logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 1
Doll_in_the_Hell

Episodi visti: 1/1 --- Voto 9
<b>Attenzione! Contiene spoiler!</b>

"Il Re Leone 3: Hakuna Matata" è un bellissimo spin-off della storia completa di Simba e di tutti i suoi amici. In questo film Timon e Pumba, i già conosciuti e apprezzati "genitori adottivi" del leone più famoso di sempre, ci mostrano la loro storia e i retroscena delle loro vita prima dell'arrivo del loro nuovo amico Simba nel loro posto speciale. Timon è uno sradicato un po' speciale: non riesce proprio a vivere in armonia con il resto del suo branco perché a lui scavare non piace proprio e odia le iene più di chiunque altro. Alla fine, per un suo errore viene cacciato dal branco e stanco di sentirsi cantare da madre, amici e parenti "Una tana, scava una tana, e quando viene la iena scappa", canzoncina che vi rimarrà in testa per un giorno dopo la visione del film, decide di trovare la sua strada nel mondo cercando un posticino speciale e tranquillo tutto per lui, lontano dalle aride terre della savana e lontano da iene e parenti noiosi.

Si imbatte dopo molto vagare e svariati problemi nel famosissimo (e puzzolente) facocero Pumba, solo al mondo per via dei suoi problemi di flatulenze e mancanza di igiene. I due stringeranno subito un bellissimo rapporto d'amicizia basato sul fatto che entrambi sono soli e che insieme si divertono e si fanno compagnia. Il tempo per loro trascorre felice finché un giorno non avviene il famosissimo incontro con il piccolo Simba. I due decidono di accoglierlo con loro in quella piccola famiglia che avevano creato e lo crescono giorno dopo giorno a suon di "Akuna Matata", avventure, larve e insettoni colorati. Alla fine la leoncina Nala, ormai cresciuta e adulta, strappa Simba ai suoi amici per riportarlo ai suoi doveri di legittimo e futuro re, così i due lo seguono nella difficile impresa di cacciare Scar e riprendere il trono. Alla fine entrambi troveranno il loro degno posto nel nuovo regno di Simba e decideranno di rimanere con lui sotto la sua protezione.

La storia è molto bella, appassionante e divertente. Le canzoni e l'intera colonna sonora fanno compagnia allo spettatore per tutta la durata del film, sempre ben curate e mai al momento sbagliato. Trovo fantastiche le caratterizzazioni dei personaggi, come il branco di Timon e la sua mamma, e bellissime anche le ambientazioni del loro rigoglioso angolo di giungla. Il doppiaggio è perfetto e le battute non mancano mai di essere spiritose e divertenti. Questo spin-off è consigliato veramente a tutti, sia a chi ha già potuto apprezzare i film precedenti (bellissimi a mio avviso anche "Il re leone" e "Il regno di Simba") sia a chi si vuole avvicinare alla serie. Per essere un semplice spin-off, insomma, "Hakuna Matata" è riuscitissimo e ci fa apprezzare due personaggi davvero fantastici. Do al film un 9 e mezzo, e non un dieci solo perché della serie merita un dieci solamente "Il re leone", che secondo me è uno dei più belli, interessanti ed educativi film d'animazione di sempre. Ma "Il Re Leone 3: Hakuna Matata" è comunque un film meritevolissimo e interessante. Buona visione!


 1
Testu

Episodi visti: 1/1 --- Voto 6
Scordiamoci di considerarlo un classico, i seguiti Disney non reggono il confronto: "Il re leone" in particolare è finito nella top degli intoccabili di gran parte degli spettatori e ufficialmente per la Disney l'unico riconosciuto è "Bianca e Bernie 2", fatto ben prima di questa moda commerciale post-Walt.
Detto questo, i due protagonisti strappano sempre un sorriso. L'origine della loro conoscenza è ottima come punto di partenza e le musiche sono spensierate come ci si aspetterebbe. Il difetto di questo seguito è sconfinare oltre il ritrovamento di Simba, cosa che poteva, anzi, "doveva" essere il finale. Questo perché viene a mancare inevitabilmente la sorpresa pur vedendo i retroscena del primo film in chiave buffa. Momenti che oltretutto stonano nel delicato contesto, grazie ai parenti di Timon che finiscono per alleggerire, nel bene e nel male, anche la figura del mistico Rafiki. Era meglio dedicare loro un'avventura del tutto nuova, molto antecedente. Comunque nella sua atmosfera burlesca il seguito si può vedere senza rovinarsi il classico intramontabile che fu il primo e unico re leone; del resto questo seguito non raggiunge la vena demenziale della serie tv o dello special home video, in cui Pumba perdeva la memoria e cantava con l'amico "Stand by Me".
E tutto si può dire, tranne che "Il Re Leone III" non sia a stretto contatto con la sua origine. Visto con il giusto spirito esso può risultare tra i seguiti meno peggiori.