“La parte dell’eroe e del principe mi si addice sicuramente di più di quella della principessa”

Tra gli annunci Lucchesi dello scorso anno In the Clear Moonlit Dusk, edito da Star Comics, è sicuramente uno dei titoli cha ha riempito il mio cuore di gioia, non solo perché apprezzo molto il lavoro di Mika Yamamori, ma anche perché sono felice di questo nuovo “rinascimento” che lo shōjo manga sta vivendo nell’ultimo periodo nel nostro paese.
 

Fortunatamente, abbiamo già potuto apprezzare altre opere della sensei, titoli come Una stella cadente in pieno giorno e Tsubaki-cho Lonely Planet (quest’ultimo rieditato proprio da pochi mesi, sempre da casa Star) che ci hanno già fatto comprendere quali tematiche siano care all’autrice.
Se eravamo abituati ad essere catapultati in briose storie d’amore, leggermente infantili, tra indipendenti protagoniste liceali e giovani uomini, questo primo volume di In the Clear Moonlit Dusk ci spiazza presentandoci esclusivamente una coppia di… liceali.
 
Yoi Takiguchi è una ragazza che tutti chiamano “principe” per la sua bellezza androgina e il suo portamento raffinato. Il fatto di essere ammirata dalle altre ragazze, che le dicono somigliare a un eroe dei fumetti, suscita in lei sentimenti contrastanti. In questa situazione s’imbatte nel senpai Ichimura, di un anno più grande, che – sorpresa! – condivide con lei lo stesso “ingombrante” soprannome. Trovandolo piuttosto brusco nei modi, Yoi pensa che in realtà lui non somigli affatto a un principe, eppure...! Sta per avere inizio la storia di un ragazzo e una ragazza, entrambi “principi”!
 
 

La prima impressione che Yoi Takiguchi ci trasmette è quella di essere l’incarnazione, almeno esteticamente, delle attrici che interpretano i ruoli maschili (otoko-yaku) del Teatro Takarazuka, come essere algida, longilinea, rassicurante, irraggiungibile, con una voce bassa e lineamenti mascolini, schiva nelle relazioni ma proprio per questo motivo incompresa. Tutti si fermano unicamente al suo aspetto fisico/esteriore, continuando a chiamarla solamente “Principe” senza mai cercare di conoscerla più in profondità. L’unico che sembra “vederla” davvero è il suo coetaneo Koharu Ichimura anche lui soprannominato “Principe” (unicamente perché benestante) ma che rispecchia invero più un physique du rôle da esponente della Yakuza.
L’incontro, o meglio lo scontro, innesca nel cuore del giovane “principe benestante” un sentimento che lui non riesce a definire bene, ma che va sicuramente oltre il solo voler bene, iniziando un corteggiamento alquanto singolare che lascia Yoi-chan destabilizzata.

“Yoi: Non è che mi atteggi così perché mi piace... io penso di essere normale.”
“Ichimura: Che problema c’è… Le ragazze non devono mica essere tutte aggraziate?”


La nostra giovane protagonista soffre di questo status di “principe”, in cuor suo vorrebbe solo essere apprezzata per come è; non si comporta in modo cavalleresco perché le conviene o l’appaga, ma solo perché le viene normale, ed è proprio questa sua normalità che attrae Ichimura.
Il ragazzo, dal canto suo, ricopre il ruolo di protagonista un po’ sui generis, rispecchia sì, i canoni estetici prestabiliti dal genere shōjo: bello, affettuoso, misterioso, ma proprio come la nostra protagonista non riusciamo a definirlo subito, resta per tutto l’albo una figura alquanto intricata.
In questo primo volume il nostro Principe (♂️) farà una corte sfacciata a Yoi, quasi ai limiti del cringe, dirà più volte frasi strane ed inquietanti ma lo farà sempre con uno strano sorriso, quasi un ghigno, da chi sta prendendo in giro qualcuno, e dello stalking, ma questo servirà solo per far capire alla nostra Principe (♀️) che in realtà lui l’ha “vista” da subito.

Questo modo di impostare il corteggiamento tra i due protagonisti spinge la sensei Yamamori ad affrontare la loro relazione in maniera diversa dal solito, più leggera ma non per questo superficiale.
Se a conti fatti Yoi sembra forte (ma in realtà timida) e Ichimura poco serio (ma in realtà affidabile e protettivo), la loro chimica, invece, risulta da subito affine, insieme reggono bene la scena, nessuno sovrasta l’altro, sono complementari, come due tessere dello stesso puzzle. È proprio questo che rende uniche le opere della Yamamori; da subito ci si ritrova a tifare per i due protagonisti, nella speranza che vivano solo esperienze positive, romantiche e gratificanti.
Poco importa se i protagonisti siano androgini, giovani lavoratori, timidi incalliti o perfette liceali dedite alla cura della casa, l’importante e che vivano con appagante entusiasmo quel sentimento che è l’amore, che a volte si dà per scontato e che è, spesso, visto nei manga come una cosa poco interessante, superflua e quasi da evitare.


“Perché a nessuno interessa una creatura così bella? È talmente bella che ti fa venire voglia di fissarla!”

Arrivato in patria a quota quatto volumi, Star Comics ci presenta In the Clear Moonlit Dusk con la classica edizione con sovraccoperta, brossurato, 11.5x17.5 cm, con pagine in bianco e nero. Il punto forte di questa edizione, proprio come dice Ichimura, è la bellezza. Le bellissime cover, frontespizi meravigliosi, e lo stile grafico della Yamamori, pulito, raffinato, elegante e dettagliato, ben sottolinea le dinamiche che avvengono in questo primo volume. Primi piani di volti e mani, intervallati dalle pose sinuose che i due protagonisti assumono nel corso di questo primo volume rendono la lettura di questo albo appagante ed estremamente facile da seguire.

In the Clear Moonlit Dusk è una storia dolce, coinvolgente e ben disegnata ma che lascia spiazzati, nel senso che anche se presenta tanti avvenimenti, proprio come il suo protagonista maschile non si riesce ad intuire subito dove la Yamamori ci voglia accompagnare in questa sua ultima opera. A fine albo si resta spaesati, proprio come Yoi verso i ricorrenti e strambi corteggiamenti di Ichimura, e ci ritroveremo a ripensare più e più volte a quello che abbiamo appena letto cercando di dare un senso a tutto ciò. Ma attenzione: perché questo, che a primo acchito può sembrare un aspetto negativo, è in realtà quello che rende bello ed interessante questo manga.
Dopo varie storie in cui la sensei ci aveva abituati a storie semplici e lineari, con l’aggiunta di un triangolo amoroso, qui ci regala invece una storia diversa dai suoi soliti standard narrativi, ma che ha sempre per protagonisti una ragazza dai capelli scuri ed un ragazzo dai capelli chiari, raccontandoci un corteggiamento sfrontato, goffo ma nell’insieme dolce e giovanile proprio come sono i primi amori a quell’età. 


In The Clear Moonlit Dusk  1

Yoi Takiguchi è una ragazza che tutti chiamano “principe” per la sua bellezza androgina e il suo portamento raffinato. Il fatto di essere ammirata dalle altre ragazze, che le dicono somigliare a un eroe dei fumetti, suscita in lei sentimenti contrastanti. In questa situazione s’imbatte nel senpai Ichimura, di un anno più grande, che – sorpesa! – condivide con lei lo stesso “ingombrante” soprannome. Trovandolo piuttosto brusco nei modi, Yoi pensa che in realtà lui non somigli affatto a un principe, eppure...! Sta per avere inizio la storia di un ragazzo e una ragazza, entrambi “principi”!

Opera:  In The Clear Moonlit Dusk
Editore: Star Comics
Nazionalità: Italia
Data pubblicazione: 07/09/2022
Prezzo: 5,50 €


Totale voti:   27  5  0


Valechan82

Volume che non mi ha trasmesso nessuna emozione. I disegni sono molto belli, ma non è scattata la voglia di leggere di più.

 21/11/2022

riko akasaka

La storia sembra abbastanza semplice: una ragazza dal fascino androgino dal carattere schivo e un ragazzo diretto e un po' sfacciato che manifesta interesse per lei. Protagonisti carini e volume gradevole da leggere, curiosa di vedere come continunuerà.

 01/10/2022

shinji01

Cosa succede quando due principi vengono a contatto? E se uno dei due è una ragazza? Una storia con situazioni surreali che prende sin dall'inizio. Momenti comici assicurati.

 30/09/2022

LaMelina

La Yamamori e i cliché vanno sempre a braccetto e il manga parte senza dire nulla di nuovo rispetto a tanti altri shoujo che lo precedono. Comunque si fa leggere e almeno 'sti due sono boni da fare paura (pure il padre di lei) e vanno subito al sodo!

 25/09/2022

CloveRed

Un volume ben disegnato che spiazza alla lettura. Due principi atipici, misteriosi e affascinanti che incuriosiscono. Uno sfacciato e ambiguo corteggiamento del tipo il gioco del gatto e del topo che inquieta e destabilizza. Risulta interessante ma…

 22/09/2022

Arwen1990

Anche se la storia dei due "principi" non l'apprezzo molto,la coppia risulta molto interessante(anche perché ci sono solo loro due).Lui è molto ambiguo mentre lei non capisco se è una donna forte o meno. Forse per il momento è un po' superficiale, vedremo

 19/09/2022

PukkaNaraku

Primo volume molto più interessante della precedente opera. Interessante esplorare il disagio che prova la protagonista nell’essere sempre scambiato per un maschio e lui è tanto audace quanto ambiguo. Ottimo mix. Pecca: comprimari non pervenuti. Vediamo…

 17/09/2022

Aminako

Inizio interessante ma non mi spiego l'audacia del protagonista maschile. Esattamente dove questa donna-principe gli fa perdere la testa e in che modo? Al momento vedo la superficie, non l'ho inquadrato.

 15/09/2022

Clark Maiyun

Una piacevole sorpresa💜 Il tratto delicato e sensuale, primi piani stupendi... La coppia che si sta formando potrebbe regalare parecchie soddisfazioni, continuerò a seguirli!!

 14/09/2022

RiDaIoLaxD

Super cariniiii

 13/09/2022

KayScarsetta

Mi piace il tratto, ma per quando si cerchi di regalare intensità allo sguardo risultano in un di fatto poco espressivi (quasi apatici). Eeh, non fa per me, se lo scorrere d'ogni vignetta mi deve far venire l'urto...

 13/09/2022

annadaifan

Primo numero molto piacevole e coinvolgente. I nostri 2 "principi" sono davvero affascinati! Lei mi ricorda in alcuni aspetti Nana Osaki di Ai Yazawa e perciò l'adoro e anche lui è tanto tanto bello! Come si fa a non amare questa coppia!

 12/09/2022

Ninfea

Bello come inizio, ottimo il disegno con quel pizzico di sensualità appena suggerita, e personaggi tutti da scoprire, lui mi pare un tipo audace, lei è deliziosa ed enigmatica, forse un poco insicura. Sarà interessante vedere i futuri sviluppi.

 10/09/2022

Anemone Blu

Bell'inizio, decisamente approvato. Disegni puliti e delicati. La storia ha del potenziale per svilupparsi in modo interessante. Mi piacciono sia Yoi che Kohaku. Sono davvero curiosa si sapere come andrà avanti. Ps. Il padre di Yoi mi ha fatto sbarellare!

 07/09/2022

Brizzi

Preso su richiesta della mia lei ma ovviamente l'ho letto prima io ;) Anche se non e' proprio il mio genere devo dire che e' stato divertente e s'e' fatto leggere tutto d'un fiato. Sono curioso di vedere cosa s'inventerà ora che sembra finito .. ;)

 06/09/2022


Altri Voti




Titolo Prezzo Casa editrice
In The Clear Moonlit Dusk  1 € 5.50 Star Comics
In The Clear Moonlit Dusk  2 € 5.50 Star Comics