logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 1
Marco Senpai

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
La prima serie di "Fullmetal Alchemist" è spesso criticata per essere poco fedele al manga originale.
Tuttavia non si tratta di un vera e propria critica, dato che un anime andrebbe valutato in quanto tale. A mio avviso, un buon adattamento dovrebbe mantenere lo spirito dell'opera da cui è tratto.

In questo caso gli autori ci propongono un'esperienza con gli stessi messaggi, però con sfumature più dark e spesso horror. Infatti è difficile definire questo anime un vero e proprio battle shonen, ma sembra rivolto maggiormente ad un pubblico più maturo. Quindi, per quanto mi riguarda, avere una versione di questa serie, che presenta un target prettamente seinen, risulta essere una scelta molto interessante.

Tuttavia se dal punto di vista narrativo l'opera si distacca dall'originale, non si può dire lo stesso per quanto concerne lo stile di disegno e il character design, che rimandano direttamente al tratto della famosa mangaka, Hiromu Arakawa. Il finale aperto non potrebbe piacere a tutti, infatti è stato realizzato un film sequel per chiudere definitivamente le vicende di questa serie. Nonostante ciò la storia dei fratelli Elric è stato fin dal principio un viaggio di formazione, che raggiunge proprio la sua degna conclusione negli ultimi episodi con il monologo finale di Alphonse.


 0
maxcristal1990

Episodi visti: 51/51 --- Voto 7,5
Attenzione, presenza di spoiler
Edward e Alphonse, detti anche fratelli Elric, nati in un mondo dove l'alchimia è ordinaria, dopo aver perso la madre fin da piccoli si dedicano allo studio per provare a farla tornare in vita. Durante un rituale a questo scopo, Alphonse perderà l'intero corpo e Edward l'utilizzo di alcune parti. Nonostante Alphonse fosse ormai tra la vita e la morte, Edward riesce a mettere la sua anima in un armatura metallica. Qui comincerà il viaggio per la Pietra Filosofale, che pare abbia il potere di poter far tornare le parti del corpo mancanti dei due fratelli. Così Edward diventerà un alchimista di stato, "l'alchimista d'acciaio", solo per interessi personali e affronterà questa avventura. Alphonse riavrà il suo corpo ma non ricorderà cosa successo, mentre Edward rimarrà intrappolato in un mondo parallelo.
Fine spoiler

Nonostante sia un anime vecchio stampo e le animazioni non siano al massimo della qualità, ha una trama molto interessante e che scorre molto bene. Nonostante la storia non sia delle più semplici, se seguito nella giusta maniera, si riesce a capire tutti gli eventi accaduti e andando avanti si spiega con una semplicità sopraffina. Vedrete i due fratelli affrontare un lungo viaggio e alla fine, anche se lavorando per lo stato, spesso faranno come vogliono. Molto bella la parte finale che svela anche cosa è successo a loro padre. Molto buono.


 1
Giu. Tar.

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Immaginate di essere gli spettatori di un concerto di musica classica, il teatro è grande ma accogliente, il color oro e rosso si uniscono formando un connubio che ai vostri occhi sembra manifestazione di eleganza e della più sublime forma che un umano possa contemplare. Le luci soffuse vi colpiscono come la calda carezza di una madre mentre vi sedete, quasi accasciati tanto siete rilissati, su una qualsiasi poltrona di morbido velluto. I musicisti salgono sul palcoscenico, sembra quasi che lo facciano solo per voi, con la loro integrità e distinzione si preparano. Silenzio, un silenzio più espressivo di migliaia di parole. Il direttore d'orchestra batte la bacchetta sul leggio fatto d'oro. Lo spettacolo inizia. Le note assumono forma, poi diventano vive, si manifestano come splendore che si può solo udire e poi si estinguono come fiamma che ha adempiuto al suo dovere soddisfata lasciando posto alla prossima compagna.
Tutto per voi è gradevole, nulla può di più soddisfarvi, farvi piacere. Pensate di aver trovato ciò è meritevole di essere definito capolavoro, catturati dal tutto non vi curate più di nulla, vi lasciate solo trasportare dalle sensazioni chiudendo gli occhi tranquilli. Dopo un po' li riaprite, vi accorgete che il concerto sta quasi per finire, un po' dispiaciuti attendete di sentire come finirà.
All'improvviso udite una nota stonata, non ci fate molto caso, non è nulla vi dicete. Poi notate che il direttore sta sudando avendo una faccia inquieta, quasi spaventata. Gira le dita libere dalla bacchetta vicino al leggio con agitazione; cosa sta facendo? Sta ideando al momento?! Le note stonate aumentano, i musicisti fanno un ottimo lavoro ma il direttore non sa come muoversi. Cosa è successo? Come ha fatto quella sublime opera a trasformarsi in questo orrore?
A quanto pare l'ultima parte degli spartiti non è stata portata.
Il direttore prende una decisione; prende in mano, stringendola ancor più forte, la bacchetta e inizia a dirigere ideando di sana pianta, infondo lo spettacolo deve continuare.
Però oramai è troppo tardi, l'incanto è spezzato, la forma rimane invariata ma della sostanza data dall'autore si sente la mancanza.
La delusione si manifesta in voi lasciandovi dell'amaro in bocca.

In poche parole ("poche" si scrive per abitudine) questo è più o meno ciò che ho provato io durante e dopo la visione di "Fullmetal Alchemist", anime del 2003 e primo adattamento animato dell'omonimo manga.
Una storia di giudizio controversa la mia per quanto concerne quest'opera, una delle mie preferite ma anche una delle più grandi delusioni che abbia mai avuto.
Come il direttore d'orchestra anche il regista dell'anime si ritrovò di punto in bianco a dover, per la parte finale, ideare lui stesso i restanti episodi poichè i capitoli del manga non erano ancora usciti a quei tempi, causando un danno irreparabile.
A parte il finale, però, la cui delusione che ho provato e il fatto che l'utente dev'essere conscio che potrebbe a sua volta rimanere deluso l'ho espressa, credo, abbastanza chiaramente, l'opera è una delle migliori produzioni del mercato nipponico, sia in quanto temi sia nel modo in cui essi vengono trattati.
Catapultati in una realtà simile a quella di una Europa ottocentesca con qualche elemento steampunk, la storia è ambientata in un luogo in cui gli esseri umani hanno sviluppato una scienza che gli permette di modificare la materia sencondo la loro volontà, scienza nominata "alchimia".
Molto lungi dall'essere una classica storia dagli avvenimenti fantastici il cui scopo è solo quello d'impressionare lo spettatore con i poteri dei personaggi, "Fullmetal Alchemist" è una storia di formazione in cui si ritrovano molti insegnamenti, primo tra tutti quello che non si può ricevere senza dare qualcosa in cambio.
Una storia capace di commuovere e di far comprendere quanto sia inutile la guerra e che essa può solo essere la volontà di individui loschi che non hanno interesse nel benessere degli inconsapevoli popoli.
"Fullmetal Alchemist" è un capolavoro, sia la storia originale sia questa versione animata che presenta qualche sostanziosa differenza con l'opera da cui è tratta (tranne, come già scritto, per il finale).
Non consiglio, comunque, la visione a tutti poichè anime dalle ambientazioni e avvenimenti non solo sono tristi ma oscuri.
Consigliato a coloro che cercano una storia triste ma che non fa della tristezza il suo perno principale e a coloro che riescono ad affrontare storie dal carattere un po' perverso un po' crudele.

Nagisa98

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
“Hagane no Renkinjutsushi”, meglio conosciuto con il titolo inglese “Fullmetal Alchemist”, è un anime prodotto nel 2003 dallo studio Bones e basato sull’omonimo manga scritto e disegnato da Hiromu Arakawa.

La storia è ambientata ad Amestris, un Paese in cui si è sviluppata la scienza chiamata alchimia. Protagonisti sono due fratelli, Edward e Alphonse Elric: dopo aver tentato di riportare in vita la madre, effettuando dunque la proibita trasmutazione umana, i ragazzi hanno pagato un caro prezzo. Edward ha perso la gamba sinistra e il braccio destro, sostituiti ora da due protesi meccaniche dette automail; Alphonse, invece, ha perso tutto il corpo, ma è riuscito a sopravvivere grazie a suo fratello maggiore, che ha legato la sua anima a un’armatura. I due alchimisti hanno quindi intrapreso un lungo viaggio alla ricerca della pietra filosofale per riavere indietro i loro corpi.

Annoverato tra le opere di genere shonen, “Fullmetal Alchemist”, grazie alla profondità e crudezza dei suoi contenuti, assume piuttosto le tinte di un seinen.
Proprio le tematiche trattate costituiscono l’elemento che più mi ha colpita in questa serie: pur trattandosi di un’opera di fantasia, i temi messi in risalto sono di forte attualità e rispecchiano notevolmente la vita reale. Innanzitutto, ciò su cui si pone più l’accento sono gli innumerevoli difetti e debolezze dell’uomo: i due fratelli, infatti, si ritroveranno spesso di fronte ai lati più oscuri ed esecrabili dell’essere umano, costantemente dominato dalla smania di potere, dalla logica dell’interesse, dal desiderio di vita eterna, e per questo capace di macchiarsi di crimini orribili che lasciano da parte ogni principio etico e di usare altre persone a proprio piacimento. La legge dello scambio equivalente, poi, su cui si basa la scienza dell’alchimia, è una regola che per i due fratelli regola anche il mondo intero: ma più volte, nel corso degli episodi, ci si fermerà a riflettere su questa verità, lontana dall’essere un dogma assoluto. É vero, infatti, che per ricevere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos’altro: ma i sacrifici che facciamo sono sempre proporzionati a quello che ci viene restituito? I nostri protagonisti, dopo aver affrontato tante difficoltà, hanno provato a dare la loro risposta. Quest’ultima, forse, non si adatta esattamente alla realtà, ma è comunque un segnale di speranza che li guiderà per sempre in un mondo lungi dall’essere perfetto.

Oltre agli ottimi contenuti, “Fullmetal Alchemist” vanta una storia coinvolgente e ben costruita, sebbene si tratti di un anime che verso metà del suo corso prende una piega del tutto diversa rispetto a quella dell’opera originale. Colpi di scena, a volte dai tratti un po’ macabri, riescono così a stupire lo spettatore, il quale, una volta arrivato all’ultimo episodio, scioglierà i suoi dubbi e le sue domande dinanzi a un quadro egregiamente architettato.

Altro punto forte sta sicuramente nei personaggi. L’anime possiede un folto cast, fatto di alchimisti, soldati, amici e nemici: grazie anche all’elevato numero di episodi (cinquantuno per l’esattezza) ognuno di essi è oggetto di un dovuto approfondimento psicologico. Che si parli di “buoni” o “cattivi”, ogni personaggio è attentamente costruito, e presenta caratteristiche che lo rendono profondamente umano, anche se si tratta, ad esempio, di un essere artificiale. Abbiamo, così, superbi antagonisti che mettono in risalto i più grandi difetti dell’uomo, presentando in certi casi taluni aspetti che metteranno in discussione la loro natura malvagia. D’altro canto, l’opera si può fregiare di comprimari ammirevoli guidati da forti ideali e senso di giustizia (si vedano Maes Hughes, Roy Mustang e Riza Hawkeye, per citarne alcuni). Coloro che risultano meglio caratterizzati sono, a mio parere, i due protagonisti, Edward in particolare: i due fratelli, dopo aver vissuto tante esperienze nell’arco di diversi anni, sono profondamente cresciuti, imparando inevitabilmente lezioni molto dolorose. Spesso, nel corso delle puntate, li sentiamo incolparsi per la loro immaturità e per aver creduto, erroneamente, di essere diventati finalmente adulti.

Per quanto riguarda il lato tecnico, c’è da dire che ci troviamo dinanzi a un’opera di buona qualità, anche considerando l’anno di produzione. Il character design non subisce sbavature importanti, le animazioni sono sempre molto fluide, gli sfondi ben realizzati. Ottime anche le OST, che conferiscono forte impatto ad alcune scene, grazie anche all’efficiente regia. Passando alle sigle, ho apprezzato tutte e quattro le opening, in particolare “Melissa” e, soprattutto, “Rewrite”; tra le ending, invece, ricordo con piacere “Kesenai Tsumi” e “Tobira no Mukou e”.

In conclusione, trovo che “Fullmetal Alchemist” sia un’ottima serie, riuscitissima sotto diversi aspetti: abbiamo contenuti profondi e che fanno riflettere, personaggi ben costruiti, un ritmo incalzante e una storia ricca di misteri e colpi scena. Da sottolineare, infine, che il finale è aperto: la vera conclusione si trova infatti nel movie-sequel “Il conquistatore di Shamballa”. Un anime fortemente consigliato, voto 9.


 0
YukiMoon

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8,5
E' bastato imbattersi in questo anime per scoprire un mondo di animazione incredibile! Il primo anime scoperto sul web: da qui nasce tutta la passione!
Provo un amore spropositato e incontenibile per i protagonisti di questa avventura, la trama è pazzesca, i disegni (migliorabili) belli e in perfetto equilibrio con gli anni di pubblicazione, e poi le musiche incredibili (non vi nascondo che tutte le sigle di "Fullmetal Alchemist" fanno parte della mia playlist!). Cinquantuno episodi bellissimi, tutti da vedere! Consiglio questo anime a tutti, perché lascia un segno. E' sicuramente adatto a tutte le età e generi.


 0
Ansoni95

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Anime degno di essere visto. A mio parere, è uno degli anime più belli di sempre, un prodotto ben riuscito, caratterizzato da una trama interessante, per niente banale e piacevole.
All'inizio, non sapevo se continuarlo oppure no, perché non mi sembrava granché, ma, andando avanti con gli episodi, mi son dovuto ricredere. I combattimenti... Meh... Lasciano un po' a desiderare, ma ciò che mi ha sorpreso di più sono i colpi di scena e la caratterizzazione dei personaggi. Il comparto audio è ottimo, i disegni non sono eccelsi ma sono passabili. Insomma... Uno shōnen avvincente e profondo, uno dei massimi capolavori dell'Arakawa e dell'animazione nipponica.


 1
Kida_10

Episodi visti: 51/51 --- Voto 7
"Fullmetal Alchemist" è un anime di cinquantuno episodi tratto dall'omonimo manga di Hiromu Arakawa.
La storia è quella ormai famosissima dei fratelli Edward e Alphonse Elric che da bambini hanno perso svariate parti del corpo dopo aver effettuato una trasmutazione umana, ovvero hanno cercato riportare alla vita la defunta madre attraverso l'alchimia. Purtroppo effettuare trasmutazioni umane non solo è proibito ma anche molto pericoloso, senza contare il fatto che nessuno è mai riuscito a eseguirne una. Edward si ritrova privo di un braccio e di una gamba che verranno sostituita da parti meccaniche, mentre Aphonse perde l'intero corpo ma fortunatamente la sua anime viene legata a un'armatura trovata lì vicino. I due ormai cresciuti decidono di diventari alchimisti di stato e di studiare l'alchimia, alla ricerca di un modo per recuperare ciò che han perso.

La trama di per sé è ben strutturata e interessante, ma purtroppo ho avuto la sfortuna di visionare questa serie solo dopo "Fullmetal Alchemist: Brotherhood". In Brotherhood la trama viene tratta direttamente da quella del manga dall'inizio alla fine mentre in questo caso, solamente in parte, e risulta che tutto il corpo della storia sia stato purtroppo inventato di sana pianta. Il vero problema è proprio questo, se paragonata a quella originale, la trama di "Fullmetal Alchemist", seppur avvincente, risulta minimizzata in maniera incredibile; la differenza che le divide è quella che intercorre fra un'ottima serie e un capolavoro.

A parte questo "piccolo" dettaglio il resto è tutto perfetto, sia per quanto riguarda la caratterizzaione dei personaggi che per l'aspetto tecnico di ottimo livello, soprattutto le musiche delle OST sono veramente belle e cambiano ogni tot episodi.

In conclusione un'ottima serie di cui consiglio vivamente la visione a tutti, sempre se non avete già visto brotherhood o letto il manga. Se così fosse non dovete aspettarvi nulla di speciale, anzi probabilmente nè rimmarete, come è successo a me, parzialmente delusi.

Utente43066

 0
Utente43066

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Sono rimasto piacevolmente sconvolto da "Fullmetal Alchemist", tante le emozioni nel scoprire un titolo non apprezzato fin da subito a causa di un dubbio iniziale sul contenuto, credevo di ritrovarmi una storia troppo pesante e senza una particolare filosofia e invece è totalmente il contrario, una opera straordinaria che assimila argomenti profondi con divertimento assicurato!

Il principio alchemico, lo scambio equivalente, concetti che appassionano tremendamente chi ha vissuto le avventure di Edward e Alphonse, i fratelli Eldric, due giovanissimi ragazzi che affrontano una situazione sconvolgente fin dal inizio del anime.
Nascita e morte, le due principali realtà che ruotano attorno alle vicende di questa trama, la possibilità di creare, ottenere, scambiare la vita e sconfiggere, annullare, prolungare l'ora della morte; Nulla può dirsi scontato in nessun episodio, anche quando sembra evidente tutto viene stravolto da rivelazioni e misteri, e il bello è che ogni cosa contribuisce nel suo totale, ottenendo un senso.
E' stato davvero positivo godere di ogni episodio senza dover essere troppo forzato, nessuno nello specifico mi ha annoiato, tutto crea le circostanze nel evoluzione della trama, nelle sfaccettature dei molteplici personaggi, alleati e nemici hanno ottenuto entrambi la possibilità di scoprirsi anche in modo più dettagliato e interessante, e questo senza trascurare i protagonisti; Non cambierei niente della struttura di "Fullmetal Alchemist" e nemmeno sarei mai riuscito a immaginarmela, in alcune scene mi sono sentito stupido, momenti che travolgono le vicende in maniera pungente e schiacciante!

Se devo dare un aspetto negativo alla trama è forse la sensazione di smarrimento che ho provato alla conclusione del anime, il desiderio di altre avventure e il voler vedere il continuo è grande, ma non sembra che ci sarà un proseguire, il finale non è aperto e si chiude in queste emozioni lasciando i splendidi momenti e solo la possibilità d'immaginare come possa continuare.

La mia valutazione non è massima, ma si avvicina molto, preferisco evitare di esagerare perché per quanto ho apprezzato l'anime sento che per ottenere un voto massimo ci sia bisogno di più, e magari questa risulta una idea personale, comunque veramente tanto adorato.
Consiglio a tutti la visione di "Fullmetal Alchemist" vivendo la cosa con occhi da sognatori, senza chiedersi se ha un senso o meno, ricordando che esistono mondi di fantasia che possono nascere sui stessi binari delle nostre emozioni.


 0
Shaba

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Epico, emozionante, fantastico: ecco come possiamo definire "FullMetal Alchemist", un anime veramente coinvolgente composto da 51 episodi uno migliore dell'altro, ma passiamo subito al succo della recensione!

La trama è molto originale. I fratelli Elric fin da piccoli si avvicinano al mondo dell'alchimia visto che il padre, ormai andato via da casa, è un grande appassionato di questa materia. Purtroppo la madre muore a causa di una malattia, dopo questo fatto i due fratelli Elric violano uno dei più grandi tabù degli alchimisti: la trasmutazione umana. Però falliscono, e per questo Alfred il fratello più piccolo, perde tutto il corpo che viene relegato in un'armatura dal fratello Edward, che perderà un braccio e una gamba. Dopo questo fatto, i due fratelli cominciano un lungo viaggio per trovare la pietra filosofale, per riottenere i propri corpi.

I Personaggi sono caratterizzati in un modo stupefacente, sopratutto Alfred, cioè... come puoi innamorarti di una armatura parlante?!?

Sinceramente a livello tecnico non ho nulla da ridire, un anime uscito nel 2003 con una grafica veramente ottima, con colori smorti ma con dei fantastici disegni, anche le animazione sono veramente ottime soprattutto durante i combattimenti.

Assolutamente consigliata agli amanti degli anime. Se voleste avvicinare qualcuno al mondo degli anime, questo sarebbe l'anime giusto da consigliare. E' un'emozione continua con grandissimi colpi di scena. 9/10


 1
Izaya_Orihara

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Non avendo letto il manga, valuto l'opera per quello che è, non la penalizzo di certo perché non segue il manga, ma trarrò le differenze una volta visto il Brotherhood. Per chi non lo sapesse, questa prima serie di Fullmetal Alchemist si distacca dal manga per trama, avvenimenti ma anche per definizioni, quindi, si può definire come una "serie filler". Nel 2009 però verrà fatta una versione che seguirà fedelmente il manga, ovvero Fullmetal Alchemist Brotherhood.

Fullmetal Alchemist si presenta fin da subito come uno shounen particolare ed originale. Uno shounen grandioso da quel che ho potuto constatare; la particolarità sta nel fatto che non mette in risalto i combattimenti (che saranno comunque presenti nella serie), ma la caratterizzazione e lo sviluppo psicologico dei personaggi. Uno dei tanti temi affrontati in questa serie è quello di mettere in dubbio persino l'esistenza di una cosa, un dubbio che nasce dalla domanda se è davvero buono quello che si sta facendo. Di questi dubbi sull'esistenza di una certa cosa, ne troviamo di diversi nei mondi degli anime e dei manga, ma in questa serie è affrontato con serietà, diligenza e maestria. Ed è un ottimo personaggio, comprende fin troppo bene il mondo "malato" degli alchimisti e tutti i suoi difetti, ma allo stesso tempo ci convive e ci lavora in quel mondo, riuscendo però ad elaborare e a pensare. Un protagonista particolare per gli shounen, non il solito cuore d'oro impulsivo, lui elabora prima di una certa mossa.

Come ho già scritto, la caratterizzazione dei personaggi è ottima, così come lo sviluppo. Ogni personaggio è vario e riesce a "progettare". La serie, infatti, non risulterà mai banale, causa colpi di scena legati al pensiero dei personaggi. Ogni personaggio cade nell'errore, ma con serietà riuscirà ad uscirne. La narrazione è ottima; gli intrecci sono narrati in modo sublime e chiaro (Homunculus, Ishibar, Alchimisti di Stato) e, come ho già scritto, non saranno esenti colpi di scena, che quasi mai saranno banali. Nonostante la possiamo definire una serie filler, gli autori si sono messi davvero d'impegno regalandoci una serie di tutto rispetto e per il finale non sono mai andati con l'acceleratore, anzi, l'hanno preparato molto bene e col giusto tempo, circa 10-15 episodi. Il finale, infatti, è sicuramente buono, non cade né nel banale né nella tragicità finta per far commuovere il grande pubblico. Adesso la domanda mi viene spontanea:"Dove la trovate una serie così buona pur essendo filler"? Questa serie è stata penalizzata dal fatto che non seguisse il manga e quindi ha fatto arrabbiare di brutto agli appassionati di quest'ultimo, ma se così non fosse, sarebbe rispettata da tutti, almeno secondo il mio parere.

I difetti della serie sono sicuramente due: animazione e comparto sonoro. Per l'animazione si notano vari cali e si mantiene sempre su un livello discreto, mentre il reparto sonoro non ci offre né buone opening né buone ending (che sono 4 ciascuno se non sbaglio), né tantomeno buone musiche di sottofondo, sempre troppo monotone per i miei gusti (si sente sempre la stessa voce!). Di certo non sono due difetti gravissimi, visto che l'animazione risale al 2003 e che il comparto sonoro è da valutare soggettivamente. Lo stile dei personaggi è davvero particolare, non l'ho gradito appieno però.

In conclusione, Fullmetal Alchemist è una serie ottima, matura e abbastanza triste, con valori e tematiche serie portate sulle spalle. Per me che mi sono visto prima questa serie, la posso ritenere più che buona e ripeto, per me è penalizzata dal fatto che non segue il manga.


 0
Julaaar

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Ecco un anime che tutti dovrebbero guardare una volta nella vita, è tutto (quasi) perfetto. Premetto che io l'ho iniziato a guardare con molta diffidenza perché ne sentivo parlare troppo bene in giro, e per esperienza personale quando una cosa è troppo esaltata dalle persone finisce per essere un prodotto abbastanza deludente. Un'altra premessa è che probabilmente chi ha seguito il manga si troverà con una trama piuttosto stravolta, ma a volte trovo che sia bello pure quest'aspetto.

Dalla prima puntata la serie mi ha subito colpito; andando avanti la trama è ben gestita e succede quello che deve succedere senza girarci troppo intorno o essere troppo veloci. Ci sono momenti drammatici, momenti divertenti, combattimenti, momenti che ti fanno pensare. Insomma, c'è tutto quello che puoi desiderare. Andando avanti si scopriranno delle morali e dei valori, che ovviamente non vi starò a dire sennò vi brucerei l'importanza di quest'anime.

Colori, animazioni, disegni sono molto buoni e i personaggi sono splendidamente caratterizzati, e allora viene da chiedersi "perché non hai dato il voto massimo?". La questione è semplice, non mi è piaciuto per niente il finale, che per mio gusto personale pare campato per aria: insegna che praticamente tutta la fatica degli episodi precedenti è stata inutile e alla fin fine non conclude nulla.
Come dire, ci sono due falle nella nave? Ne chiudiamo una delle due allargando l'altra e per quella che rimane ci sarà sicuramente un modo per risolverla, ma non sprechiamoci troppo, lasciamola cosi, tanto nessuno se ne accorge.
Escludendo il mio parere personale sulla parte finale, vi posso dire una sola cosa che ho già detto all'inizio: guardatelo, perché certamente non sarà tempo sprecato.


 1
Calon

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
"Fullmetal Alchemist" è un grandissimo anime molto scorrevole e piacevole.
Quest'anime ha il grande merito di non diventare mai pesante, riuscendo addirittura in alcuni momenti a farti fare un sorriso. L'anime si presenta molto bene e fa capire subito allo spettatore che di certo non è un anime per chiunque. Trovo ottima l'animazione che l'anime presenta, molto avvincenti e spettacolari gli scontri e molto divertente vedere il lato oscuro che ogni personaggio mostra con l'andare avanti nell'anime. Non condivido l'idea che oltre al "portone" c'è il nostro mondo e sinceramente la parte dell'anime dove Edward va oltre al portone è davvero noiosa, ma senza ombra di dubbio questo è un grande anime da consigliare a tutti, e se qualcuno non l'ha ancora visto, che provveda subito, perché a mio avviso è una grande mancanza non aver visto uno dei più begli anime mai realizzati.


 1
Pain94

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
"Fullmetal Alchemist" è uno dei migliori anime che abbia mai visto.
La trama a mio avviso è fantastica: drammatica - soprattutto all'inizio ti fa capire che nella vita non puoi avere niente se non dai qualcos'altro di medesimo valore -, intricata, appassionante e a volte anche divertente. I personaggi sono tutti perfettamente azzeccati, e non è difficile immedesimarsi in uno di questi ed emozionarti con loro. La qualità video non è il massimo, ma comunque i combattimenti e le varie scene sono ben caratterizzate. Ovviamente anche l'anime non è tanto fedele al manga, soprattutto alla fine, ma ha comunque una trama fantastica.
Quest'anime ti fa capire che sotto c'è un messaggio molto profondo e complesso.
Consiglio a chiunque di vederselo almeno una volta perché amio avviso è un capolavoro, sia per gli occhi sia per i suoi insegnamenti, ed è per questo che ho dato il massimo voto.


 1
harue88

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Ebbene sì, sono una dei (pochi?) che preferisce di gran lunga la prima serie a Brotherhood. Non che la seconda serie sia da buttare, assolutamente, ma l'ho trovata soltanto un po' superiore alla media, mentre questa prima serie mi è rimasta nel cuore. Prima di tutto la preferisco graficamente: in Brotherhood i personaggi a volte sembrano delle patate o colorati con Paint; qui invece ci sono sicuramente meno effetti speciali, ma la grafica è meno altalenante e si mantiene a livelli medio-alti per tutta la serie.
Dal punto di vista della colonna sonora ho invece apprezzato entrambi allo stesso modo, nella prima serie ci sono brani più malinconici e lenti rispetto a Brotherhood, che invece ha anche brani più movimentati.
Ma quello che davvero mi ha fatto apprezzare la serie è stata la meravigliosa profondità che viene data ai personaggi, compresi gli homunculus che purtroppo nell'opera originale sono relegati perlopiù al ruolo di semplici cattivoni mono-dimensionali e anche ad altri personaggi è stata data una profondità maggiore - ad esempio a Scar, Rose e anche Hohenheim; bellissimo il suo flashback dove ricorda la sua vita con Trisha, in Brotherhood è molto più freddo, sembra che a stento si ricordi di lei e dei suoi figli. Poi anche il concetto cardine della serie non l'ho trovato per niente banale: la legge dello scambio equivalente non si applica alla vita reale purtroppo, non sempre la vita è giusta o i risultati sono proporzionali allo sforzo che facciamo, e questo è un fatto, ciò non toglie che possiamo continuare a impegnarci e a sperare. Ho gradito molto anche i siparietti comici. Per concludere posso dire che il giudizio dipende un po' dai gusti del singolo; la prima opera è più introspettiva e filosofica, la seconda è più azione e con elementi tipici dello shounen. Non do 10 solo perché la prima parte della serie fatica un po' a ingranare con tutti quei filler, per poi migliorare nettamente nel finale.


 1
Saibankan

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Premessa: non farò nessuno spoiler circa trama, avvenimenti e personaggi.

"Fullmetal Alchemist" non se lo merita un 10/10. Questo perché non è perfetto, tuttavia volendo trovare un compromesso che renda l'idea di un coinvolgimento particolarmente forte o di un certo livello qualitativo nel marasma di serie giapponesi esistenti, mi sento di dargli un voto così alto per poter esprimere al meglio una data opinione verso coloro che non l'hanno ancora potuto vedere.
È veramente un buon cartone animato (ai moderatori: sì, è un cartone animato e ci tengo a chiamarlo così).
Va sottolineato innanzitutto che esso è tratto da un manga, e non è quindi un anime originale; tuttavia i due prodotti, partendo dagli stessi incipit, si discostano completamente l'uno dall'altro, arrivando a essere due storie completamente diverse che puntano su aspetti completamente diversi.
La prima fascia di episodi concerne praticamente gli stessi eventi, per quanto vi siano fin da subito differenze stilistiche, aggiunte o aspetti curati in modo leggermente diverso. Le discrepanze con il procedere della storia aumentano sempre più e in maniera sempre più profonda, fino a giungere a un netto punto di rottura che vede i due racconti prendere due strade a sé stanti. E qui sta allo spettatore prediligere l'una o l'altra interpretazione di "Fullmetal Alchemist": l'originale manga di Hiromu Arakawa (da cui è stato tratto il successivo reboot dell'anime noto come "Fullmetal Alchemist: Brotherhood") o la rivisitazione del regista Seiji Mizushima e del suo team.
Inizialmente non ho provato particolare attrazione per l'opera; i presupposti non sono dopotutto particolarmente originali e, per quanto abbastanza interessante, mi è sembrato di primo acchito un cartone animato frivolo, senza particolari pretese. In ogni caso con il suo sviluppo trovo si faccia molto interessante e fornisca spunti estremamente suggestivi e coinvolgenti.

Personalmente preferisco quest'anime del 2004 di Mizushima, questo perché l'opera originale così com'è stata pensata dalla mangaka ha un taglio più classico, trattando gli aspetti tipici degli shounen in modo piuttosto canonico: il che vuol dire innanzitutto innumerevoli combattimenti all'ultimo sangue e allo sfinimento, attenzione al carisma dei personaggi, ecc. Quest'anime invece presenta un aspetto un po' meno stereotipato: i combattimenti sono pochi e brevissimi e non sono di certo il fulcro della visione, che si incentra in primissimo luogo sui misteri e gli intrecci che si celano in una storia piuttosto complessa e che serba innumerevoli colpi di scena e punti oscuri. Anche la storia del manga ha prerogative simili, ma il modo in cui vengono trattate non le fanno percepire allo stesso modo. PS: non guardatevi l'anime mentre leggete il manga o vi confonderete e non ci capirete niente, perché le due storie usano elementi simili per poi riutilizzarli in maniera diametralmente opposta; dettagli che in uno sono importanti, nell'altro sono inutili.
In realtà dal punto di rottura dell'anime nascono molti difetti, poiché la sceneggiatura, che è qui stata rielaborata usando materiale dell'autrice stessa, nel manga, banale o avvincente che sia, l'amalgama rimane coerente, mentre nella serie presenta vaghe imprecisioni e alcune contraddizioni che, seppur spiegabili con dei giri di pensiero, appaiono in realtà veri e propri strafalcioni. Questo comunque non danneggia la sua integrità.
Altro difetto, a mio avviso, ma qui si va sul personale, è il cattivo uso di sipari comici in chiave stilizzata spesso inopportuni e molesti; essi vorrebbero equilibrare l'atmosfera senza far sembrare tutto troppo pesante ma, per quanto ve ne siano effettivamente di ben riusciti, la maggior parte trovo facciano solo cadere le braccia, a meno che non si abbia un certo tipo di umorismo che francamente io non ho.

Il regista ha dichiarato di voler con questa serie incentrarsi maggiormente sulla crescita spirituale dei due protagonisti, e in effetti un certo sviluppo nei personaggi c'è: sembra una cosa scontata, ma non lo è poi così tanto. Tutti i momenti piacevoli e drammatici che intercorrono nella storia danno la possibilità di riflettere in maniera sufficiente su molte idee principalmente di nautra filosofica, religiosa, morale e anche sociale. Qualche volta si ricade nel banale, ma su larga scala direi che l'aspetto ideologico è piuttosto maturo, o comunque fornisce spunti maturi, e non si ricade troppo spesso nei tipici buonismi caratteristici dell'eroe giapponese.

Aspetto grafico nella media, i colori sono brillanti e filtri ed effetti non sono eccessivi, il che è tipico degli anime degli inizi del XXI secolo; le animazioni sono invece estremamente buone, anche se non molto omogenee e con evidenti priorità dettate presumibilmente per motivi di tempo. Il marchio è Bones, quindi chi conosce la casa può immaginare le sequenze migliori a che livello di fluidità e tridimensionalità possano più o meno arrivare. Sempre per motivi di tempo esistono due versioni dell'anime, come varie volte accade: una 1.0 trasmessa per la prima volta in Giappone, reperibile solo con alcuni fansub e i video della messa in onda, e una 2.0 presente in tutti i DVD e trasmessa in tutti gli altri paesi, con alcune sequenze dai fotogrammi ridisegnati, piccole imperfezioni corrette e anche alcuni elementi negli sfondi ridipinti.

Ultimo consiglio: non vi fate ingannare dalle apparenze. Guardate molti episodi prima di stabilire se quest'anime fa o non fa per voi. Se io mi fossi limitato alle impressioni dei primi episodi, l'avrei valutato negativamente.

Originalità concept - 5,5
Gli incipit sono abbastanza comuni: la ricerca di un oggetto; un gruppo di cattivi in conflitto di interesse; una magia con delle sue regole che fa da filo conduttore all'ambientazione. Di per sé tutti elementi che sono l'opposto dell'originalità. In realtà il plot di partenza non è assolutamente banale, e alcune trovate sono tutto sommato uniche e ormai caratteristiche di "Fullmetal Alchemist", di conseguenza il valore della sua originalità intrinseca non può essere un valore minimo.

Originalità contenuti - 8,5
Al di là del senso stesso della trama, gli eventi che intercorrono sono spesso estremamente originali, tutt'altro che scontati. È in primo luogo grazie a colpi di scena non del tutto prevedibili che possono nascere i primi segni di amore verso questa serie.

Coinvolgimento verticale - 10
Ovvero il coinvolgimento all'interno dell'episodio stesso, l'interesse per ciò che sta per accadere a breve termine. L'anime tiene spesso con il fiato sospeso, quindi si merita un voto altissimo, a mio giudizio. È uno dei parametri più soggettivi, io parlo per me.

Coinvolgimento orizzontale - 10
Ovvero il coinvolgimento di episodio in episodio, ciò che sta per accadere in futuro nelle puntate che seguiranno. Quando io l'ho visto non riuscivo a pensare ad altro, e smaniavo di vedere l'episodio successivo: a mio avviso merita il massimo. È uno dei parametri più soggettivi, io parlo per me.

Guardabilità - 10
Ovvero la godibilità delle puntate. Un prodotto godibile dovrebbe poter essere visto in qualunque momento e con qualunque ottica, sia mangiando patatine in sacchetto guardando la tv con gli amici sia in una data prefissata con tutte le facoltà cerebrali concentrate sull'opera.
In entrambi i casi secondo me "Fullmetal Alchemist" funziona al meglio. Fanno eccezione alcune puntate, soprattutto tra le prime, non esattamente coinvolgenti. Naturalmente in qualunque cosa in questo universo ci saranno sempre dettagli che possono dar fastidio a determinate persone: ciò mina la guardabilità oggettiva, ma è inevitabile.

Regia - 7,5
Vi è una buona regia. Non ha una particolare personalità, ma funziona. In alcuni casi ha molte pecche, ma va considerato anche che, al di là della regia generale, ogni episodio è a sua volta diretto da altri sotto-registi; inoltre la velocità di produzione spesso costringe a dover usare stratagemmi registici che mirano al risparmio. Nelle scene comiche ricorrenti, purtroppo, la regia la maggior parte delle volte non è d'aiuto. Non per me, infatti le odio.

Sceneggiatura - 7,5
È fluida, sagace, anche in questo caso gli sceneggiatori sono molti di episodio in episodio, quindi, in qualche caso, la personalità di ognuno emerge in tecniche narrative diverse e non sempre ottime. Niente di particolarmente fuori dagli schemi, comunque, ma di sicuro vanta di una buona elaborazione. Anche i dialoghi sono nella norma. Ripeto: non mi fa godere il modo in cui sono state concepite le scene comiche ricorrenti. A proposito di altri fattori negativi, in alcuni casi ho notato carenza di idee soprattutto sul mantenimento dell'equilibrio degli eventi e dell'atmosfera. In particolar modo nell'ultima parte vi sono alcune apparizioni, scene d'azione e momenti comici non trattati esattamente nel migliore dei modi anche nei confronti del resto della serie.

Complessità strutturale - 8
Il fatto di avere una trama complicata nei suoi intrecci e negli sviluppi determina un'oggettiva difficoltà nello scrivere ed elaborare una storia come quella di "Fullmetal Alchemist" mantenendola coerente (tant'è che la coerenza a volte vacilla). Ragion per cui su questo parametro merita un voto alto; lo sarebbe ancor di più se la coerenza mantenuta non fosse a tratti leggermente carente.

Profondità - 7,5
I temi trattati di base non sono l'apice dell'originalità. Gli spunti riflessivi forniti però sono notevoli ed estremamente vari. Limitandosi al succo della storia, il livello filosofico di "Fullmetal Alchemist" non toccherebbe nessun picco, ma proprio per via dei tanti spunti di riflessione concessi dal concatenarsi degli eventi, dai personaggi e da molti altri elementi, esso è degno in ogni caso di un voto quantomento discreto. Diciamo che può far cambiare punti di vista alle persone, ed è un gran merito.

Animazioni - 8
In alcuni episodi l'unità complessiva viene meno o più semplicemente è evidente che le puntate in questione sono state realizzate più in fretta e hanno una direzione mirata a dar meno importanza all'episodio stesso al fine di poter realizzare con più cura episodi narrativamente più importanti. Ci sono alti e bassi per quanto riguarda l'animazione, in ogni caso niente a che vedere con gli anime standard di inizio anni 2000 (comunque qui siamo nel 2004). Le vette che raggiunge sono di un livello molto alto: faccio particolare menzione di alcune sequenze degli episodi 25, 30, 34, 49, 50 e delle ultime due opening, caratterizzate da una fluidità strepitosa e di un raro senso della tridimensionalità dei corpi, soprattutto per un cartone animato giapponese. Ovviamente il senso globale del lavoro propende verso un consolidato criterio di risparmio. Per l'epoca penso sia tra il meglio che si possa trovare.

Grafica - 6,5
Né bella né brutta: colori vividi, sgargianti; un uso dei filtri non abusivo, molto ponderato. Il design non è identico a quello del manga di Hiromu Arakawa, è un po' meno caricaturale e più canonico, ma ne ricalca le caratteristiche fondamentali. L'uso delle ombre è molto buono.
Verdetto: niente di che, ha una grafica che non dà fastidio e non ha motivo di essere particolarmente criticata.

Musica - 8
Colonna sonora di una compositrice non molto nota di nome Michiru Oshima, completamente orchestrata e che trae ispirazione prevalentemente dal romanticismo e dal classicismo occidentali, presenta anche un tema principale cantato in russo. La trovo molto intensa, non è anonima, anche se potrebbe dare quest'idea all'inizio; direi che merita un pollice in su. Personalmente trovo che i suoi pezzi meritino di essere ascoltati anche al di fuori dell'anime.
Carine sono le opening, nutro invece meno simpatia per le ultime due ending.

Doppiaggio italiano - 5
Il doppiaggio italiano è stato curato presso Milano.
Non mi è piaciuto e non lo apprezzo, ma mi duole doverlo dire, perché, per gli standard degli studi di Milano, è anche abbastanza buono e sicuramente se non tenessi all'anime in questione non lo disdegnerei.
Ho da ridire anche su vari aspetti dell'adattamento in lingua italiana, sicuramente migliore di qualunque fansub italiano si possa reperire in internet, ma spesso troppo elaborato nella costruzione di frasi rigorose e formali rendendo variegate anche espressioni di fatto semplicissime e smorzando la caratterizzazione di molte frasi e personaggi che, trattati in modo diverso, avrebbero potuto avere un lessico molto più confacente. Ci sono inoltre anche delle edulcorazioni di natura soggettiva.
Il mio consiglio verso chi non ha visto la serie è quindi di vedersela nella lingua originale. I sottotitoli inglesi sono i migliori che potete trovare, lasciate stare gli italiani; anch'io l'ho sottotitolato riscrivendo personalmente tutti i dialoghi in italiano.


 1
falcus92

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Epico, emozionante, fantastico: ecco come potremmo descrivere questa fantastica serie. Sicuramente c'è un piccolo legame sentimentale con quest'anime in quanto, dico con nostalgia, fu il primo che vidi e che mi avvicinò al mondo degli anime. C'è da dire comunque che si sente che è del 2003 e che la storia, ancora non conclusa nel manga, è stata "un po'" storpiata. Beh, si può perdonare ciò!

La trama è molto originale. I fratelli Elric fin da piccoli si avvicinano al mondo dell'alchimia visto che il padre, ormai andato via da casa, è un grande appassionato di questa materia. Purtroppo la madre muore a causa di una malattia; ciò spinge i due giovani a violare il più grande tabù degli alchimisti: una trasmutazione umana. Purtroppo, proprio perché essa è un tabù, l'alchimia non ha successo e Alfred perde il suo corpo, che viene relegato in un'armatura dal fratello Edward, che perderà un braccio e una gamba. La storia comincia in medias res ovvero già i personaggi sono adulti ed Ed è già un alchimista di stato pronto ad andare alla ricerca della pietra filosofale per poter riottenere i suoi arti mancanti e il corpo di Al.

La storia come si capisce si basa sulla ricerca della pietra filosofale ed è molto interessante vedere lo sviluppo della storia fino al climax finale, in cui i fratelli si trovano davanti la dura realtà della pietra. Purtroppo la serie dalla puntata 15 si allontana dal manga e procede come storia a sé. Forse questo è l'unico fattore che mi ha fatto decidere di mettere 9 a questa serie.

I personaggi sono caratterizzati in un modo stupefacente: soprattutto Al risulta abbastanza interessante nel profilo psicologico. Lui infatti <b>(un po' di spoiler)</b> dubita che sia veramente esistito e questo fa nascere in lui un dissidio interiore che lo porterà anche a litigare con il fratello e con il mondo.
Altro personaggio da sottolineare sul profilo psicologico è sicuramente Izumi. Sinceramente è molto profonda e denota come l'amore di un genitore possa portare a gesti folli.

Sinceramente a livello tecnico non ho nulla da rimproverare visti i colori smorti ma con dei fantastici disegni. Anche le animazioni sono di un ottimo livello: basta vedere tutte le lotte Scar vs Ed oppure Scar vs Armstrong.
Da sottolineare sono anche le tematiche che lascia quest'anime. Sicuramente il sacrificio, la famiglia e l'amicizia sono i temi cardine.

Assolutamente consigliata agli amanti degli anime. Se voleste avvicinare qualcuno al mondo degli anime, questo sarebbe l'anime giusto da consigliare. E' un'emozione continua con grandissimi colpi di scena che provocano una voglia matta di colmare la curiosità che colpisce lo spettatore: faranno innamorare chi si accinge a visualizzare questa magnifica opera.


 0
Kekku

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Uno dei più grandi errori che si possono fare guardando anime è questo: "Meglio non vedere Fullmetal Alchemist, non è il mio genere ed è troppo lungo". E' quello che ho pensato io, ed è sbagliatissimo. Ora è il mio anime preferito, assieme al seguito "Fullmetal Alchemist Brotherhood", che in realtà non è proprio un seguito, ma una serie che segue fedelmente il manga, non come la prima che a un certo punto prende una piega del tutto diversa. Ma questo non ha importanza, perché rimane ugualmente bella e coinvolgente.

Edward e Alphonse Elric sono figli di un alchimista, Hohenheim, che li ha lasciati quando erano piccoli. I due sono cresciuti studiando l'alchimia, ma un giorno la madre muore. Entrambi sono sommersi dal dolore, e decidono di fare quel che è proibito: tentare di resuscitare la madre. Il principio dello scambio equivalente, cioè quello secondo cui per ottenere una cosa è necessaria sacrificarne una dello stesso valore, vale anche per questo. Il prezzo da pagare è troppo grande: Edward perde un braccio e una gamba, sostituite da automail costruite da Pinako e Winry Rockbell, l'ultima loro amica di infanzia, e l'anima di Alphonse è confinata in un'armatura, visto che il suo corpo ormai l'ha perso. I fratelli non riescono a resuscitare la madre: ottengono solo un pezzo di carne informe. I due si mettono in viaggio per cercare la Pietra Filosofale, necessaria per farli tornare come prima, ma scopriranno un segreto terribile che complicherà tutto.
La storia inizia proprio a Reole, un paese dell'est di Amestris, dove i due sono attirati dalla voce dell'esistenza di un prete in grado di compiere miracoli. Ormai Edward, sotto consiglio di Roy Mustang, è diventato alchimista di Stato, per potere essere facilitato nella ricerca.

La storia è ben articolata, un po' lenta nei primi episodi, infatti prende dopo la prima decina, ma poi appassiona, molto complessa e profonda, a volte con momenti più riflessivi e tristi spezzati da gag divertenti. E' imprevedibile fino alla fine, appassiona al massimo, ti fa piangere, ridere, pensare con i protagonisti, ed è ricchissima di colpi di scena e cambiamenti di situazione. Anche un minuto prima della scena finale è impossibile capire come finirà la storia. I combattimenti finalmente sono diversi dal solito, perché non si può non seguire anche quelli, sono terribilmente coinvolgenti.

Impossibile non amare i personaggi: Edward, Elric soprattutto, che non è un supereroe, ma ha i suoi difetti e i suoi pregi, è basso e odia il latte. Anche tutti gli altri sono ben caratterizzati, anche se appaiono in poche scene, non sono per niente anonimi, tutti. E nel corso della storia ne vengono introdotti diversi. Incredibile come l'autrice, Hiromu Arakawa, sia riuscita a mandare avanti con destrezza una storia come questa, che nella sua complessità non è noiosa, i personaggi crescono, diventano grandi e cambiano opinione sul mondo, un processo graduale a cui noi spettatori assistiamo.
La cosa più bella di quest'anime è che non è un semplice shounen, anzi, c'è un po' di tutto: si possono ritrovare caratteristiche di un seinen, di uno slice of life, un fantasy, e sì, si trova anche amore in questa storia. Il tutto inserito in un mix perfetto.

Per essere del 2003, la grafica è ottima, la colonna sonora è stupenda, per non parlare delle sigle iniziali: molte sono diventate le mie canzoni preferite, come "Rewrite" degli Asian Kung-Fu Generation.
Conclusione: guardatelo. Anche se dovete fare uno sforzo, se non vi piace il genere, se tutto. Non ve ne pentirete, è completamente diverso da tutti gli altri che avete visto fino a ora, e forse anche migliore. Un capolavoro. E quando avrete visto questo non potrete fare a meno di vedere la seconda serie, il film e tutti gli OAV.


 1
Algedì

Episodi visti: 28/51 --- Voto 5
Forse se non avessi letto il manga il mio giudizio sarebbe stato diverso, ma si dà il caso che l'ho proprio letto. Per me la fedeltà all'opera originale, che si tratti di anime o film, è essenziale, e in questa serie manca totalmente.
Certo, all'apparenza può non sembrare... i disegni sono molto simili e i fratelli Elric sono sempre gli stessi, ma già guardando le prime puntate si può notare facilmente che questa serie animata prende una strada che nulla ha a che fare con la versione cartacea o con la serie 'Brotherhood'.

Non posso dire di aver apprezzato "la fantasia" dello staff: la nuova storia che hanno creato non è granché sensata e non mi convince: è più arrangiata e forzata dell'originale, e ciò la rende meno godibile. I personaggi non sono descritti male, il problema è che sono diversi e non sono facilmente apprezzabili proprio per l'incongruenza con il resto.
La colonna sonora poteva essere migliore, ma nonostante tutto mi è piaciuta, la considero buona; sulla qualità grafica, invece, non ho niente da dire: ottima.
Ho guardato più di metà serie, tuttavia dubito molto che finirò l'anime. Sconsigliato.

mEgWynN

 0
mEgWynN

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
La storia è intricatissima, ma gira perfettamente, tutti gli eventi e le side story s'incastrano alla perfezione come pezzi di un unico, immenso macchinario; i disegni sono veramente belli, le scene d'azione spettacolari. I due protagonisti, e molti personaggi secondari, sono tra i più carismatici che io abbia mai visto in una qualunque serie televisiva, e mai come con questo anime mi sono trovata tanto coinvolta da non riuscire veramente a staccarmi dalla sedia, tanta era la curiosità di vedere come proseguiva la storia.
Le tematiche affrontate sono profonde e numerose, lasciando ampio spazio a riflessioni non solo per i protagonisti, ma anche per coloro che stanno seguendo le vicende; il finale è quanto di più inaspettato ci si possa attendere. Mi spiace per la descrizione sibillina, ma vi assicuro, trovo praticamente impossibile spiegare per iscritto che cosa sia questa serie... Non esistono parole per descriverla, bisogna vederla.
Credo che sia una pietra miliare per tutti coloro che sono appassionati di anime in generale, e che non possa mancare nel "bagaglio culturale" di ciascuno di loro.


 0
Rieper

Episodi visti: 51/51 --- Voto 7
Ciò che si pensa guardando Full Metal Alchemist è che i creatori si sono dati alla pazza gioia in quanto a immaginazione. Ma andiamo con ordine.
In un mondo dove l'alchimia è materia quotidiana non tanto per trasformare il carbone in oro quanto per ricostruire, modellare, modificare o distruggere, due fratelli, Alphonse e Edward Elric, decidono di utilizzare il procedimento alchemico per riportare in vita la defunta madre, morta a causa di una malattia. Stop.

Nel mondo di FMA l'alchimia segue una regola di fondamentale importanza, ovvero quella dello scambio equivalente, e cita "Per avere qualcosa tramite l'alchimia bisogna dare in cambio qualcos'altro del medesimo valore". Cosa succede se si infrange questa regola? In pratica l'alchimista verrà privato di ogni cosa sia in suo possesso, al fine di raggiungere il valore della trasmutazione da lui stesso effettuata. Ah, dimenticavo, per "ogni cosa in suo possesso" sono compresi arti e/o organi. Fate voi.

Dicevo, nel tentativo di riportare indietro la madre i due fratelli ancora piccoli mettono in atto la trasmutazione umana, taboo dei taboo in materia alchemica, ma gli "ingredienti" necessari alla trasmutazione non risultano esatti, anzi per l'esattezza ne manca uno, ma questo lo scoprirete più in avanti con gli episodi.
Ciò che accade è che Alphonse perde tutto il corpo, mentre Edward la gamba. In un tentativo disperato di salvare l'anima del fratello, Edward con il suo stesso sangue disegna un cerchio alchemico all'interno di un armatura, che diverrà il corpo ospitante temporaneo per il fratello Alphonse. Il tentativo ha successo, ma Edward viene privato ora anche di un braccio, inoltre la trasmutazione della madre ha creato un abominio deforme, che muore dopo poco tempo.
Edward verrà munito di due protesi chiamate "automail", una sorta di arti robotici che, nel mondo di FMA, sono il pane quotidiano della loro "zia" (affettuosamente parlando), e della nipote di quest'ultima, Winry Rockbell.
I due fratelli quindi decidono di partire per un viaggio che li porterà alla scoperta della pietra filosofale, del suo incredibile potere capace, si dice, di riportare in vita le persone, ma anche del terribile segreto che si cela dietro la sua creazione.

Dunque, la trama si svolge con una lentezza fin troppo spesso irritante, con dei riusciti colpi di scena, che costano caro, ovvero molta pazienza. Guardando un singolo episodio non si può fare a meno di pensare a quello successivo. Già perché si ha la sensazione che per rendere completo un episodio di FMA risulti necessario renderlo di 50 minuti invece che 20 minuti scarsi, togliendo opening e ending.
I personaggi sono ben caratterizzati e non risulterà difficile affezionarsi ad alcuni di essi, specie con l'evolversi della storia. Altri invece si lasceranno odiare fino alla fine.

Tuttavia c'è un problema, ovvero il punto debole di ogni anime, il finale. (Prende un bel respiro). Non ho mai visto un finale più dannatamente stupido, odioso, irritante, nonché illogicamente aperto di quello fornito da Full Metal Alchemist. Non solo ci si ritrova a essersi sorbiti la bellezza di 51 episodi dove a ogni benedetta spiegazione di un mistero stappavamo lo spumante, ma per di più ci si ritrova al punto di partenza in un certo senso. E l'unico "sbocco" in grado di dare/non dare un finale alla serie è un film, "Il conquistatore di Shamballa". Ma credete che abbia risolto il problema? No. Anzi peggiora in modo irreversibile un finale già pessimo di suo, ponendo le scelte irrazionali dei personaggi, insieme a quelle dei creatori, in cima alla lista delle cose da fare.

Tecnicamente il lavoro fatto è lodevole, la grafica è pulita e dettagliata quanto basta, le animazioni sono di buon livello e si lasciano guardare con piacere nelle fasi d'azione. Il comparto audio è di ottimo livello, sigle azzeccate e decisamente orecchiabili, le canticchierete e neanche ve ne renderete conto.
In conclusione Full Metal Alchemist è un anime che probabilmente una volta visto non dimenticheremo, la perfetta fusione di elementi d'azione, avventura, mistero e soprannaturale è una vera perla nel campo dell'animazione nipponica odierna, e riesce a catturare persino i non appassionati del genere.
Mi sento in dovere di consigliare, tuttavia, la visione della versione più attinente al manga, chiamata Brotherhood, che oltre a una migliorata veste grafica rende infinitesimamente meglio sotto l'aspetto della trama, rispetto alla versione precedente, con una trama più scorrevole, un migliore dosaggio degli episodi, ma soprattutto un finale assolutamente perfetto capace di mettere felicemente la parola fine a questa splendida avventura.

FranP
FranP

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Bello, molto bello. Può darsi che a questo lavoro manchino alcune qualità, o che del potenziale sia rimasto inesplorato, ma la buona notizia è che non ci sono nemmeno i tipici difetti di questo genere di produzioni. In quanti casi si sarebbe voluta dire una cosa del genere. Francamente mi aspettavo di peggio, una porcheria chiassosa e adolescenziale stile Gurren-Lagann, e invece, dopo avere guardato i primi episodi per noia, mi sono trovato risucchiato.

La trama è complessa, ma ben gestita, e soprattutto economica: succedono le cose che devono succedere, più quel tanto che non ci si poteva aspettare, e che rilancia il racconto. Il tutto è basato su un concetto fondamentale tra il fisico e il metafisico che viene esplorato da più punti di vista e messo a confronto con l’esperienza vissuta: altro che certe serie che paciugano per ore con sentimenti e debolezze individuali per poi aprire all’improvviso su finali improvvisati e apocalittici dove tutti spaccano tutto e si perde ogni senso della misura e della coerenza. Il finale può non piacere, e forse è anche un po’ anticlimatico, ma è una conclusione sensata, nel senso che è inscritta nella logica della storia, invece di scardinarla.

Non ho conti da regolare né con il genere, che di solito non seguo, né con lo stile grafico, che non mi esalta, ma ci ho fatto il callo, né con la potenzialmente irritante popolarità mediatica della serie, di cui non so nulla e che non mi tange: è quindi con serenità e distacco che do un voto alto a questo Fullmetal Alchemist che non pensavo neppure avrei mai guardato. È avvincente, i personaggi riescono a non farsi odiare nonostante siano tarati su un pubblico di ragazzini, la storia, come si diceva una volta dalle mie parti, “ci sta dentro”. Insomma, è una bella sorpresa e piacevole per una quindicina d’ore abbondanti d'intrattenimento. E adesso vediamoci il resto.


 0
Bramoki

Episodi visti: 51/51 --- Voto 7
Uno degli anime che mi attraeva di più, e che mi ha deluso di più, è FMA; attenzione però, non per questo non lo consiglio.

Parto come al solito dalla trama: essa s'incentra sulle vicende dei fratelli Elric: Edward e Alphonse, che per avere tentato una trasmutazione umana, tecnica proibita dell'alchimia, si ritrovano uno privato di un braccio e di una gamba, mentre l'altro dell'intero corpo. Edward verrà munito di due protesi meccaniche a sostituire gli arti recisi, mentre l'anima di Alphonse verrà legata a un'armatura che costituirà per tutta la serie il suo corpo.
I due fratelli decidono quindi di partire alla ricerca della pietra filosofale, una leggendaria pietra che si dice sia in grado di trasmutare la materia senza obbedire alle leggi dell'alchimia, in modo da riottenere i loro corpi.

Purtroppo lo svolgimento della trama risulta eccessivamente lento, a me ha dato l'impressione che si potesse tranquillamente chiudere in 30-35 episodi, anche perché i colpi di scena ci sono ma risentono dell'eccessiva lentezza dello svolgimento.
Inoltre i flashback presenti nei primi 10-15 episodi risultano, tranne che in pochi casi, inutili o comunque evitabili.
Lo svolgimento è comunque buono e gli episodi finali sono molto buoni e di ottima intensità, impreziositi a mio parere da un ottimo finale - questa mia impressione è abbastanza controcorrente.
Da fare notare però la mal sfruttata ambientazione steam-punk, che avrebbe dato maggior enfasi alla storia se maggiormente accentuata.

Il lato migliore dell'intera produzione è probabilmente la caratterizzazione dei personaggi, difatti tutti gli interpreti della storia sono ben delineati psicologicamente e con una buona motivazione dietro alle loro azioni, con una nota di merito per Alphonse e Mustang, oltre al mitico Armstrong.

Per quanto concerne l'aspetto tecnico il disegno vanta delle ottime animazioni, che creano dei duelli corpo a corpo spettacolari, ma un character design abbastanza scontato e semplice.
Le musiche purtroppo sono anonime e non riescono a dare intensità aggiunta alle scene, le opening inoltre non mi hanno convinto per nulla.

Insomma, sarà che da come lo dipingevano mi aspettavo un capolavoro, sarà che le serie con più di 30-35 episodi difficilmente riescono a non farmi stancare, ma questo FMA, benché sia più che sufficiente, è ben lungi dall'essere un capolavoro, peccato, perché l' idea dell'alchimia era originale e i personaggi sono ben sviluppati, ma purtroppo la storia non riesce a decollare.
Consiglio insomma FMA a chi non si fa problemi a seguire trame a svolgimento lento e apprezza personaggi complessi e bei combattimenti.

PAGELLA FINALE
DISEGNO: 8
SONORO: 6,5
TRAMA: 7
CARATTERIZZAZIONE PERSONAGGI: 9
GLOBALE: 7 1/2

Js93

 0
Js93

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Semplicemente fantastico. Fullmetal Alchemist è la migliore serie che abbia mai visto.
La trama per me è straordinaria: intricata, appassionante, divertente e, soprattutto, drammatica come poche altre. I personaggi sono tutti, o quasi, perfettamente caratterizzati, tanto che è pressoché impossibile non immedesimarsi in almeno uno di loro per ridere e piangere con lui. Il disegno è semplice, ma di qualità, con un leggero intervento della computer grafica in alcuni punti.
Il messaggio di fondo è complesso e profondo.
Fullmetal Alchemist è consigliato a tutti, ma mi raccomando: fazzoletti a portata di mano.


 0
xEdward

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Fullmetal Alchemist è stato fra i primi anime che ho visto, se non il primo. All'inizio non mi attraeva più di tanto, anche perché le prime puntate non hanno un ritmo abbastanza deciso e perché la base dell'anime deve essere capita bene per continuare a seguirlo.
Dopo i primi episodi, però, con il primo climax "l'atmosfera" cambia rapidamente e il ritmo diventa sempre più incalzante, costringendo chi guarda a seguire le incredibili avventure dei fratelli Elric, in viaggio per rimediare al proprio errore e recuperare i loro corpi. Il tutto si basa sull'alchimia, una scienza praticata in un mondo parallelo grazie alla quale, secondo il principio dello scambio equivalente, si ottiene qualcosa sacrificandone un'altra dello stesso valore. Questo principio, oltre a esser valido per qualsiasi legge della natura e per trasmutare qualsiasi oggetto, diventa una filosofia di vita per i due fratelli.
Durante il loro viaggio cercheranno di capire come rimediare al tabù da loro infranto: la trasmutazione umana, pratica assolutamente proibita. Nonostante le difficoltà continueranno a lottare, sostenuti da tanti amici che incontreranno lungo il cammino, per ottenere la Pietra Filosofale, necessaria a raggiungere il proprio obiettivo.

E' impossibile non venire catturati dalla rete di eventi del quale il manga dell'Arakawa è solo uno spunto: a causa della mancanza di materiale presente all'inizio dell'anime, dopo qualche episodio la serie prende una piega del tutto diversa dal famoso manga, comunque piacevole anche se non così bella.
Non esistono puntate inutili, ognuna di esse fa capire qualcosa di fondamentale dei protagonisti. La suspance è mantenuta sempre ai massimi livelli, e man mano che ci si avvicina alla fine l'interesse che l'anime suscita è sempre maggiore. I combattimenti sono resi avvincenti grazie all'uso dell'alchimia, che comporta una scelta di tattiche vastissima.
La grafica non è male, ma secondo me si poteva fare un po' meglio. La scelta delle opening e delle ending è a mio avviso ottima; una nota positiva la merita soprattutto la bellissima soundtrack.

Fullmetal Alchemist a mio parere è un anime davvero stupendo e lo consiglio a tutti. Il voto sarebbe dovuto essere 10, ma assegno il 9 perché il massimo va alla serie Brotherhood, che segue fedelmente il manga ed è senz'altro meglio in tutti gli aspetti.


 5
ALUCARD80

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
In un periodo particolarmente prolifico per il mercato degli anime, nel 2003 prende forma la versione animata di uno dei manga più interessanti, commoventi, emozionanti, misteriosi e divertenti di sempre: l’ormai leggendario Fullmetal Alchemist.
Com’è noto a quasi la totalità degli “esperti/appassionati del settore”, questo prodotto è considerato come il primo dei due Fullmetal Alchemist per la TV, a cui seguirà Fullmetal Alchemist: Brotherhood.
Sebbene l’autrice del manga, ovvero la talentuosa e stimata Arakawa abbia cominciato a scrivere il manga tempo addietro prima che questa serie facesse la sua comparsa sul piccolo schermo, come spesso accade gli eventi narrati nell’anime raggiunsero il punto dove la mangaka era arrivata a disegnare e pur di evitare orrendi e inutili filler lo staff d’animazione decise per una scelta singolare ma quanto mai azzeccata: far divergere la storia dell’anime in maniera completamente differente da quella del manga, con una sceneggiatura, a partire da circa metà serie, scritta da zero e che, nonostante si discosti completamente dalle idee originali dell’autrice, non deluse affatto.
“Fullmetal Alchemist” nella sua interezza, che sia Brotherhood, manga o questa prima serie, riesce sempre a trasmettere emozioni fortissime, a far pensare, a proporre temi sociali e a far soffrire lo spettatore tramite il travaglio interiore e chiaramente esteriore dei due leggendari protagonisti, i fratelli Elric.
Per tutti i fan che hanno amato questa serie non posso fare altro che consigliare la visione del Brotherhood, che riprende totalmente la storia fedele al manga, ma consiglio caldamente di non tralasciare questa versione, un assoluto capolavoro di sentimenti, colori, animazione e azione.

Eccoci dunque alle origini della sofferta e affascinante storia di Edward e Alphonse Elric, il primo fratello maggiore del secondo, entrambi figli di Trisha Elric, moglie di Hoheneim, uomo partito tempo addietro e grande studioso di alchimia, che i figlioletti non hanno quasi mai avuto la fortuna (?) di avere a casa.
Trisha e i due ragazzini vivono sereni in una casa di campagna, fino a quando la povera donna non si ammala gravemente, e gli unici vicini, Winry Rockbell (i cui genitori sono partiti come medici di guerra per andare ad soccorrere i soldati al fronte) e sua nonna, decidono di prendersi cura di loro.
Edward e Alphonse hanno un grandissimo talento nell’arte dell’alchimia, una scienza tanto fantastica quanto portentosa che governa quel mondo quasi fosse una sorta di magia: dall’alchimia pare si possa fare di tutto, ma sempre attenendosi alla prima legge fondamentale che nessuno può eludere: “per ottenere qualcosa, è sempre necessario dare in cambio qualcos’altro del medesimo valore”.
Sembra semplice, ma si rivelerà un’intuizione, quella dell’autrice, assolutamente geniale.
Oltre a rimandare alle leggi scientifiche del nostro mondo, riesce a infondere una vera e propria lezione di vita che lo spettatore apprende tramite gli errori e gli orrori dei protagonisti, avvertendo lo stesso dolore e la stessa amarezza che essi provano sulla loro pelle.
Trisha, donna meravigliosa, madre dolce e premurosa, muore, e i due ragazzini rimangono soli. In preda alla disperazione, col padre (che maledicono più e più volte) lontano e chissà dove, decidono di rompere uno dei grandi tabù dell’alchimia, e dissotterrare il corpo della madre per una trasmutazione alchemica innominabile fra gli alchimisti, ovvero la “trasmutazione umana”.

È possibile riportare in vita un essere umano? Può l’alchimia ardire a tanto, eguagliare un dio?
L’inesperienza, il desiderio di riabbracciare la madre e l’ignoranza dei poveri giovincelli, unita al loro innato talento privo di controllo, dà inizio alla loro tragedia: durante la trasmutazione qualcosa va storto e invece di riavere di nuovo una madre viva e vegeta, ottengono ripercussioni a dir poco drammatiche: dapprima catapultati al cospetto di una entità misteriosa (Dio? La verità? O cos’altro? Uno dei grandi misteri di FMA), nel processo di trasmutazione Alphonse perde l’intero corpo, e per salvarlo, Edward sacrifica un braccio e una gamba, appena in tempo per legare l’anima del fratellino a un’armatura coperta di polvere nello scantinato dove si teneva l’esperimento. Per giunta, ciò che rimane della madre è una creatura deforme, una carcassa purulenta e marcescente che si muove e respira… un mostro tornato in vita (fortunatamente dalla breve esistenza), solo per soffrire nuovamente!
Da quel giorno ha inizio il loro pellegrinaggio, un viaggio di dolore e pentimento, in un certo senso, smorzato dal sapiente umorismo che l’Arakawa riesce sempre ad adoperare per non appesantire eccessivamente la trama (un po’ come l’elfo Pak nel manga di Berserk, capace inizialmente di allentare i toni fin troppo pesanti che in sua assenza diverrebbero insostenibili).
Ed e Al viaggiano in cerca della pietra filosofale, per sperare di trovare un modo per riavere indietro le parti mancanti dei loro corpi, fra sensi di colpa, dolore, rabbia, e scoperte sempre più incredibili e sconcertanti, che rivelano sia a loro sia allo spettatore una verità a ogni episodio sempre più spaventosa e sconcertante. La cosiddetta “verità dentro la verità”.

È un anime esoterico, FMA. La scelta degli sceneggiatori dopo il bivio dal manga è parsa a mio parere davvero entusiasmante, con un finale che non conclude la trama (infatti precede il meraviglioso Conqueror of Shambala, lungometraggio finale che chiude per sempre la vicenda).
Ma che magia, che è stato. Capace di attirare grandi e piccini, capace di proporre temi molto seri in chiave semplice e ironica, si avvale di un “cast” di personaggi variegato e intrigante, figure raramente noiose, sempre interessanti e originali.
Tuttavia, a conti fatti, più di ogni altra cosa, l’anime desidera mostrare cosa sia il vero amore fraterno, l’affetto di sangue che può unire due fratelli e cosa questi possono arrivare a fare l’uno per l’altro.
Tecnicamente parlando, è una serie di ben 50 episodi abbastanza curata, dal tratto fluido il più fedele possibile a quello originale dell’Arakawa che non subisce mai, in tutto l’arco della storia, grandi cali di qualità. Chara design accattivante, colori brillanti e scelti anche grazie a ispirazioni classiche, colonna sonora assolutamente divina (alcune opening ed ending sono ormai storia dell’animazione giapponese), fondali particolari che riescono a gettare letteralmente chi guarda nel mezzo della vicenda e un crescendo della trama costruito ad arte non possono che meritare dieci e lode. Come spesso accade in molte serie con un simile numero d’episodi, la qualità dei disegni diviene maggiore proprio sul finale, in modo da regalare allo spettatore un impatto e un coinvolgimento emotivo notevole.
Amore, tristezza, morte, paura, allegria, rabbia, invidia, rancore, vendetta, gioia, ilarità, amicizia: in FMA c’è tutto questo e altro ancora.

In definitiva, un capolavoro assoluto a cui seguirà un lungometraggio imperdibile, e infine la seconda e più fedele serie Brotherhood da non perdere.
Epico (è il caso di dirlo) “Masterpiece”, ricco di citazioni e cenni storici, si rivela una meraviglia animata del nostro tempo.


 0
Donten

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Ottimo anime, niente di eccezionale ma veramente godibile; la trasposizione manga anime ha qualche pecca, ma io che per questa volta ho visto l'anime prima di aver letto il manga ve lo consiglio, in quanto non è pesante come si potrebbe pensare.
La realizzazione tecnica è veramente buona, ottima la colonna sonora che verso la fine prende una direzione più drammatica (vedi Brother), proprio come la storia, che all'inizio è abbastanza lineare, non considerando i flashback, e racconta in pochi episodi la situazione dei protagonisti. Nell'anime è presente anche qualche spunto di analisi introspettiva dei personaggi, e non mancano l'azione e la drammaticità, presente in molte scene.

Il mio voto è un 8 perché questo è un anime semplice ma veramente appassionante; consiglio la visione a tutti: Fullmetal Alchemist è un anime da vedere sicuramente.

Creazy Alchemist

 0
Creazy Alchemist

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Devo dire che io sono una gran patita del manga da cui questa serie animata prende spunto.
Forse la trama, diversa da quella del manga, è un po' più debole, ma è comunque bellissima.
I personaggi sono ben caratterizzati, tanto che ci si può quasi riconoscere in almeno uno di loro.
I colori della serie sono brillanti, vividi e reali, le sigle una più bella dell'altra e la trama eternamente vincente.
La psicologia che si nasconde dietro questo mondo diverso dal nostro, ma in fondo uguale, colpisce molto, sembra che parli quasi di complotti reali, che ci sono vicini.
Il mondo rappresentato non è certo un'utopia, è la rappresentazione di una terra dove invece della scienza si è sviluppata l'alchimia, un mondo spesso devastato da grandi guerre e nelle mani di un unico potere, l'esercito e il suo capo che è la persona più importante del paese, Amaestris.
Ma se fosse corrotto?
Non ci sono più sicurezze per i due protagonisti in un mondo come quello.
I due sono due fratelli: il minore è un'enorme armatura argentea dal carattere gentile, aperto e amante di animali (sopratutto gatti), il maggiore è un ragazzetto biondo, forse più basso della media, abilissimo alchimista di stato, irascibile per qualsiasi commento sulla sua statura, ma comunque un'ottima persona.
Dall'unione dell'umorismo tipico dei manga e un passato e un futuro che sembrano disegnarsi tragici mentre la trama continua, e tra un pizzico qua e uno di là, si ha un bell'anime.
Vi consiglio di guardarlo ^^

jebediah

 0
jebediah

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Di sicuro il cartone migliore degli ultimi anni, meglio di Death note, di Wolf's Rain, di Trigun, e di tutte le serie fantastiche. La storia è commovente come poche, i personaggi, dai protagonisti alle comparse, sono tutti ben caratterizzati, l'ambientazione è accattivante ed originale, l'uso dell'alchimia è innovativo e spettacolare. Molto diverso dal manga, questa serie tiene incollati allo schermo dal primo all'ultimo episodio (mi sta succedendo la stessa cosa con il fumetto). Fa ridere e poi piangere nel giro di pochi minuti. Il finale è tristissimo, come sono tristissime molte puntate. Altre invece sono allegre e divertenti. E sono le parti felici a rendere ancora più drammatiche quelle infelici. I disegni non sono fantastici ma non tolgono nessun punto al mio giudizio finale. La serie, composta cinquantuno episodi ha una durata giusta in quanto è abbastanza lunga da sviluppare un intreccio accurato, complesso e ricco di storie secondarie, ma al tempo stesso è abbastanza breve da non annoiare. Un punto di forza sono i numerosi cattivi. Quasi nessuno di loro è un personaggio piatto e prevedibile, come spesso succede.
Altro pilastro dell'anime sono le fantastiche sigle, che fortunatamente sono state risparmiate dagli scempi di Giorgio Vanni e Cristina D'avena.
Non metto un dieci per qualche piccola e irrilevante incoerenza nell'intreccio, e per la natura infantilmente asessuata dei protagonisti (non amo molto gli shojo, ma un minimo di sentimento nelle storie di adolescenti cii dovrebbe dare).


 0
M3talD3v!lG3ar

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Full Metal Alchemist rientra di diritto nella cerchia dei "must" dell'animazione nipponica, e il suo enorme successo ottenuto sia in madrepatria sia all'estero ne è una prova. La grandezza della complessa trama non può passare inosservata, come anche l'ottima sceneggiatura, che pur essendo un pochino lenta ed un po' artificiosa verso le battute finali, riesce sempre a colpire lo spettatore e quasi sempre a tenere incollati allo schermo. Full Metal Alchemist è una serie matura, emozionante, drammatica, dove non manca però lo humor; è una serie ricchissima di personaggi, tutti ottimamente caratterizzati, con una profonda storia alle spalle e una buona analisi dell'introspezione psicologica. I dialoghi sono una delle migliori qualità di quest'anime, che punta infatti molto sulla sceneggiatura: irriverenti, originali, e spesso contenenti digressioni filosofiche, riescono a colpire e a mantenere alta la caratterizzazione dei personaggi.
A fare da sfondo a questi, ci sono, spesso, bellissimi temi musicali, che consentono all'intera soundtrack dell'anime di essere catalogata tra le migliori mai ascoltate, secondo il mio parere.
Le animazioni si alternano qualitativamente, ma non vanno mai sotto la media, e danno il meglio di sè nelle situazioni più frenetiche e nei combattimenti, e ciò basta a valutarle più che sufficienti. I disegni e la colorazione sono anch'essi ottimi anche se molto semplici, ma ciò li avvicina al manga.
Insomma, uno shonen "obbligatorio" (probabilmente il più maturo di questa categoria), che vale la fama che merita.


 0
biubina

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Questo è uno di quegli anime che entrerà a far parte della storia!
La storia è particolare e dettagliata i personaggi sono tutti fondamentali e i disegni meritano un gran bel 10.
Mi sembra inutile mettermi a raccontare la trama ma non osso non spiegarvi le sensazioni che ha potuto trasmettermi quest'anime: tensione, tristezza, ma allo stesso tempo mi ha divertito (sopratutto quando prendono in giro Edward per la sua altezza, anche se il più delle volte lui ad impressionarsi XD).
La cosa che però mi è sembrata strana è stato il finale ... volevo che la storia continuasse ma ho avuto come una sensazione di soddisfazione!
Anche le sigle fanno la loro parte: davvero strepitose!
Comunque consiglio a tutti di seguire quest'anime: ora sto leggendo il manga ma sono un po' indietro...

Utente1336

 0
Utente1336

Episodi visti: 51/51 --- Voto 7
<I>Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore. In alchimia è chiamato il principio dello scambio equivalente. A quel tempo noi eravamo sicuri che fosse anche la verità della vita.
Alphonse Elric</I>

Full Metal Alchemist (鋼の錬金術師, Hagane no renkinjutsushi) è un'anime tratto dal manga di Hiromu Arakawa, da cui però se ne discosta molto. Infatti verso la metà della serie i creatori, non avendo più capitoli o volumetti su cui lavorare, hanno continuato con una trama creata da loro e con un finale diverso da quello del manga. La trama, quindi diversa da quella del manga,è ben fatta. Ricca di colpi di scena, situazioni, avventure che,nei primi episodi, può sembrare semplice ma ben presto diventa molto complicata. Pur essendo realizzata in modo egregio ammetto che non mi ha appassionato molto. I colpi di scena sono molti durante il corso della serie, ma mi hanno lasciato un po' indifferente, insomma con poca sorpresa. I personaggi sono ottimamente caratterizzati, il più simpatico è sicuramente Al, mentre Edward è il tipico personaggio spavaldo, che non ha paura di niente e che si caccia sempre nei guai o in situazioni in cui non dovrebbe essere. Molto ben fatta la colonna sonora, con musiche, alcune bellissime, che accompagnano le scene clou della serie. Ben fatti anche i disegni.
Trama: 7 Ricca di colpi di scena, ben costruita,ma,almeno per il sottoscritto, poco appassionante.
Personaggi:8 Ben caratterizzati i personaggi, partendo dai protagonisti, di cui, durante il corso della serie, verremo a scoprire le loro paure, i desideri e soprattutto il loro passato, decisamente doloroso, e le lezioni che ne hanno appreso da esso.
Disegni: 7 La serie è lunga, ma, qualitativamente parlando, non cala. La parte tecncica è buona, soprattutto i disegni ben fatti.
Colonna sonora: 7 Davvero ben fatta la colonna sonora,con musiche incredibili! Ogni musica è adattissima alle scene che accompagnano e soprattutto mi è piaciuta molto la musica che si sente nelle scene clou degli episodi finali.
In conclusione consiglio l'anime, davvero ben fatto, e magari a voi la trama convincerà e appassionerà di più rispetto a me.

simona

 0
simona

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Questo per me è uno dei migliori anime degli ultimi anni! Presenta un'ottima trama ed è veramente ben costruita. Inoltre ha il potere di lasciare col fiato sospeso lo spettatore fin dai primi episodi.
Anche i personaggi sono proporzionati e messi in scena da sfondi dettagliati davvero unici. L'alchimia, la ricerca di questa pietra filosofale fanno s' che l'anime rimanga toccante e avvincente fino alla fine.
Da vedere.


 0
Franzelion

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Ah Fullmetal Alchemist, che bei ricordi... anzi, sebbene l'avessi visto 1 anno e mezzo fa mi sembra passata una vita.
Comunque questo è sicuramente uno di quegli anime che rimangono impressi nella mente e nel cuore, ai livelli di Dragon Ball. Questo avviene per le diverse peculiarità di Fullmetal Alchemist:
1- L'alchimia è una novità molto avvincente
2- I personaggi sono fantastici e ci si affeziona molto a tutti
3- La trama è affascinante, ricca di sorprese ma soprattutto non scontata e banale, a differenza di molti altri shonen
Infatti la storia del portale dell'alchimia che conduce all'altra dimensione è davvero un'idea azzeccata, che pone sinceramente il dubbio in ogni persona che non ci siano davvero altri mondi o altre realtà simili e differenti dal nostro allo stesso tempo... e questo ci fa sognare, anche sperare... personalmente lo ritengo qualcosa di meraviglioso, poichè ci innesca nel nostro profondo la scintilla per un possibile cambiamento della nostra personalità, ovvero che potremmo anche essere in modo diverso, fare altre cose che non facciamo di solito... ma qui forse andiamo troppo nel profondo o su interpretazioni personali...
I personaggi poi come ho già detto sono magnifici e tutti simpaticissimi (basti pensare a nomi del calibro di "Roy Mustang" o "Alex Louise Armstrong") e caratterizzati splendidamente, così come la loro evoluzione e crescita interiore.
Anche la colonna sonora è molto carina, ma il punto forte della musica di FMA ricade sulle opening: STUPENDE, davvero una più bella dell'altra, e anche un paio di ending sono belle.
Il character design, così come i colori, anche se fatti bene, personalmente li ritengo scialbi, banali e poco espressivi, ma qui la questione credo sia soggettiva visto che a molti è piaciuto.
Comunque concludendo è un ottimo anime, sicuramente un must; anche se la versione cartacea è superiore, l'anime è comunque stupendo e OBBLIGATORIO da vedere, poichè rappresenta una delle serie più innovative e originali di sempre.

State ancora leggendo la mia recensione?!?! CORRETE A VEDERLO!!


 0
rexan

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Non posso dire niente di questo anime che non salti agli occhi vedendolo. Semplicemente stupendo. Ogni cosa è spiegata nei minimi particolari e le scene di battaglia sono veramente realistiche (sempre entro i limiti della storia). Le prime puntate sono una sorta di prologo in cui viene spiegata la storia e quando inizia la trama vera e propria (la ricerca della pietra filosofale) si viene totalmente immersi nel mondo di questo fantastico anime. La cosa che colpisce oltre alla stupenda storia, è la capacità di alternare scene di divertimento (come ad esempio la puntata 37) con scene drammatiche (come nella puntata 7).
L'unica cosa che rimane da dire è: guardatelo!


 0
Maximilian23

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
L'anime per eccellenza Full Metal Alchemist è un miscela perfetta di musiche (perfettamente realizzate che sanno valorizzare i momenti narrati della serie) tarma (sviluppata in modo eccezionale con una serie di colpi scena, la storia di due fratelli inseparabili e un contorno di malvagi esseri che ostacoleranno i due fratelli) Disegno (perfettamente sviluppato e capace si dare delle emozioni intense) un mix che ha reso questo anime uno dei più belli di sempre.


 0
Ace

Episodi visti: 51/51 --- Voto 7
Personaggi e trama ben fatta, un anime piuttosto ben fatto. Parla di due fratelli, edward elric e alphonse elric che in seguito a un incantesimo alchemico con cui volevano far rivivere la madre deceduta. Questo Incantesimo, se così può essere definito, fallì, Alphonse perse il corpo e la sua anima venne rinchiusa in un armatura e Edward perse un braccio e una gamba, che potè sostituire con un altro braccio e una gamba meccanica. Questi due fratelli sono alla ricerca della pietra filosofale, una pietra con incredibili poteri che potrebbe ridare il corpo ad alphonse e i due arti a Edward.


 0
Micerino

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Non banale, commuovente fino all'anima... decisamente interessante, complesso, e non per un pubblico di bambini. Chi critica FMA probabilmente lo guarda con superficialità, senza rendersi conto delle complesse trame politico-morali-sociologiche che lo compongono, lo rendono unico. La storia del nostro pianeta si mescola e fonde con un mondo parallelo dove si comprendono tutti i perché solo all'ultimo episodio, che lascia la bocca amara. Animazione fatta molto bene, semplice ma curata. Personaggi complessi e ben caratterizzati. Il tutto mescolato a quel pizzico di "alchimia" che lo rende appetibile ai sognatori.
I temi morali sono così profondi e radicati, e così ben delineati dagli sguardi di bambini, oltre che dai comportamenti degli adulti, che a volte ci si dimentica che si sta guardando un anime, e ci si interroga sulla propria moralità.

Le risposte ci sono, e spesso sono dietro un portale che solo la visione completa dell'anime rivela dove è.


 0
Aki

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Bello. Bello davvero, niente da dire. Raramente do a questi prodotti un voto superiore al 7 o all'eccelso 8. Per cominciare, la trama mi piace tantissimo: qualcuno potrà anche dire che non ha niente di speciale ma sinceramente a me è garbata non poco (anche se in alcuni punti ti fa perdere un po', un piccolo difettuccio). I personaggi sono un po' stereotipati, ma comunque hanno delle belle personalità (soprattutto quella di Edward Elric, la adoro) e tutte diverse fra di loro. E' stato il primo anime in cui ho visto sangue in quantità considerevole (certo, non lo posso definire uno splatter) e un po' di crudezza, che non guastano mai. Bellissimo il rapporto dei due fratelli e bellissima anche la loro avventura. A mio avviso però, il minore non è stato calcato abbastanza. Ed è un peccato, perché non è affatto un brutto personaggio.

Nient'altro da aggiungere per il plot.
Le colonne sonore non mi sono piaciute molto, eccetto Undo, mentre i disegni si. Più che sufficienti le animazioni.

Voto complessivo: 9-


 0
Laurelin

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Trama molto particolare e avvincente fino all'ultimo episodio. I toni sono piuttosto gotici, c'è una forte morale sul rispetto per ogni forma di vita, cosa che rende i personaggi tormentati ed affascinanti allo stesso tempo. Una grafica fluida, con ricorrenti simbolismi, trovo bella la caratterizzazione ed il background dei personaggi. Sprazzi di umorismo fanno da bilanciere ad una trama drammatica e ricca di slanci alle volte molto violenti, ma che rendono compatto e coerente l'insieme narrativo. Episodi per nulla ripetitivi, una animazione consigliata a chi cerca storie particolari ma prive di elementi commerciali.

danix

 0
danix

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
"Senza sacrificio l'uomo non può ottenere nulla per ottenere qualcosa è necessario dare qualcos'altro che abbia il medesimo valore, in alchimia è chiamato principio dello scambio equivalente, a qual tempo noi eravamo sicuri che fosse anche la verità della vita... "Questa è la frase di apertura dell'anime solo questa citazione fa capire quanto l'anime sia profondo e non tratti i soliti argomenti ridicoli. Questi due ragazzi prematuramente scoprono i pericoli della vita e vedono crollarsi il mondo addosso quando scoprono che tutto in quello che avevano creduto era falso. L'anime è molto piacevole da vedere e non concordo assolutamente con le persone che dicono che questo anime non da emozioni basti pensare alla morte di hughes e chi tra di noi abbia visto l'anime non ha pianto oppure è rattristito quando la figlia voleva sapere perchè seppellivano il padre oppure non è stato felice quando al ha riottenuto il proprio corpo. Il finale è stata la parte più bella non il solito finale scontato e vissero tutti felici e contenti ma il sacrificio di ed per salvare il fratello. Inoltre è stato molto significativo e profondo che in cambio del corpo del fratello al ha perso la memoria di quello che è successo forse nei migliori anni della sua vita. La trama è avvincente in ogni particolare e fa scoprire ogni minimo lato caratteriale di quasi tutti i personaggi e anche la loro riflessione su quello che facevano e anche il pentimento come nel caso di last. Senza dubbio il miglio anime visto non confrontabile per trama con nessuno. Il voto è obbligatorio 10 e lode!!


 0
deathmetalsoul

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Anche se di nuova generazione Fullmetal Alchemist è uno degli anime che si può considerare già storico. Sicuramente seguire questa storia è un esperienza molto piacevole, e è d'obbligo per chi si ritiene un appassionato del genere. Una straordinaria trama è percorsa in 51 episodi che ci infondono buon umore e tristezza, poiché sono le componenti fondamentali di questo capolavoro. Infatti e quasi impossibile rimanere insensibile agli episodi che si snodano durante l'anime e perciò è un esperienza che è utile affrontare per tutti noi. La storia è davvero bella e narra di un mondo dove al posto della nostra scienza si è sviluppata l'alchimia, una specie di magia che grazie all'unione dei principi della fisica e della chimica riesce a creare degli oggetti e altre varie cose. I due protagonisti provando a fare una trasmutazione umana (cioè cercare di resuscitare una persona) ricevono in cambio solo la perdita di un braccio e una gamba l'uno e l'intero corpo l'altro. Da questo punto parte la storia che narra l' inimmaginabile, in quanto sono toccati molti temi quali il potere, l'avidità, la famiglia, la morte, temi scientifici e molto altro ancora.
Tutto questo è circondato da una buona grafica e una eccelsa colonna sonora che fanno da scudo ad un capolavoro intoccabile.
Consiglio questo anime a tutti, ma soprattutto a chi vuole avere sentimenti forti e non ha paura di piangere.

Alexander

 9
Alexander

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Personalmente, questione di gusti, non mi piace nè l'ambientazione, nè il character design, però so riconoscere un capolavoro quando lo vedo.
Una storia intricata ma spiegata in maniera egregia, degna dei migliori GdR tipo Final Fantasy (non a caso la Square se non erro ha fatto un gioco proprio su quest'anime), che non si vede spesso negli anime i quali, troppo spesso, tendono ad avere storie banali, ma spiegate in maniera confusionaria o incompleta... qui invece non c'è un solo personaggio, o un solo aspetto della trama che non venga approfondito fino in fondo, tutto si incastra alla perfezione, merito anche dell'abbondanza di episodi e della quasi totale assenza di filler. Ottima anche la sceneggiatura, passa da situazioni di estrema drammaticità ad altre molto più leggere e divertenti in pochissimo tempo, senza la minima forzatura... e che dire dei combattimenti? Geniale sia l'uso che viene fatto dell'alchimia sia le varie arrampicate sugli specchi per tentare di spiegarla in maniera scientifica :)
I temi trattati sono degni di un trattato di filosofia, profondissimi (anche se spesso arrivano a conclusioni che trovo alquanto discutibili).
Un capolavoro, che dovrebbe essere considerato come punto di riferimento per tutti gli anime a venire.

nathalia

 0
nathalia

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Quando ho conosciuto, per nome, queso anime mi sono subito interessata. Questa serie perla di due fratelli che cercano di riconquistare ciò che hanno perso, e che in un certo senso riescono ad ottenere. La serie è sviluppata bene, chi ne capisce il significato riesce ad apprezzarla meglio. In alcuni momenti ci sono scene che porebbero far pizzicare gli occhi dalle lacrime, altre che sono un pò crude. Qui nulla è lasciato al caso, i primi episodi sono un pò inutili in apparenza, ma andando avanti a vedere la serie ci si appassiona. La storia è coinvolgente, vi sono numerosi intrighi, misteri, che solamente verso la fine si riescono a risolvere. I personaggi ti entrano nel cuore in molte scene. In conclusione una serie veramente ben fatta dal punto di vista dei disegni, anche nei combattimenti, della storia, e delle caratteristiche dei personaggi che non sono affatto piatti o banali.


 0
Gackt

Episodi visti: 51/51 --- Voto 7
Full Metal Alchemist parte divinamente! Il disegno è particolare ma piacevole e la scelta di partire da un fatto presente per poi ritornare a raccontare il passato dall'inizio (cosa che non avviene nel manga) è veramente riuscita. La storia poi è davvero avvincente. L'alchimia è un tema nuovo e lo spettatore può immergersi attivamente nell'anime con la curiosità di imparare tutte le regole e le leggi di questa nuova arte. Inoltre non ci sono fanservice o amore, ma l'unico amore presente è quello della famiglia. Un flashback come quello del terzo episodio è davvero commovente. Anche la figura di Scar è affascinante, soprattutto dal punto di vista estetico, e i combattimenti che si creano tra esercito, homunculus e Scar lasciano sperare in una trama complessa e curata. In effetti, al di là dei filler e delle differenze col manga, la trama complessa c'è e funziona, ma col passare degli episodi quell'atmosfera militaresca e retrò diventa troppo mistica, troppo "fantasticheggiante" e sembra che ci si sbizzarisca un po' troppo con l'alchimia. In ogni caso, una volta iniziato, viene voglia di guardarlo fino alla fine. Il mio è solo un giudizio soggettivo, ma in sé Full Metal Alchemist è un anime molto ben riuscito e rimane un capolavoro degli ultimi anni.


 0
Nana-chan

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
<b>Attenzione, pesanti spoiler!</b>

Straordinario!! ^_^ Non c'è che dire, è bellissimo!! Grafica, suoni, STORIA soprattutto, mai visto niente di meglio prima d'ora, irreperibile!! La storia dei due fratelli, ambientati in un mondo parallelo, dove è possibile praticare l'alchimia, basata sul principio dello scambio equivalente; sono alla ricerca della pietra filosofale per riportare i loro corpi persi nel tentativo di riportare in vita la mamma, dandoli per uno scambio equivalente; Ed perde il braccio destro e la gamba sinistra, invece Al tutto il corpo. Superato l'esame, il fratello maggiore, Edward Elric, diventa un alchimista, impedendo di diventarlo a sua volta al fratello minore, Alphonse Elric, poiché ci sono molte guerre e tutti gli Alchimisti, detti dalla gente "i cani dell'esercito", venivano chiamati sul campo di battaglia per combattere! Come ho detto prima, per recuperare i loro corpi serviva la pietra filosofale poiché ignorava ogni principio di scambio equivalente, sono partiti alla sua ricerca, avendo però poche informazioni su questa... Sapevano solo che: alcuni dicevano che era solo una leggenda, ma gli altri, che qualcuno riuscisse a crearla... Dopo tutti gli sforzi e i sacrifici riuscirono a trovarla, ma era incompleta, e scoprirono che per completarla servivano esseri umani vivi!! O_o Scar, l'uomo con la cicatrice, la creò sacrificando un intera città senza scrupoli!! E la mise nel corpo di Al, che al momento era un'armatura... La fine è molto drammatica... Ho persino pianto... ="(( Al riesce a ridare il braccio e la gamba a suo fratello però poi scompare... Ed risvegliandosi, non trova Al e usa la trasmutazione umana su se stesso per riportare in vita suo fratello, sacrificando 4 anni passati insieme nella ricerca della pietra... Lo riporta ma per questo passa in un altro mondo a loro parallelo (cioè il nostro) dove non si è sviluppata l'alchimia ma la tecnologia... Nessuno perde la speranza e tutti credono che Ed sia vivo da qualche parte... Soprattutto Al, che giura di riportarlo a casa a qualsiasi costo!! Per fortuna non finisce qua!! ^_^ continua con il film, chi è interessato "Il conquistatore di Shambala"!! ^_^


 0
EnMaAi96

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Trama senza dubbio particolare, infatti il tema principale è l'alchimia, un argomento poco trattato se non addirittura mai. Uno shonen sensazionale che non è come i classici shonen visti e rivisti dove ci sono solo combattimenti che durano venti puntate. Edward e Alphonse Elric (i personaggi principali) sono due fratelli che dopo la morte della loro adorata madre afflitti dalla disperazione decidono di usare l'alchimia per riportarla in vita, sapendo bene che una regola fondamentale dell'alchimia lo vieta. Le conseguenze furono per Edward la perdita di un braccio e di una gamba, mentre per Alphonse la perdita dell'intero corpo, la madre invece non tornò in vita. Edward e Alphonse poi si resero conto, grazie anche alla loro insegnante di alchimia, che cercare di trasmutare una persona era stato un grande sbaglio, successivamente verranno a conoscenza dell'esistenza della pietra filosofale, grazie a quella pietra che permette di usare l'alchimia senza dare in cambio qualcosa del medesimo valore, avrebbero potuto riavere indietro i loro corpi e così decisero di andare alla ricerca della pietra filosofale. E' un anime magnifico, unico nel suo genere, oltre tutto c'è anche la presenza di scene comiche quando meno te lo aspetti. I disegni e la grafica sono ottimi! Ogni singola puntata è emozionante e divertente, è un anime che non si può perdere! Buona visione! E per chi è interessato, a concludere l'anime c'è un film, "il conquistatore di Shambala".


 0
SuperFra

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Full Metal Alchemist è uno degli anime più apprezzati in tutta la storia dell'animazione giapponese.
Ivi viene narrata la storia di un mondo parallelo al nostro ove al posto della tecnologia si è sviluppata una scienza "antica" : l'alchimia. Questa scienza mista ad un pizzico di magia è in grado di comporre i vari elementi presenti in natura per rigenerare o creare cose nuove. Vengono quindi presentati due fratelli Edward ed Alfonse Elrick.
La loro storia inizia sin dall'inizio a vestire tratti scuri ed intriganti. Questa trama ha il potere di catturare l'attenzione sin dalle prime battute, anche aiutata dall' elemento magico portato dall'alchimia e da ventate di azione in combattimenti mozzafiato. Graficamente l'anime si presenta molto bene con animazioni e colori avvincenti , mentre la colonna sonora non sempre riesce ad avere lo stesso potere. Gli effetti sonori sono in compenso di alta qualità riuscendo a trasmettere molto bene determinate situazioni più o meno spettacolari. L'aspetto che però ha fatto la fortuna dell'anime in questione è la trama di cui si è accennato prima, infatti essa si intreccia sempre più fino a sfociare addirittura nel mito della pietra filosofale. I gialli ed i misteri che vengono sparsi a destra e a manca sembrano a volte disnessi e inconcludenti; queste sensazioni volute servono per creare maggior stupore nel momento in cui tutti i pezzi del puzzle vanno riunendosi in uno degli scenari meglio congegnati nel mondo degli anime.
In quanto a tematiche secondarie espresse si fanno largo, oltre ai soliti amicizia e fedeltà, sentimenti come la brama di potere assoluto, la voglia diabolica di una vita sempiterna costellata di potere e successo. L'uso dell'alchimia è quindi uno strumento di potere eccezionale e per potenziarlo chiunque è disposto a sacrificare vite umane anche solo per trarne giovamento singolarmente.
Infine è da evidenziare la presenza della teoria del parallelismo delle dimensioni, molto interessante e ben applicata senza abusi; come anche la volontà di poter far tornare in vita una persona. La regola dello scambio equivalente domina in un mondo tanto affascinante quanto pieno di pericoli, misteri ed orrori creati dall'alchimia tanto osannata ed adoperata dai potenti che tirano le redi delle vicende internazionali.
Concludo elogiando un prodotto di elevato spessore e qualità, consigliandolo a tutte le persone di ogni età, sesso e credo visivo.

Snack

 0
Snack

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Praticamente perfetto. Una trama che non ha compromessi, non pensa a far combattere i personaggi "fighi" come Roy Mustang ma più che altro alla parte narrativa... Fa riflettere tantissimo e i personaggi sono geniali. Il finale poi è da 10 e lode... L'autrice non ha paura di far morire dei personaggi (non è che io voglia veder morire dei personaggi, ma molti manga di oggi vogliono dare un effetto drammatico senza che niente di veramente drammatico accada). Ora voglio veramente leggere il manga che dicono sia ancora più bello...


 1
Mifune

Episodi visti: 51/51 --- Voto 6
Signori e signore concordo con chi dice che questo anime è sopravvalutato. Allo stesso tempo però non è sicuramente un prodotto inferiore alla media. Insomma come al solito la verità sta nel mezzo. Certo il target è sicuramente adolescenziale e questo preclude una buona visione per una persona che ha superato i venti anni e possiede un minimo di cultura generale. Eppure certi concetti sono intelligenti, l'idea dello scambio equivalente è azzeccata e se fosse stata usata in maniera più coerente sarebbe sicuramente risultata vincente. Purtroppo tutti i concetti si perdono nella pura azione, lasciando sfumare tutti i buoni spunti che escono da questa serie. La storia in effetti è carina, scorrevole, ma non riesce mai a dare quel qualcosa in più. Il comparto tecnico è sicuramente colpevole di perdere qualità prima della metà della serie e i disegni in certe inquadrature sono davvero orrendi.Le animazioni diminuiscono a vista d'occhio e i combattimenti, pur essendo adrenalinici, certe volte sono proprio statici. La regia di Seiji Mizushima è mediocre, segue l'azione cercando ogni tanto di aggiungere qualche prospettiva azzardata. La fotografia, firmata da Susumu Fukushi e il fratello Toru Fukushi, non dona spessore ai disegni e i fondali molte volte sono davvero pessimi. Insomma si respira mediocrità ovunque, tutto è nella più normale e banale forma per uno shonen di successo. Sottolineerei che le belle storie molte volte devono essere raccontate in una maniera innovativa, altrimenti anche i concetti più belli ricadono nel solito compitino fatto bene, ma che finisce li. Insomma un anime che può essere visto solo da chi è appassionato di anime, nella forma più banale del termine. Gli anime non devono piacere solo agli appassionati ma anche a chi gli piace il cinema in generale, Fullmetal Alchemist pecca proprio in questo.

Ryosaeba

 0
Ryosaeba

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Davvero ottimo anime, complimenti agli autori. Buon disegno, buona complessità e cura dei personaggi. Perfetto mix tra parti drammatiche e più leggere. La trama si articola con un'alternanza di alti e bassi da manuale che si adatta perfettamente ad una serie di così ampia durata. In questo modo non vi stancherete mai, anzi, più andrete avanti più nuovi colpi di scena vi invoglieranno a continuare. Non perdete l'OAV che fa da sequel e costituisce il vero e proprio finale della storia.

andreaTR

 0
andreaTR

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Full Metal Alchemist è secondo me l'anime più bello che sia in circolazione. I disegni sia nell'anime che nel manga sono molto accurati e ricchi di particolari, seguendo la trama di primo impatto ci si trova ad una storia appassionante che mischia la fantascienza, l'horror e lo humour in un mix ben dosato. Rivedendo sia l'anime sia il manga non si riscontrano errori o falde nella trama (come invece nel caso di Dragonball). I personaggi sono tutti molto tridimensionali e realistici. L'unica pecca da tutti riscontrata in questo capolavoro è che l'anime ed il manga siano uguali solo fino ad un certo punto per poi prendere due strade completamente differenti, al contrario di tutti questo secondo me è un pregio poiché in questo modo si ha la possibilità di avere 2 storie differenti ugualmente intriganti ed interessanti inoltre leggendo il manga e guardando l'anime si possono avere chiarimenti su dubbi sorti in precedenza. Come ho detto all'inizio a mio avviso il miglior animemanga.^^

Rya

 0
Rya

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
All'inizio sembra banale e scontato, un poco pesante e magari persino noioso, ma poi si scopre che in realtà è davvero un anime che vale la pena di vedere. Le animazioni e i disegni sono molto ben fatti, la trama è ricca (anche se in certi punti si trasforma facendo diventare l'anime una specie di "prodotto commerciale", mentre in altri va troppo lento), i personaggi sono buoni, però spesso si vedono come "vuoti e senza carattere".
Anime più indirizzato a chi ama scontri e robe varie, manca infatti di uno spunto romantico, che ci starebbe benissimo e non ho ancora capito come mai non ce l'abbiano messo, tanto non fa male a nessuno... Pensavo che alla fine qualcosa succedesse in questa chiave, ma niente. Parlando del finale, mi ha molto deluso: potevano farlo finire meglio! Insomma, alla fine, dopo aver guardato tutta la serie, non ci si aspetta che finisca così... Ma in un altro modo!
Speravo che almeno nel film andasse come speravo, ma niente. Peccato. Mi aspettavo proprio la chiave romantica nel film...
Per il resto, è molto bello e lo consiglio vivamente. Però può piacere e non piacere, dipende un po' da voi.

Princess Neko

 0
Princess Neko

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Inizio col dire che ho recensito solo due anime (e solo dopo aver visto tutta la serie, cosa a parer mio indispensabile per una recensione) ma credo che Fullmetal Alchemist meriti due parole.
Quasi tutti i cartoni e manga hanno un qualcosa che può essere migliorato, che avrebbe potuto essere fatto meglio, che stona... Fullmetal Alchemist ne ha solo una: da ragazza quale sono avrei preferito un finale con un po' più di romaticiso... e questo vuol dire che l'anime è perfetto, non essendo affatto un anime romantico! Ottime le musiche così come le animazioni e il character design. Trovo quasi tutti i personaggi molto caratterizzati e la storia sensata e scorrevole, nonostante i due o tre filler che ci hanno infilato.
Mozzafiato le ultime puntate, con un finale inaspettato. Non me ne intendo i chimica ma ho trovato anche l'alchimia solida e con un senso, anche l'ultima scoperta che riguarda l'energia per le alchimie stesse.
Ottimi i personaggi anche se trovo il comprimario Alphonse un po' più interessante del protagonista Ed, nonostante quest'ultimo sia sviluppato molto bene.
Un po' caotici i vari flash back, ma nel complesso seguibili.
Darei 9, ma visti gli altri voti credo che un 10 renderebbe più onesta la media.
Consigliato a chiunque!

wedro1911

 0
wedro1911

Episodi visti: 52/51 --- Voto 7
Bello non eccelso, ma bello, i personaggi sono a mio avviso un pò piatti, comunque la storia si intreccia ottimamente con lo scorrere della serie salvo verso la fine in cui l' accozzaglia di personaggi in cerca di chiusura rende un po forzate alcune situazioni. Buona l'idea dell'alchimia e il relativo dibattito sul suo utilizzo peccato forse non aver ricamato maggiormente sull' antica e misteriosa arte. Manca di qualche spazio in piu per alcuni personaggi, per esempio l' alchimista di fuoco relegato in ufficio o la ragazza degli automail che resta sempre ai margini delle vicende pur apparendo in molti episodi. Buono dal punto di vista tecnico, ottimi chara design (un po noiosa l' armatura), forti e intriganti gli homunculus e Scarred. Ci sono anche delle situazioni comiche che mi hanno strappato piu' volte un sorriso, il tutto è condito inoltre da una buona dose di scene crude e cupe che alternate con le sopracitate scenette comiche rendono la sceneggiatura dell'anime intrigante e mai noiosa. Mi limito ad un sette per via dello scarso impiego del personaggio di Mustang che avrei voluto vedere piu attivo magari in qualche battaglia e per via di un paio di filler abbastanza noiose per il resto merita di essere visto soprattutto per il bel finale ricco di colpi di scena.

Ludi

 0
Ludi

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Difficile aggiungere qualcosa a quanto è stato già detto nel recensire uno degli anime di maggior successo di ogni tempo. Mi limiterò allora a citare l'aspetto più straordinario della serie, ossia la costruzione dei personaggi: a tutto tondo, pieni di contraddizioni e sfaccettature, senza cedimenti al facile buonismo e manicheismo. Una serie adulta, avvincente, matura, che conferma i Bones al vertice della produzione di anime.

Gionuein

 3
Gionuein

Episodi visti: 20/51 --- Voto 2
Mi lasciano perplesso tutti queste lodi a un anime veramente scialbo e privo di spessore il cui target di spettatori si attesta tra i 10 e i 15 anni.
Sarà che gli shonen con ragazzini che si atteggiano a grandi sono esattamente il genere di anime che odio, ma veramente non capisco come possa qualcuno che ha superato i 15 anni gradire un anime così.
Orribili, oltre i personaggi totalmente insignificanti, l'insensatezza della storia e l'alchimia, trattata nella maniera più cialtrona possibile con sciocchezze che farebbero vergognare chiunque in possesso di una minima conoscenza della chimica.
Probabilmente FullMetal Alchemist è l'anime più sopravvalutato della storia e che ne dicano i suoi numerosissimi sostenitori dovranno prima o poi ammettere che si tratta di un anime per ragazzini, lo avrei visto bene su Italia 1 assieme a Naruto.

Miriel

 0
Miriel

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Full Metal Alchemist, uno degli anime e manga più bello che abbia mai visto e letto! SeMpLiCeMenTe StUpEnDo! All'inizio tutto sembra un'incognita: Ed ed Al, due ragazzini che, come il loro papà scomparso da tempo, intraprendono la strada dell'alchimia. Poi, mano a mano, vengono fuori tutti gli altri piccoli dettagli che completano il quadro. Un quadro che a me ha lasciato meravigliata, in quanto ho scoperto cose che non avrei mai pensato. Credo che siano appunto queste piccole cose che rendono molto più movimentato l'anime. I disegni sono molto belli, e delle volte prendono un'immagine più "infantile", simpatica, che lascia un sorriso sul volto. Infatti, nonostante la drammaticità di alcune scene, ritengo sia un anime che diverta, rendendo meno pesanti certe situazioni. Non posso che consigliare di vederlo, in quanto è anche il mio secondo anime preferito dopo Evangelion. Quindi che aspettate?! Correte subito ad immergervi nel mondo di Full Metal Alchemist! ;D
Un ciau a tutti e buona visione :)

Gordy

 0
Gordy

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Un anime davvero ben riuscito tratto da uno shonen stupendo. Emozionante, drammatico, originale e ricco di azione. Ha il pregio di distaccarsi dall'anime pur di non perdersi nei numerosi filler che di solito caratterizzano questo tipo di opere originali. La storia, per quanto nella seconda parte si discosti, dall'opera originale, per prendere una piega tutta sua è davvero buona. Un anime che merita di essere visto assolutamente.

Ivan180378

 0
Ivan180378

Episodi visti: 51/51 --- Voto 6
L'anime raggiunge e si limita alla sufficienza per le seguenti ragioni. Anche se tecnicamente buono, la storia è assurda/demenziale. Sembra proprio che lo stesso autore non sappia come reggere o sostenere certe assurdità.
I contenuti in generale sono adatti a ragazzini di 10-14 anni. Chi è più grande cade spesso in imbarazzo in diversi punti.
Comunque dei lati positivi li ha, e questo giustifica la "promozione" con sufficiente: ha scene inquietanti e di tensione, sa mantenerTi la voglia di seguire tutti i 51 episodi. Non mancano scene terrificanti, quasi horror.
Diciamo quindi che nel complesso è un anime che si guarda piacevolmente, ma ne sconsiglio l'acquisto a meno che non abbiate il portafoglio gonfio o un'età inferiore ai 16 anni.

prosaica

 0
prosaica

Episodi visti: 10/51 --- Voto 9
Adoro tutti i personaggi di Full Metal Alchemist e i disegni spettacolari, la storia avvincente, ma comprate il manga, invece di vedere l'anime (soprattutto se l'avete visto con il doppiaggio ITA su Mtv).
Il manga ha una storia (LA storia ORIGINALE) che si discosta molto dalla versione animata e io con queste cose non sono assolutamente d'accordo! Infatti quando ho iniziato a leggere il manga ho completamente abbandonato la visione dell'anime! La storia del manga è anche più divertente, quella dell'anime è invece un po' più seria... alcuni dicono che sia stato meglio nella trasposizione in anime di aver reso la storia più seria, ma secondo me è proprio questo uno dei punti a favore di Full Metal Alchemist, ovvero riuscire a integrare perfettamente episodi tristissimi e scene super-comiche. La storia ha dei colpi di scena verso la fine che lasciano senza parole...

Kalel

 1
Kalel

Episodi visti: 51/51 --- Voto 5
Fullmetal Alchemist ha ottime potenzialità, ma è sviluppato decisamente male. Quella che è la pecca maggiore è rappresentata dallo spessore dei personaggi: sono piatti e spesso addirittura banali. Manca pesantemente una vera componente emotiva!
E dire che le premesse c'erano anche, quindi è ancora più grave vederne l'assenza. Infatti proprio perchè un accenno ai sentimenti(di ogni tipo) c'è poi si rimane sempre insoddisfatti di vederne l'assenza in concreto e i personaggi sembrano quindi falsi. Il tutto assume i contorni di una serie da guardare quando proprio non c'è altro, visto che comunque si lascia guardare senza troppi problemi, ma ha troppe mancanze per raggiungere la sufficienza per i miei gusti.
Addirittura i combattimenti, che dovrebbero essere una parte importante, si ripetono troppo simili gli uni agli altri.
Peccato davvero, poteva essere molto di più.

Mony

 0
Mony

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
La prima volta che ho visto Fullmetal Alchemist è stato il giorno più bello della mia vita: ho scoperto un cartone fuori dal comune, con una trama stupenda che, man mano che l'anime prosegue, diventa sempre più imprevedibile e avvincente grazie ai colpi di scena che non mancano mai. Per non parlare degli episodi extra che sono veramente spassosi e aiutano a conoscere ancor meglio i vari personaggi. La conclusione può sembrare un po' deludente, visto che il finale rimane molto aperto, ma per fortuna c'è il film che conclude magnificamente questo anime epico, che mi ha aiutata a crescere, facendomi riflettere su tematiche importanti che compaiono continuamente nella vita dell'uomo: la famiglia, la guerra, la sofferenza, la solitudine e la morte. I personaggi sono realistici, visto che ogniuno di loro ha le proprie paure, sogni ed idee, percui è impossibile non innamorarsi di loro (avanti, chi non adora quell'imprevedibile micro-nano di Ed?!).
Le musiche contribuiscono molto nell'avvicinare il pubblico a questo anime commuovendolo o facendolo morire dalle risate! Per non parlare delle sigle: FANTASTICHE!
L'unica cosa che posso fare ora è quella di consigliare a tutti la visione di questo fantastico anime (che, però, deve essere seguito con cura e magari in compagnia di qualcuno, come ho fatto io) e, inoltre, consiglio anche la lettura del manga, dato che la trama cambia, ma rimane comunque avvincente ed ineguagliabile!!! =)

KYUUB_88

 0
KYUUB_88

Episodi visti: 51/51 --- Voto 7
Un buon anime senza ombra di dubbio, che possono guardare in molti e rimanere soddisfatti. Il problema è che non riesce praticamente mai ad appassionarmi, ne ad incollarmi allo schermo. L'ho guardato giusto per sapere come andava a finire e perchè comunque è un anime che andava guardato, ma non ci ho trovato niente di superbo: personaggi blandi e senz'anima, trama un po' confusionaria soprattutto all'inizio, troppi temi trattati senza approfondirne neanche uno. Interessante e degna di nota solamente la trama, abbastanza particolare soprattutto alla fine, ma manca la scintilla.

Zenobia

 1
Zenobia

Episodi visti: 52/51 --- Voto 7
C'erano una volta due fratelli di nome Edward e Alphonse Elric che vivevano felici e contenti in un piccolissimo paesino insieme alla loro mammina, Trisha, e alla loro amichetta Winry, che all'età di 10 anni era già ingegnere meccanico. Il padre, tale Hohenhime, li aveva abbandonati anni prima, lasciando:
- un dolore incolmabile nel cuore di Trisha;
- una rabbia irrefrenabile nelle vene pulsanti di Edward;
- una sensazione del tipo "non mi ricordo neanche che faccia avesse" nella mente di Alphonse.
L' assenza del marito provocò un lento declino della salute di Trisha portandola alla morte. Questa è la premessa a tutto ciò che avverrà dopo, e succedono tante cose...
La serie è molto intrigante soprattutto all'inizio, anche perchè nella fase iniziale l'anime segue la storia del manga (che è NETTAMENTE superiore). A lungo andare, però, la storia si perde nella narrazione diventando ripetitiva e poco coerente.
Comunque, è una serie che si consiglia vivamente. Non aspettatevi un gran finale.

Calsifer

 0
Calsifer

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Anime degno di essere guardato, anche più volte magari per capire bene la sua complessa trama che va svelandosi piano piano e che giunta a conclusione ci fa certamente riflettere!
I personaggi sono ben caratterizzati e descritti, in special modo il rapporto che anno i due fratelli tra di loro, trama avvincente e coinvolgente sia per quanto riguarda i personaggi buoni che cattivi ai quali è difficile non affezionarsi; i colpi di scena non mancano mai fino alla fine la storia non risulta mai noiosa, ma ti coinvolge in essa che non smetteresti mai di guardarti puntata su puntata.
Questo anime mi è davvero piaciuto e ve lo consiglio vivamente.

Trivia

 0
Trivia

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
E' con un po' di soggezione che mi trovo a condividere le mie impressioni su una delle serie a mio parere più gradevoli degli ultimi anni.
I ritmi, almeno all'inizio, possono sembrare un po' blandi: se volete combattimenti originali e all'ultimo sangue sarete soddisfatti anche dai primi episodi, altrimenti forse per voi (come per me) la serie tarderà un po' ad ingranare.
Dopo la prima decina di episodi però il tutto diventa molto più incalzante: le rivelazioni sulla trama si susseguono, così come i colpi di scena, e le poche puntate "filler" sono molto gradite perchè permettono di conoscere meglio i personaggi.
La storia è davvero meravigliosa, i disegni sono semplici e non al livello di tante serie moderne graficamente esaltanti, ma il vero pregio dell'opera è senza dubbio la carica emotiva che riesce a sprigionare, e quando ci si sente "legati" ai personaggi si finisce per amare i disegni anche se all'inizio non ci avevano convinto appieno.

essex77

 0
essex77

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
L'anime che ha rivoluzionato l'intero mondo dell'animazione giapponese(alcuni parlano di a.FMA e d.FMA). Studio Bones si dimostra il migliore studio d'animazione del mondo (dopo Ghibli) e regala al mondo (si fa per dire poiché i dvd sono troppo costosi) un prodotto senza precedenti. E pensare che c'erano riserve sulla produzione di quest'opera e nessuno pensava all'enorme successo di pubblico e di critica in Giappone (da noi no! Siamo troppo occupati a vedere le fiction italiane che fanno schifo, il calcio e la De Filippi).
Sceneggiatura grandiosa, monumentale e avvincente in grado di affrontare un gran numero di tematiche: Il rapporta tra i due fratelli e la loro madre; La ricerca del potere; Ingegneria genetica; la guerra; Il voler assomigliare a DIO della scienza ecc. Design dei personaggi strabilianti;sfondi molto belli, ma si poteva fare di più; disegni molto belli; colori che colpiscono vividamente la nostra fantasia; CG che si sposa benissimo con il lavoro manuale e la colonna sonora molto gradevole e stuzzicante. Sono rimasto sorpreso per la qualità dell'adattamento italiano e dei doppiatori

Onda

 0
Onda

Episodi visti: 51/51 --- Voto 7
Nè eccessive lodi, nè difetti clamorosi; nel complesso un anime che riesce a destare l'interesse e a essere una buona distrazione, ma non di più.
Per diventare qualcosa di più avrebbe dovuto essere meno superficiale in molti dei 51 episodi, mirare di più al cuore delle persone, ai sentimenti. Spesso i personaggi sono prevedibili e monotematici, così come alcune situazioni sono risolte troppo bruscamente lasciando un senso di banalità che fa calare il livello emotivo. Il concept e la trama in generale sono interessanti, ma sviluppati solo parzialmente per le loro potenzialità. Anche la componente "combattimenti" poteva essere resa un pò più varia.
Nonostante questi difetti anche gravi, resta una buona serie, ma niente di più, manca di quelle emozioni coinvolgenti capaci di appassionare e di quella maturità nella sceneggiatura capace di interessare gli spettatori più esperti.

Grahf

 0
Grahf

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Ho finito ieri(27/09/07) di vedere questo CAPOLAVORO.

Ebbene si, secondo me è un capolavoro, non per le musiche che nella prime 25 puntate rimangono nella media, per poi risollevarsi nella parte finale, nè per i disegni, rimangono anche questi nella media anche se le animazioni sono molto carine, e non hanno vistosi cali di qualità andando avanti per fortuna, ma per la storia.
La storia che è una delle più coinvolgenti che mi è capitato di vedere; se sino alla puntata 18-20 non è ben delineata, e si può iniziare a pensare a qualcosa di scontato, dalla 20 in poi le cose iniziano a delinearsi, un turbine di colpi di scena ci accompagna sino all'incredibile(e per nulla scontato) finale.

Il punto di forza assieme alla trama di FMA è la caratterizzazione dei personaggi, che crescono con l'avanzare delle puntate, e sono in grado di commuoverci, farci incazzare, o farsi odiare (Winrie ti odio). Se all'inizio gli sketch comici sono più presenti, nella seconda metà ci abbandonano per introdurci in un mondo più adulto, più introspettivo e cattivo, scoprendo sentimenti di odio, invidia, rabbia, morte. In un paio di punti è in grado quasi di commuovere, e secondo me la forza sta qua, questo anime è in grado di emozionarti davvero, dopo ogni puntata non vedi l'ora di vedere quella dopo.
GRAFICA:9; MUSICHE:8/5; CARATTERIZZAZIONE:10; TRAMA:9/5

Superfox il Volpone

 0
Superfox il Volpone

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Inizialmente ero perplesso su questa serie, vuoi un po' per l'ambientazione e la trama, cioè il perenne viaggio alla ricerca della pietra filosofale, vuoi un po' per i protagonisti, due fratelli di 14 e 13 anni...
Dopo i primi episodi tuttavia la trama comincia a diventare interessante e ad incuriosire.
Gli episodi, soprattutto andando avanti, non sono fini a se stessi, ma contribuiscono a dare sempre nuovi indizi.
Sono presenti diversi "colpi di scena", i quali rendono la storia avvincente.
Il disegno e l'ambientazione sono complessivamente buoni.
La psicologia dei personaggi, aspetto sempre difficile in un qualsiasi video, è così così.
Alcuni personaggi come Al, fratello dell' alchimista d'acciaio, sono banali e totalmente prevedibili.
Altri personaggi, come Scar oppure Lust, vivono in una situazione di conflitto interiore e sono ben caratterizzati.
Anche i cattivi, gli "Homunculus", non sono "cattivi" perchè lo sono e basta, ma spesso sono spinti da una propria motivazione ad agire in quel modo.
Il finale non conclude pienamente la storia, ma lascia aperta una nuova storia. Per conoscere la fine, in pratica, bisogna anche vedersi il film "Il conquistatore di Shambala", il quale però, non è avvincente come la serie...

LaUrA

 0
LaUrA

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Penavo che l'ultimo anime che mi avesse emozionato fosse stato Dragonball, quando avevo diaci anni. E invece no. FullMetal Alchemist è un anime capace di far provare emozioni vere.
La psicologia dei personaggi è curata nei minimi particolari; la storia è avvincente, ricca di colpi di scena, di drammaticità, di pezzi comici e teneri; che dire delle opening? Tutte fantasticch, soprattutto la quarta con Rewrite (ogni volta che l'ascolto mi si stringe il cuore). Alla fine è impossibile non affezionarsi ai personaggi.
E' vero, la trama si discacca molto da quella del manga, ma penso fosse una cosa inevitabile.
L'unica pecca, secondo me, è la mancanza di amore (e non intendo quello fraterno :P). Si sarebbe dovuto approfondire un po' il rapporto tra Edward e Winry (che invece si fa mano a mano sempre più definito nel manga) del quale noto un accenno solo in alcune puntante come nella 45, mi sembra.
A parte questo, FMA è un anime PERFETTO sotto ogni punto di vista. Invito tutti a guardarlo, perchè da fan accanita che sono, mi pare impossibile che possa non piacere!

grisu'76

 0
grisu'76

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Non è un anime che può piacere a tutti, ma piuttosto un opera "di nicchia". Nel suo genere è semplicemente spettacolare. I protagonisti sono pervasi da dubbi e incertezze, sbagliano e tentano di correggere l'errore e per questo motivo sono più vicini allo spettatore. Consigliato ad un pubblico adulto per i numerosi sofismi sulla natura dell'anima (che annoiarebbero un pubblico troppo giovane).

DarkPunk

 2
DarkPunk

Episodi visti: 20/51 --- Voto 5
Mah... ho provato a guardarlo quando uscì subbato, per poi mollarlo dopo alcuni episodi.
Gli ho dato una seconda possibilità quando l'hanno dato su MTV. Un altro buco nell acqua. Dopo un po l'ho lasciato a metà...
I disegni sono piatti, i personaggi non mi prendono, le animazioni sono appena sufficenti. Non so... mi da l'idea di una produzione piuttosto sbrigativa e frettolosa.
51 episodi sono veramente troppi. Forse un anime con i 26 canonici episodi sarebbe riuscito a reggere meglio la storia, ma così invece si sono persi un po per strada. Tecnicamente mi ha decisamente deluso e
in questo anime non c è amore. E appunto, mi sembra che sia stato realizzato proprio senza amore.

Alamo

 0
Alamo

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Tutto in FMA e' naturalmente perfetto, l'aspettativa, il pathos la storia la caratterizzazione dei personaggi la rabbia e l'orgoglio.
Tutto segue un percorso preciso, aderente al tutto narrativo, solido.
Non ci sono episodi modesti, o cali di misura, o pause.
L'urgenza e quella di dipanare una storia incredibile , fatta di personaggi incredibili.
L'idea di fondo, utilizzare la chimica come si utilizzerebbe la magia, permette di toccare temi profondi senza il bisogno di enfatizzare alcun messaggio.
Buoni e cattivi vivono esistenze parallele e perseguono identici fini, precise regole narrative lasciano il passo all'inventiva ed al genio.
Finalmente emerge la fatica ed il rischio che la ricerca di un potere o della propia realizzazione personale portano con se.
Oltre al grande anime si comprende la profondita' del manga da cui e' tratto.
Un must per ogni appassionato un racconto dei ns. giorni vissuto col taglio della fantasia.

Edward Elric Giax

 0
Edward Elric Giax

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Eccezionale. Superbo. Intrigante. Geniale. Pensando a Fullmetal Alchemist, serie capolavoro di Hiromu Arakawa non posso dire altro che questo. Animazioni, regia, personaggi, storia, dialoghi... davvero eccezionale. Apprezzata in tutto il mondo riesce ad unire in una sola opera il divertimento puro dell'anime giapponese e la profondità dei messaggi: etica odio razzismo e guerra, li approdondisce uno ad uno, riuscendo però sempre a travolgere, divertire e appassionare, grazie ad una trama geniale mai scontata e distruttiva. Dopo averlo visto ho cambiato concezione degli anime. Lasciando perder i primi 10 episodi ciò che sorprende di più è il finale, mai visto in un anime del genere. Nota di elogio anche alle sigle e musiche.

Nikessj3

 0
Nikessj3

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
E' la seconda volta che vedo FMA (non mi era mai successo per una serie così lunga) ed è riuscito sempre ad appassionarmi. Lo ritengo un anime estremamente completo con tanta azione, alcuni momenti di ilarità, romanticismo (forse un pò pochino) e un aspetto psicologico/filosofico davvero ben sviluppato con importanti riflessioni (vita-morte, bene-male). La trama è molto originale e non banale, non mancano certamente i colpi di scena e la caratterizzazione dei personaggi ha il suo giusto spazio.
Nonostante sia una serie piuttosto lunga nessun episodio è noioso o inutile, ma crea sempre una grossa aspettativa per l'episodio successivo (mai delusa). Il finale forse mi ha lasciato un nonsochè di amaro in bocca e si vorrebbe subito saperne di più, risultato: l'ho apprezzato ancora di più.
Credo che un commento particolare lo meritino le OST che sono davvero magnifiche (per me il miglior anime in assoluto sotto questo aspetto), le quattro opening sono tutte bellissime (la 4° Rewrite mi è entrata in testa e non uscirà mai più...davvero bella, la migliore) ma anche le ending sono molto carine.
Concludendo direi che il voto massimo è più che giusto per FullMetal Alchemist e lo consiglierei davvero a tutti o perlomeno a tutti quelli che cercano un anime davvero ben realizzato.

Erica

 0
Erica

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
[attenzione! contiene alcuni spoiler!]

Premesso che ho dato questo voto in quanto parlo dell'anime più bello che abbia mai visto..
Comincio col dire che la trama è tutto fuor che banale (se si esclude il fatto che in un modo o nell'altro si ricade sempre sulla magia) e il disegno è stupendo, i personaggi della Arakawa sono adorabili ma...

1) Pesterei violentemente il regista solo per avermi trasformato una Winry che sa il fatto suo nel manga ad una mera bacchettona oca e un tantino tonta nell'anime!
****
2) Temo che nel passaggio dal manga all'anime Al si sia perso qualche pezzo (non parlo della amnesia dovuta al trauma... che benchè estesa posso ancora sopportare). Mi riferisco al suo Altzeimer latente che si mostra nei modi più assurdi, es: Al sa ormai che per creare la pietra filosofale servono un mucchio di poveracci e ne resta giustamente sconvolto... pochi episodi dopo si chiede perchè il fratello è così riluttante all'idea di utilizzare la pietra! Inoltre nell'adattamento lo hanno fatto un pò troppo bonaccione... nel manga è più furbo, benchè un pò ingenuo (ed è questo che lo rende adorabile!!!)
****
3) I personaggi Dante e Archer con un pò di sbattimento in più potevano tranquillamente evitare di farli esistere. Poi Archer versione cyborg è una pacchianata che potevano proprio risparmiarsi!!!
****
4) Mettere nella terza ending (che a musicalità è davvero gradevole) Winry versione porno-star è davvero disgustoso! Anche gli sceneggiatori sono un pò maschilisti! (COME IL REGISTA)
****
5) Alcuni dicono che nell'anime non c'è amore tra Ed e Winry perchè così è anche nel manga... CAZZATE! Nel manga te lo rifilano poco a poco con l'evolversi degli eventi, così da non renderlo nauseabondo ma, anzi, dandogli un tono in più... nell'anime sono tutti ASESSUALI!!!!!
****
Boh finito con le critiche torno a dire che adoro 'sto anime e, a differenza d'altri vado pazza per i lunghi flash-back che servono a capire ed amare maggiormente i personaggi.
Il fatto che non si incentri solo ed esclusivamente su combattimenti o drammi interiori ma dia libero sfogo ad interazioni tra personaggi e scenette comiche per me è solo un lato positivo perkè se no mi sarei addormentata alla prima puntata!
Per concludere: se si esclude il film, che fingerò con tutta me stessa di non aver visto, focalizzandomi sul finale aperto che amo decisamente di più del definitivo O.o... consiglio a tutti la visione di quest'anime che, a parte i difetti sopra citati, è comunque un buon adattamento al manga, specie considerando che da un certo punto in poi hanno dovuto inventarsi tutto di sana pianta!
Il manga resta comunque il più spettacolare e non paragonabile all'anime ^-^

Ah, quasi dimenticavo: oltre che una bella trama questo anime ha anche delle eccellenti opening e ending, fatta appunto eccezione per la grafica della 3a ending.
Quindi nonostante non abbia potuto fare a meno di evidenziare diversi difetti, mi rendo conto che paragonato agli innumerevoli anime visti in vita mia, in quanto maniaca del disegno e della trasposizione grafica, questo è un autentico capolavoro. Comunque lo definirei tale pur non paragonandolo a nulla vista la sua capacità quasi tangibile di coinvolgere e stregare lo spettatore!!!
Boh... è tutto... lo giuro!!! ^.^

fra-na

 0
fra-na

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Ecco i miei voti:

Personaggi: 10 --- Caratterizzazione pefetta, belli i difetti dei vari personaggi, specialmente Scar e Mustang (il primo si vuole vendicare e uccide anche chi non c'entra nulla, il secondo ha fatto dei grandi errori ma si rimette sulla giusta strada)

Storia: 10 --- Accidenti, non riesco ad immaginare una storia più bella... l'autrice è molto decisa e non ha paura di far morire dei personaggi

Disegno e regia: 8 --- Sicuramente non brutto, ma nemmeno questo capolavoro dal punto di vista di disegno e regia. Ma chi riesce a pensare a disegno e regia guardando una storia così coinvolgente?

KiRa

 0
KiRa

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Eccolo un anime che ha scalato la classifiche delle mie preferenze man mano che le puntate andavano susseguendosi. Molto da dire sulla trama non c'è: i fratelli Ed e Al iniziano la loro avventura nella speranza di riavere i propri corpi, nel mezzo molti altri personaggi ,ben caratterizzati, incorcieranno la strada dei due fratelli.
Fra le cose che ho apprezzato di più è la non troppa separazione fra personaggi buoni e personaggi cattivi, spesso anzi ci saranno cambi di fronte con i nemici di un tempo che diventano preziosi alleati e viceversa. Menzione particolare per il Ten. Hughes, fra i più simpatici della serie e SPOILER: protagonista della scena più commovente a mio parere. Tra i difetti secondo me dopo che si distacca dal manga si viene a creare un pò di confusione nella trama.

Medal Of Honor

 0
Medal Of Honor

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Un mezzo capolavoro, lo definirei cosi, salto la parte tecnica buona a mio parere per concentrarmi sulla storia. All'inizio questo anime mi era piaciuto molto, poi pero' la trama a cominciato a diluirsi in maniera strana i personaggi in particolare gli antagonisti che poi non lo sono ma e'per farvi capire di chi sto parlando perdono il loro carisma misterioso e potente che avevano all' inizio. Per esempio: Lust e Skar. Come gia detto non viene approfondito il rapporto Ed-Winry. In modo particolare Ed e' da un lato simpatico, dall' altro arrogante e altezzoso, crede di sapere chi sono i "buoni e i cattivi" se poi ci sono. La fine poi scontata e lascia l'amaro in bocca. Dicono che anime e manga prendono due strade diverse quindi sono curioso di vedere se il fumetto mi saprà soddisfare di piu'.

Dubhe

 0
Dubhe

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Stupendo! Uno dei più migliori anime che io abbia visto finora. Grafica e musiche adeguate ed egregie in ogni aspetto, una vicenda appassionante che ti fa stare incollato allla sedia in attesa della sua risoluzione e personaggi molto curati e approfonditi sia caratterialmente che psicologicamente (almeno i principali). La vicenda si sviluppa magnificamente e, nonostante si discosti quasi totalmente da quella originale del manga, in modo appassionante. Lo consiglio vivamente, un anime da vedere assolutamente!!! =)

Sephiroth

 0
Sephiroth

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Semplicemente grandioso.
All'inizio, a me come a tanti altri non è sembrato nulla di così eccezionale, il solito Shonen. Ha iniziato a colpirmi a partire dall'episodio 7, e con il passare del tempo si è fatto sempre più avvincente, fino a dimostrarsi un'opera veramente sublime. Le animazioni sono dello studio BONES, il migliore in assoluto a mio parere, e quindi sono fatte benissimo, le musiche sono molto belle e per lo più ispirate a compositori classici, come ad esempio la Quinta Sinfonia di Beethoven.
Forse le battute a volte sono un pò sciocche, ma è un dettaglio trascurabilissimo, poichè colmato da una trama veramente geniale e misteriosa.
Una cosa che mi è dispiaciuta è il doppiaggio italiano realizzato presso gli studi di Milano, un Anime del genere si sarebbe meritato molto ma molto di più, spero un giorno di poterlo vedere ridoppiato presso uno studio romano.
Consiglio assolutamente a tutti di vederlo, ma non giudicate quest'Anime solo dall'impressione che vi fanno i primi episodi, perchè per capire la vera essenza di quest'opera bisogna vederla tutta.

DeadlockVR

 0
DeadlockVR

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Non c'è niente da fare. sembra che FMA sia proprio una serie di prima categoria... Era dai gloiosi tempi di Alexander e GTO che non vedevo una serie così ASSOLUTAMENTE INCREDIBILE!!!
Escludendo l'inizio, un po'... lento, a partire dall'episodio 12, comunque, il livello continua a salire, salire, salire... Insomma, la trama è intrigante, i personaggi sono molto interessanti e non mancano momenti di nippo-demenzialità (alternati ad altri molto drammatici), per non parlare di una realizzazione tecnica da paura.
Per me la trama è eccezionale: la Pietra, gli Homuncula, i due mondi e il portale della Verità (lo sapevate che è PROPRIO simile alla Porta dell'Inferno di Rodin?), il tutto si mescola tenendoti attaccato allo schermo per tutto il resto della serie.
Se ve la siete persa (MA COMEEE, NOOO, STOLTI! :) ) , compratevi quegli incredibili cofanetti in edizione Deluxe editi in Italia da Panini o asppettate le repliche.
Amen

PaoloZ

 0
PaoloZ

Episodi visti: 23/51 --- Voto 8
Serie ben realizzata, graficamente interessante e piuttosto divertente da guardare nelel su fasi d'azione.

In una serie lunga tuttavia basarsi soltanto sulla grafica sarebbe un errore: senza una trama decente un anime di lunga serializzazione non si reggerebbe in piedi. E in questo FMA non difetta.
Sebbene fossi sul punto di snobbarlo dopo i primi episodi (la trama non emergeva e sembrava una collezione di gag e combattimenti) mi sono poi ritrovato coinvolto nelle peripezie dei fratelli Elric.

Dopo qualche episodio la serie prende una piega decisamente drammatica, non prevedibile dal faceto incipit.

Una serie in crescendo, unica critica al modo in cui sono presentate le vicende: a volte si fa fatica a seguire il vasto cast di personaggi e i rapporti che fra essi intercorrono, e certo i riferimenti a eventi accaduti 10 puntate prima non aiutano..

Sihaya

 0
Sihaya

Episodi visti: 51/51 --- Voto 6
Ho seguito questo anime su consiglio di amici che lo ritengono superbo. Personalmente non condivido appieno la loro opinione, soprattutto dal punto di vista tecnico. L'animazione è degna di nota soltanto nelle sigle d'apertura, durante gli episodi è scarsa, i disegni e i dettagli sono poco curati e la regia è pessima. I cambi di scena non sono mai fludi, e spesso sono errati, mi sono ritrovata persino a chiedermi come potesse un personaggio trovarsi di fronte alla porta, al lato opposto della stanza, quando aveva appena varcato quella soglia! Per quanto riguarda la trama, l'opinione è migliore. Decisamente coinvolgente e tutt'altro che prevedibile (dettaglio molto importante, per me!) rende l'anime piacevole, per cui non ci si pente d'averlo seguito fino in fondo. Rimane la pecca, secondo me molto frequente negli anime giapponesi di questo genere, che si vuole toccare un migliaio di argomenti - guerra, morte, dolore, amicizia, etica... e chi più ne ha più ne metta - senza però approfondirne nessuno di essi, il che rende la serie e i personaggi complessivamente un po' insipidi.

Jack

 0
Jack

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Quando vidi i primi episodi di FMA, pensai che non fosse altro che un altro anime commerciale come tanti altri.
Invece più avanti mi dovetti ricredere, rivelandosi un anime con una trama dalle profonde fondamenta in cui nulla è lasciato al caso. Infatti episodi che all’inizio si possono considerare completamente inutili per lo svolgimento della storia si rivelano fondamentali per svelare gli innumerevoli intrighi di cui è costellata questa opera.
I personaggi sono ottimamente caratterizzati, dai 2 fratelli fino agli homunculus. Personaggi che bolli come cattivi, durante il proseguimento della serie vengono rivalutati e si scopre che ogni personaggi a delle buone ragioni per fare quello che fa, portando così alla conclusione che non esistono personaggi completamente malvagi.
Il legame che unisce i due fratelli con la madre è reso molto bene.
La mancanza di una storia romantica non lo considero un lato negativo, anzi se ce ne fosse stata una avrebbe snaturato troppo la serie.
Il palcoscenico dove si svolge l’anime mostra un mondo molto attuale, pieno di guerre e dove vengono trattati temi anche essi attuali.
In conclusione considero FMA un ottimo anime, con una trama solida e dei personaggi ben caratterizzati.
Consiglio questo anime a chi è in cerca di una storia solida capace di tenerti incollato davanti allo schermo fino all’ultimo episodio.

nouseforaname

 0
nouseforaname

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
E' difficile scrivere qualcosa che ancora non sia stato annoverato tra le numerose recensioni presenti, quindi sarò breve: qualità dei disegni e delle animazioni decisamente buona, lo stesso per la colonna sonora, decisamente le aspettative non vengono deluse, ed è assolutamente da premiare la scelta della storia che riesce ad evitare tutte le banalità e le conclusioni scontate in cui avrebbe potuto incappare.
Ero un po indeciso tra l'8 e il 9, ma alla fine si merita decisamente questo voto se non altro perchè è una di quelle serie che dovrebbero fare un po da esempio per evitare magari in futuro tutte quelle produzioni infelici e retrò come pokemon, gundam e affini.

Jiak

 0
Jiak

Episodi visti: 44/51 --- Voto 3
L'inizio mi aveva attirato parecchio, i primi 3-4 episodi sembravano interessarmi, poi da quando si è trasformato in un prodotto commerciale mi sono allontanata. Ho ripreso a seguirlo un paio di episodi dopo.
Perchè un parere così negativo? Perchè non sopporto quando mi "imbottiscono" un anime di buonismo! Il buono è buono e il cattivo è cattivo... i buoni sentimenti e le morali non tocca a loro farle, per di più non c'è un rapporto vero e serio di amore, amicizia... solo surrogati e pure male interpretati!
L'unico personaggio che vedevo bene era l'unico che mi hanno ucciso... non mi ricordo il nome, il padre della bambina, quello con la fissa delle foto!

TheM

 0
TheM

Episodi visti: 40/51 --- Voto 10
Questo manga mi ha fatto avvicinare pian piano a sè, perchè nonostante all'inizio potesse sembrare un qualcosa di leggero, il solito cartoon commerciale , si è dimostrato poi una grande creazione. L'introspezione psicologica dei personaggi è molto profonda e tutto il fumetto (insieme all'anime) è improntato su temi odierni quali il rispetto della vita, il vero valore della scienza ed i suoi limiti e l'amicizia le costanza. Hiromu Arakawa è capace di mostrare grandi scene drammatiche, riuscendo a sdrammatizzare grazie alla sua vena comica molto sviluppata. I characters sono fatti molto bene, sia dal lato comportamentale che da quello estetico. A chi giudica prematuramente questo capolavoro consiglio di andare oltre le apparenze e di continuare la sua visione, non resterà deluso dalla trama ricca di colpi di scena, dal variegato mondo dell'alchimia, una rielaborazione geniale in chiave fantasiosa della pratica medievale a metà tra scienza e magia (la creatrice di fma si è informata tantissimo a riguardo credetemi), dai combattimenti bellissimi ed avvincenti grazie ad uno studio delle pose di arti marziali a dir poco perfetto e lontano dalle stupidaggini di dragonball (le mosse e gli stili di combattimento sono quelle ad hapkido, aikido, karate, kendo etc.), all'interazione tra i personaggi e alla grande fantasia della disegnatrice.

Buondiablo

 0
Buondiablo

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
A dir poco fenomenale, questo anime riesce a miscelare in maniera sorprendente un numero incalcolabile di sentimenti umani, quali l'amicizia l'amore e l'affetto fraterno.
Un po' lento in alcune puntate, riesce a risollevarsi sempre con alcuni spunti drammatici creati ad opera d'arte (su tutti l'episodio 25). Unica pecca il finale, che lascia un po' l'amaro in bocca..
sara' che non e' opera della sensei al 100%..
Difatti sono curioso di vedere come proseguira' il manga!

kayyam

 0
kayyam

Episodi visti: 51/51 --- Voto 7
Una buon fantasy da cassetta, ritmato e con una sceneggiatura con spunti interessanti, mentre la regia è solo standard. Alcune sottoserie sono riuscite, altre meno. Personalmente trovo che abbia accumulato troppi personaggi - talvolta non necessari - e nella smania di concludere le vicende di ognuno si è incasinato troppo il quadro generale... vedi quel tour de force che sono gli ultimi 10 episodi. Inutile accusare il film di prendere una piega assurda e inutile, perché non fa altro che proseguire la china già imboccata dalla serie. Avrebbero fatto meglio a lasciare un velo di mistero su cosa ci fosse al di là del Portale, invece di voler spiegare tutto. Errore da alchimista...

A proposito di alchimia: buona l'intuizione di attingere a tutto il suo mondo simbolico, ma perché limitarla alla sua patina esoterica e agli "effetti speciali"? L'alchimia è una tradizione mistica ben più profonda, e la Pietra filosofale ha ben altro significato. Peccato non aver sfruttato fino in fondo questa metafora.

Infine quoto WinryChan. E' vero, manca una storia d'amore, ma come potrebbe essere altrimenti? L'amore contraddice lo scambio equivalente. Per questo trovo che Full Metal Alchemist sia un congegno narrativo che fa il suo dovere ma resta sostanzialmente freddo e impersonale.

true Gek

 0
true Gek

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Full Metal Alchemist è l'anime che non ti aspetti. Inizialmente può sembrare banale, con poco mordente e addirittura "gia visto". Quello che si scopre però dopo poche puntate è un anime curato fin nei più piccoli dettagli, con una caratterizzazione dei personaggi veramente ben fatta, partendo dai due protagonisti Edward e Alphonse, passando per Winry, e arrivando anche agli Omunculus, dei quali si scoprirà molto proseguendo nelle varie puntate.
Sono trattati molti temi maturi come la discriminazione raziale o la lotta per ottenere sempre più potere. Temi non di certo leggeri e che almeno io non ho visto trattati molto in altri anime.
Le scene di combattimento sono ben realizzate e vantano una certa spettacolarità ma non sono da meno i dialoghi tra i vari personaggi, sempre ben curati e profondi.
La serie si conclude con il film "Il conquistatore di Shambala" che pone definitivamente la parola FINE alla storia.
In conclusione Full Metal Alchemist è un anime ottimo sotto quasi se non tutti i punti di vista. Se cercate una trama profonda con molti colpi di scena, Full Metal Alchemist è quello che fa per voi!

Scimmy

 0
Scimmy

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Le persone non possono ottenere niente senza sacrificare qualcosa. Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcosa di eguale valore. In alchimia è chiamato il principio dello scambio equivalente. A quel tempo noi eravamo sicuri fosse anche la verità della vita...
Cosa dire di fullmetal alchemist... semplicemente: MERAVIGLIOSO!!! I personaggi sono ben caratterizzati, la storia avvincente e, sin dalla prima puntata, riesce a catturare il pubblico... Credo sia uno dei migliori anime degli ultimi anni (se non il migliore!!!) e consiglio di vederlo!!!

Zooropa

 0
Zooropa

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Non mi era mai successo di "bermi" letteralmente un anime da 51 episodi in un tempo così breve. FMA è magnifico, letteralmente uno dei migliori usciti in questi anni. Avvincente, ben strutturato, deliziosi i personaggi, entusiasmante la storia e molto buona la realizzazione tecnica in genere. Possiamo considerarci fortunati che tra le poche opere che vengono importate ufficialmente ci sia anche questa! si inserisce in un contesto fantasy/steampunk ma è talmente ben fatto che sarà apprezzato dagli estimatori di tutti i generi. Inoltre, non fatevi illudere dagli sporadici (e vi assicuro graditissimi) momenti comici: FMA vi tirerà diversi cazzotti nello stomaco! Da non perdere!

Full_Laziness_Alchemist

 0
Full_Laziness_Alchemist

Episodi visti: 36/51 --- Voto 9
Non si vede dal mio nick?
Full metal alchemist è uno degli anime più belli che abbia mai visto, se non voglio essere assolutista, ed è attualmente il mio chiodo fisso. Personaggi stupendi ed indimenticabili, dei quali veramente ci si può anche innamorare, intreccio mozzafiato che da luogo a rapporti e situazioni appassionanti.
La trama è piena di misteri è viene districata abilmente, mai banale e sufficientemente drammatica ma mai troppo deprimente:
Ci sono infatti anche momenti divertenti e comici, che non rendono la storia, forse un po' troppo opprimente e dalla vena crudele a tratti, pesante per lo spettatore.
L'unica pecca sono i combattimenti troppo corti, al contrario di altri che invece esagerano. Possiedono strategia e comunque alla fine danno la loro soddisfazione, ma sono troppo concentrati

Nene

 0
Nene

Episodi visti: 35/51 --- Voto 10
Questo anime è devvero fighissimo, mi piace 1 botto, anche se non ho visto ancora tutte le puntate, mi ci sono appassionata subito. Il personaggio che mi piace di più, oltre a Edward, è Roy: il colonnello, bello e con un velo di mistero intorno molto intrigante.
La prima volta che ho sentito parlare di questo manga è stato da un mio amico e, spinta dalla curiosità, mi sono messa a vederlo anche io: all'inizio non è che ci capissi molto ma appena entrata nella storia mi ci sono appassionata e mi sono anche comprata il cofanetto con i primi 6 DVD!
Alcune scene snon un pò crude ma a me piace anche per questo. Alla fine che dire di più... guardatelo e vi accorgerete che è un vero capolavoro e che non merita critiche, secondo me, comunque per darvi un giudizio complessivo... semplicemente fantastico!!!

Vincent Vega

 0
Vincent Vega

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Secondo il mio parere FMA è un anime che merita di essere visto e che merita un voto positivo. Tuttavia per poterne dare un degno giudizio bisogna guardare tutti gli episodi più il movie, perchè altrimenti è difficile capire l'ingegnosità di questo anime. La trama e originale anche se in molti episodi avrei preferito vedere qualche qualche combattimento più ricco e sorprendente , tuttavia non perde della sua qualità e i personaggi sono fatti molto bene. Decisamente un buon Anime che ti incuriosisce e che non vedi l'ora di sapere come va a finire.

Maik27

 0
Maik27

Episodi visti: 27/51 --- Voto 10
E' inutile dirlo ma Fullmetal Alchemist è un vero capolavoro. Esso riesce a trasmettere emozioni molto forti come l'amore per una madre o il legame che unisce due fratelli anche nei momenti più difficili, e dà anche un importante insegnamento cioè "senza sacrificio l'uomo non può ottenere niente". Per quanto riguarda i parametri tecnici, la grafica è buona, anche la colonna sonora non è male, e la trama è molto profonda e piena di colpi di scena. A mio avviso le uniche pecche finora riscontrate (perchè non so com' è il seguito) sono 2:
1. i personaggi secondari sono poco trattati;
2. (come amante degli anime violenti) le scene di combattimento non sono soddisfacenti.
Ma anche con questi piccoli difetti, Fullmetal Alchemist rimane uno degli anime più belli che abbia visto finora... ^_^

Naco

 0
Naco

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Questa è una serie che per essere apprezzata deve essere vista tutta.
Vedendo i primi episodi, una persona di soltio pensa a uan storiella carina, divertente, seria, per carità, ma nulla di che; si vede degli episodi a se stanti, per cui non sa spiegarsi l'origine e il motivo, e rimane un po' interdetto.
Lentamente, però, le cose cambiano; piano piano, tutti i nodi iniziano a venire al pettine, e ci sono una serie di scoperte e misteri emozionanti, che piano piano vengono portari alla luce... creando altro mistero. Ogni puntata è strettamente legata alle sue precendenti anche se a prima vista non sembra, ed è questo che alla fine mi ha colpito di questa serie. Sebbene infatti in alcunipunti mi sia alquanto annoiata (il pezzo di greed per esempio) e mi sia chiesta la sua ragion d'essere, alla fine, ho capito.
E' uan serie complessa, dai toni drammatici, ma anche divertenti, misteriosa, particolare.
I personaggi sonoottimamente descritti, e ogni volta che succede qualcosa a qualcuno, per quanto nemico,per quaanto cattivo, ti sembra di perdere una persona cara. Per non parlare del rapporto fra i due fratelli. Unico, veramente.

Riou

 0
Riou

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Una delle migliori serie che abbia visto: nonostante a prima vista possa sembrare il solito anime visto e stravisto FMA è da ricordare come uno dei migliori anime di questi ultimi tempi. Trama profonda e con diversi colpi di scena, personaggi in buona parte caratterizzati degnamente, musiche e animazioni di buona fattura.
Nonostante il fatto che sia composta da 51 episodi (che di solito tale numero rendono una serie pallosa) gli episodi filler e quelli a conti fatti "inutili" sono pochissimi e servono a fare da pausa dopo rivelazioni importanti.
Molto buono anche il finale, per certi versi inaspettato.
Gli unici difetti da me riscontrati sono nella figura di Al, per certi versi troppo buonista e/o inutile e nella parte finale, un po' frettolosa.
Guardatela, perchè ne vale la pena.

suddendream86

 0
suddendream86

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Non c'è che dire dopo aver visto tutti gli episodi in pochissimo tempo , non posso che dare 10 a questo straordinario anime, fantastico in tutte le sue sfaccettature, soprattuto la fine, non vorrei esagerare, facendomi credere stolto davanti a voi tutti o comunque un "facilone", ma ho pianto praticamente tutto l'episodio 51. Un anime che consiglio a tutti, stupefacente è l'unica parola che mi viene in mente ora, bisogna vedere per capire è la frase più adatta per recensire un capolavoro di questo calibro. Grazie ciao

Faina / Mo

 0
Faina / Mo

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Full Metal Alchemist è stato il primo anime in lingua originale che ho seguito, dopo fma ne ho visti veramente tanti e questo voto è uno dei pochissimi 10 che ho dato (se ne ho dati altri fin'ora, non ricordo) e darò a un anime.

Ho dato il massimo voto perchè ritengo che a questo anime non manchi proprio nulla: trovo abbia un buon ritmo sempre crescente che non permette di annoiarsi, le puntate "inutili" si contano sulle dita di una mano e permettono giusto di tirare il fiato senza comunque annoiare, e ritengo che questa sia la qualità più importante per un anime che conta un buon numero di episodi.

Nonostante non manchino, le scene di azione/combattimento non dominano sempre la scena mentre ciò che rende unico quest'anime è imho la trama assolutamente carismatica sempre avvolta da un velo di mistero che viene pian piano dissolto.

Forse sì, alcuni personaggi secondari avrebbero potuto essere approfonditi di più, io personalmente non ho sentito questa mancanza e non nego a questo capolavoro un 10 pieno pieno.


Trip

 0
Trip

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Perchè non ci sono i mezzi voti?? vabbè 8 invece che 7,5 dai, in fondo se lo merita.

A prescindere dalla qualità (niente di straordinario ma viene mantenuta per 51 episodi, e non è poco), la storia è sorprendentemente lineare, ci sono personaggi azzeccati (Al, Hughes, Scar, Lust) e una miscela di fantasy e steam-punk che sembra funzionare.

Peccato per la patina pseudo-scientifica stesa pretestuosamente sopra l'alchimia (che in fondo è una scusa come un'altra per dotare i personaggi dei soliti poteri da supereroe marvelliano), e peccato per il finale davvero poco convincente.

Gli elementi drammatici sono molti e nel complesso sono un valore aggiunto, anche se a volte scivolano fatalmente nel patetico.

Saetta

 0
Saetta

Episodi visti: 8/51 --- Voto 10
E' il più bell'anime che abbia mai visto. La trama è molto profonda e ben svolta. Ci sono alcune differenze con il manga, ma questo è normale e non sono moltissime. Si parla dell'Alchimia con un approccio veramente scientifico, come deve essere. Inoltre le riflessioni di Ed e degli altri personaggi spingono gli osservatori a riflettere a loro volta su argomenti molto importanti. Nonostante la serietà della trama, questo anime riesce a far sorridere, grazie alla giusta dose di humor.

Antonio.

 0
Antonio.

Episodi visti: 15/51 --- Voto 7
Capita, a volte, quando si crea grande attesa attorno ad un titolo, che poi si rimanga un pò delusi.
E' questo, purtroppo, il caso di Fullmetal Alchemist, osannato dai più come capolavoro, ma in fin dei conti un anime carino, che sicuramente in questo periodo di magra non ha certo grandi antagonisti, ma che deve la sua fama -che l'ha preceduto di parecchio- innanzitutto ad un´efficacissima politica di marketing che ha potuto 'sdoganare' migliaia di videogiochi per Ps2 e Game Boy Advance, giochi di carte e gadgets vari.
In se per se non è una storia che riservi parecchie novità, ma si basa sul classico schema del viaggio e della ricerca (della pietra filosofale), su due protagonisti ben assortiti -specie il fratello minore Al-, l'esplorazione dell'alchimia (che in fin dei conti è pur sempre magia) come colonna portante della serie, e facendo (troppo) spesso leva sul dramma. Drammaticità che ha toccato il culmine, per il momento, nell'episodio settimo, veramente crudo e spietato! Per quanto ho visto finora -una quindicina di episodi già trasmessi da Mtv-, ritengo che il difetto principale dell'anime sia quello di cercare di interessare un target indefinito: né per bambini fino in fondo, vista la drammaticità di certe scene, né completamente per adulti. Potrei dargli un 7, ma non di più. Insomma, non sarà mai una leggenda come 'Ken il Guerriero', 'I Cavalieri dello Zodiaco', 'Dragonball' o 'One Peace', ma neanche mai un vero capolavoro come 'Stand Alone Complex' o una rivoluzione come 'Evangelion'! Mi perdonino i (tanti) estimatori. Mi riservo, comunque, di poter cambiare opinione con la visione di più episodi...

Rox 118

 0
Rox 118

Episodi visti: 8/51 --- Voto 9
Stupendo! Solo stupendo!
Se bisogna metterla sul lato dei personaggi, a parte Eward ed Eldric, gli altri sono molto superflui ma io ho visto poche puntate quindi forse si spiegeranno di più, la storia appassionante, toccante ma comunque ricca di intrighi e colpi di scena, i ragazzi (non più che bambini ) si trovano ad affrontare il mondo in tutta la sua crudeltà.
Bello! Molto Bello! Da vedere!

WinryChan

 0
WinryChan

Episodi visti: 51/51 --- Voto 5
Non vorrei essere troppo severa ma secondo me a l'anime manca qualcosa di fondamentale... L'amore, non quello fraterno o tra madre e figlio ma tra un ragazzo e una ragazza... Non è giusto che in un anime così bello manchi una cosa così particolare e molto essenzziale... e poi per quanto sia stupendo in molti fattori per quanto riguarda la completezza di personaggi, tipo gli omunculus o i personaggi non protagonisti è al limite... Quando ho visto la publicità del cartone animato che facevano di Full Metal Alchemist mi sono interessata a tal punto da informarmi, poi scoperto che il romanticiso e l'amore tra maschio e femmina è pari a sotto zero mi è caduto il mondo addosso.... Speriamo che facciano una continuazzione(A parte il film) più romantica...^^

Herb

 0
Herb

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Ho avuto modo di vedere questo anime sin dalla sua prima uscita in giappone...
Lo reputo tuttora un capolavoro. La storia è fantstica e originale, i personaggi sono tutti caratterizzati magnificamente, e vengono a crearsi spesso delle situazioni di panico e di tensione, certe volte è impossibile non commuoversi (basti vedere la fine di Nina, o tutte le varie storia legate agli Homuncolos).

Grandioso anime, voto pieno, Edward vince!

Speriamo solo che la versione italiana non lo rovini troppo!

Marco Lo Cascio

 0
Marco Lo Cascio

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Decisamente da annoverare tra i migliori anime degli ultimi anni. Coinvolgente, emozionante, ricco di una gamma vastissima di emozioni che condivide facilmente con chi è aperto alla cultura orientale.
La fretta di chiudere la serie causa una leggera perdita di chiarezza negli ultimi episodi, ma questo non intacca minimamente la qualità dell'intero lavoro.
Non c'é in verità altro da dire, guardatelo a cuor leggero e godetevi la storia.

Fabrizio

 0
Fabrizio

Episodi visti: 51/51 --- Voto 4
Di solito non faccio recensioni, ma in mezzo a tanti entusiasmi vorrei esprimere il mio parere negativo.
Fullmetal Alchemist mi ha deluso molto: si tratta di un anime commerciale in cui c'è sì la voglia di vedere come prosegue, ma che non ti fa mai sobbalzare dalla sedia. I personaggi sono del tutto anonimi, e anche i due protagonisti non sono sufficientemente approfonditi. La trama prosegue lentamente per 3/4 della serie per poi subire una brusca accellerazione fino ad un finale sin troppo forzato.
Secondo me non tutti ci troveranno quel capolavoro che in tanti affermano essere.

Camus

 0
Camus

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Miglior anime del 2004 (solo?!) é da consigliare a tutti. In una trama che lo potrebbe far passare per un normalissimo shonen sono condensati elementi che lo renderanno appetibile a pubblico di qualunque specie. Storia mai banale, anzi in certi punti intricatissima, le puntate vi passeranno davanti agli occhi in men che non si dica... Buon chara design (non eccelso, ma valido), buone animazioni, ottima regia! Secondo me uno dei punti di forza, ha saputo mischiare abilmente i momenti tristi e quelli più divertenti senza creare mai un contrasto stridente.
Finale aperto, non banale; un film (per ora a concludere la serie).

Nausicaa

 0
Nausicaa

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Sebbene preferisca sempre evitare le iperboli, non posso che assegnare un 10 a questa serie, la migliore della mia collezione. Una storia complessa, mai noiosa, senza punti morti, accompagnata a un'animazione fluida e un ottimo character design. I personaggi sono perfettamente sfaccettati, la storia drammatica è intervallata da momenti umoristici che riescono a tenere il ritmo senza mai stancare. Un must per tutti!

Edward 100

 0
Edward 100

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Anime molto bello, lo considero il migliore anime che abbia mai visto. Sono presenti gag divertenti e momenti molto toccanti. il legame che unisce i fratelli elric durante la loro avventura alla ricerca della pietra filosofale è grandioso e al momento stesso unico nel suo genere (n.d.r. l'uno vuole il bene dell'altro e viceversa). I nemici molto nell'ombra e pericolosi (n.d.r. i misteri sul loro loro legame con i protagonisti e la pietra filosofale sono tutti da scoprire). Non mancheranno personaggi memorabili (con un tocco di ironia e simpatia) come il tenente colonnello Roy Mustang che aiuta Ed e Al nella loro avventura. Per riassumere Full Metal Alchemist è un anime che comprende situazioni simpatiche con momenti molto toccanti (il tutto equilibrato da una storia con continui colpi di scena), consigliato a tutti coloro che adorano storie a meta' tra fantasy e triller, sempre con un tocco di azione e avventura. il tutto mescolato da un maestro degli anime. Insomma da vedere assolutamente.

gerry

 0
gerry

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Innanzitutto, un anime che dura 51 episodi (a 20 minuti circa per ep. sono più di 17 ore) o ti stronca a metà percorso o ti inchioda alla poltrona.
Buona la seconda, il maggior pregio di questa serie è appunto aver dalla sua una sceneggiatura da 10 e lode.

Cos’è la pietra filosofale? Chi conosce come si crea? Quanto ‘costa’ averla? Chi altri la sta cercando e perchè?
Ma soprattutto nel mondo di FMA chi sono i buoni e chi i cattivi? Di chi ci si può fidare e chi invece tenta di manovrare i fratelli Elric come burattini per ottenere ciò che vuole?

Sono domande a cui è difficile rispondere, almeno fin quasi alla fine della saga. I fratelli Elric seguiranno una strada che per lunghi tratti sarà tracciata col sangue di chi li ha preceduti nella ricerca della pietra.
Molta azione, un po’ di umorismo (che andrà scomparendo più ci si avvicina alla fine), molti combattimenti i quali però non toglieranno mai spazio alla fitta rete di intrighi che avvolge i personaggi di questo anime.
Rete di intrighi che, per quanto vasta ed articolata, per fortuna non risulta mai tirata per i capelli.

Caratterizzazione dei personaggi molto azzeccata. Ad un certo punto ero quasi indeciso se parteggiare per uno dei cattivi, il che dimostra che i cattivi sono ben caratterizzati.

Le animazioni non sono male, molto curati i fondali e il tratto preciso. Non è niente di innovativo o stravolgente ma è un lavoro più che ben fatto.

Dopo 51 episodi tirati c’è il rischio che il finale butti giù tutto, strano ma vero la fine non mi ha lasciato insoddisfatto (come invece ogni tanto mi capita coi prodotti giapponesi).
Comunque ‘fine’ è una parola grossa, è già uscito un film che promette di riprendere le vicende dal punto in cui si sono fermate.

In conclusione: un ottimo titolo, forse filosoficamente non molto profondo ma ottimamente realizzato.

memento

 0
memento

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Appena conclusa la serie: visti gli ultimi episodi tutti d'un fiato. Non potevo non passare di qui e consigliare questo anime a TUTTI!

Ho ancora le lacrime agli occhi, probabilmente sarò io ad essere eccessiva, ma durante l'ultima puntata ho pianto più o meno dall'inizio alla fine. Riesce a coinvolgere così tanto che mi è parso di vivere momento per momento quanto andava accadendo. Ero quasi una di loro... Il migliore io abbia visto finora (e ne ho visti tanti eh...)

Igor

 0
Igor

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
full metal alchemist lo consderiamo un capolavoro, se nn per due piccole cose che mi hanno un po infastidito... il finale, che preferivo fosse piu completo e significativo (anche se lo è gia parecchio), e cosa principale che hanno preso uno o due concetti base dell' alchimia e ci hanno inventato tante di quelle fantasie assurde, hanno sballato l'opus alchemico, che li viene cambiato scambio equivalente, mentre l' opus originale è pensa agendo, agisci pensando, inoltre hanno sballato i simboli di trasumtazione completamente, anche se sono molto belli da vedere, insomma apparte questo risulta un anime da seguire tutto di un fiato, perchè è veramente spettacolare

Riky

 0
Riky

Episodi visti: 49/51 --- Voto 10
Non ci sono abbastanza parole per poter commentare in modo appagante questo stupefacente Anime! Una trama varia e complessa che si svela poco a poco, personaggi caratterizzati in modo fantastico da cui farete fatica a staccarvi e a non affezionarvi; colpi di scena e furiose battaglie a colpi di alchimia sono all'ordine delle puntate.
Due fratelli partono all'avventura per poter recuperare ciò che hanno perso durante una trasmutazione proibita. Cosa li aspetterà sul loro cammino? Riusciranno nel loro proposito o verranno sconvolti da quello che scopriranno?
Guardatelo e ve lo gusterete fino in fondo!

Tati

 0
Tati

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Una serie davvero eccellente sotto tutti i punti di vista, la trama è molto particolare e intrigante, il chara è decisamente di alto livello considerato che si tratta di una serie Tv e il pathos che ti trasmette è incredibile. Contrariamente ad altri ho apprezzato tantissimo il finale, che mi ha commosso a dir poco, speriamo che il film non lo rovini. Insomma consiglio a tutti di vedere quest'anime!

FraChan

 0
FraChan

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Questa serie è assolutamente da vedere, è davvero stupenda. E' un anime che ti fa ridere, piangere, incuriosire, spaventare... riflettere. E non lasciatevi intimorire dal ritmo iniziale un pò troppo lento, la trama prenderà una svolta bellissima. (esattamente dall'episodio 13 in poi). Le animazioni sono realizzate benissimo e certi combattimenti sono ancora vivi nella mia mente per la loro spettacolarità.

Davvero un capolavoro, assolutamente da vedere: lo consiglio a tutti quanti ;)

Tafazzi2004

 0
Tafazzi2004

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Ottimo anime. Ho incominciato per caso a vederlo poi mi sono appassionato.
La trama all'inizio sembra un po' semplice ma man mano che si va' avanti si scoprono fatti, personaggi, trame etc...
L'anime si svolge in un mondo dove la magia è la base della loro società, i dui fratelli sono i protagonisti; dotati di grandi poteri che commettono un grosso errore e loro mal grado per tutto l'anime cercano il rimedio per tornare normali così inizia la loro avventura....
Vi consiglio vivamente di vederlo ed una volta arrivati alla fine preparatevi ad un epilogo che non vi aspettavate.
Cmq devo ametere che il difficele è stato riuscire a recupere tutti gli episodi, perchè una parte era subbata dai knight,l'altra metà dagli i.s.s a cui dico grazie.
buona visione!!!

pavel

 0
pavel

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Anime di indubbia qualità, mai banale e con rarissime cadute di tono. La storia dei due fratelli alchimisti è entusiasmante, adulta e ricca di pathos e di umorismo. I personaggi secondari poi sono accattivanti, stessa cosa dicasi dei nemici. Passando al comparto tecnico stupisce la qualità del chara e dell'animazione, altissima per una serie televisiva. Ultima nota sulla colonna sonora, molto bella e varia, adatta al clima dell'anime. Passo ora ai difetti...

karma

 0
karma

Episodi visti: 51/51 --- Voto 9
Trama intricata, impronta comica, ma preparatevi a prendere tanti pugni sulla bocca dello stomaco perche' Full Metal Alchemist non vi risparmiera'. Ho iniziato a guardare quest'anime perche' mi sembrava divertente, ho continuato a guardarlo perche' la storia si faceva avvincente e i colpi di scena non tardavano a proporsi, ho voluto finire di vedere gli ultimi episodi solo per un profondo e radicato autolesionismo congenito. Lasciate perdere animazione, character design, mecha design, musiche e compagnia, concentratevi solo sulla storia e...teneta alta la guardia...

hamel

 0
hamel

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Avevo sentito parlare molto bene di questo anime e devo dire che lo metto senza dubbio tra i primissimi che abbia mai visto.
Poche puntate di contorno, con quasi nessun momento di pausa della storia, momenti comici che non fanno perdere la drammaticità della serie, ottima realizzazione e storia affatto semplice.
Alcuni difetti ci sono come molti combattimenti che non sono memorabili o un finale tra i migliori visti ma un pò approssimativo.
Tuttavia non ho potuto fare a meno di dargli il massimo dei voti proprio per il continuo di avvenimenti che si susseguono inintertottamente.
Da vedere assolutamente!!!

Igraine

 0
Igraine

Episodi visti: 28/51 --- Voto 10
Sono circa a metà della serie, quindi il mio giudizio incide in modo parziale, ma lasciatamelo dire: Full Metal Alchemist è un anime bellissimo! La storia è ben costruita, ricca di colpi di scena, di momenti drammatici e di altri veramente comici, inoltre non ci sono mai momenti morti e anche l'introspezione psicologica dei personaggi è resa in modo esemplare. Non posso far altro che consigliarlo a tutti caldamente...

Kouga

 0
Kouga

Episodi visti: 51/51 --- Voto 10
Non saprei cos'altro aggiungere a quanto già detto nelle precedenti recensioni! Noto con piacere che sono in tantissimi a condividere l'amroe per questa serie, che spero giunga in Italia al più presto (anche se mi è giunta voce di una nota casa home video su questa stessa serie, mentre Star e Planet, secondo quanto detto nelle passate Convention, si litigano il Manga...) e spero venga trattata bene quanto meriti. Attendo con ansia di vedere il film, ora. Consigliato a TUTTI, nessuno escluso.

Zelgadis

 0
Zelgadis

Episodi visti: 51/51 --- Voto 8
Bello, davvero molto bello. Non starò ad elencare i tantissimi pregi di Fullmetal Alchemist, ma forse qualche piccolo difetto. In effetti la trama è molto complessa, ma da metà in poi diventa molto intricata e si ha come l'impressione che alcune sottotrame vengano un po' tirate via.
L'approfondimento dei personaggi si limita ai soli due fratelli Elric, mentre appare abbastanza scarsa la caratterizzazione dei personaggi di contorno anche rispetto ad altri anime dello stesso genere. Alcuni episodi sono del tutto inutili, ma almeno non hanno infarcito la serie di inutili riassunti.
Sul finire della serie si ha l'impressione che manchino troppi pochi episodi per risolvere tutto. In effetti anche qui si ha l'impressione che tutto si svolga abbastanza velocemente anche se ho apprezzato molto la trovata con cui si conclude la storia.
Contrariamente a tanti spero proprio che FMA termini qui. Gli do un bell'8 perché l'anime merita di essere visto, ma non è propriamente un capolavoro da 10. Rimane comunque consigliatissimo.