logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

p4r4n014-321321

 7
p4r4n014-321321

Volumi letti: 2/6 --- Voto 1
Ridicolo e offensivo.
Questo "manga" tratto da un "anime" (ed in entrambi i casi metto i generi tra virgolette, così come non oserei mai considerare un vero "libro" quella roba delle sfumature di grigio) si può sintetizzare con quei due aggettivi.
In generale è oltremodo vergognoso in modo in cui scherza e rende superficiale due guerre mondiali.
Tutto può essere sdrammatizzato e riuscirci con classe e intelligenza è un grande merito, ma viceversa è un insulto intollerabile che conflitti che sono costati la vita a migliaia e migliaia di persone vengano ridicolizzati.
Nello specifico, mi chiedo come diavolo possano degli italiani leggere dell'Italia trattata come feccia e divertirsi.
Sono la prima a dire che il nostro è un paese disastrato e per molti versi degno del biasimo più duro, ma a leggere che durante la seconda guerra mondiale già prima di entrare in combattimento stavamo preparando casse di bandiere bianche mi ha fatto avvampare di rabbia.
Lo vogliamo far leggere ad i nostri soldati che hanno combattuto e sono morti in guerra? Vogliamo dirglielo che ora la loro morte è stata dimenticata da chi pensa che fossero capaci solo di sventolare bandiere di resa?
Una vergogna. Non ci sono altre parole per descrivere Hetalia.


 2
KamiEvans

Volumi letti: 2/6 --- Voto 8
Hetalia è il manga più divertente e demenziale che io abbia mai letto. Quando dovevo memorizzare qualcosa in storia dicevo "Allora, il biondone figo che fa Germania attaccò il femminile Polonia con il suo pony, e così inizio la seconda guerra mondiale". Ti fa imparare la storia divertendoti, insomma.
Purtroppo la nota dolente di questo manga sono i disegni: i personaggi sono caratterizzati benissimo (con tutti gli stereotipi) ma in alcune parti i disegni sembrano scan fatte male (un'esempio, nel secondo volume quando Francia propone le prime olimpiadi.)
Per il resto, adoro questo manga.

Ita-chan

 2
Ita-chan

Volumi letti: 2/6 --- Voto 9
Prima di iniziare, vorrei far presente che Hetalia: Axis Powers non è uno shounen come sopra riportato, bensì un seinen: la rivista su cui l'opera è attalmente serializzata (giugno 2012), Comic Birz, è infatti una testata seinen.

Chiarita questa piccola imprecisione, tuffiamoci nel mondo di Hetalia!

Nato come web comic, questo fumetto ne ha fatta di strada, tanto da invadere prima internet, poi gli scaffali dei fan, con un'ondata di polemiche e successo.

Polemiche prevedibili: sebbene Hetalia non sia il primo nè l'ultimo manga a far riferimento alla seconda guerra mondiale, è di certo il più canzonatorio e irriverente, a partire dal titolo!
Hetalia è un gioco di parole che significa "Italia inutile" con riferimento al ruolo del bel paese durante l'ultimo conflitto mondiale.

Forse per sfuggire a queste polemiche, dal secondo volume in avanti la storia (e la Storia!) si spostano dal 1939-1945 ai giorni nostri, focalizzandosi sulle curiosità culturali del mondo, viste attraverso gli occhi del Giappone.

Quali sono, dunque, gli ingredienti del successo di Hetalia? Sicuramente i personaggi, dal momento che le storie sono delle brevi strip in bilico tra umorismo e satira.

I personaggi sono le nazioni del mondo e si distinguono per un aspetto visivo curato (Himaruya studia design!) e per rispondere perfettamente allo stereotipo che circola dei loro abitanti!

Naturalmente, anche questo ha generato la sua buona dose di polemiche, sia in Italia che in Corea del Sud (si parla di coreani che vogliono far fuori il povero autore!).

Personalmente, credo che si tratti soltanto di pregiudizi: come già detto, la storia cambia del tutto piega nel secondo volume e, da una parodia di guerra, diventa uno spaccato delle assurdità contemporanee, soprattutto americane, alla faccia del titolo!

Come già accennato, le storie sono brevi, in foramto yonkoma (4 vignette lette dall'alto verso il basso) e forse per questo il manga ha venduto tanto in America (dove le strip hanno sempre goduto di una certa riverenza rispetto ai comics) e non ha attechito qui da noi.

In conclusione, assegno ad "APH" un bel 9: i personaggi e le loro relazioni sono certamente il punto più forte dell'opera, assieme alla sua indiscutibile originalità.
Non arriva al 10 perché l'autore non disegna sempre al massimo delle sue capacità, ma certamente, adesso che lavora per una rivista, gli toccherà darsi da fare!


 4
tsuna x-burner

Volumi letti: 1/6 --- Voto 4
Axis Powers Hetalia è uno shounen manga scritto da Hidekazu Himaruya, portato in Italia da J-pop al costo di 6,90 euro.

Allora premetto che ho premo il numero 1 semplicemente perché mi è stato regalato, altrimenti non lo avrei neanche adocchiato in quanto già l'anime non mi era piaciuto.
Inoltre il manga è descritto come comico e demenziale, beh il demenziale lo visto (e non mi è piaciuto) mentre la parte comica proprio non riesco a coglierla. Nessuna delle vignette - infatti il manga è impostato come una serie a strisce di vignette - mi ha fatto ridere e anzi le situazioni e le battute mi facevano veramente deprimere.
Inoltre un manga nel quale non c'è una vera è propria storia (perché quello della guerra è solo un pretesto per far interagire personaggi irritanti) non riesco ad accettarlo e non ascoltate quelli che dicono che sia un po' istruttivo altrimenti finite per prendere un brutto voto a scuola perché di istruttivo non c'è proprio nulla.

I disegni sono pessimi, penso uno dei più brutti mai visti ma che comunque si combina bene col tipo di opera (anche se per me c'è anche un po' di svogliatezza).
L'edizione invece è la cosa migliore, grande e sottile ma piena di pagine a colori e con sovraccoperta, inoltre è ben rilegato quindi tutto ottimo sotto questo punto di vista.
Per concludere non posso andare sopra il 4 semplicemente perché non mi ha fatto ridere (pur essendo un manga comico), il disegno non mi piace e non sono quasi riuscito ad arrivare alla fine del numero 1.


 0
HimeChan-

Volumi letti: 1/6 --- Voto 6
Mah, ho presto Hetalia perchè avevo visto un pò di puntate dell'anime.. Una volta che ho preso in mano il volume innanzitutto sono rimasta stupita dall'edizione gigante e sottilissima, dalle pagine a colori che senza dubbio sono ben fatte e dal tratto che mi sembra a volte curato ed a volte buttato li, a caso, come se fossero semplici bozze.

Non credo si possa parlare di trama.. Nè di un qualche filo logico all'interno della storia. Il manga è uno yonkoma - e cioè organizzato a strisce di vignette - che ha come unico scopo il far ridere il lettore. Certo, il fatto che parla delle guerre mondiali e dei paesi del mondo, potrebbe anche sembrare istruttivo, e sicuramente lo è, ma in quanto a comicità non ne ho riscontrata molta se non in una o due storielle. Ho fatto fatica a leggerlo e mi dispiace perchè l'anime era molto ma molto divertente e mi piaceva tantissimo.

Un'altra cosa non proprio carina di questo manga e che in quanto ad italiani dovremmo non tanto apprezzare è il fatto che ci descrivono come una mezza specie di zoticoni, amanti del buon cibo, delle donne ed un pò stupidozzi. Ma si dai, ridiamoci su.

Concedo la sufficienza a questo manga perchè in fin dei conti arrivata a fine volume nonostante mi sia un pò sforzata a capirlo e ad afferrare le battute mi è venuta voglia di sapere come continua, come si sviluppa e come si conclude.


 8
Smooth Criminal

Volumi letti: 1/6 --- Voto 9
Un manga tra i più divertenti ultimamente. Axis Power Hetalia, con la sua semplicità nei disegni, e anche nella trama, riesce davvero a farsi apprezzare da tutti. A fare colpo subito, è ovviamente l'idea di rendere delle nazioni delle persone, che parlando tra di loro, litigando e facendo i vari patti e alleanze, ripercorrono la storia, passando per le guerre mondiali e non. Necessaria per la lettura una minima conoscenza di storia e senso dell'umorismo, in particolare per noi italiani. Da leggere assolutamente se ci si vuol fare delle risate. Consiglio anche la visione della serie animata, che col doppiaggio, riesce forse ad esprimere ancora meglio le varie situazioni comiche.

Kouga

Volumi letti: 1/6 --- Voto 10
Non ho mai letto niente di così demenziale, divertente, stupido e al contempo istruttivo in vita mia! Se le Guerre fossero veramente così, credo non esisterebbe più la Pace! Potrei rovinarvi tutto parlando dei personaggi assolutamente stupendi, stereotipati e carismatici che compongono questo meraviglioso volume, ma non lo farò: Axis Power Hetalia va letto, goduto e riso sino all'ultima pagina. Consigliato a TUTTI!

Lucy95

 4
Lucy95

Volumi letti: 1/6 --- Voto 10
Stupido, comico, travolgente, perditempo, demenziale... e ci sono tantissimi altri aggettivi per descrivere questo fantastico manga! E' sicuramente qualcosa di innovativo e simpatico e lo consiglio a chiunque poiché non vi è traccia di nessuna violenza... bisogna solo conoscere un po' di storia per comprenderlo a fondo e divertirsi! Risate assicurate al 200%!

mimi-hiwatari

Volumi letti: 1/6 --- Voto 10
Premessa: questo è un manga che va visto in chiave <b>Comica</b>.
Axis Power Hetalia è un manga fantastico. E' capace di magnetizzare il lettore in modo stupefacente. Io stessa, che inizialmente lo reputavo un idea stupida, mi sono fatta rapire dalla sua simpatia in 2 ore (dopo 3 mesi che lo snobbavo). Nonostante la giovane età, l'autore è riuscito a creare un manga di effetto nonostante sia costituito da storie brevi, comiche e che non cadono mai nel banale.
Ma passiamo alle informazioni: Axis Power Hetalia narra in chiave comica le vicende (raccontate fedelmente), le alleanze e la storia dei paesi del mondo, dove ogni stato è rappresentato da una persona umana (molto spesso <i>stereotipata</i> XD). I personaggi sono ben caratterizzati, tutti diversi tra loro, simpatici e adorabili, che entrano nel cuore dei lettori per le loro vicende simpatiche e comiche (specie il nostro protagonista Feliciano/Italia del nord xD <i>Pasta!</i>). Assolutamente consigliato, specie se si vogliono fare due risate !

nekochan

 8
nekochan

Volumi letti: 1/6 --- Voto 10
Hetalia si può descrivere in una parola: adorabile.
Cavolo, l'ho iniziato da appena un giorno e mezzo e già lo adoro. XD
Intanto l'idea di base è molto originale: la storia si basa sugli avvenimenti storici accaduti tra i vari Paesi, che sono rappresentati da dei giovani che incarnano le caratteristiche dei rispettivi Paesi; il tutto è ovviamente visto in chiave comica (di serio c'è davvero pochissima roba, anche se quando c'è è fatta bene ,_,)
I Paesi ci sono quasi tutti, chi più chi meno (qualcuno dovrà ancora arrivare forse) e la cosa più carina è che i fatti storici sono riportati fedelmente, ma appunto rivisti sotto un punto di vista "umano". E vedere i vari stereotipi rapportarsi tra loro è veramente lollissimo. XD
Sinceramente ve lo consiglio spassionatamente.