Super Lovers è uno yaoi di Miyuki Abe, autrice già nota nel nostro Paese per la pubblicazione di Hakkenden - L'insolita storia degli otto cani dell'est da parte della Goen. Grazie a J-POP, che pubblicherà la serie a partire dal prossimo mese, siamo riusciti a mettere le mani in anteprima sulla versione italiana del primo numero e qui di seguito trovate le opinioni dei redattori che hanno avuto il piacere di leggerlo. 
 
 
Haru.jpgSuper Lovers era uno degli yaoi che più aspettavo arrivasse qui in Italia. Dopo la visione dell'anime, il mio cuore era rimasto incastrato fra le mura di casa Kaidō, assieme ai quattro fratelli. Perciò, quando J-POP ne ha annunciato l'edizione italiana, sono esplosa di contentezza! Miyuki Abe non è sconosciuta al pubblico nostrano, dato che abbiamo già potuto leggere parte di Hakkenden - L'insolita storia degli otto cani dell'est; ma poiché quest'ultimo non esplicita la tematica omosessuale, per me è stato inedito vederla direttamente all'opera su uno yaoi, per di più abbastanza particolare, essendo che tra seme e uke intercorre una bella differenza d'età e anche una sottospecie di rapporto di parentela (pur se solo sulla carta). Già con la coppia Terrorist di Junjō Romantica ho potuto assaporare una relazione simile, che parte con un seme più vecchio di un bel po' d'anni rispetto all'uke; ma in Super Lovers Ren è molto giovane, cosa che all'inizio mi spaventava. Invece, leggendo questo primo volume, mi sono resa conto che la Abe è abilissima nel dipingere il ragazzino come un ometto, perché sembra più maturo della sua età e capace di cogliere la sottigliezza che c'è tra un sorriso finto e uno fatto col cuore, tra la gentilezza interessata e quella gratuita. Così che alla fine non risulta strano vederlo avvicinarsi al fratello maggiore con un'intenzione amorosa. Inoltre, tra Shino, protagonista di Hakkenden e personaggio che io ho follemente amato, e il piccolo Ren, ho trovato un sacco di affinità, soprattutto nel carattere spigoloso, che però nasconde una dolcezza infinita. Questo primo volume di Super Lovers introduce i personaggi principali e imposta le basi per il prosieguo della storia; subito però ti catapulta nel mondo di Haru, attorno al quale si riuniscono tutti gli altri personaggi. Vero fulcro della storia, ha una caratterizzazione che mi affascina tanto. La bravura della Abe sta proprio in questo, nel saper curare la caratterizzazione dei suoi personaggi e lo sviluppo che consegue agli eventi che li coinvolgono, mostrando quindi una dinamicità che non tutte le autrici di yaoi posseggono. Perciò, ringraziando J-POP per una traduzione discreta, non vedo l'ora di scoprire come il fratello più piccolo e il fratello più grande si rapporteranno fra loro!
Autore: LaMelina
 
Ren.jpgDopo l’arrivo del bellissimo Hakkenden sui nostri lidi, che anche la più famosa e recente fatica di Miyuki Abe arrivasse anch'essa in Italia, me lo aspettavo eccome.
Super Lovers racconta la storia del piccolo Ren, un ragazzino orfano la cui vita viene cambia nel momento in cui la geniale quanto bizzarra Haruko decide di adottarlo. Il vero stravolgimento però arriva con il “fratellone” Haru, che con sudore e fatica insegna tante cose al piccolo selvaggio, anche e soprattutto la gentilezza e il calore che una famiglia può dare. Prima di separarsi i due si scambiano una promessa e anche se il destino intralcia i loro piani, riescono a iniziare la loro fraterna convivenza. Ma in realtà, per Ren, Haru rappresenta molto di più di un fratello maggiore e lo stesso Haru  sembra trovare con lui una sua dimensione. E’ importante sottolineare il “sembra”, perché in realtà l’opera della Abe non si limita a mettere su carta la storia di due fratelli adottivi che si innamorano l’uno dell’altro (classicissimo cliché), difatti, le dinamiche relazionali tra i due sono contornate da tanti altri personaggi, situazioni e temi, quali la famiglia, la ricerca della propria identità all’interno della stessa, la solitudine, la perdita delle persone care e molto altro.

Se con l’andare avanti della storia ci si focalizzerà principalmente sulle questioni amorose, l’importanza della famiglia e tutte le incombenze che da essa derivano sono parecchio evidenti in questo primo volume, e ci spiegano nei corposi dialoghi, chi siano Haru e Ren: due persone prima che due innamorati, con i loro vissuti, i rimpianti e le paure che l’amore non spazza via magicamente.
Ciò che potrebbe inizialmente far storcere il naso è forse la giovane età di Ren, specie se paragonato ad Haru, di qualche anno più grande: in realtà il rapporto tra i due è del tutto casto all’inizio e continua ad esserlo anche per molto tempo a venire, limitandosi a qualche effusione da parte di Haru che sembra trattare Ren più come un cucciolo che non come un amante. Il time skip sarà praticamente immediato, portando Ren ad una classica “età da manga” che dovrebbe appianare in buona parte le paure di chi non ama questo genere di produzioni (io per prima). Da considerare inoltre che Ren è paradossalmente mostrato più maturo di Haru nonostante la differenza di età, portando i due ad un pari livello, in certo senso.

Il tratto della Abe non fa che migliorare, e come già visto in altri suoi manga, troviamo un disegno bello, elegante e dettagliato che ha un gusto un po’ “datato”, dato dalle forme dei visi, dei nasi prominenti e degli occhi grandi e dettagliati che non nascondono un chè di Clamp vecchia scuola. La Abe inoltre non manca di riproporre la sua classica coppia "seme grande e affascinante/uke piccolo e carino", perché dopotutto bei ragazzi, cani e shotini sono da sempre la sua passione.

Super Lovers è un manga molto dolce, divertente e anche profondo, che mette insieme le tante anime dei suoi personaggi riuscendo pure a scavare per bene nelle loro psicologie, cosa evidente già da questo bel numero uno.
Lettura consigliata a chi già mastica lo yaoi, a chi vi si approccia per la prima volta e anche a chi ama gli shojo romantici, perché indipendentemente dall’etichetta che Super Lovers può avere, i temi che tratta e il modo in cui lo fa, si adattano a chiunque ami parlare d’amore senza dimenticare che una coppia è formata da due individui, con le loro personalità e i rispettivi vissuti.
Autore: Arashi84
 
Aki.jpgCanada. In un provincia sperduta tra le montagne, l’avvenente Haru torna per le vacanze estive per volere della madre scrittrice. Qui trova la sorpresa che gli sconvolgerà la vita, ovvero l’incontro col selvaggio Ren! Comincia così questa storia che scalderà i cuori dei personaggi e di chi leggerà, sempre se si va oltre al fatto che uno dei due protagonisti agli inizi è nell’età della pubertà, ma l’autrice riesce a raccontare ogni avvenimento nonché evoluzione con pacatezza e spontaneità, senza quindi troppe forzature. Il loro rapporto man mano si consolida, e il bello sta nel percorso che i due condivideranno, affrontando insieme il senso di solitudine che li accumula, oltre alla loro capacità di amare ed essere amati, sebbene in prospettive differenti dal momento che hanno rispettivamente un carattere opposto dall’altro.
A impreziosire il quadro della famigliola, ci sono i due gemelli Aki e Shima, e altre presenze che contribuiscono a rendere la trama più avvincente e approfondita.
I momenti spassosi fungono bene, ma non mancheranno neppure le scene commoventi!

I disegni sono indubbiamente tra i punti forti dell’opera. Si può immediatamente notare che le figure sono ben proporzionate e gli sguardi molto espressivi.
Gli sfondi sono anch’essi curati e ci sono laddove è necessario, ovvero serve principalmente per orientarsi se ci si trova in Canada o in Giappone, visto che sono i due posti in cui è ambientato il manga.

Una lettura dolce, divertente ed emozionante che definirei più un titolo incentrato sulla crescita interiore alla scoperta dell’animo umano-sociale, piuttosto che una storia d’amore vera e propria.
Autore: Melany
 
Super Lovers 2.jpg

Titolo Prezzo Casa editrice
Super Lovers  1 € 6.50 JPOP
Super Lovers  2 € 6.50 JPOP
Super Lovers  3 € 6.50 JPOP
Super Lovers  4 € 6.50 JPOP