"Il lavoro di una modella da passerella non è ostentare se stessa. È esaltare gli abiti. E per questo servono la giusta altezza e il giusto fisico."


In questo 2022 J-Pop ci ha portato diversi titoli accomunati da un fil rouge: la moda! A gennaio è arrivato My dress-up darling che ci ha introdotto al mondo del cosplay, a marzo è stata la volta di Miroirs con cui abbiamo (ri)scoperto la figura di Coco Chanel e ora arriva nelle fumetterie italiane Smile down the runway.
L'opera prima di Kotoba Inoya ci fa scoprire il dietro le quinte delle passerelle di alta moda grazie ad un duo di protagonisti piuttosto sui generis: una liceale di un metro e cinquattotto che vuole fare la modella e un suo compagno di scuola che cuce abiti nel club scolastico di cui è l'unico membro.
 
 
Chiyuki Fujito ha un sogno: diventare una modella e sfilare durante la Paris Fashion Week... è, in effetti, una ragazza stupenda, se solo non fosse così bassa di statura! Anche il suo compagno di classe Ikuto Tsumura ha un obiettivo legato al mondo della moda, diventare uno stilista, ma la sua famiglia è troppo povera per permettersi di finanziare gli studi che sarebbero necessari. Attorno a entrambi c'è un'enorme aura di negatività, perché nessuno crede che abbiano delle chance di realizzare gli obiettivi che si sono prefissati. Ma se uniranno le loro forze, la ruota del destino potrebbe finalmente iniziare a girare a loro favore!
 


"Nulla è più straziante che continuare a inseguire un sogno irrealizzabile."


Fino a che punto è lecito inseguire i propri sogni? Quando si deve gettare la spugna? Ma, soprattutto, si deve davvero farlo? Chiyuki e Ikuto vivono con un obbiettivo ben fissato in mente. Ma tutto sembra remare contro: le modelle che sfilano nelle più importanti passerelle devono essere molto alte e Chiyuki non arriva al metro e sessanta.
Per studiare da stilista occorre frequentare scuole molto costose e Ikuto viene da una famiglia felice ma non benestante. Eppure.... a volte basta un colpo di fortuna, un po' di coraggio che sconfina nell'incoscienza e tanta faccia tosta e magari ci si avvicina alla meta tanto agognata.
 


 


"Non sarei più me stessa se mi arrendessi."


Il perno di questo primo volume scritto e disegnato da Kotoba Inoya, qui al suo debutto, è proprio questo: il non arrendersi mai nonostante le evidenze. I protagonisti non sono certo rocce granitiche che non vacillano mai: sono adolescenti e spesso si smarriscono, tentennano, sono terrorizzati da ciò che li aspetta, ma alla fine si fanno coraggio l'un con l'altro e fra alti e bassi si mettono in gioco. Perché sanno che il fallimento di uno sarebbe una sconfitta anche dell'altro. Se si infrange il sogno impossibile di Chiyuki, come potrà farcela Ikuto?
Questa costante altalena di emozioni potrebbe risultare alla lunga un po' ripetitiva e vagamente irritante: in fondo non si nasconde anche un certo egoismo soprattutto da parte di Chiyuki che ammette di essersi "servita" di Ikuto per dimostrare di potercela fare. Però siamo solo al primo volume e il finale ci porta a pensare che nel proseguio potremmo vederne delle belle.
 


"La speranza che i vestiti smuovano i cuori di chi li indossa... Questa è la prima ragione per cui amo realizzarli."

Se si ama la moda, questo primo volume è decisamente interessante: attraverso un percorso di crescita scopriamo quanto duro lavoro ci sia per realizzare i capi presentati durante una sfilata. Una manciata di abiti che in pochi minuti possono decretare il successo o l'oblio per un designer e scegliere le modelle giuste può fare la differenza. Decisamente apprezzate le pagine intitolate "Fashion terms sorprendentemente sconosciuti": poste al termine di ogni capitolo spiegano i termini tecnici usati nella storia. Scopriamo così il significato di Paricolle o in cosa si differenzia una modella da passerella da una fotomodella, ma anche note storiche su quando è nata la fantasia a strisce o che cos'è un sottopunto. Ovviamente queste note, essendo pensate per il pubblico giapponese, sottolineano anche le differenze fra termini inglesi/francesi e i corrispettivi nipponici.
 

Per essere un'opera prima è graficamente molto curata: ottimi primi piani e dettagli messi in evidenza trasmettono bene le emozioni provate dai protagonisti e il senso di movimento degli abiti. Far percepire la falcata delle modelle o come scivola un drappeggio sul corpo di una persona non è facile, ma Kotoba Inoya riesce nel suo intento.
L'edizione di J-POP è nel classico formato 12.4x18 brossurato con sovraccoperta al prezzo di 6,50 euro; all'interno possiamo anche godere di alcune pagine a colori dai toni pastello davvero molto belle.
 
 
Smile down the runway è quindi un buon primo numero. Magari non vi folgorerà essendo comunque una storia semplice, il classico percorso di formazione e crescita abbinata al tipico "non arrendersi mai" nipponico.
La sensazione di dejà vu c'è, ma l'ambientazione è inusuale e ben descritta, i protagonisti interagiscono bene fra di loro dando vita anche a scaramucce comiche che alleggeriscono la storia e graficamente è molto piacevole.


Smile Down the Runway  1

Chiyuki Fujito ha un sogno: diventare una modella e sfilare durante la Paris Fashion Week... è, in effetti, una ragazza stupenda, se solo non fosse così bassa di statura! Anche il suo compagno di classe Ikuto Tsumura ha un obiettivo legato al mondo della moda, diventare uno stilista, ma la sua famiglia è troppo povera per permettersi di finanziare gli studi che sarebbero necessari. Attorno a entrambi c'è un'enorme aura di negatività, perché nessuno crede che abbiano delle chance di realizzare gli obiettivi che si sono prefissati. Ma se uniranno le loro forze, la ruota del destino potrebbe finalmente iniziare a girare a loro favore!

Opera:  Smile Down the Runway
Editore: JPOP
Nazionalità: Italia
Data pubblicazione: 25/05/2022
Prezzo: 6,50 €


Totale voti:   8  0  0


shinji01

Inseguire i propri sogni a tutti i costi anche quando tutto è contro di te. Due protagonisti determinati, disegni bellissimi, storia che prende (anche se siamo solo all'inizio) e edizione ottima. Promosso a pieni voti

 11/06/2022

Hachi194

Un interessante primo numero. I protagonisti sono un po' irritanti in alcuni atteggiamenti, alternando esaltazione e sconforto. Però la lettura è piacevole, il disegno è curato e le spiegazioni sui termini della moda ben fatte.

 28/05/2022


Altri Voti



Titolo Prezzo Casa editrice
Smile Down the Runway  1 € 6.50 JPOP
Smile Down the Runway  2 € 6.50 JPOP
Smile Down the Runway  3 € 6.50 JPOP