logo AnimeClick.it


    -

    Il primo isekai che vidi fu "Sword Art Online", da qui conobbi "Re:ZERO -Starting Life in Another World-"; infatti se ne parla come l'isekai per eccellenza, vince numerosi premi su questo sito ed è campione di incassi.

    Scrivo subito gli aspetti che difendono tale fama.
    I primi episodi sono subito densi di accadimenti, apparentemente superficiali ma poi necessari a seguire il filo della narrazione, reso contorto dai numerosi balzi temporali. Inoltre,... [ continua a leggere]
    -

    Anche se io l'ho conosciuto adesso per la prima volta, a quanto pare il titolo gira ormai da molti anni. Infatti, già nel 2000 l'omonima fiction riscontrò un notevole successo. Da qui in poi ci fu un adattamento manga, a cui seguirono una serie di altri prodotti e solo nel 2020 abbiamo avuto il primo adattamento animato, cioè questo.

    La storia è ambientata a Ikebukuro, un quartiere di Tokyo famoso per il degrado e per la delinquenza e queste caratteristiche... [ continua a leggere]

    6.0/10
    -

    "Taiso Samurai" è un'opera originale dello studio MAPPA.

    Taiso, detto il Samurai per la sua pettinatura, è un ginnasta che ha avuto una carriera brillante ma che ora ha più di trent'anni, qualche acciacco e non riesce più a stare ad alti livelli come una volta. Quando tocca il fondo, decide insieme al suo allenatore di ritirarsi. Un impeto di orgoglio però gli dice di non arrendersi e al contrario di provare a rilanciarsi come ginnasta internazionale...... [ continua a leggere]
    -

    Partirei dal titolo, che in inglese è "Kids on the Slope", ovvero ragazzi sulla discesa. Infatti i ragazzi di cui parla il titolo studiano in una scuola in cima ad un colle, dunque ogni giorno, per tornare a casa, dovranno percorrere tale discesa, ambientazione di buona parte delle vicende ma soprattutto simbolo di una storia di amicizia che nasce a scuola, ma che trova spazio anche e soprattutto fuori. Infatti i protagonisti della storia, Kaoru Nishimi,... [ continua a leggere]
    -

    Ad un certo punto sulla Terra sbarcano degli esseri viventi alieni che per vivere hanno bisogno di impossessarsi del corpo degli esseri umani (in realtà anche di animali); non a caso il titolo inglese è "Parasite", ovvero "parassita". L'obiettivo di questi parassiti è di prevalere sul genere umano e, chiaramente, il genere umano farà di tutto per difendersi.

    La trama segue le vicende di Shinichi, uno dei tanti umani infettati, anche se è riuscito... [ continua a leggere]
    -

    INTRO
    Great Pretender è un'opera originale in esclusiva per Netflix; si compone di 4 archi narrativi corrispondenti a 4 truffe diverse, chiamati "casi".
    Sicuramente si tratta di una serie fatta bene, una di quelle curate nei minimi dettagli; per dirne una, come info preliminare: è piena di riferimenti ad altre opere; per esempio troviamo la mossa della gru di "Karate Kid" e anche una famosa citazione di De Niro ne "Gli Inoccabili".

    SINNOSSI
    Makoto... [ continua a leggere]

    8.0/10
    -

    "Made in Abyss" è un anime (tratto dall'omonimo manga) del 2017 piuttosto popolare. Partendo dal presupposto che a me piace, vediamo quali sono i punti di forza e quali i più deboli, cercando di capire se merita tutta la popolarità che vanta.

    Brevemente, capiamo di che parla.
    In un pianeta Terra assolutamente normale, c'è un'isola caratterizzata da una profonda voragine nel centro. Attorno ad essa è stata costruita una città di esploratori con l'intento... [ continua a leggere]
    -

    "No Game No Life" è composto da una sola stagione da dodici episodi. L'opera è ancora incompleta, perché è tratta da una light novel che fa fatica ad avanzare - oggi conta dieci volumi e ne sono usciti solo quattro negli ultimi cinque anni (serializzazione iniziata nel 2012). Penso che sia importante tenere a mente che la serie sia ancora incompleta, perché, ad esempio, essendo personalmente convinto del contrario, il mio giudizio ad un certo punto... [ continua a leggere]
    -

    "Bugie d'Aprile" è tratto dall'omonimo manga del 2011. Che abbiate o meno letto il manga, consiglio vivamente la visione del suo adattamento animato, in quanto, grazie a un comparto tecnico eccezionale (A-1 Pictures), riesce a regalare atmosfere rare e ad emozionare già solo con le esperienze visive e uditive che crea ad ogni scena.

    Allora, cominciamo subito con il comparto tecnico, tutto da elogiare. Personalmente, se devo pensare allo studio con... [ continua a leggere]

    7.0/10
    -

    Premettiamo che questo è l'adattamento animato dell'omonimo manga del 2016. Un adattamento che ha fatto letteralmente esplodere le vendite dei manga e che ha portato il titolo nel palco dei grandi protagonisti. Si merita tutta questa attenzione? Vediamo per passi.

    Diamo qualche cenno di trama per chi ancora non sa nulla di "Demon Slayer".
    Ci troviamo in un normale Giappone novecentesco, se non fosse che, a causa di un capostipite dal passato oscuro,... [ continua a leggere]

    6.0/10
    -

    Premettiamo che la storia non finisce qui ma prosegue nella seconda stagione, quindi anche ogni valutazione può essere solamente parziale.

    Tanto per dare un'ambientazione, diciamo che il protagonista, Rokuro Okajima, un qualsiasi colletto bianco giapponese un po' deluso dalla propria situazione lavorativa, in seguito a certe vicende si ritrova quasi costretto a unirsi a una compagnia, la Black Lagoon appunto, di traffici illeciti (ma io direi di... [ continua a leggere]

    7.0/10
    -

    In breve:
    - regia ottima
    - trama complessa e intrecciata
    - la storia viene raccontata da più punti di vista, creando un effetto narrativo molto suggestivo
    - sceneggiatura molto buona, anche se ridondante
    - comparto sonoro eccellente
    - grafica buona
    - bel character design
    ...insomma «Baccano!» è un prodotto di ottima fattura, un anime particolare che di certo si distingue dalla massa.

    Allora perché solo "7"?
    Noia, noia, noia, tanta noia.
    Cominciamo... [ continua a leggere]