca a dare nuova luce ad un opera che altrimenti sarebbe si più che sufficiente, ma non certo al livello che traspare da questo adattamento. L'anime di falsamore ha una durata piuttosto inusuale per una serie tv, si tratta infatti di 20 episodi che vanno in onda a partire dall'inverno 2014 fino a metà della primavera, in questo modo vengono coperti grossomodo i primi 6 volumi del fumetto serializzato su Shonen jump ad opera dal mangaka Naoshi Komi.
Nella della sceneggiatura la componente romantica la fa da padrona, tuttavia in questa commedia non mancano componenti comiche, anche se a distinguerlo marcatamente dai classici shojo ad ambientazione scolastica è il lato harem legato al mistero del medaglione. Il protagonista Ichijo non mi convince del tutto a causa di alcuni suoi atteggiamenti, promosso a pieni voti invece il cast femminile, Kirisaki è una delle tsundere meglio riuscite che ricordi, Onodera riesce ad essere la ragazza che tutti vorrebbero sposare, Marika anche se introdotta con ritardo rispetto alle altre ha comunque una sua ragione di essere, ultima per quanto riguarda l'attuale coinvolgimento nel pentagono amorosa ma non certo in quanto a validità personale troviamo Tsugumi, personaggio che ha molto da dire ma che purtroppo trova poco spazio per esprimersi durante questi primi archi narrativi. Menzione d'onore per quanto riguarda il fanservice che generalmente in harem simili può risultare posticcio ed invasivo, qui viene invece usato con moderazione ed è sempre di buon gusto, senza forme esagerate e scene al limite dell'hentai.
Il giudizio tecnico sulla serie è generalmente positivo, come già detto la regia è come sempre tra le più originali, le animazioni sono buone, il charcter design è molto fedele a quello del manga, cioè veramente fresco e piacevole, carine le colonne sonore e stupende le sigle d'apertura, entrambe sono cantate dal noto duo Claris che si confermano tra le migliori del genere.
Direttamente dalle pagine di Shonen-jump una valida alternativa alle solite serie jump, la dimostrazione che un buon anime per ragazzi oltre a mazzate e power-up può anche basarsi su intrighi amorosi e ricordi d'infanzia.


 0
MattyPiranha

Episodi visti: 20/20 --- Voto 7
Arriverà sempre (o quasi) il momento in cui sapremo che un manga che ci piace diventerà ben presto un anime, e naturalmente ciò è motivo di grande felicità. Ciò è successo anche in questo caso: tanta gente seguiva le scans di Nisekoi prima che uscisse il manga editato dalla Star Comics e quando si è saputo che nella stagione invernale 2014 sarebbe uscito di questa serie l'anime c'è stato un entusiasmo generale. Però tante volte questa felicità si tramuta in un gusto amaro in bocca o addirittura in una delusione totale. Quest'ultimo non è certo il caso di Nisekoi, ma ci sono alcuni aspetti che non sono del tutto buoni e accettabili.

<b>Il seguente paragrafo contiene spoiler</b>
Come già accennato prima, Nisekoi (Falso Amore) è una serie dell'inverno 2014 tratta dall'omonimo manga composta da 20 episodi di durata canonica. La storia vede come protagonista Ichijou, uno studente come tutti gli altri se non fosse per il fatto che la sua famiglia è a capo di un gruppo di gangster (una sorta di famiglia mafiosa nipponica), e che al suo collo tiene sempre un medaglione/serratura che gli fu regalato a dieci anni da una sua amichetta promettendosi a vicenda che un giorno si sarebbero sposati, ma Ichijou non si ricorda chi sia questa bambina e che faccia abbia. In una normale giornata scolastica si presenta una nuova compagna di classe, Chitoge, e tra lei e il protagonista nascerà subito un rapporto di antipatia, ma il fato vuole che anche questa ragazza sia la figlia del capo di una gang mafiosa e ben presto i due ragazzi saranno costretti a fingere di stare insieme per evitare che le due famiglie si scontrino.
Questa è una trama molto riassuntiva perché anche se tutto ciò che ho raccontato accade nelle primissime puntate ci sono un sacco di scenette comiche e non in mezzo ai fatti principali che quasi ti fanno perdere il filo narrativo e ciò accadrà per tutto l'anime. A parte i due personaggi protagonisti ce ne sono tanti altri come ad esempio Onodera, un'altra compagna di classe che ha una cotta per Ichijou, e Ichijou ha una cotta per lei, e Ruri e Ryuu che sono due amici. Questi sono solo quelli che conosceremo fin dall'inizio della storia perché col passare delle puntate ne appariranno altri che avranno un ruolo importante nella storia e sopratutto appariranno altre ragazze che potrebbero/vorrebbero avere un rapporto con Ichijou fin dalla tenera età e quindi potrebbero avere a che fare con la promessa prima citata.

Più del sentimentalismo vedremo tanta, tanta commedia anche ben riuscita perché sarà difficile non ridere davanti a certe scenette comiche tra i vari personaggi. In mezzo a tutto ciò la storia andrà avanti e in ogni puntata si sapranno delle cose nuove riguardo la storia dei personaggi e quindi anche riguardo al rapporto che avevano con Ichijou ai tempi dell'infanzia.

Ecco, ora bisognerebbe spendere qualche parola sulle animazione e sul doppiaggio, due cose che secondo me potevano essere rese meglio. Innanzitutto, i disegni sono molto belli e rispettano fedelmente quelli del manga, tuttavia questi sono accompagnati da delle animazione che certe volte sono più che buone certe volte di meno. Ad esempio, quando fanno il dettaglio sul viso dei personaggi vediamo come le labbra si muovono in un modo molto limpido, però molte volte vediamo dei movimenti, sopratutto mentre camminano, che sono resi in un modo strano, come se i personaggi fossero dei pezzi di carte mossi con un dito (mi rendo conto che è difficile cogliere l'idea ma spero che mi capiate e che possiate vederlo anche voi). Inoltre anche il doppiaggio ha qualche nota stonata, perché capita che mentre i personaggi urlino a squarciagola, la voce in realtà non è così tanto acuta come i disegni suggeriscono, magari questa è un particolarità, tuttavia se l'ho notato pure io che non ho un occhio così attento allora vuole dire che la cosa non è così tanto superficiale, ma fortunatamente questa cosa accade poco spesso.

In sostanza, concludo col dire che Nisekoi presenta degli alti e dei bassi ma nonostante questo è una serie che merita la piena sufficienza e può essere apprezzata sia dai vari amanti degli shoujo, sia a chi si vuole fare quattro risate con le gag comiche che accompagnano un trama dai tratti originali e non, ma che comunque riesce a farti apprezzare questo prodotto.

F-new

 0
F-new

Episodi visti: 5/20 --- Voto 6
Breve riassunto della trama
Nisekoi ['Falso Amore'] narra della storia di Raku Ichijou, figlio di un boss della Yakuza, che, a causa dei rapporti conflittuali tra la sua famiglia e la fazione dei Gangster, si ritrova a dover fingere di essere fidanzato con la figlia del boss avversario, Chitoge Kirisaki, per evitare ulteriori conflitti tra le due parti.

Considerazioni:
L'anime di per sé è piacevole da guardare soprattutto per il chara-design molto fedele, nonostante ci siano alcune incongruenze con il manga e la forma utilizzata si avvicini molto, almeno nei primi episodi, a quello di semplici e brevi sketch di dialogo 'disconnessi' tra loro. Sono frequenti le scene in primo piano dei personaggi principali, quasi come per offrire un'overview dei sentimenti che provano in quell'istante.
Il sonoro è discreto, personalmente mi sarei aspettato qualcosa di più. Il doppiaggio, come sempre, è ben curato e le voci si attribuiscono bene ai personaggi. Nonostante ciò, l'anime presenta uno stile completamente diverso dal manga e alcune scene 'comiche' sono parecchio forzate, nonché l'impostazione in generale risulta discontinua con molte interruzioni tra una scena e l'altra.
La trama segue, in linea generale, abbastanza fedelmente il manga e se avessero mantenuto l'impostazione avrebbero potuto produrre qualcosa di molto più godibile ed affidabile.
Quindi, se siete alla ricerca di una commedia sentimentale (tendente all'Harem) con una trama che si differenzia dalle altre, ma mantenendo comunque quel tipico 'Slice of Life' della vita di un normale studente delle superiori, siete nel posto giusto! Nisekoi ha tutto ciò che fa per voi, a parte le forme prosperose per gli amanti degli ecchi.
Non consiglierei l'anime per le motivazioni che ho descritto, quindi se siete sempre interessati all'opera, ma volete una trama più 'enjoyable' e divertente consiglio vivamente di leggere il manga.