logo AnimeClick.it

Titolo originale
Otaku no Video
Titolo inglese
Otaku no Video
Titolo Kanji
おたくのビデオ
Nazionalità
bandiera nazione Giappone
Categoria
Serie OAV 
Genere
Commedia 
Anno
1991
Stagioni
Episodi
2
Stato in patria
completato
Stato in Italia
Doppiaggio completato, Sottotitoli completato
Disponibilità
Dynit (compralo su Amazon.it)
Valutazione cc
7,586   (#962 in anime) (37 valutazioni con 14 recensioni)  Calcolo della valutazione
Opinioni
 18  0  0 - 100,00% promosso
Immagini
20 (by Redazione)
Nella tua lista
Per utilizzare la tua lista personale devi essere registrato.
Nelle liste come
2 In visione, 99 Completo, 1 Pausa, 0 Sospeso, 1 Da rivedere, 63 Da vedere - drop rate: 0,00%


Trama:
Introduzione

Il termine otaku in occidente viene spesso usato a sproposito per indicare un appassionato di anime e manga. In realtà il termine ha una connotazione ben più negativa e in Giappone viene usato per indicare coloro che a causa di una passione sfrenata per manga, anime, armi, modellismo o qualsiasi altra cosa si taglia fuori dalla società, dedicando tutte le proprie energie a questo hobby e tralasciando le restanti attività sociali. Per farvi meglio un’idea di quanto sto dicendo Otaku no Video si dimostra molto illuminante grazie ad una serie di brevi interviste che interrompono l’anime e che mostrano diverse tipologie di otaku. Le interviste sono un plus intelligente, un documentario interessante. Tuttavia dopo averle viste una volta diventano noiose e inoltre rompono la trama a coloro meno interessati all’argomento. Con il supporto digitale in DVD mi auguravo che questo problema venisse risolto, mettendo un capitolo appena prima dell’inizio delle interviste ed uno appena dopo, in modo che potessero essere saltate velocemente senza perdere nemmeno un minuto di animazione. Ahimè non è così, ma in fondo l’avanzamento veloce rimane un ottimo alleato ;-)
Otaku no Video è un’opera per certi aspetti autocelebrativa e per altri parodistica. La Gainax si mette in gioco, si racconta, si prende in giro e lancia un chiaro messaggio per il futuro: “fra 10 anni domineremo il panorama dell’animazione!”. L’anime è del 1992: nel 2002 la Gainax dimostra di essere una delle più grandi realtà del panorama giapponese, avendo sfornato opere come Evangelion, KareKano, FLCL…
Altro chiaro riferimento autobiografico è il personaggio di Tanaka che di certo rappresenta uno dei co-fondatori della Gainax: Toshio Okada.
Oltre le innumerevoli citazioni tratte dalle opere più popolari, oltre l’originale trama, un altro punto di forza di Otaku no video è il character design di Kenichi Sonoda, autore già ben conosciuto in Italia grazie a Gunsmith Cats, Riding Bean (sempre edito dalla Dynamic Italia in contemporanea con Otaku no Video (a breve la recensione)), Bubblegum Crisis…

Trama

Kubo è uno studente come tanti altri: ha una ragazza, una passione per il tennis ed una vita normale. Un giorno al ritorno da una serata con amici incontra Tanaka, un suo vecchio compagno delle superiori. Rimane colpito dal suo gruppo di amici, decisamente particolari. Lo rincontra poi al festival universitario, questa volta vestito in cosplay. Decide di andarlo a trovare inconsapevole che quel giorno stravolgerà la sua vita. Smette di giocare a tennis, si lascia un po’ andare e mette su qualche chilo. Ben presto la situazione gli sfugge di mano, tanto che la sua ragazza decide di mollarlo. Questo evento farà scattare in lui un inedito spirito di rivalsa: le farà pentire la decisione presa… diventerà il re degli otaku e costruirà intorno a questa sua passione un vero e proprio impero.
Il gruppo di amici inizia dal modellismo e la loro opera avrà così successo che in breve la loro neo-nata compagnia sarà una delle più importanti nel settore. Kubo tuttavia non è ancora soddisfatto: il suo sogno è quello di costruire Otakuland… solo allora sarà degno di investirsi del titolo di Otaking.

Opinione e versione italiana

La prima cosa che noterete appena metterete il DVD nel vostro lettore è l’assenza del doppiaggio italiano. Doversi leggere i sottotitoli potrebbe dare fastidio a molti, ma non vi erano altre alternative: l’audio di Otaku no Video fu smarrito anni or sono e l’unico ora disponibile è quello con il doppiaggio giapponese. Risulta quindi impossibile togliere le voci originali e applicare le nostre :-(
La qualità dell’audio e’ discreta, stesso discorso per la qualità video. I sottotitoli sono a volte un po’ sfuggenti e la font usata non riesce a soddisfarmi in pieno. Gli extra invece sono interessanti, in particolare quello che elenca tutte le citazioni presenti nell’anime.
L’anime è decisamente impedibile per un appassionato di vecchia data in grado di apprezzare le varie citazioni e di identificarsi un minimo nell’impresa dei protagonisti. Per coloro che invece si sono avvicinati al mondo dell’animazione solo di recente rimane un titolo più che onesto, che apprezzeranno sempre di più man mano che la loro conoscenza del settore aumenterà. Forse non amerete le interviste, forse potranno risultare scomodi i sottotitoli… se tuttavia queste 2 cose non risultano per voi un ostacolo, vi consiglio di correre a comprare Otaku no Video.
Per quanto mi riguarda vidi Otaku no Video molti anni fa e probabilmente è proprio spinto dal suo entusiasmo che mi sono messo dietro ad Animeclick e al cineforum veronese di Animezone… Tacchan

Per favore spendete 5 minuti per darci una mano, se siete registrati potrete anche guadagnare dai 3 ai 10 punti utente. Le recensioni sono moderate, leggete il vademecum del recensore per non rischiare di vedervela disattivata. Mi raccomando, leggetelo ;-)


 
 

Caratteri 0