logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

celacanto

 1
celacanto

Episodi visti: 50/50 --- Voto 9
Ci sono due modi di vedere "Cyborg 009": il primo, più semplice e immediato (e sbagliato), è quello che si limita ad interpretarlo come un "cartone da bambini", con i disegni semplici e approssimati, svolgimento del tipo "buoni vs. cattivi" con i buoni che vincono sempre, ecc, ecc. Il secondo, corretto, è quello che supera il velo di apparente semplicità dell'opera e ne analizza i contenuti nascosti. Ecco quindi venire fuori tutta la carica emotiva dell'anime e la sua spietata critica su di una visione piuttosto pessimista e razzista del mondo.

Ogni episodio non manca di fare emergere il contrasto fra gli esseri umani e i cyborg, i "normali" e i "diversi", e sottolinea il tentativo di conciliazione da parte proprio di questi ultimi, spesso rifiutati dall'uomo (pur se necessari per la sua sopravvivenza), perché visti - appunto - come qualcosa di estraneo, di scomodo, di differente. Solo alla fine di ciascuna vicenda, e nemmeno in tutte, si giunge a un punto di equilibro su questo difficile rapporto.
Altrettanto coinvolgente è anche l'introspezione che ognuno dei nove protagonisti fa di se stesso nelle prime puntate, rivivendo i momenti della vita precedenti alla "trasformazione", ovviamente non voluta, in una macchina. I cyborg, proprio perché sono macchine costruite su degli uomini, ne ereditano i tratti più caratteristici, i quali vengono ulteriormente amplificati dalla loro condizione di diversità e isolamento dalla società.

Ecco quindi il motivo per cui la loro immensa forza e i loro formidabili poteri possono perfino annichilirsi quando vengono messi faccia a faccia con la realtà. Solo con un grande sforzo di volontà e abnegazione possono riuscire a superare questi momenti difficili e combattere quali paladini del genere umano.
"Cyborg 009" è un anime profondo, complesso, di denuncia, mascherato da un tratto e da una trama semplici (ma non banali), che merita assolutamente di essere visto e apprezzato per ciò che realmente ha da offrire.


 1
demone dell'oscurità

Episodi visti: 50/50 --- Voto 8
E' evidente grazie a questo anime che l'unico modo per poter creare un titolo differente dai mecha alla fine degli anni 70, era quello di creare una storia basata sui cyborg, in cui possiamo contare su una decina di protagonisti, tutti con le loro storie e i loro tratti narrativi distinguibili uno per uno.

Un anime che sicuramente si propone come obiettivo quello di individuare gli elementi più importanti e i modelli di riferimento della gioventù di allora, diciamo quindi che più che ricordare dei cyborg, sono dei perfetti fantocci fatti su ispirazione di modelli e luoghi realmente esistenti.

A tal motivo l'autore porta avanti, a mio avviso, un progetto ambizioso, che dovrebbe cambiare radicalmente negli anni a venire il modo di concepire anime basati sul binomio azione e fantascienza, e con questo titolo, si può affermare che tale obiettivo possa considerarsi raggiunto, ma non del tutto.

Le pecche dell'opera provengono perlopiù da una trama quasi scontata, visto che gli scontri purtroppo sono ripetitivi, diciamo che la serie perde molto in genialità quando l'autore si sofferma sulle storie cardine da inserire nella narrazione principale, quindi c'è un tratto più fisionomista, destinato ad essere integrato per ognuno dei protagonisti, quando invece la trama si sposta sull'intero team, difficilmente i 9 personaggi sono gestibili.

E chi emerge all'interno dei 9 è sempre colui che deve salvare tutti, deve salvare il mondo, ed è il ragazzo più ribelle dell'intero gruppo, elementi che ci porteranno dritti a opere che con questi personaggi segneranno molto l'animazione in merito a questa categoria tutti gli anni 80: 2 nomi su tutti, "I 5 samurai " e "I cavalieri dello zodiaco".
Ed è anche colui che all'interno del gruppo gode dell'apporto femminile più degli altri, altro immancabile elemento inserito all'interno di questa narrazione.

L'opera comunque vuole farci capire l'importanza di un futuro dominato dalla fratellanza e dallo stare insieme, qui ne viene usata l'allegoria dei cyborg, ma in realtà è rintracciabile negli esseri umani tutto ciò, in quanto lo si vede dai personaggi di questa serie, di diverso carattere, spirito e nazionalità, ma tutti accomunati dal desiderio di non sentirsi mai soli o isolati, situazioni terribili che hanno marchiato la loro esistenza fin dalla più tenera età, in cui il monito dell'autore è quello di dirci che anche noi siamo controllati da un robot, un robot fatto di assurde congetture, di assurdi sentimenti, di un futuro in cui il cuore è lontano anni luce, in cui l'unico modo per vincere questa battaglia interiore è quella di lasciarsi catturare da uno spirito che unisce qualsiasi cuore e ogni gente che in esso la custodisce : l'amicizia e il desiderio di condividere in futuro un mondo migliore lontano da ogni tipo di barbarie.


 1
Maison72

Episodi visti: 50/50 --- Voto 7
Ho da poco finito di vedere l'unica serie dei Cyborg 009 che e' arrivata in Italia; si tratta della seconda serie che
ha i seguenti dettagli:

TITOLO ORIGINALE: Cyborg 009
PRIMA TRASMISSIONE: Giappone, 6 marzo 1979 - 25 marzo 1980
CATEGORIA: Serie televisiva
PRODUZIONE: Toei Animation e Tv Asahi
REGIA: Ryosuke Takahashi
ANIMAZIONI: Nippon Sunrise
DURATA: 50 episodi
NOTE: Trasmessa per la prima volta in Italia su Italia 1 il 20 ottobre 1982, col titolo Cyborg, i nove supermaginifici

Avevo molte aspettative da questa serie, da bambino avevo visto solo qualche episodio e non mi era rimasta molto impressa.
Documentandomi ho visto che era una serie quotata e considerata un "must" e allora mi sono deciso a vederla.
Saro' breve, non la considero proprio un capolavoro, gran parte degli episodi sono slegati fra di loro e la presenza di questa fantomatica organizzazione dei fantasmi neri in ogni episodio rappresenta il filo conduttore della serie.
Gli ultimi dieci episodi invece si differenziano perche' sono legati fra di loro e portano al logico finale abbastanza scontato.
Non la considero brutta, intendiamoci, ma la qualita' delle singole storie e' abbastanza modesta e la caratterizzazione dei personaggi e' un po' stereotipata. Bello il fatto che i cyborg siano molto umani, abbiano un altissimo senso della giustizia e, pur essendo quasi tutti orfani, difendano e si dedichino al prossimo.
Interessanti alcuni episodi in cui si narra la storia passata di alcuni cyborg e lo strappo che hanno dovuto fare con il passato.
Il doppiaggio e' buono, lo staff era ottimo.
Le musiche mi sono piaciute, sono adeguate e coerenti.

simona

 1
simona

Episodi visti: 30/50 --- Voto 9
Bellissimo!!! Ricordo con molto entusiasmo questa serie fantascientifica, sia perchè mi piaceva molto il gruppo dei 9 personaggi e sia perchè per l'epoca era assolutamente innovativo e coinvolgente al massimo! Lo vedevo sempre da bambina e anche ora quando mi ricapita lo riguardo con vero interesse. Nonostante la trama semplice, era davvero ben costruita con un'atmosfera davvero sensazionale. Mi hanno sempre affascinato i poteri dei 9 cyborg, la storia della loro vita e il loro modo di affrontare la tristezza. Un cult.


 0
daniel

Episodi visti: 13/50 --- Voto 2
Vidi questa serie su Odeon TV tanti (ma tanti!) anni fa e già da allora, con la mia mentalità di bambino, non mi era piaciuta per niente. Disegni datati, oltre ad una storia che non riuscì mai a prendermi, nemmeno rivedendola anni dopo. Opere degli anni 70 ce ne sono tante, e secondo me, migliori e più avvincenti di questa, poi per carità, i gusti sono gusti. Se non avete assolutamente niente da fare, avete visto milioni di volte le vostre serie preferite e fuori piove e fa freddo, guardatela, poi decidete voi, NON C'E' MIGLIOR CRITICO DI SE STESSO.

Fra X

 1
Fra X

Episodi visti: 49/50 --- Voto 8
Serie godibile che però a mio parere soffre un pò tra la fine della saga con Odino e quella del ritorno dei fantasmi neri. Non sò se siano episodi tratti dal fumetto o creati direttamente della serie, però sinceramente alcuni sono un pò così e per alcuni il plot è anche un pò ripetitivo (001 che dorme sempre e poi si sveglia e salva un pò la baracca). Ho nominato i fantasmi neri e credo non solo io quando ha sentito che già li avevano affrontati è rimasto sorpreso nel non vederlo questo scontro nelle serie precedenti. Solo dopo mi sono informato sulla serie ed ho visto che il fumetto inizia negli anni 60 e si conclude ad inizio 80 e che quindi quella da noi arrivata è solo una parte della saga visto che penso che la creazione dei cyborg e la prima battaglia contro questi nemici ci sia nella versione su carta. Da dire poi che c' è anche una prima serie di fine anni 60 e può essere che lì ci sia, non sò.

pera

 1
pera

Episodi visti: 50/50 --- Voto 9
I mitici Cyborg! Una delle prime e più famose creazioni di Shotaro Ishimori. Ma passiamo ora alla descrizione dei Protagonisti. Descrizione ottenuta sommando vari dati ottenuti dalle diverse serie(3) ed il film:

001 : IVAN WISKY. Figlio di un medico di Mosca, alla nascita viene sottoposto dal padre a un'operazione al cervello allo scopo di renderlo un genio dotato di potere psichici. Le sue doti quindi non sono frutto di innesti meccanici dei Fantasmi Neri. Comunica telepaticamente e possiede numerosi poteri telecinetici. E' il più misterioso e potente dei cyborg. L'unica cosa certa su di lui è che può dormire anche 15 giorni dopo aver usato i suoi poteri. E' il più vecchio dei cyborg, anche se in realtà è un neonato.

002: JET LINK. Nato nel West End di New York è di fatto il primo vero cyborg prodotto dai Fantasmi Neri. Possiede dei Minijet nelle gambe che lo spingono sino ad una velocità di mach 6. Possiede inoltre una pelle antiproiettile e uno speed booster come 009, ma meno efficaci di quelli di ques'ultimo. Età : 19 anni.

003: FRANCOISE ARNOUR. L'unica donna del gruppo, di origine Parigina, possiede degli innesti celebrali che le donano una supervista e un superudito. La sua condizione e la sua personalità fragile ne spiegano le continue distrazioni e pensieri riguardanti il proprio essere e il proprio scopo. Nutre dei forti sentimenti nei confronti di 009.
Età : 19 anni.

004: ALBERT HEINRICH. L'ex camionista dell'europa orientale è il cossidetto "arsenale vivente". Possiede mitragliatrici nel braccio, dardi delle falangi, piccoli quanto terribili missili nei gomiti e nelle ginocchia. Inoltre nel suo stomaco è nascosto un potente ordigno nucleare. 004 soffre molto la sua condizione, motivato dal fatto di non avere più nulla di assolutamente umano e dalla triste storia che lo ha condotto a diventare un cyborg. Con lui si conclude la prima serie di cyborg (catturati negli anni '50), ovvero coloro che non hanno più legami col mondo presente perchè troppo vecchi. Età 30 anni

005 : GERONIMO JR. E' nato negli Stati Uniti (in Arizona) il giorno di Natale. Possiede una forza immane dovuta alla particolare struttura del suo corpo e grazie a degli impiantati di muscoli artificiali. Come si nota dal suo aspetto è un indiano americano cresciuto, nella diffidenza dei bianchi, in una fattoria gestita da un simpatico vecchietto in Arizona (dove torna per riposarsi). Le striature che ha sul viso sono un segno tribale. E' un tipo solitario che ama la natura ma è risoluto in battaglia e le sue doti fisiche sono spesso fondamentali per la riuscita dei blitz.
Età : 27 anni.

006: CHANG CHANG KO. Proprietario di un ristorante cinese è il cuoco di bordo. Riesce a cucinare veramente qualsiasi cosa. Rappresenta assieme a 007 l'aspetto comico dell'anime. La sua peculiarità e quella di emettere fuoco dalla bocca. Con questa fiamma riesce a bruciare tutto, incluso terra e rocce, e per questo è in grado di scavare all'istante profonde gallerie. Del suo passato si sa che è figlio della una povera Cina degli anni '30. Età : 42 anni.

007: GREAT BRITAIN. E' nato il primo di Aprile nel Galles (UK). Riesce ad assumere la forma di ogni essere vivente grazie ad un processo di manipolazione genetica a cui fu sottoposto con l'innesto di cellule sintetiche. Come 004 ha un sistema di autodistruzione per i casi di emergenza. Discende da un'antica famiglia aristocratica e nella sua vita pre-cyborg era un attore teatrale ma, a causa di un incidente per cui venne accusato di omicidio, sprofonda nell'alcoolismo e cede alle tentazioni del Fantasma Nero. Età: 45 anni.

008: PYUMMA. è nato in Kenia il 20 Agosto. Il suo corpo è stato progettato per le attività subacque grazie all'innesto di un sistema branchiale artificiale. Molto legato alla sua razza e alla sua terra, ha un rapporto speciale con gli animali. Prima di essere catturato dal Fantasma Nero fu vittima della segregazione razziale in atto nel suo paese dove era costretto a vivere in schiavitù. Venne catturato in un tentativo di fuga mentre tentava di aiutare un amico rimasto indietro. E' l'emblema della lotta contro il razzismo ed è un membro effettivo dell'organizzazione di liberazione del suo paese. Età: 22 anni.

009: JOE SHIMAMURA. Indubbiamente il personaggio pù importante della serie. Possiede in parte le doti dei cyborg col numero precedente al suo. Ha la forza di 50 uomini, la pelle a prova di proiettile ed è abile a combattere sott'acqua. Inoltre possiede nel molare il cosiddetto "Speed Booster" che gli consente di curvare lo spazio-tempo e diventare velocissimo. Ha avuto una vita molto travagliata e per questo non ripone fiducia negli uomini. Solo l'affetto di 003 e del resto del gruppo gli faranno cambiare opinione. Età : 18 anni.

PROFESSOR ISAAC GILMORE. Scienziato russo , ha ideato e costruito tutti cyborg della serie 00, escluso 001. Il suo intento era quello di migliorare l'uomo del futuro, ma scoperti i veri piani del Black Ghost si ribella e scappa con le sue creature. Shotaru Ishimori si identificava in questo personaggio (effettivamente Gilmore è il padre dei cyborg), tanto da dargli caratteristiche caratteriali simili alle sue e la stessa età : 63 anni (se Ishimori fosse ancora vivo).

Spero di essere stato esauriente nelle descrizioni... Riguardo alla storia: I nemici sono in ordine : Fantasmi Neri, Giganti e Dei, Nuovi Fantasmi Neri. La trama di ogni episodio si basa fondamentalmente nello scontro con un cyborg cattivo via via + potente. Trama spesso vista, ma molto coinvolgente.

Cyborg 009 è un prodotto validissimo che da noi non ha ottenuto il seguito meritato

Atomino

 1
Atomino

Episodi visti: 27/50 --- Voto 8
Una serie fantascientifica del famosissimo Ishimori, ben realizzata per l'epoca a parer mio,le storie son sempre attuali ben costruite,e la trama anche se in questa seconda serie, si discosta dal manga, è ben realizzata e coinvolgente, io non son un amante degli anime fantascientifici, ma questo comprende cosi tante caratteristiche che ne vale la pena di esser visto, io dispongo dell'edizione registrata direttamente dal satellite da italia teen television, ed il video è stato ripulito, e la qualità l'ha resa una chicca di cui son flice di possedere.

Cl@

 1
Cl@

Episodi visti: 50/50 --- Voto 9
Cyborg 009, dove un gruppo di 9 individui viene trasformato a loro insaputa in macchine da guerra, cyborg costruiti al solo scopo di essere l'esercito migliore del gruppo mercenario-terrorista Black Ghost (Fantasma Nero). I nostri dopo essere sfuggiti all'organizzazione affrontano diverse avventure fino allo scontro con il nuovo Fantasma Nero e i loro capi, i tre gemelli monaci. Questo è quanto avviene nella seconda serie dedicata al gruppo, del 1980. Storie liriche, drammatiche e melodiche sono state infarcite dall'autore. Sebbene questa sia la seconda serie e l'unica giunta in Italia, ne ho sempre apprezzato (seppur con un po' di ingenuità da parte dell'autore) le caratteristiche fantascientifiche.

In Cyborg 009 ognuno dei protagonisti (che poi IL protagonista è appunto 009) ha dei "superpoteri", che li diversi e unici.

001 Ivan Whisky, russo, bambino (neonato) con il dono della telecinesi e figlio dello scienziato Gamo Whisky, collega del Dottor Gilmor, mentore e "creatore" del gruppo.

002 Jet Link, americano, con la capacità di volare e nasone aerodinamico

003 Françoise Arnoul, francese, ex ballerina con il dono della super vista e super udito (forse la meno "cybernetica")

004 Albert Einrich, tedesco, è l'uomo arsenale, cyborg armato di missili nelle gambe, mano con incorporata pisola mitragliatrice, e mini bomba atomica. Caratteristico per gli occhi privi di pupille.

005 G-Junior, indiano pellerossa dalla forza erculea.

006 Chang Chan, cinese, il lanciafiamme umano

007 Great Britain, inglese, attore shakesperiano con la capacità di mutare forma a piacere

008 Pyunma, kenyota, ex guardia forestale, è l'elemento anfibio del gruppo, può respirare sott'acqua.

009 Joe Shimamura, giapponese, è il modello finale della serie 00, forte e soprattutto con la possibilità di accelerare fino a mach 3.


PS: ci sono ben 2 serie inedite in Italia, una del 66 (in bianco e nero e con le uniformi dei nostri bianche) e una del 2002, con uno stile che ricorda maggiormente quello del Sensei, con remake della seconda serie e nuove avventure, compresi camei (cioè comparsate) di altri eroi Ishinomoriani come Kikaider, l'androide rosso/blu visto nel recente Kikaider 02 edito dalla PlaMa e che ha una serie personale sempre del 2002.

Zooropa

 1
Zooropa

Episodi visti: 50/50 --- Voto 8
Pregevole trasposizione del manga di Ishinomori in questa serie SF popolarissima in giappone e piuttosto famosa anche in Italia nei primi anni '80.
Nonostante l'età, la trama semplicistica ed una notevole dose di ingenuità piuttosto diffusa, non si può non concedere che questo anime ha un'atmosfera davvero epica! Già dal primo episodio si comincia con la distruzione della terra sventata all'ultimo momento da Dio in persona!!! Wow!! Ai numerosi protagonisti viene lasciato lo spazio per svilupparsi nel corso della serie. Vale la pena dargli un'occhiata (anche solo per la valenza storica visto che il manga è addirittura degli anni '60) a prescindere dal fatto che vi piacciano o meno le serie Si-Fi.