logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
猿 Saru-Chan

Volumi letti: 8/8 --- Voto 9
Midori no Hibi, titolo originale che significa "I giorni di Midori", rende estremamente bene la struttura narrativa del manga, infatti ogni capitolo rappresenta un giorno con Midori. Sawamura Seiji è un 17enne temuto dai coetanei per la sua fama di iracondo, tanto che la sua mano destra è stata soprannominata "la mano destra del diavolo". A causa del suo carattere, Seiji non ha mai avuto una ragazza. Una mattina si sveglia e al posto della sua mano destra c'è Midori, una ragazza molto timida che dice di essere sempre stata segretamente innamorata di lui.

La trama è esilarante, i giorni procedono tra scene di vita quotidiana, in cui mi sono spesso e volentieri trovata a ridere di gusto, e un pizzico di romanticismo mai esagerato. Inizialmente la vita dei due viene sconvolta. Midori non ha un vero e proprio corpo e Seiji non ha più una mano destra. Ci vengono mostrate le difficoltà del lavarsi, dell'adempiere ai loro bisogni fisiologici, del mangiare e il tutto provoca grassissime risate.

L'ilarità non sarebbe originale senza personaggi come Ayase, che non si sa se riuscirà mai a dichiararsi a Seiji, Rin, sorella di Seiji, che non perde occasione per pestare il fratello, Kouta, amico di infanzia di Midori che ci stupirà ogni tanto, Miyahara, classico amico che si mette nei guai, Takamizawa, inquietante collezionista di bambole e la mia preferita in assoluto tra i personaggi secondari, Nao, una compagna di classe di Seiji silenziosa e imprevedibile e che adora le cose strane. Una carrellata di personaggi studiati con astuzia per rendere la storia avvincente quale è.

Per quanto riguarda il tratto di Inoue, dirò solo una parola: kawaii. Ho amato tutte le vignette, sono divertentissime e gli sfondi sono fatti molto bene. I disegni sono la cosa che più caratterizza questo manga, oltre alla trama inconsueta. Le espressioni rendono perfettamente le emozioni dei personaggi. Gli occhi di Nao me li sogno talvolta. Ho particolarmente apprezzato le annotazioni dell'autore all'interno della sovraccoperta e alla fine di ogni volume, dev'essere un uomo proprio simpatico.

Insomma, che dire di più, consigliatissimo a tutti, bambini e adulti. L'edizione che ho è quella della JPOP a 6 euro a volume, profuma, ha le pagine lisce e facilmente apribili e non è soggetto a rovinarsi più del dovuto. Quindi direi che il rapporto qualità/prezzo è buono. Se avete la possibilità, acquistatelo senza remore.


 1
Jak89

Volumi letti: 8/8 --- Voto 9
"Midori Days", di Kazurou Inoue, è un piccolo gioiello di manga che merita di essere letto per tutta una serie di motivi che ne fanno un'opera ben architettata, divertente, romantica e indimenticabile.
Seiji Sawamura per i suoi diciassette anni ha già una pessima reputazione in ambito scolastico: oltre a non andare molto bene a scuola, il suo potente pugno destro non solo lo fa emergere nelle risse tra le gang di bulli dell' istituto, ma purtroppo fa sì che egli non riesca mai a trovarsi una fidanzata per via del suo temperamento aggressivo e per il suo frequente coinvolgimento nelle liti tra studenti. Il ragazzo vorrebbe davvero trovarsi una fanciulla con cui passare serenamente il tempo libero, ma il motivo della sua celebrità glielo impedisce.
Una sera l'occasione si presenta quando al posto della sua "mano destra del diavolo" si presenta Midori, una ragazza di sedici anni che dice di essere innamorata di lui da un bel po' di tempo e che non sa come sia finita sul suo braccio; per quanto sconvolti e attoniti, i due ragazzi si trovano costretti ad accettare una convivenza forzata quanto piacevolmente inaspettata per lei e piena di insidie per lui.

Il titolo, in origine "Midori no hibi", cioè "I giorni di Midori", è azzeccatissimo, perché chiarisce fin da subito il modo in cui l'autore sviluppa l'incipit della storia: anziché scegliere un'impronta fantasy opta sapientemente per quella legata al quotidiano e al realistico tinti di comicità; in questo modo coglie l'occasione sia per indagare l'anatomia della fusione dei due adolescenti - come funziona il loro metabolismo? Quali sono gli organi interni di Midori? Ecc. - sia per "giocare" a inserire i due protagonisti in situazioni interessanti quanto scioccanti ed esilaranti - cosa accadrebbe se venisse scoperto che cos'ha Seiji al posto della mano? Come fanno i due quando devono lavarsi? Ecc. In questo modo l'unione fisica della coppia diventa una "situazione simbolo" su cui sviluppare uno studio delle conseguenze in tutti gli aspetti della quotidianità e della realtà, rendendo tutta la storia davvero interessante e divertente in tutti i suoi risvolti, peraltro mai scontati. Il tutto è arricchito da un firmamento di personaggi carismatici e divertenti che mettono a dura prova il tentativo di Midori di far innamorare Seiji di lei: tra di essi non posso che ricordare Takako, incapace di dichiararsi con il protagonista per quanto le provi tutte; Kota, amico d'infanzia di Midori, che riserva nel corso del manga non poche sorprese; Rin, sorella maggiore di Seiji molto aggressiva, competitiva e dal pugno facile; Takamizawa, studente dalla passione maniacale e morbosa per le bambole (chissà cosa penserebbe se vedesse Midori...); infine Nao, una ragazza eclettica quanto enigmatica e inespressiva.

La trama si sviluppa tra scene di pura comicità e profondo romanticismo: il risultato è una commedia romantica, arricchita da un percorso di formazione di tutti i personaggi, sul significato dell'essere uniti con la persona amata sia nella semplicità della routine quotidiana sia intimamente a livello fisico. Da questo punto di vista si intuisce come l'autore conosca bene il sentimento dell'amore vero, perché la felicità di Midori di essere fusa al corpo di Seiji (stato dal quale non vorrebbe mai uscire) e la situazione stessa dei protagonisti vista in termini archetipici parlano già di passione in senso vero, di comprensione di quell'emozione chiamata "desiderio" verso qualcuno o qualcuna. Bisogna aver provato l'amore vero per capire seriamente l'incipit di "Midori days", e per questo lo trovo un manga maturo che rifugge dai soliti cliché, poiché lo definirei un incrocio fra shoujo e shounen, risultando adatto a un pubblico di tutte le età e di sesso.

Il comparto grafico è davvero godibile, con disegni pulitissimi, con sfondi sufficientemente particolareggiati e con un buon uso dei retini, mai spropositato e ben azzeccato.
Frequente, specialmente in alcuni capitoli più comici, è un deformed non esagerato ma piacevole e originale, che è molto in sintonia con lo stile del disegno circostante.

A conti fatti "Midori days" è un manga incredibilmente originale, sufficientemente romantico, ispirato, a ben vedere maturo, esilarante, mai scontato e che potete leggere qui in Italia grazie all'edizione con sovraccoperta di JPop al prezzo di 6 euro a volume. Sebbene qualche pagina a colori male non ci stava per il prezzo abbastanza alto, il numero dei volumi e la validità dell'opera legittimano l'acquisto, quindi se i presupposti vi convincono non vi resta che portarvi a casa questa serie imperdibile tutta da gustare.
Storia: 10; disegni: 10; edizione: 9; qualità/prezzo: 9.


 0
roByna

Volumi letti: 8/8 --- Voto 9
Che piacevole sorpresa! Ho comprato questo manga in seguito alle recensioni positive che avevo trovato qua e là sul web e visto che volevo discostarmi per un momento dalla storia d'amore shoujo ne ho voluto provare una shonen.
Ma cos'è che rende così speciale il manga di Midori Days? Ovviamente i suoi particolari personaggi che, anche se molto macchiettistici e all'apparenza immaturi, seguiranno per tutto il corso della storia una determinata strada che li porterà a maturare sotto diversi aspetti, in particolare ho apprezzato molto l'evoluzione dei due protagonisti: Seiji e Midori.

Motivo principale di questa evoluzione è dovuto alla convivenza forzata dei due protagonisti: Midori infatti, come per magia, un giorno si sveglia al posto della mano destra di Seiji, di cui è innamorata da tempo e, benché in un primo momento solo lei manifesterà gioia per questo, vedremo che col tempo anche Seiji apprezzerà questa strana situazione.
Nel mentre i due si conoscono tuttavia la vera Midori, che dobbiamo ricordare esiste anche nella realtà (mangacea, ovviamente) cadrà in un lungo sonno che lei stessa potrà spezzare nel momento che riterrà più opportuno.

Questa è più o meno la trama iniziale che verrà a svilupparsi tra un siparietto comico e l'altro, Midori Days infatti è anche (soprattutto) una storia da ridere che ruota intorno a Seiji, Midori e tutti i loro amici/conoscenti, tra cui Kota, Ayase e Takamizawa sono quelli a parer mio più spassosi.

Dunque, volete una storia romantica ma non troppo smielata e che strappi pure qualche risata? Beh, allora Midori Days fa per voi; inoltre, senza voler fare spoiler, presenta uno dei finali più pittoreschi che abbia mai letto.


 0
aldoddo

Volumi letti: 8/8 --- Voto 9
Mi sono ritrovato a leggere questo manga quasi per caso, ma alla fine sono rimasto completamente soddisfatto. Una storia piacevole, ben strutturata, senza troppe pretese, ironica e romantica quanto basta, in più ben disegnata. Mi sono fatto trasportare sin dalla prima pagina, veramente bello.

Questa è la storia di Midori, una ragazza timida che un giorno si sveglia al posto della mano destra del ragazzo che ama a cui non si è mai dichiarata per la sua timidezza, da qui iniziano tanti momenti insieme. Per cercare di nascondere il loro segreto, portano Seiji (il ragazzo amato da Midori) a crescere, a diventare una persona diversa, visto che prima litigava con tutti e non faceva altro che creare casini.

L'edizione J-Pop è buona, anche se il prezzo è troppo alto visto che non ha pagine a colori ed è lo stesso formato di Defense Devil e 666 Satan venduti a 4,40 euro.
Lo consiglio perché è davvero bello, poi quando lo leggerete vedrete che quella Midori è davvero tenera, vi farà innamorare.


 0
micheles

Volumi letti: 8/8 --- Voto 7
Una serie umoristica e romantica con una vena d'assurdo che riesce ad intrattenere piacevolmente il lettore per 8 volumetti. Onestamente la premessa bislacca (il protagonista si sveglia una mattina con una ragazza in miniatura al posto della sua mano destra) mi aveva lasciato dubbioso che si riuscisse a portare avanti la storia per così tanti volumi. Invece le cose funzionano grazie ad un cast di comprimari simpatici: su tutti la grintosa eppure timida compagna di classe Ayase, che si innamora del protagonista ma non riesce mai a dichiararsi ufficialmente fino all'ultimo volume. Personalmente Ayase mi è piaciuta di più della protagonista Midori, sia come carattere, sia fisicamente (Ayase è bellissima!), comunque anche Midori è perfetta nel suo ruolo di bambolina carinissima. Una serie all'insegna del kawaii. Molto simpatica anche la compagna di classe Mao, figlia di uno scienziato pazzo, decisamente stramba.
I disegni sono adattissimi all'argomento trattato e mi sono piaciuti molto i personaggi femminili.

Perché non do un voto più altro? Perché si tratta di una serie divertente che però non fa scompisciare dalle risate; perché si tratta di una serie sentimentale che un po' commuove, ma non sufficientemente da risultare memorabile. Le gag sono abbastanza tradizionali e si poteva fare di più, visto le premesse. In particolare avrei visto bene delle gag più spinte, ma l'autore si limita un po' troppo. Tanto per fare un esempio, le scene in cui Seiji e Midori vanno in bagno insieme (sia per lavarsi che per espletare le varie funzioni fisiologiche) fanno ridere, ma si poteva spingere un po' di più sull'acceleratore, anche senza andare sull'erotico. Ci sono altre serie che mi hanno colpito di più, per cui non me la sento di assegnare un 8. Comunque un 7/7.5 se lo merita. È una serie adatta a tutte le età.


 0
dade88

Volumi letti: 8/8 --- Voto 8
Veramente un opera scoperta questa di Midori Days, alla quale non avrei dato nemmeno un minimo di credibilità, invece mi sono dovuto ricredere! Dopo il numero 1 volevo andare avanti con la storia, e soprattutto, continuare a ridere.

La storia parte veramente in modo assurdo, secondo me qualcuno dopo aver cominciato poi ha smesso di leggerlo, ma commettendo un grosso errore: in pratica il protagonista è un ragazzo di nome Seiji Sawamura, un vero teppista, il più forte della scuola; tutti lo temono e le ragazze lo evitano. Questa reputazione riempie di orgoglio Seiji, ma, dall'altro lato della medaglia, nota che non riesce proprio a trovarsi una fidanzata. Ma ecco che un bel giorno al posto della sua mano destra spunta Midori, una ragazza di 16 anni che lo osservava sempre di nascosto mentre tornava a casa, innamoratissima di lui.
All'inizio Seiji è disperato: la sua mano destra la usava per fare a botte e per altri scopi diciamo "poco nobili", ma poi la cosa prende una piega sempre più positiva. Si scoprirà che il vero corpo di Midori c'è ancora, ed è a casa in un coma irreversibile a cui i medici non sanno dare spiegazioni.
Dato tutto questo come base della storia, l'autore infarcisce il tutto con un set di personaggi veramente divertenti: Takako, una compagna di Seiji dal carattere freddo e autoritario che vorrebbe dichiararsi al compagno ma non ce la fa, Rin, la sorella pazza di Seiji, infine Kota, un compagno di classe di Midori che alla fine si innamora di Seiji anche lui.

La storia è affrontata a giornate di una ventina di pagine ciascuna in cui succedo un sacco di cose. Alcuni momenti sono veramente divertenti: non ci si poteva aspettare altro da queste premesse e da questo set di personaggi secondari! Midori è splendida, l'unica in grado di far cambiare Seiji una volta per tutte.
Il disegno è carino, fluido e rotondeggiante, anche se mi piacciono di più come sono disegnate le ragazze dei ragazzi.
Un ottimo fumetto, che prende solo 8 perché in alcuni punti è un po' ripetitivo e le storie succose progrediscono un po' lentamente, ma l'importante è che ci siano!
Bello, consigliato a chi non ha pregiudizi e vuole farsi 4 risate.


 0
Lucius

Volumi letti: 8/8 --- Voto 8
Ho finito oggi di leggere Midori Days e devo dire che mi è davvero piaciuto. A tratti mi ha proprio divertito, ci sono scene e disegni esilaranti, Inoue sa rendere benissimo ciò che deve trasparire dalla scena. La trama è molto carina nonostante abbia trovato il finale un po' scontato, ma sarebbe stato triste averne uno diverso dopo 8 volumi quindi va bene cosi! I disegni li trovo davvero bellissimi, e i personaggi particolari, ragazze tutte matte e ragazzi ancora peggio.

Non spoilero dettagli sulla trama, ma è un manga che consiglio, sia a ragazze stufe dei soliti shojo sia a ragazzi che cercano un manga dove non ci sia sangue e violenza, ma una storia leggera, con qualche risvolto anche romantico ma che comunque ha il principale scopo di divertire con le assurde storie all'interno dei volumi.
Do un 8.5 (non c'è il mezzo voto quindi lo dico).

L'edizione J-Pop è come sempre ottima, sovracopertina lucida e resistente, pagine bianche e lettura scorrevole, unica pecca sono le tavole a vole tagliate un po' male nei lati, ma non rende difficile la lettura, è una sciocchezza e i 6 euro sono anche giustificati, non è una schifid edition come fanno altre case editrici.


 0
Nyx

Volumi letti: 8/8 --- Voto 7
Midori Days è un'opera che stavo cercando da parecchio tempo e finalmente sono riuscito a metterci le zampacce sopra grazie alla costosa edizione della J-Pop. I volumetti sono di ottima qualità, cosa del resto garantita quasi sempre da questa casa editrice, ottima qualità di stampa, ottima rilegatura, di formato medio piccolo ma con un corposo spessore e soprattutto volumetti dotati di sovraccopertina. Quasi tutti pregi insomma, nonostante ciò personalmente trovo che il costo (sei euro a volumetto) sia decisamente spropositato ma sembra essere quasi una "media" di questi tempi.

Come scritto in precedenza l'opera m'interessava già da tempo e quindi l'ho acquistata e, a prescindere dal costo, ne sono rimasto discretamente soddisfatto.
Si tratta di una storia di fantasia con risvolti comici ma soprattutto sentimentali, in certe fasi la trama sembra decisamente "povera" di contenuti originali e accattivanti, le scenette divertenti non vengono a mancare quasi mai ma troppe gag di contorno sanno davvero di "già visto".

Al centro della storia uno studente conosciuto col nome di "cane pazzo Sawamura", questo perché, nonostante generalmente sia di indole gentile, è ormai arcinoto per le sue frequenti scazzottate con bulli e teppisti di vario genere, non è affatto un ragazzo che cerca rogne ma ormai la sua fama è quella di "pericoloso teppista" e proprio per questo motivo il giovane non riesce in alcun modo ad avvicinare a lui nessuna ragazza, venendo rifiutato regolarmente da tutte per timore di finire in chissà quali pasticci. Sawamura non sa che in vero c'è una ragazza che è già segretamente innamorata di lui, ma ella è davvero troppo timida per palesare il suo amore, lo osserva di nascosto, totalmente incapace di farsi avanti ma con il grandissimo desiderio di poter condividere giorni felici assieme a lui. Non si sa come, non si sa perché, ma il desiderio di Midori verrà in qualche modo "accontentato" ed ella, dopo essere caduta in un sonno profondo, comparirà al posto della mano destra del ragazzo. Potete ben immaginarvi lo stupore iniziale e l'imbarazzo per ciò che (in un modo o nell'altro) dovranno affrontare i due di lì in avanti.

Sarà lo spunto per narrare questa curiosa storia che, come già scritto in precedenza, avrà essenzialmente toni sentimentali ma con larghissimo spazio a vicende di contorno comiche ed imbarazzanti. Inevitabilmente i due vivranno a stretto contatto per un certo lasso di tempo ed impareranno anche a conoscersi, se non a volersi bene. Non si sa come sia stato possibile tutto ciò, sta di fatto che Midori non potrà certo restare sulla mano di Sawamura per sempre. I familiari di Midori vedono il vero corpo di Midori sprofondare in un sonno senza fine. Dopo un lungo periodo passato assieme a Sawamura, sarà in grado di tornare nel suo corpo reale pur essendo entrata a conoscenza del fatto che qualora vi facesse ritorno i ricordi legati a quei giorni sarebbero inevitabilmente cancellati per sempre?

L'idea di fondo è originale, non c'è dubbio, ma torno a dire che le gag di contorno spesso risultano banalotte e scontate, probabilmente si sarebbe potuto pensare a qualcosa di meglio, o forse semplicemente non era il caso di aspettarsi chissà cosa da un opera leggera come questa, sta di fatto che il finale è riuscito a colpirmi (cosa che raramente accade in senso positivo) tanto da darmi motivo di rivalutare tutta l'opera nel suo insieme.


 0
Lybra

Volumi letti: 5/8 --- Voto 8
Ero alla ricerca di un manga sentimentale ma non il classico shojo troppo "complesso" psicologicamente, qualcosa di gradevole, leggero, simpatico e non troppo introspettivo, e alla fine ho trovato Midori Days.
Opera davvero ben realizzata (anche grazie all'ottima edizione J-Pop), ben disegnata e sopratutto non "buttata lì".
La storia si sviluppa nei primi due capitoli del primo numero col la comparsa di Midori al posto della mano destra del nostro "eroe", dopo saranno tutte mini-storie che ci aiuteranno a capire sempre più il carattere di tutti i personaggi presenti, e si intrecceranno amicizie, amori segreti, onestà e la bontà del protagonista (perché in fondo è buono), mentre i combattimenti sono solo un aspetto marginale.

La serie si concluderà in soli 8 numeri, per cui non lunghissima nonostante nei primi 5 volumi abbia sempre trovato il modo di intrattenere i propri lettori con nuove trovate e nuove idee, speriamo che sappia ideare un finale degno della storia, che è davvero notevole.


 0
Kouga

Volumi letti: 5/8 --- Voto 8
Mi era stato presentato come uno shonen a metà tra la commedia e il sentimentale, in un risvolto scolastico dalla cadenza assurda... ed era estremamente vero.
La storia parte da un plot decisamente assurdo quanto innovativo e, di capitolo in capitolo, va a tingersi di mistero, emozione, sentimento, demenzialità pura ed avventura. Tema portante della serie è l'Amore, ma temi come amicizia, crescita, comprensione e combattimento la fanno da padrone fra personaggi incredibilmente assurdi, stereotipati ma estremamente gradevoli ed uno stile di disegno che non fa gridare al miracolo, ma si lascia godere nella sua tondezza simpatia.
Perché leggere Midori no Hibi (in italiano Midori Days)? Perché si può vedere con quanta semplicità si è in grado ancora d'emozionare ed intrattenere il lettore con qualcosa di nuovo mescolandovi insieme elementi già visti in altre produzioni (Ranma, Lamu, Love Hina) accompagnando ed essi un design semplice ma accattivante, personaggi ben delineati ed una struttura narrativa non eccessivamente lineare e condita da modesti ma divertenti colpi di scena.

Consiglio Midori Days a chiunque, e confido in un finale dolce e che strappi il sorriso, come del resto lo sono stati questi splendidi 5 volumi in mio possesso. Un 8 pieno!


 0
Romiz

Volumi letti: 4/8 --- Voto 9
Midori Days e un manga che davvero lo leggi ed arrivi all'ultima pagina senza che ti accorgi. Sin dalla prima pagina incominci a ridere vedendo il protagonista Sawamura provarci con una ragazza ed essere respinto subito, lamentandosi che nessuna ci sta e subito dopo va a fare a botte per aiutare i suoi amici: da li capisci che in realtà le ragazze lo evitano per la sua fama da teppista. Fin qui la storia può avere del verosimile, ma quando una mattina si sveglia e si ritrova con la mano destra un tantino diversa, al posto della mano c'è una ragazza dalla vita in su, ecco che da qui la vita quotidiana e noiosa del protagonista incomincia a complicarsi.
Una storia veramente bella piena di gag con triangoli d'amore non corrisposti che si accavallano uno sull'altro.
Si il prezzo e un pò alto ma vale la pena comprarlo visto che sono soltanto otto volumetti.


 0
hideki20

Volumi letti: 3/8 --- Voto 8
Veramente carino questo manga, molto divertente.
La lettura scorre senza problemi, la storia è innovativa ed i personaggi sono ben caratterizzati.
Devo dire che la j-pop mi sta sempre più stupendo con queste nuove e bellissime serie.
Il prezzo è un po' altino (6,00 euro) quindi vedete voi se iniziarlo oppure no.

E' da collezionare se siete stressati o stanchi o tristerelli perché vi garantisco che vi solleverà l'anima e il morale. XD


 0
Riccardo80

Volumi letti: 2/8 --- Voto 9
Midori Days è un manga molto divertente basato su un presupposto davvero assurdo: il protagonista Seiji ha al posto di una mano destra una ragazza di nome Midori! Cioè fa ridere solo a pensarci, ma mette molta curiosità sulle possibili avventure che ne possono venire fuori (tanto che ho voluto darci un'occhiata solo per vedere cosa poteva mai escogitare l'autore).
E non far capire ai compagni di Seiji cosa realmente è successo non è per nulla semplice e le gag si sprecano.
Ma non c'è solo comicità in questo manga visto che il rapporto tra Seiji e Midori è davvero molto dolce.
Anche i personaggi secondari risultano simpaticissimi, io personalmente adoro la capoclasse Ayase, ma anche il compagno otaku è fenomenale.
Inoltre l'edizone della J-Pop è bellissima! Insomma non si può non averlo!


 0
mimi-hiwatari

Volumi letti: 2/8 --- Voto 9
Midory Days (Midori no Hibi in Giappone) è la storia di Seiji Sawamura, un ragazzo rozzo, con dei voti bassi poiché spesso viene coinvolto in risse (anche se lo fa spesso per proteggere i più deboli), Midori Kusagano è invece una ragazzina timida di un altra scuola, che adora Seiji da lontano, e pur nutrendo affetto per lui non riesce a dichiararsi. Fin qui sembra tutto banale... invece no! un giorno Seiji si sveglia e... trova Midori al posto della sua mano destra! Da li cominciano le avventure del povero Seiji che dovrà fare di tutto per nasconderla agli occhi degli altri, e della piccola Midori che vuole diventare più forte per poter diventare la moglie di Seiji. Midori Days è un manga fresco, con disegni particolari. Sebbene per alcuni tratti possa sembrare Shojo, non lo è affatto! E' una commedia fresca ed originale, che strappa spesso sorrisi e non cade mai nel banale. Lo stile di disegno è ben curato, nelle tavole e nelle espressioni. Presenta piccoli elementi di fanservice, ma sono piuttosto sopportabili XD .