logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
klunk

Episodi visti: 13/13 --- Voto 7
Cosa fareste se foste in arretrato con l'affitto e l'unico lavoro a cui mirate vi è precluso perché siete maschio? Ma è chiaro, l'unica soluzione è vestirsi da donna.
Questo è quello che fa Amawa Hibiki, giovane disoccupato, per entrare a far parte delle insegnanti di una scuola che, per volere della preside, ammette come docenti sole donne.
Impegnato a mantenere il suo segreto e a fare del suo meglio come insegnante, dovrà gestire i rapporti, spesso imbarazzanti, con i suoi alunni, sopratutto con Fuko Kuzuha, con la quale stringe un rapporto particolare.
Questa è una divertente commedia scolastico sentimentale, con scene equivoche e amori non corrisposti, mai noiosa e vissuta dall'ottica del rapporto insegnante alunni. Molto divertenti sono anche i personaggi secondari, dai due maniaci che vivono nella pensione dove vive il protagonista alla padrona di casa, la vecchia nonnina sempre pronta a correre in aiuto di Hibiki nei monenti del bisogno.
Musiche, disegni e animazioni non sono certo a livelli eccelsi, ma si adattano perfettamente alla situazione.
L'unica cosa che non mi è piaciuta, e qui non mi metterò a dire il perché per non rovinare la visione a nessuno, è stato il finale, e non per assenza di questo.
In sostanza si tratta di un prodotto adatto a tutti, tranne a coloro che vogliono combattimenti e spargimenti di sangue, che mi sento di consigliare agli amanti del genere.


 0
shuuchan

Episodi visti: 13/13 --- Voto 5
Opera certo non eccezionale nel panorama dell'animazione giapponese.
Si tratta di una sorta di "Attimo Fuggente" con in più il tema del travestimento "uomo/donna": malizioso, ma senza vera profondità di contenuti.
La trama è lineare al limite della banalità. Le vicende scorrono piacevolmente e senza difficoltà, ma si susseguono senza veri punti di interesse: la struttura si regge su episodi autoconclusivi giustapposti. Dall'episodio 8 un miglior sviluppo di trama e l'introduzione di nuove tematiche (come il rapporto allieva-insegnante e l'amore contrastato) aggiungono un po' di sugo ad una storia altrimenti insipida.
Eccezion fatta per la colorazione (interessante la scelta di tonalità molto sature), dal punto di vista tecnico l'opera è carente: regia statica e prevedibile, animazioni a tratti goffe, lineart privo di profondità, fondali non sempre all'altezza e spesso ripetitivi.
Degni di nota invece i fan service, con lingerie ricamata che si intravede dalle camicette, sbuffi di vento che sollevano gonne, e forme femminili sempre ben tornite e messe in evidenza, il tutto senza eccedere troppo nella volgarità.
È un peccato però constatare che sia l'unico aspetto ben realizzato della serie.
La colonna sonora è poco più di una mera sonorizzazione, ed è decisamente anonima ad eccezione della buona sigla conclusiva, "White Station".
A dispetto dell'apparenza l'anime porta in germe anche delle buone idee, ma non le sviluppa o le sviluppa poco e male. Se si fosse riuscita a mantenere per tutti gli episodi una narrazione di intensità simile a quella dell'ultima parte della serie ci si troverebbe di fronte ad un buon lavoro. Ma 5 puntate interessanti non bastano a salvare completamente l'opera dal naufragio. Così come non basta la tenera Fuko, goffa e impacciata protagonista femminile, che avrebbe meritato di comparire in un opera meglio realizzata.
In definitiva questi ultimi aspetti però risollevano un poco un giudizio altrimenti negativo e senza appello.
Consigliato solo agli amanti del genere, o a coloro che riescono a ignorare i difetti sopra menzionati.

Blasor

 0
Blasor

Episodi visti: 13/13 --- Voto 8
Una serie che forse non innova, ma amplia parecchi temi anche spinosi in modo piuttosto costruttivo, senza scadere nel banale. Personaggi simpatici e situazioni divertenti, condite da batticuore vari e dai tipici equivoci che possono scaturire quando un uomo si traveste da donna. Buon disegno e colonna sonora orecchiabile.
Da segnalare il prezzo competitivo, trattandosi di una serie completa in due DVD, anche se non tradotta, ma solo sottotitolata.
Unica nota stonata, ma neanche troppo, il finale. Semplicemente è "troppo" aperto e spero vivamente in un seguito.

Naco

 0
Naco

Episodi visti: 13/13 --- Voto 8
Non si può certo dire che il tema del travestimento sia molto originale, in generale, negli anime giapponesi. E tuttavia, questa serie, devo dire che lo sa essere, a modo suo.
E' una commedia scolastica degli equivoci, allegra ed esuberante, ma al contempo anche molto dolce e romantica.
In pochi episodi, i personaggi sono stati ben delineati così come i rapporti tra essi; Hibiki, poi, è un personaggio con sani principi, che sa fare i suo mestiere, uomo o donna che sia; insomma, il tipico ragazzo che come prof non mi sarebbe dispiaciuto. ^^
Anche il finale, molto dolce e toccante, ci dimostra come questa serie non sia solo una commedia degli equivoci, ma qualcosa di più.
I disegni sono semplici, ma ben fatti, così come le musiche, molto carine e dolci.
Insomma, una serie non dalle grandi pretese, ma comunque carina e godibile!

bibi-chan

 0
bibi-chan

Episodi visti: 1/13 --- Voto 8
Per me questo anime è molto carino e abbastanza originale. La grafica è molto curata e, pur avendolo visto in giapponese, mi è piaciuto molto. I protagonisti sono simpatici, ma non lo consiglio a chi desiderasse un anime un pò più "particolare", perchè in sostanza è una normale commedia scolastica, anche se non mancano le gag ;)