logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Micchi

 0
Micchi

Volumi letti: 5/10 --- Voto 10
Heroine Shikkaku noto in italia come "Sogno d'amore" è un manga che merita veramente tanto.
Coinvolgente, spassoso e realistico riesce a farti coinvolgere sopratutto grazie alla protagonista che non è per niente idealizzata come quasi tutte le eroine shoujo, anzi spesso ha dei comportamenti egoistici e meschini ma proprio per questo realistici.
Hatori è una ragazza forte e competitiva che farebbe di tutto per raggiungere il suo scopo (cioé Rita.)
Per quanto riguarda gli altri personaggi, non ce ne uno che non mi piaccia, in particolar modo sono completamente innamorata del personaggio di Hiromitsu, e per la prima volta faccio il tifo per il ragazzo-non protagonista per quanto ami anche Rita.
Credo di aver visto poche volte personaggi così vicini alla realtà umana come questi.
Finalmente un manga shoujo che sa ribaltare gli stereotipi shoujo che si portano avanti da troppo tempo.
Consiglio questo manga a chiunque voglia farsi fragorose risate poiché non delude sicuramente.


 0
Pannero

Volumi letti: 5/10 --- Voto 8
Heroine Shikkaku è un manga molto particolare. Hatori è disperatamente innamorata da tutta la vita del suo amico d'infanzia Rita, tuttavia, quando egli si fidanza con una ragazza scialba e molto meno frizzante e bella di lei, la nostra eroina decide che il suo scopo diventerà quello di ostacolare la nuova coppia a tutti i costi e di riprendersi il "suo" Rita.

Quello che è veramente il cuore di Heroine Shikkaku sono gli stereotipi degli shoujo manga, che l'autrice si propone di ribaltare uno a uno, proponendoci un'eroina gretta e il più delle volte meschina, rappresentata anche in modo grottesco (e comico). L'unico pensiero di Hatori è quello di vincere, senza preoccuparsi di essere corretta o di fare male a qualcuno.
Questo manga è stata una ventata d'aria fresca dopo aver letto tonnellate di shoujo tutti uguali, triti e ritriti.
Andando a fondo però, per quanto prenda in giro gli stereotipi del genere, a volte sono proprio essi il fondamento di questo manga, che risulta girare intorno senza che succeda per molto tempo qualcosa di davvero incisivo.
Comunque, senza aspettarsi un capolavoro, questo manga è davvero una buona opera d'intrattenimento che mi sento di consigliare a chiunque cerchi qualcosa di più divertente e "diverso" dal solito.


 1
Yuki_96

Volumi letti: 4/10 --- Voto 7
Salve a tutti, è la mia prima recensione su Animeclick.it... ma ci tenevo proprio a dire qualcosa su questo manga...
Vorrei iniziare a dire che la trama, quando l'ho letta, mi ha veramente colpita; anche i disegni erano abbastanza carini, e non sembrava il solito shojo della piagnucolona buona annulla o della super ragazza solare. E infatti non lo era, ma già dal primo volume ho odiato la protagonista. Di solito si cerca di tifare per quest'ultima, oppure si prova simpatia, ma con lei no: è la presunzione allo stato puro, visto che pensa di essere "l'eroina". Lo è, ma non dovrebbe... infatti per me di solito personaggi come lei dovrebbero essere le antagoniste.

<b>POSSIBILE SPOILER</b>

Non so, mi sono ritrovata a tifare per l'antagonista (Adachi), che però anche lei veramente non usa il cervello. Ma come fai a dire alla ragazza che va (in un modo veramente disperato) dietro al tuo ragazzo che anche se te lo porta via a te non importa e sarai felice per lui? Ma siamo sinceri...

<b>FINE SPOILER</b>

Parlando invece del protagonista maschile non so: a me sembra una persona tranquilla che vivrebbe meglio la sua vita senza quella piagnucolona di Hatori (la "Protagonista"), e non capisco come cavolo sono diventati amici lui e questa poco di buono (poi quando arriva l'antagonista maschile si vede proprio questa sua natura... va da un ragazzo all'altro come se andasse a cambiare un oggetto con lo scontrino, e non lo fa solo una o due volte! Se foste i negozianti avreste esiliato per sempre quella persona dal vostro negozio. Comunque non so sinceramente il numero, meglio non contarli... farebbe male alla vostra salute mentale).
L'ultimo che manca e l'antagonista maschile. C'è poco da dire su di lui, perché e sempre lo stesso: figo, popolare, (sempre) biondo, cattivo ragazzo, donnaiolo, ecc...
Ed ora ho finito la mia recensione... Dico che continuerò a comprare sto manga solo per vedere come cavolo lo farà finire Momoko Koda, perché sono veramente curiosa; non so se è la mia immaginazione ma da terzo al quarto volume mi sembra che non abbia fatto passi avanti la storia. Comunque non so se consigliarvelo o meno. Do 7 perché boh, giorno di carità, sarebbe 6.
Ciao a tutti e grazie di aver letto che cosa penso di questo manga.


 2
Celestite

Volumi letti: 3/10 --- Voto 4
<b>Possibili spoiler</b>
Questo manga ha decisamente messo a dura prova la mia pazienza, e ho provato a non buttarlo nel cestino già dal primo volume, giusto per sapere dove voleva andare a parare, ma proprio non ci sono riuscita.

Cominciamo dalla trama. Pare quasi un introduzione ad una storia nuova e accattivante, ma la verità è che anticipa letteralmente l'inizio di una vicenda che sembra non avrà mai fine.
È palese capire che Rita, l'amico d'infanzia di Hatori, si trova una ragazza; stavolta pare addirittura serio e ciò mette in difficoltà Hatori, che da cinque anni osserva da lontano con un amore scoppiettante il popolare Rita, tant'è che si è sempre autodefinita l'eroina della storia, e che il futuro che l'attende sarà divenire la dolce metà del suo amato, ma l'avvenire di questa ragazza tanto fuori dal comune per stare con un ragazzo come Rita quanto seria e dai modi materni, minaccia la povera Hatori, ed altro non le resta se non continuare ad amare il suo amico.

Ok, seriamente, non credo di poter sopportare una ragazzina squallida come Hatori che non solo osserva ogni ragazza con cui lui esce pensando a come misere siano quelle donne a non avere un amore platonico come il suo, ma pazientare di fronte al suo amore non corrisposto che persevera anche quando sa bene che lui è fidanzato, e che la speranza che lui le dà è solamente nella sua fantasia, è troppo. Senza contare che la storia vera e propria comincia nel secondo volume: il primo è letteralmente carta da buttare che si può raccontare in un'unica e breve frase... ah no, l'ha già fatto la trama. Esatto, non c'è nulla di nuovo, saremo solamente gli spettatori ad un ridicolo spettacolo in cui vedremo Hatori sciogliersi e dimenarsi per Rita, mentre lui se ne va con un'altra. Stop. Fine. Ah, solo che lei riesce a confessarsi, ma non cambierà assolutamente nulla, ovviamente.
Nel secondo volume si smuoveranno finalmente le cose, con il piombare nel manga il secondo personaggio maschile più importante, ma è talmente stereotipato che difficilmente può risultare amabile. Il classico donnaiolo super popolare e sportivo con un pessimo carattere.

Ho avuto modo di leggere un altro manga di Momoko Koda che ho apprezzato, ma è ovvio che abbia difficoltà a caratterizzare per bene i personaggi. Non solo sappiamo poco o niente su di loro, ma sembrano comparse che non hanno niente a che fare con la storia, e la protagonista non è da meno, solo un bel faccino su carta bianca che pare quasi l'antagonista assoluta della storia che tutti odierebbero.

Il disegno se non altro è apprezzabile, molto carino, mi piace il tratto dell'autrice, ma lo trovo sprecato per narrare una storia come questa. Mi auguro che migliori il suo stile di narrazione, e che si accorga dei punti forti su cui può veramente appoggiarsi, come notato in Anesan Countdown!.

Nel complesso, non lo consiglio come lettura, è letteralmente tempo sprecato.