logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
KillerAlex

Volumi letti: 9/9 --- Voto 4
"AR∀GO" è uno shounen edito da Takahiro Arai, edito in Italia da J-POP al prezzo di 5,00€ a volume.
Devo dire che ho acquistato e letto questo manga con un sacco di aspettative (forse anche troppe), anche per la media dei voti dell'utenza di AnimeClick che l'ha recensito, e mi è sembrato opportuno "screditarli" in tutto e per tutto dicendo la mia ed esprimendo il mio giudizio negativo.
Già dalla trama si riesce a intuire come quest'opera sia banale: i soliti bambini orfani che si separano per poi rincontrarsi in età adulta. La storia si svolge in particolare modo attorno alla figura del fratello minore, ovvero Arago. La maggior parte dell'opera potrebbe riassumersi in un insieme di capitoli autoconclusivi, mentre la storia vera e propria va avanti mano a mano, proprio come il celeberrimo e popolare Detective Conan.
I disegni sono una cosa indecente e non sono degni di essere pubblicati su un manga, altro motivo per cui valuto quest'opera negativamente: molte vignette senza sfondo (o precisamente con lo sfondo bianco), linee che non esprimono in maniera alcuno il movimento del corpo, e, specialmente nelle tavole che rappresentano i capitoli, le parti del corpo non sono proporzionate.
Per non parlare poi del finale, che non mi ha fatto provare nessun emozione o sentimento, escluso la felicità per averlo finalmente finito di leggere. Ho dato molte possibilità a questo manga con la speranza che col tempo migliorasse, comprando l'intera serie, anche perchè non credo si possa giudicare un manga senza avere l'opera al completo.
La J-POP sicuramente ha aiutato a portarmi ad odiare di più quest'opera con non pochi errori di stampa (hanno addirittura sbagliato a scrivere un capitolo sostituendo il numero 63 al 49).
Con questo concludo riaffermando la mia opinione su questo manga mediocre.


 3
Chelepo

Volumi letti: 9/9 --- Voto 8
Manga edito in Italia dalla Jpop, Arago è uno shonen molto recente, la cui stesura iniziò nemmeno cinque anni fa. Disegnato ed ideato da Takahiro Arai, già autore della serie shonen "Darren Shan", Arago si presenta come l'opera di un autore già formato, che quindi dà il meglio di sé dall'inizio alla fine dell'opera.

Edizione:
L'edizione è molto buona, come lo standard Jpop vuole, e i volumi hanno un prezzo di 5 euro, relativamente buono per essere della Jpop. Un buon rapporto qualità/prezzo, quindi.

Trama:
Il manga narra le vicende di Arago, giovane ragazzo al quale, da piccolo, vengono assassinati i genitori da un misterioso individuo, Patchman.
Lui e il fratello gemello decidono quindi di dedicare la loro vita alla ricerca di questo individuo, autore di molti altri omicidi, e lo fanno in due modi completamente diversi: mentre Ewan, il fratello, decide di seguire la strada della giustizia ed arruolarsi nella polizia, Arago scompare dalla vita del fratello e decide di indagare da solo.
Finalmente, dopo tredici anni compaiono nuove tracce di Patchman, e i due fratelli hanno modo di rivedersi...

Disegno:
Il disegno è molto valido e ben curato. Essendo la seconda opera dell'autore, possiamo subito godere di uno stile di disegno evoluto e ricco già dal primo volume. I paesaggi, molto evocativi (il manga è ambientato a Londra), sono realizzati minuziosamente, ed anche i personaggi sono disegnati molto bene.
Non rendono molto bene in alcuni combattimenti, purtroppo, perché non riescono bene a focalizzare l'attenzione sul soggetto della vignetta, che in diverse occasioni dovrà essere osservata più volte.

Personaggi:
I personaggi sono caratterizzati in modo soddisfacente, anche se, in alcuni di essi, non mancano delle lacune nella caratterizzazione che, unitamente ad altri fattori, non hanno fatto meritare al manga un voto maggiore.
Tali lacune non mancano però nel protagonista, che è ben definito a livello caratteriale, ma saranno più visibili avvicinandosi ai personaggi secondari: le loro scelte e comportamenti non saranno sempre comprensibili appieno.

Commento:
Un ottimo shonen, che sviluppa più che discretamente ogni ambito che coinvolge, senza però eccellere in nessuno di essi. Affetto da un forse eccessivo buonismo, che risulta quasi forzato in alcuni passaggi, e da una iniziale scontatezza, ci regala un finale creato egregiamente, con dei buoni colpi di scena; un finale creato in maniera tanto accurata che è difficile trovare in altri manga.

Voto: 8.


 0
nena_ES

Volumi letti: 9/9 --- Voto 8
Ho cominciato a leggere questo manga per curiosità con aspettative non molto elevate, ma devo dire che nel giro di un paio di numeri mi sono dovuta ricredere.
Quello che ho apprezzato molto è l'ambientazione: siamo nell'odierna Londra, invasa però da una serie di creature provenienti dalle più disparate mitologie (anche se si fa riferimento principalmente a quella celtica); nei paesaggi tipici inglesi, con la rappresentazione fedele anche di molti monumenti storici, si possono ritrovare folletti, licantropi e una lunga serie di oggetti magici.
La storia è basata sulle vicende di Arago: un ragazzo che fin dall'infanzia viene perseguitato da Patchman, un serial killer con un potere mostruoso che gli consente di uccidere le sue vittime semplicemente toccandole. Dopo aver perso i genitori a causa sua Arago decide di vendicarsi, ma questo lo porta soltanto ad un'altra grave perdita. Nello scontro muore il fratello e Patchman per salvare Arago (nel quale vede una predisposizione a sopportare il suo devastante potere) gli impianta il braccio del fratello e gli cede parte del suo potere. Arago esce quindi moralmente distrutto da questo scontro e decide così di prendere il posto del fratello nel distretto di polizia. Da qui comincerà la sua nuova vita, volta ad aiutare gli altri risolvendo casi in cui sono coinvolti elementi sovrannaturali. Lo scontro con Patchman però non è ancora finito, Arago continuerà a cercarlo per portare a termine la sua vendetta.

Come inizio la trama sembra abbastanza banale, ma procedendo con i numeri diventa sempre più intrigante e profonda.
Nel corso della storia vengono inseriti molti personaggi secondari e le loro personalità vengono ben approfondite. Tutti loro nel corso delle vicende diventano fondamentali e questo mi è piaciuto molto come messaggio. Nonostante il protagonista sia più forte e potente rispetto agli altri esseri umani (il classico eroe shonen insomma), non riuscirebbe ad andare avanti nella sua impresa se non fosse aiutato dalle persone che lo circondano.
I disegni sono ben fatti e curati. Viene data più importanza ai primi piani, i volti esprimono molto bene gli stati d'animo dei personaggi; questo va a discapito degli sfondi che in molte occasioni sono costituiti da semplici retini. Come accennato all'inizio però in alcune tavole ci sono degli scorci di Londra molto suggestivi, in cui il paesaggio viene rappresentato nei minimi dettagli. Le scene di combattimento non sono molto chiare, le tavole sono troppo piene e si fa fatica a distinguere le varie azioni.
L'edizione italiana di Jpop è ben fatta, ha sovracopertina ma non presenta pagine a colori e per questo rimane anche più contenuto con il prezzo di 5 euro al posto dei 5,90 classici di questa casa editrice.
Nel complesso quindi gli do un 8, poiché a mio avviso è uno shonen manga di valore superiore alla media, direi con qualche risvolto seinen per come vengono ben approfonditi tutti gli stati d'animo del protagonista.


 0
@Niemi

Volumi letti: 8/9 --- Voto 8
Ecco il classico manga che dopo un paio di numeri sei quasi pentito di aver comprato, ti scappano giusto un "boh" e un "mah". Poi però, perseverando ed avanzando nell'acquisto dei volumi, scopri di aver fatto bene a continuare nella lettura e ti ritieni soddisfatto. Ti rendi conto che forse non è poi così male. In effetti man mano che la storia prosegue la trama prende una piega sempre più intrigante, appaiono personaggi variegati ed interessanti (non che sia una novità, per carità) e altrettanto curiose sono le brevi spiegazioni, tra fiaba e leggenda, che di volta in volta introducono l'apparizione di mostri e folletti vari.
Il protagonista è Arago, un tipetto vivace e intraprendente, che si trova ben presto a dover lottare contro un mostro crudele, Patchman, che gli dà la caccia dopo avergli ucciso il fratello per impossessarsi del suo corpo, ritenuto il contenitore ideale per l'utilizzo del potere "Brionac" a cui mira Patchman. Con il passare del tempo Arago però acquisisce sempre più maturità e padronanza dello stesso Brionac, aiutato da alleati che uno dopo l'altro si dispongono al suo fianco. Per il mostro non sarà affatto facile sconfiggerlo.
A livello tecnico, disegni e caratterizzazione dei personaggi non sono affatto male. Da segnalare anche a fine volume le note informative sui personaggi, sui luoghi o sulle creature comparse nella storia.
Seconda opera per Takahiro Arai dopo Darren Shan, edito Star Comics, che vedrò di recuperare.


 0
tsuna x-burner

Volumi letti: 2/9 --- Voto 8
AR∀GO è uno shounen edito da Takahiro Arai, autore di Darren Shan, e portato in Italia da J-pop al costo di 5 euro.
Una vera sorpresa, preso solamente per la promozione sul primo volume e senza particolari aspettative mi sono appassionato quasi subito all'opera per le sue atmosfere dark e di mistero, legati a una trama intriganti e con continui colpi di scena (sopratutto nel primo volume).

La storia si incentra su due gemelli, Arago ed Ewan, che hanno perso da piccoli i genitori uccisi da un assassino. Da quel momento la vita dei due cambierà radicalmente, il primo avrà nella vendetta la sua unica ragione di vita (diventando cosi un criminale), mentre il secondo entrerà a far parte della polizia Londinese per evitare la disgrazia capitata loro.

Meraviglioso e inaspettato, la trama è veramente interessante e sin da subito prende risvolti veramente inaspettati che cambiano del tutto le carte in gioco. Va avanti con continui colpi di scena, azioni adrenaliniche e misteri il tutto all'interno di una Londra dark.
I personaggi sono ben caratterizzati e ci si riesce a immedesimarsi in loro.
Il disegno pur essendo semplice e sporco è molto bello e lega bene con la storia e le atmosfere.

Per concludere è un manga che consiglio a tutti, perché intrigante e appassionante...sopratutto agli appassionati di shounen (anche se questo può essere visto come seinen).


 2
Dartes

Volumi letti: 5/9 --- Voto 8
"AR∀GO" è un manga edito solamente in patria, sulla rivista Shounen Sunday, della Shogakukan, a partire dal 2009. Porta la firma di Takahiro Arai, che si è occupato a 360 gradi dell'opera: sia sotto il campo dei disegni che quello della storia. Rientra nella tipologia shounen, anche se, a mio parere, sarebbe riuscito di livello nettamente superiore se sviluppato secondo le ideologie seinen.

La trama è originale e davvero intrigante. La storia si svolge nella tenebrosa città di Londra, dove prenderanno il via le vicende dei due gemelli Arago ed Ewan. I genitori dei giovani ragazzi, ormai maggiorenni, sono stati uccisi quando i due erano ancora bambini, e, proprio per questo motivo, Arago, desidera ardentemente la vendetta nei confronti dello spietato assassino.
Nel frattempo, Ewan è diventato un ufficiale di polizia molto rispettato e abile. Arago ed Ewan si separarono molto tempo fa, credendo entrambi in un'eventuale morte del fratello. Quando però si reincontreranno in un oscuro edificio della nota città Inglese, troveranno nuovamente la via dell'unione: dando una scossa ai loro spaventosi ricordi, si metteranno dunque sulle tracce del misterioso ed introvabile assassino.

Secondo la mia modesta opinione il manga in questione avrebbe potuto incontrare sviluppi molto più interessanti se fosse stato un seinen. Molti elementi di questa seconda tipologia sono già presenti, quindi, nonostante sia classificato come shounen, si adatta maggiormente ad un pubblico maturo e non facilmente impressionabile. Lo trovo davvero intrigante e ricco di misteri, che vengono svelati con il susseguirsi degli eventi, anche abbastanza rapidamente. Sicuramente promette un grande finale, con meravigliosi colpi di scena e momenti colmi di azione e violenza "contenuta". I disegni sono, nel complesso, buoni; anche se forse troppo infantili e poco "cupi". Il tutto si presenta in modo realistico e brillante, sotto i più svariati aspetti. Tutto sommato lo reputo un buon manga, meritevole e capace di sorprendere lo spettatore. Consigliato pressoché a tutti, anche se indirizzato per lo più ad un pubblico maturo.


 2
frantzeskainer

Volumi letti: 5/9 --- Voto 8
Storia molto intrigante, che ho iniziato a leggere perché colpito dal titolo.
Devo dire che mi ha stupito molto, è un manga ricco di misteri e particolarità che mi hanno invogliato a continuarlo. Poi è un genere di soprannaturale che mi piace molto. I personaggi sono ben caratterizzati, la trama non manca di suspance e colpi di scena. I disegni non sono dei migliori ma rendono bene le situazioni in cui si viene a trovare il protagonista.
Non do 10 perché è un manga ancora giovane, è molto promettente ma potrebbe rovinarsi in un attimo se non mantiene il livello attuale. Perciò 8. Lo consiglio a tutti. Non vi deluderà.