La sirena cannibale è un seien manga scritto da Hiroshi Noda e disegnato da Takahiro Wakamatsu, portato di recente in Italia da J-POP.
La serie, iniziata nel 2017 e ancora in corso in patria, conta al momento cinque volumi.
Qui di seguito trovate le opinioni dei redattori che hanno avuto il piacere di iniziare a seguire questa serie.
E voi, lo avete già fatto? Che ne pensante? Diteci la vostra nei commenti qui sotto!
 
La sirena cannibale
 
Sirena cannibaleLa sirena cannibale, lo dice il titolo stesso, parla di una principessa che fa parte del mondo marittimo. Tutto procede bene finché ella non si accorge che uno dei suoi amici pesce scompare per mano degli umani, decidendo quindi di approdare sulla terraferma e scoprire perché gli animali acquatici vengono serviti sui piatti delle persone. Ahimè, Era, questo il nome della protagonista, entra in un vortice di confusione ed estasi quando constata che il cibo del mare è buono! Sta proprio qui il divertimento della serie, dove sia i disegni che i dialoghi raggiungo dei punti di climax fantastici! Ma di contro potrebbe essere anche un po' ripetitivo, per fortuna la serie si muove anche su altro, concentrandosi per esempio sul rapporto con gli esseri umani, in particolare col ragazzo che la ospita. È una lettura spensierata che mette di buon umore, ovviamente se non siamo troppo vegani e vegetariani per storcere il naso.
Di certo l'incipit è originale, speriamo che lo sia anche nel proseguo!
Autore: Melany
 
Sirena cannibaleLa sirena cannibale è quel tipo di manga il cui titolo o la cui cover possono ingannare: puoi credere che sia un ecchi, o un manga basato sul cibo e sulla cucina, due cose che personalmente non amo, ma basta leggere il primo numero per capire che in realtà la storia della principessa Era riesce a mettere insieme tanti elementi diversi, li condisce per bene e ti offre un piatto che, stando a questi primi numeri, stuzzica il palato in maniera gradevole. Quando la dolce principessa dei mari scopre suo malgrado il gusto dei suoi amici, non c'è modo di tornare indietro: sushi, sashimi e qualunque piatto a base di pesce assaggi le fa provare un godimento mai assaporato prima, qualcosa che neanche il senso di colpa riesce a sconfiggere.
Ma accanto alle vicende marittime e culinarie della nostra eroina si snodano quelle dei suoi amici pesci (in alcune scenette davvero esilaranti) e quelle delle persone conosciute sulla terraferma, quindi il manga riesce facilmente a rendersi interessante e divertente in questi due primi numeri. Non so che direzione prenderà la trama ma tutti i personaggi presentati finora sono simpatici quindi spero che le loro storie vengano sviluppate intrecciandosi per bene con quella di Era, che tra l'altro è una protagonista davvero dolce e carina.
La sirena cannibale è una lettura leggera e divertente, i disegni sono deliziosi ma... l'unico problema è che i piatti che ci vengono mostrati in ogni capitolo sono così apparentemente deliziosi che viene voglia di farsi una scorpacciata di pesce immediatamente (senza neanche il senso di colpa che affligge Era). E lo dice una che è del partito della carne...
Autore: Arashi84
 
La sirena cannibaleLa sirena cannibale racconta la storia di Era, una principessa sirena che un giorno, per rivolgere una preghiera di commiato al suo amico pesce catturato dagli esseri umani, decide di salire in superficie e recarsi nel risotrante in cui è stato cucinato. La sirena si ritrova però a mangiare il povero pesce, convinta da uno degli avventori che questo sia l’unico modo perché questi possa raggiungere il paradiso. Una volta assaggiato, però, Era si rende conto di quanto sia buono, tanto da diventare ghiotta di pesce e non riuscire più a farne a meno.
La sirena cannibale è una opera spensierata, perfetta quando si vuole staccare la spina e questi primi due volumi, in cui sono anche presenti citazioni a opere come Breaking Bad o Sherlock, mi hanno sinceramente divertito, riuscendomi a strappare ben più di qualche sorriso. Il primo volume l’ho trovato un pochino ripetitivo, ma con l’entrata in scena di nuovi personaggi e nel secondo volume, la serie si fa più varia, offrendo sviluppi interessanti.
Trovo infine molto carini i disegni di Takahiro Wakamatsu, il cui tratto mi piace molto.
Autore: Gordy

La sirena cannibale


Titolo Prezzo Casa editrice
La sirena cannibale  1 € 6.00 JPOP
La sirena cannibale  2 € 6.00 JPOP
La sirena cannibale  3 € 6.00 JPOP
La sirena cannibale  4 € 6.00 JPOP


La sirena cannibale  1

Era, la principessa delle sirene, ama molto i suoi amici pesci. Ma, quando sulla terra assaggia un delizioso sushi, inizia ad amare molto anche il loro sapore! Riuscirà a resistere a tutte le squisite tentazioni che nuotano con lei in fondo al mar? Preparatevi a seguire gli esilaranti dilemmi morali (e le deliziose ricette) di una sirena gourmet!

Opera:  La sirena cannibale
Editore: JPOP
Nazionalità: Italia
Data pubblicazione: 27/06/2018
Prezzo: 6,00 €

Totale voti:   20  1  1


shinji01

Non mi ha convinto... ritmo troppo noioso e storia ripetitiva. Scartato

 13/12/2018

LaMelina

Caruccia l'idea di base e i pesci sono fantastici. Effettivamente la prima parte è un po' ripetitiva e le ricette le salto a piè pari, ma intravedo l'ammmore all'orizzonte e rivivo la favola Disney!

 31/08/2018

Kakio

Sinceramente prima dei capitoli 5 e 6 avevo deciso di non prendere il volume 2, ma dopo aver visto che la storia prende una svolta e la fantastica citazione a Braking Bad (?) , lo comprerò

 18/08/2018

Swordman

Anarchico e simpatico a modo suo. Movimentato, ma anche un po' precipitoso nella parte finale. In effetti il tonnetto giapponese è proprio una bontà

 16/08/2018

oberon

Il tema culinario solitamente non mi garba molto, anche se qui l'idea di base è simpatica. Lo svolgimento però è assai ripetitivo; si intravede davvero qualche sviluppo solo alla fine.

 10/08/2018

rubber761

Il classico caso del Dr Jekylle e Mr hyde, ma in versione femminile !

 10/08/2018

TWINKLE

Mi ha attirato la sua idea demenziale. Si legge volentieri ma bisogna vedere come si svilupperà.

 29/06/2018

Dunslax

Divertente, anche se la traduzione italiana è un po' strana. Ad esempio, c'è un tonno il cui nome è "Tonno": invece di essere tradotto come tale, viene tradotto "Maguro" con la nota "Maguro=Tonno".

 11/07/2018


Altri Voti