logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 1
ALUCARD80

Episodi visti: 10/10 --- Voto 7
Riecco il panda rosso femmina più sclerato, esaurito, dolce e spazientito della storia dell'animazione, nella tanto attesa seconda stagione.
Retsuko è (ancora una volta) una impiegata tranquilla e diligente, capace di svolgere i propri compiti a dovere. Se l'avete conosciuta nella prima stagione, saprete anche che non dispone di una pazienza illimitata, e come tutti gli impiegati giapponesi, dopo ore e ore di lavoro stressante, di concentrazione e di discussioni di vario genere, sente il bisogno di andarsi a sfogare (da sola, o con le due inseparabili amiche, al karaoke, cantando brani di Death metal che rispecchiano il suo lato ribelle e la parte della Retsuko che desidera sfogarsi e buttare fuori ogni scoria.
In fondo è una metafora non così tanto lontana dalla realtà lavorativa nipponica, dove fuori da rigidi protocolli e ambienti inflessibili, essi non sono altro che esseri umani che come ognuno di noi accumula stress, stanchezza, delusioni o ansie.

In questa seconda serie composta da altrettanti 10 snelli, leggeri e divertenti episodi da meno di un quarto d'ora l'uno, Retsu vedrà la sua vita procedere noiosamente, identica tutti i giorni, ben inserita nel suo ufficio da anni. Ha ormai legato con i colleghi, esce con le sue due amiche del cuore, tutto fila come al solito fino a che non spunta un nuovo collega, un neo laureato che sta per inserirsi in ufficio, e che non sarà proprio quel che sembra essere.
Vedremo Restuko anche alle prese con sua madre e alcune vicende amorose, in cerca di marito prima di "diventare troppo vecchia". In fondo la nostra amata panda rossa pare amare abbastanza le cose tradizionali come matrimonio e il senso della famiglia, e dopo la delusione della prima serie con un fidanzato del tutto inadatto a lei, sta per accadere qualcosa di veramente insospettato (e che quasi quasi ricorda un film di Hollywood, per l'assurdità delle dinamiche!)

Il prodotto è rimasto invariato: fresco, divertente, con una comicità cinica e disarmante, appetibile per tutti, tuttavia più adatto ad un pubblico adolescenziale o più grande ancora. Sul finale forse cala un po' di tensione e perde un filo d'attrattiva, ma si rivela profondo al punto giusto, capace non solo di far sorridere ma anche di far riflettere sul senso dei valori che ognuno di noi ritiene importante, e ci ricorda che abbiamo tutti pensieri e modi di vivere differenti, e che se questi valori vengono messi da parte per far felice chi abbiamo accanto, forse saremo noi a non essere felici.
Piacevole, divertente, ma un poco meno della prima serie.