logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Francescobulla

 0
Francescobulla

Episodi visti: 1/1 --- Voto 9,5
Penso che questo sia uno dei migliori film di animazione di "One Piece" in assoluto.
La storia è molto intrigante, la grafica e la qualità dell'immagine sono di alto livello, considerando che è stato rilasciato nel 2009. Anche i personaggi sono molto particolari, moltissime scene lasciano molto spesso gli spettatori a bocca aperta. La prima volta che l'ho visto mi ha sorpreso davvero molto in positivo, d'altronde non mi sarei potuto aspettare di meno dalla famosissima serie "One Piece", che ha già venduto oltre trecento milioni di copie in oltre sessanta Paesi sparsi in tutto il mondo.


 0
Hatake Rufy

Episodi visti: 1/1 --- Voto 8
"Strong World" o "Avventura sulle isole volanti" è il decimo film della serie "One Piece", realizzato nel 2009, nonché primo film supervisionato dal mangaka Eiichiro Oda in persona, a differenza dei precedenti nove titoli. Il film non condiziona la trama principale, ma cronologicamente si inserisce dopo la saga di Thriller Bark; inoltre la vicenda si propone come sequel del corto OAV "One Piece: Strong World".

La trama vede protagonista la ciurma di cappello di paglia che s'impegna a salvare l'amata Nami dopo essere stata rapita dall'antagonista Shiki, che vuole fare di lei la propria navigatrice.
Una trama molto semplice, quindi, ma lo sviluppo della vicenda è davvero ottimo e interessante; l'inizio del film è subito molto coinvolgente, introducendo i nostri protagonisti e antagonisti situati sulle isole volanti, ovvero isole fluttuanti nell'aria che presentano una vegetazione e una fauna fuori dal comune. La sceneggiatura quindi è abbastanza fluida e presenta molte scene emotive come solito in "One Piece", ma ciò che intrattiene maggiormente è l'azione presente in quasi tutto il film.
Un personaggio davvero in vista è il "Leone Dorato Shiki", un vecchio pirata dell'era di Gol D. Roger nonché primo a fuggire dall'inespugnabile prigione sottomarina di Impel Down; il suo potere di fluttuare nell'aria e a sua volta di far fluttuare qualsiasi oggetto tocchi, deriva dal "Fuwa Fuwa no mi". Inoltre, il suo obiettivo è quello di distruggere il Mare Orientale, ma ovviamente Luffy non lo lascerà agire per conto suo.

L'aspetto grafico del film è davvero ben realizzato, con dei disegni molto belli e curati e animazioni fluide, che vanno a migliorare la visione; la colonna sonora inoltre è un po' diversa da quella della serie principale, mostrandoci una opening carina e delle musiche di sottofondo molto apprezzabili.

Concludo qui questa recensione, consigliando questo film davvero interessante e piacevole.
Voto finale: 8 e mezzo.


 0
mspadolinionepiece

Episodi visti: 1/1 --- Voto 10
"One piece: Storng world" tratta dello scontro tra la ciurma di Rufy o Rubber e quella di Shiki "il leone dorato". Shiki è un pericoloso pirata dell'era di Gol D Roger ed è l'unico che riuscì a fuggire dalla prigione di massima sicurezza Impel Down. Dopo che riuscì a fuggire dalla prigione, elaborò un piano insieme a dottor Indigo con l'intenzione di distruggere l'east blue. I punti forti di questo movie sono soprattutto la gestione dei combattimenti, che non sono troppo lunghi ma abbastanza brevi, la grafica spettacolare, che rispetto ai film precedenti è molto migliorata e anche i disegni. Il disegno pulito e vario è una delle cose fondamentali di un manga/anime e questa caratteristica in One piece non manca. Mi è piaciuta molto l'idea di mettere i mugiwara in giacca e cravatta, uno stile di abbigliamento che conferisce ai nostri protagonisti più epicità. Consiglio a tutti gli amanti di "One piece" questo movie perché secondo me è davvero spettacolare. Addirittura mi sento di dire che è il migliore tra i film di One piece che io abbia visto.


 0
HeartLegend

Episodi visti: 1/1 --- Voto 8
"One Piece: Strong World" è il decimo film della nostra amata saga "One Piece".
Insomma, sarò breve. Il film è un miscuglio tra roba epica, scontri fantastici e cose già viste. La trama in sé, tratta di Shiki, il "Leone Dorato", il primo a evadere dalla prigione di Impel Down, con l'intenzione di distruggere per sempre l'East Blue e i suoi abitanti. La nostra amata ciurma si imbatterà nella nave di Shiki e farà la sua conoscenza. Shiki, stupefatto dalle notevoli capacità della navigatrice Nami, decide di catturarla per farla diventare la sua navigatrice - non vi ricorda qualcosa? Così, dopo mille peripezie, troveremo la nostra ciurma a fronteggiare Shiki e i suoi compagni in un'isola fluttuante, a causa dei poteri di Shiki.
Dunque, la trama e la storia in sé sono belle, ma è roba già vista e rivista. Nami che è costretta a diventare la navigatrice/alleata di qualcuno si è già vista ad Arlong Park. Nami che decide di allearsi con il nemico si è già vista nell'isola del cielo con Enel. E infine, Nami che si ammala (sì, perché durante la storia si ammala) si è già vista nella saga di Little Drum. Insomma, è roba già vista e rivista che però non fa male agli occhi. Insomma, alla fine si vede che questo film è stato diretto dallo stesso Oda; si nota davvero tanto la differenza di questo film con gli altri. Il character design è impeccabile, sia dal punto di vista dell'abbigliamento sia dal punto di vista grafico. Insomma, alla fine non posso che dare un meritatissimo 8; pur essendoci delle ripetizioni, Strong World rimane comunque un film bello e godibile dal primo all'ultimo secondo.


 0
Akemichan

Episodi visti: 1/1 --- Voto 5
"Strong World" è stato un film pubblicizzato (anche troppo) ed esaltato ancora prima dell'uscita, dato che era il primo a cui avesse collaborato direttamente anche Oda. Questo fatto, unito alla marea di gadget che cercavano di ficcargli dentro per convincere la gente ad andare a vederlo, avrebbe dovuto insospettirmi. Invece, da brava fan di "One Piece" (che ha anche trovato piacevole la visione di alcuni film), ci sono cascata e me lo sono guardato con grandi aspettative, restandone profondamente delusa.
<b>Attenzione: possibile presenza di spoiler</b> (non mi piace farli, ma stavolta devo).
La trama, in pratica, è copiata in maniera estremamente simile da "Arlong Park": c'è il cattivo di turno che vuole sfruttare Nami perché è troppo brava come navigatrice, che tiene prigionieri alcuni villaggi e li sfrutta, insomma, roba già vista e poco interessante. Ho capito che Oda, le idee buone, se le vuole tenere per il manga, ma un po' più di variazione sarebbe stata gradita. Insomma, il cattivo rapisce Nami - se non succede almeno una volta a saga evidentemente Oda non è abbastanza contento - e i nostri devono andarla a salvare, contemporaneamente sconfiggendo il cattivo e impedendogli di attuare il suo piano malefico.

I nemici sono quanto di più ridicolo ci sia, il che mi fa pensare che Roger e Barbabianca avessero avuto la vita facile a diventare i migliori visto chi avevano di fronte come avversari. Di conseguenza anche i combattimenti sono veramente tristi oltre che contraddittori rispetto al manga, dove Rufy (giustamente) le prende dai personaggi più forti di lui e qui invece riesce a battere con un solo colpo (assurdo) uno che teoricamente dovrebbe essere oltre la sua portata. Poi succedono cose a caso, come Rufy che decide di vestirsi da figo e usare dei bazooka (quando potrebbe beatamente battere tutti semplicemente con un gom gom pistol) perché gli hanno detto che bisognava vestirsi eleganti. Certo, come no. Che poi, i vestiti sono effettivamente belli da vedere, ma si poteva trovare una motivazione più sensata!

La grafica invece mi è piaciuta abbastanza, anche se ho visto episodi disegnati anche meglio: l'unica nota negativa (o positiva, questo sta a voi) è Nami, a cui la vita si è rimpicciolita ancora (se possibile) e le tette sono aumentate ancora (possibilissimo). Le musiche non mi hanno colpito troppo, quindi non riesco a giudicarle.
Insomma, in linea generale, nonostante la mia disamina, "Strong World" non è un film così brutto, alla fine si lascia guardare, soprattutto se siete fan di "One Piece", a cui non ho bisogno di consigliarlo perché so che l'avrete già visto. La non sufficienza è dovuta più che altro alla mia delusione: aspettavo un gran bel film e mi sono trovata qualcosa di discreto, superiore a parecchi suoi predecessori, ma comunque non il migliore della serie. E poi, una cosa da fangirl la devo dire: il bello della creazione di questo film è che abbiamo avuto il puro fanservice del capitolo zero! Quindi forse la sufficienza se la meritava...


 0
Pan Daemonium

Episodi visti: 1/1 --- Voto 6
Be', riguardo a "Strong World" è stata fatta tanta pubblicità, è stato creato un volume apposito, lo stesso Oda ha partecipato alla produzione e così via, ma il prodotto è davvero a stento discreto.
Di certo graficamente è molto bello, anche se io preferisco "il vecchio stile" della serie; inoltre l'immaginazione di Oda si risente pienamente nell'ampia flora e fauna e nelle scenografie. Senza il suo contributo dubito che si sarebbe arrivati a picchi simili.
Per il resto, però, in particolare sulla trama, si sente una certa forzatura. In particolare, il tutto riporta alla mente molto la saga di Arlong. O almeno così a me è parso. In particolare tre saghe mi sono tornate in mente:
- quella di Arlong, in cui Nami inizia a prestare servizio per il cattivo di turno per convenienza generale;
- quella di Little Garden e dell'isola di Chopper, in cui Nami si ammala;
- quella di Skypiea.

Il perché di tutto ciò credo sia facilmente ravvisabile da chi guarderà il film. Questi riferimenti che ho colto a volte sono reali plagi che sanno di già visto, vedi in particolare quella sorta di ali che hanno gli abitanti delle isole fluttuanti.
Shiki, tanto osannato e quasi circondato da un'aura magica, dagli sparuti riferimenti nel manga, appare come un tontolone, tanto che il combattimento finale è onestamente deludente, con una mossa finale che non ho affatto compreso. Meglio caratterizzati sono i due sguatteri di Shiki, ma i combattimenti che li riguardano durano un nanosecondo. Ho più apprezzato i combattimenti della ciurma contro tutti i vari animali nella parte iniziale del film, piuttosto che la parte finale.
Mi spiace un po' per questa ristrettezza nell'azione, anche perché il film dura ben due ore, quindi credo che di tempo ce ne fosse a sufficienza.


 0
Zenzero

Episodi visti: 1/1 --- Voto 6
Ultimo (per ora) film di One Piece, che, sebbene si collega per certi versi alla serie TV, può benissimo non essere visto, dato che non è a mio avviso niente di che. Si tratta dello scontro tra la ciurma dei Mugiwara contro la ciurma di Shiki il leone dorato, nonché il primo (e unico fino all'evasione di massa causata da Rufy) a riuscire a evadere dalla prigione di Impel Down.
Non ho trovato lo spunto di questo film per niente coinvolgente, così come i combattimenti, che mi hanno lasciato veramente deluso. Sinceramente mi aspettavo molto di più dopo tutta la pubblicità che ne era stata fatta. Inoltre disegni e animazione sono quelli di ultima generazione, che ben poco mi piacciono.
Una cosa che invece mi è piaciuta, anche se non è niente di speciale, sono gli animali giganti, davvero tanti e fantasiosamente ben rappresentati. Rispetto al film trovo decisamente più interessante l'episodio 0 che ne fa da introduzione, mentre i 4 (se non sbaglio) episodi antecedenti all'uscita del film , li trovo utili tanto quanto il film, cioè molto poco se non niente.
Diciamo che Strong World non è un prodotto di grande spessore seppur realizzato tecnicamente molto bene. I fan della serie un'occhiatina gliela potrebbero anche dare volendo, anche se il film non aggiunge niente alla serie, sotto ogni punto di vista. Tutti gli altri meglio che sorvolino.


 3
Shoji

Episodi visti: 1/1 --- Voto 9
Questo film, in breve, tratta dell'incontro/scontro tra la ciurma di Mugiwara e Shiki, il leone dorato, colui che riuscì nell'impresa storica di evadere dalla prigione sottomarina Impel Down (considerata da sempre la più sicura e inviolabile al mondo). Shiki porta con sé la fama di aver sfidato dapprima il re dei pirati Gol D. Roger, poi il governo, in quanto non accettava il fatto che dei "pezzenti" come i marines fossero gli artefici della cattura del Re.

La storia, di per sé, è interessante in quanto viene minacciato un valore importante per i primi 5 componenti della ciurma, tuttavia, a mio avviso, non è stata coinvolgente ed appassionante come le normali puntante della serie. Non è che manchi l'azione, però la trama è molto da film integrativo della storia principale (della serie puoi vivere pur non vedendolo).

Ciò premesso è da dire che io sono follemente innamorato dei disegni di One Piece. La grafica è spettacolare, difficilmente si trova tanta cura nei dettagli, oggigiorno si direbbe che il film ci dà la vera interpretazione del significato di alta qualità. L'originalità nelle figure, i colori utilizzati, i dettagli! Sono davvero un elemento che spesso viene tralasciato, ma che spesso e volentieri determina il successo o meno di un anime.
Per non parlare dell'altra peculiarità che questo film mette di nuovo in rilievo. Seppur potrebbe sembrare banale, la scelta di cambiare l'abbigliamento ai personaggi è più che azzeccata. Vedere Rufy, Zoro o Robin ecc. in giacca e/o cravatta è spettacolare. Rende i nostri protagonisti ancora più fighi!

Ironia, azione, pathos a gogo. Un film da vedere, in particolare per i cultori della serie.