Dopo il grande successo di Tutor Hitman Reborn! erano in molti ad aspettare un degno ritorno di Akira Amano nel nostro paese, ed è grazie a J-Pop Manga che possiamo finalmente gustarci l'opera più recente di questa talentuosa mangaka. Il mistero di Ron Kamonohashi inizia la sua serializzazione su Shōnen Jump+ nell'ottobre del 2020, e conta a oggi 7 volumi, con l'ottavo in uscita a novembre.
 

Seppur elDLIVE, precedente opera dell'autrice, non abbia goduto di particolare successo (ma è riuscita comunque a guadagnarsi una serie anime), la Amano non ci sta ad essere un'artista da One-hit Wonder, e dopo aver ottenuto numerosi consensi per il suo lavoro come character designer della saga anime di Psycho Pass, e aver terminato elDLIVE, torna su Jump+ con un manga ben diverso dai precedenti, che si fa immediatamente notare da pubblico e critica, guadagnandosi nel 2021 una nomination nella categoria Web ai Next Manga Awards.
 
Totomaru Isshiki è un giovane poliziotto della squadra omicidi, pieno di volontà ma ancora inesperto. Quando gli capita tra le mani una serie di casi all’apparenza irrisolvibili, gli viene consigliato di chiedere aiuto a un collega ormai ritiratosi, il brillante ma solitario Ron Kamonohashi. Un tempo considerato l'astro nascente tra gli studenti della prestigiosa Accademia Blue per giovani Detective, Ron venne espulso dopo essere rimasto coinvolto in un incidente misterioso, di cui all'apparenza non conserva memoria ma solo un tatuaggio. Riuscirà Totomaru a convincere il collega a tornare sulla propria strada, per risolvere insieme i casi più complicati? D'altronde, anche a Ron gioverebbe il supporto di un partner di lavoro: sebbene la sua percentuale di risoluzione dei casi sia del 100%, infatti, quella degli arresti è… dello 0%!

Se Totomaru e Ron potrebbero sembrare una classica accoppiata in stile Watson e Sherlock, la realtà è abbastanza diversa, poiché il buon Toto è una persona gentile e dal cuore puro, ma di certo non possiede un'intelligenza brillante. Dal canto suo, Ron, è tanto geniale quanto bizzarro nel suo modo di vivere e lavorare. Un talento caduto in disgrazia, per motivi a noi sconosciuti, che decide di abbandonare la reclusione autoimpostasi proprio grazie alla genuinità di Totomaru, colui che può aiutarlo a soddisfare la sua perenne fame di investigazione, e al contempo tenere a bada quel "piccolo" problemino che vede la sua percentuale di arresti ferma allo 0%. A Ron non interessa (ri)diventare famoso, vuole solo risolvere misteri. Totomaru non cerca la fama, ma semplicemente la giustizia. 
 


Il primo volume de Il mistero di Ron Kamonohashi è divertente e scorrevole, e nell'incedere di capitoli autoconclusivi che riguardano casi di diversa natura, ci lascia intravedere con facilità quello che potrebbe essere il filo conduttore delle vicende; come da titolo, il "mistero" che si cela in quel tatuaggio e nella particolarissima capacità del detective che pare averlo messo nei guai cinque anni prima.



In questo manga, la comicità della Amano ricorda un po' quella dei primi volumi di Reborn, con tante gag che si vengono a creare tra i due protagonisti, tanto diversi quanto azzeccatissimi come coppia. Le vicende raccontate in questo primo numero sono abbastanza semplici, poiché a Totomaru non vengono mai affidati casi complessi, vista la sua scarsa abilità investigativa, ma probabilmente, grazie all'aiuto di Ron, riuscirà a farsi strada nella polizia, regalandoci a poco a poco casi sempre più intriganti. Nonostante siamo solo all'inizio, si profilano già dei personaggi secondari molto interessanti, come la bellissima senpai Amamiya o i professori dell'Accademia Blue.
 


Il tratto di Akira Amano non ha perso smalto, e anzi, migliora sempre più regalandoci personaggi molto affascinanti, siano essi uomini che donne. Allo stesso tempo rimane uno stile molto pop e morbido, con la giusta dose di dettaglio.
J-Pop ci offre il manga in formato 12.4x18, circa 200 pagine in bianco e nero, e sovraccoperta. La particolarità dell'albo sta in un "sottocoperta" a colori e seconda e terza di copertina anch'esse disegnate. Il tutto al costo di 6,50 €.
 
Il mistero di Ron Kamonohashi
 
Akira Amano torna in grande spolvero con una storia molto divertente, intrigante e che sembra promettere di allargare per bene il pantheon di personaggi e situazioni. Gli appassionati di mistero e investigazioni non potranno farselo sfuggire, così come i vecchi fan di Tutor Hitman Reborn! che ne hanno amato la comicità e i personaggi. Stando a questo primo volume, Il mistero di Ron Kamonohashi sembra una lettura semplice e leggera, ma a fronte di alcuni piccoli dettagli, non è da escludere che pur mantenendo un piglio comico, la storia non possa virare verso situazioni più seriose.

Il mistero di Ron Kamonohashi  1

Totomaru Isshiki è un giovane poliziotto della squadra omicidi, pieno di volontà ma ancora inesperto. Quando gli capita tra le mani una serie di casi all’apparenza irrisolvibili, gli viene consigliato di chiedere aiuto a un collega ormai ritiratosi, il brillante ma solitario Ron Kamonohashi. Un tempo considerato l'astro nascente tra gli studenti della prestigiosa Accademia Blue per giovani Detective, Ron venne espulso dopo essere rimasto coinvolto in un incidente misterioso, di cui all'apparenza non conserva memoria ma solo un tatuaggio. Riuscirà Totomaru a convincere il collega a tornare sulla propria strada, per risolvere insieme i casi più complicati? D'altronde, anche a Ron gioverebbe il supporto di un partner di lavoro: sebbene la sua percentuale di risoluzione dei casi sia del 100%, infatti, quella degli arresti è… dello 0%!

Opera:  Il mistero di Ron Kamonohashi
Editore: JPOP
Nazionalità: Italia
Data pubblicazione: 28/09/2022
Prezzo: 6,50 €


Totale voti:   16  2  2


Shiho Miyano

Un primo volume gradevole ma interlocutorio: i casi sono piuttosto semplici, forse un poco troppo intuibili, ma questa è una pecca che si perdona facilmente. La comicità non mi ha convinto appieno. Aspetto a trarre conclusioni.

 10/11/2022

Tiger-lily83

Ron è eccentrico è geniale il giusto, interessante l’accademia e le sue regole, la pecca? La sua spalla è davvero demenziale anche troppo per i miei gusti ma spero Toto che “migliori” le sue capacità. Per ora un buon numero vediamo i prossimi

 01/11/2022

Zero___Zone

Non male: i casi sono interessanti e non troppo cervellotici, i personaggi ben caratterizzati fin da subito (bella anche la senpai Amamiya, oltre a Ron e Toto) e mi incuriosisce la vicenda del “potere” di Ron e l’Istituto Blue… Un inizio discreto.

 21/10/2022

Haizhong_Musume

Di solito adoro l'umorismo nonsense, cosa che con l'essere serializzato su Jump però stride abbastanza, difatti le gag le ho trovate tutte piuttosto basiche e tamed. L'edizione è ottima, apprezzo l'immagine in più sotto la sovracoperta. Verde con riserva.

 08/10/2022

Le Roi

Ho nel cuore Amano per ciò che ha dato a e realizzato per PSYCHO-PASS, e la vostra recensione iniziale è davvero positiva, ma la "paura" che sia una versione più shelorckiana di Detective Conan mi trattiene dal provare. Magari provo Reborn

 04/10/2022

shinji01

Premesso che i geni svogliati non li ho mai potuti sopportare, se poi scimmiotta Detective Conan tocchiamo l'apice della sciatteria. Non sono riuscito a finirlo

 01/10/2022

Arashi84

Divertente, intrigante e folle! Il volume è un ottimo mix di comicità e mistero e consta di diversi capitoli autoconclusivi che lasciano però già intravedere più di un filo conduttore. La coppia Ron/Toto è azzeccatissima, idem per i personaggi secondari.

 28/09/2022


Altri Voti




1


Titolo Prezzo Casa editrice
Il mistero di Ron Kamonohashi  1 € 6.50 JPOP
Il mistero di Ron Kamonohashi  2 € 6.50 JPOP