logo AnimeClick.it

Titolo originale
Turn A Gundam
Titolo inglese
Turn A Gundam
Titolo Kanji
∀GUNDAM
Nazionalità
bandiera nazione Giappone
Categoria
Serie TV 
Genere
Azione  Fantascienza  Mecha 
Anno
1999
Stagioni
Episodi
50
Stato in patria
completato
Stato in Italia
Doppiaggio inedito, Sottotitoli inedito
Disponibilità
Amatoriale
Valutazione cc
7,821   (#508 in anime) (20 valutazioni con 10 recensioni)  Calcolo della valutazione
Opinioni
 55  1  0 - 99,10% promosso
Immagini
9 (by Redazione)
Nella tua lista
Per utilizzare la tua lista personale devi essere registrato.
Nelle liste come
7 In visione, 53 Completo, 5 Pausa, 2 Sospeso, 0 Da rivedere, 41 Da vedere - drop rate: 2,99%


Trama: L'opera ha dietro di sé una storia piuttosto particolare che merita di essere quanto meno accennata.
Nel 1999 la Sunrise, ed in particolare il franchise di Gundam, attraversavano un delicato momento. Erano appena stati archiviati:
- Un fiasco commerciale ovvero Gundam X.
- Un trionfo commerciale ovvero il film di Gundam Wing/Endless Waltz.
- Un trionfo di critica/pubblico con la conclusione della serie OAV 08thMS Team.
l'unica cosa che accomunava queste 3 produzioni era il fatto che il maestro Yoshiyuki Tomino, creatore di Gundam, non era stato minimamente coinvolto nella loro realizzazione.
Con il prepararsi del ventennale della nascita di Gundam, la Sunrise decise di fare le cose in grande e ha richiamato Tomino alla direzione di una nuova serie Gundam.
Il maestro ha avuto praticamente carta bianca e ha reinventato un Gundam assolutamente inedito pur citando in moltissimi punti le altre serie. In primis è la prima serie non UC fatta da Tomino e il nome ne è sintomatico dal momento che il simbolo della A rovesciata (Turn A appunto) significa, per chi non è particolarmente avvezzo a simboli matematici, "per ogni". Il titolo vero e proprio in effetti dovrebbe essere "Per ogni Gundam".
TAG è, in teoria, la serie che le riassume tutte quante, presenti, passate e future.
E' ambientata in un futuro lontanissimo dove la terra e la sua gente hanno attraversato un periodo del quale non si ha più memoria denominato 'L'età oscura'. Da non molto la civiltà si è risvegliata dal suo torpore e capisce di essere all'alba di una nuova era: una nuova rivoluzione industriale. Eh sì perché il livello di tecnologia/civiltà in cui vivono i terrestri nell'anno 2345 CC (anno di ambientazione della serie) è più o meno quello della terra dei primi del '900. Il problema è che i terrestri si sono dimenticati del fatto che sulla luna sono rimasti, e nel frattempo evoluti, moltissimi altri terrestri che hanno viceversa mantenuto una tecnologia avanzatissima. I moonrace hanno deciso che è giunto il momento di valutare un possibile ritorno sulla terra e mandano, quasi come se fossero delle cavie, tre ragazzini in esplorazione. Il loro compito è quello di mescolarsi con la gente comune e rendersi conto se è possibile un ritorno pacifico degli esuli lunariani sulla terra.
Quì inizia la serie vera e propria. Lo staff che vede Tomino al suo vertice è impressionante:
Yoko Kanno alle musiche, l'americano Syd Mead al mecha design. (Tanto per farvi capire chi è Mead vi basti sapere che è colui che ha realizzato i design dei mecha di Alien e Blade Runner...) Un'ispirazione assolutamente Miyazakiana nello svilupparsi della storia che racconterà i tentativi di amalgamare due culture diverse ma che entrambe, in fondo, vogliono convivere in pace.
Altre citazioni del maestro Miyazaki sono i design degli aeroplani e di alcuni chara (guardate il tipo che chiama Loran nella miniera e ditemi se non vi ricorda i personaggi di Conan o Laputa!).

Per favore spendete 5 minuti per darci una mano, se siete registrati potrete anche guadagnare dai 3 ai 10 punti utente. Le recensioni sono moderate, leggete il vademecum del recensore per non rischiare di vedervela disattivata. Mi raccomando, leggetelo ;-)


 
 

Caratteri 0