logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 2
alex di gemini

Episodi visti: 1/1 --- Voto 6
Un gruppo di bambini mezzodemone che vivono su un' isola misteriosa, vessati da quattro potenti demoni, con cui già il padre di Inuyasha aveva avuto a che fare,. Una dolce bambina che riesce a fuggire e a chiedere aiuto a Inu e soci, incontrati casualmente, la lotta e la battaglia finale. Decisamente prevedibile, eppure avvincente, in perfetto stile Inuyasha. Questo è tutto ciò che penso del quarto film, una storia poco originale, ma accattivante. Una storia che ha il merito di mostrare i limiti dei film di Inuyasha, pieni di elementi che si ripetono ogni volta e che, mentre nei primi tre non costituivano un problema perchè vi erano vari altri elementi originali, qui, invece, non essendovi quell'originalità finisce con essere tutto molto più monotono e senza mordente. Nelle produzioni per grande schermo, infatti, Koga non c'è mai, Naraku nemmeno (salvo che nel secondo) e la mancanza dell'infernale antagonista si sente eccome. Kagome riesce sempre a farsi rapire e il cattivo è sempre un vecchissimo nemico, magari del padre di Inuyasha che, dopo un lunghissimo sonno si va a svegliare proprio ora e toccherà ai nostri affrontarlo. Naturalmente é fortissimo e ci vorrà un colpone con cui Tessaiga unisce la sua forza con quella della freccia di Kagome per batterlo. Kikyo o non c'è o ha un ruolo inutile e antipatico. In particolare qui prende in giro anzi umilia Inu per essersi fatto ingannare da una copia a lei somigliante.
Come se non bastasse i cattivi non hanno piglio, sono la squadra dei sette rimasterizzata e nulla più. Se han dato fastidio a me che all'epoca della visione la squadra non la conoscevo ancora...
Grafica buona, sigla finale bellissima, musiche sufficienti, un' opera senza infamia e senza lodo che merita un sei e nulla più.
Non mi stupisce che non abbiano più realizzato altri film di Inu, date le forti ripetizioni


 1
Rumiko

Episodi visti: 1/1 --- Voto 9
"Inuyasha e l'Isola del fuoco scarlatto" è l'ultimo film della saga del mezzo demone creato dalla mente geniale di Rumiko Takahashi. Da grande fan di InuYasha e della Takahashi, ho visto questo film per ultimo non solo per questioni cronoligiche, ma anche per le tante recensioni stroncanti lette anche su questo sito.
Ora proverò a spiegarvi perché, invece, secondo me questa pellicola è la migliore dopo "InuYasha e il castello aldilà dello specchio" (il secondo film).

La trama è la seguente: mentre stanno viaggiando alla ricerca di Naraku e dei frammenti della Sfera degli Shikon, il gruppo s'imbatte in una bambina attaccata da uno strano mostro marino. Sconfitto il nemico, tutti si accorgono che le bambina è una mezzo demone e che pare conoscere molto bene InuYasha. I loro destini sono legati ad una misteriosa isola, che attira anche Sesshomaru e Kikyo. I nostri si dirigeranno allora verso quest'isola, per difendere i bambini da un gruppo di demoni che li tengono in scacco.

Francamente, non capisco le critiche spietate a questo film.
Innanzitutto, la trama mi pare molto buona, ben strutturata, dotata di una certa dose di suspense e mistero e per nulla scontata, ricca di combattimenti e sentimenti. Insomma, credibile e interessante.
Inoltre, vi troviamo tutti i personaggi principali "buoni" (con l'esclusione di Kohaku) e, diciamocelo, quando compare Kikyo movimenta sempre la situazione, nel bene e nel male. Anche i "cattivi" sono ben fatti, per quanto non siano psicologicamente molto approfonditi. I personaggi nuovi, poi, presentano dei caratteri un po' stereotipati, ma molto interessanti, che li rendono dei perfetti comprimari.

Ottime trovo anche le musiche di animazione e l'ending. L'opening è assente, ma in un film non è insolito.
Menzione particolare per i disegni, perché questo è l'unico film in cui il character design non è direttamente curato da Rumiko Takahashi. Disegni quindi in linea con quelli della serie. Meglio? Peggio? Dipende dai gusti. Io, in verità, preferisco il chara design della Rumiko sensei, quindi per me è una piccola pecca. La grafica è evidentemente ottima e superiore a quella della serie, escluso ovviamente il "Final Act" in HD.
Concludendo, ribadisco che in una classifica delle pellicole di "InuYasha", questa secondo me occupa il secondo posto. E' la seconda trama migliore, più interessante quindi godibile. Lo consiglio ai fan di InuYasha, e andrebbe visto tra la sesta e la settima serie.


 1
HypnoDisk

Episodi visti: 1/1 --- Voto 8
Quando vidi per la prima volta "L'isola del Fuoco Scarlatto" nel 2006 (ancor prima che MTV trasmettesse la quinta stagione, quando il film invece era collocato alla fine della sesta) lo reputai il film meno riuscito della serie. Negli ultimi anni tuttavia, rivedendolo l'ho rivalutato in positivo; questo quarto film innanzitutto si avvale del chara design di Yoshihito Hishinuma, ovvero quello della serie TV, e io non posso che esserne felice, non avendo mai apprezzato più di tanto quello di Hideyuki Motohashi, designer negli altri tre film cinematografici. La regia invece è sempre nelle mani di Toshiya Shinohara.

Assistiamo a una trama ben fatta e congegnata, con misteri e situazioni da risolvere che permeano il film di un'atmosfera intrigante, decisamente più coerente con la storia originale. Quindi non c'è il solito plot di questo tipo di film: "arriva il nemico più potente, andiamo a sconfiggerlo!"; e soprattutto niente scene sentimentali che rischiano di cadere nel ridicolo, come quelle del secondo film.
Belle trovo le musiche "oniriche" che circondano l'isola di Horai.
Dopo circa un'ora, si assiste alla battaglia finale e secondo me qui si presenta un problemino presente in tutti i film; i produttori non hanno capito come funzionano gli scontri di Inuyasha, riducendoli a un "attacco io, attacca lui, vince il più forte".

La particolarità dei combattimenti nel manga è che nel 90% dei casi non si basano sul livello di forza, ma sulle particolari abilità dei contendenti e su alcuni fattori della situazione corrente. Questo porta sempre non pochi grattacapi nei film, soprattutto quando si devono fare lottare Kagome, Miroku e Sango, che fondamentalmente dispongono di un solo attacco.
Altra pecca che ho riscontrato in tutti e 4 i film è che, per sconfiggere il nemico, si deve ricorrere a un fantomatico attacco che superi in potenza il nemico. Quindi cosa s'inventano ogni volta gli animatori? Ovvio, un attacco combinato dei colpi dei protagonisti. Cosa che nella serie originale invece non avviene mai, proprio perché gli esiti dei duelli sono sostenuti da altre motivazioni ben più plausibili.

Oltre ai protagonisti, in questo quarto movie, vi sono delle brevi particine per Kikyo e per il gruppo di Sesshomaru, mentre anche qui è del tutto assente Koga - evidentemente al regista l'inserimento di questo personaggio nei film non è mai andato a genio.
Il comparto tecnico mi è piaciuto molto, sono molto belli i fondali e le ambientazioni, la colorazione invece è troppo chiara, preferisco quella più accesa della serie televisiva.
In conclusione, "L'isola del Fuoco Scarlato" è un film abbastanza sottovalutato, io stesso inizialmente non l'avevo gradito, invece adesso lo reputo uno dei migliori di Inuyasha, a tratti migliore del secondo e del terzo film, per quanto comunque non ho un grande affetto per i movie rispetto alla serie.


 0
Apachai

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
Il quarto film della serie d'Inuyasha è senza pretese particolari: a differenza degli altri dove si cercava di destare l’interesse dello spettatore con qualcosa d'innovativo, in questo film solo l’azione è il lato interessante, solamente pura azione. In fondo è solo una maxi puntata, e la trama a esser sinceri è come se non esistesse, a meno che non sia una trama far combattere tutti i personaggi tra loro per puro spettacolo.
Questo film è pieno di scene di lotta ben disegnate e sviluppate, la grafica è bella come sempre, a me piacciono particolarmente i fondali che fanno da cornice agli scontri.
Sicuramente un anime da vedere per chi è amante della serie d'Inuyasha, per chi non la conoscesse questo è un discreto anime da vedere, solo che a mio avviso manca quell’aspetto romantico e al contempo drammatico creato dalle relazioni amorose durante la serie tv.
Buona visione.


 0
M3talD3v!lG3ar

Episodi visti: 1/1 --- Voto 6
"Guren no Houraijima" è il quarto lungometraggio sfornato dai produttori delle celebri pellicole inerenti all'ormai intramontabile saga di "Inuyasha".
Viene rilasciato in Giappone nel dicembre del 2003, a pochi giorni da Natale, mentre mette piede in Italia soltanto tre anni dopo, venendo poi trasmesso anche da Mtv (più di una volta).
Il film presenta fin dai titoli di testa il suo miglior pregio, vale a dire la resa delle animazioni, decisamente ottime; delle inquadrature; dei disegni, puliti ed anche più accurati delle volte precedenti; dei colori, ben selezionati.
Si nota insomma un profondo rinnovamento dal punto di vista tecnico, ma, bisogna riconoscerlo, non da parte dei contenuti.
La storia è molto semplice e non regge il paragone con quelle delle precedenti uscite: essa tratta dei misteri legati ad un'isola, Houraijima, dominata da un ristretto gruppo di divinità, i quattro Shitoushin. Il nostro gruppo di eroi si troverà coinvolto nello scontro e nell'eliminazione di tali esseri, unico mezzo affinchè una maledizione da essi infusa ad Inuyasha stesso e ad un gruppo di orfanelli presenti sul luogo, scomparva per sempre...
La narrazione procede spedita e sovrabbonda di combattimenti, come sempre molto scenografici, ma, ahimè, piuttosto prevedibili.
In effetti lo sviluppo delle vicende è fin troppo banale e sa di "già visto", la storia sembra inconsistente, e se messa a confronto con i lungometraggi precedenti (non tanto il primo, ma soprattutto il secondo e il terzo), offre davvero poco, perfino i colpi di scena sono alquanto inesistenti.
Riassumendo, nel complesso: molto buona la grafica e le musiche (splendida la sigla di chiusura, cantata da Tomiko Van); discreti i combattimenti, spettacolari ma scontati; priva di spunti la trama, fungente quasi da pretesto per congiungere le scene d'azione, poste in primo piano.
A mio avviso si tratta del meno riuscito dei film finora prodotti, tuttavia sarebbe un peccato sconsigliarne la visione a chi ama la serie (come me, per giunta), pertanto la mia sufficienza assume un valore più che positivo.

Alexander

 0
Alexander

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
Sotto l'aspetto grafico è sicuramente il più curato dei vari film (e ovviamente anni luce al di sopra della serie), in particolare sono le ambientazioni e le animazioni sono di ottima qualità, peccato che sia deludente in tutto il resto. La trama è inutile e scontata e il ritmo è lento e noioso, paradossalmente ancora di più quando iniziano i combattimenti.

Kinobuki

 0
Kinobuki

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
Il film è ben fatto, ma rispetto agli altri film non è nulla. Sono sempre stata una fan patentata di Inuyasha, vedo sempre gli episodi... Questo film non mi è sembrato un granchè... Ok, la storia non è banale, però mi aspettavo dei combattimenti un pò più duraruri e difficili. Nonostante tutto, mi ha entusiasmato di mgran lunga la presenzadi Sesshomaru,che mi ha fatto "rabbrividire". Non capisco invece l'introduzione di quella strega di Kikyo, si poteva fare anche senza di lei -_-'''''. Come ho già detto, mi aspettavo un pò più d'azione. Devo ammettere che gli altri film sono stati davvero fantastici. COMPLIMENTI!!!!!!

oichi

 0
oichi

Episodi visti: 1/1 --- Voto 5
Fra tutti i film di InuYasha questo mi e' sembrato il piu' banale e scontato, non mi e' proprio piaciuto, non me lo aspettavo. Alcune scene non le ho propio mendate giu'; come quella in cui il nostro begnamino dalle orecchie canine combatteva contro l'ennesimo pupazzo di Kikio a cuella in cui si scopre che anche Sesshomaru aveva il marchio (ma poi mica solo i mezzodemoni potevano possederlo perche' poi dovevano buttarsi giu'nel forno, mha') senza contare quel pezzo in cui ci sono tutte le lucciole che gli dovevano "ridar forza", e molte altre scene. Come voto per la trama potevo anche dargli di meno, pero' penso che l'animazione sia stata molto curata e ben fatta.

Riou

 0
Riou

Episodi visti: 1/1 --- Voto 4
Trama scarsa con "picchi" di originalità mostruosi, la realizzazione in generale mi è sembrata poco superiore all'anime (al contrario degli altri film, dove chara design e animazioni erano curate) e gli ultimi combattimenti proprio mi son stati sulle palle per quanto fossero rapidi e banali (cioè sti quattro nemici dovevano essere ultrapotenti alla fine e si fanno sconfiggere come nulla). Da chiarire anche la presenza di Sesshomaru, che compare solo per far felici i fan (e uccidere la sega di turno) e nulla più.
Se siete fan di Inuyasha guardatelo, altrimenti risparmiate il vostro tempo.

Antonio.

 0
Antonio.

Episodi visti: 1/1 --- Voto 7
Inuyasha e i suoi compagni incontrano sul loro cammino Ai, una piccola mezzodemone conoscente di Inuyasha, che cerca aiuto per sé e i propri fratellini prigionieri sulla misteriosa isola di Horai, una terra oscura che emerge dalle acque marine solo una volta ogni cinquant´anni. L´isola è oppressa dalla tirannide di quattro potentissimi demoni chiamati Shitoshin, incarnazione dei quattro elementi Aria-Acqua-Terra-Fuoco. Richiamati da un atroce marchio sacrificale giungono sull´isola anche Sesshomaru e la sacerdotessa Kikyo. Tra feroci battaglie a colpi di spada e magia, la pellicola scorre verso il tipico lieto fine senza riservare particolari sorprese.

La storia raccontata, seppur staccata dalla trama principale dell'anime e del manga, è rivolta principalmente ai fans del mezzodemone, in quanto allo spettatore occasionale non sono presentati adeguatamente i protagonisti, se non con due righe veloci di didascalia in sovrimpressione. Questo avrà la sensazione di trovarsi di fronte alla solita compagnia assortita di personaggi fantastici, in cerca del pretesto giusto per scatenare sullo schermo l'ennesima serie di combattimenti più o meno spettacolari e riscuotere il sicuro interesse di un certo tipo di pubblico. Consiglio, quindi, di vedere prima almeno il film precedente, 'La spada del dominatore del mondo', che tra i quattro finora prodotti è il più introduttivo di tutti.
Tecnicamente, è molto ben realizzato. Il character design sembra ancora più spigoloso rispetto ai lungometraggi precedenti e all'anime televisivo. Personalmente non apprezzo i disegni troppo appuntiti, perché trovo che rendano l'animazione meno fluida, quand'anche il numero di intercalazioni sia numeroso. L'animazione è comunque di livello molto buono, e raggiunge punte di eccellenza proprio durante gli scontri e nelle scene di distruzione. I fondali sono ben dipinti, e gradevoli e ben integrati, con l'eccezione di pochi passaggi, sono anche gli ormai irrinunciabili effetti in grafica computerizzata. Il buon gusto per il colore, forse, è un po´ altalenante. Buono il commento musicale e il doppiaggio Dynit, che ricorre agli stessi doppiatori della serie. Consigliatissimo ai fan. Forse, però, il film migliore rimane ancora il terzo.

Yukimura Tokine

 0
Yukimura Tokine

Episodi visti: 1/1 --- Voto 9
Aah, ecco una bella ventata d'aria fresca nella serie di InuYasha. Devo dire che mi aspettavo abbastanza da questo quarto film - che ho avuto la fortuna di vedere in lingua originale, quindi (solo ed esclusivamente a parer mio, sia chiaro) migliore rispetto alla versione italiana, che comunque fa perdere qualcosa allo spirito della storia - e le mie aspettative non sono state deluse. Certo, la storia è a sè stante, come lo definisce Tacchan un MaxiEpisodio senza collegamenti con la serie... ma devo dire che la cosa non mi ha disturbato molto: ha evitato fastidiose implicazioni con la storia principale, scappatoia che qualche volta riesce, come in questo caso. L'animazione è da paura e i disegni bellissimi... proprio un bel filmetto, molto piacevole se volete passare un'oretta in relax.

koji_77

 0
koji_77

Episodi visti: 1/1 --- Voto 8
Un buon film in sostanza, anche se il mio preferito è il terzo! Ottimo design, come sempre, buono il tutto, certo il doppiaggio, come al solito, non soddisfacente. Non sò perchè il doppiatore ha cambiato l'accento di "sancou tessou" (che nella prima serie era discreto ma dalla seconda ha peggiorato, rendendo kaze non kizu la cicatrice del vento, pessimo). Fortunatamente il dvd ha la possibilità di essere visionato in jap con i sub italiani. Cmq il film in definitiva è buono anche se veramente occasionale e non rilevante per la serie televisiva e gli altri oav.

Naco

 0
Naco

Episodi visti: 1/1 --- Voto 8
Vi dirò... non mi ha entusiasmato particolarmente. La classica puntata che se c'è o non c'è non cambia niente alal storia. Ok, lo so che gli OAV hanno questa funzione, principalmente, ma a livello di trama non mi ha regalato niente: diverso è stato per il secondo film, davvero emozionante, come anche il terzo. per non parlare di alcuni personaggi che spuntano e non si sa bene perché. Che cosa ci fa Kikyo? Non riesco a capirlo, sinceramente; sembra che ci sia solo perché è uno dei personaggi principali.
Il fim merita soprattutto per gli effetti speciali utilizzati che, secondo me, sono l'attrattiva di questo film: si rimane letteralmente incantati, in un susseguirsi di azioni dagli effetti strabilianti. E' solo per questo punto, infatti, che sono andata un po' oltre la sufficienza.