logo AnimeClick.it


    -

    Io spaparanzato sul divano: "Cosa ci vediamo di bello stasera su Netflix? Cos'è 'sta roba...? Dragon Pilot (Hisone & Masotan)? Mai sentito nominare, vediamo se magari è anche doppiato in italiano... sì, l'hanno doppiato, allora vediamo un po' com'è...". Dopo la visione dei primi due episodi mi sono chiesto: "Com'è che nessuno ne parla, eppure è fatto davvero bene... vediamo un po' chi c'ha lavorato - un certo studio Bones e una certa Mari Okada... [ continua a leggere]
    -

    Come ben saprete, la serie TV è divisa in archi narrativi; ogni arco comprende più episodi. In questo film viene presentato un intero arco, nello specifico la storia di Shōko Makinohara.

    Per quanto riguarda il comparto tecnico, si può benissimo fare riferimento alla serie: musiche, animazioni, sfondi, ecc. sono i medesimi.
    Invece il cambiamento più rilevante è senza dubbio il tono della storia. Nella serie le storie sono in parte divertenti e in... [ continua a leggere]
    -

    Prendete mezza parte di "OreGairu", l'altra mezza di "La Malinconia di Haruhi Suzumiya", un pizzico di "Chūnibyō" e di "Another" - qualcuno preferisce aggiungere anche un po' di "Bakemonogatari".
    Agitate bene e il risultato sarà "Seishun Buta Yarō"! Comunque no! Non si tratta di una storia sulla cucina, cibo, ecc.

    Ho sintetizzato la serie con la "ricetta culinaria" per non dilungarmi in una lunga recensione (più che altro perché non sono bravo nella... [ continua a leggere]
    -

    Prendendo in considerazione tutto tranne la trama, si può definire questa serie più che sufficiente, e in alcuni tratti buona e sopra la media (per media intendo le classiche serie a budget ristretto).
    Il problema principale è appunto la trama o, meglio, il problema è la trasposizione in anime di una light novel dai contenuti quasi da documentario: guerra, economia, sviluppo economico e scientifico, ecc. Riuscire a trasporre questa trama in anime... [ continua a leggere]
    -

    Attenzione: la recensione contiene spoiler

    Sicuramente chi conosce minimamente Hayao Miyazaki conosce la sua indole pacifista e ambientalista, pertanto quando avrà letto la trama di quest'ultimo suo film, "Si Alza il Vento", si sarà chiesto alla pari di me come mai abbia voluto raccontare la storia di Jiro Horikoshi, capo ingegnere progettista del famoso caccia aereo giapponese Mitsubishi A6M "Zero", noto per l'utilizzo di molti di essi per gli attacchi... [ continua a leggere]

    8.0/10
    -

    Per prima cosa bisogna specificare l'origine del titolo: "Lucky Star" originariamente è un 4-koma, ossia "un particolare formato di striscia a fumetti diffuso in Giappone, composto appunto da quattro vignette e generalmente utilizzato per racconti umoristici" (cit. Wikipedia). Pertanto, vista la sua natura, non ci si deve aspettare una classica serie animata con trama principale, sviluppo della stessa, con un inizio e una fine - le puntate sono praticamente... [ continua a leggere]

    8.0/10
    -

    Premetto che non sono un appassionato di auto, ma devo dire che la visione di questo OAV mi ha lasciato piacevolmente colpito.
    La trama è semplice e lineare, la grafica e le animazioni sono di buon livello - in particolare molto bello il fatto di aver usato auto veramente esistenti con i rispettivi veri nomi (non storpiature); tra le auto/moto una Lancia Stratos e una Ducati Desmo.
    Anche la tecnologia futuristica immaginata chi si vede è molto fedele... [ continua a leggere]
    -

    Non conosco le altre produzioni di "Burn Up!", ma in questa serie non c'ho trovato nulla di buono: trama piatta e noiosa, personaggi scontati e stereotipati al massimo, grafica e animazione scadenti.
    Degli agenti di polizia, grazie alle loro doti, vengono scelti per importanti e pericolose missioni: peccato che questi agenti non valgano nulla e siano solo dei mezzi dementi...
    A fatica ho visto tutte e 13 le puntate e in alcune ho davvero rischiato... [ continua a leggere]
    -

    questa serie è la classica produzione a seguito del successo di una serie animata.
    Dato che la storia, o meglio dire arco narrativo, si conclude in maniera completa con la serie Kai, questi episodi sono solamente degli extra senza nessun collegamento con il racconto principale.
    I temi principali sono nel primo episodio: fanservice, nel secondo episodio: majokko, nel terzo episodio: shoujo/sentimentale, nel quarto episodio: fantasy/amicizia.
    A differenza... [ continua a leggere]

    9.0/10
    -

    Mi sono deciso a vedere "Blood+" vista la media alta; anche se all'inizio 50 episodi possono sembrare tanti, ne vale la pena.
    Tralasciando la trama, che si può leggere nella scheda principale, voglio sottolineare che la presente storia tratta il genere "vampiresco" in una maniera del tutto diversa da quelle tutte già scritte - a mio avviso se esistessero davvero i vampiri la loro storia sarebbe molto simile a questa -, ossia perché mai degli esseri... [ continua a leggere]
    -

    "Computer Kakumei" è una breve storia (circa 10 minuti) tratta da un documentario incentrato sul possibile sviluppo della tecnologia. La storia parla di una ragazza come tante in un ipotetico - molto verosimile, forse tranne per i commessi dei negozi - futuro del 2020, in procinto dei tanti agognati esami, dove la tecnologia si è evoluta tanto da "predire" i terremoti.
    Il tema della storia, modellato su una vicenda della ragazza, è la volontà dell'uomo... [ continua a leggere]
    -

    Recensione per chi non ha visto l'anime

    Per prima cosa consiglio di visionare la serie nell'ordine "sbagliato", ossia com'è stato trasmesso la prima volta in tv, perché così l'ultima puntata è quella giusta (anche la 00). Io ho visto la versione DVD, quindi con la sequenza degli episodi "giusti", ma devo dire che avrei preferito vederla nella sequenza "sbagliata", almeno io vi consiglio così.
    Di sicuro il personaggio di Haruhi è uno personaggio particolare... [ continua a leggere]