logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
ShikuChan

Volumi letti: 4/4 --- Voto 4
Sora log è un manga shoujo romantico e drammatico, realizzato dall'autrice Kako Mitsuki, di ben quattro volumi, che tratta la storia di due personaggi principali: Hikaru, la dolce astronoma e Aso, il freddo pianista.
La partenza di questo manga, che suscita curiosità già dalla copertina con sfondo celeste, tratta un tipo di storia che non è stata del tutto approfondita e che rimane banale e insensata.
<b>(tracce di spoiler)</b>
La ragazza, Hikaru, in modo del tutto casuale sbatte contro Aso, e già per la seconda volta ha il piacere di conoscerlo.
Il ragazzo, Aso, viene rappresentato come un bullo o, comunque sia, un tipo di persona a cui stare alla larga. Hikaru, però, con quel suo cuore ingenuo e dolce riesce a scorgere in lui una personalità che nessuno nota: egli è adorabilmente gentile. Così comincia il loro rapporto già predisposto verso l'inizio di un amore tra i due, poiché si nota la grande intesa e atmosfera che c'è già tra loro fin dal primo volume.
I personaggi secondari, ovvero la cognata di Aso, Shizuku e il fratello di Hikaru, Yui, sono la rovina del manga.
In modo così patetico e nosense, Shizuku prende a malincuore Hikaru, quasi odiandola, per un motivo che non esiste né in cielo né in terra (ma non vi dirò quale). Yui, invece, è il tipico personaggio che quasi "ama" la sorella e la protegge come "una crocerossina" per ogni minima cosa.
Gli errori del manga sono sia questa incongruenza che la poca profondità dei due amanti, che non vediamo crescere in amicizia ma subito spingersi verso l'amore, il che dà per scontato tutto il resto della storia.
Questo manga che poteva essere ottimo; è, invece, uno di quegli shoujo romantici molto ma molto scontati dove i personaggi subito sono spinti a stare insieme per sempre senza colpi di scena, punti di rottura o nulla di tutto ciò.

I disegni non lasciano a bocca aperta, alcuni sono delle bozze, altri disegni di un bambino di 5 anni, altri ancora sono pessimi; poi ci sono alcuni altri che sono bellissimi (forse perché l'autrice si è messa d'impegno) e altri più moderni.
Non do un voto eccezionale perché non era un manga da quattro volumi, quindi do un quattro proprio per ricordare che non lo è.

Super lambo

 0
Super lambo

Volumi letti: 4/4 --- Voto 8
All'inizio non mi aspettavo molto da questo manga, l'avevo solo preso per curiosità nei riguardi della storia. Ed è proprio quest'ultima ad avermi notevolmente sorpreso. Anche la costante dell'osservazione del cielo (che a me piace molto) è una buona scelta da parte dell'autrice. Ma ciò che mi piace più di tutto è il mistero che c'è in questo manga. Sì, perché oltre ad essere una storia d'amore fra una ragazza ed un ragazzo (alla metà in ambito scolastico) è anche una storia che racchiude un terribile segreto fra i due protagonisti, che li lega inconsapevolmente e che verrà poi rivelato al quarto volume, l'ultimo. Ora ovviamente non vi faccio spoiler (rovinerei tutto), ma è qualcosa di molto intrigante e parzialmente triste.
A parte questo, la storia è comunque ben costruita, senza errori della Mitsuki. Il rapporto fra la ragazza e il ragazzo di turno è molto bello e stravagante. Difatti, lui è un tipo introverso e distaccato, che non gode di una buona fama a scuola, lei invece è un'appassionata di astronomia. L'ho trovata da subito una combinazione particolare ma carina, che comunque l'autrice riesce a sfruttare a dovere.
Il mio voto è 8 per due, principali, motivi: uno è che è comunque una miniserie di quattro volumi, e quindi non potevo alzarlo più di tanto, anche perché, secondo me, la Mitsuki poteva anche proseguirla per sei-sette volumi, se non di più (le basi c'erano), ma sopratutto ho deciso di non metterli un 9 (che poteva anche meritarselo) per colpa del finale, che è uno dei peggiori che io abbia mai visto. Ci rimasi molto male quando lo lessi. Ma in fondo era anche ovvio per una miniserie, e aveva comunque detto tutto, senza lasciare dubbi sulla relazione dei due. Però mi aveva così tanto sorpreso questa serie che mi aspettavo un altro colpo di scena, qualcosa di più, per uno shojo mezzo thriller (secondo me). Alla fine, comunque, è un opera che mi ha soddisfatto ed emozionato, perciò ve la consiglio calorosamente, dato anche che sono solo quattro volumi e che non costa poi molto. L'edizione è curata da Panini, è non è bellissima; all'inizio scricchiola, ma poi, verso il terzo-quarto volume inizia a non presentare più questo difetto.


 1
MaviEnry

Volumi letti: 4/4 --- Voto 8
"Sora Log" è un manga composto di quattro volumi, che parla di due ragazzi, Hikaru e Minato, entrambi ammaliati dalla bellezza del cielo notturno e delle sue stelle. Una sera, contemplando il cielo stellato, si scontrano per caso e scoprono di andare nello stesso liceo. Minato però non sembra avere una buona reputazione a scuola, infatti i compagni cercano di evitarlo. Ma Hikaru decide di farsi avanti, scavando fino alle profondità del cuore del ragazzo e trovando la dolcezza che egli tende perlopiù a nascondere. Fra i due ragazzi inizierà a formarsi una bella amicizia, e questo loro amore per il cielo e le sue stelle li porterà a legarsi sempre di più l'uno all'altra e a scoprire lati sconosciuti della loro vita passata.

Una storia coinvolgente fino alla fine, la trama è piuttosto sviluppata in tutte le sue parti e i personaggi sono ben caratterizzati. La protagonista non è la solita ragazza capricciosa e insicura, ma al contrario presenta un animo forte e determinato, anche più del ragazzo, il quale invece, sebbene la sua figura esteriore rispecchi un carattere tenace e robusto, si mostra più fragile di Hikaru.
Buona anche l'edizione della casa editrice, anche se a tratti ho trovato i volumetti un po' rigidi e difficili da aprire in modo da leggere tutto il contenuto.

Uno shoujo molto consigliato, forse non molto originale, ma dove l'idea di partenza della storia - in questo caso la passione per l'astronomia dei due protagonisti - non è lasciata a metà e viene ben ampliata, così come l'approfondimento del carattere dei personaggi.

Utente20465

 5
Utente20465

Volumi letti: 4/4 --- Voto 8
La protagonista è Hikaru, una liceale appassionata di astronomia. Una sera incontra per caso un ragazzo molto misterioso di nome Aso. Il giorno seguente, a scuola, Hikaru viene a conoscenza brutte voci sul conto di Aso. Fin dall'inizio non crede alle voci e sempre più incuriosita dal ragazzo si avvicina a lui ed inizia ad innamorarsene. 
Entrambi i ragazzi celano un passato misterioso in comune, infatti Hikaru per colpa di un' amnesia non ricorda parte della sua infanzia e Aso ha rimosso una parte del suo il passato. 

I personaggi, anche secondari, sono ben caratterizzati. 
La protagonista è descritta come una ragazza d'animo buono con un'ingenuità quasi da bambina, ma, nello stesso tempo dimostra di essere molto testarda non dando ascolto al fratello o agli amici che cercano di proteggerla.
Aso, nonostante l'aspetto da cattivo ragazzo, si rivela molto protettivo ed altruista. Lui ha il dono di saper suonare benissimo il pianoforte, elemento su cui si concentra gran parte della storia. Per questa sua passione ha delle grandi mani che subito attirano Hikaru.
Ho trovato molto simpatica la figura del fratello di Hikaru iperprotettivo nei confronti della sorella minore. 

Lo stile di Kako Mitsuki è inconfondibile, i disegni sono fini e particolareggiati anche nei dettagli, cosa che si può notare dalle pieghe dei vestiti, dai capelli e anche nella scenografia; i paesaggi sono stupendi. Le linee sono ben definite e le immagini sono chiare, le vignette sono "spaziose" non troppo "cariche". 

Sora Log è un manga molto piacevole alla lettura. La narrazione prosegue lenta ma è ben strutturata e non risulta mai noiosa o ripetitiva. La mangaka riesce a mantenere l'attenzione fino alle ultime pagine. 
Questo manga mi è piaciuto molto perché la trama non è scontata e la storia è molto dolce. Il finale è prevedibile ma comunque mi è piaciuto molto.

Unica pecca è l'edizione dei volumi. Si fa fatica a sfogliare le pagine, i disegni perdono colore e si sbavano facilmente. 
Consigliato a chi è amante delle storie dolci e romantiche.


 0
fedcjmanga

Volumi letti: 4/4 --- Voto 6
"Sora log- Il diario del cielo" è un manga di genere shoujo, ideato dall' autice Kaco Mitsuki, famosa in Italia per opere di questo tipo, quali "Ai hime- amore e segreti", "Dillo alla luna" e "Batticuore sconosciuto", tutte edite in Italia dalla "Flashbook".
In Giappone, "Sora log" è l' opera che ha riscosso più successo dell'autrice, tanto da essere stata pubblicata qui, in Italia, dalla famosissima Planet Manga.

La protagonista del manga è una ragazza di nome Hikaru, dolce e solare, appassionata di astri celesti: proprio per questo motivo si è iscritta al club di astronomia della sua scuola.
Un giorno, mentre sta ammirando il paesaggio che ha davanti, si scontra con un ragazzo bellissimo e misterioso. Ma non sa ancora chi è né per quale motivo è temuto da tutti. E non sa neanche che egli darà una svolta alla sua finora noiosa e monotona vita; le farà provare emozioni che non ha mai provato.

Il manga, nel complesso, non mi è piaciuto più di tanto. Ma comunque voglio assegnargli un 6 per non dare 5 perché non leggo molto shoujo. Quindi questo manga, confrontandolo con gli altri, secondo me è nella media.
La trama di fondo è molto carina, ma per sfortuna si sviluppa in una maniera scontata e noiosa. Se mi sono piaciuti i primi due numeri è perché la trama si stava ancora delineando, i restanti mi hanno veramente deluso molto, e mi stavano invogliando ad interrompere la serie.
I disegni sono nella norma, né fatti troppo bene né troppo male. Anche se non mi piace molto che l' autrice metta veramente pochissimi particolari, e certe facce vengano più piccole degli occhi.
Se dovessi proprio decidere tra la sufficienza o l' insufficienza, io sinceramente sceglierei la seconda opzione.
L' unica cosa che forse mi ha soddisfatto del manga è la dolcezza e la delicatezza che ha messo l' autrice per comporre certe scene.

Infine consiglio quest'opera... Anzi, no, quest'opera non la consiglio, anche perché non mi è piaciuta per niente. Strano, non ho consigliato questo manga ma l' ho fatto con un hentai a cui ho dato anche un voto minore!

Utente19807

 4
Utente19807

Volumi letti: 4/4 --- Voto 9
Hikaru è una grande appassionata di astronomia e un giorno conosce un giovane ragazzo dal carattere apparentemente freddo e molto distaccato; ma più avanti si scoprirà che tra loro due si nasconde un segreto, celato nel loro passato. Tra fratelli protettivi, musica e stelle, Kako Mitsuki mi ha stupito ancora una volta.
In seguito alla lettura di titoli come "Batticuore sconosciuto" e "Dillo alla Luna", non ho avuto nessun dubbio sul fatto di voler continuare a leggere ed amare quest'opera che mi ha veramente fatto battere il cuore!
Ho potuto immedesimarmi nella protagonista, mi sentivo lei, in ogni momento. E' uno shojo per niente noioso e per niente classico: si tratta di una storia profonda e a tratti triste, ma con tantissimi segreti da svelare. E poi, per dirla tutta, Aso è veramente un bel ragazzo!
E' una lettura scorrevole e i disegni sono buoni, molti sfondi bianchi ma ci si può passare sopra. E' un manga che consiglio agli amati dello shojo davvero romantico e soprattutto a chi ama quest'autrice! Voto: 9!


 7
Akisa

Volumi letti: 4/4 --- Voto 1
Ho acquistato questo manga per dare una seconda possibilità all'autrice (il primo è stato "Ai Hime"), ma si è rivelato un grosso sbaglio! . Quindi presi questo manga carica di grandi aspettative: una storia che univa l'emozione del primo amore a un cielo stellato era il massimo per un'appassionata di astronomia come me! Purtroppo si è rivelato una delusione!
La trama è patetica e banale, in alcuni punti quasi scontata.

Hikaru, la protagonista, si definisce una grande appassionata di astronomia, ma le uniche frasi che le sentiamo dire in merito all'argomento sono: "Come è azzurro il cielo! Devo fargli una foto!" oppure "Adoro guardare le stelle! Oh, come adoro adorare qualcosa!"
Aso, il ragazzo di cui Hikaru si innamora, è il classico tipo che vuole nascondere dietro una corazza di indifferenza un animo sensibile e dolce (patetico!).
Per non parlare dei personaggi secondari: Yui, il fratello super-prottettivo di Hikaru, che farebbe di tutto per la sorella e Shizuka, la cognata (?) di Aso, che odia Hikaru per un motivo che, almeno a mio parere, è patetico (lascio al futuro lettore "l'entusiasmo" di scoprirlo).

Il disegno non è sgradevole, ma personalmente non l'ho apprezzato anche a causa dei frequenti sfondi bianchi: si passa da immagini estremamente dettagliate ad altre quasi praticamente abbozzate.

In definitiva consiglio questo manga solo ed esclusivamente agli amanti del genere (e dell'autrice!). Se cercate uno shoujo poco impegnativo ed estremamente prevedibile allora “Sora Log” potrebbe anche piacervi!

Keiko

 2
Keiko

Volumi letti: 4/4 --- Voto 10
Hikaru è una grande appassionata di astronomia, e non trova maggior piacere che soffermarsi a guardare le stelle la notte. Una sera un giovane alto, biondo e distaccato, quasi innaturale, fa la sua conoscenza. A scuola il ragazzo non gode di buona fama, eppure c'è qualcosa in lui che Hikaru trova irresistibile…
La storia è molto dolce, non una dolcezza "zuccherosa" ma semplice, che rasserena il lettore. E' uno shojo, quindi il finale è abbastanza prevedibile, ma non deludente. Come extra, alla fine dell'ultimo volume ci sono alcuni racconti, inerenti alla storia di Sora Log o no. Ciò che rende particolare questo manga sono la serenità, la pace e i sentimenti, che vengono narrati molto bene. Originale è il mistero del passato dei protagonisti e soprattutto l'amore per le stelle, elemento non ordinario. Il manga scorre leggero e tranquillo, anche con qualche colpo di scena che non guasta.
I personaggi sono costruiti anch'essi bene, e quelli secondari non sono trascurati.
Il tratto dell'autrice è anch'esso delicato e sereno, diverso e particolare da quelli che ho visto finora, un po' "spinoso" ma che si caratterizza bene con la storia. Lo trovo decisamente adorabile chiunque dovrebbe leggerlo, sono solo quattro volumi e sicuramente coinvolgerà tutti voi: consigliatissimo. Vi auguro una piacevolissima lettura!

Kaoru

 0
Kaoru

Volumi letti: 4/4 --- Voto 7
Appassionata di astronomia, Hikaru trascorre le notti con gli occhi rivolti al cielo a osservare le stelle. Non immagina che proprio in una di queste notti incontrerà un misterioso ragazzo dallo sguardo di ghiaccio che le cambierà per sempre la vita....
Con un fratello eccessivamente possessivo e in una scuola dove i pettegolezzi volano Hikaru incontrerà questo ragazzo con una fama da teppista, ma solo all'apparenza. I due in seguito scopriranno di essere stati in qualche modo legati, nel passato.
Devo dire che all'inizio mi piaceva parecchio, sai lui il tipo misterioso che sembra un pervertito ma poi è dolce e sensibile. La loro storia d'amore è pura, vera, dolce. L'unica cosa è che la storiella di quando erano piccoli è proprio senza senso, orrenda, io pensavo a qualcosa di più serio è davvero una stupidaggine. Però a parte questo è leggero, carino quindi il 7 ci sta!


 4
Sukuy Kinomoto-Li

Volumi letti: 4/4 --- Voto 8
Sotto un cielo stellato, un incontro può cambiare il tuo destino?
In "Sora Log", shojo di Kako Mitusuki, accade alla protagonista.
Hikaru è una liceale molto solare e dolce, che ama il cielo e le stelle, infatti fa parte del club di astronomia della scuola.
Una sera, osservando la splendida visuale stellare, incontra per caso un misterioso ragazzo, di nome Aso. Da quel giorno, quest'ultimo comincia a far parte della vita della ragazza: i due si ritroveranno nella stessa scuola. Ma cosa nasconde Aso? E' davvero cioè che raccontano i pettegolezzi a scuola?
Per fortuna Hikaru ha un animo buono, e non bada alle chiacchiere, così instaurerà un rapporto con lui.
Purtroppo il fratello della ragazza, Yui, soprannominato
"orso" per l'attaccamento alla sorella, non vede bene questo legame. Infatti, presto un tintinnio di un campanello porterà ad Hikaru tante domande. La ragazza non sa che ha dimenticato un episodio legato alla sua infanzia...

La storia è molto dolce, non una dolcezza "zuccherosa" ma semplice, che rasserena il lettore. E' uno shojo, quindi il finale è abbastanza prevedibile, ma non deludente. Come extra, alla fine dell'ultimo volume ci sono alcuni racconti, inerenti alla storia di Sora Log o no. Ciò che rende particolare questo manga sono la serenità, la pace e i sentimenti, che vengono narrati molto bene. Originale è il mistero del passato dei protagonisti e soprattutto l'amore per le stelle, elemento non ordinario. Il manga scorre leggero e tranquillo, anche con qualche colpo di scena che non guasta.
I personaggi sono costruiti anch'essi bene, e quelli secondari non sono trascurati.
Il tratto dell'autrice è anch'esso delicato e sereno, diverso e particolare da quelli che ho visto finora, un po' "spinoso" ma che si caratterizza bene con la storia.

Consiglio questo manga a chi vuole leggere un'opera romantica e leggera, ma affatto noiosa e con quel pizzico di mistero in più che non guasta, anzi. Voto : 8.


 3
~SakuraCchan

Volumi letti: 4/4 --- Voto 9
"Sora Log - Il diario del cielo" è decisamente un manga molto dolce, poetico e... "Stellare".
La protagonista di questo manga, Hikaru, è una ragazza molto solare, sempre allegra e positiva, ed è appassionata di astronomia. Una sera, mentre ammira il cielo notturno, incontra un ragazzo. Più in là sapremo che quel ragazzo si chiama Aso (anche se questo è il cognome), e che frequenta la stessa scuola della protagonista, ma su di lui circolano brutte voci. Tuttavia Hikaru è molto attratta da lui, e vuole conoscerlo meglio... Da qui in poi cominciano le avventure della giovane alla scoperta di Aso, un ragazzo che assomiglia al cielo.

La storia di per sé non è molto originale. Ci sono un sacco di Shoujo con protagoniste allegre e vivaci che vogliono sapere di più sul ragazzo solitario e scontroso, e che poi quest'ultimo si rivela un ragazzo dolce e gentile. Però "Sora Log" ha qualcosa di diverso dagli soliti Shoujo. Eh già, in "Sora Log" l'elemento che unisce i due protagonisti è l'astronomia. Si parla di cielo, di stelle, sole e nuvole... Sì, questo è proprio un manga che parla del cielo, delle sue diverse forme. Insomma, è uno Shoujo particolare e diverso dai soliti.
Lo stile di disegno dalla mangaka, Kako Mitsuki, poi, mi piace molto. Il suo è uno stile molto diverso dalle altre mangaka; è molto morbido ed espressivo, ed le immagini a colori mi piacciono un sacco, soprattutto quelle delle cover dei volumi: mi sembra di vedere davvero il cielo.

"Sora Log" lo consiglio vivamente: è un manga dalla lettura breve (sono solo quattro volumi) ma piacevole. Non c'è un volume che mi possa far annoiare: in ogni numero si scopre sempre qualcosa di nuovo, e questo secondo me dà al lettore la voglia di continuare a leggere.
In breve, il mio voto è un 9. Se il manga fosse approfondito di più, magari parlandoci un po' del fratello di Hikaru, Yui, o della vita di Aso da piccolo, credo che gli avrei dato senza dubbio un 10.


 3
MayuFan<3

Volumi letti: 4/4 --- Voto 10
"Sora Log" è un manga di genere shoujo speciale, particolare per la sua delicatezza e per i suoi disegni da un tratto intrinseco di sentimenti e '' privi di tempo '' che nascono dall'immaginazione dolce e amabile di Kako Mitsuki che ancora una volta crea una storia sorprendentemente bella raccontata in maniera semplice e leggera che colpisce e commuove anche gli animi più duri.
La nostra maestra come è solita nei suoi manga fa uscire dalla sua penna una protagonista fantastica ed originale.
Hikaru è infatti una ragazza con una generosità e bontà d'animo uniche, con un animo limpido, una serenità e una sincerità che lascia il segno e stupisce chi la circonda.
La ragazza è appassionata dal cielo di cui ammira le forme, i colori e le sfumature; la sua è una passione coinvolgente che finirà per impressionare e trascinare anche il solitario, impenetrabile e ribelle Aso (protagonista maschile del manga); Ma i due condivideranno veramente solo questa particolare passione o c'è qualcos'altro che li lega?
Un manga estremamente romantico e sdolcinato che al contempo cela un trama una serie di misteri legati al passato dei protagonisti che solo con la lettura potranno essere svelati.
Unico nel suo genere, originale, merita un 10 sicuramente.


 0
MeP

Volumi letti: 3/4 --- Voto 8
Ho letto fino alla fine questo manga (tranne il primo volume) e devo dire che si è rivelato meglio di come all'inizio mi era sembrato. La trama mi sembrava banale e scontata, i misteri poco misteriosi e facili da svelare ma l'ho sottovalutato.

La trama, per un manga di 4 volumi, è molto soddisfacente e penso che, nonostante a volte sia inevitabilmente un po' frettolosa, non potrebbe essere più lunga, altrimenti il racconto sarebbe scaduto in sproloqui inutili al fine della storia e che avrebbero annoiato il lettore. I personaggi sono simpatici e nonostante la storia giri totalmente intorno ai protagonisti, Minato e Hikaru, anche quelli secondari sono interessanti. Il finale non me lo aspettavo così, devo dire la verità, infatti è meno scontato. Mi piacciono i manga shojo ma non troppo romantici, questo ha il suo romanticismo ma è particolare, penso, e comunque piccole gag alleggeriscono la storia.

Non è il miglior manga che abbia letto, ma insomma ne vale la pena. Il mio 8 sarebbe pieno ma i disegni, belli, talvolta sono... storti! Comunque riconquista il mezzo voto perduto grazie alla storia extra auto-conclusiva che c'è alla fine dell'ultimo volume: "Complice".


 0
izumi

Volumi letti: 4/4 --- Voto 9
Dolce, dolce e sincero. Sono queste le parole che spontaneamente mi vengono per descrivere questo manga.
Dolce per il carattere di Hikaru, la protagonista, disposta a perdonare e a passare sopra a molte piccolezze, ma soprattutto sincero, puro nelle sue convinzioni e nei rapporti.

A Hikaru piace moltissimo guardare le stelle, le trasmettono una bellissima sensazione di calore, la stessa che prova quando adora qualche cosa o qualcuno. Ed è proprio intorno alle stelle e alla sensazione di calore, legata ai sentimenti di Hikari, che dà origine all'intera storia. Sì, perché proprio in una notte stellata Hikaru incontra Aso, un ragazzo freddo e distaccato che non gode di buona fama, ma che la nostra protagonista riesce a "leggere" con estrema facilità. Infatti Hikaru paragona spesso il viso di Aso al cielo, che cambia velocemente il suo aspetto, prima nuvoloso e dopo soleggiato, prima soleggiato e poi improvvisamente tempestoso. E Aso, di risposta la ritiene una ragazza decisamente strana, forse per il fatto che non è abituato ad aver un presenza allegra e semplice come Hikaru a fianco.

All'inizio non mi convinceva moltissimo la trama, mi sembrava un po' troppo classica e scontata, ma alla fine dei quattro volumi mi son dovuta ricredere, la solarità di Hikari, come anche il carattere tenero di Aso mi hanno conquistato. Ciò è dovuto molto all'abilità dell'autrice. Il disegni hanno un tratto semplice, certe volte addirittura spigoloso, rende benissimo i sentimenti dei personaggi; ma è anche capace di trasmettere la calma e la serenità del paesaggio notturno e in generale dell'atmosfera del racconto. Poi ci sono i tratti particolari, come il ciuffo tipico delle famiglia di Hikaru, o il fatto che con il passare dei capitoli perdona l'originaria freddezza, addolcendosi sempre più.

Complessivamente Sora Log non si discosta molto dagli shoujo tradizionali, ma con la sua solarità e dolcezza ti conquista.


 0
Yorokobi

Volumi letti: 4/4 --- Voto 9
Hikaru adora osservare il cielo stellato. Le trasmette pace e serenità. Una sera, nel parco, mentre è immersa nel suo pellegrinaggio astrale, incontra un ragazzo scostante e misterioso, che a scuola è dipinto come un poco di buono, uno da cui è meglio stare alla larga. Hikaru però non si lascia influenzare dalle parole superficiali della gente, lei pensa con la sua testa e "legge" Aso con una facilità impressionante. Riesce ad andare oltre la sua spessa corazza. Il ragazzo è colpito dalla disarmante semplicità di Hi-chan e ne è inevitabilmente attratto. Come si evolverà il loro rapporto? E quali ricordi dolorosi non riescono ancora del tutto a riaffiorare nella mente della ragazza? Sono forse legati in qualche modo ad Aso?

Inizialmente questo manga mi è apparso scontato. Mi sembrava una scopiazzatura breve de "Il canto delle stelle" della sensei Takaya. Quindi ero un po' prevenuta nella lettura. In realtà mi sono dovuta ricrede. È vero che il tema della passione per l'astronomia è stato usato e riusato in questi ultimi anni da diversi mangaka, ma quest'opera ha qualcosa di particolare che riesce comunque a farla brillare tra le altre. Ciò che più mi ha colpita è sicuramente la morbida delicatezza con cui viene narrato il rapporto dei due protagonisti. Non ci sono scene troppo esplicite ma sentimenti delicati e scene che riescono a fare emozionare profondamente. La personalità di Hikaru poi è davvero sensazionale, fondamentalmente semplice ma profondamente empatica e acuta.

I disegni mi sono piaciuti davvero tanto. Non ho letto altre opere della Mitsuki, ma il suo tratto mi colpisce e mi affascina. È un tratto diverso dal solito e molto riconoscibile. Le copertine poi sono sgargianti, attirano l'attenzione del lettore, bellissime! Il contenuto è ancora meglio e mi sento vivamente di consigliarlo a chi ama le storie di amore dolci, non immediate nel procedere e profondamente emozionanti.
Il mio voto è 9.


 2
Turboo Stefo

Volumi letti: 4/4 --- Voto 8
In Italia Kako Mitsuki era conosciuta per i titoli come "Batticuore Sconosciuto" e "Ai Hime". Arriva invece successivamente Sora Log, pubblicato nel 2008 e prima serie dell'autrice che raggiunge i 4 tankoubon.

Hikaru è una ragazza allegra e vivace, mossa da un'incredibile passione per il manto stellato che ricopre il cielo notturno. Proprio mentre il mondo è avvolto in tale magia incontra nel parco il nuovo studente arrivato il medesimo giorno, un ragazzo taciturno, schivo e apparentemente scapestrato, ma che saprà ammaliare la dolce ragazza.
L'inizio abbastanza anonimo lo accomuna a moltissimi altri shojo, e proseguendo la storia non varia poi molto dai binari più usurati negli anni, infatti saranno presenti i classici personaggi disturbatori e un misterioso passato che aleggia intorno al classico bel ragazzo dallo sguardo di ghiaccio, che inevitabilmente si scopre non essere assolutamente un attaccabrighe come descritto. Attraverso una narrazione pacata e tranquilla, che si muove spesso e volentieri tramite pensieri ed introspezioni più che con i dialoghi, si arriva presto al gradevole finale che risulta ben fatto e sentimentale. Peccato per le forzature che si presentano lungo tutta la storia, come il povero ruolo destinato alle stelle, inizialmente un semplice contorno che verrà sfruttato per metafore abbastanza ripetitive e forzate, infine torneranno per il finale in modo più incisivo ma sempre leggero, ma ancor più deplorevole è la figura del fratello di Hikaru: il classico fratellone iperprotettivo fin troppo fedele al suo ruolo e nel finale si rende protagonista di introspezioni fin troppo profonde e repentine, mentre la voglia di dargli anche a lui un "happy ending" decisamente improvvisato fa decadere il tutto nello stucchevole.
La vera forza dell'opera sta nella minuta protagonista che contagia il lettore grazie alla sua solarità, e questo è dovuto all'abilità dell'autrice nel trasmettere i sentimenti in un'atmosfera sognatrice, dolce e inaspettatamente "soffice". Proprio per questo le scene sentimentali più semplici riusciranno ad emozionare con facilità.

Il tratto della Mitsuki è perfetto per l'opera in questione e le sue bellissime atmosfere quasi oniriche: in un'unica sinfonia di movimenti dolci e delicati, ed inaspettatamente spigolosi, nascono bellissime tavole che danno il meglio nei momenti più delicati, dove spadroneggiano i primi piani o le ottime illustrazioni più evocative anche su doppia pagina, con risultati veramente eccellenti grazie anche ai pochi e leggeri retini applicati con cura.
Il character design è semplice ma gradevole e regala tante piccole sorprese, dal ciuffo riccio tipico della famiglia di Hikaru agli occhi di Aso che risultano sempre meno freddi capitolo dopo capitolo (particolare del quale si è stupita l'autrice stessa). I volti sapranno essere espressivi in maniera efficace, ispirando simpatica nel vedere le guanciotte di Hikaru gonfiarsi mentre mangia pensierosa, oppure facendo traspirare rilassante serenità in un fantastico abbraccio sul tetto dell'istituto scolastico, amplificando così perfettamente la già ottima capacità di empatizzazione mostrata dall'autrice.

In Italia il manga è pubblicato dalla Panini nella classica versione a basso costo, ovvero copertina rigida, rilegatura basilare ma resistente e pagine grigiastre senza trasparenze, con un buon adattamento e lettering. Nota di merito va fatta alle copertine che riprendono perfettamente le originali, in questo modo sia nelle colorazioni che nelle immagini viene mostrato un leggero cambiamento temporale: dall'azzurro cielo pomeridiano al tramonto, seguito dalla notte buia stellata e lascia spazio alla romantica alba mattutina. Inutile sottolineare come rappresentino l'evoluzione del rapporto nella narrazione contenuta.

Complessivamente "Sora Log" è un manga che poco si discosta da tanti altri simili, sia per la storia che per i personaggi, ma il tutto è amalgamato perfettamente se non fosse per le forzature che gravitano principalmente intorno ad un personaggio secondario, e lo sprint in più è dato dalle stupende atmosfere dolci e sognanti nate dalla mente e dalla matita di Kako Mitsuki, con tavole delicate e leggere dominate da primi piani e scene romantiche che non mancano di emozionare grazie alla semplicità con cui le comunica al lettore. Uno shojo comune e leggero, in grado però di intrattenere ed emozionare con sfrontata immediatezza.


 0
st3llina

Volumi letti: 4/4 --- Voto 9
Questo manga mi è piaciuto davvero tanto. Volevo trovare una bella storia shojo non troppo lunga così che non potesse diventare noiosa e prolissa, ed inoltre mi invogliava poter leggere finalmente una storia carina senza dover aspettare un mese per l'uscita di ogni albo.

La trama è semplice e lineare: Hikaru è una ragazza spensierata e dolce che vede sempre le cose in modo positivo per via della sua ingenuità; Aso invece è il ragazzo più carino della scuola, nonché malfamato e temuto per le brutte storie sul suo conto. A fare da sfondo a questa storia d'amore, è il cielo, passione comune dei protagonisti. Il cielo, che nasconde dei segreti che verranno a galla durante la storia, rendendola più intrigante.

L'ho trovato davvero carino, una lettura leggera e poetica, l'astronomia è hobby alternativo molto coinvolgente e misterioso. Non avevo mai letto nulla di questa mangaka, ma mi ha lasciato molto colpita sia per il tratto particolare, che per la capacità di trasmettere le emozioni tramite le espressioni, semplici gesti o segni.


 2
Hachi194

Volumi letti: 3/4 --- Voto 7
Ho aperto per caso questo manga in edicola e sono rimasta subito colpita dal tratto dell'autrice, così ho comprato i volumi che sono riuscita a trovare (1,2 e 4). La trama è semplice: Hikaru ama le stelle, è solare e carina. Aso invece ha la fama di teppista. Hikaru però non crede alle malelingue e cade presto preda del fascino di Aso. Ma c'è qualcosa nel loro passato che rischia di separarli.
Finale scontato, certo, ma trama comunque ben congegnata.

Si legge volentieri e non annoia. Il fatto poi che siano solo 4 volumi secondo me invoglia all'acquisto. In più il tema astronomia è una simpatica e diversa variante dai soliti sport, musica, cinema. Particolari poi sono gli interventi qua e là dell'autrice che ci parla di sé e della sua vita.
Il tratto è a mio avviso molto particolare. Curato ma allo stesso tempo come sfocato. Le vignette si accavallano spesso dando una notevole sensazione di movimento.

Consigliato alle adolescenti ai primi amori e a chi, pur essendo già grande e sapendo che il principe azzurro è difficile da trovare, non smette di tenere viva la speranza in un remoto angolo del cuore e ama comunque concedersi una pausa dalle frenesie di questo mondo.


 3
__HellGirl__

Volumi letti: 2/4 --- Voto 7
Tenohira no hoshi (Sora Log), è un manga di genere shoujo ideato da Kako Mitsuki, e comprende in totale 4 volumi.
In Italia è edito dalla Planet Manga, ed è attualmente ancora in corso al prezzo di 4,30€.

La storia ruota attorno alla giovane e sognatrice Hikaru, il cui cuore è dominato dal forte amore verso le stelle, e verso l'astronomia. Con sua grande sorpresa incontra un ragazzo estremamente scontroso ma con la sua stessa medesima passione: Il cielo di notte.
Lo stesso giovane frequenta la sua stessa scuola e la sua fama non è delle migliori, ma Hikaru è convinta che vi sia qualcosa di più celato negli occhi di lui, e in oltre modo lo ritiene molto affascinante.

Se state cercando lo shoujo che vi cambierà la vita, scordatevelo: lettura piacevole, leggera, allegra e romantica, ma nulla di innovativo.
Chi è alla continua ricerca di qualcosa di nuovo riguardante il campo "storie d'amore" è sulla via errata: per quanto sia adorabile e carino, certamente non verrà candidato per il "miglior shoujo dell'anno".

Molto gradevoli i disegni, curati e dettagliati; i personaggi principali sono caratterizzati abbastanza bene, ma non vi è alcuna traccia di altri, quindi l'attenzione rivolta a personaggi secondari è pressoché minima.

Non molto da dire per quanto riguarda lo svilupparsi della storia, infondo, è un manga molto breve e tende ad essere piuttosto frettoloso, infondo, si conclude in poco tempo.
Gli avvenimenti sono molto veloci fra l'uno e l'altro, però sono convinta che non sarebbe stato possibile rendere Sora Log una serie più lunga.

In conclusione il mio voto è 7, ed è meritato principalmente per l'accuratezza dei disegni: lo consiglio agli amanti del genere.


 0
Kagome2296

Volumi letti: 2/4 --- Voto 10
Sono rimasta davvero affascinata da questo manga, uno shoujo che sicuramente supera la media, di quelli attuali. Una storia molto dolce, ma, allo stesso tempo immersa nel mistero, personaggi caratterizzati molto bene ed il tutto correlato da piccole gag che ti strappano un sorriso. La presenza dell'astronomia rende la lettura molto interessante, soprattutto per chi adora osservare il cielo stellato (come la sottoscritta). Kaco Mitsuki si conferma la mia 2^ mangaka preferita dopo Rumiko Takahashi; le tavole di quest'autrice sono davvero stupende e non vedo l'ora di recuperare tutte le sue opere. Vi consiglio vivamente l' acquisto di questo titolo.


 9
piccolaeni92

Volumi letti: 1/4 --- Voto 9
Che storia semplicemente fantastica! Certo, ora come ora avendo letto solo un volume ci sono molte cose che non capisco (ancora molti misteri) ma sono certa che voglio continuarlo. Mi aspetto tanto, ma è più che logico dopo Ai-Hime e Dillo alla luna della stessa autrice.

Comunque sia, veniamo alla trama. Il cielo, due occhi, quelli di Aso, a scuola conosciuto come "il re dei pettegolezzi"; lei, Hikaru, ragazza dolce che non si fa influenzare da nessuno, e infine Yui, il fratello di Hikaru con il complesso della sorellina (personaggio molto simpatico).
Hikaru e Aso. Un incontro voluto dal destino? Comunque sia tra i due non può che nascere qualcosa, l'unico problema è che sembra esserci qualcosa di ancora più grande sotto. La passione per l'astronomia unisce in maniera abissale questi due ragazzi.

Un shoujo tutt'altro che noioso a mio parere, pieno di segreti da svelare. È un po' scarsa la qualità dell'edizione del volume, ma va bene lo stesso.
Un manga a mio parere da non perdere. Direi che i suoi punti di forza sono l'originalità della storia e i disegni.
Mi è bastato guardare una volta il bellissimo Aso per innamorarmene! Lo consiglio assolutamente.


 6
Ceska6

Volumi letti: 1/4 --- Voto 7
Se vi piace il genere romantico, proprio quello poetico che fa avanzare la storia lentamente e che vi fa anche un po' sognare, allora Sora Log fa proprio per voi. La storia in sé non è una novità, non lo nego, però è unita a questa passione per l'astronomia della protagonista, ed è veramente bello cogliere tutti i riferimenti a questa scienza in un classico shojo come questo. Certo, forse i disegni lasciano un pochino a desiderare, e anche le fisionomie dei personaggi, però alla fin fine la storia è ben amalgamata e la fine del primo volumetto lascia con il fiato sospeso.
Come ho detto prima, la storia sa molto di "già visto e rivisto", però con l'introduzione della passione per l'astronomia di tutti e due acquista quasi un vago alone di mistero, anche perché c'è questo suono, questo campanellino, che ricorda qualcosa ad Hikaru, la protagonista, ma non si ricorda che cosa.

Anche la copertina dell'edizione italiana è molto bella, mi è piaciuta parecchio, soprattutto la scritta Sora Log, molto particolare. Kako Mitsuki ha già dato prova della sua bravura in opere di questo genere, e direi che anche in questo nuovo lavoro non ha fallito l'impresa di far sognare un po' tutti con una lenta e romantica storia d'amore.